Tag: trentino

TUTTE LE SFUMATURE DI MARCIALONGA: STORY, STARS, YOUNG, MINI, BABY E 50X50

TUTTE LE SFUMATURE DI MARCIALONGA: STORY, STARS, YOUNG, MINI, BABY E 50X50

Partenza Stars – Ph. Newspower.it Trento

Da venerdì a domenica tanti eventi di contorno per la 50.a Marcialonga
La Story al tramonto farà brillare gli sciatori “retrò”
La Stars con tanti personaggi sportivi del ciclismo, del fondo e del pattinaggio
L’inedito evento 50×50 di domenica farà rivivere le emozioni della 1.a Marcialonga

“Marcialonga è sempre stata così, legata alle tradizioni ma con un occhio alle innovazioni e al cambiamento”. Davide Stoffie, segretario generale della granfondo trentina che spiccherà il volo domenica, sa bene come mantenere vivo lo spirito della manifestazione sportiva tra le più storiche in Trentino e che abbraccia le Valli di Fiemme e Fassa. Oltre ai tradizionali eventi di contorno Story, Stars e alle consuete gare dedicate ai più piccoli, ci sarà Marcialonga 50×50, un inedito ed esclusivo evento pensato ad hoc per festeggiare le 50 edizioni.
Andando con ordine, venerdì alle 15.30 scatterà l’animata Marcialonga Baby riservata ai bambini fino ai 6 anni, pronti a muovere i primi passi sugli sci nel centro di Predazzo, con le mascotte Fondolo e Skiri a strappare sorrisi a bambini e famiglie. I riflettori si accenderanno al Centro del Fondo di Lago di Tesero alle 16.30 per l’11.a Marcialonga Story, nell’inedita versione serale. Gli 11 km di pista che conducono fino a Predazzo si trasformeranno in una passarella “vintage” e i partecipanti sfoggeranno sci antecedenti il 1976 e abbigliamento rigorosamente d’epoca, così come scarpe e bastoncini. Sfileranno persone di ogni età, unite per celebrare il passato dello sci di fondo e, come accade ogni anno, saranno presenti molti ospiti speciali come ad esempio Marco Albarello, vincitore di 5 medaglie olimpiche e 4 mondiali nello sci di fondo, Gaia Vuerich, ex azzurra della nazionale del fondo e la “collega” carabiniera Daniela Iellici, già campionessa italiana junior di fondo, Antonella Confortola, bronzo olimpico nella staffetta di Torino 2006, e ancora Anna Facchini, presidente della SAT, e Pietro De Godenz, presidente del Comitato per la Promozione dello Sci in Val di Fiemme, accompagnato dalla figlia Alice. Non mancheranno alcuni personaggi storici della Marcialonga, come ad esempio Gloria Trettel, ex segretaria generale, Mario Broll, storico speaker dal 1999, Enzo Macor, direttore di gara ed infine il carabiniere Michel Rainer, DT dello skiroll italiano.
Alle 17 a Predazzo in piazza SS. Apostoli è previsto un momento di intrattenimento e di tifo per i temerari sciatori “old-style”, mentre allo Sporting Center si terrà la cena ufficiale di Marcialonga riservata ad ospiti e concorrenti della Story.
Sabato scenderà in pista alle 11.30 la 22.a Marcialonga Stars a Lago di Tesero, l’evento benefico in collaborazione con la LILT di Trento per raccogliere fondi destinati a finanziare specifici progetti e attività. Sarà un momento di sport e solidarietà, sulle ciaspole o sugli sci stretti, cui hanno dato la propria adesione diversi personaggi del ciclismo come Francesco Moser e il figlio Ignazio, Maurizio Fondriest, Gilberto Simoni, Davide Cassani, Paolo Bettini, quindi i fratelli Arianna e Pietro Sighel pattinatori olimpici della nazionale italiana di short track assieme al papà Roberto, primo vincitore italiano di un titolo mondiale nella storia della velocità su ghiaccio, gli ex fondisti Cristian Zorzi, Franco Nones ed Antonella Confortola, e tanti altri ancora.
La pista olimpica di Lago di Tesero sarà teatro di sfida alle 14 della 36.a MiniMarcialonga per i bambini dai 6 ai 12 anni, mezz’ora dopo invece si metteranno in mostra le categorie U14 e U16 al via della 13.a Marcialonga Young, infine Cavalese si animerà con la cerimonia dei pettorali della speciale 50.a edizione alle 16.30 e con la festa di benvenuto Worldloppet Masters e Superstar Club alle 17 presso il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme.
Il fatidico giorno sarà arricchito dalla suggestiva Marcialonga 50×50, una gara nella gara riservata a pochi eletti che scatterà domenica alle 7, poco prima degli elite di Ski Classics. Alle prime luci dell’alba il ristretto gruppo farà da apripista sfoggiando sci e abbigliamento d’epoca, per far rivivere agli spettatori le emozioni della prima Marcialonga. Avranno l’onore di inaugurare la giornata Nicola Morandini, vincitore della Marcialonga Light nel 2009, Lorenzo Moggio, figlio di Roberto, uno dei quattro fondatori di Marcialonga, Epp Paal, per anni CEO di Worldloppet, e Marino Sbetta, direttore della Famiglia Cooperativa di Cavalese e responsabile dei 12 punti ristoro di Marcialonga dal 2004, solo per citarne alcuni. Infine domenica a partire dalle 8.45 si confronteranno gli U18-U20 a Lago di Tesero sulla distanza di 9 km per le femmine e di 14 km per i maschi.
Il conto alla rovescia per la speciale 50.a edizione è iniziato. Marcialonga ringrazia i partner storici che sostengono da sempre l’evento: Cassa Centrale Banca, Melinda, Trentingrana, Cavit, Sait-Coop e Itas.

