Autore: admin

GITE SCI – 8 marzo a Gressoney con bus + cena + skipass a 45 euro

GITE SCI – 8 marzo a Gressoney con bus + cena + skipass a 45 euro

gite-sci-gressoney

C’è l’opportunità di divertirsi a sciare in notturna l’otto marzo a Gressoney.

L’otto marzo? Una data per alcuni insignificante ma per altri importante. Alcune donne festeggiano l’otto marzo la festa delle donne. Cosa c’è di meglio che festeggiare e divertirsi sulla neve magari al chiaro di luna in compagnia di altri sciatori? Se gli uomini sono soli perchè la compagna vuole scatenarsi con le amiche, possono concedersi una serata con gli amici sugli amati sci e provare adrenalina sulla pista Leonardo David di Gressoney. Il costo della serata è di 45 euro comprensivi di pullman, skipass, cena. Per il regolamento e le istruzioni per partecipare vedi:

http://www.dovesciare.it/monterosaskinight

GITE SCI – Sabato 8 febbraio St. Moritz ski Night a 45 euro con skipass, pullman e cena

GITE SCI – Sabato 8 febbraio St. Moritz ski Night a 45 euro con skipass, pullman e cena

gite sci 8 febbraio

Sabato 8 febbraio 2014 si terrà la gita sciistica a St.Moritz organizzata da Dovesciare.it per una sciata in notturna sulla pista illuminata più lunga della Svizzera, quella del Corvatsch. Con soli 45 euro sarà possibile avere cena (pizza + birra o bibita), skipass notturno e pullman dalle principali città lombarde (BRESCIA, BERGAMO, LECCO, COMO, MILANO Bovisa  INZAGO. La pista, quella illuminata sulla montagna nella foto, ha un dislivello di oltre 800 metri, una lunghezza di 3300 metri ed è servita dal primo tronco della funivia del Corvatsch.

Per tutti i dettagli e le prenotazioni http://www.dovesciare.it/st.moritzskinight

 

Swatch Freeride World Tour by North Face: Courmayeur e Revelstoke

Swatch Freeride World Tour by North Face: Courmayeur e Revelstoke

Riaprirà i battenti il prossimo 18 di Gennaio a Courmayeur lo Swatch Freeride World Tour by The North Face, la più importante kermesse internazionale dedicata al fuori pista. Non è in realtà la prima volta che la località valdostana diventa lo scenario naturale di questo straordinario evento, ma differenza delle edizioni passate in cui i tracciati scelti erano quelli afferenti al Mont Fontin, in questa edizione 2014 si torna di nuovo alla Tête d’Arp, un pendio che gli amanti del freeride conoscono bene.

Una scelta che fa sicuramente felici gli assi del settore, e lo conferma una recente dichiarazione di Nicolas Hale Woods al quotidiano la Stampa, che ha parlato della Tête d’Arp come di “una facciata molto spettacolare dove è possibile compiere grandi salti ed acrobazie”. L’unico punto interrogativo aperto è quello che riguarda la neve, ma se dovessero esserci problemi sulla Tête d’Arp, il circo dello Freeride World Tour by The North Face si sposterebbe immediatamente verso il più battuto Mont Fontin dove, almeno a livello statistico, le nevicate sono sempre più abbondanti.

In realtà l’evento valdostano sarebbe dovuto essere la seconda tappa dell’anno, subito dopo la tappa canadese del Mac Daddy. Tuttavia, come dichiarato dagli organizzatori, nella zona interessata dal gara è ancora presente un alto pericolo di valanghe e che quindi non è possibile assicurare i migliori standard di sicurezza sia agli atleti sia al pubblico.

Anche se come detto l’inizio delle “ostilità” è previsto per il 18 gennaio, gli eventi collaterali organizzati in occasione dello Freeride World Tour by The North Face prenderanno il via già il giorno prima, ed in particolare venerdì 17 gennaio alle ore 17, momento in cui sono attesi a Courmayeur oltre che gli atleti anche qualche migliaio di persone. Molti saranno i curiosi ed appassionati del freeride, sia del circondario sia provenienti da altre Regioni italiane e francesi.

