Tag: mtb

SALE L’ATTESA PER LA DOLOMITI SUPERBIKE. A VILLABASSA BIKERS DA TUTTO IL MONDO

SALE L’ATTESA PER LA DOLOMITI SUPERBIKE. A VILLABASSA BIKERS DA TUTTO IL MONDO

Katazina Sosna

Il 9 luglio l’impareggiabile Villabassa sarà headquarter dell’evento
Ad oggi 37 nazioni presenti all’appuntamento altoatesino di mtb
Iscritti i Team più titolati del panorama internazionale
Confermati i 3 percorsi e la speciale classifica Lui&Lei

La Südtirol Dolomiti Superbike è l’evento dei grandi numeri, atteso sabato 9 luglio nell’insostituibile location di Villabassa, storica cittadina altoatesina in Alta Pusteria. Nel 2015 la manifestazione è riuscita a battere ogni record registrando oltre 5500 bikers ai nastri di partenza.
Alla 27.a edizione, fra una ventina di giorni, sfileranno ben 37 nazioni e in griglia di partenza saranno presenti le squadre più titolate della mtb. Non mancherà il DMT Racing Team by Marconi con il portoghese Tiago Ferreira, cinque volte campione nazionale, due volte campione europeo e campione mondiale XCM, il campione cipriota Andreas Miltiadis e lo spagnolo Miguel Muñoz Moreno. Il Team Wilier 7C Force schiera l’inossidabile Johnny Cattaneo, campione italiano mtb marathon 2010 con oltre 70 vittorie in carriera, il campione norvegese Ole Hem, Marco Rebagliati, ex pattinatore di velocità che è riuscito a centrare sul ghiaccio due mondiali, 4 europei e 4 titoli italiani, e il giovane Nicola Taffarel tenuto d’occhio da Massimo Debertolis, figura di riferimento per gli atleti Wilier. A rendere intrigante la sfida ci penserà anche il tedesco campione del mondo Andreas Seewald del Canyon Northwave MTB Team.
Importanti nomi anche tra le donne, con la pluricampionessa lituana Katazina Sosna che andrà a confrontarsi con la tedesca Adelheid Morath, la neozelandese Samara Sheppard, due volte campionessa ai Campionati Continentali Oceania, e Chiara Ciuffini, ambassador di Specialized e del circuito Specialized Series.
Le coppie appassionate di mtb che vogliono condividere sudore, fatica e gioia sul traguardo di Villabassa, potranno sfidarsi nella speciale categoria Lui&Lei dove verranno sommati i due tempi per stilare la classifica finale. Salta all’occhio il nome di Magdalena Wierer, ex biatleta che si metterà alla prova assieme ad Andy Steinkasserer.
Confermati i due iconici tracciati di gara ai quali si aggiunge quest’anno un terzo itinerario. I bikers dunque potranno scegliere fra 123 km e 3400m di dislivello, per i più intrepidi e per amatori e professionisti inclini alle lunghe distanze, 60 km con 1570m/dsl oppure il nuovo tracciato di 85 km con 2360m/dsl dedicato alla categoria donne Elite e a coloro i quali vogliono provare per la prima volta questo altrettanto suggestivo percorso. Le meraviglie lungo i vari itinerari non si contano, le splendide viste sulle Dolomiti di Sesto, la Croda Rossa, il Lago di Dobbiaco, il Lago di Landro, la vista sulle Tre Cime e il paradiso a 2000 metri di Prato Piazza ripagheranno ogni sforzo.
Il comitato organizzatore fa sapere che il prezzo dell’iscrizione non subirà aumenti fino alla data dell’evento. Il grande giorno si avvicina, le leggende scalpitano e non vedono l’ora di presentarsi ai nastri di partenza.

Info: www.dolomitisuperbike.com

NUOVI NOMI ALLA 100 KM DEI FORTI. A LAVARONE LO SPETTACOLO DELLA MTB

NUOVI NOMI ALLA 100 KM DEI FORTI. A LAVARONE LO SPETTACOLO DELLA MTB

Kevin Fantinato

Dopodomani scatta la prima prova del 1000Grobbe Bike Challenge
Domenica il via alla gara regina 100 Km dei Forti
Iscritta da poco la pluricampionessa Katazina Sosna
Al via anche Stropparo, Burato, Piana, Dutto e Fantinato

