Tag: trentino

MILLEGROBBE 3.0 DA NON PERDERE. ALPE CIMBRA PRONTA AD OSPITARE I FONDISTI

MILLEGROBBE 3.0 DA NON PERDERE. ALPE CIMBRA PRONTA AD OSPITARE I FONDISTI

Millegrobbe 3.0 sul trentino Altopiano Cimbro il 23 e 24 marzo
Tecnica libera di 10 km in notturna e classica in diurna sui 30 km
Il Centro Fondo Malga Millegrobbe sta per aprire i battenti
Team Futura White Fox in collaborazione con lo Sci Club Millegrobbe

La Millegrobbe 3.0 è in buone mani e il 23 e 24 marzo sull’Alpe Cimbra avrà un tracciato con i fiocchi che farà appassionare i fondisti, sia in versione notturna che diurna: “Al momento stiamo aspettando l’abbassamento delle temperature per la produzione di neve artificiale”, afferma il responsabile del Centro Fondo Malga Millegrobbe, Massimo Osele, ed entro sabato 15 dicembre verrà probabilmente realizzato un anello di 2 km per far iniziare a scaldare i motori a tutti gli appassionati dello sci di fondo sull’Alpe Cimbra.
Il Centro Fondo è immerso in una cornice naturale di rara bellezza, e presenta 18 km facilmente percorribili da Passo Vezzena e 21 km più tosti da Malga Millegrobbe, un punto di contatto tra gli altipiani veneti e quelli trentini della comunità cimbra nonché sede, appunto, di una delle granfondo più celebri a livello internazionale. L’altopiano basa buona parte della propria economia sul turismo sportivo e lo scenario è suggestivo, fra boschi di abeti e spazi aperti che fanno respirare a fondo l’atmosfera generata dalla commistione tra montagna e natura. L’innevamento programmato permette la preparazione dell’anello di 5 km, mentre due percorsi di 4 e 8 km sono predisposti alla pratica del nordic walking e delle ciaspole.
Le specialità da affinare in occasione della Millegrobbe 3.0 saranno due, tecnica libera e classica, prima di presentarsi più carichi che mai alla 35.a edizione organizzata dal Team Futura White Fox in collaborazione con lo Sci Club Millegrobbe. Sabato sera 23 marzo ci si dedicherà alla tecnica libera sulla distanza di 10 km con partenza mass start, domenica 24 marzo alla tecnica classica, sempre con partenza mass start lungo 30 km. È possibile partecipare anche ad una singola prova, partendo ed arrivando al Centro Fondo Millegrobbe sull’Altopiano Cimbro di Lavarone e Luserna. Due tappe ad esaltare le tecniche dello sci di fondo in fasi diverse della giornata, un programma succoso arricchito anche dagli eventi di contorno. Millegrobbe 3.0 è anche appuntamento finale del Mastertour 2019 e in occasione delle premiazioni si celebreranno sia i protagonisti dell’evento sia quelli del challenge. Appuntamenti da non perdere sull’Alpe Cimbra.

Info: www.millegrobbe.ski

UN MESE AL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. INTERVISTA DOPPIA ALLA COPPIA DEL FONDO DEBERTOLIS-NOECKLER

UN MESE AL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. INTERVISTA DOPPIA ALLA COPPIA DEL FONDO DEBERTOLIS-NOECKLER

Tour de Ski in Val di Fiemme il 5 e 6 gennaio
Sabato Mass Start al Centro del Fondo di Lago di Tesero
Domenica Final Climb sulla pista Olimpia III dell’Alpe Cermis
Intervista a Ilaria Debertolis e Dietmar Noeckler

