Categoria: Articoli con foto

Bacher e Bridgman, firme di prestigio al ‘burn Vertical Tour’

Bacher e Bridgman, firme di prestigio al ‘burn Vertical Tour’

Mancava soltanto il sigillo finale e adesso è arrivato. Il ‘burn Vertical Tour 2015’ si è concluso alla grande nell’Alta Badia Snowpark  a Corvara, con un ultimo atto dall’altissimo tasso spettacolare, un Contest di Slopestyle che ancora una volta ha messo in luce i grandissimi talenti italiani della disciplina confermando anche l’alto livello raggiunto dai nostri atleti.
I due podi parlano chiaro: nello Sci ancora una volta il migliore è stato il giovane azzurro e trentino doc Andreas Bacher che come sette giorni prima, nel penultimo Contest al Passo del Tonale, ha avuto la meglio su un atleta esperto come Stefan Schenk mentre il gradino più basso del podio è stato occupato da un’altra vecchia conoscenza del Tour (nonostante la giovane età), Denis Battisti. Altrettanto emozionante la gara dello Snowboard che ha registrato il successo dell’atleta azzurro DV3_5556, a precedere Mauro Bisol e Benno Planck.
Tutti loro, così come gli altri protagonisti di questa cavalcata vincente che è stato per tre mesi il ‘burn Vertical Tour 2015’ sono stati premiati all’interno del grande  Vertical Village in Zona Boè a  Corvara in Alta Badia/, teatro della tappa finale. Al centro del programma ancora una volta il title sponsor del Tour, l’energy drink di The Coca-Cola Company, che ama lo sport e stare in mezzo al pubblico, divertendo ed emozionando. È stato anche protagonista delle ‘burn Vertical Nights’, serate evento nelle quali grazie alle hostess dello staff  in abbinamento con i locali più alla moda hanno fatto vivere un’esperienza unica, come successo in Alta Badia.
Solo uno dei moltissimi appuntamenti proposti dal ‘’burn Vertical Tour 2015’ e dai suoi partner. Ci sono stati gli après-ski originalissimi, al ritmo di Birra Nastro Azzurro. C’è stata UniCredit che ha presentato Subito Banca Store l’iniziativa tramite la quale la banca offre ai propri Clienti la possibilità di acquistare prodotti in partnership con brand prestigiosi. Ci sono state le prove tecniche delle auto della nuova gamma Volvo con test drive gratuiti specifici. Gratuiti, come le prove tecniche degli sci marchiati Elan, storica Casa che equipaggia in Coppa del Mondo di Sci Alpino atleti come Massimiliano Blardone, Sarah Pardeller e Nicole Agnelli.
E ancora, Entremont che ha offerto una pausa gustosa con l’Emmental dal sapore originale anche perfetto per gli aperitivi o il formaggio Raclette, fondente e saporito, accompagnati dai prodotti del Salumificio Raspini. Partner che hanno consolidato nel tempo il loro rapporto con l’organizzazione del ‘Vertical Tour’, così come Ricola che ancora una volta ha portato in giro per l’Italia le sue tisane e caramelle che sono state gettonatissime presso il pubblico.  Ma il ‘burn Vertical Tour 2015’ non sarebbe stato lo stesso senza Eider e i suoi capi della linea Crossover che ha vestito tutto lo staff.
Un prezioso contributo al ‘burn Vertical Tour 2015’ è stato offerto dal quotidiano ‘Tuttosport’  e dal mensile di settore ‘Pointbreak’ che hanno accompagnato l’avventura seguendola passo dopo passo insieme a dovesciare.it, portale che presenta i più completi bollettini neve.
In Alta Badia  è calato il sipario, in attesa di mettere in cantiere la prossima edizione come conferma Flavio Gallarato, il capo dell’organizzazione curata dalla società torinese Event’s Way: «Ancora una volta la nostra scommessa si è rivelata vincente, segno che negli anni abbiamo saputo seminare bene e creare consenso in primis nel pubblico che anche in questa edizione fortunatamente non è mai mancato. Voglio ringraziare gli atleti che ci permettono di offrire sempre uno spettacolo unico, oltre che le amministrazioni locali e i partner che hanno sposato con entusiasmo la filosofia del Tour. Senza di loro tutto questo non sarebbe possibile. E se i riscontri sono questi, ripartire ogni volta diventa più facile».