In quel momento tutti gli atleti che parteciperanno all’evento si ritroveranno in piazza Abbé Henry a Courmayeur per assistere alla cerimonia di apertura che sarà anche un felice momento di incontro in cui conoscerli più da vicino con le loro completi iper-tecnici e colorati, caratteristici del marchio North Face. Il brand infatti sarà uno dei principali sponsor dell’evento, essendo anche uno dei marchi più conosciuti ed utilizzati nel mondo degli sport di montagna, grazie soprattutto alla scelta di unire materiali super innovativi ad un attento studio nel design dei capi (per farti un’idea sulla nuova collezione North Face puoi vedere anche qui).

Tra una foto ed un autografo si arriverà quindi a sabato 18 quando invece è prevista la partenza della gara alle ore 9. Durante la giornata verranno quindi selezionati i migliori riders premiati poi nel pomeriggio in piazza Abbé Henry a Courmayeur all’interno di una festa che porterà questi campioni per le vie della città.

E con un po’ di senso patriottico speriamo di ritrovare tra i vincitori ancora una volta uno degli azzurri, così come è accaduto nell’edizione passata quando a vincere fu Markus Eder, un ventitreenne altoatesino che con una gara che definire straordinaria è poco, fu in grado di conquistare non solo i favori del pubblico di casa (ma questo era ovvio) ma anche e soprattutto quello della giuria che gli assegnò meritatamente la vittoria.

courmayeur-northface

Bologna calcio in ritiro ad Andalo

Bologna calcio in ritiro ad Andalo

Il Bologna Calcio torna in Trentino. Per il quinto anno consecutivo la società emiliana ha scelto Andalo, come sede del proprio ritiro estivo per preparare i giocatori alle fatiche del prossimo campionato.

Il ritiro inizierà il 15 luglio e si protrarrà fino al 27 luglio.

In Trentino la squadra di Pioli si trasferirà dopo una settimana di test preliminari a Casteldebole, quartier generale del Bologna. Le due settimane in ritiro ad Andalo saranno l’occasione anche per i tifosi di organizzare le proprie vacanze in modo da poter seguire da vicino la preparazione della squadra, con l’opportunità di salutare i propri beniamini e di far sentire loro l’affetto, il tifo e il sostegno in vista del nuovo campionato. Ci sarà anche curiosità di conoscere i volti nuovi degli ultimi arrivati che verranno definiti in queste settimane di calciomercato.

Per vivere il ritiro estivo del Bologna da protagonista ad Andalo si può soggiornare in campeggio, appartamento, residence o albergo, come l’Hotel Serena (sito) ed approfittare di offerte e promozioni convenienti per offrirti un piacevole soggiorno in Trentino tra comfort, benessere e divertimento al seguito del Bologna.

Firmato accordo: Cortina è la candidata per i Mondiali di sci alpino 2019

Firmato accordo: Cortina è la candidata per i Mondiali di sci alpino 2019

Per i futuri mondiali di sci alpino del 2019 l’Italia candida Cortina D’Ampezzo. La località dolomitica famosa per essere meta delle vacanze invernali di Italiani e non solo, la prima nei risultati di ricerca dei siti di recensione di viaggi sulla neve e le settimane bianche come snowtrex, è ufficialmente in lizza per essere il luogo deputato per uno degli eventi più importante per lo sport invernale, i mondiali di sci alpino.