Info: www.marcialonga.it

SKIRI TROPHY SEMPRE PIÙ MONDIALE. A CASTELLO LA CERIMONIA PER I 40 ANNI

SKIRI TROPHY SEMPRE PIÙ MONDIALE. A CASTELLO LA CERIMONIA PER I 40 ANNI

Newspower.it Trento www.newspower.it

La 39.a edizione dello Skiri Trophy XCountry è sul trampolino di lancio
Il 21-22 gennaio gare per Baby, Cuccioli, Ragazzi, Allievi e Revival
Il GS Castello festeggerà i 40 anni di storia con i soci fondatori e presidenti
Iscrizioni online aperte fino a domenica 15 gennaio

Lo sport è vita e allo Skiri Trophy XCountry di sabato 21 e domenica 22 gennaio il tifo e la sana competizione sugli sci stretti non mancano mai. È sempre amore a prima vista per le favolose piste di Lago di Tesero, in Val di Fiemme, dove è appena calato il sipario del 17° Tour de Ski.
L’amore e la passione per lo sport vengono condivisi da 40 anni dall’irrefrenabile comitato organizzatore del GS Castello, il quale festeggerà questo lodevole traguardo assieme a tutti i soci fondatori, presidenti e coordinatori sabato 21 gennaio, in occasione della cerimonia inaugurale alle ore 17.30 a Castello di Fiemme. Sarà un momento di grande emozione, ricordando inoltre tutti coloro i quali hanno lasciato un segno indelebile e una traccia importante da seguire per il futuro della manifestazione trentina più trendy, interamente svolta nell’elegante stile classico. Sono molti i protagonisti dello Skiri Trophy XCountry che verranno omaggiati durante la cerimonia d’apertura, tra cui il presidente onorario Franco Nones, l’attuale presidente del GS Castello Alberto Nones e la coordinatrice del CO Nicoletta Nones, l’ex presidente Mario Broll nonché storico speaker dell’evento, l’ex coordinatore Mauro Dezulian e molti altri ancora.
Ogni anno arrivano sulle piste di Lago di Tesero anche varie squadre straniere e all’edizione numero 39, oltre all’Italia, parteciperanno anche atleti di Andorra e Slovenia, con altre adesioni attese in questi giorni. Le iscrizioni sono infatti destinate ad aumentare in avvicinamento alla gara, e saranno disponibili unicamente online tramite il portale Endu fino a domenica 15 gennaio.
Lo Skiri Trophy è anche Snow Kidz, l’iniziativa FIS nata per coinvolgere e promuovere la spettacolare disciplina dello sci di fondo tra i ragazzi.
La categoria Baby si scatenerà sabato 21 alle 14 lungo il tracciato di 1,5 km, mentre i Cuccioli ricopriranno la distanza di 3 km per le femmine e di 4 km per i maschi. Alle 15.30 scatterà lo Skiri Trophy XCountry Revival, gara sempre in tecnica classica di 5 km dedicata a coloro i quali in passato hanno partecipato al Trofeo, nati nell’anno 2006 e precedenti. Domenica 22 alle 9.30 largo alle categorie Ragazzi, con le femmine impegnate sul circuito di 4 km e i maschi sulla distanza di 5 km, infine la categoria Allievi femminile si confronterà sulla distanza di 5 km e quella maschile su 7 km.
Le premiazioni delle varie categorie e dei Fedelissimi si svolgeranno domenica in piazza a Castello di Fiemme, subito dopo l’estrazione dei premi prevista per le 14.
Al termine delle gare ci sarà spazio per divertirsi durante le attività di animazione organizzate dal comitato a Castello di Fiemme. La Val di Fiemme è il “nido” d’amore dove crescono in modo sano i talenti dello sci nordico.
Info: www.skiritrophy.com

