Tag: trentino

MARCIALONGA CERCA LA SUA MADRINA. 17 ANNI DI SOREGHINA… TRA VALORI, TRADIZIONI E TERRITORIO

MARCIALONGA CERCA LA SUA MADRINA. 17 ANNI DI SOREGHINA… TRA VALORI, TRADIZIONI E TERRITORIO

Marcialonga il 26 gennaio 2020 in Trentino
Chi succederà a Michela Delvai? Elezione il 30 luglio a Tesero
Marcialonga Coop di corsa il 1° settembre con ‘esordio’ della nuova Soreghina
Borsa di studio donata ai più meritevoli delle Valli di Fiemme e Fassa

Bella, brava, preparata. La Soreghina rappresenta le caratteristiche di Marcialonga, e la ski-marathon che si è aggiudicata il titolo di miglior gara del pianeta per la seconda annata consecutiva è alla ricerca della sua nuova madrina. Soreghina è colei che ha il non facile compito di rappresentare Marcialonga nel corso degli appuntamenti sportivi di sci di fondo, ciclismo (Craft) e corsa (Coop), l’ultimo della Combinata Punto3 Craft ancora da disputarsi, dove la nuova Soreghina farà il proprio ingresso in scena.
Quella della “Figlia del Sol” è una storia triste, ma grazie a Marcialonga la Soreghina rivive e trova l’affetto di tutti, con tanti appassionati che ogni anno si precipitano a salutarla. L’iniziativa è nata nel 2002 con Carlotta Nemela quale prima eletta, proseguita poi con Elisa Sardagna, Sara Tonini, Eleonora Detomas, Martina Bernard, Giovanna Zeni, Barbara Vanzo, Francesca Braito, Veronica Lorenz, Elisa Varesco, Elisa Zanon, Arianna Iori, Valentina Monsorno, Giulia Pastore, Gessica Defrancesco, Camilla Canclini, Eleonora Dellantonio, sino ad arrivare alla più recente, Michela Delvai, la quale ha svolto egregiamente il proprio compito ed ora consegnerà la ‘fascia’ ad un’altra brava ragazza delle Valli di Fiemme e Fassa, che sosterrà gli atleti e li incoronerà al traguardo, trasmettendo i valori delle belle vallate trentine: “Un anno di emozioni in un ambiente internazionale, a contatto con lo staff, i volontari, gli atleti e i tanti appassionati di Marcialonga. Non perdere l’occasione di vivere un’esperienza unica ed irripetibile, manda la tua candidatura”, è l’invito del Comitato. E per presentarla basterà inviare il curriculum a entry@marcialonga.it, avere tra i 18 e i 30 anni ed essere residente nelle Valli di Fiemme e Fassa, specificando il percorso di studio, nello sport e nel volontariato, prima di partecipare all’elezione che si terrà in Piazza Nuova a Tesero martedì 30 luglio, con la prescelta che indosserà l’abito caratteristico in occasione della prossima Marcialonga Coop del 1° settembre. ITAS metterà in palio un premio in denaro mentre la Magnifica Comunità di Fiemme donerà la fascia e un gioiello.
Marcialonga spinge sempre a dare il meglio di sé stessi, e così sarà anche con una borsa di studio del valore di 1.000 euro donata agli studenti meritevoli degli istituiti Rosa Bianca di Cavalese, Scuola Ladina di Fassa e CFP Enaip.

Info: www.marcialonga.it

RITMI INCALZANTI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. QUOTE AGEVOLATE ENTRO LA GIORNATA ODIERNA

RITMI INCALZANTI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. QUOTE AGEVOLATE ENTRO LA GIORNATA ODIERNA

Il 6 luglio in Trentino 4.a Primiero Dolomiti Marathon
45 euro per il percorso 42K, 40 euro per il 26K e 15 euro per il 6.5K
Oggi anche Giro d’Italia a San Martino di Castrozza
Azzurri in raduno in Valle di Primiero dal 21 al 29 giugno