Un mese soltanto alla sfida epica dello sci di fondo, il 5 e 6 gennaio il Tour de Ski si concluderà in Val di Fiemme, e la Final Climb della pista Olimpia III determinerà i migliori ad affrontare le massacranti e ravvicinate sette tappe con arrivo sull’Alpe Cermis. Tra i partecipanti anche due tra i migliori atleti della nazionale azzurra, coppia anche nella vita, si tratta della primierotta Ilaria Debertolis e dell’altoatesino Dietmar Noeckler. Ilaria esordì in Coppa del Mondo nel dicembre 2011, nello stesso mese prese parte alla prima tappa del Tour de Ski, e vanta come miglior risultato un quinto posto nella team sprint ai Mondiali del 2013 proprio in Val di Fiemme. Dietmar è invece originario di Brunico, e storicamente compagno di squadra di Federico Pellegrino nelle team sprint, con il quale conquistò due medaglie mondiali (argento nella sprint a squadre di Lahti 2017 e bronzo nella sprint a squadre di Falun 2015).
Ilaria, quando hai cominciato a sciare? “Quand’ero piccolina, grazie al papà e alla famiglia dove tutti sono un po’ sportivi. Papà faceva l’allenatore e mi ha portato sugli sci, ma mai obbligato, ha iniziato a piacermi ed è diventato tutto naturale”. Un papà determinante nella carriera dei figli anche nel caso di Noeckler: “Ricordo che da piccolo mio papà mi portava ogni tanto a sciare, invece con le gare ho iniziato un po’ dopo. La passione per lo sport in generale l’ho sicuramente ereditata da mio padre”. Dallo start all’arrivo in nazionale il passo è breve. Un cammino non privo di asperità per Ilaria Debertolis: “Non sappiamo neanche noi come mai a livello femminile fatichiamo ad ottenere risultati nel fondo. Secondo me la differenza è fisica e non tecnica, ci alleniamo tantissimo, ma evidentemente non basta muscolarmente”. Anche per Noeckler l’avvio non è stato facile: “Ho passato le varie categorie giovanili con risultati non buonissimi. Da junior ho iniziato a raccogliere buoni risultati e questo mi ha permesso di far parte della squadra nazionale junior. Negli anni successivi sono sempre stato inserito in squadra, prima in B e poi in squadra A”. Quanti Tour de Ski? Partendo da Ilaria: “Non ricordo! Tanti comunque…” Dietmar? “Se non sbaglio ho partecipato a 7 Tour de Ski. Il miglior piazzamento finale raggiunto è il 21° posto nel 2015”.
Ed ora chiediamo ai due atleti le emozioni che le tappe fiemmesi del Tour de Ski suscitano, a cominciare da Ilaria: “Il Tour de Ski è stato da sempre una delle mie gare preferite, anche perché sono un’atleta che più si allena e meglio sta fisicamente. La salita del Cermis è sempre stata durissima ma è la più bella della mia vita sportiva, la gente e le emozioni che regala sono uniche. Lo scorso anno non ho potuto partecipare per motivi di salute, mentre quest’anno mi prometto di tornare ai miei livelli. Fui 13.a sulla salita due anni fa e voglio migliorare partendo da lì”. Secondo Noeckler invece… “La Mass Start in Val di Fiemme è la mia gara preferita del Tour de Ski. In quella gara sono riuscito ad entrare per la prima volta nella mia carriera nei primi 10. Le piste del centro fondo di Lago di Tesero per me sono tra le più belle nel circuito di Coppa del Mondo. La salita verso l’Alpe Cermis è un tipo di gara non tanto congeniale a me. Faccio molta fatica in salita ripida a skating, ma con l’aiuto del numeroso pubblico che c’è sempre lungo la pista sono riuscito ad arrivare al traguardo varie volte”. Ilaria, qual è la pista più bella e quella più brutta di Coppa del Mondo? “La Val di Fiemme è la più bella e più dura, invece quella che gradisco meno – che sembrerà assurdo perché è dove ho fatto la mia gara migliore – è Davos, una pista un po’ particolare che non è facile decifrare”. Dietmar? “La pista utilizzata per la 50 km ai Mondiali in Val di Fiemme nel 2013 secondo me è la più bella che c’è in Coppa del Mondo. La pista di Planica e quella di Davos invece sono quelle che mi piacciono di meno”. Aspettative stagionali? “Mi aspetto di essere tra le prime 30 al termine della stagione, quello che viene in più tanto di guadagnato. Magari questo potrebbe essere l’anno giusto per l’Italia, anche le russe per molti anni hanno fatto fatica” – racconta Ilaria, mentre Dietmar punta a… “tornare ad un buon livello. Ho lavorato tanto e sono molto fiducioso. Affronterò tutte le gare al massimo e poi andando avanti in stagione, in base ai risultati, si vedrà a cosa puntare”.
Le “coppie del fondo”, Ilaria Debertolis e Dietmar Noeckler e Federico Pellegrino con Greta Laurent, sono molto legate tra loro: “Abbiamo un bellissimo rapporto, siamo molto amici e andiamo spesso in vacanza assieme, ci troviamo bene sia come coppie sportive che di vita”.

