Categoria: Coppa del Mondo di Sci

Michela Moioli all’attacco della Coppa del Mondo insieme a KASK e KOO

Michela Moioli all’attacco della Coppa del Mondo insieme a KASK e KOO

Una giovane campionessa italiana e un brand italiano all’attacco della Coppa del Mondo di snowboard cross insieme. Dalla gara di venerdì 13 dicembre 2019, svoltasi a Montafon (Austria), l’oro olimpico Michela Moioli indossa un casco KASK e la maschera KOO, prodotti entrambi nell’azienda di Chiuduno (Bergamo). “Sono molto felice di indossare un marchio tutto Made in Italy. Per me è importante, perché oltre ad affidarmi alla qualità e esperienza italiana, fornisco ulteriore valore al prodotto portandolo in giro per il mondo. Sono davvero fiera e felice che KASK abbia scelto me”, racconta la campionessa.

Michela da questa stagione solcherà le piste della Coppa del Mondo con in testa l’innovativo casco che nasce dal modello Kimera, adattato alle sue esigenze di atleta professionista. Il casco pesa solo 650 grammi, è realizzato con fibre composite ed è il primo prodotto KASK omologato da Fis (Federazione Internazionale Sci). L’innovazione principale di questo prodotto è l’Integrated Airflow Control che garantisce un’eccellente ventilazione, comfort e protezione. “I vantaggi di questo prodotto sono molteplici – prosegue Michela – a livello estetico è un casco di impatto, che si distingue dagli altri. Ho scelto un colore forte come il giallo fluo e il carbonio, per unire colore ed eleganza ed essere sempre visibile. È molto comodo e leggero, caratteristiche essenziali per me che lo uso diverse ore ogni giorno: è un sollievo per il collo. Sono molto soddisfatta sia della sua vestibilità, sia dell’audio”.

Oltre al casco la Moioli inquesta stagione indossa un altro prodotto “made in KASK”, ovvero le maschere KOO che montano lenti Zeiss. Sono due i modelli a sua disposizione: Enigma con lente torica e Ecplise con lente cilindrica, entrambi personalizzati sulle necessità dell’atleta e caratterizzati da un fit perfetto con il casco. La maschera Eclipse ha prestazioni elevate e unisce un look accattivante a una tecnologia innovativa: con questo modello è possibile cambiare la lente protettiva senza lasciare alcuna impronta, dettaglio fondamentale per un professionista della neve: “Le maschere KOO sono compatte, morbide sul viso e hanno una buona visuale, aspetti fondamentali in gara. Il design di questi prodotti è molto moderno e curato, senza tralasciare praticità e comodità. Per chi gareggia la maschera deve essere un tutt’uno con l’atleta. Gli occhi sono il nostro primo senso che utilizziamo: di conseguenza è fondamentale vedere bene, senza distorsioni di immagine e con la maggiore nitidezza possibile, soprattutto durante le giornate di brutto tempo. Inoltre, la maschera dà carattere all’atleta e per me deve essere il più particolare e unica possibile: per questo ho scelto i modelli Enigma e soprattutto Eclipse”, conclude Michela.

Michela Moioli, campionessa olimpica di snowboard cross.

Grazie alla partnership con Michela Moioli l’azienda bergamasca KASK ora esordisce in un nuovo mondo, quello delle competizioni negli sport invernali. “Siamo entusiasti di questa nuova avventura a fianco di questa campionessa. Siamo già presenti in altre competizioni sportive, ora entriamo nel mondo della neve e in particolare nello snowboard cross grazie a questa atleta giovanissima e di altissimo livello che ha già vinto l’oro olimpico nel 2018. Per noi si tratta di una nuova sfida: seguiamo i suoi consigli per creare i migliori prodotti che possano aiutarla a dare il massimo e ottenere più vittorie possibili”, spiega Angelo Gotti, Ceo di KASK e KOO.

Per sapere di più su Kimera visita kask.com.

Per maggiori info su Enigma ed Eclipse https://kooworld.cc/.

Casco KASK KIMERA

Prezzo: 299 euro

Maschera ECLIPSE

Prezzo: 160 euro.

