Tag: Outdoor

VENERDÌ STREAMING E DIRETTA RAI SPORT. LO SPETTACOLO ROCK MASTER É SERVITO

VENERDÌ STREAMING E DIRETTA RAI SPORT. LO SPETTACOLO ROCK MASTER É SERVITO

Streaming video sul sito dell’evento alle 11, alle 15 e alle 21
Diretta Rai Sport con Gianfranco Benincasa e Luca Zardini dalle 21 alle 23
Ultimi biglietti disponibili (fino a domani) su www.rockmasterfestival.com
KO Boulder e Duello Lead, Ondra punta alla sesta vittoria, spettacolo assicurato

Non c’è dubbio: assistere allo spettacolo del Rock Master regala sensazioni uniche e impagabili. Ma tant’è, non tutti avranno la possibilità di sedersi nel Climbing Stadium di Arco venerdì 27 agosto, difronte ai “problemi” del boulder o alle pareti della lead che si stagliano in alto con uno strapiombo di 25 metri.
C’è ancora qualche biglietto disponibile (www.rockmasterfestival.com) fino alla mezzanotte di domani, mercoledì 25, per assistere dal vivo alla manifestazione rispettando le norme anti Covid, con tutte le info del caso proprio sul sito dell’evento.
Le gare KO Boulder, alle 11 di venerdì per le ragazze e alle 15 per i maschi, sono un condensato di adrenalina pura: 8 atleti e 4 blocchi, una formula unica, veloce, immediata ed eccitante, una serie di prove che in rapida successione portano alla sfida sull’ultimo blocco dove a confrontarsi restano i tre super campioni…
Giovedì gli atleti potranno “assaggiare” i blocchi, e questo dà ai tracciatori l’alibi per proporre movimenti e appigli estremi e fortemente spettacolari. Ad ogni prova gli atleti hanno a disposizione tre tentativi per risolvere il blocco raggiungendo la presa sommitale. Al termine di ciascuna prova si stila una classifica tenendo conto del punto più alto raggiunto e del numero di tentativi, in caso di pari merito si considerano i risultati delle prove precedenti. Ad ogni prova escono due atleti, nella penultima ne esce uno, fino all’ultimo blocco dove si affrontano i tre finalisti.
Il Duello finale è il clou, da sempre, del Rock Master: emozione, eccitazione, brividi ed entusiasmo. Gli atleti si affrontano su due percorsi identici: chi arriva per primo al top vince. Prima una qualifica per stabilire le coppie della prima batteria, con i concorrenti che si esibiscono in una serie di scontri a due, ad eliminazione diretta, fino all’ultima sfida per il titolo. Le prove “lavorate” consentiranno anche in questo caso ai tracciatori di “esagerare”. Poco più di un minuto per salire con passaggi felini e cercare il top. Adam Ondra è a quota cinque vittorie, nell’ultimo Rock Master però il campionissimo ceco è stato battuto da Schubert.
E per chi non riuscirà a raggiungere Arco o conquistarsi un biglietto da prima fila? C’è sempre lo streaming video alle ore 11, alle 15 e alle 21, si accede tramite il sito www.rokmasterfestival.com. Poi alle 21 Rai Sport si collegherà in diretta col Climbing Stadium, telecronaca di Gianfranco Benincasa col supporto tecnico di Luca Zardini “Canon”, due ore con anche le sintesi delle prove boulder.
A fine giornata l’assegnazione del Trofeo Rock Master 2021 a chi avrà realizzato il miglior punteggio sommando boulder e lead. In gara ci saranno Laura Rogora (ITA), Giorgia Tesio (ITA), Molly Thompson (GBR), Vita Lukan (SLO), Mia Krampl (SLO), Fanny Gibert (FRA), Eliska Adamskova (CZE), Jessica Pilz (AUT), e per i maschi Stefano Ghisolfi (ITA), Adam Ondra (CZE), Martin Stranik (CZE), Domen Skofic (SLO), Yannick Flohè (GER), Nicolai Uznik (AUT), Ludovico Fossali (ITA), Michael Piccolruaz (ITA).
E allora … stay tuned!

IN VALLE DI PRIMIERO CRESCE L’ATTESA: IL 3 LUGLIO LA ‘PRIMIERO DOLOMITI MARATHON’

IN VALLE DI PRIMIERO CRESCE L’ATTESA: IL 3 LUGLIO LA ‘PRIMIERO DOLOMITI MARATHON’

Medaglia Finisher della 6.a Primiero Dolomiti Marathon

La 6.a edizione della ‘Primiero Dolomiti Marathon’ del prossimo 3 luglio si avvicina
Gara di trail running organizzata dall’US Primiero, polisportiva territoriale che abbraccia 14 discipline
Iscrizioni aperte fino al 27 giugno, possibilità di pacchetti vacanze
Il pacco gara include una bellissima maglietta Salomon oltre ai classici prodotti offerti dagli sponsor