Vivi l’esperienza di una romantica cena in alta quota!

Vivi l’esperienza di una romantica cena in alta quota!

A Bardonecchia, nota località sciistica delle Alpi, è possibile prenotare un gatto delle nevi per cenare in uno dei rifugi più suggestivi sulle piste del comprensorio.

A pochi km dalla Francia, la cucina di questa valle vi propone tutti piatti sfiziosi per degustare le specialità della zona.

snowcat (2)

Ecco una foto degli Snowcat di Bardonecchia: Black Bear, Pink Panther e Wild Cat, qual è il vostro preferito?

Che sia per una cena tra amici, per un compleanno o per una serata romantica, la cena al Chesal merita il primo posto nella lista delle cose da fare durante l’inverno.

Questi gatti delle nevi sono cabinati e riscaldati, partono tutti i giorni da Campo Smith a chiusura piste (dalle 17.30) e per raggiungere il ristorante avrete la possibilità di godervi un bel giro panoramico.

A cena, una deliziosa sala ristorante con vetrata che si affaccia su Valle Stretta saranno solo il contorno di una magnifica serata. Cinque menù tra cui scegliere: Raclette, Pierrade, Polenta, Fondue o menù Quota 1805.

chesal notte

La chiusura della stagione invernale è alle porte, prenotate al numero +39 0122 744 173

tutte le info su chesal1805.com

Gite neve organizzate 7 – 8 marzo – Pullman da Como Lecco Milano

Gite neve organizzate 7 – 8 marzo – Pullman da Como Lecco Milano

Cerchi una gita sulla neve organizzata per il 7 e 8 marzo 2015?  Dovesciare ti porta a sciare sulla pista illuminata più lunga della Svizzera, in  esclusiva di sabato sera. Con soli 49 euro potrai avere trasporto in pullman dalle principali città lombarde, incluse Lecco, Como e Milano, cena e skipass notturno.

Tu non devi preoccuparti di nulla, basta solo iscriverti su  www.dovesciare.it/eventi e scegliere la partenza più comoda tra le  tante previste:

Milano Bovisa o Milano Bicocca – Monza – Lissone – Inzago – Rescaldina – Saronno – Como – Lecco – Bergamo

Penseremo noi alla tua cena in quota grazie al ristorante all’arrivo del primo tronco della funivia del Corvatsch (incluso nel prezzo) e come detto al tuo trasporto sino agli impianti senza che tu debba guidare di notte dopo una bella sciata. Non dovrai prenotare nessun hotel né spendere altri soldi per una camera perché dopo la sciata ti riporteremo in Italia mentre tu potrai comodamente dormire o riposare sul pullman.

Abbiamo pensato anche a scegliere il migliore tracciato in notturna, ovvero la pista illuminata più lunga della Svizzera da dove sarà possibile ammirare dall’alto una delle località più VIP dell’intero arco alpino, Sankt Moritz. Naturalmente anche lo skipass è incluso nel prezzo totale di 49 euro. Lo splendido panorama dell’Engadina di notte con le luci dei  rifugi e degli chalet (oltre che quelle della pista) invece non ha prezzo!

Per iscrizioni e ulteriori dettagli vai su www.dovesciare.it/eventi

Sestriere, Maiocco e Corrias si prendono il ‘burn Vertical Tour’

Sestriere, Maiocco e Corrias si prendono il ‘burn Vertical Tour’

