Autore: Ufficio Stampa Newspower

DOLOMITES SASLONG HM: CHE SPETTACOLO! CHEVRIER E STENTA CAMOSCI IN VAL GARDENA

DOLOMITES SASLONG HM: CHE SPETTACOLO! CHEVRIER E STENTA CAMOSCI IN VAL GARDENA

I vincitori Xavier Chevrier e Caterina Stenta

Bel sole a riscaldare i runners della 3.a edizione della Dolomites Saslong Half Marathon
Vincono il valdostano Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, sorpresa di giornata
Podio per Daniele Felicetti e Andreas Reiterer tra i maschi, Manuela Marcolini e Justine Jendro tra le donne
Manuela Perathoner: “Giornata di grande sport in Val Gardena, siamo tutti molto contenti del nostro lavoro”

Il sole bacia i… bei runners della 3.a edizione della Dolomites Saslong Half Marathon che oggi, nella splendida cornice della Val Gardena, si sono sfidati lungo il percorso attorno al Gruppo del Sassolungo, dove a vincere in solitaria sono stati il valdostano di Fénis, Xavier Chevrier, e la friulana di Trieste, Caterina Stenta.
Paesaggi spettacolari e panorami mozzafiato hanno regalato emozioni fin dalle 8.30 del mattino, quando il primo blocco dei partenti è scattato all’ombra dell’Hotel Cendevaves, dal ladino ‘cento sorgenti’ che nascono e scorrono in questa zona di Monte Pana, per i 21 km e 900 metri di dislivello della gara allestita alla perfezione dall’ASV Gherdeina Runners con il supporto di Under Armour. È stata inoltre l’occasione per festeggiare un gradito ritorno nel mondo delle competizioni, il tanto amato… pasta party a fine gara, all’aperto, a regalare un momento conviviale agli atleti.
Gara maschile emozionante, ma solo per quanto riguarda le posizioni basse del podio perché per la vittoria, riprendendo una famosa citazione tanto cara al ciclismo, è stato fin da subito ‘un uomo solo al comando’ che non ha lasciato spazio agli avversari. Pronostici rispettati per Xavier Chevrier, campione mondiale (squadre), europeo e italiano di corsa in montagna, che alla sua prima apparizione alla Dolomites Saslong HM ha saputo conquistare la vittoria in terra altoatesina con una prestazione di assoluto valore, fermando il cronometro a 1h33’14’’ e abbassando il limite della gara di oltre 5 minuti. Non c’è stata storia, nonostante al valdostano, due giorni fa, sia stata somministrata una fiala di vaccino anti-Covid che lo ha un po’ debilitato. Il podio si è poi completato con il trentino Daniele Felicetti, staccato di 1’30’’, autore di una gara molto regolare in cui fin dai primi chilometri ha raggiunto la seconda posizione e l’ha mantenuta fino al traguardo. Terzo gradino per l’altoatesino Andreas Reiterer giunto a 2’54’’ dal vincitore, capace di vincere la sfida per il podio con il veneto Luca Cagnati, ‘scoppiato’ nell’ultimo km. Tra le donne, invece, grande sorpresa nel vedere la triestina Caterina Stenta tagliare il traguardo a braccia alzate, seppur con i crampi per quella che di fatto è la sua prima vittoria in una gara di trail running. All’arrivo confessa di avere il proprio punto forte nella discesa e di fare più fatica in salita: oggi, quando ha visto di poter rimanere con le più forti anche in salita, non ce n’è stato per nessuno. In discesa, per sua stessa ammissione, si è gettata a capofitto e ha raggiunto il traguardo con 48’’ di vantaggio sulla seconda classificata, l’emiliana Manuela Marcolini, e 1’39’’ sulla polacca di nascita e tedesca d’adozione Justine Jendro, altra sorpresa sul podio femminile di Monte Pana.
A fine giornata è Manuela Perathoner, presidente del comitato organizzatore ASV Gherdeina Runners, a tracciare un bilancio della giornata di trail running in Val Gardena: “Il bilancio finale è più che positivo: nonostante le restrizioni Covid abbiamo lavorato tanto e bene, siamo davvero contenti. Quest’anno, poi, abbiamo avuto uno splendido sole ad accompagnare grandi atleti alla loro prima apparizione qui in Val Gardena, che sono rimasti molto contenti del tracciato immerso nella natura, del tifo e delle persone. Per noi è stato un grande successo”. E ora dopo aver gustato il successo è già ora di pensare alla “Saslong” del 2022!
Info: www.saslong.run

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Classifica maschile
1 Chevrier Xavier Atl. Valli Bergamasche Leffe 01:33:14; 2 Felicetti Daniele 01:34:44; 3 Reiterer Andreas Asv Telmekom Team Suedtirol 01:36:08; 4 Cagnati Luca Atletica Valli Bergamasche 01:37:13; 5 Gardener Stefano 01:38:54; 6 Piazza Georg Asv Gherdeina Runners 01:43:14; 7 Innerebner Andreas Asc Lf Sarntal Raiffeisen 01:44:07; 8 Rasom Mauro U.S. Dolomitica Asd 01:45:39; 9 Clara Luca Asv Gherdeina Runners 01:46:05; 10 Messner Lukas 01:47:23