Bikers ai nastri di partenza. Il 1000Grobbe Bike Challenge scatterà dopodomani con la Nosellari Bike, in partenza alle 9.30 dall’omonima frazione del comune di Folgaria (TN). La seconda sfida del Challenge comprende inoltre il percorso “Classic” della 100 Km dei Forti di 50 km, start previsto domenica alle 9.15 da Lavarone (Parco Palù). Ad anticipare ci sarà la partenza alle 9 della gara regina 100 Km dei Forti in versione “Marathon” di 94,5 km per chi ama i dislivelli… forti (ben 2398m!). L’arrivo di entrambi i percorsi è atteso a Lavarone Gionghi.
Arrivano nuovi nomi iscritti da poco al solido evento sportivo proposto dallo S.C Millegrobbe: sul percorso Marathon sfreccerà Katazina Sosna (Torpado Factory Team), 11 volte campionessa lituana XCO/XCM/ITT, nonché medaglia di bronzo al Campionato Europeo Marathon 2016 e miglior atleta al mondo tra le donne nell’UCI Marathon Series e nel Marathon Ranking nella stagione 2021. A lottare per le prime posizioni del podio ci saranno anche Claudia Peretti (Olympia Factory Team), vincitrice della Ortler Bike Marathon, e Annabella Stropparo, 18 volte campionessa italiana tra ciclocross e mtb ed atleta olimpionica nel 1996. Parteciperanno invece al Challenge Chiara Burato, campionessa italiana Extreme Up-Hill 2020, e Debora Piana, argento al Campionato Italiano XCM 2021 e atleta della squadra azzurra al Campionato Mondiale Mtb Marathon. Tra gli uomini si è da poco iscritto al Challenge Pietro Dutto, ex biatleta, allenatore ora della squadra Under20 delle Fiamme Oro e vincitore della scorsa Marcialonga Cycling Craft. In griglia di partenza ci sarà, oltre ai pluricampioni Juri Ragnoli e Daniele Mensi, il trentino Kevin Fantinato, ex ciclista su strada e terzo alla Lavarone Bike 2019.
Lo S.C. Millegrobbe supportato dal Comune di Lavarone, dalla Magnifica Comunità degli Altopiani Cimbri e dall’APT Alpe Cimbra, con la collaborazione di DAO Conad, Itas, Cassa Rurale Vallagarina, Van Loon e Donsì, è pronto a far decollare la 26.a edizione del prestigioso appuntamento trentino che fa parte di ben tre importanti circuiti: Easy Cup MTB, Trek Zerowind e Trentino MTB.
Info: www.100kmdeiforti.it

POCHI GIORNI AL GRANDE EVENTO SULL’ALPE CIMBRA. BIKERS D’ELITE ALLA 100 KM DEI FORTI

POCHI GIORNI AL GRANDE EVENTO SULL’ALPE CIMBRA. BIKERS D’ELITE ALLA 100 KM DEI FORTI

Claudia Peretti

100 Km dei Forti e Nosellari Bike dall’11 al 12 giugno
Due giornate di gare sui meravigliosi sentieri dell’Alpe Cimbra
Al via Ragnoli, Mensi, Cominelli, Righettini, Sarai, Dal Grande e Peretti
Lo S.C Millegrobbe al lavoro per un imperdibile weekend di mtb