Come la Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio in Trentino, le quote d’iscrizione della quarta edizione corrono veloci e la deadline delle tariffe agevolate scadrà nella giornata odierna.
Attualmente le cifre ammontano a 45 euro per gareggiare al contest principale, la maratona di 42,195 km con partenza da Villa Welsperg in Val Canali valevole anche come qualifica all’Ultra Trail du Mont Blanc, a 40 euro per assicurarsi il contest classic di 26K che partirà da San Martino di Castrozza – dove proprio oggi sfileranno i corridori della tappa numero 19 del Giro d’Italia, e a 15 euro per godersi il Family Trail di Fiera di Primiero, dove arriveranno anche le due precedenti corse, tutte accessibili senza particolari equipaggiamenti tecnici.
Ricapitolando il 42K è una vera e propria maratona di trail running, il 26K un’appassionante “mezza” e il 6.5K un’iniziativa volta a coinvolgere famiglie e meno allenati, festeggiando in compagnia una giornata unica assieme alla Primiero Dolomiti Marathon all’insegna della pratica sportiva.
Lo staff dell’Unione Sportiva Primiero coccola i propri appassionati e ne premia l’affezione, regalando il 50% di sconto sulle quote a chi ha partecipato a tutte e tre le edizioni disputatesi fino ad ora. Anche i gruppi beneficeranno di una riduzione, ma solo per le squadre o i concorrenti che si iscriveranno contemporaneamente a gruppi di dieci (decima partecipazione omaggio).
Mancano pochi giorni infine per conoscere i nomi dei convocati della nazionale di corsa in montagna dell’allenatore Paolo Germanetto, gli azzurri saranno infatti in raduno in Valle di Primiero dal 21 al 29 giugno per preparare i prossimi prestigiosi appuntamenti, e alcuni di essi coglieranno l’occasione per partecipare alla quarta edizione della Primiero Dolomiti Marathon.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

LA PARATA CICLISTICA DI MARCIALONGA CRAFT. PRESENTI I MIGLIORI GRANFONDISTI D’ITALIA

LA PARATA CICLISTICA DI MARCIALONGA CRAFT. PRESENTI I MIGLIORI GRANFONDISTI D’ITALIA

Marcialonga Craft domenica 2 giugno alle ore 8 a Predazzo in Trentino
13.a edizione valevole per i circuiti “Prestigio” e “Zero Wind Show”
Iscritti Cecchini, Cini, Avanzo, Elettrico, Salimbeni, Rosa, Zanrossi, Pontalto, Pareschi, Leonardi
Iscrizioni ancora aperte a 43 euro entro il 31 maggio – Sabato anche Giro d’Italia

La Marcialonga Craft, in programma a Predazzo domenica 2 giugno a partire dalle ore 8, è stata scoperta piano piano come una perla rara, ma tra pochi giorni la tredicesima edizione sarà pronta a mettere alla prova i migliori granfondisti e mediofondisti d’Italia, ricordando che la sfida trentina su due ruote è seconda prova della Combinata Punto3 Craft (classifica delle gare Marcialonga) e valevole per i challenge “Prestigio” e “Zero Wind Show”.
Un parterre tra i più competitivi di sempre sta per prendere il via, con l’aggiunta nelle ultime ore del vincitore delle ultime due edizioni, il toscano Stefano Cecchini, e dell’autoproclamatosi non a caso “Principe delle Granfondo in Italia”, il bravo Tommaso Elettrico. I due avranno un bel da fare a tenere a bada Fabio Cini, uno che le erte trentine le conosce molto bene e in lizza per un piazzamento a podio. I giochi sono aperti, e tra il prestigioso lotto di contendenti contiamo anche sui trentini Francesco Avanzo e Daniele Bergamo, quasi certamente a cimentarsi con il tracciato di 80 km e 2488 metri di dislivello che porterà ad affrontare Passo Costalunga e Passo Pampeago. Il parterre granfondistico per il percorso di 135 km e 3900 metri di dislivello – che affronterà anche i Passi San Pellegrino e Valles – presenta invece Domenico Romano, 2° nel 2018 nei 135 km, e Luigi Salimbeni, terzo nella passata stagione, mentre fra le donne del “lungo” Deborah Rosa fu seconda nel 2018 e potrà dire la sua anche in quest’occasione. Nella sezione mediofondisti scorgiamo inoltre Riccardo Zanrossi, il veronese Andrea Pontalto e Alessio Pareschi, rispettivamente 1°, 2° e 3° nel percorso di 80 km l’anno scorso. Tra le donne la trentina Jessica Leonardi fu la vincitrice 2018 negli 80 km, ma già allora non ci nascose la possibilità di mettersi alla prova con le lunghe distanze, e potrebbe così optare per il tracciato granfondo. Barbara Zambotti giunse seconda e sarà anch’ella al via.
La Marcialonga Craft prospetta un weekend da non perdere, aperto dalla Minicycling di venerdì 31 maggio alle ore 17 fra le vie di Predazzo (ritrovo ore 15), mentre sabato 1° giugno sono attesi i fuoriclasse del Giro d’Italia, prima con lo start dei concorrenti in e-bike alle ore 9.30 e poi (ore 14.30-15 circa) con la ventesima tappa a sfilare da Predazzo e la possibilità di godersi le restanti fasi della contesa sul maxischermo allestito in Piazza SS. Apostoli. Da non mancare nemmeno i contest dedicati ai team per aggiudicarsi il titolo di Squadra Vincente Scalatrice della 13.a edizione della Marcialonga Craft, rilevando il tempo di percorrenza di ogni salita MLCraft Costalunga, MLCraft Pampeago, MLCraft S.Pellegrino, MLCraft Valles (è possibile modificare i componenti della squadra entro giovedì 30 maggio) e la “sfida nella sfida” dei singoli, i titoli King of the Mountain e Queen of the Mountain sono infatti ambitissimi e i segmenti ML CRAFT Pampeago e ML CRAFT Passo Valles non aspettano altro che i migliori a percorrerli. In palio l’iscrizione gratuita all’edizione 2020. Iscriversi è ancora possibile, alla cifra di 43 euro entro il 31 maggio (o sabato 1° giugno a 48 euro sia online che in loco) comprensiva di capo tecnico firmato Craft Sportswear.