Info: www.fiemmeworldcup.com

IL PRESTIGIO DI MARCIALONGA CRAFT: QUANTE NOVITÀ! ISCRIZIONI APERTE ANCHE PER MARCIALONGA COOP

IL PRESTIGIO DI MARCIALONGA CRAFT: QUANTE NOVITÀ! ISCRIZIONI APERTE ANCHE PER MARCIALONGA COOP

Marcialonga Craft di ciclismo il 2 giugno nelle Valli di Fiemme e Fassa
Marcialonga Coop di corsa il 1° settembre da Moena a Cavalese
Aperte le iscrizioni a 38 euro (Craft) e 30 euro (Coop)
Tariffe complessive agevolate per gli atleti della Combinata Punto3 Craft

Le due sfide di ciclismo e corsa di Marcialonga aprono le iscrizioni. Craft (ciclistica) e Coop (podistica) proseguono così il cammino di successo intrapreso dalla Marcialonga di Fiemme e Fassa invernale, la quale stamattina riserva 2 km di pista pronti da Campitello di Fassa a Canazei.
“Due ruote che connettono salite epiche e panorami mozzafiato”, Marcialonga Craft numero tredici andrà in scena il 2 giugno con start a Predazzo. Nel bel mezzo tante novità, inforcando le due ruote e ritrovandosi a Predazzo alla volta di percorsi unici al cospetto delle Dolomiti Patrimonio UNESCO.
Il 2019 sarà un anno di grandi cambiamenti per la granfondo ciclistica di Marcialonga, a partire dalla data di svolgimento, con il comitato a voler dare maggior spinta agli atleti in gara e una più vasta offerta agli accompagnatori, oltre ad una miriade di attività collaterali leitmotiv del mese che avvicina la stagione estiva. Il presidente della Marcialonga Angelo Corradini a tal proposito è stato lapidario: “Vogliamo che la nostra prova ciclistica diventi una delle più importanti d’Italia”.
Le novità non sono finite qui perché Marcialonga Craft sarà una gara di…Prestigio 2019, il circuito più importante del panorama amatoriale italiano, a coinvolgere alcune delle manifestazioni più belle, storiche e famose del calendario nazionale: “Un onore farne parte”, afferma il comitato. Un motivo in più per partecipare, alla cifra di 38 euro, ma bisognerà stare in allerta perché questa settimana verrà svelato il nuovo tracciato, “rivisitato su entrambe le distanze e ancor più dolomitico”.
Marcialonga Coop del 1° settembre non sarà da meno, una spettacolare corsa podistica sulle Dolomiti, nuovamente da Moena a Cavalese come la classicissima invernale, un percorso dove le gambe scorrono fluide prima di fare i conti con l’acido lattico sulla salita che conduce all’arrivo, dopo 26 km di emozioni. 30 euro il prezzo d’iscrizione, mentre la possibilità di partecipare in staffetta sarà disponibile a breve.
Sci di fondo, ciclismo e corsa, il comitato organizzatore della Marcialonga cala il tris riunendo le proprie tre sfide annuali in una singola classifica: la Combinata Punto3 Craft, sommando i tempi registrati dai marcialonghisti nelle tre sfide. È possibile partecipare alla ‘Combinata’ sia singolarmente affrontando tutte e tre le gare, sia in squadra con ognuno dei tre componenti a competere in una diversa disciplina, avendo la possibilità di usufruire di uno sconto di 15 euro totali sulle quote d’iscrizione e potendo inoltre richiedere l’avanzamento di un cancello a scelta tra le gare dell’edizione successiva. Marcialonga fa per 3.

Info: www.marcialonga.it

10 GARE DI COPPA DEL MONDO IN 10 GIORNI. VOLONTARI FIEMMESI AL LAVORO PER I GRANDI EVENTI

10 GARE DI COPPA DEL MONDO IN 10 GIORNI. VOLONTARI FIEMMESI AL LAVORO PER I GRANDI EVENTI

Inaugurato il gennaio fiemmese con la tradizionale festa dei volontari
Tour de Ski in Val di Fiemme il 5 e 6 gennaio
Coppa del Mondo di Combinata Nordica e Salto Speciale dall’11 al 13 gennaio
Il comitato Fiemme Ski World Cup sogna in grande