La 100 Km dei Forti è pronta a splendere tra pochi giorni in Trentino, sull’Alpe Cimbra. Il celebre appuntamento di mtb riserva due giornate di pura adrenalina nei luoghi storici e pittoreschi di Lavarone, Luserna e Folgaria. Per sabato 11 e domenica 12 giugno le previsioni segnalano sole e temperature ideali per pedalare tra i sentieri e i trail di montagna della Nosellari Bike e sui tracciati Marathon e Classic della gara cardine 100 Km dei Forti.
A partire dalla giornata di venerdì (ore 17– 19) ci sarà la verifica tessere e la consegna dei pacchi gara ai bikers iscritti a tutte le prove. Stessa procedura prevista sabato dalle 7.30 alle 9 per i partecipanti alla Nosellari Bike e al 1000Grobbe Bike Challenge, mentre dalle 16 alle 19 sarà il turno dei concorrenti della 100 Km dei Forti Marathon o Classic, i quali avranno anche un’ultima finestra disponibile domenica (6.30-8).
I primi a saltare in sella saranno gli atleti della Nosellari Bike, sabato alle 9.30, i quali partiranno dall’omonima frazione del comune di Folgaria e dopo 33,7 km concluderanno il percorso a Lavarone Gionghi. Il giorno successivo toccherà alla gara clou con lo start a Lavarone (Parco Palù) fissato alle 9 per gli atleti del Marathon impegnati negli spettacolari 94,5 km, quindici minuti dopo scatteranno quelli del Classic di 50 km, con entrambi i percorsi a concludersi a Lavarone Gionghi. Non mancherà il 1000Grobbe Bike Challenge per gli indomabili che amano le grandi sfide: la speciale classifica verrà stilata sommando i tempi delle prove 100 Km dei Forti Classic e Nosellari Bike.
Nomi importanti al via, come il fuoriclasse Juri Ragnoli, tre volte campione italiano marathon, Daniele Mensi, bronzo al campionato italiano marathon, Cristian Cominelli, campione del mondo 2009 della staffetta a squadre di cross country, Andrea Righettini, campione italiano XC U23, senza dimenticare Stefano Dal Grande, quattro volte vincitore nel percorso Classic e altre tre nel 1000Grobbe Bike Challenge, Pietro Sarai e Marzio Deho, ex ‘cannibale’ della mtb e ora team director dell’Olympia Factory Team. In campo femminile la donna da battere sarà Claudia Peretti, la quale ha dimostrato tutto il suo talento nella recente Ortler Bike Marathon arrivando tutta sola al traguardo.
Dalle 12.30 in località Lavarone Gionghi è previsto il tradizionale Pasta Party, mentre alle 15 ci sarà la cerimonia di premiazione presso il centro congressi di Lavarone. Tutto è pronto e lo S.C. Millegrobbe supportato dal Comune di Lavarone, la Magnifica Comunità degli Altopiani Cimbri e dall’APT Alpe Cimbra, con la collaborazione di DAO Conad, Itas, Cassa Rurale Vallagarina, Van Loon e Donsì, sta lavorando per una 26.a edizione memorabile per veri…forti che non si lasciano intimorire da nulla. Sull’Alpe Cimbra si prospetta un weekend infuocato per gli appassionati delle ruote grasse.
Info: www.100kmdeiforti.it

ORTLER BIKE MARATHON SABATO A CURON. IN VAL VENOSTA IMPENNANO I CAMPIONI

ORTLER BIKE MARATHON SABATO A CURON. IN VAL VENOSTA IMPENNANO I CAMPIONI

Sabato 4 giugno a Curon l’atteso evento altoatesino di mtb
Iscritte tutte le eccellenze italiane e straniere delle ruote grasse
Percorsi spettacolari tra le meraviglie storiche dell’Alta Val Venosta
Il presidente Gerald Burger ha messo a punto ogni dettaglio