100 E LODE, TOUR DE SKI RINNOVATO E VINCENTE. VAL DI FIEMME: SALTO E COMBINATA DI COPPA IN COPPA

100 E LODE, TOUR DE SKI RINNOVATO E VINCENTE. VAL DI FIEMME: SALTO E COMBINATA DI COPPA IN COPPA

Il comitato fiemmese ha presentato al Forum Nordicum il fitto programma di gennaio
Tre giorni di Tour de Ski con la 100a tappa a Lago di Tesero, Sprint e Final Climb mass start
La settimana successiva Combinata Nordica e Salto a go-go
Non solo gare, anche intrattenimento per tutti, per regalarsi giornate indimenticabili

In Val di Fiemme tira già aria di neve e di spettacolo. È tradizione che ogni anno i grandi eventi si presentino ai giornalisti specializzati di sci nordico al Forum Nordicum, ed è successo anche quest’anno ad Anterselva, con la Val di Fiemme ad annunciare un esplosivo Tour de Ski e un lungo weekend con salto e combinata nordica appena pochi giorni dopo.
Marica Defrancesco, responsabile marketing e comunicazione del comitato fiemmese, dopo un video con le suggestive immagini della Val di Fiemme ha annunciato alcune delle novità che faranno da richiamo il 3, 4 e 5 gennaio ed i successivi 10, 11 e 12 gennaio. Per il comitato era presente anche Cristina Bellante, segretario generale ed Enzo Macor, direttore di gara.
Innanzitutto, il lungo weekend fiemmese del Tour de Ski si allarga su tre giornate. Venerdì 3 gennaio, la ormai classica in classico, la 10 e 15 km Mass Start, rappresenterà un vero e proprio “milestone”, poiché sarà la centesima tappa del Tour de Ski. L’impegnativa pista del Centro del Fondo di Lago di Tesero ha celebrato tanti grandi campioni del mondo negli ultimi tre decenni e nel 2026 designerà anche i campioni olimpici dei Giochi Invernali Milano-Cortina2026. Sabato 4 una novità assoluta per l’appuntamento trentino del Tour de Ski, una gara sprint in tecnica classica, e ciò significa che il challenge porterà anche gli sprinter fino al termine del Tour. Gli spettatori avranno finalmente la possibilità di tifare il beniamino Federico Pellegrino, anche in Val di Fiemme! Difficile capire fin da ora se gli sprinter affronteranno anche la Final Climb, sicuramente in molti si, anche perché la prossima edizione porterà un cambio epocale, non sarà più infatti una pursuit con i distacchi accumulati fino al sabato nell’intero Tour, ma una spettacolare, affascinante e durissima Final Climb – Mass Start! Tutti insieme alla partenza in linea di Lago di Tesero, con un serrato confronto corpo a corpo sulle rampe dell’Alpe Cermis di Cavalese. Per il pubblico sarà uno spettacolo davvero imperdibile. Ci sono anche altre novità, che saranno però svelate ad inizio novembre alla tradizionale conferenza stampa di Milano.
La settimana successiva ci si sposta come fulcro allo Stadio del Salto di Predazzo, con la Combinata Nordica a sfumare a Lago di Tesero con le prove di fondo. Tre competizioni di Coppa del Mondo, con venerdì 10 e sabato 11 gennaio a proporre due 10 km con salti dal trampolino HS 135, mentre domenica 12 gennaio si svolgerà la team sprint 2×7,5 km.
Sabato 11 e domenica 12 gennaio gare anche per la Coppa del Mondo di Salto Speciale sull’HS 135, dopo il grande successo ottenuto lo scorso gennaio, con oltre 5.000 spettatori “impazziti” di gioia nel parterre.
Sul sito ufficiale www.fiemmeworldcup.com sono annunciati anche i tanti eventi di contorno che regaleranno agli appassionati giornate davvero emozionanti, cominciando a “sognare” quello che sarà – anche in Val di Fiemme – un 2026 olimpico!

PROGRAMMA
Tour de Ski
Venerdì 3 gennaio– Mass Start TC
13:15 partenza donne – 10 km
15:15 partenza uomini – 15 km

Sabato 4 gennaio – Sprint donne/uomini – 1,2 / 1,5 km TC
09:00 Qualifiche
11:25 Finali

Domenica 5 gennaio – Final Climb Alpe Cermis – Mass Start – 9 km TL
13:15 partenza donne
15:15 partenza uomini

Venerdì 10 gennaio
Combinata Nordica
10:00 Individual Gundersen HS 135 – Salto di Gara
13:50 Individual Gundersen 10 km
Salto Speciale
18.00 Qualifiche HS 135