Parla molto torinese  il secondo appuntamento con il Contest di Snowboard Slopestyle per il ‘burn Vertical Tour 2015‘, il più importante circuito italiano del settore. Sui salti e i rail dello Snowpark di Sestriere sono stati infatti gli atleti di casa a fare la voice grossa sia nella gara riservata ai Seniores che agli Juniores, inserita per la prima volta in calendario.
Una trentina in tutto i partecipanti che hanno potuto godere delle perfette condizioni di allestimento del Park, riuscendo a dribblare anche neve e nebbia che successivamente sono arrivate copiose. Nella gara Seniores successo del valsusino Gian Marco Maiocco, ex atleta dello Snowplanet di Sauze d’Oulx e grande specialista della disciplina. Ha battuto il mantovano Marco Donzelli, già secondo nel primo Contest stagionale a Madonna di Campiglio e soprattutto azzurro di Coppa Europa, mentre il gradino più basso del podio è stato occupato da un altro atleta di Sauze targato Snowplanet, Yuri Maciotta. Tra i più giovani invece tripletta firmata dallo Snowplanet con Davide Corrias che ha battuto i compagni di club Alessandro Joannas e Riccardo Mareliati. Complessivamente il livello è stato decisamente alto, in attesa di nuove prove negli ultimi tre appuntamenti stagionali con il Contest.
Altro spettacolo, nella tappa valsusina del ‘burn Vertical Tour 2015’ è stato offerto dal 2° ‘Vialattea Il Flash Mob’. Sulla note di “I gotta feeling” dei Black Eyed Peas, nonostante la fittissima nevicata che si abbattuta sul Vertical Village nell’area del Cit Roc e che ha reso ancora più suggestiva l’ambientazione, sono state diverse centinaia le persone che si sono radunate per scatenarsi liberamente, dimostrando che l’idea di Vialattea, subito sposata dagli organizzatori del ‘burn Vertical Tour’, i torinesi Event’s Way è vincente. Si chiude così un weekend che per il Tour e più in generale per Sestriere è da archiviare con il circoletto rosso: tantissimi turisti sulle piste e in paese, soddisfazione generale per le strutture, l’innevamento e l’offerta che è sempre eccellente.
Il ‘burn Vertical Tour 2015’ è stato il valore aggiunto, con tutti i suoi appuntamenti e la variegata offerta che ha proposto: la ‘burn Vertical Night’ al Kovo e le degustazioni dell’energy drink prodotto da The Coca-Cola Company, l’Aprés-ski con la Birra Nastro Azzurro al Robe di Kappa  Cafè, ma anche le prove tecniche con gli sci Elan, i test drive con le vetture della nuova gamma Volvo, i giochi in collaborazione con UniCredit e la sua Genius Card  nella speciale edizione UEFA Champions League, le degustazioni di prodotti Entremont, Rìcola e Raspini, la possibilità di ammirare la nuova linea di abbigliamento Crossover firmata Eider.
Tutto raccontato sul sito internet ufficiale, via social sulla nostra pagina Facebook e sul nuovo profilo Instagram, #vertical_tour ma anche dai media partner ufficiali, il quotidiano ‘Tuttosport’ (nella sua edizione nazionale) e il mensile di settore ‘Pointbreak’. In più è attiva anche una partnership con dovesciare.it, portale che presenta i più completi bollettini neve, tutte le news e gli appuntamenti in tutte le località montane d’Italia.

LE TAPPE SUCCESSIVE DEL ‘BURN VERTICAL TOUR 2015’
21-22 febbraio 2015 Abetone (Pt)
28 febbraio e 1° marzo Canazei Val di Fassa (Tn)
7-8 marzo 2015 S. Martino di Castrozza (Tn) – Contest Slopestyle
14-15 marzo Passo del Tonale (Tn-Bs) – Contest Slopestyle
21-22 marzo Alta Badia (Bz) – Finale Contest Slopestyle