Alla festa dei volontari si inaugura una nuova stagione di Coppa del Mondo in Val di Fiemme. Il comitato organizzatore Fiemme Ski World Cup ha organizzato la tradizionale cena per ringraziare i numerosi volontari che ogni anno collaborano alla buona riuscita dei grandi appuntamenti internazionali ospitati sulle piste della località trentina. Anche quest’anno i contest del circo bianco fiemmese sono tanti: sono previste infatti dieci gare in dieci giorni, con il grande ritorno del Salto Speciale nel week end dell’11-13 gennaio.
A moderare la serata il presidente del comitato organizzatore Bruno Felicetti, sempre al vertice di Fiemme Ski World Cup. Assieme a lui anche l’assessore provinciale alla promozione sport e turismo di recente nomina, Roberto Failoni, intervenuto per sottolineare la grande importanza del volontariato per la Provincia di Trento e la sua stima per quello che «la gente di Fiemme» fa per il proprio territorio.
I volontari impegnati nell’organizzazione dei grandi eventi sportivi invernali sono seicento, un vero e proprio esercito di appassionati aumentati fino a superare la quota mille in occasione dei Mondiali. Alla festa loro dedicata hanno partecipato in 200, un bel momento di riunione in attesa di momenti più concitati. Una serata rilassata all’insegna della buona compagnia e del buon cibo, rallegrata dal simpatico show di Luciano Maci, imitatore e trasformista che nelle vesti di 20 personaggi della musica mondiale ha fatto ridere ed emozionare tutti. Dopo la proiezione di un breve video montato dai tecnici di Dolomiti Tv con i momenti salienti della stagione scorsa, il presidente di Fiemme Ski World Cup ha commentato dal palco: «con queste immagini viene sicuramente voglia di rimboccarsi le maniche e ripartire. Il 5-6 gennaio ci aspetta il Tour de Ski. L’11-13 gennaio sarà la volta della Combinata Nordica e del Salto Speciale, quest’ultimo a lasciare temporaneamente i trampolini delle più tradizionali regioni d’oltralpe come Austria e Germania, per portare le telecamere internazionali in Val di Fiemme». In arrivo per i volontari la nuova felpa di color blu Dryheat con il logo Fiemme Ski World Cup, un «piccolo riconoscimento nei confronti del grande lavoro che fate».
Il comitato Fiemme Ski World Cup intanto sta già pensando al futuro. I dirigenti della FIS hanno riconfermato le gare fiemmesi nel calendario del Tour de Ski per altri quattro anni, ma Felicetti con il suo staff sogna anche il 2026, quando le piste di Fiemme potrebbero ospitare addirittura le Olimpiadi, evento sportivo per eccellenza. In alternativa (perché no?) un quarto Campionato del Mondo…

Info: www.fiemmeworldcup.com

MILLEGROBBE SUGLI SCI “GIORNO E NOTTE”. TORNA L’APPUNTAMENTO 3.0 SULL’ALPE CIMBRA

MILLEGROBBE SUGLI SCI “GIORNO E NOTTE”. TORNA L’APPUNTAMENTO 3.0 SULL’ALPE CIMBRA

Millegrobbe 3.0 il 23 e 24 marzo sull’Altopiano Cimbro di Lavarone e Luserna, in Trentino
Tecnica libera (sera – mass start 10 km) e classica (mattina – mass start 30 km)
35.a edizione firmata Team Futura White Fox in collaborazione con lo Sci Club Millegrobbe
Tappa finale Mastertour 2019 – a disposizione iscrizione cumulativa Master 50