Sabato 11 gennaio
Combinata Nordica
10:00 Individual Gundersen HS 135 – Salto di Gara
13:30 Individual Gundersen 10 km
Salto Speciale
16:00 Individual HS 135 – 1° Salto di gara
a seguire Finale HS 135

Domenica 12 gennaio
Combinata Nordica
ore 9:30 Team Sprint HS 135 – Salto di Gara
ore 14:00 Team Sprint 2 x 7,5 km
Salto Speciale
16:30 Individual HS 135 – 1° Salto di gara
a seguire Finale HS 135

Dal 13 al 15 gennaio Combinata Nordica di coppa, Val di Fiemme cuore pulsante della disciplina

Dal 13 al 15 gennaio Combinata Nordica di coppa, Val di Fiemme cuore pulsante della disciplina

Dal 13 al 15 gennaio Coppa del Mondo di combinata nordica in Val di Fiemme (TN)
Tre giornate con due prove gundersen e l’unica team sprint della stagione di Coppa
Gli azzurri proseguono la preparazione prima dell’esordio di Villach al Summer Grand Prix
Le stelle dello Ski Jumping Severin Freund e Peter Prevc in allenamento a Predazzo (TN)

Il calendario 2016-2017 della Coppa del Mondo di combinata nordica vedrà ancora una volta la ‘culla italiana dello sci nordico’ protagonista, con altre tre attese giornate in terra fiemmese firmate dal comitato Nordic Ski Fiemme. I combinatisti spiccheranno il volo il 26 e 27 novembre da Ruka in Finlandia, con due sfide gundersen. Dal 2 al 4 dicembre si sposteranno a Lillehammer in Norvegia per il trittico gundersen-staffetta-gundersen, mentre il 17-18 dicembre saluteranno la stagione 2016 di combinata nordica con altre due gundersen a Ramsau in Austria. La ripresa dei giochi avverrà proprio dal 13 al 15 gennaio in Val di Fiemme, con due gundersen e con la prima (ed unica) team sprint della stagione di Coppa del Mondo.
Sconfinamento dai ‘galletti’ francesi il 21 e 22 gennaio a Chaux-Neuve per altre due gundersen, prima di arrivare a competere con i triple di Seefeld in Austria, che sono valsi ad Eric Frenzel il soprannome di “Mr. Seefeld” per i numerosi successi conquistati in terra austriaca. A febbraio i combinatisti saluteranno l’Europa per sbarcare prima in Corea del Sud (preolimpiadi) il 4 e 5 febbraio (staffetta-gundersen) e poi a Sapporo, in Giappone, il 10 e 11 febbraio (gundersen-gundersen). A marzo le ultime sfide, prima in Norvegia ad Oslo e Trondheim, rispettivamente l’11 ed il 15 marzo, chiudendo a Schonach in Germania come lo scorso anno (18-19 marzo), senza dimenticare le gare fra fine febbraio ed inizio marzo valevoli per i Mondiali di Lahti, maggior obiettivo della stagione 2016/2017.
Dopo essersi aggiudicato la quarta Coppa del Mondo di combinata nordica consecutiva in Val di Fiemme, il tedesco Frenzel si è presentato in ottima forma anche nella Team Sprint del Summer Grand Prix di Oberwiesenthal, torneo senza particolari pressioni di classifica che funge da preparazione per le stelle della disciplina che abbina il salto con gli sci allo sci di fondo.
Gli azzurri di combinata nordica sono ‘presenza fissa’ in quel di Predazzo (TN), i quali, tra un raduno e l’altro in giro per l’Europa, si tengono sempre allenati nelle strutture “di casa”, in vista della prima apparizione al Summer Grand Prix, mercoledì 31 agosto a Villach in Austria. La speranza del prossimo futuro è quella di una stagione positiva, con il ritorno a buoni livelli di ‘pittbull’ Pittin e di una conferma magari con un ulteriore salto di qualità per Samuel Costa dopo la positiva scorsa stagione.
Le tecniche di allenamento in vista dell’inverno sono svariate per questi atleti, che per mantenersi in forma si cimentano con numerose discipline sportive, dal ciclismo alla corsa, dagli skiroll agli esercizi in palestra. Oltre all’attività fisica sono differenti anche le scelte nella modalità di ‘addestramento’: c’è infatti chi si sta impegnando al Summer Grand Prix per sentire già ora la ‘tensione’ di gara, e chi si vuol testare fuori dai riflettori.
In attesa dei combinatisti, allo stadio del salto Giuseppe Dal Ben di Predazzo gli appassionati potranno ammirare sin da oggi gli atleti dello Ski Jumping, campioni del calibro di Severin Freund e Peter Prevc, i quali spiccheranno il volo dai trampolini di Predazzo per alcune sessioni di allenamento. Il tedesco Freund fu campione olimpico nella gara a squadre a Soči 2014, vincitore di una Coppa del Mondo e di varie medaglie iridate, mentre lo sloveno Prevc vanta nel suo palmarès due medaglie olimpiche, cinque iridate, una Coppa del Mondo generale, tre Coppe del Mondo di volo e un Torneo dei quattro trampolini. Dalla giornata odierna sino ai primi giorni di settembre, infatti, le superstar di questa specialità stanno verificando la propria condizione in Val di Fiemme, da sempre luogo ‘cult’ per le discipline nordiche, lo scorso anno decisivo nel determinare il vincitore della Nordic Combined World Cup.
Info: www.fiemmeworldcup.com