Classifica femminile
1 Stenta Caterina 02:04:22; 2 Marcolini Manuela G.S. Orecchiella Garfagnana 02:05:11; 3 Jendro Justine 02:06:02; 4 Pircher Petra Asc Laas Raiffeisen 02:08:20; 5 Thaler Edeltraud Asv Telmekom Team Suedtirol 02:09:25; 6 Senfter Irene A.S.D. Suedtirol Team Club 02:10:53; 7 Schio Federica A.S.D. Atletica Lupatotina 02:12:17; 8 Meloni Beatrice Gruppo Sportivo Alpini Sovere 02:13:43; 9 Gerlach Anna Ricarda Lg Telis Finanz Regensburg 02:15:36; 10 Sartori Maddalena G.S. Fraveggio 02:18:44

IL 14 GIUGNO PARTE LA CORSA… AL PETTORALE. APRONO LE ISCRIZIONI AL GIRO LAGO DI RESIA

IL 14 GIUGNO PARTE LA CORSA… AL PETTORALE. APRONO LE ISCRIZIONI AL GIRO LAGO DI RESIA

Poco più di un mese alla 21.a edizione del Giro Lago di Resia del prossimo 17 luglio
Ore 13 ‘Corsa delle Mele’, dalle 16 il via alla gara con partenza a blocchi
Iscrizioni aperte da lunedì 14 giugno fino alle ore 22 di martedì 13 luglio
35 euro per gara competitiva, ‘Just for Fun’, ‘Nordic Walking’ e ‘Handbike’

La cornice scenica non cambia, è sempre la stessa, quella che da anni ormai accoglie e anima il Giro Lago di Resia e che il 17 luglio prossimo vivrà la 21.a edizione di questa manifestazione podistica tanto amata e apprezzata dai runners. All’evento di Curon manca poco più di un mese, ma l’attesa cresce a dismisura per quella che si preannuncia una splendida giornata di sport nel cuore della Val Venosta, con il campanile sommerso a donare un’atmosfera ancora più magica alla competizione altoatesina e con il comitato organizzatore, presieduto da Gerald Burger, pronto ad aprire le iscrizioni. La corsa… quella ai pettorali, infatti, inizierà lunedì 14 giugno e rimarrà aperta fino alle ore 22 di martedì 13 luglio, con un unico mese disponibile per riservarsi un posto in griglia di partenza.
Il divertimento non mancherà con manifestazioni adatte a tutti, che permetteranno anche ai meno allenati e meno avvezzi alle competizioni di portare a termine il percorso attorno al Lago di Resia. Le zone di partenza e arrivo saranno allestite in prossimità del campanile sommerso, con lo ‘start’ che verrà dato a blocchi: ogni partecipante, in base al proprio livello di preparazione, potrà scegliere in piena autonomia la griglia da cui partire.
Come detto, però, non ci sarà solo la gara competitiva di 15,3 km ad allietare il pubblico del Giro Lago di Resia, ma anche altri formati pensati e studiati proprio per tutti. Il tracciato sarà lo stesso, ma le modalità in cui verrà affrontato no: si presenta così la ‘Just for Fun’ dove ognuno potrà partecipare senza l’assillo di classifiche e cronometro. Oppure ancora, la ‘Nordic Walking’ in cui si potrà prendere il via con la classica andatura dove saranno essenziali il contatto costante con il suolo e un uso attivo della parte superiore del corpo, mentre menzione particolare meritano gli ‘Handbiker’ che con i loro cavalli… in carbonio (l’acciaio è ormai passato di moda) sfileranno attorno al lago in un tripudio generale del pubblico che ogni anno li acclama. Infine, ma non per importanza e nemmeno in ordine cronologico visto che saranno i primi a partire, ci saranno anche i giovani rampanti impegnati nella bellissima e consueta ‘Corsa delle Mele’, dove i bambini dagli 8 ai 16 anni correranno su percorsi di distanza diversa in base alla loro età, con un pacco regalo speciale per tutti coloro che parteciperanno a questa bellissima iniziativa dedicata ai giovani. Ricco pacco gara anche per tutti i concorrenti della 21.a edizione del Giro Lago di Resia, con un utilissimo zaino e vari prodotti tipici compresi nella quota d’iscrizione.
Il programma di gare partirà alle ore 13, per l’appunto, con la ‘Corsa delle Mele’, mentre a seguire, dalle 16 in poi, partirà la gara vera e propria del Giro Lago di Resia, anticipata di qualche minuto dagli Handbikers.
Le iscrizioni aprono lunedì 14 giugno con le tariffe che appaiono super convenienti, considerando lo splendore e l’unicità di poter correre in un paradiso alpino di rara bellezza: quota d’iscrizione unica di 35 euro sia per la gara competitiva che per i format ‘Just for Fun’, ‘Nordic Walking’ o ‘Handbike’. La ‘Corsa delle mele’ è aperta ai concorrenti dagli 8 ai 16 anni.
Manca poco più di un mese allo spettacolo in Val Venosta con la corsa… attorno al Lago di Resia che parte con la corsa… alle iscrizioni.
Info: www.reschenseelauf.it