Il 23 e 24 marzo torna l’appuntamento storico con gli sci stretti sull’Alpe Cimbra, in Trentino. La Millegrobbe 3.0 è sfida da non perdere e proporrà un contest sontuoso in due versioni, con tecnica libera e classica protagoniste, celebrando la 35.a edizione di un evento tra i più longevi d’Italia.
La manifestazione viene organizzata dal Team Futura White Fox in collaborazione con lo Sci Club Millegrobbe e resa possibile grazie al prezioso contributo del Comune di Lavarone, dell’APT di Folgaria, Lavarone e Luserna e dei gestori della Malga Millegrobbe/Centro Fondo Millegrobbe, con la comunità a stringersi attorno al proprio evento fondistico.
La prima prova in tecnica libera si svolgerà sabato sera 23 marzo sulla distanza di 10 km con partenza mass start, la seconda sarà in tecnica classica con partenza mass start in programma domenica mattina 24 marzo sulla distanza di 30 km. Vi è la possibilità di iscriversi singolarmente sia alla prima che alla seconda tappa, concedendosi una cavalcata in notturna in occasione della prima tappa e una sfilata mattutina per quanto riguarda la seconda, sempre con start e finish line al Centro Fondo Millegrobbe sull’Altopiano Cimbro di Lavarone e Luserna. Il programma della Millegrobbe 3.0 è innovativo, con la possibilità di partecipare alle singole prove o di far parte della classifica generale, con la data dell’evento spostata a fine marzo in modo tale da evitare qualsiasi possibile intoppo causato dall’assenza di neve.
La manifestazione cimbra è inserita nel circuito Mastertour 2019 e – essendo tappa finale – alle premiazioni della Millegrobbe seguiranno anche quelle del challenge. E proprio riguardo al challenge, gli appassionati potranno usufruire anche di un’iscrizione cumulativa denominata Master 50, che include sei delle otto prove in calendario (ad eccezione di Marcialonga e Gran Fondo Val Casies) con un prezzo totale di partecipazione scontato di circa il 50%.
Numerosi saranno anche gli eventi di contorno, ancora da definire ma qualche informazione già trapela, con papabile “ciaspolata” in notturna il venerdì sera, un evento dedicato ai piccoli, doppio pasta party, vin brulè il sabato sera e DJ set domenicale fra pause di gara e premiazioni.
La Millegrobbe 3.0 è più viva che mai e aspetta il ritorno dei propri aficionados, che non l’hanno mai abbandonata.
Per info: www.millegrobbe.ski

IL LUNGO VIAGGIO DELLA MARCIALONGA STORY. ISCRIZIONI APERTE CON ALBARELLO TESTIMONIAL

IL LUNGO VIAGGIO DELLA MARCIALONGA STORY. ISCRIZIONI APERTE CON ALBARELLO TESTIMONIAL

Marcialonga di Fiemme e Fassa il 27 gennaio
Marcialonga Story il 26 gennaio a Lago di Tesero (TN)
Tante novità dal centro logistico alla mostra di sci ed attrezzatura d’epoca
Iscrizioni a 30 euro a partire dai 16 anni di età

La stagione sugli sci da fondo sta per ripartire… ma tra gare di Coppa del Mondo, lunghe distanze Visma Ski Classics e Tour de Ski, c’è una manifestazione tra le più apprezzate in assoluto, di contorno alla 46.a edizione della Marcialonga del 27 gennaio. La Marcialonga Story di sabato 26 gennaio è una passeggiata senza tempo, iniziativa spettacolare che permette di rispolverare i propri sci in legno e abbigliamento vintage, avanzando in tecnica classica sulla neve delle vallate di Fiemme e Fassa, in Trentino. La gara è tra le più partecipate, non solo dai “nostalgici” bensì anche dai più giovani che possono assaporare le sensazioni di una volta, quando gli sci scorrevano lenti ma (forse) regalavano più emozioni.
Testimonial d’eccezione della Marcialonga Story sarà il campione olimpico Marco Albarello che – dopo la partecipazione dello scorso gennaio – ci ha preso gusto e sarà figura chiave della settima sfilata retrò. Partenza dal Centro del Fondo di Lago di Tesero, percorrendo 11 chilometri fino al cuore del paese di Predazzo, dove un lauto ristoro attenderà tutti i concorrenti. La partecipazione è aperta a tutti i fondisti a partire dai 16 anni, ma il comitato raccomanda di fare attenzione all’equipaggiamento, infatti la validità e correttezza dei materiali verrà testata prima del cancello di partenza. Queste le credenziali idonee: sci antecedenti il 1976 con attacchi da 75mm di larghezza e scarpe, bastoncini e abbigliamento corrispondenti al periodo storico.
L’edizione 2019 della Marcialonga Story vedrà inoltre alcune importanti novità: il centro logistico nei giorni precedenti l’evento sarà il Palafiemme di Cavalese, dove ci si potrà iscrivere in caso di pettorali rimanenti e ritirare il proprio numero, mentre verrà allestita anche una mostra di sci ed attrezzatura d’epoca in collaborazione l’esperto Giuliano Boninsegna, ricevendo il proprio attestato del Registro degli Sci, ovverosia la raccolta delle attrezzature originali certificate dagli addetti ai lavori.
Le iscrizioni alla Marcialonga Story sono aperte alla cifra di 30 euro, con uno sconto di 5 euro riservato ai già iscritti ad uno degli altri eventi Marcialonga, agli over 60 e alle associazioni, club e gruppi con un minimo di 10 elementi. Il comitato Marcialonga pensa sempre a tutto e chi non avesse la giusta attrezzatura potrà noleggiarla su prenotazione, occorre tuttavia fare in fretta poiché i pezzi disponibili sono limitati.