La scelta di Cortina è stata formalizzata attraverso la convenzione tra il Comitato di Cortina 2019 e la Fisi, Federazione italiana sport invernali.  La sottoscrizione dell’accordo è un importante risultato per il Comitato di Cortina, come sottolineato dal suo presidente nonché sindaco della città in provincia di Belluno, Andrea Franceschi che con la candidatura della sua città vede il raggiungimento di un obiettivo perseguito per diversi mesi di trattative e di lavoro. Per ora è un risultato parziale nel senso che si dovrà attendere il mese di Giugno del 2014, data in cui la Federazione Internazionale dello Sci assegnerà ufficialmente la sede dei mondiali del 2019.

Per ora la soddisfazione di Franceschi è molta, infatti l’accordo va a sottolineare come siano buoni e solidi i rapporti tra la città di Cortina e la Federazione italiana sport invernali. Inoltre i mondiali sono un importantissimo evento per lo sviluppo e l’accrescimento del turismo non solo della città di Cortina d’Ampezzo ma anche di tutta la regione Veneto e in ultimo dell’Italia, accrescendone la rilevanza a livello internazionale come località ben attrezzata e ideale anche per gli sport invernali. Infatti come riferito dal Presidente della Fisi, Flavio Roda, l’eventuale assegnazione dei mondiali si sci alpino per una località italiana come Cortina potrà essere una rilevante opportunità di crescita turistica ma soprattutto sportiva per la montagna italiana in generale. Per questo la Fisi a detta dello stesso Roda s’impegnerà al massimo per ottenerne l’assegnazione.

La “Muraglia Giapponese”

La “Muraglia Giapponese”

La “Muraglia” Giapponese

Se la muraglia cinese è famosa per la sua lunghezza, quasi 9 mila km, tanto da animare la leggenda che fosse osservabile ad occhio nudo dalla Luna, ci sono altre mastodontiche creazioni che possono ben essere definite “muraglie” e le vedono e vivono ogni giorno nel periodo invernale i giapponesi.

Se vi piace la neve c’è una zona in Giappone nota per le più copiose nevicate al mondo, anche sottoforma di bufera e seconde solo all’Alaska. Un posto ben innevato anche se un po’ fuori mano per una vacanza breve sulla neve ma che fa ben capire quanto oltre al divertimento e all’atmosfera la neve possa essere un problema per la vita quotidiana in alcune città come anche un vero spettacolo naturale che può attirare un curioso traffico turistico.

Si tratta dello Snow Canyon sulle Hakkoda Mountains dove la media annuale di nevosità arriva a 24 metri che i Giapponesi scavano con gli spazzaneve andando a formare una strada tra delle vere e proprie invalicabili quanto spettacolari muraglie di neve. Le formazioni di neve raggiungono dimensioni talmente impressionanti che sono una meta molto frequentata dai turisti che percorrono a piedi il tragitto così scavato nei giorni di chiusura al traffico.

La zona non è quindi impreparata alle grandi nevicate ma quest’anno nella località termale di Sukayu nell’isola di Hokkaido, nella prefetture di Aomori è caduta un’altra nevicata record. Il 25 Febbraio è stata registrata per la prima volta l’altezza  di 5 metri e 56 centimetri a poco più di 900 metri di altitudine. Secondo l’Agenzia Meteorologica del Giappone la quota al suolo è la più alta da quando sono state attivate le registrazioni annuali ovvero dal 1977, andando quindi a superare i precedenti record di 502 metri e 501 metri del rispettivamente 1979 e 2005.

Si capisce bene che la neve nelle città metropolitane come quelle nipponiche possa essere davvero dannosa, bloccare il traffico per giorni o anche causare vittime, ma nel Giappone questo elemento naturale è comunque qualcosa di positivo da esaltare e volgerlo a favore del turismo intervenendo come per lo Snow Canyon oppure da commemorare celebrando una festa in suo onore come a Sapporo che nei giorni dal 5 al 11 Febbraio si festeggia ogni anno la Festa della Neve, famosa per la competizione internazionale di sculture di neve.