L’avvicinamento alla 6.a edizione della ‘Primiero Dolomiti Marathon’ procede spedito verso il 3 luglio prossimo quando, nel cuore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, prenderà il via la gara di trail running immersa nella splendida natura della Valle di Primiero, in Trentino, con le Dolomiti a regalare panorami mozzafiato ai tanti runners che decideranno di partecipare a questa giovane, ma già apprezzata manifestazione. In cabina di regia ci sarà ancora una volta l’US Primiero, polisportiva capace di abbracciare ben 14 discipline con l’obiettivo di animare e attirare l’intera vallata verso l’attività sportiva.
Due le distanze di gara previste, con la 42K che partirà da Villa Welsperg in Val Canali e la 26K con lo start da San Martino di Castrozza. I Comuni delle località interessate stanno rifinendo gli ultimi lavori che permetteranno agli atleti di tornare a correre sul percorso originale della ‘Primiero Dolomiti Marathon’, dopo aver ripristinato alcuni sentieri e strade forestali resi inagibili dalla tempesta ‘Vaia’ dell’ottobre 2018. Luoghi iconici e suggestivi, dove ammirare le Dolomiti è un ‘must’ a cui non si può rinunciare, con il gruppo montuoso delle Pale di San Martino a fare da incantevole cornice all’evento primierotto. Gran finale con arrivo allestito, per entrambe le distanze, a Fiera di Primiero, la località più piccola e recente di tutto il territorio di Primiero, ma con una spiccata rilevanza nell’economia dell’intera vallata.
I numeri parlano attualmente di 700 iscritti, attenzione però, perché il tempo vola e mancano ancora pochissimi giorni alla chiusura delle iscrizioni, la data limite per riservarsi un posto in griglia infatti è il 27 giugno. Le quote di partecipazione sono fissate a 57 euro per la 42K e 47 euro per la 26K, con un ricco pacco gara che, oltre ai classici prodotti offerti dagli sponsor, includerà un’utile e bellissima maglietta Salomon.
Per coloro che non si fossero ancora iscritti alla prossima ‘Primiero Dolomiti Marathon’ e cercassero, inoltre, un alloggio dove soggiornare nel periodo di gara, sono disponibili i pacchetti vacanza pensati ad hoc per i runners, dove oltre al pettorale sarà possibile prenotare in una struttura convenzionata. Tutte le informazioni relative ai pacchetti vacanza sono disponibili sul sito dell’APT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi nella sezione apposita dedicata alla ‘Primiero Dolomiti Marathon’.
Nel frattempo, proprio fino al 27 giugno, la Nazionale Italiana di corsa in montagna proseguirà il raduno di preparazione in Valle di Primiero e qualche nome illustre ha già dato conferma che sarà ai nastri di partenza della gara del 3 luglio, come gli azzurri Xavier Chevrier e Luca Cagnati, con la riserva sugli altri azzurri che verrà sciolta solo a ridosso dell’evento. Il conto alla rovescia è partito, lo spettacolo in Valle di Primiero sta per iniziare. Sarà l’occasione per immergersi in una valle dalle mille risorse che… corre dritta verso la ‘Primiero Dolomiti Marathon’.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

1° TROFEO DEL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO IN TOSCANA, L’ANTIPASTO MONDIALE È SERVITO

1° TROFEO DEL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO IN TOSCANA, L’ANTIPASTO MONDIALE È SERVITO

La 1.a edizione del Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio scatterà il prossimo 4 luglio al ‘Ciocco’
Appuntamento valevole per la Coppa Toscana che vede Leonardo Paez e Diego Arias Cuervo in testa
Tre percorsi disponibili: Junior 25,6 km, Granfondo 40 km e Marathon 61,6 km adatti a tutti i tipi di bikers
Iscrizioni aperte, quote bloccate a 35 euro fino al 2 luglio, 30 euro per gli iscritti al circuito di Coppa Toscana