MYTHOS PRIMIERO NEL MARATHON TOUR. PROMO “MONDIALE” FINO AL 31 DICEMBRE

MYTHOS PRIMIERO NEL MARATHON TOUR. PROMO “MONDIALE” FINO AL 31 DICEMBRE

Ph.Newspower.it

Fino al 31 dicembre super promo “mondiale” a 45 Euro
La 3.a Mythos Primiero Dolomiti Marathon sabato 9 settembre
Confermata la combinata “Rainbow Sky to Sea Tour”
Mythos new entry del circuito internazionale FCI “Marathon Tour”

Salite aspre e discese ripide sono all’ordine del giorno per i bikers della mitica, prestigiosa e ‘mondiale’ Mythos Primiero Dolomiti Marathon. Sabato 9 settembre si pedalerà in armonia con la natura al cospetto delle irresistibili Pale di San Martino, cavalcando i sentieri che si snodano nel Parco Naturale di Paneveggio ai piedi della fiabesca San Martino di Castrozza.
C’è ancora poco tempo per approfittare dell’opzione “Infinity”, la quota super agevolata che il comitato organizzatore ha voluto mettere a disposizione dei suoi miti per festeggiare l’assegnazione dei Campionati Mondiali Marathon nel 2026 a Fiera di Primiero. Fino a dopo domani, 31 dicembre, la quota di iscrizione unica per tutti i percorsi (Marathon, Classic ed Easy) è fissata a 45 Euro, comprensiva di tutti i servizi, pacco gara e pasta party, mentre dal 1° gennaio scatterà la doppia opzione: si potrà scegliere tra la formula “Exclusive” a 65 Euro valida per tutti i percorsi con i servizi al completo, oppure la formula “Kindl” a 40 Euro, con pacco gara e pasta party esclusi.
Inoltre, in fase di registrazione ci sarà la possibilità di iscriversi ad un prezzo agevolato a ben due eventi “mondiali”, grazie alla speciale combinata “Rainbow Sky to Sea Tour” al costo di 90 Euro fino al 30 aprile: doppio divertimento sabato 6 maggio alla Capoliveri Legend Cup powered by Scott, dal mare dell’Isola d’Elba alle montagne dolomitiche della ‘Mythos’ di settembre.
Ma c’è di più, l’evento primierotto è entrato a far parte di diritto nel rinato circuito internazionale FCI “Marathon Tour”, con le 5 regine marathon italiane e la ‘Mythos’ ad assegnare il titolo come ultima tappa.
La mtb è una disciplina severa e affascinante, che metterà a dura prova i muscoli sui tre percorsi studiati ad hoc dalla società Pedali di Marca e da Massimo Debertolis, campione del mondo marathon nel 2004. Per accontentare le esigenze di tutti, Fiera di Primiero ospiterà la partenza e l’arrivo del percorso Marathon, la prova più dura di 82,1 km accompagnata da 3400 metri di dislivello aperta ad Elite, Under 23 ed amatori, del percorso Classic con 56,3 km e 2100 metri di dislivello per Juniores ed amatori, ed infine dell’Easy con 42,8 km adatto a chi preferisce tracciati meno impegnativi.
Seppur giovane, la Mythos Primiero Dolomiti Marathon ha premiato per ben due volte consecutive un solo “re”, o meglio lo “zar” russo Alexey Medvedev, ex campione europeo Marathon, mentre la piemontese Claudia Peretti, campionessa italiana Marathon, è la vincitrice 2022 al femminile.
La bellezza delle Dolomiti, patrimonio UNESCO, non ha confini. Bikers di tutto il mondo, è tempo di fare il primo scatto…online!