Ortler Bike Marathon, che spettacolo. Mancano tre giorni all’eccezionale prova di mountain bike in Alta Val Venosta. La coinvolgente giornata di sport di sabato 4 giugno sarà da vivere appieno sin dalle prime ore del mattino. Partenza alle 8 per il Marathon di 111 km, dopodiché con un intervallo di 20’ tra ogni prova toccherà ai bikers impegnati nel percorso Classic di 46 km, a quelli del Long di 69 km ed infine a quelli che si cimenteranno sul percorso Short di 29 km.
Il paddock di Curon, nel fantastico scenario che solo il Lago di Resia sa offrire, ospiterà atleti e team provenienti da ben 11 nazioni. I nomi più gettonati sono quelli del Soudal Lee Cougan International Team con il due volte iridato Hector Leonardo Paez Leon, il talentuoso Alexey Medvedev, due volte campione europeo marathon, il top rider bresciano Daniele Mensi, terzo al Campionato Italiano Marathon 2021 e i compagni di squadra Stefano Valdrighi e Massimo Rosa. Pedaleranno nei migliori sentieri panoramici dell’Alta Val Venosta anche i portacolori dello Scott Racing Team con il capitano Juri Ragnoli, tre volte campione italiano Marathon, Cristian Cominelli, ciclocrossista e mountain biker campione del mondo 2009 della staffetta a squadre cross country, e l’ottimo Jacopo Billi. Dalla vicina Austria arriverà il neo campione nazionale XCM Daniel Geismayr (Wilier Triestina Pirelli Factory Team), già bronzo a Singen 2017 e argento ad Auronzo di Cadore 2018 ai Campionati Mondiali Marathon. Non mancherà il detentore di ben cinque titoli nazionali XCM Samuele Porro, e ancora Fabian Rabensteiner, campione italiano Marathon 2021, Diego Alfonso Arias Cuervo, vice campione del mondo Marathon, Johnny Cattaneo, campione italiano Marathon 2010, e Mattia Longa. Al femminile le protagoniste saranno Claudia Peretti, medaglia di bronzo al Campionato Italiano, Chiara Burato, campionessa italiana Extreme Up-Hill 2020, e Simona Mazzucotelli campionessa lombarda Marathon.
La Ortler Bike Marathon sarà anche un piacevole giro culturale e turistico in sella alla mtb: i bikers passeranno nel bel mezzo di alcune meraviglie architettoniche e attrazioni turistiche quali il Monastero di Monte Maria, le mura medievali della piccola perla di Glorenza, e ancora Castel Coira, e lambiranno l’incantevole Lago di Resia con il famoso campanile semi sommerso.
Il programma è davvero fitto e interessante: venerdì 3 dalle 14 alle 20 è previsto il ritiro pettorali e l’apertura dell’Expo Area dove si potranno acquistare prodotti locali, mentre sabato, oltre alla gara dei ‘grandi’, dalle 9.15 ci sarà la sgambettata per i più giovani nei pressi di Curon e la cerimonia di premiazione prevista alle 14.
L’irrefrenabile organizzatore Gerald Burger ha messo a punto ogni dettaglio e racconta: “Abbiamo superato quota 800 iscritti, siamo molto contenti e speriamo che il tempo sia dalla nostra parte. Qui a Curon è tutto pronto, siamo onorati di avere ai nastri di partenza un’infinità di campioni sia italiani – come Ragnoli e Porro, ma anche stranieri come il nuovo campione austriaco Geismayr. I tracciati sono spettacolari, sarà una grande festa sia per grandi che per piccini”.
Le iscrizioni sono ancora disponibili e sarà possibile riservarsi un posto in griglia fino a venerdì durante la distribuzione dei pettorali. L’occasione di partecipare alla Ortler Bike Marathon è davvero imperdibile!
Info: www.ortler-bikemarathon.it

DUE GIORNI A TUTTA SULL’ALPE CIMBRA: NOSELLARI E 100 KM PRONTE A DARE SPETTACOLO

DUE GIORNI A TUTTA SULL’ALPE CIMBRA: NOSELLARI E 100 KM PRONTE A DARE SPETTACOLO

Cominelli

Dall’11 al 12 giugno sull’Alpe Cimbra si disputerà l’avvincente 2 giorni di mtb
Iscritti il campione italiano marathon Ragnoli, Righettini, Cominelli e Peretti
Ufficializzato il pacco gara della 26.a edizione
La Nosellari Bike aprirà le danze del 1000Grobbe Bike Challenge