Manca davvero poco alla 1.a edizione del Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio che il 4 luglio scatterà dalla tenuta de ‘Il Ciocco’ (LU). Sarà l’antipasto dell’appuntamento iridato che a fine settembre animerà la località toscana, nonché la prima grande occasione per provare e toccare con mano il percorso, proprio in vista dei Campionati del Mondo Master Mtb Marathon. A dirigere le operazioni organizzative ci sarà l’intero staff di Ciocco Sport Lab, da sempre impegnato nel mondo mtb con specializzazione cross country e al primo vero ‘test’ nel mondo marathon. Il Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio sarà, dunque, un banco di prova interessante per collaudare e perfezionare tutti gli aspetti in vista del mondiale.
L’appuntamento che prenderà il via nella tenuta toscana di 600 ettari naturalistici tra pochi giorni sarà, inoltre, il proseguimento della Coppa Toscana, che nel comune di Barga si ritroverà per la quarta tappa di questo prestigioso circuito granfondistico dedicato alle ruote artigliate. Fin qui, i protagonisti indiscussi sono stati i colombiani Hector Leonardo Paez Leon e Diego Alfonso Arias Cuervo che si sono spartiti i primi due posti negli eventi di Marina di Bibbona (LI) e Prato (PO), con rispettivamente Tony Longo e Jacopo Billi ad accompagnarli sul podio.
Saranno tre i percorsi su cui sarà possibile sfidarsi il 4 luglio in Garfagnana, con distanze e difficoltà adatte ad ogni tipo di atleta. Ce ne saranno per tutti i gusti, quindi, a partire dal percorso ‘Junior’ di 25,6 km e 1300 metri di dislivello, passando per la Granfondo di 40 km e arrivando, infine, alla Marathon di 61,6 km, con rispettivamente 2100 e 2900 metri di dislivello. La particolarità dei percorsi studiati e tracciati in Valle del Serchio sarà che, tanto per la Granfondo quanto per la Marathon, si tratterà di completare due volte un anello di chilometraggio differente, con il primo di 20 km ed il secondo di 30,8 km.
Le iscrizioni alla 1.a edizione del Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio sono aperte, con le tariffe bloccate a 30 euro per coloro che fossero iscritti al circuito di Coppa Toscana, mentre salgono a 35 euro per chi non lo fosse, il tutto valido fino al prossimo 2 luglio, data in cui si passerà alla successiva fase di vendita con conseguente aumento sulla quota di partecipazione.
Le bellezze e i panorami della Media Valle del Serchio sono in attesa di accogliere i bikers, con le verdi distese, i boschi e i comuni di Barga e Fosciandora pronti a regalare emozioni a pedali.
Info: www.cioccobike.it

RAI SPORT TRASMETTE LA ‘100 KM DEI FORTI’. LO SPETTACOLO MTB SULL’ALPE CIMBRA VA IN TV

RAI SPORT TRASMETTE LA ‘100 KM DEI FORTI’. LO SPETTACOLO MTB SULL’ALPE CIMBRA VA IN TV

Il vincitore della 100 Km dei Forti Diego Arias Cuervo

Lo spettacolo della 25.a edizione della ‘100 Km dei Forti’ arriva in tv
Orario Rai Sport: sabato 26 giugno alle ore 18:25 con commento di Gianfranco Benincasa
Diego Alfonso Arias Cuervo e Serena Calvetti vincono sulla distanza ‘Marathon’ di 94,5 km
Vittorie per Oberhammer e Ongaro nella ‘Classic’, per Risatti e Pietrovito successo alla ‘Nosellari Bike’

Lo scorso weekend è andata in scena la 25.a edizione della ‘100 Km dei Forti’, una delle gare marathon più storiche di tutta Italia, organizzata dallo SC Millegrobbe coadiuvato dal Comune di Lavarone, APT Alpe Cimbra e con la collaborazione di DAO Conad, Itas, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon. Sull’Alpe Cimbra (TN) si è consumata la due giorni dedicata alle ruote artigliate che ha visto la ‘Nosellari Bike’ fare da antipasto al sabato, con la vera e propria ‘100 Km dei Forti’ alla domenica valevole per i circuiti Trek ZeroWind Bike Challenge, Trentino Mtb ed Easy Cup. Per chi si fosse perso l’appuntamento di Lavarone e non fosse riuscito ad assistere dal vivo alle gesta dei funamboli della mountain bike, sabato 26 giugno alle ore 18:25 su Rai Sport, con il commento del giornalista RAI Gianfranco Benincasa, sarà possibile gustarsi tutti i momenti della gara. Si assisterà al successo del colombiano Diego Alfonso Arias Cuervo e della veneta di origine piemontese Serena Calvetti nell’evento domenicale sulla distanza ‘Marathon’ di 94,5 km, rispettivamente davanti al trentino Andrea Righettini e al lombardo Cristian Cominelli ed alla piemontese Claudia Peretti e alla trentina di origini venete Debora Piana. Sul percorso ‘Classic’ di 50 km, sempre domenica, si sono imposti l’altoatesino Tobias Oberhammer e la lombarda Anna Ongaro. Sabato invece successo per i trentini Nicola Risatti e Vittoria Pietrovito alla ‘Nosellari Bike’, con il ‘1000Grobbe Bike Challenge’ andato allo stesso Risatti ed a Simona Beretta.

Info: www.100kmdeiforti.it

6.a EDIZIONE PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. LA NAZIONALE SCEGLIE PRIMIERO

6.a EDIZIONE PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. LA NAZIONALE SCEGLIE PRIMIERO

La 6.a edizione della Primiero Dolomiti Marathon del prossimo 3 luglio è pronta a partire
Percorsi 42K e 26K su cui potrebbero cimentarsi anche i più forti runners italiani della disciplina
Dal 19 al 27 giugno la Nazionale Italiana di corsa in montagna sarà in raduno in Valle di Primiero
Presenti Colli, Belotti, Beccaria e le sorelle Ghelfi, Maestri, Dematteis, Puppi, Chevrier, Vender, Filosi e Merli