EVENTI MONTAGNA – Ultimi due giorni per iscriversi alla sciata notturna del 9 marzo a St.Moritz

EVENTI MONTAGNA – Ultimi due giorni per iscriversi alla sciata notturna del 9 marzo a St.Moritz

gita sci st moritz

ST. MORITZ. Ultima chiamata per iscriversi alla sciata notturna di sabato 9 marzo a St.Moritz, sulla pista illuminata del Corvatsch, la più lunga della Svizzera. Già oltre 300 partecipanti si sono già iscritti per una serata di allegria ed emozioni. Partiranno pullman da Como, Lecco, Bergamo e Milano che porteranno gli sciatori sino a St.Moritz per poi riportarli comodamente a casa dopo la sciata.

Con soli 45 euro potrai avere

  • Pullman GranTurismo andata e ritorno da Como – Lecco – Bergamo – Milano
  • Pizza o pasta e birra o bibita al ristorante della fermata intermedia della Funivia del Corvatsch
  • Skipass notturno valido sulla funivia del Corvatsch

Ricordiamo che la pista sarà aperta eccezionalmente di sabato sera solo per Dovesciare.it

ISCRIVITI O LEGGI ULTERIORI DETTAGLI SU DOVESCIARE.IT

Feste di Pasqua a Cortina

Feste di Pasqua a Cortina

Manca poco alle tanto attese vacanze pasquali e una delle più allettanti proposte che si possa fare ad unappassionato di sci e montagna è approfittare dei giorni di ferie per concludere la stagione invernale in una delle più prestigiose e conosciute località sciistiche d’italia.

Parliamo naturalmente di Cortina d’Ampezzo, la Regina delle Dolomiti, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per l’unicità e bellezza delle sue montagne incastonate nell’arco Alpino. Un luogo sì esclusivo ma che permette a tutti di trascorrere memorabili esperienze tra le tante offerte sci disponibili che andranno a soddisfare proprio tutti i gusti.

I crinali unici al mondo permettono agli sportivi esperti performance “vertiginose”come il freestyle, lo snowboard o lo snowkite di Snowtrex per vivere forti emozioni ad alta quota.

Per chi non disdegna la fatica si possono praticare lo sci alpinismo per risalire in escursione con le pelli di foca e scendere lungo  pendii inviolati e vivere un’esperienza a stretto contatto con la natura delle Alpi o lo sci di fondo anche di notte, per vivere momenti incantati al chiaro di luna.

Per tutti gli altri sia che pratichino tecnica libera o classica poco importa potranno scegliere l’ordine e la difficoltàtra le 66 piste innevate per un totale di 115 km in tutto il comprensorio, senza dimenticare le piste interamente dedicate ai bambini che potranno così anche loro passare le vacanze all’insegna del divertimento.

Cortina offre anche relax e tranquillità ideale per le feste di pasquada trascorrere con tutta la che potranno godere di molti locali e servizi a loro rivolti: gustare piatti da gourmet con il panorama unico delle Dolomiti nei tanti tipici rifugi alpini, caldi e accoglienti all’insegna di una vacanza gastronomica, scoprire il lato culturale della Cortina dei musei etnografici, storici e degli antichi mestieri  o per dare anche una nota scientifica,  si può visitare il famoso osservatorio astronomico.  Per non farsi mancare nulla di ciò che Cortina può offrire ci si può far coccolare con trattamenti di benessere nelle tante beauty farm o centri wellness dei rifugi.

Se solo sport, relax e cultura non vi basta ci sono soluzioni anche per i più modaioli che non rinunciano alla movida nemmeno in alta quota, tra aperitivi in compagnia degli amici e locali notturni nel centro cittadino anche la notte sarà all’insegna del divertimento.

Il Wild Wild Motion va in scena in Alto Adige

Il Wild Wild Motion va in scena in Alto Adige

carezza

Wild Wild Motion. Il primo ed unico “Action Camp” dedicato interamente al Freeriding, allo Snowboard ed allo Sci Alpinismo. Il Wild Wild Motion altro non è che il nominativo tre edizioni che uniscono sport e divertimento, in tre differenti rifugi ad alta quota. Questo action camp è “per tutti”, per chi ha già esperienza e per chi non ha mai messo ciaspole ai piedi, ma vuole comunque cimentarsi nelle sensazionali emozioni di questi sport!