Info: www.marcialonga.it

40 GIORNI ALLA GARDA TRENTINO HALF MARATHON. 32 NAZIONI E UNA MARCIA CHE PROFUMA DI VITTORIA

40 GIORNI ALLA GARDA TRENTINO HALF MARATHON. 32 NAZIONI E UNA MARCIA CHE PROFUMA DI VITTORIA

Garda Trentino Half Marathon l’11 novembre a Riva del Garda (TN)
Numeri strabilianti per la podistica trentina – già 3000 concorrenti al 42% stranieri
Pettorale personalizzabile con una frase preferita e quote in scadenza (10 ottobre)
Parte dei proventi destinata ad associazioni benefiche

A 40 giorni dalla Garda Trentino Half Marathon dell’11 novembre la manifestazione può già fregiarsi dell’arrivo di 3.000 concorrenti sulle sponde di Riva del Garda (TN), merito dell’attività promozionale del comitato trentino che gira l’Europa, raccogliendo un gran numero di seguaci anche grazie alle partnership instaurate in terra sovietica. Un trend più che positivo dal punto di vista numerico ed in linea con la scorsa annata, ricordando le percentuali che vedono incredibilmente i corridori stranieri ‘tallonare’ gli italiani. Attualmente infatti il 58% di atleti è nostrano e il 42% proveniente dall’estero, con quest’ultima percentuale a caratterizzare anche la presenza femminile al via, un dato significativo per una delle mezze maratone podistiche più partecipate d’Italia, anche dalle “quote rosa” della corsa. 32 nazioni stanno premiando l’evento trentino con start ed arrivo a Riva del Garda per il tradizionale percorso di 21K, e via da Arco e finish line a Riva del Garda per la passerella di 10K concessa ai meno preparati o ai velocisti. I bimbi potranno divertirsi alla Kids Run sfidandosi lungo un percorso che si svilupperà all’interno del centro storico, ma la Garda Trentino Half Marathon è dedicata anche agli accompagnatori grazie alle molteplici iniziative di contorno, agli alloggi confortevoli della cittadina e ai panorami lacustri che a novembre assumono contorni particolari, soprattutto per i turisti che portano a 10.000 le unità presenti nel weekend di gara.
Numeri strepitosi incredibilmente destinati ad aumentare, con il limite di partecipanti stabilito (per ragioni di sicurezza) a 4.500 unità per la mezza maratona e a 1.500 per la 10 chilometri. Le tariffe d’iscrizione agevolate sono in scadenza (10 ottobre) e fissate a 30 euro per la 21K e a 20 euro per la 10K, comprendenti anche il pacco gara formato da una borsa sportiva più uno scaldacollo per la mezza maratona e da un marsupio ed uno scaldacollo per la più breve 10K. Tariffe alle quali si potranno aggiungere 10 euro per sfilare indossando la maglia ufficiale della Garda Trentino Half Marathon e la possibilità di personalizzare il proprio pettorale con una frase preferita (massimo trenta caratteri a scelta) o un messaggio di una persona cara. Da sempre il C.O. presieduto da Sandro Poli si spende anche per il prossimo e donerà parte dei proventi della Kids Run alla LILT Trento, e della gara principale ai progetti benefici in Asia e all’AIL. Per rimanere aggiornati su tutte le novità sono attivi i canali social dell’evento: Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, mentre per info ed iscrizioni alle prove podistiche dell’11 novembre: www.trentinoeventi.it

TRIRACE DOLOMITES SFODERA “L’ARTIGLIERIA PESANTE” TRE FRAZIONI DA URLO E RICCO MONTEPREMI

TRIRACE DOLOMITES SFODERA “L’ARTIGLIERIA PESANTE” TRE FRAZIONI DA URLO E RICCO MONTEPREMI

2.a Trirace Dolomites domenica 23 settembre in partenza da Soraga (TN)
Team Pellegrin con Ferrari-Seeber-Vuerich e Corradini-Piller-Bello
Alex Oberbacher e Chiara Caminada competeranno in solitaria nelle frazioni skiroll-bici-corsa
2.500 euro complessivi di montepremi per squadre ed atleti singoli