Info: www.mythosprimiero.com

TRITTICO TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. SPERARE È LECITO CON GLI AZZURRI

TRITTICO TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. SPERARE È LECITO CON GLI AZZURRI

Simone Mocellini – Ph. Newspower.it

6-7-8 gennaio appuntamento irrinunciabile con le tre tappe fiemmesi del Tour de Ski
Bene gli azzurri a Beitostølen: Mocellini è 2°, De Fabiani 6° e Ganz 13.a
In classifica generale domina momentaneamente la Norvegia con Golberg e Weng
Sabato e domenica c’è la CdM a Davos, ultima prova prima del Tour

Nel giorno dell’Epifania il circo bianco dello sci di fondo arriverà in Val di Fiemme per “chiudere” le sette tappe del 17° Tour de Ski. La celebre gara itinerante sugli sci stretti scatterà dalla Val Müstair in Svizzera il 31 dicembre, passerà per Oberstdorf (GER) il 3 e 4 gennaio e infine regalerà spettacolo al Centro del Fondo di Lago di Tesero con la grintosa prova Sprint venerdì 6, la Mass Start di 15 km sabato 7 e l’attesissima Final Climb sull’Alpe del Cermis domenica 8 gennaio.
La lista dei convocati per le tre tappe fiemmesi non è ancora nota, però qualche pezzo forte si è già sbilanciato. La norvegese Heidi Weng, dopo il terzo posto nella 10 km di Lillehammer e il secondo posto nella staffetta mista a Beitostølen (NOR) con i compagni di squadra Anne Kjersti Kalvaa, Martin Loewstroem Nyenget ed Emil Iversen, ha deciso di prendersi una pausa, saltando l’appuntamento a Davos di questo weekend per allenarsi e caricare le energie in vista del Tour de Ski. Non nasconde insomma la sua predilezione per il “Tour” che ha già vinto due volte (2017-2018) e che l’ha vista altre quattro volte sul podio, terza, anche nell’ultima edizione. Riflettori anche su Frida Karlsson, prima nella Mass Start di Lillehammer dopo uno spettacolare duello con la norvegese Tiril Weng, mentre Ebba Andersson, miglior performance sul Cermis nel 2021, non si sbilancia. È lei che ha portato la Svezia a podio dopo il 2017, anno in cui Stina Nilsson conquistò il bronzo dopo un lungo digiuno dalla vittoria storica di Charlotte Kalla nel 2008.
L’Italia sta finalmente raccogliendo i suoi frutti: il trentino Simone Mocellini ha spiazzato tutti conquistando l’argento nella Sprint di Beitostølen, vinta dal francese Richard Jouve, mentre il valdostano Francesco De Fabiani ha chiuso con un buon 6° posto nella 10 km in classico. La trentina Caterina Ganz, sempre in Norvegia, si è avvicinata alla top 10 registrando un buon 13° posto nella 10 km in classico dominata dalla finlandese Kerttu Niskanen.
Pausa meritata per Federico Pellegrino, che nelle prime 6 gare di CdM tra Finlandia e Norvegia ha portato a casa il primo podio distance e un secondo posto nella Sprint. Ora il valdostano si sta godendo qualche giorno a casa aspettando con grande gioia l’arrivo del primogenito assieme alla moglie Greta Laurent.
Le prossime gare di Davos (SUI) saranno fondamentali per capire il livello raggiunto in questa prima fase di stagione. La Norvegia si prende tutta la scena in classifica attuale di Coppa del Mondo: al primo posto con ben 756 punti svetta Paal Golberg, seguito da Johannes Hoesflot Klaebo (430 pt) e da Martin Loewstroem Nyenget (426 pt). La Norvegia domina momentaneamente anche la classifica femminile con Tiril Weng, mentre a rincorrerla ci sono la svedese Frida Karlsson e la statunitense Jessie Diggins.
Dopo la 20 km sulle piste svizzere di Davos domenica 18, la Coppa del Mondo si prenderà una piccola pausa natalizia e ritornerà a “ballare” sempre in Svizzera l’ultimo dell’anno, primo atto del Tour de Ski.
Quello che è garantito è lo spettacolo, così come il divertimento, nel lungo weekend dell’Epifania. La Sprint a Lago di Tesero è adrenalina pura, la Mass Start è una delle più toste al mondo, la Final Climb è la chicca della Coppa del Mondo. Le piste olimpiche e mondiali del Centro del Fondo di Lago di Tesero e l’Alpe del Cermis aspettano le star di Coppa del Mondo.