DOLOMITES SASLONG HM AI NASTRI DI PARTENZA. DA MONTE PANA SI PARTE ALLE 8.30

DOLOMITES SASLONG HM AI NASTRI DI PARTENZA. DA MONTE PANA SI PARTE ALLE 8.30

Stefano Gardener, vincitore nel 2019, in azione

Domani va in scena la 3.a edizione delle Dolomites Saslong Half Marathon
ASV Gherdeina Runners in cabina di regia con il supporto di Under Armour
Viabilità modificata con chiusura della SS243 per il Passo Gardena dalle 7.45 alle 10.30
Nel 2019 vinsero Stefano Gardener in 1h41’32’’ e Petra Pircher in 2h05’44’’

In Val Gardena non si attende altro che l’inizio della 3.a Dolomites Saslong Half Marathon, che domani prenderà il via da Monte Pana per uno spettacolo unico nel suo genere. L’ASV Gherdeina Runners, assieme al prezioso supporto di Under Armour – main sponsor della manifestazione, ha definito anche gli ultimi dettagli ed è ormai tutto pronto per la gara di trail running nella splendida cornice delle Dolomiti.
Il programma ufficiale parte oggi con il ritiro dei pettorali, momento in cui verranno richiesti ai partecipanti anche la dichiarazione di responsabilità e la copia del certificato ‘testato, vaccinato o guarito’, ovvero tampone negativo oppure certificato vaccinale oppure certificato di guarigione dal Covid.
L’attenzione poi si sposterà sulla giornata di domani con la gara attorno al Gruppo del Sassolungo che prenderà il via alle 8.30, anticipata di mezz’ora rispetto all’orario originale per motivi organizzativi e con la chiusura della strada SS243 che porta al Passo Gardena dalle 7.45 alle 10.30. Dopo la partenza dall’incantevole Monte Pana si sale subito di quota con l’ascesa che porterà gli atleti a raggiungere il rifugio Emilio Comici. Da qui, il percorso si svilupperà costantemente sui 2.200-2.300 metri di altitudine fino a raggiungere il rifugio Sasso Piatto, punto fondamentale della gara perché da lì comincerà la discesa che riporterà i runners a Monte Pana per l’arrivo.
Sarà una sfida all’ultimo respiro tra i grandi della corsa in montagna, con la lista di partenza che tra i nomi di spicco vede Stefano Gardener, l’ultimo vincitore dell’evento altoatesino, che nel 2019 completò i 21 km e 900 metri di dislivello in 1h41’32’’ staccando di quasi 3 minuti Georg Piazza e poco meno di 5 Daniele Felicetti, anch’essi al via domani. Un altro sicuro protagonista, che alla Dolomites Saslong HM non ha mai gareggiato, è Xavier Chevrier il cui palmares parla da solo: pluricampione europeo e italiano, ma anche campione mondiale a squadre di corsa in montagna, farà certamente valere la sua esperienza per conquistare il successo. Da non sottovalutare nemmeno la presenza di Luca Cagnati, atleta della nazionale italiana di corsa in montagna, iscritto proprio all’ultimo e che sarà della partita per il successo finale.
Tra le donne, invece, ci sarà la dominatrice delle passate edizioni, quella Petra Pircher che domani cercherà il tris personale in Val Gardena. Nel 2019 chiuse con un tempo di 2h05’44’’ e vinse con un vantaggio di un minuto e mezzo su Nicol Guidolin, che quest’anno non sarà presente. Lo saranno invece Manuela Marcolini ed Edeltraud Thaler, rispettivamente terza e quarta nel 2019, le quali proveranno ad avvicinarsi all’altoatesina con l’obiettivo, perché no, di farle uno scherzetto.
Domani alle 8.30 il via alla gara per uno spettacolo a dir poco… dolomitico!
Info: www.saslong.run

LE 8 MAGLIE TRICOLORI MTB SFILANO IN TV. I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI SU RAI SPORT

LE 8 MAGLIE TRICOLORI MTB SFILANO IN TV. I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI SU RAI SPORT

Elian Paccagnella – campione Italiano A2

Domenica scorsa si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO a Pergine Valsugana
Evento organizzato da Paolo Alverà presidente della sezione mtb Polisportiva Oltrefersina
Orari Rai Sport: domenica 13 dalle ore 11.30 e replica lunedì 14 dalle ore 17.30
A Bianchi, Savio, Guichardaz, Fabbro, Temperoni, Stenico, Corvi e Paccagnella le maglie tricolori

Domenica scorsa, 6 giugno, si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO a Pergine Valsugana (TN) con lo spettacolo della mountain bike offerto dai giovani funamboli del fuoristrada. Un grande evento proposto da Paolo Alverà e dalla Polisportiva Oltrefersina che, per chi se lo fosse perso, sarà possibile ammirare prossimamente su Rai Sport, con la telecronaca del giornalista RAI Gianfranco Benincasa e il commento tecnico di Martino Fruet. Le splendide immagini dal Parco Tre Castagni saranno visibili domenica 13 giugno a partire dalle 11.30, con la replica in programma lunedì 14 giugno dalle 17.30. Nelle diverse categorie hanno conquistato il successo la lombarda Elisa Bianchi e il piemontese Emanuele Savio (Esordienti 1° anno), la valdostana Sofia Guichardaz e il friulano Ettore Fabbro (Esordienti 2° anno), la ligure Beatrice Temperoni e il trentino Mattia Stenico (Allievi 1° anno), la lombarda Valentina Corvi e l’altoatesino Elian Paccagnella (Allievi 2° anno). Le loro maglie tricolori splendono ancora nel cielo di Pergine Valsugana.