Alleghe, tutto pronto per il burn Vertical Tour 2015

Alleghe, tutto pronto per il burn Vertical Tour 2015

Il ‘burn Vertical Tour 2015‘ ancora una volta torna ad Alleghe, una delle mete che non possono mancare nel calendario dell’unico circuito italiano capace di abbinare sport ad altissimo livello, divertimento, degustazioni d’eccellenza ed eccitazione. Giunto alla sua ottava edizione, il ‘burn Vertical Tour 2015’ sposa un’altra volta quest’angolo delle Dolomiti per fare tappa il 7 e 8 febbraio prossimi a Piani di Pezzè per due giorni che si annunciano indimenticabili.
Tante le novità nel 2015 a partire dall’arrivo come title sponsor di burn, l’energy drink di The Coca-Cola Company che ama lo sport, ma soprattutto ama stare in mezzo al pubblico, divertendo ed emozionando. La bevanda si potrà gustare gratuitamente all’interno del ‘Vertical Village’, ma sarà anche protagonista assoluta delle ‘burn Vertical Nights’, serate evento nei  locali più alla moda che permetteranno, graziealle hostess dello staff, di vivere un’esperienza unica. Ad Alleghe succederà sabato 7 febbraio dalle 23 al Pub Coldai. E in anteprima al pomeriggio dalle 16.30 spazio all’Aprés-ski, al ritmo di Birra Nastro Azzurro alla Grande Baita Civetta.
Tutto il personale del ‘burn Vertical Tour 2015’ in questa edizione è vestito Eider, azienda che ad Alleghe è di casa visto che sponsorizza il comprensorio sciistico locale.  L’abbinamento con il ‘burn Vertical Tour 2015’ prevede capi della linea Crossover, la più versatile per un utilizzo tecnico ma dall’appeal urbano, e nasce dalla consapevolezza che la manifestazione rispecchia appieno il modo di intendere la montagna e lo sci del marchio, legato al divertimento e alla condivisione, non alla performance fine a se stessa.  Inoltre all’interno del ‘Vertical Village’ in entrambe le giornate di presenza ad Alleghe ci sarà tempo per le prove tecniche gratuite di materiale offerte da Elan (lo sci di Massimiliano Blardone, Sarah Pardeller e Nicole Agnelli in Coppa del Mondo) che in ogni tappa presenterà i suoi gioiellini realizzati con materiali innovativi, da testare in pista.
Il ‘burn Vertical Tour’ si muove grazie alle auto della nuova gamma Volvo (come XC60, XC70, V40 e V60) e in cinque delle località toccate dal circuito sarà possibile per il pubblico effettuare test drive gratuiti per provare i nuovi modelli improntati alla ricerca tecnologica che sposa l’efficienza con il massimo rispetto dell’ambiente.  E ancora una volta al fianco del ‘burn Vertical Tour 2015’ ci sarà UniCredit che presenterà Genius Card nella speciale edizione UEFA Champions League, carta prepagata nominativa ricaricabile con codice IBAN dedicata alla grande competizione calcistica.
Inoltre sarà presente Entremont, presso il cui stand sarà possibile concedersi una pausa saporita scegliendo tra l’Emmental caratterizzato dal suo sapore fruttato (perfetto per tutti gli aperitivi) o il formaggio Raclette, fondente e saporito. Sarà l’occasione per molte persone, in ogni tappa, di scoprire un piatto tipicamente francese, la ‘Raclette’, vedere come prepararlo e poterlo assaggiare in compagnia. Accanto a questo ci saranno i gustosi prodotti del Salumificio Raspini, così come gli assaggi ghiotti di caramelle e tisane e prodotte da Ricola, storico e gustosissimo partner del Tour.
Tutto quello che succederà al ‘burn Vertical Tour 2015’ verrà raccontato sul sito internet ufficiale, via social sulla nostra pagina Facebook e sul nuovo profilo Instagram, #vertical_tour ma anche dai media partner ufficiali, il quotidiano ‘Tuttosport’ (nella sua edizione nazionale) e il mensile di settore ‘Pointbreak’. In più è attiva anche una partnership con dovesciare.it, portale che presenta i più completi bollettini neve, tutte le news e gli appuntamenti in tutte le località montane d’Italia.

Pomatt Telemark, riscopri un’antica tecnica in Val Formazza

Pomatt Telemark, riscopri un’antica tecnica in Val Formazza

Cresce l’attesa per il 6^ raduno “Pomatt Telemark”, in programma il weekend del 6/7/8 febbraio sulle nevi della Val Formazza.
Nato per valorizzare e promuovere questa particolare tecnica sciistica, Pomatt Telemark è una tre giorni di festa è aperta a tutti: chi già pratica il telemark, chi vuole affinare la propria tecnica e soprattutto chi vuole provare questa antica tecnica col supporto di maestri qualificati.
Un momento della scorsa edizioneIl Telemark, nome che deriva dalla contea norvegese in cui lo sci è nato, è una delle primissime tecniche sviluppatesi per affrontare le discese ed è detta “del tallone libero” proprio perché lo scarpone è attaccato allo sci solo in punta e quindi il tallone si può alzare.
Questa particolare tecnica sciistica, andata in disuso intorno agli anni ’40 del secolo scorso, è ritornata in auge negli anni ’70, inizialmente negli Stati Uniti, poi anche in altre parti del mondo, come “ritorno alle origini” in risposta alla tecnologia sempre più esasperata utilizzata nello sci alpino. Proprio a sottolineare questo aspetto retrò, spesso il telemark viene praticato con abbigliamento non propriamente tecnologico.