La Primiero Dolomiti Marathon si prepara per la 6.a edizione della gara di trail running nel cuore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino che si correrà il prossimo 3 luglio, grazie all’impegno degli organizzatori della US Primiero Asd e dello splendido supporto offerto dagli sponsor della manifestazione.
Al cospetto delle Dolomiti si sfideranno i grandi interpreti della disciplina, impegnati sui percorsi 42K e 26K in uno spettacolo naturalistico e agonistico impareggiabile. Il ritorno in calendario della manifestazione primierotta è l’occasione perfetta per ritrovare e rinsaldare una collaborazione che tanto ha dato all’Italia, ovvero quella tra US Primiero e la Nazionale Italiana di corsa in montagna che dal 19 al 27 giugno sarà in ritiro nella vallata trentina per preparare i prossimi appuntamenti della stagione. Le tappe di Coppa del Mondo WMRA, tra cui quelle di Casto, Gagliano del Capo e Chiavenna, oltre alle classiche internazionali, saranno il palcoscenico su cui dovranno brillare le stelle azzurre, e tra loro qualcuno potrebbe preparare i propri impegni anche con la partecipazione alla Primiero Dolomiti Marathon.
I percorsi annunciati sono due: la 42K con partenza da Villa Welsperg in Val Canali sarà il piatto principale della manifestazione, con i 1.243 metri di dislivello a mettere seriamente alla prova coloro che vorranno cimentarsi su questa lunga distanza. Per i meno audaci, invece, ci sarà la possibilità di prendere il via alla 26K che partirà da San Martino di Castrozza e il cui percorso coinciderà con gli ultimi 26 km della gara lunga, con 448 metri di dislivello da scalare. L’arrivo sarà allestito, per entrambi gli itinerari, nel bellissimo centro di Fiera di Primiero situato ai piedi delle Pale di San Martino, che regaleranno un’atmosfera magica e suggestiva.
Tornando al raduno degli azzurri in Valle di Primiero, tra le donne sarà presente la campionessa italiana in carica Gaia Colli, con le sorelle Erica e Francesca Ghelfi a farle compagnia, anch’esse campionesse italiane in passato. A completare il quadro femminile ci saranno poi la plurimedagliata Valentina Belotti e Lorenza Beccaria. Anche tra gli uomini non mancheranno i grandi campioni della specialità, con i palmares che parlano da soli: Cesare Maestri, argento iridato classic 2019, Martin Dematteis, campione europeo ad Arco, Francesco Puppi, plurimedagliato mondiale long distance e Xavier Chevrier, campione europeo 2017 nonché fresco vincitore della Dolomites Saslong Half Marathon di sabato scorso. Infine, ci saranno anche Alberto Vender, Marco Filosi e Luca Merli dell’Atletica Valchiese.
Un altro protagonista della nazionale italiana di corsa in montagna e che ha già annunciato la propria presenza all’evento del 3 luglio è l’agordino Luca Cagnati che in Primiero, di fatto, correrà a due passi da casa.
L’attesa per la Primiero Dolomiti Marathon cresce giorno dopo giorno, ma nel frattempo la Valle di Primiero è pronta a offrire un antipasto gustoso con il raduno della Nazionale Italiana di corsa in montagna.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

LE 8 MAGLIE TRICOLORI MTB SFILANO IN TV. I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI SU RAI SPORT

LE 8 MAGLIE TRICOLORI MTB SFILANO IN TV. I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI SU RAI SPORT

Elian Paccagnella – campione Italiano A2

Domenica scorsa si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO a Pergine Valsugana
Evento organizzato da Paolo Alverà presidente della sezione mtb Polisportiva Oltrefersina
Orari Rai Sport: domenica 13 dalle ore 11.30 e replica lunedì 14 dalle ore 17.30
A Bianchi, Savio, Guichardaz, Fabbro, Temperoni, Stenico, Corvi e Paccagnella le maglie tricolori

Domenica scorsa, 6 giugno, si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO a Pergine Valsugana (TN) con lo spettacolo della mountain bike offerto dai giovani funamboli del fuoristrada. Un grande evento proposto da Paolo Alverà e dalla Polisportiva Oltrefersina che, per chi se lo fosse perso, sarà possibile ammirare prossimamente su Rai Sport, con la telecronaca del giornalista RAI Gianfranco Benincasa e il commento tecnico di Martino Fruet. Le splendide immagini dal Parco Tre Castagni saranno visibili domenica 13 giugno a partire dalle 11.30, con la replica in programma lunedì 14 giugno dalle 17.30. Nelle diverse categorie hanno conquistato il successo la lombarda Elisa Bianchi e il piemontese Emanuele Savio (Esordienti 1° anno), la valdostana Sofia Guichardaz e il friulano Ettore Fabbro (Esordienti 2° anno), la ligure Beatrice Temperoni e il trentino Mattia Stenico (Allievi 1° anno), la lombarda Valentina Corvi e l’altoatesino Elian Paccagnella (Allievi 2° anno). Le loro maglie tricolori splendono ancora nel cielo di Pergine Valsugana.