Info: www.oltrefersina.it

LA STELVIO MARATHON SI FA IL 24 LUGLIO. DA PRATO… ALLO STELVIO UNA CORSA INFINITA

LA STELVIO MARATHON SI FA IL 24 LUGLIO. DA PRATO… ALLO STELVIO UNA CORSA INFINITA

La 4.a edizione della ‘Stelvio Marathon’ si correrà il prossimo 24 luglio
21 km di fatica addolciti da panorami mozzafiato e bellezze naturali senza eguali
Gara agonistica, ma anche ‘Just for Fun’ e ‘Marcia’ per chi non ama la competizione
Iscrizioni ancora aperte, entro il 4 luglio quota di partecipazione a 40 euro

Il 24 luglio prossimo si svolgerà la 4.a edizione della ‘Stelvio Marathon’, gara di corsa nella splendida cornice del Parco Naturale dello Stelvio. Il comitato organizzatore, con il prezioso supporto degli sponsor Mela Val Venosta e Polyfaser, sta delineando sempre più il quadro generale della manifestazione con il programma che appare pressoché ultimato. Il percorso è confermato, con i 21 km e 2.100 metri di dislivello da scalare che metteranno a dura prova la preparazione degli atleti al via. La partenza da Prato allo Stelvio è un ‘must’, ma lo sviluppo planimetrico sarà differente dal passato con la corsa che non interesserà quest’anno i mitici tornanti dello Stelvio, bensì transiterà sul Sentiero del Lago d’Oro ammirando dall’alto il lungo serpentone d’asfalto che porta alla cima del passo, con panorami mozzafiato sulle maestose cime del ‘Re’ Ortles e delle montagne circostanti. Il percorso è caratterizzato anche dai passaggi suggestivi in ambiente montano che permetteranno agli atleti di poter ammirare la fauna autoctona del Parco Naturale dello Stelvio. Sullo stesso percorso della gara agonistica, per chi non fosse particolarmente avvezzo alle classifiche, ci saranno altre due modalità di partecipazione, ovvero la ‘Just for Fun’ e la ‘Marcia’, con quest’ultima in cui è permesso correre con i bastoncini.
A fine gara, vista l’impossibilità di organizzare il servizio navetta per riportare i runners alla zona di partenza, sarà possibile scendere lungo i 48 tornanti del Passo dello Stelvio con l’ausilio di una bicicletta, propria o a noleggio, che verrà trasportata fin su alla zona di arrivo dall’organizzazione. Inoltre, per gli spettatori e accompagnatori che intendessero seguire la gara da vicino, sarà possibile usufruire della cabinovia per raggiungere il rifugio Forcola e poter ammirare il passaggio degli atleti lungo il percorso.
Per chi non si fosse ancora riservato un posto ai nastri di partenza della ‘Stelvio Marathon’, il consiglio è quello di affrettarsi perché il tempo sta per scadere. Le iscrizioni sono ancora aperte con le tariffe bloccate a 40 euro fino al 4 luglio, sia per la gara competitiva, sia per la formula ‘Just for Fun’ e anche per la ‘Marcia’. Ora non resta che prepararsi al meglio per godersi una giornata di puro divertimento nel cuore del Parco Naturale dello Stelvio.
Info: www.stelviomarathon.it

WEEKEND DI MTB SULL’ALPE CIMBRA. 100 KM DEI FORTI… #RESTARTTHEPASSION

WEEKEND DI MTB SULL’ALPE CIMBRA. 100 KM DEI FORTI… #RESTARTTHEPASSION

Lo spettacolo mtb della 25.a ‘100 Km dei Forti’ dei prossimi 19 e 20 giugno si avvicina
Impegno del comitato organizzatore con il supporto di DAO Conad, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon
Nuovo percorso Nosellari Bike di 33,7 km e 966 metri di dislivello, un anello di 15 km da ripetere due volte
Iscrizioni ancora aperte alla ‘Nosellari Bike’ e ‘100 Km dei Forti’, ma anche al ‘1000Grobbe Bike Challenge’