Info: www.marcialonga.it

LA “CHARLY GAUL” INDOSSA LA MAGLIA TECNICA. TRENTO CAPITALE DEL CICLISMO PER TRE GIORNI

LA “CHARLY GAUL” INDOSSA LA MAGLIA TECNICA. TRENTO CAPITALE DEL CICLISMO PER TRE GIORNI

“La Leggendaria Charly Gaul” dal 12 al 14 luglio
La città di Trento offre a tutti gli appassionati tre contest ciclistici leggendari
Maglia tecnica 2019 Bicycle Line a disposizione dei corridori a tariffa agevolata con iscrizione
Cronometro di Cavedine venerdì lungo 24 km e 442 metri di dislivello

“La Leggendaria Charly Gaul” – dal 12 al 14 luglio sulle strade di Trento e dintorni – un appuntamento imperdibile per chi ha le due ruote nel sangue, salendo in sella per rivivere il mito, l’unicità e le narrazioni immortali di chi ha fatto la storia del ciclismo. Venerdì 12 e domenica 14 luglio rispettivamente le sfide UCI Gran Fondo World Series, con la cronometro di Cavedine in Valle dei Laghi e la quattordicesima edizione della granfondo, nel bel mezzo la ciclostorica “La Moserissima”, appuntamento vintage in compagnia di un’altra grande figura delle due ruote, in questo caso trentina: Francesco Moser. Competizioni ‘leggendarie’ per le quali occorre un abbigliamento ad hoc, e la maglia tecnica 2019 non deluderà gli appassionati. Il modello “exclusive xp 2019” di Bicycle Line è infatti personalizzato “La Leggendaria Charly Gaul UCI Gran Fondo World Series” ed è equipaggiato di full zip frontale YKK, con tre tasche dove riporre integratori o piccoli oggetti, e una quarta tasca da sfruttare come optional ad esempio per le proprie chiavi. A fondo manica elastici con personalizzazione grafica tricolore e UCI, mentre all’interno una fascetta in silicone offre grip sulla pelle. Attenzione anche all’aspetto sicurezza, con sottili inserti reflex a garantire buona visibilità su strada. Un capo realizzato in tessuto tecnico leggero e traspirante che presenta grande elasticità, messo a disposizione dal comitato organizzatore a tariffa agevolata, selezionabile durante la procedura d’iscrizione.
Le quote di partecipazione sono di 62 euro per gareggiare in uno dei percorsi granfondo o mediofondo de “La Leggendaria Charly Gaul”, oppure di 80 euro per aggiungervi anche la crono in Valle dei Laghi, il tutto entro il 30 giugno. Chi fosse interessato alla maglia tecnica, potrà averla in dotazione aggiungendo 25 euro alle tariffe d’iscrizione. E poi via alla volta dei contest di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e ASD Charly Gaul Internazionale, partendo venerdì 12 dalla pedana di Cavedine per percorrere un itinerario di 24 km e 442 metri di dislivello, salendo verso la prima impennata di Vigo Cavedine e scendendo toccando Drena, il Lago di Cavedine e Ponte Oliveti nel punto più basso del percorso, che porterà ad un’ultima ed impegnativa erta fra Madruzzo, Lasino e Stravino prima di fare ritorno a Cavedine. Un contest vibrante necessita di una giornata di ‘stacco’, ma sempre in bicicletta, ecco così che “La Moserissima” in abbigliamento d’epoca e biciclette costruite in epoca antecedente il 1987 proporrà lo start da Piazza Duomo a Trento e un itinerario di 65 km e 690 metri di dislivello. Domenica si riprenderà invece a competere, i tracciati di 141 km e 4000 metri di dislivello e di 57 km e 2000 metri di dislivello de “La Leggendaria Charly Gaul” promettono champagne e la battaglia da Trento al Monte Bondone lascerà tutti con il fiato sospeso, anche davanti alla tv.