A Livigno gli allenamenti dei gigantisti italiani

A Livigno gli allenamenti dei gigantisti italiani

Dal 29 al 31 gennaio la squadra italiana maschile di gigante sarà in allenamento sulle nevi di Livigno in vista dello slalom gigante di Coppa del Mondo in programma a St.Moritz il 2 febbraio (recupero della gara di Garmisch, cancellata per mancanza di neve).
Gli Azzurri, tra cui l’atleta di casa Roberto Nani, si alleneranno il 30 e il 31 gennaio sulla pista Costaccia. La Squadra guidata da Alex Prosch effettuerà sulle nevi di Livigno gli ultimi test prima delle Olimpiadi invernali di Sochi, che inizieranno il 7 febbraio.

www.livigno.eu

Roberto Nani
Copy Roby Trab

Festa “mondiale” per Nadia Fanchini a Montecampione

Festa “mondiale” per Nadia Fanchini a Montecampione

Tutta Montecampione aspetta trepidante la sua campionessa dopo la storica medaglia d’argento vinta ai Mondiali nella discesa libera di Schladming, a soli 16/100 dalla francese Marion Rolland.

Questo straordinario risultato va ad impreziosire il già ricco palmares di Nadia che annovera una medaglia di bronzo ai Mondiali di Val-d’Isère del 2009, 4 medaglie ai Mondiali Juniores, 17 podi in Coppa del Mondo, 5 in Coppa Europa, e diversi Campionati italiani vinti.

Ma tra queste vittorie e l’ultimo trionfo in Austria il destino ha voluto provare la forza della campionessa ventiseienne di Montecampione con 2 infortuni ravvicinati che avrebbero potuto fermarla. Nadia si è rialzata e ha firmato un’impresa formidabile frutto di un coraggio e di una perseveranza propri solo di persone speciali, che non si arrendono neanche di fronte agli ostacoli più duri. Partita con il pettorale n.2, ha spinto al massimo dipingendo linee perfette soprattutto nella seconda parte di un tracciato difficile e ghiacciato che ha causato diverse cadute.

Montecampione, colma d’orgoglio, è pronta a festeggiarla.Venerdì 15.02, a partire dalle 20.30 presso il complesso residenziale “Valgrande” di fronte alle piste da sci, la Montecampione Ski Area, l’Official Fan Club Sorelle Fanchini, l’Associazione Commercianti e il Comune di Artogne organizzano una serata di festa con fuochi, musica, cucina tradizionale camuna, colore e soprattutto tanto calore per onorare e celebrare l’incredibile impresa di Nadia e anche il buon piazzamento della sorella Elena che si è classificata nona, in attesa di Sabrina che sta recuperando da un infortunio al ginocchio. Presenti alla festa celebrativa i Sindaci di Artogne  (Gianpietro Cesari) e di Pian Camuno (Renato Pietro Pe), la stampa, gli Sci Club attivi a Montecampione e specialmente tutti i “Montecampionesi” desiderosi di abbracciare le loro campionesse da sempre legate alla montagna che le ha viste prima crescere e poi portare l’Italia dello sci in vetta al mondo.