Info: www.fiemmeworldcup.com

SKIRI TROPHY XC CHIAMA I ‘TALENTI’: DOLCI SORPRESE PER GLI SCOIATTOLINI

SKIRI TROPHY XC CHIAMA I ‘TALENTI’: DOLCI SORPRESE PER GLI SCOIATTOLINI

Tiziano Conti guida la gara Revival 2022 – Ph. Newspower.it

Domani aprono le iscrizioni on-line per il 39° Skiri Trophy XCountry
Il 21 e 22 gennaio gare in classico sulle piste di Lago di Tesero
Zainetto, fascetta e tante dolci sorprese in un pacco gara che dà la giusta carica
Dal 2006 il GS Castello sostiene il progetto di beneficenza “Tendiamo la mano”

Lo Skiri Trophy XCountry richiama ogni anno in Val di Fiemme migliaia di giovani fondisti, stelle nascenti della disciplina, pronti a dire la loro in due giornate che da sempre si rivelano il giusto mix tra sport e divertimento.
La 39.a edizione del 21 e 22 gennaio domani apre ufficialmente le iscrizioni alle squadre giovanili dello sci di fondo, che nella trentina Val di Fiemme troveranno le condizioni ideali per divertirsi, far divertire e mettersi alla prova, con i piccoli atleti impegnati in tecnica classica lungo percorsi di diverse lunghezze in base alla categoria di appartenenza, ovvero “Baby”, “Cuccioli”, “Ragazzi” e “Allievi”. La manifestazione sportiva interamente dedicata ai campioncini del futuro è approvata dalla FIS, dalla FISI e dal Comitato Trentino FISI.
Da non dimenticare, sabato 21 ci sarà anche la tradizionale sfilata Revival che riporta in pista gli ex “scoiattolini”.
Lo Skiri Trophy XCountry è un appuntamento che unisce nello sport, con un occhio di riguardo anche ai più bisognosi: è dal 2006, infatti, che il comitato organizzatore GS Castello devolve il 10% delle quote d’iscrizione al progetto “Tendiamo la mano”, volto a sostenere a distanza i bambini in difficoltà nel mondo, con un programma di adozioni dedicato in collaborazione con L’Associazione Amici Trentini. Un progetto solidale per fare del bene e lanciare un messaggio forte, “con l’intento – per dirla con le parole degli organizzatori – di chiamare ad essere protagonisti attivi del gesto di solidarietà e impegno in prima persona i nostri numerosi giovani concorrenti, aiutandoli ad acquistare una mentalità nuova, uno stile di vita diverso, che non conosca confini.” Per diventare campioni servono costanza, allenamento, passione, la stessa che l’abile comitato organizzatore impiega da 40 anni.
All’interno del pacco gara i fondisti troveranno uno zainetto, l’iconica fascetta con il simpatico Skiri e tante dolci sorprese. Quest’anno le iscrizioni saranno curate dalla piattaforma Endu.net dove gli Sci Club potranno iscrivere i loro talenti unicamente online tramite la piattaforma entro il 15 gennaio ad una quota di 12 Euro.
Anche chi desidera partecipare alle combinate Skirilonga e Skiri-Minimarcia è tenuto a compilare l’apposito modulo che troveranno sul sito skiritrophy nella sezione combinate.
Tanti gli eventi di contorno dello Skiri Trophy, a partire da sabato 21 a Castello di Fiemme con la fiaccolata con la banda sociale di Molina di Fiemme, l’accensione del tripode e un suggestivo spettacolo di suoni e luci. Il giorno successivo continueranno le attività di animazione, ci sarà inoltre l’estrazione a premi fra i partecipanti della manifestazione e infine la cerimonia di premiazione, con il riconoscimento particolare ai Fedelissimi che hanno partecipato alle ultime otto edizioni del Trofeo.
Il GS Castello vi aspetta a braccia aperte a Lago di Tesero, il “tempio” della disciplina in Italia e nel mondo. La Val di Fiemme si prepara ad abbracciare le future stelle dello sci di fondo.

Info: www.skiritrophy.com

IL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. LA FESTA DELLO SCI DI FONDO

IL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. LA FESTA DELLO SCI DI FONDO

Kleabo – Ph. Newspower.it

Dal 6 all’8 gennaio agonismo e tanta festa in Val di Fiemme
Sabato 7 gennaio ritorna la Winterfest con musica, balli e buon cibo
A Muonio (FIN) altre gare test per gli azzurri
Venerdì la Coppa del Mondo debutta a Ruka