Raduni degli appassionati di questa tecnica sono nati negli anni scorsi in Italia e in Europa, e si risolvono in una grande festa, dove accanto al momento “sportivo” non mancano mai appuntamenti conviviali.
E proprio con questo spirito gli organizzatori hanno approntato un programma di tre giorni che soddisferà sia chi predilige l’aspetto sportivo sia i festaioli: venerdì 6 febbraio dalle 14.00 alle 16.00 ci sarà l’accoglienza per i partecipanti e una sciata dimostrativa presso il campo scuola della frazione Valdo; dalle ore 20.00 è previsto un apericena presso il Bar Alpenrose di Fondovalle.

Sabato 7 febbraio la giornata inizierà alle 9.00 con l’accoglienza presso il campo scuola di Valdo; durante l’intera mattinata sarà possibile provare il telemark, mentre nel pomeriggio ci sarà una “gara a sorpresa” e la sera si terrà, presso l’Albergo Corno Brunni, un grande party.

La tre giorni si chiuderà in bellezza domenica 8 febbraio con la possibilità di provare, con l’ausilio dei maestri formazzini, a sciare con questa particolare tecnica.

Ulteriori informazioni sul sito valformazza.it.

 

Nuove linee programmatiche per Monterosa SpA

Nuove linee programmatiche per Monterosa SpA

 

Monterosa SpA statracciando in questi giorni le linee programmatiche della propria attività.

“Individuando obiettivi a breve, medio e lungo termine, l’auspicio è quello di poter presto cogliere i frutti degli interventi più urgenti e di poter allo stesso tempo lavorare con assiduità e concentrazione alle problematiche più articolate, in tempi ragionevoli e accettabili” commenta Luca Bieler Presidente della società, che prosegue: “Intendiamo fare un lavoro di riassetto del personale, a valorizzazione della capacità di produzione e della disponibilità umana, aspetti che per mio credo personale sicuramente faranno la differenza nel nuovo orientamento di Monterosa.”

Il cronoprogramma è stato dunque delineato, verrà condiviso in occasione del Consiglio di Amministrazione della prossima settimana, e comprende:

–        L’analisi disincantata delle gravi ricadute della crisi economica nazionale e internazionale sull’andamento economico di Monterosa SpA: l’attuale dissesto finanziario dell’azienda impone importanti riflessioni che potrebbero potenzialmente tradursi in dolorose scelte strutturali, doverose, seppur impopolari all’interno della stessa;

–        L’individuazione di linee e obiettivi a medio e lungo termine per le future strategie di comunicazione e marketing, così da aumentare i flussi di clientela nel comprensorio, nelle differenti stagioni e secondo un attento esame dei target e delle potenzialità dell’area.

–        La riduzione dei costi del personale.

–        La sensibilizzazione e l’individuazione di leve motivazionali per il personale assunto. Oltre alla messa in atto di stimoli produttivi, finalizzati a un aumento del senso del dovere, tradotto concretamente in una maggior cura del proprio posto di lavoro, dei materiali e dei mezzi che l’azienda affida al personale.

–        Un intervento importante sulla percezione della qualità del servizio erogato, connesso necessariamente a una policy aziendale ispirata all’ospitalità, alla gentilezza, alla preparazione (intesa come conoscenza informata del proprio territorio e dell’ambito in cui si opera) e alla disponibilità di tutti i dipendenti a cooperare per il bene dell’azienda. “Se ognuno fa il “suo” e lo fa bene…”.

Punti di partenza per i nuovi obiettivi e per le nuove strategie devono necessariamente essere:

–        La consapevolezza che la concorrenza si nutre e si avvantaggia delle nostre debolezze;

–        La Monterosa SpA non è unicamente un’azienda ma un’idea geografica ben definita della quale fanno parte un insieme di realtà le quali devono unirsi con obiettivi comuni, strutturarsi per fare sistema, così da raggiungere risultati importanti, congiuntamente.