Foto cortesia PentaphotoNadia Fanchini

www.montecampioneskiarea.it

Scoprite la magica gastronomia invernale della Val Gardena

Scoprite la magica gastronomia invernale della Val Gardena

Per vivere con tutti i sensi il periodo natalizio nel cuore delle Dolomiti altoatesine

“Ogni volta che sento odore di cannella, mi torna in mente quella pera Williams, marinata nel Lagrein Dunkel con gelato alla cannella fatto in casa, che una volta mi fece gustare lo chef Rudi del ristorante Concordia, in Val Gardena… Il periodo natalizio, con le sue spezie, rievoca in me momenti particolari legati al palato.
Il mercatino natalizio di S. Cristina, per dire, è diverso dagli altri, è come se i presepi fossero nati proprio qui. I colori dell’artigianato artistico gardenese, le canzoni natalizie ladine e il profumino dei dolci natalizi tipici come lo Zelten si mescolano nei giochi di luce degli alberi di Natale amorevolmente addobbati, e ogni volta risvegliano in me i bei sogni dell’infanzia.
Il mio primo incontro con le montagne della Val Gardena è stato grandioso: davanti a me si sono materializzati il Sassolungo, il Sassopiatto, il gruppo Puez-Odle e il massiccio del Sella. Sembravano enormi figure degli scacchi, giganteschi guardiani del paesaggio emersi dopo la scomparsa dell’oceano primordiale Teti.
D’inverno invece, quando sono pronte ad accogliere gli amanti degli sport invernali, queste montagne ammantate di bianco emanano un’incredibile sensazione di leggerezza. Non so resistere al richiamo di 500 km di piste collegate tra di loro, dalla blu alla nera, e delle tantissime baite, e allora vado su. È incredibile quanto si possa mangiare bene sulle piste da sci. Non avevo mai visto così tante varietà di canederli come alla Baita Daniel, ce ne sono anche al nougat: irresistibili! Un’ottima cucina gourmet si trova anche alla Baita Ciampac in Vallunga, dove mi lascio tentare molto volentieri dal duetto di parfait con prugne marinate. Nella Baita Sofie sulla pista Seceda ho invece gustato per la prima volta i Crafuncins, che poi è il nome gardenese per indicare gli Schlutzkrapfen, o mezzelune agli spinaci che dir si voglia. Insomma, in Val Gardena le vie del gusto sono infinite…“

 

Mercatino di Natale della Val Gardena: a dicembre 2012 a S. Cristina, con articoli natalizi fatti a mano, figurine del presepe in legno, specialità culinarie ladine.

Non perdete la nuova guida eno-gastronomica della Val Gardena: ristoranti, baite, altri locali e tante ricette.

Quattro mesi di sci in Val Gardena: dal 6 dicembre 2012 al 7 aprile 2013. Dolomiti Superski, il più grande carosello invernale del mondo, vi aspetta con 1200 km di piste collegate con 12 aree sciistiche.

SasLounge: l’esclusiva tenda VIP, con accesso alla tribuna centrale, sita nell’area d’arrivo della Coppa del mondo di sci. Novità: biglietti Feel Free e Platinum con tanti servizi esclusivi. www.saslong.org

 

Informazioni: Area Vacanze Val Gardena

Tel. +39 0471 777 777  www.valgardena.it

 

Sci: Mondiali 2017 assegnati a St.Moritz

Sci: Mondiali 2017 assegnati a St.Moritz

SEUL, 31 MAG – St.Moritz organizzera’ i Mondiali di sci alpino 2017, Lahti ospitera’ quelli di sci nordico. Lo ha deciso il Consiglio Fis riunito in Corea del Sud. Dopo il ritiro di Cortina, pronta a rilanciarsi per il 2019, Sankt Moritz ha vinto a maggioranza assoluta al primo turno e tornera’ ad ospitare i Mondiali dopo 14 anni. Kulm e Sierra Nevada ospiteranno rispettivamente i Mondiali di volo 2016 e quelli di Snowboard e Freestyle 2017. I mondiali di sci nordico tornano in Finlandia dopo 16 anni.

 

FIEMME 2013, SPORT PER TUTTE LE ETÁ. L’UNIVERSO NORDICO PASSA DAI BANCHI DI SCUOLA

FIEMME 2013, SPORT PER TUTTE LE ETÁ. L’UNIVERSO NORDICO PASSA DAI BANCHI DI SCUOLA

Progetto Scuola – Fiemme 2013, sport e cultura si incontrano

Quattro moduli dedicati agli studenti delle Scuole Elementari della Val di Fiemme

Confortola, Zorzi, Paluselli, Selle, Bolognani e Longo saranno testimonial del progetto

Con Fiemme 2013 un percorso che durerà fino ai Campionati del Mondo

 

Distese immacolate e la cornice unica delle Dolomiti, questa è una delle immagini che corrono alla mente quando si parla della Val di Fiemme.