La Trirace Dolomites è in partenza domenica 23 settembre alle ore 9.30 da Soraga in Val di Fassa (TN) e – per l’occasione – il comitato organizzatore dell’A.S.D. Pellegrin Cycling Team sforna le proprie punte di diamante che competeranno nell’evento, fresco di seconda edizione: Francesco Ferrari, Patrick Seeber e Alessandro Vuerich per quanto riguarda i maschi, mentre al femminile schiererà il terzetto Stefania Corradini, Caterina Piller e Veronica Bello. L’ordine è quello di gara, con partenza da Soraga alla scoperta delle Dolomiti di Fassa, percorrendo 14.5 km e 255 metri di dislivello sugli skiroll sino a Canazei, 12 km e 774 metri di dislivello in bici da strada da Canazei a Passo Pordoi e 2.5 km e 711 metri di dislivello di corsa in montagna da Passo Pordoi sino alla stazione a monte della funivia Sass Pordoi. Tra gli altri team iscritti si registrano le presenze di terzetti perfettamente amalgamabili, quali Bruno Debertolis – Andrea Zamboni – Paolo Longo, e Mauro Brigadoi – Armin Dalvai – Simone Trenti. Ma la manifestazione non è riservata solamente alle squadre, anche gli atleti individuali potranno divertirsi alla Trirace Dolomites, con Alex Oberbacher a cercare il bis consecutivo all’evento fassano e Chiara Caminada a rimettersi in pista in più discipline dopo aver trionfato nella speciale classifica Combinata Punto3 Craft che somma le gare della Marcialonga di sci di fondo, ciclismo e corsa.
A.S.D. Pellegrin Cycling Team propone inoltre – in accordo con la società SITC Canazei – un altro “viaggio” oltre a quello di gara, con la discesa gratuita in funivia per i concorrenti che avranno concluso la propria performance al rifugio Maria del Sass Pordoi, mentre i compagni di squadra che vorranno salire per assistere all’arrivo degli ultimi frazionisti dovranno (muniti di numero) saldare solo 5 euro, spettatori e familiari infine potranno utilizzare la funivia pagando 11 euro (andata e ritorno). I tickets saranno acquistabili alla biglietteria della funivia Passo Pordoi. Ad “aspettare” gli atleti anche consistenti montepremi (2.500 euro totali) riservati alle squadre, alle categorie individuali maschili, femminili e under 20 (meno di 60 anni in tre), traguardi volanti e premi a sorteggio. Buona seconda Trirace Dolomites a tutti.
Per info ed ultime iscrizioni: www.triracedolomites.com

TRENTINO MTB CELEBRA I BIKERS IL 13 OTTOBRE

TRENTINO MTB CELEBRA I BIKERS IL 13 OTTOBRE

Trentino MTB ha chiuso un’annata spettacolare ed equilibrata
Appuntamento alle premiazioni il 13 ottobre alle ore 15 a Trento
Gare ben organizzate e percorsi ad hoc per far divertire i bikers
Giacomo Antonello e Simona Mazzucotelli campioni assoluti