–        I concetti di “destinazione turistica” e “prodotto turistico” devono ispirare vertici aziendali e maestranze a dare il meglio e il massimo per crescere come stazione e come località alpina.

–        Il cambio ai vertici della società deve necessariamente rappresentare un taglio con il passato e un nuovo punto di partenza.

–        Alla politica locale e regionale chiediamo di essere messi in condizione di poter lavorare serenamente con una programmazione efficace, condivisa e duratura.

–        I progetti di espansione (ad es. Alplinks) possono e devono consentirci di entrare a far parte del gotha dello sci mondiale per il bene futuro della società e delle prossime generazioni: generare indotto e sviluppare le potenzialità professionali del comprensorio darà modo al territorio di tenere e mantenere attiva la popolazione locale, impedendo un progressivo depauperamento della fascia produttiva, il rischioso scemare delle nuove leve e la perdita graduale della memoria collettiva di tradizioni: valori e capacità fortemente integrate, caratterizzanti e peculiari del territorio valdostano.

–        Il consolidamento dell’attività freeride e la valorizzazione dell’impianto Salati-Indren, ovvero la porta di accesso al Monte Rosa: a partire dal proseguimento delle attività di qualificazione urbanistico-ambientale dell’edificio di arrivo del funifor di Indren, si intende procedere a una generale riconsiderazione del potenziale turistico-economico delle attività connesse al fuori pista (invernale) e al raggiungimento del ghiacciaio e delle principali destinazioni montane dell’area (rifugi, massiccio del rosa, percorsi trekking ed escursioni transnazionali), sia in inverno che in estate.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Madonna di Campiglio, primo Contest per il ‘burn Vertical Tour’

Madonna di Campiglio, primo Contest per il ‘burn Vertical Tour’

Il ‘burn Vertical Tour 2015‘ entra nel vivo e sceglie il Trentino Alto Adige per il suo primo contest stagionale di Slopestyle : succederà il 17 e 18 gennaio a Madonna di Campiglio con il ‘Vertical Village’ sempre attivo in Località Fortini per due giorni dalle 9.30 alle 16.30. Domenica poi il clou con la sfida tra i migliori interpreti dello snowboard slopestyle sugli impegnativi kicker dell’Ursus Snowpark di Campiglio, universalmente riconosciuta come una delle prime tre strutture in Italia. In gara il meglio che la specialità possa offrire, a cominciare dai due giovani azzurri Marco Donzelli (più volte a segno nella storia del ‘Vertical Tour’) e Nicola Dioli che sono atleti già visti in Coppa del Mondo e Coppa Europa. Con loro anche il veneto Mauro Bisol, il bulgaro d’Italia Emil Goranov che ha trionfato nelle finali del ‘Vertical Tour 2014, il bolzanino Alex Reiner.
Questa è infatti la più grande novità della prossima stagione: l’arrivo come title sponsor di burn, l’energy drink di The Coca-Cola Company che ama lo sport, ma soprattutto ama stare in mezzo al pubblico, divertendo ed emozionando. Il format del ‘burn Vertical Tour 2015’ raggiungerà il suo momento clou con le cinque tappe del ‘Contest Slopestyle’ che vedrà scendere in pista molti tra i migliori specialisti mondo della disciplina, fresca di debutto alle Olimpiadi.
Successivamente appuntamenti a Passo San Pellegrino Val di Fassa (31 gennaio e 1° febbraio 2015), Canazei Val di Fassa (28 febbraio e 1° marzo), S. Martino di Castrozza (7-8 marzo 2015), Passo del Tonale (14-15 marzo) prima della finalissima prevista il 21 e 22 marzo in Alta Badia.
Le prove tecniche di materiale verranno offerte da Elan (lo sci di Massimiliano Blardone, Sarah Pardeller e Nicole Agnelli in Coppa del Mondo) che in ogni tappa presenterà i suoi sci realizzati con materiali innovativi, da testare gratuitamente in pista. Al centro del programma come al solito ci sarà la voglia di fare di ogni weekend un appuntamento indimenticabile per il pubblico, anche grazie al contributo insostituibile dei partner. In primis burn che oltre ad essere gustabile all’interno del ‘Vertical Village’, sarà anche protagonista delle ‘burn Vertical Nights’, serate evento nelle quali, grazie alle hostess dello staff, i locali prescelti nelle mete toccate dal Tour vivranno un’esperienza unica. E nel pomeriggio, spazio all’Aprés-ski, al ritmo di Birra Nastro Azzurro. Tornerà Entremont  con assaggi di Emmental e Raclette, accanto ai prodotti del Salumificio Raspini, alle tisane e caramelle prodotte da Rìcola. E ancora Unicredit che presenterà Genius Card nella speciale edizione UEFA Champions League, oltre alle auto della nuova gamma Volvo grazie alle quali sarà possibile per il pubblico effettuare test drive gratuiti. E l’intero staff del ‘burn Vertical Tour 2015’ sarà vestito Eider. Tutto quello che succederà al ‘burn Vertical Tour 2015’ verrà raccontato sul sito internet ufficiale, via social sulla nostra pagina Facebook e sul nuovo profilo Instagram, #vertical_tour ma anche dai media partner ufficiali, il quotidiano ‘Tuttosport’ (nella sua edizione nazionale) e il mensile di settore ‘Pointbreak’.