La stagione di Coppa del Mondo sta per decollare e la Val di Fiemme ha voglia di festeggiare la destrezza dei campioni più forti dello sci di fondo. Dal 6 all’8 gennaio le ultime tre prove del 17° Tour de Ski saranno abbinate a musica, danza e buon cibo, dando così la giusta carica al pubblico per sostenere gli sforzi degli eroi in gara. Le prime ‘danze’ sono in programma venerdì 6 con la Sprint in tecnica classica al Centro del Fondo di Lago di Tesero, stesso palcoscenico della Mass Start di 15 km del giorno successivo. Lo scenario cambierà e si farà ancora più intenso e speciale per il gran finale atteso sull’Alpe del Cermis domenica 8 gennaio. La Final Climb sarà l’ultimo atto, l’ultima danza estrema di 10 km che i professionisti affronteranno dal Centro del Fondo di Lago di Tesero puntando gli sci verso la pista di sci alpino Olimpia III.
Il comitato Fiemme World Cup ha fatto il pieno di energie e mette in pista, dopo due anni di stop, tutti gli eventi di contorno e con loro la Winterfest, una piccola Oktoberfest in versione bianca, nel “Fiemme Party Tent” al Centro del Fondo di Lago di Tesero, sabato 7 gennaio: un’esplosione di musica, balli e divertimento con il giovane gruppo locale “Fleimstaler” e un momento di festa per tutti gli spettatori presi per la gola dai piatti tipici rigorosamente in stile folk. Di giorno nel pre e post gara il pubblico verrà invece riscaldato e intrattenuto dalla POP band “Satomi Hot Night”.
A Muonio, sede di allenamento finlandese della Nazionale azzurra, sono continuate le gare test in preparazione alla Coppa del Mondo di Ruka fra pochi giorni. Nel comprensorio sciistico di Olos gli azzurri si sono confrontati in una 10 km in tecnica classica con alcuni atleti di spicco, tra cui Iivo Niskanen ed Erik Valnes. I due hanno dominato la gara, confermandosi così pronti per il debutto a Ruka. Migliore tra gli azzurri Giandomenico Salvadori, il quale ha concluso a 1’20”5 dal campione olimpico finlandese Niskanen, mentre il valdostano Francesco De Fabiani ha registrato un distacco di 1’29”9, seguito dal fiemmese Paolo Ventura a 1’34”3. Buona prova anche per la trentina Caterina Ganz, seconda a 27”4 dalla svizzera Nadine Fähndrich.
Arrivano buone notizie per i fans del fuoriclasse norvegese Johannes Klæbo, che dopo il suo infortunio estivo è apparso in ottima forma centrando la vittoria nella 10 km in classico a Beitostølen (NOR). Se da una parte il pubblico può tirare un sospiro di sollievo con i miglioramenti e la crescita di condizione del campionissimo Klæbo, la Coppa del Mondo a Ruka partirà senza la grande favorita svedese Jonna Sundling, ancora in fase di recupero da un forte raffreddore. Il grande spettacolo si potrebbe ripresentare tra Ebba Andersson e Frida Karlsson, le quali si sono scontrate in un emozionante duello nella 16,2 km in skating di Bruksvallarna, in Svezia.
Lo sci di fondo sarà protagonista nella tre giorni di gare in Val di Fiemme, dove non mancherà l’intrattenimento per giovani e adulti, con gli eventi di contorno Coop Mini World Cup di sabato 7 gennaio e, per concludere l’incantevole weekend, l’appassionante Rampa con i Campioni e il Tour del Gusto, allestito dalle quattro associazioni locali: Ziano Insieme, Ale4m, Krampus Fiemme e U.S. Dolomitica.
Info: www.fiemmeworldcup.com

VIAGGIO NELLA “STORY” DI MARCIALONGA: STORY E 50X50 IL VINTAGE SUI BINARI

VIAGGIO NELLA “STORY” DI MARCIALONGA: STORY E 50X50 IL VINTAGE SUI BINARI

Newspower.it Trento www.newspower.it

Novità Marcialonga 2023: Story by Night e 50×50
Aperte le iscrizioni per i due eventi vintage di Marcialonga
Venerdì l’undicesima Story in versione by night
Domenica 50×50 con attrezzatura e abiti risalenti alla prima edizione