Info: www.oltrefersina.it

WEEKEND DI MTB SULL’ALPE CIMBRA. 100 KM DEI FORTI… #RESTARTTHEPASSION

WEEKEND DI MTB SULL’ALPE CIMBRA. 100 KM DEI FORTI… #RESTARTTHEPASSION

Lo spettacolo mtb della 25.a ‘100 Km dei Forti’ dei prossimi 19 e 20 giugno si avvicina
Impegno del comitato organizzatore con il supporto di DAO Conad, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon
Nuovo percorso Nosellari Bike di 33,7 km e 966 metri di dislivello, un anello di 15 km da ripetere due volte
Iscrizioni ancora aperte alla ‘Nosellari Bike’ e ‘100 Km dei Forti’, ma anche al ‘1000Grobbe Bike Challenge’

Si viaggia veloci verso il fine settimana della 25.a ‘100 Km dei Forti’, in programma il 19 e 20 giugno prossimi nella splendida cornice della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri. Un vero e proprio spettacolo per gli amanti della mountain bike che ogni anno raccoglie consensi e adesioni da tutto il mondo ciclistico, frutto del grande impegno offerto dal comitato organizzatore supportato dal Comune di Lavarone e dall’APT Alpe Cimbra, con la collaborazione di DAO Conad, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon. Successo che va riconosciuto anche ai 400 volontari che ogni anno accendono il motore della ‘100 Km dei Forti’ e lo fanno girare al meglio grazie alla loro passione e volontà.
Il programma di gare si aprirà sabato 19 con la Nosellari Bike e il suo percorso rivisitato: 33,7 km di puro divertimento con un anello di 15 km da completare due volte e 966 metri di dislivello da scalare. La partenza sarà allestita nella frazione di Nosellari, mentre l’arrivo a Lavarone Gionghi, con il tracciato che costeggerà il Lago di Lavarone per ben tre volte, l’ultima delle quali a pochi chilometri dal traguardo finale. Domenica 20 invece, sarà la ‘100 Km dei Forti’ ad animare la giornata ciclistica sull’Alpe Cimbra con i suoi due percorsi, ‘Marathon’ e ‘Classic’, adatti a ogni tipo di atleta e appassionato. Per entrambi gli itinerari si partirà da Parco Palù per arrivare a Lavarone Gionghi, per un viaggio storico e culturale che in una gara granfondistica raramente si è potuto ammirare. La ‘Marathon’ prevede 94,5 km e 2.398 metri di dislivello positivo, una sfida per cuori forti e gambe allenate, mentre la ‘Classic’ sarà leggermente più soft con i suoi 50 km e 1.199 metri di dislivello che permetteranno anche ai meno allenati di partecipare al mitico appuntamento attraverso i Forti della Grande Guerra.
Infine, per gli amanti delle corse a tappe ci sarà il ‘1000Grobbe Bike Challenge’, un format unico che permetterà ai partecipanti di Nosellari Bike e del percorso ‘Classic’ di domenica di ambire alla classifica dedicata, originata dalla somma dei tempi delle due competizioni.
La due giorni sull’Alpe Cimbra sta per entrare nel vivo, con le iscrizioni ancora aperte e che fino a venerdì 11 giugno vedranno le quote di partecipazione a 35 euro per la ‘Nosellari Bike’, a 40 euro per la ‘100 Km dei Forti’ sia ‘Marathon’ che ‘Classic’ e a 50 euro per il ‘1000Grobbe Bike Challenge’. Si viaggia verso quota 1000 iscritti e sull’Altopiano di Lavarone è quasi tutto pronto per un weekend il cui motto sarà… #RestartThePassion.