Per info relative ai pacchetti vacanza ed iscrizioni: www.laleggendariacharlygaul.it

MARCIALONGA VICINA AL RECORD DI 250.000 ISCRITTI. IL 10 GIUGNO APERTURA ISCRIZIONI ONLINE

MARCIALONGA VICINA AL RECORD DI 250.000 ISCRITTI. IL 10 GIUGNO APERTURA ISCRIZIONI ONLINE

Marcialonga di Fiemme e Fassa il 26 gennaio 2020 in Trentino
47.a edizione e 6.a tappa del challenge Visma Ski Classics che celebra il decennale
Iscrizioni aperte online il 10 giugno ai concorrenti di tutto il mondo
Il 250.000esimo partecipante verrà acclamato in maniera del tutto speciale

La 47.a edizione della Marcialonga di Fiemme e Fassa raggiungerà un traguardo leggendario ed è pronta, il 10 giugno, ad aprire le iscrizioni al “resto del mondo”, fra cui i numerosi appassionati scandinavi di sci di fondo che da sempre l’affollano. Con la prossima edizione del 26 gennaio 2020 verranno toccati i 250.000 iscritti dall’anno di nascita, quando nell’estate 1970 quattro amici trentini (Mario Cristofolini, Giulio Giovannini, Roberto Moggio e Nele Zorzi) decisero di organizzare una maratona sciistica che ripercorresse le orme della leggendaria Vasaloppet, a cui i quattro avevano partecipato rimanendone favorevolmente colpiti.
Il 7 febbraio 1971 si tenne così la prima edizione della Marcialonga di Fiemme e Fassa e i concorrenti furono oltre 1.000, contrariamente alle poche centinaia previste. Vinse Ulrico Kostner in 3.12’51’’ davanti all’oro delle Olimpiadi di Grenoble 1968 Franco Nones, primo campione olimpico italiano della storia dello sci di fondo. Da quel 7 febbraio ne è passata di… neve sotto ai ponti, ed è lecito affermare come la Marcialonga trentina abbia raggiunto in affezione la storica ski-marathon svedese, venendo recentemente premiata anche a livello organizzativo dai vertici del circuito Visma Ski Classics, raggiungendo l’ambito traguardo di miglior gara del challenge che racchiude i più prestigiosi eventi di sci di fondo a livello mondiale per la seconda stagione consecutiva. D’altronde, il vincitore della Marcialonga dello scorso inverno, Petter Eliassen, disse che vincerla fu uno dei più grandi traguardi della sua carriera di sportivo. Ed anche Visma Ski Classics si sta preparando a festeggiare un ambito traguardo, quello dell’edizione del decennale: “Ogni anno cerchiamo di migliorare – afferma il CEO Ski Classics, David Nilsson – in particolar modo in vista della prossima stagione quando festeggeremo il decennale, proponendo i consueti punti forti e qualche novità”. Marcialonga fa parte dei capi saldi e sarà l’evento numero sei della decima stagione Visma Ski Classics, sfilando lungo l’itinerario di gara di 70 km da Moena in Val di Fassa a Cavalese in Val di Fiemme. La ski-marathon ha raggiunto uno status d’eccellenza difficilmente eguagliabile, l’atmosfera è unica e i caratteristici borghi trentini attraggono numerosi turisti facendo salire alle stelle l’indotto delle Valli di Fiemme e Fassa, oltre alle pulsazioni degli abili fondisti che se la dovranno vedere ancora una volta con la temutissima erta di Cascata. Le iscrizioni saranno dunque aperte online e a disposizione dei fondisti nel mondo a partire dal 10 giugno alle ore 9, mentre il partecipante numero 250.000 verrà celebrato in maniera del tutto speciale…

Info: www.marcialonga.it

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON PRESTIGIOSA. NAZIONALE DI CORSA IN MONTAGNA IN RADUNO A PRIMIERO

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON PRESTIGIOSA. NAZIONALE DI CORSA IN MONTAGNA IN RADUNO A PRIMIERO

Il 6 luglio 4.a Primiero Dolomiti Marathon in Trentino
Azzurri di coach Germanetto in raduno a Primiero dal 21 al 29 giugno
Il Giro d’Italia arriverà a San Martino di Castrozza in occasione della 19.a tappa
Iscrizioni a quote da non perdere entro il 31 maggio