La vallata trentina è votata all’universo bianco, gli sport invernali vi trovano una sede privilegiata per i grandi eventi della stagione, come dimostrano le gare premondiali di Coppa del Mondo di sci di fondo, di salto maschile e femminile e di combinata nordica archiviate un paio di mesi fa. L’anno prossimo per la Val di Fiemme sarà ora di Campionati del Mondo di Sci Nordico, ospitati per la terza volta dopo le stagioni 1991 e 2003, e nella patria italiana degli sport nordici le operazioni premondiali proseguono anche quando la bella stagione è alle porte.

Da qualche mese la Val di Fiemme ha avviato il Progetto Scuola – Fiemme 2013 rivolto agli alunni di Istituti Scolastici superiori e ai ragazzi e ragazze delle Scuole Medie, ed ora rilancia estendendo il progetto anche alle Scuole Elementari della Val di Fiemme.

Sci stretti, salto e combinata nordica sono pane quotidiano per chi nasce, vive e cresce in Val di Fiemme, scopo principe del Progetto Scuola – Fiemme 2013 è dunque quello di avvicinare i giovani alunni all’universo bianco e alle sue potenzialità. Si tratta in sostanza di un cammino creativo e comunicativo, che guiderà gli studenti a conoscere e ad apprezzare il mondo degli sport invernali, in un percorso che culminerà idealmente con i Campionati del Mondo del 2013.

Sono quattro i moduli formativi che il progetto proporrà agli alunni fiemmesi, entrando immediatamente nel vivo con un primo modulo all’insegna dei grandi protagonisti azzurri delle discipline sportive in questione.

Cristian Zorzi, Antonella Confortola e Cristina Paluselli (sci di fondo), Andrea Longo (combinata nordica), Alessio Bolognani (salto con gli sci) e Marco Selle (ex tecnico della Nazionale di sci fondo e commentatore televisivo Rai) saranno i testimonial d’eccezione dell’iniziativa e, in un incontro faccia a faccia, risponderanno alle domande dei giovani e illustreranno loro le tipologie di attrezzature utilizzate in gara, avvalendosi anche di foto e filmati.

La squadra dei “magnifici sei” ha anche posato per un simpatico poster che li ritrae in gruppo, una speciale immagine che verrà regalata ai ragazzi delle scuole fiemmesi come ricordo dell’esperienza, ovviamente corredata dagli autografi dei campioni “di casa”.

Dopo l’incontro con i grandi personaggi dello sport nazionale, il Progetto Scuola – Fiemme 2013 proseguirà con un secondo modulo dedicato alla scoperta del salto con gli sci e la visita guidata allo Stadio del Salto Dal Ben di Predazzo. Nel terzo modulo gli studenti saranno parte attiva e realizzeranno disegni, cartelloni ed altri lavori manuali sul tema “Mondiali 2013”, che verranno poi esposti in occasione dei Campionati del Mondo del prossimo anno.

Proprio in occasione dell’evento iridato andrà in scena il quarto e ultimo modulo formativo del progetto, che prevede la presenza dei giovani alunni allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero e allo Stadio del Salto di Predazzo, per vivere in prima persona l’atmosfera mondiale e vedere in azione i migliori interpreti degli sport nordici.

La gestione del Progetto Scuola – Fiemme 2013 è affidata ad Ernesto Rigoni, con la collaborazione di Stefano Pollini, Marco Selle e Silvia Appoloni di Nordic Ski Fiemme, l’iniziativa è promossa dal comitato Nordic Ski Fiemme presieduto da Pietro De Godenz. A questi si aggiunge il supporto diretto dei campioni del circo bianco scelti come testimonial, grazie anche alla preziosa collaborazione dei vari gruppi sportivi d’appartenenza, ovvero Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, Gruppo Sportivo Forestale e Polizia di Stato – Fiamme Oro.

In Val di Fiemme continua il cammino verso i Campionati del Mondo di Sci Nordico 2013, il via ufficiale verrà dato il 20 febbraio prossimo con un opening che coinvolgerà anche la città di Trento, scelta per ospitare la cerimonia di apertura.