Info: www.100kmdeiforti.it

PERGINE FESTA TRICOLORE OFF ROAD. VINCONO LO SPORT E IL CICLISMO GIOVANILE

PERGINE FESTA TRICOLORE OFF ROAD. VINCONO LO SPORT E IL CICLISMO GIOVANILE

‘Non è un paese per vecchi’ recitava una celebre locandina western e lo stesso si potrebbe dire anche di Pergine Valsugana (TN), dove al Parco Tre Castagni si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO, organizzati dalla Polisportiva Oltrefersina con il supporto del gruppo DAO Conad, Trentino Marketing, Comune di Pergine e Cassa Rurale Alta Valsugana, sotto un bel sole mattutino che ha lasciato spazio, nel corso dell’ultima categoria, ad un acquazzone primaverile. Ad essere incoronati Campioni d’Italia sono stati la bresciana Elisa Bianchi e il torinese Emanuele Savio (Esordienti 1° anno), la valdostana Sofia Guichardaz e il friulano di Buja Ettore Fabbro (Esordienti 2° anno), la sanremese Beatrice Temperoni e il trentino Mattia Stenico (Allievi 1° anno), la tiranese Valentina Corvi e il bolzanino con i colori di Cardano Elian Paccagnella (Allievi 2° anno).
Giornata di gare partita alle 9.15, con lo start delle Donne Esordienti 2° anno ad anticipare di tre minuti le colleghe del 1° anno. Due categorie che hanno visto l’arrivo in solitaria sia per Sofia Guichardaz (ED2) che per Elisa Bianchi (ED1), con la prima a precedere l’aretina Elisa Ferri, campionessa uscente, e la friulana Sabrina Rizzi, mentre la bresciana si è imposta davanti alla trentina Nicole Azzetti e all’altoatesina Katharina Telser. Stessa storia tra le Allieve 2° e 1° anno, con un dominio incontrastato sin dal primo giro per le campionesse in carica Valentina Corvi (DA2) e Beatrice Temperoni (DA1). Un ritmo infernale ha permesso loro di guadagnare un gran vantaggio fin da subito e presentarsi sul traguardo a braccia alzate, avvolte da uno splendido tricolore. Il podio tra le Allieve 2° anno è stato completato dalla piemontese Greta Demichelis e dalla ligure, figlia d’arte, Marika Celestino, mentre tra quelle del 1° anno secondo e terzo posto per la coppia lombarda formata da Arianna Bianchi e Valeria Terzi.
Grande suspense nelle gare maschili, che già tra gli Esordienti 1° anno hanno offerto un finale epico. Gara combattuta con Emanuele Savio a comandare in entrambe le tornate, ma caduto proprio sul più bello a meno di un km dal traguardo. Epilogo che sembrava scontato, con Marco Rota che sognava già un arrivo tricolore, ma quando la sfortuna colpisce non c’è nulla da fare. Un sasso sul cammino del lombardo gli fa bucare una gomma a 300 metri dall’arrivo e permette a Savio di recuperare e battere Rota allo sprint. Podio completato da un altro figlio d’arte, Patrik Pezzo Rosola, bravo a recuperare dopo un avvio difficile dalla 25.a posizione. Riconferma tra gli Esordienti 2° anno per Ettore Fabbro, che bissa senza particolari patemi d’animo il successo del 2020 davanti a Mario Campana e Daniele Angelo Ronzoni. Finale thrilling tra gli Allievi 1° anno con Mattia Stenico, atleta di casa della Polisportiva Oltrefersina, capace di spuntarla al fotofinish sull’altoatesino Hannes Bacher, che al tricolore ci credeva per davvero. Per il trentino una rimonta furibonda, dopo un primo passaggio controllato, che l’ha portato a giocarsi la vittoria fin sulla linea d’arrivo per mezza ruota. Terzo posto conquistato da un altro altoatesino, Felix Engele, che non ha saputo tenere le ruote dei due migliori nel giro conclusivo. Infine, anche l’ultima gara in programma ha saputo regalare emozioni incredibili, con una lotta a quattro sbloccata solo nel finale. Nel corso dell’ultimo giro, Davide Donati tenta l’attacco ma Federico Bartolini risponde, ma ‘tra i due litiganti, il terzo gode’: i due si toccano e perdono l’equilibrio, il tutto a vantaggio di Elian Paccagnella che guadagna una manciata di secondi fondamentali per arrivare al traguardo in scioltezza, incredulo e a braccia alzate.
Il bilancio finale lo stila Paolo Alverà, presidente della sezione mtb della Polisportiva Oltrefersina, società ospitante di questi Campionati Italiani Giovanili XCO: “Il bilancio è positivo: abbiamo portato a casa una maglia tricolore, non potevamo sperare di meglio, ma quello che importa è che lo staff abbia lavorato egregiamente. Abbiamo ricevuto commenti positivi sul percorso da parte di tutti i presenti, tecnico, impegnativo e tutto da guidare. Il tempo ci ha aiutato fino all’ultima gara, quando ha piovuto, ma è andato tutto bene. Ora ci godiamo il successo, ma stiamo pensando ad un futuro ancora in tricolore.”
Info: www.oltrefersina.it/mtb

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Donne Esordienti 1° Anno
1 Bianchi Elisa Velo’ Montirone 00:35:26.2; 2 Azzetti Nicole Unione Sportiva Litegosa A.S.D. 00:36:08.0; 3 Telser Katharina Sunshine Racers Asv Nals 00:36:18.9; 4 Scianda Maya Ucla1991 00:36:34.6; 5 Buttarelli Noemi Vigor 00:37:34.2

Donne Esordienti 2° Anno
1 Guichardaz Sofia Scott Libarna Xco 00:32:07.7; 2 Ferri Elisa Gs Olimpia Valdarnese 00:32:22.1; 3 Rizzi Sabrina Jam’s Bike Team Buja 00:34:56.0; 4 Comba Marika Rostese Giant 00:35:18.3; 5 Bassignana Serena Rostese Giant 00:35:19.8

Donne Allieve 1° Anno
1 Temperoni Beatrice Ciclistica Bordighera 00:45:45.9; 2 Bianchi Arianna Biesse Arvedi Asd 00:46:04.3; 3 Terzi Valeria Scuola Mtb San Paolo D’argon 00:46:45.5; 4 Auer Anna A.S.V. St.Lorenzen Rad 00:47:26.7; 5 Rinaldoni Giulia Polisportiva Morrovallese 00:48:38.3

Donne Allieve 2° Anno
1 Corvi Valentina Melavi’ Tirano Bike A.S.D. 00:44:11.9; 2 Demichelis Greta Racing Team Rive Rosse 00:46:12.8; 3 Celestino Marika Ucla1991 00:47:09.0; 4 Rizzo Vittoria Gs Termo La Spezia Asd 00:47:50.8; 5 Calderoni Vittoria Rostese Giant 00:48:32.3