La nazionale di corsa in montagna e la Valle di Primiero in Trentino, una storia d’amore che prosegue anche nel 2019, con gli azzurri a scegliere la bella vallata di Primiero e i tracciati della Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio come preparazione in vista dell’appuntamento con i Campionati Europei del 7 luglio a Zermatt, in Svizzera, e con i Campionati Mondiali classic e long distance che quest’anno si svolgeranno a novembre in Argentina. Il team guidato da coach Paolo Germanetto sarà in raduno a Primiero dal 21 al 29 giugno, con alcuni atleti “long distance” a fermarsi fino al 6 luglio per essere al via della Primiero Dolomiti Marathon.
I corridori della nazionale azzurra sono ormai degli aficionados della gara, e si presenteranno numerosi anche in vista della quarta edizione. I nomi dei partecipanti al raduno e degli atleti che saranno al via degli itinerari di gara di 42K e 26K saranno tuttavia resi noti dopo che – il prossimo 9 giugno – lo staff tecnico avrà diramato le convocazioni. Prestigio che si aggiunge a prestigio dunque, con la FIDAL ad aver inserito la corsa trentina nella sezione Trail Cup del calendario di EOLO Fidal Mountain and Trail Running Grand Prix 2019, e con l’International Trail Running Association ad aver scelto il tracciato più lungo come tappa qualificante al prestigioso Ultra Trail du Mont Blanc, senza dimenticare che venerdì 31 maggio le Pale di San Martino si tingeranno di ‘rosa’ in occasione dell’arrivo del Giro d’Italia. San Martino di Castrozza è stata infatti designata come arrivo della 19^ tappa dell’edizione numero 102.
Il 31 maggio è data da segnare in rosso nel proprio calendario anche per un altro motivo: scadranno infatti le quote agevolate per partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon 2019: le tariffe ammontano a 45 euro per la maratona di 42.195 km, a 40 euro per il 26K classic che partirà proprio da San Martino di Castrozza, e a 15 euro per il Family Trail primierotto, con l’US Primiero a premiare gli affezionati che hanno partecipato a tutte le tre edizioni con un 50% di sconto e a concedere la decima partecipazione in omaggio ai gruppi di 10 concorrenti iscrittisi contemporaneamente. Anche la Primiero Dolomiti Marathon è stata colpita dalla furia dei venti che hanno danneggiato molte zone del Trentino. E nel 2018 nacque un’iniziativa promossa dal Comune di Primiero San Martino di Castrozza con la collaborazione di alcuni artisti locali che si ripeterà anche nel 2019. “Lacrime di resina” prosegue e pone i seguenti obiettivi per l’annata corrente: raccogliere fondi per ripristinare un’area della Val Canali, collaborare con le scuole affinché venga riproposta la Festa degli Alberi, procedere alla piantumazione di nuove piante, coinvolgere Comuni, Enti, realtà associative, singole persone a sostenere e promuovere questo progetto e sensibilizzare le nuove generazioni alla conoscenza del proprio territorio.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

VAL DI FIEMME CASA DEI CAMPIONI: PREMIATI I MIGLIORI E ORA SOGNO A CINQUE CERCHI

VAL DI FIEMME CASA DEI CAMPIONI: PREMIATI I MIGLIORI E ORA SOGNO A CINQUE CERCHI

Alessandro Pittin, Dorothea Wierer, Fabrizio Casal

Premiazione dei migliori atleti fiemmesi della stagione 2018/2019 al Palafiemme di Cavalese
Iniziativa Fiemme Ski World Cup, Comunità Territoriale e Provincia Autonoma di Trento
Premiati tra gli altri Giacomo Bertagnolli, Fabrizio Casal, Alessandro Pittin e Dorothea Wierer
Il presidente di Fiemme Ski World Cup Felicetti si dice fiducioso in vista del 24 giugno