Passano gli anni ma Marcialonga non perde mai il suo grande fascino. È la storia stessa che c’è dietro alla granfondo trentina a darle valore, e quella del prossimo 29 gennaio sarà la 50.a edizione, resa speciale e ancora più sentita dalla comunità delle Valli di Fiemme e Fassa e dai “marcialonghisti” di tutto il mondo. L’ultimo weekend di gennaio si farà un tuffo nel passato riportando indietro le lancette del tempo al 1971, quando dalla piana di Moena oltre un migliaio di sciatori entravano nella storia della prima edizione.
Ad aprire le danze dell’edizione più “vintage” di sempre ci sarà la Marcialonga Story, che verrà anticipata al venerdì nella nuova versione “by night” con partenza dal Centro del Fondo di Lago di Tesero alle 16.30 e arrivo al calar del sole in Piazza SS. Apostoli nel cuore di Predazzo. 11 km sui binari per l’11.a edizione della sfilata anni Settanta più “cool” e spettacolare di tutte: con gli sci stretti antecedenti il 1976 e attacchi da 75 mm ai piedi, scarponcini e abbigliamento rigorosamente del periodo, si scierà a ritroso sulla mitica pista della Marcialonga, sostando per qualche “selfie” ricordo e un saluto al ristoro del Nele a Ziano di Fiemme, fino ad abbracciare il pubblico di Predazzo, illuminato dal chiarore delle torce.
Il viaggio negli anni Settanta continuerà con Marcialonga 50×50, un evento di contorno inedito della domenica mattina, riservato a 50 “temerari” che con sci e attrezzatura rigorosamente risalenti all’epoca della prima edizione (o antecedenti) completeranno come i veri “eroi” moderni di Ski Classics i 70 km di percorso, “Mur de la Stria” compreso. Ci sarà un vero e proprio “flashback” e sarà curioso vedere in griglia di partenza a Moena, alle 7 in punto, i fondisti agghindati in versione retrò con gli indispensabili sci in legno e bastoni di bambù e un’ora dopo i professionisti con addosso le ultime novità del fondo. Marcialonga 50×50 sarà una sfida nella sfida e senza aiuti esterni i concorrenti taglieranno il traguardo di Cavalese dove verrà stilata una classifica dedicata, i tempi verranno inoltre inseriti nella classifica generale della 50.a Marcialonga. Vivere un’esperienza così epica non capita tutti i giorni e sciare sulla prestigiosa pista di Marcialonga tirata a puntino al sorgere del sole scalderà il cuore di emozione e di gioia.
Simpatica l’idea di fissare l’iscrizione a 5000 Lire, cifra che corrisponde a 2,58 Euro, la stessa quota della 1.a edizione.
Indosserà soltanto il tradizionale abito “vintage” la nuova Soreghina Sabrina Pellegrin, ventiduenne, pronta a tornare alla ribalta in grande stile a gennaio e a regalare sorrisi a tutti i “bisonti”, fotografi e appassionati del fondo. In occasione della speciale “number fifty edition” sarà emesso un francobollo commemorativo della manifestazione, oltre all’annullo filatelico.
Le iscrizioni ad entrambe le manifestazioni, Marcialonga Story e 50×50, sono disponibili esclusivamente online. La moda passa, lo stile inconfondibile di Marcialonga resta.
Info: www.marcialonga.it

50 GIORNI AL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. DA MUONIO LE PRIME CONFERME E SORPRESE

50 GIORNI AL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME. DA MUONIO LE PRIME CONFERME E SORPRESE

Kerttu Niskanen – Ph. Newspower.it

Sprint, Mass Start e Final Climb per tre giorni di show in Val di Fiemme
Il comitato Fiemme Ski World Cup pronto per l’ultima tappa del Tour de Ski
Dal pre-season di Muonio (FIN) i primi segnali per l’avvio di Coppa del Mondo
La Norvegia si conferma al vertice, ma la Germania sorprende