Esordienti Maschile 1° Anno
1 Savio Emanuele A.S.D. Bussolino Sport 00:31:07.8; 2 Rota Marco Bikers Petosino Scuola Mtb – A.S.D. 00:31:10.0; 3 Pezzo Rosola Patrik Asd S.C. Pol. Caselle Rossetto 00:32:18.9; 4 Villa Matteo S.C. Triangolo Lariano A.S.D. 00:32:33.1; 5 Scuderi Aaron Asc Kardaun-Cardano 00:32:39.4

Esordienti Maschile 2° Anno
1 Fabbro Ettore Jam’s Bike Team Buja 00:28:52.5; 2 Campana Mario Ciclisti Valgandino 00:29:19.3; 3 Ronzoni Daniele Angelo Gs Borgonuovo 00:29:32.5; 4 Brafa Federico Rosario Melavi’ Tirano Bike A.S.D. 00:29:43.5; 5 Pozzi Achille Le Marmotte Loreto 00:29:48.7

Allievi Maschile 1° Anno
1 Stenico Mattia Polisportiva Oltrefersina 00:54:35.2; 2 Bacher Hannes Bike Team Gais Asv 00:54:36.2; 3 Engele Felix Asc Kardaun-Cardano 00:55:24.9; 4 Fregata Luca Focus Xc Italy Team 00:55:51.4; 5 Bosio Tommaso G.S. Cicli Fiorin Cycling Team Asd 00:56:25.5

Allievi Maschile 2° Anno
1 Paccagnella Elian Asc Kardaun-Cardano 00:52:47.9; 2 Donati Davide A.S.D. Monticelli Bike 00:53:03.5; 3 Bartolini Federico A.S.D. Team Siena Bike 00:53:17.0; 4 Pra’ Ettore Hellas Monteforte 00:53:29.3; 5 Grimod Etienne Scott Libarna Xco 00:55:19.8

A PERGINE SPLENDE IL TRICOLORE. TUTTO PRONTO PER I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI

A PERGINE SPLENDE IL TRICOLORE. TUTTO PRONTO PER I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI

Si entra nel vivo dei Campionati Italiani Giovanili XCO di Pergine Valsugana (TN) del 5 e 6 giugno
Paolo Alverà con la Polisportiva Oltrefersina ai nastri di partenza per la rassegna tricolore
I campioni italiani dello scorso anno proveranno a ripetersi al Parco Tre Castagni, ma non sarà facile
Sabato prove ufficiali del percorso, domenica il via alle gare

Si entra nel vivo dei Campionati Italiani Giovanili XCO di Pergine Valsugana (TN), con il conto alla rovescia che recita -1 giorno al via ufficiale della kermesse tricolore. Ormai è tutto pronto al Parco Tre Castagni dove Paolo Alverà e la Polisportiva Oltrefersina – sezione mtb stanno perfezionando, con il prezioso supporto di DAO Conad, Trentino Marketing, Comune di Pergine e Cassa Rurale Alta Valsugana, gli ultimi preparativi in vista della rassegna nazionale giovanile che attirerà i più forti bikers italiani.
Il percorso di gara, a detta di un grandissimo campione quale Martino Fruet che nello scorso weekend ha vinto anche il tricolore nella categoria e-bike, sarà nervoso, tecnico, tutto da guidare, insomma divertimento allo stato puro. I presupposti per assistere ad un vero e proprio spettacolo delle ruote artigliate ci sono tutti e non mancheranno nemmeno i campioni italiani uscenti dello scorso anno al ‘Ciocco’ (LU). Da Ettore Fabbro ed Elisa Ferri, nel 2020 vincitori tra gli Esordienti 1° anno, passando per Luca Fregata e Beatrice Temperoni, trionfatori tra gli Esordienti 2° anno, fino ad arrivare a Ettore Prà e Valentina Corvi, che in Toscana vinsero tra gli Allievi 1° anno, in terra valsuganotta proveranno a ripetersi consci, però, che la concorrenza sarà davvero tanta e che non sarà facile riconquistare il tricolore indossato lo scorso settembre, anche e soprattutto visto il salto di categoria che cambierà un po’ le carte in tavola ai giovani funamboli della mtb.
Chi proverà sicuramente a spodestare gli attuali campioni italiani saranno coloro che in questo inizio di stagione hanno già dimostrato una buona condizione nelle prime due tappe di Coppa Italia XCO, svolte rispettivamente ad Agrigento e Courmayeur: nella categoria Esordienti 1° anno, sia maschile che femminile, non ci sono certezze visto che saranno tutti, per l’appunto, all’esordio in una competizione di questo livello, ma alcuni nomi papabili per il successo a Pergine si possono estrapolare dalle classifiche delle gare scorse, come quello di Elisa Bianchi ed Emanuele Savio che hanno saputo fare en-plein in Coppa Italia. Discorso ben diverso per gli Esordienti 2° anno, che in queste due tappe hanno vissuto di una grande incertezza con le vittorie andate a Sofia Guichardaz e Anna Sinner tra le ragazze e Federico Brafa e Hannes Wenter tra i ragazzi, che ora sognano un posto sul gradino più alto del podio al Parco Tre Castagni. Tra gli Allievi, invece, l’exploit dei campioni italiani in Coppa Italia è arrivato con Beatrice Temperoni e Luca Fregata vincitori a Courmayeur tra gli Allievi 1° anno e con Valentina Corvi dominatrice assoluta di entrambe le gare tra le Allieve 2° anno. A dar loro del filo da torcere ci proveranno Elisa Lanfranchi (DA1) e Hannes Bacher (AL1), mentre l’incognita regnerà sovrana tra gli Allievi 2° anno con Davide Donati, vincitore ad Agrigento, e Federico Bartolini, trionfatore a Courmayeur, che rincorreranno il sogno del tricolore di Pergine.
Ora l’attenzione si sposta sul Parco Tre Castagni di Pergine che sabato 5 aprirà le proprie porte per le prove ufficiali del percorso. Le gare sono previste per domenica 6, con le categorie Donne Esordienti 2° anno, Donne Esordienti 1° anno, Donne Allieve 2° anno, Donne Allieve 1° anno, Esordienti 1° anno, Esordienti 2° anno, Allievi 1° anno, Allievi 2° anno. Presenti anche il commissario tecnico della Nazionale Mirko Celestino, il nuovo Presidente della commissione fuoristrada Massimo Ghirotto e il Consigliere Federale Fabrizio Cazzola.