Si viaggia veloci verso il fine settimana della 25.a ‘100 Km dei Forti’, in programma il 19 e 20 giugno prossimi nella splendida cornice della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri. Un vero e proprio spettacolo per gli amanti della mountain bike che ogni anno raccoglie consensi e adesioni da tutto il mondo ciclistico, frutto del grande impegno offerto dal comitato organizzatore supportato dal Comune di Lavarone e dall’APT Alpe Cimbra, con la collaborazione di DAO Conad, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon. Successo che va riconosciuto anche ai 400 volontari che ogni anno accendono il motore della ‘100 Km dei Forti’ e lo fanno girare al meglio grazie alla loro passione e volontà.
Il programma di gare si aprirà sabato 19 con la Nosellari Bike e il suo percorso rivisitato: 33,7 km di puro divertimento con un anello di 15 km da completare due volte e 966 metri di dislivello da scalare. La partenza sarà allestita nella frazione di Nosellari, mentre l’arrivo a Lavarone Gionghi, con il tracciato che costeggerà il Lago di Lavarone per ben tre volte, l’ultima delle quali a pochi chilometri dal traguardo finale. Domenica 20 invece, sarà la ‘100 Km dei Forti’ ad animare la giornata ciclistica sull’Alpe Cimbra con i suoi due percorsi, ‘Marathon’ e ‘Classic’, adatti a ogni tipo di atleta e appassionato. Per entrambi gli itinerari si partirà da Parco Palù per arrivare a Lavarone Gionghi, per un viaggio storico e culturale che in una gara granfondistica raramente si è potuto ammirare. La ‘Marathon’ prevede 94,5 km e 2.398 metri di dislivello positivo, una sfida per cuori forti e gambe allenate, mentre la ‘Classic’ sarà leggermente più soft con i suoi 50 km e 1.199 metri di dislivello che permetteranno anche ai meno allenati di partecipare al mitico appuntamento attraverso i Forti della Grande Guerra.
Infine, per gli amanti delle corse a tappe ci sarà il ‘1000Grobbe Bike Challenge’, un format unico che permetterà ai partecipanti di Nosellari Bike e del percorso ‘Classic’ di domenica di ambire alla classifica dedicata, originata dalla somma dei tempi delle due competizioni.
La due giorni sull’Alpe Cimbra sta per entrare nel vivo, con le iscrizioni ancora aperte e che fino a venerdì 11 giugno vedranno le quote di partecipazione a 35 euro per la ‘Nosellari Bike’, a 40 euro per la ‘100 Km dei Forti’ sia ‘Marathon’ che ‘Classic’ e a 50 euro per il ‘1000Grobbe Bike Challenge’. Si viaggia verso quota 1000 iscritti e sull’Altopiano di Lavarone è quasi tutto pronto per un weekend il cui motto sarà… #RestartThePassion.

Info: www.100kmdeiforti.it

STRALIVIGNO, SOLD OUT PER I PRIMI 400 PETTORALI. L’ORGANIZZAZIONE ALLARGA AD ALTRI 100 RUNNERS

STRALIVIGNO, SOLD OUT PER I PRIMI 400 PETTORALI. L’ORGANIZZAZIONE ALLARGA AD ALTRI 100 RUNNERS

La Stralivigno torna il 24 luglio per la 21.a edizione
Altri 100 pettorali a disposizione di chi “correrà” ad aggiudicarseli
Partenza e arrivo saranno allestiti alla pista d’atletica del centro sportivo Aquagranda
Non ci saranno la staffetta e la Mini Stralivigno, ma non mancherà il divertimento

Stralivigno, ci sei mancata! E la conferma arriva dalla velocità con cui i primi 400 pettorali messi a disposizione sono stati tutti prenotati. E così, per accogliere l’entusiasmo dei propri affezionati runners, il comitato organizzatore offre l’opportunità ad altri 100 fortunati di iscriversi al trail livignasco. Non stupisce affatto che i primi 400 posti per la gara del 24 luglio siano andati subito sold out: sarà la voglia di tornare a correre, sarà l’estate imminente, sarà la possibilità ritrovata di spostarsi e vedere di nuovo posti meravigliosi come Livigno… insomma, la voglia di mettersi in gioco e ricominciare a correre è tanta: proprio per questo gli organizzatori si sono attivati per portare la quota iscritti – limitata per poter garantire a tutti lo svolgimento della gara in sicurezza – a 500 unità. Le modalità per iscriversi all’evento di trail running di Livigno restano le stesse: lo si può fare on-line al prezzo di 30 euro fino al 15 giugno, cifra che passerà a 35 euro dopo quella data e che rimarrà tale sino al 22 luglio, data della chiusura delle iscrizioni on-line.

La partenza e l’arrivo della gara sono presso la pista di atletica del centro sportivo Aquagranda: un’eccellenza ormai divenuta simbolo di Livigno, scelta da tanti atleti per allenarsi e prepararsi al meglio in vista dei propri impegni sportivi. Al momento della partenza l’accesso sarà riservato agli atleti e ai volontari, e sarà d’obbligo il distanziamento di almeno un metro, opportunamente. D’obbligo anche l’utilizzo della mascherina sino ai primi 300 metri della gara, da reindossare poi dopo l’arrivo, zona che sarà riservata ovviamente agli atleti e agli addetti ai lavori. La Stralivigno prevede un percorso di 21 km, che alterna tratti di strada bianca ad altri d’asfalto. Ai punti più erti del percorso si arriva dopo una prima parte caratterizzata da un leggero ma costante dislivello di 450 metri. L’altitudine massima raggiunta è di 2000 metri, partendo dai 1816 metri di Livigno.

Il punto ristoro è posto a metà percorso, in località Tresenda. Sempre per garantire la sicurezza di tutti, anche la modalità di distribuzione dei prodotti è stata rivista in chiave “anti-Covid”, privilegiando monoporzioni e contenitori monouso. Il protocollo influisce anche sul programma che, pur essendo ancora “in fieri”, purtroppo non permette lo svolgimento della Mini-Stralivigno e della gara a staffetta. Ma la festa della Stralivigno ricomincia, finalmente, e l’invito per gli affezionati è semplicissimo: “correte”… ad aggiudicarvi un pettorale!