Ieri sera i migliori atleti fiemmesi della stagione 2018/2019 sono stati premiati – su iniziativa di Fiemme Ski World Cup, Comunità Territoriale e Provincia Autonoma di Trento – al Palafiemme di Cavalese, in Trentino. A salire sul podio tutti gli atleti residenti in Val di Fiemme che hanno ottenuto negli sport invernali almeno una convocazione ai Campionati del Mondo Assoluti, ai Campionati del Mondo Junior / U23, a gare di Coppa del Mondo, ad aver conquistato un podio ai Campionati Italiani Assoluti o ai Campionati Italiani di altre categorie (esclusi Master), o una convocazione alle Universiadi.
Erano presenti tra gli altri anche l’Assessore provinciale Roberto Failoni, l’Assessore comunale Paolo Gilmozzi, il delegato trentino del Comitato italiano paralimpico Massimo Bernardoni, il consigliere provinciale Pietro De Godenz, Elisa Sardagna della Comunità Territoriale della Val di Fiemme e Tiziano Mellarini di FISI Trentino.
Applausi scroscianti per i fenomeni Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal (assente per soggiorno studio – era presente il padre), atleti paralimpici delle Fiamme Gialle di sci alpino, capaci di conquistare un argento mondiale in gigante, un oro in slalom, oro in discesa libera, oro in super G e in super combinata. Grande risalto nel corso della serata anche alle punte di diamante “adottive” come Dorothea Wierer, residente in Val di Fiemme assieme al marito: “Sono felice di questo premio. La stagione è finita e stiamo già pensando alla prossima dopo un mese di vacanza con tantissimi impegni. L’interesse che gravita attorno al biathlon fa piacere, con i nostri risultati abbiamo fatto appassionare tantissima gente, nonostante sia uno sport di nicchia”, e Alessandro Pittin, combinatista per il quale la Val di Fiemme è ormai una seconda casa: “A Predazzo mi sento di casa e lo Stadio del Salto è il centro migliore d’Italia per il salto con gli sci. Penso di essere definito ormai un fiemmese. Ora speriamo tutti assieme nelle Olimpiadi”.
Il presidente del comitato Fiemme Ski World Cup Bruno Felicetti ci crede: “Assieme alla Comunità di valle abbiamo pensato come fosse doveroso organizzare un momento di festa per tutti i nostri atleti, dai più giovani ai grandi campioni. Mi sembrava giusto tirare le somme sia premiando sia essendo da stimolo. Il 24 giugno speriamo di poter portare a casa un sogno. Nel frattempo andremo avanti con le gare di Coppa del Mondo e il Tour de Ski, che avrà delle novità, la consolidata Combinata Nordica e il Salto Speciale riconfermato, un altro piccolo mondiale di dieci giorni in vista per noi”.
La comunità fiemmese ha poi urlato “siamo orgogliosi di voi” anche a Sebastiano Zorzi e Amelia Rigatti Di Grazia (sci alpino), Luca e Veronica Gianmoena, Denis Parolari e Jacopo Bortolas (combinata), Annika Sieff, Luca Libener, Jahid Ouachi e Bryan Venturini (salto e combinata), Arianna Sieff (salto speciale), Simone Daprà, Sara Pellegrini, Giacomo Gabrielli, Paolo Ventura, Ilenia Defrancesco, Paolo Fanton, Stefano Dellagiacoma, Stefano Gardener, Nicole Monsorno, Davide Facchini, Riccardo Bernardi, Matteo Ferrari, Silvia Campione, Denis Doliana, Matteo Franzoni, Annalisa Varesco (sci di fondo), Marina Piredda (pattinaggio artistico), Stefania e Francesco Corradini, Davide Comai, Alice Ventura, Stefania Monsorno, Federico Marta e Mattias Trettel (sci orienteering), Eleonora Dalprà (hockey su ghiaccio), Thomas Baldessari (biathlon). I prossimi impegni per il comitato fiemmese saranno l’Assegnazione delle Olimpiadi 2026 (24 giugno), il 6 luglio con Red Bull 400, il 14-15 settembre con le Finali Coppa del Mondo FIS di Skiroll, mentre gli appuntamenti con Tour de Ski e Coppa del Mondo di Combinata Nordica e Salto Speciale andranno in scena rispettivamente il 4 e 5 gennaio e il 10-11 e 12 gennaio 2020.

Info: www.fiemmeworldcup.com

Download immagini TV: www.broadcaster.it

CORSE SALUTARI ALLA MARCIALONGA COOP. SPETTACOLO SETTEMBRINO NELLE VALLATE TRENTINE

CORSE SALUTARI ALLA MARCIALONGA COOP. SPETTACOLO SETTEMBRINO NELLE VALLATE TRENTINE

Il 1° settembre la Marcialonga Coop podistica
Valli di Fiemme e Fassa protagoniste della 17.a edizione
Percorso di 26 km da Moena a Cavalese
Iscrizioni alla cifra di 30 euro entro giovedì 27 giugno