Info: www.oltrefersina.it/mtb e mtb@oltrefersina.it

ATTESA PER IL TROFEO DEL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO. ‘TEST EVENT’ IN VISTA DEL MONDIALE

ATTESA PER IL TROFEO DEL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO. ‘TEST EVENT’ IN VISTA DEL MONDIALE

Il 4 luglio ‘test event’ in previsione mondiale per ‘Il Ciocco’ con ‘Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio’
Tre percorsi con 25,6 km per la versione ‘Junior’, 40 km per la ‘Granfondo’ e 61,6 km per la ‘Marathon’
Gli atleti attraverseranno i borghi più iconici della Garfagnana e i luoghi tanto cari a Giovanni Pascoli
Non solo Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio, tanti appuntamenti per le ruote artigliate di tutte le età

Il primo appuntamento nel calendario mtb di questa stagione del Ciocco, in provincia di Lucca, sta iniziando a prendere forma con il ‘Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio’ che andrà in scena domenica 4 luglio, valevole per il circuito di Coppa Toscana. Sarà una sorta di ‘test event’ in vista dei Campionati del Mondo Master Mtb Marathon di settembre nella località della Garfagnana, un’occasione da non perdere per gli atleti che conosceranno in anteprima i percorsi teatro della prossima manifestazione iridata, oltre che utile all’organizzazione per collaudare tutti i dettagli in vista del Mondiale. Offerta interessantissima quella proposta dalla tenuta toscana per il Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio, nonché per la Coppa Toscana, circuito che raccoglie le più importanti gare toscane di mtb, con tre diverse distanze pensate per soddisfare ogni tipo di esigenza: sulle orme del tracciato mondiale ci sarà la ‘Marathon’ con 61,6 km e 2.900 metri di dislivello suddivisi in due giri da 30,8 km, seguita dalla ‘Granfondo’ di 40 km e 2.100 metri di dislivello anch’essa con due tornate da 20 km, fino ad arrivare alla gara ‘Junior’ che prevede 25,6 km e 1.300 metri da scalare. Un programma davvero per tutti i gusti, che saprà coniugare al meglio fatica e divertimento, con i percorsi che porteranno a scoprire un angolo verde di Toscana fatto di colline e distese incontaminate, capaci di dare un tocco magico alla manifestazione. Si attraverseranno i paesi più iconici e caratteristici della Valle del Serchio e della Garfagnana, come Barga e Fosciandora, e si solcheranno i luoghi che furono tanto cari a Giovanni Pascoli, alla scoperta di un territorio ricco di cultura e arte. Paesaggi da cartolina e scenari mozzafiato faranno da cornice al primo vero importante test che ‘Il Ciocco’ punta a superare per arrivare a settembre nel migliore dei modi, al resto poi ci penseranno gli atleti, regalando il solito spettacolo delle ruote artigliate che da anni si è abituati a vivere sulle colline lucchesi.
Il 4 luglio si avvicina a grandi passi e sarà solo l’inizio di una stagione da vivere tutta d’un fiato: non solo Trofeo del Ciocco e Valle del Serchio, quindi, ma anche Coppa Italia Giovanile e Campionati Italiani Team Relay, affiancati dalla prima edizione assoluta del Campionato Italiano Pump Track Giovanile nel weekend del 18 e 19 settembre, seguito dall’attesissimo evento mondiale Master Mtb Marathon dal 22 al 26 settembre. Segno che la Living Mountain non smette mai di vivere… di mtb.

Info: www.cioccobike.it