Info: www.stralivigno.it

MONDIALI DI SKIROLL DAL 16 AL 19 SETTEMBRE. IN VAL DI FIEMME SI LOTTA PER LE MEDAGLIE

MONDIALI DI SKIROLL DAL 16 AL 19 SETTEMBRE. IN VAL DI FIEMME SI LOTTA PER LE MEDAGLIE

I Mondiali di Skiroll si disputeranno in Val di Fiemme dal 16 al 19 settembre 2021
Ci sarà ‘Fiemme World Cup’ in cabina di regia, così come avviene in Coppa del Mondo
Individuale, Sprint, Team Sprint e Mass Start saranno le specialità in cui si sfideranno i campioni
Passo Lavazé, Ziano di Fiemme e l’Alpe del Cermis saranno le location della rassegna iridata

Mentre il mondo dello sci di fondo inizia, o meglio ha già pensato a riordinare sci e scioline nell’armadio in attesa del prossimo inverno, c’è chi si appresta a rispolverare gli skiroll per continuare a ‘sciare’ anche nei mesi più caldi. In assenza di neve, si passerà al meno consueto asfalto dove le rotelle al posto delle solette permetteranno di avanzare verso l’obiettivo rappresentato, quest’anno, dai Campionati Mondiali in Val di Fiemme dal 16 al 19 settembre 2021.
La località trentina torna dunque protagonista e, dopo i Campionati del Mondo 2015 e una serie di eventi tra cui le finali del Guide World Classic Tour 2017 e le finali di Coppa del Mondo 2018 e 2019, ora si appresta ad ospitare la rassegna iridata di Skiroll con le sfide riservate alle specialità Sprint, Individuale, Team Sprint e Mass Start. Si partirà giovedì 16 settembre con l’Individuale a tecnica libera sulla nuova pista costruita al Passo Lavazè, spostandosi poi a Ziano di Fiemme per le due giornate dedicate rispettivamente alla Sprint 200 m. e alla Team Sprint, entrambe in skating. L’ultima giornata di gare mondiali vedrà andare in scena la Mass Start in tecnica classica con la Final Climb, in pieno stile Tour de Ski che ricalcherà, idealmente, la tappa finale del challenge invernale con la scalata all’Alpe del Cermis.
Da tenere d’occhio, oltre alla lista partenti che offrirà degli ottimi spunti per cominciare ad analizzare le forze in campo, ci sarà ovviamente anche la situazione Covid e la sua evoluzione da qui a metà settembre. I protocolli per il contenimento del contagio saranno da valutare in prossimità dell’evento, ma le certezze per lo svolgimento della manifestazione appaiono fondate, visti i recenti successi invernali raccolti con gli eventi in Val di Fiemme. A tutto il resto ci penserà l’ottima organizzazione firmata Fiemme World Cup, che ogni anno dirige magistralmente l’orchestra degli eventi di Coppa del Mondo di sci nordico e skiroll. Inoltre a rendere ancora più magica l’atmosfera, in un anno di rinascita dopo lo stop legato alla pandemia, ci saranno gli splendidi scenari della Val di Fiemme nelle giornate di fine estate a regalare viste suggestive sulle Dolomiti che circondano e dominano l’intera vallata.
La data è stata fissata e cerchiata in rosso sul calendario, ora non resta che attendere settembre per vedere i grandi campioni di skiroll sfidarsi per portare a casa le tanto ambite medaglie iridate, con il Mondiale della ripresa dal Coronavirus che passerà inevitabilmente dalla Val di Fiemme.

Info: www.fiemmerollerskicup.it

MARCIALONGA COOP INCANTA ANCORA. SUPER PROMO A 25 EURO E STAFFETTA BENEFICA

MARCIALONGA COOP INCANTA ANCORA. SUPER PROMO A 25 EURO E STAFFETTA BENEFICA

Nelle Valli di Fiemme e Fassa ci si prepara alla 19.a Marcialonga Running Coop del 5 settembre
Fino a domenica 13 giugno sarà possibile riservarsi un pettorale in griglia di partenza al costo di 25 euro
Possibilità di correre in staffetta con tre atleti per team, iscrizioni tramite le associazioni No Profit
Il tema della settimana è la ‘motivazione’, requisito fondamentale per raggiungere qualsiasi obiettivo