La diciassettesima edizione della Marcialonga Coop andrà in scena il 1° settembre – e sarà l’ultima prova stagionale della Combinata Punto3 Craft per chi avesse gareggiato anche alla Marcialonga invernale e alla Marcialonga di ciclismo Craft – una ‘passeggiata di salute’ che partirà da Moena ed arriverà a Cavalese, questa volta però senza sci stretti ai piedi, c’è da correre!
Aria pulita, strade prive di suoni fastidiosi e traffico, i colori sgargianti di settembre, l’armonia del paesaggio, in poche parole: Valli di Fiemme e Fassa. Un vero toccasana a livello psicologico e fisico, grazie ai rintocchi delle scarpette di Marcialonga Coop: 26 km di pura passione e divertimento fino alla finish line.
“Correre è bello perché è l’elisir di una vita migliore” – disse il grande campione olimpico azzurro Stefano Baldini, annotando come non sia importante essere dei campioni per diventare atleti o ‘invertire la rotta della propria esistenza’: “Quando sento che oggi tante persone si aggrappano a medicinali o a strane pratiche per trovare l’equilibrio perduto, vorrei che avessero la fortuna di capire che la soluzione è, per quasi tutti, a portata di mano, anzi di piedi: una bella corsa, come stile di vita”.
Fondamentale anche porsi degli obiettivi e cercare di raggiungerli: oltrepassare la linea del traguardo è uno di questi, competere fa bene a sé stessi anche perché mette in contatto con gli altri, e Marcialonga Coop è un vero e proprio raduno di sfidanti che corrono in amicizia, scambiandosi visioni, pareri ed esperienze podistiche. Il contorno dolomitico da mozzare il fiato farà il resto. La preparazione spaventa e non si ha tempo (e voglia) per allenarsi seriamente? Marcialonga ha pensato anche a questo, regalando un’iniziativa in staffetta che ha già avuto buon seguito, ovvero la possibilità di schierarsi al via passando poi il testimone ad altri due compagni: “un’occasione per dividere la fatica e moltiplicare la soddisfazione”.
Marcialonga Coop invita a non perdere tempo e ad iscriversi subito, la tariffa di partecipazione è di 30 euro entro il 27 giugno.

Info: www.marcialonga.it

LE “CAREZZE” DI MARCIALONGA CRAFT. IL GIRO D’ITALIA A PREDAZZO ANTICIPA LA 13ᵃ EDIZIONE

LE “CAREZZE” DI MARCIALONGA CRAFT. IL GIRO D’ITALIA A PREDAZZO ANTICIPA LA 13ᵃ EDIZIONE

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno a Predazzo
Il pacco gara si “amplia” di nuovi prodotti: iscriversi è un must
A disposizione tutti i servizi per rendere ottimali le performance dei concorrenti
Iscrivendosi entro domenica tabellina e dorsale personalizzati

La prossima edizione della Marcialonga Craft sarà appuntamento da non perdere poiché ‘abbraccerà’ anche la ventesima tappa del Giro d’Italia, di passaggio nella trentina Predazzo nella giornata precedente la seconda sfida della Combinata Punto3 Craft. Sabato 1° giugno ecco così svilupparsi l’ultima tappa del “Giro d’Italia E” dedicato agli e-bikers e la ventesima tappa del Giro, prima di lasciar spazio alla passione degli amatori della Marcialonga Craft domenica 2 giugno.
Gli appassionati di ciclismo vivranno dunque una due giorni straordinaria, assistendo al passaggio dei campioni della corsa rosa assieme al comitato Marcialonga, il quale allestirà per l’occasione un maxi schermo che mostrerà gli highlights della penultima tappa.
Chi non si fosse ancora iscritto verrà allettato dal sontuoso pacco gara della tredicesima prova Craft, offerto dai generosi sponsor di Marcialonga. E ad accompagnare il già svelato e bellissimo gilet tecnico firmato Craft Sportswear, vi saranno così pasta Felicetti, formaggio Trentingrana, barrette e borraccia Enervit, un buono sconto Sorgenia e biscotti Loacker da portare con sé per realizzare la miglior performance possibile lungo i tracciati, anch’essi rinnovati, di 80 km e 2488 metri di dislivello e di 135 km e 3900 metri di dislivello.
Ogni pedalatore di Marcialonga è importante, anche perché – dopo esser giunto al traguardo – si sarà portato con sé un bagaglio culturale di ben quattro Passi dolomitici affrontati, trasudanti storia e tradizione: Costalunga, Pampeago, San Pellegrino e Valles, e per questo Marcialonga Craft darà la possibilità di preordinare la finisher T-shirt allo stand Marcialonga nell’area Expo, un ricordo unico e personalizzato che parla dell’esperienza vissuta in gara, con tanto di stampa del tempo impiegato e dei chilometri percorsi.
A disposizione anche servizi extra, quali la possibilità di usufruire della “borsa del freddo”, un caldo e asciutto ricambio che aspetterà i concorrenti ai trampolini di Predazzo, per terminare la gara senza preoccupazioni, così come nel corso della stessa, dove i volontari di Fiemme e Fassa – marchio di fabbrica dell’evento trentino – presidieranno gli incroci e offriranno leccornie ai ristori. Una volta tagliato il traguardo, invece, i partecipanti avranno a disposizione deposito bici custodito, massaggio rigenerante e pasta party in compagnia di un amico o di un familiare, grazie ai due buoni pasto concessi a ciascun concorrente dal comitato Marcialonga, che cura con attenzione tutte le esigenze dei concorrenti in gara, ricordando anche il menù su per celiaci richiesta mandando un’email a info@marcialonga.it entro la giornata di lunedì 27 maggio.
Iscrivendosi prima di domenica 12 maggio ci sarà infine la possibilità di trovare il proprio nome stampato sulla tabellina e sul dorsale, salendo in sella come un vero corridore del… Giro d’Italia!
Iscrizioni a 43 euro entro il 31 maggio.