I bikers di Trentino MTB hanno percorso centinaia di chilometri tra “ValdiNon Bike”, “Passo Buole Xtreme”, “100 Km dei Forti”, “Dolomitica Brenta Bike”, “Val di Sole Marathon”, “La Vecia Ferovia” e “3TBIKE”, ed ora si potranno riposare ritrovandosi tutti assieme sabato 13 ottobre alle ore 15 a Trento, alla Cassa Centrale Banca – Sala Don Guetti in Via Vannetti 8, a raccontare e raccontarsi gli sviluppi della stagione appena trascorsa. Un’annata sulle ruote grasse in Trentino che ha visto gare e percorsi rinnovati, sempre con l’impegno da parte dei comitati organizzatori locali di offrire il massimo ad ogni atleta: “Ci aspettavamo qualche concorrente in più in termini numerici, ma la stagione è stata comunque esaltante, l’importante è regalare sempre ai bikers gare avvincenti ottimamente organizzate, e i nostri comitati su questo aspetto sono tra i migliori d’Italia – afferma il presidente del challenge Mauro Dezulian. – Come allestimenti e serietà nelle modifiche ai percorsi siamo sempre all’avanguardia. Bei nomi anche per quanto riguarda i top rider”, conclude.
Gerhard Kerschbaumer – ad esempio – fu strepitoso a “La Vecia Ferovia” da Ora (BZ) a Molina di Fiemme (TN), e poco dopo ai Mondiali MTB di Lenzerheide in Svizzera ottenne un prestigioso argento.
Atleti di spicco ma anche tanti amatori, con il veneto Giacomo Antonello (novità) e la brava Simona Mazzucotelli (riconferma) ad eleggersi campioni del circuito dopo diversi stravolgimenti di fronte nel corso della stagione, ricordando i successi di categoria dei vari Enrico Marietti (junior), Marco Rosati (elite sport), Andrea Clauser (M1), Andrea Zamboni (M2), Mauro Giovannetti (M3), Stefan Ludwig (M4), Daniele Magagnotti (M5) e Piergiorgio Dellagiacoma (M6), con Vertical Sport miglior squadra ed Andrea Leonardi e Sandra Lever – a lungo in testa nella graduatoria assoluta – a portarsi a casa la classifica dei migliori scalatori. Apertura scenografica in terra nonesa, passaggio sulle “Termopili d’Italia” in territorio alense per il proseguo, picchiata sugli sterrati cimbri scorgendo i resti delle fortificazioni della Grande Guerra, e via in direzione “dolomitica” tra Pinzolo e Madonna di Campiglio, con Malè ad anticipare il gran finale, che vide la tradizionale “Vecia Ferovia” e la prova conclusiva in Valsugana eleggere i migliori di stagione e far balzare alle stelle il divertimento degli avventurieri delle due ruote in slalom fra gli off-road del Trentino.
Info: www.trentinomtb.com

MARCIALONGA COOP: ISCRIZIONI APERTE

MARCIALONGA COOP: ISCRIZIONI APERTE

16ᵃ CORSA NELLE VALLI DI FIEMME E FASSA (TN)

A circa 150 giorni dalla sedicesima edizione della Marcialonga Coop, entusiasmante corsa di 26 km in programma il 2 settembre tra le meravigliose Valli di Fiemme e Fassa (TN), il comitato organizzatore trentino apre le iscrizioni. Da oggi 4 aprile, infatti, si potrà correre anche alla tastiera e provvedere ad iscriversi alla quota di 30 euro, assicurandosi la partecipazione ad una delle manifestazioni podistiche più spettacolari d’Italia: da Moena a Cavalese per far felici tutti, dagli atleti d’élite agli amatori che si vorranno godere una giornata di sport all’aria aperta, al cospetto delle cime dolomitiche e lungo lo scorrere del torrente Avisio.
Tra le opzioni proposte ci sarà anche la possibilità di affrontare l’itinerario di gara in staffetta, percorrendo rispettivamente 10 km (da Piaz de Sotegrava a Moena a Predazzo), oppure una delle due frazioni successive di 8 km (Predazzo – Lago di Tesero e Lago di Tesero – Cavalese). Un’opportunità che è un invito agli abituati a percorrere distanze più brevi, a chi non ha ancora l’età per partecipare alla gara principale o a chi magari non ha la preparazione necessaria ad affrontare l’interezza del tracciato di 26 km, provando comunque le emozioni che solo Marcialonga sa dare, ancor di più condividendo l’esperienza assieme a dei compagni di squadra. E per i primi 100 iscritti, infine, c’è in serbo una novità, ovvero la possibilità di acquistare un capo della nuova collezione Sportswear Marcialonga scontato del 30%, in vendita all’Expo Village dell’evento, sempre fornitissimo di curiosità ed interessanti prodotti.
La Marcialonga Coop settembrina sarà l’ultima prova della Combinata Punto3 Craft, la classifica che somma i tempi degli atleti nelle tre prove Marcialonga, comprendente anche l’oramai prossima Marcialonga Craft
del 27 maggio. Moena, la “Fata delle Dolomiti”, darà il là alla contesa, conducendo i runners fino al traguardo nel viale glamour della bella Cavalese, due località che rappresentano partenza ed arrivo anche della storica ski-marathon invernale, chiudendo così l’annata sportiva Marcialonga come la si era cominciata…
Per info: www.marcialonga.it