Tra una cinquantina di giorni si entrerà nel vivo della fase più delicata del Tour de Ski. La Val di Fiemme e il comitato organizzatore Fiemme Ski World Cup chiamano le star dello sci di fondo di Coppa del Mondo a sfilare nella tre giorni conclusiva del 17° Tour de Ski, dal 6 all’8 gennaio. Al Centro del Fondo di Lago di Tesero si aprirà a gran velocità venerdì con la Sprint di 1,2 km in tecnica classica, divorando i leggeri “strappetti” della “Valena” e della “Pojer”, mentre nella 15 km Mass Start del sabato in tecnica classica si aggiungeranno le salite “Zorzi”, che prende il nome dai proprietari dei terreni, e la famosa “Brink”, la salita che è entrata nella storia per aver messo a dura prova l’atleta svedese Jörgen Brink ai Mondiali 2003. La Final Climb della domenica è ormai parte del “brand” del circuito e i tradizionali 10 km Mass Start in tecnica libera dalle piste “olimpiche” del Centro del Fondo di Lago di Tesero culmineranno sull’Alpe del Cermis, portando gli sciatori a scalare al limite della pendenza.
L’avvio della stagione di Coppa del Mondo è molto vicino, ma lo scorso weekend a Muonio in terra finlandese, nella tre giorni di gare FIS aperte ad atleti di Coppa del Mondo e di Ski Classics, i fondisti si sono fatti un’idea sul livello generale di preparazione delle varie nazioni in vista del debutto in CdM a Ruka il 25 novembre. Una sorprendente Germania è entrata a gamba tesa vincendo la 10 km in classico con Katharina Hennig, oro olimpico Sprint a squadre a Pechino 2022, e la 10 km in skating grazie alla brillante prova di Victoria Carl, capace di infliggere alla padrona di casa Kerttu Niskanen ben 21” di vantaggio. La squadra tedesca ha inviato chiari segnali anche tra gli uomini nella 15 km con il giovane Friedrich Moch, bravo a tenere lontano il favorito Iivo Niskanen, oro olimpico della specialità a Pechino 2022.
Se la Germania è stata l’enorme sorpresa di questo primo appuntamento sulla neve, la Norvegia non ha deluso le aspettative portando a casa la doppia vittoria nella Sprint con Anna Svendsen ed Even Northug, fratello del leggendario Petter, e aggiudicandosi inoltre l’intera top 5 della 10 km in classico vinta da Simen Hegstad Krüger, bronzo olimpico nella 30 km di Pechino 2022, e a ruota i connazionali Golberg, Nyenget, Toenseth e Stock.
Lo scenario, in questo momento, dà per favorite le nazioni di Norvegia, Germania e Finlandia, e chissà se l’Italia (con l’8° posto di Francesco De Fabiani e di Caterina Ganz nella 10 km) riuscirà ad entrare nella lotta per il podio. Con la nazionale russa out, i “giochi” non sono mai stati così aperti.
Info: www.fiemmeworldcup.com

TORNA LA 100 KM DEI FORTI IL 10-11 GIUGNO. OFF ROAD ALLO STATO PURO SULL’ALPE CIMBRA

TORNA LA 100 KM DEI FORTI IL 10-11 GIUGNO. OFF ROAD ALLO STATO PURO SULL’ALPE CIMBRA

La partenza dall’alto – Ph. Newspower.it

Lo Sci Club Millegrobbe ha deciso la data per la 27.a 100 Km dei Forti
Sabato 10 giugno si parte con la Nosellari Bike
Domenica 11 scatta la gara regina sui tracciati Marathon e Classic
Tariffe interessanti fino al 31 marzo per la due giorni di gare

Spettacolo sull’Alpe Cimbra il 10-11 giugno con la 100 Km dei Forti. La marathon trentina festeggerà nel 2023 la 27.a edizione, dando appuntamento ai suoi affezionati e soprattutto…forti bikers sui tradizionali tracciati tra le fortificazioni della Grande Guerra, all’interno di un territorio che sembra creato su misura per le due ruote. Lo Sci Club Millegrobbe farà saltare in sella i bikers sabato 10 giugno con la gara d’apertura Nosellari Bike sulla distanza di 33,7 km, dall’omonima frazione del comune di Folgaria fino a Lavarone Gionghi, mentre l’appuntamento domenicale della 100 Km dei Forti sui tracciati Marathon (94,5 km) e Classic (50 km) sarà il vero banco di prova per i campioni e gli amatori delle ruote grasse.
In passato hanno conquistato l’Alpe Cimbra numerosi campioni della mtb internazionale tra cui Leonardo Paez, due volte iridato e vincitore sul tracciato Marathon della 100 Km dei Forti per ben 6 volte, e ancora Diego Arias Cuervo, vice campione del mondo marathon 2021 e primo nella 100 Km dei Forti 2021, mentre il “conquistador” trentino Tony Longo ha messo in saccoccia la vittoria lo scorso giugno, nell’anno del suo addio alle gare. Sul traguardo di Lavarone festeggiava invece Claudia Peretti, la quale ha concluso la sua sorprendente stagione aggiudicandosi inoltre il titolo italiano Marathon e la medaglia di bronzo ai Campionati Europei 2022.
Per gli indomabili bikers pronti a tutto ci sarà l’epico 1000Grobbe Bike Challenge, in cui i giudici al termine del weekend stileranno una classifica generale sommando i tempi delle competizioni Nosellari Bike e 100 Km dei Forti Classic.
Le iscrizioni per l’edizione 2023 sono già disponibili online e c’è da tenere d’occhio il calendario perché fino al 31 marzo si può approfittare della quota più vantaggiosa.
Bikers di tutto il mondo, siete pronti a scalare le classifiche e le montagne trentine? La 100 Km dei Forti è la giusta vetrina dove mettersi alla prova e superare i propri limiti.
Info: www.100kmdeiforti.it