Info: www.marcialonga.it

“LA MOSERISSIMA” ALLA PROVA… DEL CUOCO. TAVOLA IMBANDITA A CASA DI FRANCESCO MOSER!

“LA MOSERISSIMA” ALLA PROVA… DEL CUOCO. TAVOLA IMBANDITA A CASA DI FRANCESCO MOSER!

Ciclostorica “La Moserissima” sabato 13 luglio a Trento
Start dalla meraviglia della città tridentina: Piazza Duomo
Tutti invitati alla cena del 12 luglio all’Azienda Agricola di Casa Moser
Unica tappa del Giro d’Italia d’Epoca a rappresentare il Trentino-Alto Adige

A casa di Francesco Moser – ciclista italiano più vincente di tutti i tempi con 273 vittorie – la tavola è già imbandita per l’appuntamento tradizionale che anticiperà “La Moserissima”, ciclostorica di sabato 13 luglio.
La “Cena a casa di Checco”, prevista nella serata del 12 luglio, è un must per tutti gli appassionati dell’evento vintage realizzato da APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e ASD Charly Gaul Internazionale in collaborazione con “Lo Sceriffo” e la famiglia Moser. All’Azienda Agricola di Casa Moser in via Castel di Gardolo a Trento ci si potrà sedere accanto a Francesco per parlare, assieme ad altri grandi campioni, del ciclismo che fu e di quello dei giorni nostri, con il trentino che ha sempre in serbo storie brillanti e aneddoti da narrare, d’altronde la sua è una carriera che parla da sola. La quota per prendere parte alla serata ammonta a 30 euro.
Una serata conviviale che precederà la partenza della quinta edizione de “La Moserissima”, nata per festeggiare il decennale de “La Leggendaria Charly Gaul” e mai più fermatasi. Una prova retrò che intervallerà l’appuntamento con la quattordicesima edizione della granfondo e la cronometro di Cavedine in Valle dei Laghi, anch’essa prestigiosa tappa UCI Gran Fondo World Series come la sfida regina domenicale.
“La Moserissima” sarà l’unica tappa a rappresentare il Trentino-Alto Adige nel Giro d’Italia d’Epoca, che raccoglie le migliori rappresentazioni vintage del ciclismo in Italia, e Francesco Moser porterà alla scoperta di 65 km e 690 metri di dislivello, scoppiettante novità di quest’edizione, partendo dal cuore scenografico della città di Trento – Piazza Duomo – alla volta di un tracciato spettacolare che condurrà gli avventurieri del pedale in abbigliamento d’epoca fra le strade bianche che costeggiano il fiume Adige, la storica Via Claudia Augusta, le pianure e le erte mirabolanti dell’estate trentina, confermando come punti saldi, anzi saldissimi, i ristori alle cantine CAVIT e Moser. Le bellezze di Trento e dintorni verranno ancora una volta poste in bell’evidenza, scattando da una delle piazze più caratteristiche d’Italia al cospetto della Fontana del Nettuno, da un’area che trasuda storia e che si sposa a meraviglia con tutte le sfaccettature del panorama ciclistico nazionale. Le iscrizioni per partecipare sono aperte, alla cifra di 50 euro entro il 30 giugno, mentre per la cena contattare APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, 0461.216000 – info@discovertrento.it.

Info: www.lamoserissima.it e www.laleggendariacharlygaul.it