Le Valli di Fiemme e Fassa si preparano alla 19.a edizione della ‘Marcialonga Running Coop’ che il 5 settembre prossimo prenderà il via da Moena. Quale miglior modo per incentivare i pochi ancora indecisi, se non con una promozione speciale? Fino a domenica prossima, infatti, sarà possibile riservarsi un pettorale in griglia di partenza al costo di 25 euro, un’occasione unica e irripetibile per approfittare della tariffa scontata rispetto ai 30 euro previsti dall’attuale fase di vendita.
Inoltre, da questa settimana è partito anche il progetto ‘Corri con Giulia’, un programma di allenamento settimanale adatto a tutti, stilato dalla running coach Giulia Dallio, che permetterà di arrivare al 5 settembre in perfetta forma per affrontare i 26 km che da Moena portano a Cavalese lungo la splendida ciclabile che unisce le Valli di Fiemme e Fassa. Ma le novità non finiscono qui, perché per coloro che non fossero abituati a correre distanze così lunghe ci sarà l’opportunità di partecipare alla staffetta di ‘Marcialonga Running Coop’ dove tre atleti per team percorreranno la distanza di gara suddividendola in tre frazioni, rispettivamente di 10, 8 e ancora 8 km. Sarà un bellissimo modo di trascorrere la giornata in ottima compagnia, con l’obiettivo di fare del bene: proprio così, perché sarà possibile iscriversi alla staffetta solo tramite le associazioni No Profit, scelte dai partecipanti tra quelle aderenti all’iniziativa, a cui andrà devoluta la tassa d’iscrizione a sostegno di progetti benefici.
Infine, ultimo ma non certo per importanza, Marcialonga lancia il tema della settimana dedicato alla ‘motivazione’, aspetto fondamentale per intraprendere e raggiungere qualsiasi obiettivo. Servono lungimiranza, benessere, impegno, costanza, condivisione e divertimento, caratteristiche essenziali e imprescindibili per raggiungere ogni tipo di risultato.
Dopo questi preziosi consigli, Marcialonga aspetta tutti gli appassionati della ‘Running Coop’ il 5 settembre prossimo a Moena, per una manifestazione che regalerà emozioni indescrivibili a chi la correrà, perché nelle Valli di Fiemme e Fassa lo sport è di casa.

Info: www.marcialonga.it

PERGINE FESTA TRICOLORE OFF ROAD. VINCONO LO SPORT E IL CICLISMO GIOVANILE

PERGINE FESTA TRICOLORE OFF ROAD. VINCONO LO SPORT E IL CICLISMO GIOVANILE

‘Non è un paese per vecchi’ recitava una celebre locandina western e lo stesso si potrebbe dire anche di Pergine Valsugana (TN), dove al Parco Tre Castagni si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO, organizzati dalla Polisportiva Oltrefersina con il supporto del gruppo DAO Conad, Trentino Marketing, Comune di Pergine e Cassa Rurale Alta Valsugana, sotto un bel sole mattutino che ha lasciato spazio, nel corso dell’ultima categoria, ad un acquazzone primaverile. Ad essere incoronati Campioni d’Italia sono stati la bresciana Elisa Bianchi e il torinese Emanuele Savio (Esordienti 1° anno), la valdostana Sofia Guichardaz e il friulano di Buja Ettore Fabbro (Esordienti 2° anno), la sanremese Beatrice Temperoni e il trentino Mattia Stenico (Allievi 1° anno), la tiranese Valentina Corvi e il bolzanino con i colori di Cardano Elian Paccagnella (Allievi 2° anno).
Giornata di gare partita alle 9.15, con lo start delle Donne Esordienti 2° anno ad anticipare di tre minuti le colleghe del 1° anno. Due categorie che hanno visto l’arrivo in solitaria sia per Sofia Guichardaz (ED2) che per Elisa Bianchi (ED1), con la prima a precedere l’aretina Elisa Ferri, campionessa uscente, e la friulana Sabrina Rizzi, mentre la bresciana si è imposta davanti alla trentina Nicole Azzetti e all’altoatesina Katharina Telser. Stessa storia tra le Allieve 2° e 1° anno, con un dominio incontrastato sin dal primo giro per le campionesse in carica Valentina Corvi (DA2) e Beatrice Temperoni (DA1). Un ritmo infernale ha permesso loro di guadagnare un gran vantaggio fin da subito e presentarsi sul traguardo a braccia alzate, avvolte da uno splendido tricolore. Il podio tra le Allieve 2° anno è stato completato dalla piemontese Greta Demichelis e dalla ligure, figlia d’arte, Marika Celestino, mentre tra quelle del 1° anno secondo e terzo posto per la coppia lombarda formata da Arianna Bianchi e Valeria Terzi.
Grande suspense nelle gare maschili, che già tra gli Esordienti 1° anno hanno offerto un finale epico. Gara combattuta con Emanuele Savio a comandare in entrambe le tornate, ma caduto proprio sul più bello a meno di un km dal traguardo. Epilogo che sembrava scontato, con Marco Rota che sognava già un arrivo tricolore, ma quando la sfortuna colpisce non c’è nulla da fare. Un sasso sul cammino del lombardo gli fa bucare una gomma a 300 metri dall’arrivo e permette a Savio di recuperare e battere Rota allo sprint. Podio completato da un altro figlio d’arte, Patrik Pezzo Rosola, bravo a recuperare dopo un avvio difficile dalla 25.a posizione. Riconferma tra gli Esordienti 2° anno per Ettore Fabbro, che bissa senza particolari patemi d’animo il successo del 2020 davanti a Mario Campana e Daniele Angelo Ronzoni. Finale thrilling tra gli Allievi 1° anno con Mattia Stenico, atleta di casa della Polisportiva Oltrefersina, capace di spuntarla al fotofinish sull’altoatesino Hannes Bacher, che al tricolore ci credeva per davvero. Per il trentino una rimonta furibonda, dopo un primo passaggio controllato, che l’ha portato a giocarsi la vittoria fin sulla linea d’arrivo per mezza ruota. Terzo posto conquistato da un altro altoatesino, Felix Engele, che non ha saputo tenere le ruote dei due migliori nel giro conclusivo. Infine, anche l’ultima gara in programma ha saputo regalare emozioni incredibili, con una lotta a quattro sbloccata solo nel finale. Nel corso dell’ultimo giro, Davide Donati tenta l’attacco ma Federico Bartolini risponde, ma ‘tra i due litiganti, il terzo gode’: i due si toccano e perdono l’equilibrio, il tutto a vantaggio di Elian Paccagnella che guadagna una manciata di secondi fondamentali per arrivare al traguardo in scioltezza, incredulo e a braccia alzate.
Il bilancio finale lo stila Paolo Alverà, presidente della sezione mtb della Polisportiva Oltrefersina, società ospitante di questi Campionati Italiani Giovanili XCO: “Il bilancio è positivo: abbiamo portato a casa una maglia tricolore, non potevamo sperare di meglio, ma quello che importa è che lo staff abbia lavorato egregiamente. Abbiamo ricevuto commenti positivi sul percorso da parte di tutti i presenti, tecnico, impegnativo e tutto da guidare. Il tempo ci ha aiutato fino all’ultima gara, quando ha piovuto, ma è andato tutto bene. Ora ci godiamo il successo, ma stiamo pensando ad un futuro ancora in tricolore.”
Info: www.oltrefersina.it/mtb