Info: www.fiemme2013.com

 

Bridgestone per la coppa del mondo di sci (skinews.it)

Bridgestone per la coppa del mondo di sci (skinews.it)

Bridgestone Europe ha annunciato di aver riconfermato l’accordo di sponsorizzazione della Coppa del Mondo di Sci Alpino Audi FIS anche per la stagione 2012-2013. Dal prossimo ottobre, Bridgestone sarà quindi main partner delle 35 gare della Coppa del Mondo di Sci Alpino in otto paesi europei: Austria, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Slovenia, Svezia e Svizzera. Come nella stagione precedente, il marchio Bridgestone sarà posto sui cancelletti di partenza, sulle porte, sulle pettorine degli atleti. In aggiunta Bridgestone integrerà questa visibilità con una serie di pannelli a bordo pista e con delle attività promozionali dedicate tra le quali un programma di hospitality riservato ai rivenditori e alla stampa. La scelta di riconfermare anche quest’anno la sponsorizzazione è stata presa dopo aver riscontrato gli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno che hanno contribuito positivamente alla promozione in Europa dei pneumatici invernali Bridgestone Blizzak, la gamma completa di pneumatici per vetture, SUV e 4×4 in grado di rispondere alle diverse condizioni metereologiche della stagione invernale. “Oltre ad aver sviluppato l’immagine dei pneumatici invernali Bridgestone, l’iniziativa di sponsorizzazione della Coppa del Mondo di Sci Alpino ne ha ulteriormente rafforzato la posizione di mercato”, ha dichiarato Tomohiro Fukuda, Managing Director Consumer Business Unit di Bridgestone Europe. “Questa partnership ha creato un forte legame tra le elevate prestazioni richieste dalla Coppa del Mondo di Sci Alpino e i nostri pneumatici invernali, mettendo in evidenza i valori comuni: controllo, equilibrio, sicurezza e aderenza”.

Un modenese ai vertici della Federazione Sci‎

Un modenese ai vertici della Federazione Sci‎

Sestola (Modena), 29 aprile 2012 – Il monte Cimone festeggia Flavio Rodanuovo presidente della Federazione italiana sport invernali, tecnico e allenatore di grande livello. Con l’elezione di Roda ai vertici Fisisi può dire che lo sci italiano è targato Emilia Romagna se si calcola che Luciano Magnanipresidente nazionale del Collegio mestri di sci, è il direttore della scuola sciistica di Sestola.

L’occasione per un brindisi è stata organizzata proprio al ristorante del campeggio di Sestola dove si sono riunitiFlavio Roda, Luciano Magnani e con loro Gaetano Coppi, abetonese ma modenese di adozione poichè abita a Sassuolo, storico presidente della Fisi degli anni d’oro. Al tavolo di una pranzo d’eccellenza vista l’occasione (in cucina Ulisse Pasquali e Beppe «Mingo» Mingozzi) anche sette sindaciMarco Bonucchi di Sestola, Lorenzo Lugli di Fanano, Giancarlo Cargioli di Riolunato, Maurizio Cadegiani di Montecreto, Luciana Serra di Lama Mocogno, Elisabetta Tanari di Gaggio Montano (Bologna), Gian Piero Danti (Abetone).

Presenti anche, fra gli altri, Luigi Quattrinidirettore degli impianti del Consorzio del CimoneLuciano Belluzzi, organizzatore di Skipass, Pierangelo Barattavice comandante regionale della Forestale e tanti maestri di sci. Flavio Roda, grande amico del Cimone ha detto: «Sarò il presidente di tutti ma l’Appennino emiliano è nel mio cuore e nella mia storia e quindi cercherò di impegnarmi anche per questa terra che ora esprime i vertici della federazione e dei maestri di sci».

Gaetano Coppi, in un ideale patto fra passato e futuro, ha stretto la mano a entrambi mentre il sindaco di Sestola ha consegnato una targa della città a RodaLuciano Magnani ha ricordato i passi da gigante fatti dall’Emilia Romagna nello sci. «A parte due campioni come Tomba e Razzoli, quindici anni fa la nostra regione esprimeva solo due allenatori. Oggi ci sono 50 allenatori e 4 istruttori federali oltre ad un numero altissimo di maestri di sci». Cin cin e sguardo oltre l’estate verso il prossimo inverno sulle piste.