Slopestyle, parte il ‘burn Vertical Tour’

Slopestyle, parte il ‘burn Vertical Tour’

Unico, inimitabile, coinvolgente più che mai: il ‘Vertical Tour’ sta per debuttare con la sua ottava edizione e rimane ancora una volta il più importante circuito italiano capace di abbinare sport e divertimento, spettacolo e degustazioni, prove tecniche e adrenalina in un’unica formula vincente. Succederà anche quest’anno, a partire dal 29 dicembre quando sulle nevi di Cervinia prenderà ufficialmente il via il ‘burn Vertical Tour 2015‘.
Questa è infatti la più grande novità della prossima stagione: l’arrivo come title sponsor di burn, l’energy drink di The Coca-Cola Company che ama lo sport, ma soprattutto ama stare in mezzo al pubblico, divertendo ed emozionando. «Siamo molto contenti di partecipare al ‘burn Vertical Tour’ – commenta Federico Frigieri, burn champion per l’Italia – perchè rappresenta una conferma dell’interesse del brand per le discipline invernali, dopo la partecipazione alle Olimpiadi di Sochi come sponsor ufficiale delle gare di snowboard. È un legame importante quello tra burn e lo sport invernale, confermato dai numerosi atleti di livello internazionale che fanno parte della burn Crew e che saranno presenti nelle tappe più importanti». E’ il gruppo di stelle assolute come i norvegesi Ståle Sandbech (numero due al mondo e argento alle Olimpiadi di Sochi 2014), Emil Ulsletten e Sven Thorgren (rispettivamente 7 e 10 al mondo)
Il format del ‘burn Vertical Tour 2015’ raggiungerà il suo momento clou con le cinque tappe del ‘Contest Slopestyle’ che vedrà scendere in pista molti tra i migliori specialisti della disciplina, fresca di debutto alle Olimpiadi, e che avrà un montepremi dedicato (il regolamento con i moduli d’iscrizione sarà disponibile sul sito www.verticaltour.it). Il via con una tappa classica, quella di Cervinia il 29 e 30 dicembre per una sorta di Capodanno anticipato. Ma sarà solo l’inizio perché a gennaio arriveranno un paio di località nuove e di prestigio assoluto come Madonna di Campiglio e Passo San Pellegrino per chiudere il mese di gennaio. E poi in rapida successione vecchie conoscenze come Alleghe, le montagne olimpiche di Sestriére, Abetone, prima del ritorno a Canazei. E ancora San Martino di Castrozza e Passo del Tonale prima della finalissima in Alta Badia.
Le prove tecniche di materiale verranno offerte da Elan (lo sci di Massimiliano Blardone, Sarah Pardeller e Nicole Agnelli in Coppa del Mondo) che in ogni tappa presenterà i suoi sci realizzati con materiali innovativi, da testare gratuitamente in pista. Al centro del programma come al solito ci sarà la voglia di fare di ogni weekend un appuntamento indimenticabile per il pubblico, anche grazie al contributo insostituibile dei partner. In primis burn che oltre ad essere gustabile all’interno del ‘Vertical Village’, sarà anche protagonista delle ‘burn Vertical Nights’, serate evento nelle quali, grazie alle hostess dello staff, i locali prescelti nelle mete toccate dal Tour vivranno un’esperienza unica.
E nel pomeriggio, spazio all’Aprés-ski, al ritmo di Birra Nastro Azzurro. Tornerà Entremont con assaggi di Emmental e Raclette, accanto ai prodotti del Salumificio Raspini, alle tisane e caramelle prodotte da Ricola. E ancora Unicredit che presenterà Subito Banca Store oltre alle auto della nuova gamma Volvo grazie alle quali sarà possibile per il pubblico effettuare test drive gratuiti. E l’intero staff del ‘burn Vertical Tour 2015’ sarà vestito Eider. Tutto quello che succederà al ‘burn Vertical Tour 2015’ verrà raccontato sul sito internet ufficiale, via social sulla nostra pagina Facebook e sul nuovo profilo Instagram, #vertical_tour ma anche dai media partner ufficiali, il quotidiano ‘Tuttosport’ (nella sua edizione nazionale) e il mensile di settore ‘Pointbreak’.