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Donne Esordienti 1° Anno
1 Bianchi Elisa Velo’ Montirone 00:35:26.2; 2 Azzetti Nicole Unione Sportiva Litegosa A.S.D. 00:36:08.0; 3 Telser Katharina Sunshine Racers Asv Nals 00:36:18.9; 4 Scianda Maya Ucla1991 00:36:34.6; 5 Buttarelli Noemi Vigor 00:37:34.2

Donne Esordienti 2° Anno
1 Guichardaz Sofia Scott Libarna Xco 00:32:07.7; 2 Ferri Elisa Gs Olimpia Valdarnese 00:32:22.1; 3 Rizzi Sabrina Jam’s Bike Team Buja 00:34:56.0; 4 Comba Marika Rostese Giant 00:35:18.3; 5 Bassignana Serena Rostese Giant 00:35:19.8

Donne Allieve 1° Anno
1 Temperoni Beatrice Ciclistica Bordighera 00:45:45.9; 2 Bianchi Arianna Biesse Arvedi Asd 00:46:04.3; 3 Terzi Valeria Scuola Mtb San Paolo D’argon 00:46:45.5; 4 Auer Anna A.S.V. St.Lorenzen Rad 00:47:26.7; 5 Rinaldoni Giulia Polisportiva Morrovallese 00:48:38.3

Donne Allieve 2° Anno
1 Corvi Valentina Melavi’ Tirano Bike A.S.D. 00:44:11.9; 2 Demichelis Greta Racing Team Rive Rosse 00:46:12.8; 3 Celestino Marika Ucla1991 00:47:09.0; 4 Rizzo Vittoria Gs Termo La Spezia Asd 00:47:50.8; 5 Calderoni Vittoria Rostese Giant 00:48:32.3

Esordienti Maschile 1° Anno
1 Savio Emanuele A.S.D. Bussolino Sport 00:31:07.8; 2 Rota Marco Bikers Petosino Scuola Mtb – A.S.D. 00:31:10.0; 3 Pezzo Rosola Patrik Asd S.C. Pol. Caselle Rossetto 00:32:18.9; 4 Villa Matteo S.C. Triangolo Lariano A.S.D. 00:32:33.1; 5 Scuderi Aaron Asc Kardaun-Cardano 00:32:39.4

Esordienti Maschile 2° Anno
1 Fabbro Ettore Jam’s Bike Team Buja 00:28:52.5; 2 Campana Mario Ciclisti Valgandino 00:29:19.3; 3 Ronzoni Daniele Angelo Gs Borgonuovo 00:29:32.5; 4 Brafa Federico Rosario Melavi’ Tirano Bike A.S.D. 00:29:43.5; 5 Pozzi Achille Le Marmotte Loreto 00:29:48.7

Allievi Maschile 1° Anno
1 Stenico Mattia Polisportiva Oltrefersina 00:54:35.2; 2 Bacher Hannes Bike Team Gais Asv 00:54:36.2; 3 Engele Felix Asc Kardaun-Cardano 00:55:24.9; 4 Fregata Luca Focus Xc Italy Team 00:55:51.4; 5 Bosio Tommaso G.S. Cicli Fiorin Cycling Team Asd 00:56:25.5

Allievi Maschile 2° Anno
1 Paccagnella Elian Asc Kardaun-Cardano 00:52:47.9; 2 Donati Davide A.S.D. Monticelli Bike 00:53:03.5; 3 Bartolini Federico A.S.D. Team Siena Bike 00:53:17.0; 4 Pra’ Ettore Hellas Monteforte 00:53:29.3; 5 Grimod Etienne Scott Libarna Xco 00:55:19.8