Le tre edizioni Wild Wild Motion 2013 sono le seguenti:

1.    SPECIAL Edition. Si terrà nei giorni 2 e 3 Marzo presso il Rifugio Vallaga, Alpi Sarentine (BZ). Questa edizione sarà interamente all’insegna del freeriding più puro ad un costo previsto di 175,00€ a persona.

2.    LIGHT Edition. Si terrà nei giorni 16 e 17 Marzo presso il  Rifugio Mandrone, Ghiacciai dell’Adamello (BS-TN). In questa edizione vengono chiamate in causa Snowboard e Sci Alpinismo in cui è prevista poca salita ma tantissima discesa grazie all’uso degli impianti di risalita Adamelloski. Questa edizione del Wil Wild Motion è ideale per coloro che vogliono vivere la loro prima esperienza con tavola in spalle oppure ciaspole ai piedi. Costo per persona : 175,00€.

3.    SUPER Edition. Si terrà nel periodo di Pasqua presso il Rifugio Lobbie, Ghiacciai dell’Adamello (BS-TN). Questa edizione prevede di passare 3 giorni ad oltre 3000 metri di quota immersi nei paesaggi ghiacciati e tra le cime conosciute. Il costo dei tre giorni per i tre differenti itinerari è di 175,00€ a persona.

Se ti interessa una delle tre edizioni perché vuoi vivere l’emozione dello sport unito ad un’esperienza paesaggistica unica, allora vedi proposte di vacanze sulla neve su www.eggental.com.

Ogni edizione ha un suo costo di partecipazione e questo costo prevede, per tutte e tre le edizioni: corso Freeride inerente alla sicurezza in montagna, accompagnamento di esperte Guide Alpine per i principianti, pranzo domenicale a fine gita, skipass per l’uso degli impianti di risalita e noleggio, a prezzo scontato, dell’attrezzatura.

Per maggiori informazioni inerenti agli alloggi potete consultare: Eggental.com

Sciare da nord a sud

Sciare da nord a sud

scialpinismo-etna

Come in tutti gli sport anche a sciare si inizia da piccini. L’amore vero per la montagna, le prime discese a “spazzaneve”, il divertimento ed il sentimento di libertà che questo sport sa regalare, i panorami immacolati, la possibilità di incontrare nuovi amici e di condividere questa passione. Tutte queste emozioni si iniziano a pregustare già la prima volta che inforchiamo gli sci.

Ecco perché Campobase ha organizzato una settimana bianca in Trentino tutta dedicata ai bimbi, perché, ad amare la montagna e lo sci, si inizia già da piccoli. Il pacchetto vacanze comprende 7 pernottamenti in baita o appartamento nei pressi degli impianti di risalita e la presenza di un qualificato maestro di sci.

I bambini potranno divertirsi e muovere primi passi nel mondo della neve in compagnia dei loro coetanei mentre mamma e papà potranno “sgranchirsi” le gambe in una delle meravigliose piste del comprensorio sciistico Marilleva-Folgarida.

Il Trentino è una delle più classiche fra le mete della settimana bianca, un po’ più inconsueta, ma altrettanto adrenalinica e divertente è la vacanza dedicata allo Sci sull’Etna con Campobase.

Questo è un pacchetto vacanza dedicato a chi è più esperto e vuole concedersi un’esperienza piena di colpi di scena. Sciare sulle pendici di un vulcano attivo è già un’esperienza emozionante, se poi ci aggiungiamo il meraviglioso contrasto del panorama innevato e il bellissimo mare Mediterraneo sullo sfondo, allora possiamo dire di aver potuto sciare in uno dei luoghi più insoliti ed emozionanti del pianeta.