LE TAPPE DEL BURN VERTICAL TOUR 2015

29-30 dicembre 2014 Cervinia (Ao)
17-18 gennaio 2015 Madonna di Campiglio (Tn) – Contest Slopestyle
31 gennaio e 1° febbraio 2015 Passo San Pellegrino Val di Fassa (Tn)
7-8 febbraio 2015 Alleghe (Bl)
14-15 febbraio 2015 Sestrière (To) – Contest Slopestyle
21-22 febbraio 2015 Abetone (Pt)
28 febbraio e 1° marzo Canazei Val di Fassa (Tn) – Contest Slopestyle
7-8 marzo 2015 S. Martino di Castrozza (Tn)
14-15 marzo Passo del Tonale (Tn-Bs) – Contest Slopestyle
21-22 marzo Alta Badia (Bz) – Finale Contest Slopestyle

Alpi Centrali: i primi due incontri del progetto “il campione nelle scuole”

Alpi Centrali: i primi due incontri del progetto “il campione nelle scuole”

Comunicati stampa Comitato FISI Alpi Centrali

 

 

vanzone171214Primi due incontri del ciclo “Il Campione nelle Scuole” progetto dalla commissione scuole del Comitato FISI Alpi Centrali e coordinato dal consigliere regionale Guidina Dal Sasso. Ieri, mercoledì a Vanzone, ed oggi, giovedì, a Pieve Vergonte si sono svolti i primi due appuntamenti di questo ciclo di incontri che vuole promuovere l’attività sportiva, attraverso le discipline invernali, nel mondo della scuola.  A Vanzone protagonista è stata la skeletonista azzurra, oggi ritirata dalle competizioni, Costanza Zanoletti che, fra le altre cose, vanta ben due partecipazioni alle olimpiadi: Torino 2006 e Vancouver 2010. Oggi, invece, protagonista è stato il fondista lombardo, anche lui ritiratosi dall’attività agonistica, Pietro Brogini medaglia d’oro nella staffetta e nei 30 chilometri ai mondiali svedesi di sci nordico. Entrambi hanno saputo “rapire” l’attenzione dei giovani studenti (gli incontri sono rivolti ai ragazzi delle scuole elementari) raccontando la loro esperienza di vita e la loro esperienza sportiva ponendo particolare attenzione sul ruolo della scuola, della famiglia e dei vari sci club. I due protagonisti, insomma, si sono raccontati apertamente parlando anche di come l’attività sportiva sia stata propedeutica per la salute e per conoscere meglio il proprio corpo. Ora il progetto “Il Campione nelle Scuole” si ferma per la pausa natalizia delle scuole, ma riprenderà il prossimo mese di gennaio con una serie di incontri già calendarizzati: il prossimo sarà ad Ornavasso. Come detto il progetto “Il Campione nelle Scuole” è stato fortemente voluto dal Comitato FISI Alpi Centrali e dopo questa serie di incontri nelle scuole del territorio, promuoverà delle vere e proprie giornate sulla neve per far provare direttamente “sul campo”, le emozioni degli sport invernali.