L’appuntamento immancabile per i bikers più… forti del panorama nazionale è la storica “100 Km dei Forti” nei territori incontaminati della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, in Trentino. Lavarone, città che ha salutato da poco con un enorme entusiasmo l’arrivo del Giro d’Italia festeggiando la vittoria del colombiano Santiago Buitrago Sanchez, si prepara ad accogliere i rampanti ciclisti delle ruote grasse il weekend dell’11 e 12 giugno.
L’anno scorso lo Sci Club Millegrobbe festeggiava le “nozze d’argento”, un successo che ha premiato gli sforzi di tanti volontari e appassionati delle due ruote, e il super parterre della 26.a edizione ne è una conferma: in griglia di partenza ci sarà niente di meno che il tre volte campione italiano marathon Juri Ragnoli, assieme ai compagni di squadra dello Scott Racing Team Cristian Cominelli, campione del mondo 2009 della staffetta a squadre cross country, Jacopo Billi e Pietro Sarai. Il team manager dell’Olympia Factory Team Marzio Deho, volto noto della mtb per essere il biker italiano più ‘longevo’ con 300 vittorie in carriera, schiera Stefano Dal Grande, habitué alla 100 Km dei Forti con quattro vittorie nel percorso Classic e altre tre nel 1000Grobbe Bike Challenge, e Claudia Peretti, medaglia di bronzo al Campionato Italiano. Non mancheranno infine Andrea Righettini, argento alle Olimpiadi giovanili di Singapore e campione italiano XC Under 23, e Andrea Zampedri, vincitore del Marathon Tour per tre anni consecutivi e con quattro podi alla Sellaronda Hero.
L’Alpe Cimbra diventerà il paradiso per molti bikers con la prima sfida di sabato “Nosellari Bike” ad aprire le danze, mentre l’agonismo proseguirà il giorno successivo con gli itinerari marathon e classic della 100 Km dei Forti: il primo misura 94,5 km con 2398 m/dsl e il secondo, più breve, prevede 50 km con 1199 m/dsl. I tracciati marathon e classic prenderanno il via uno dopo l’altro dalla zona di Parco Palù, le prime asperità saranno a Monte Belem, Passo Vezzena e Malga Campo, dopodiché il percorso gradualmente lascerà riposare i bikers in prossimità delle frazioni di Luserna e Tezze. La strada inizierà di nuovo a salire a Monte Tablat in direzione Magré, dove il famoso dragone alato sorveglierà il lungo serpentone di amatori ed elite spingere con furore sui pedali. La prossima meta sarà Forte Belvedere, fortezza storica da ammirare, si proseguirà poi verso l’incantevole Lago di Lavarone e a questo punto, poco sopra Carbonare, i percorsi prenderanno due strade diverse: il marathon proseguirà alla scoperta dei forti Cherle, Sommo Alto, Dosso delle Somme fino a raggiungere Passo Sommo, prima dell’arrivo a Lavarone Gionghi, mentre il classic in un battibaleno si riporterà all’arrivo di Gionghi. Per i più audaci che non temono le forti sfide, il “1000Grobbe Bike Challenge” è ciò che fa al caso loro: la speciale classifica riguarderà coloro i quali si diletteranno nelle prove 100 Km dei Forti classic e Nosellari Bike.
Ufficializzato il pacco gara, che contiene una borraccia termica Donsì, calzino tecnico Gist, birra del Drago, formaggio del Caseificio degli Altipiani e del Vezzena, prodotti alimentari Van Loon, prodotto WD-40, sali e barrette Volchem e prodotti Red Bull. L’evento di mtb più atteso in Trentino, diretto dallo S.C Millegrobbe col supporto del Comune di Lavarone e dell’APT Alpe Cimbra, con la collaborazione di DAO Conad, Itas, Cassa Rurale Vallagarina, Van Loon e Donsì, è ormai alle porte, tutti in sella!

Info: www.100kmdeiforti.it

LA MTB SULL’ALPE CIMBRA “SCALDA I PEDALI”. 100 KM E NOSELLARI: IL CHALLENGE PERFETTO

LA MTB SULL’ALPE CIMBRA “SCALDA I PEDALI”. 100 KM E NOSELLARI: IL CHALLENGE PERFETTO

11-12 giugno weekend di fuoco per gli intrepidi bikers sull’Alpe Cimbra
Nosellari Bike, 100 Km del Forti Marathon e Classic e 1000Grobbe Bike Challenge
Al via Righettini, Dal Grande, Zampedri, Peretti e tanti altri
Lavarone città di tappa del Giro d’Italia il 25 maggio

L’11 e il 12 giugno sull’Alpe Cimbra si disputerà l’avvincente “100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge”, due giornate in mountain bike proposte dall’esperto Sci Club Millegrobbe che ha già definito e tracciato i percorsi. Il comitato organizzatore sta lavorando a pieno ritmo e a meno di un mese dalla gara sta completando gli ultimi dettagli per realizzare un evento con i fiocchi, che possa soddisfare nel migliore dei modi lo spirito ‘ribelle’ degli indomabili bikers. Le iscrizioni stanno procedendo bene, premiando l’eccellenza organizzativa di una manifestazione che vanta già nell’elenco iscritti i nomi di forti atleti quali la stella trentina Andrea Righettini, medaglia d’argento alle Olimpiadi giovanili di Singapore e campione italiano XC Under 23, Stefano Dal Grande, uno degli atleti più vincenti nell’albo d’oro della “100 Km dei Forti”, il quale ha messo a segno ben quattro vittorie nel percorso Classic e altre tre nel 1000Grobbe Bike Challenge, Andrea Zampedri, vincitore del Marathon Tour per tre anni consecutivi e quattro podi alla Sellaronda Hero, e Claudia Peretti medaglia di bronzo al Campionato Italiano e vincitrice della recentissima Lessinia Legend.
I percorsi della “100 Km dei Forti” saranno terreno di conquista per i bikers, che potranno scegliere il tracciato ‘marathon’ di 94,5 km oppure optare per l’itinerario ‘classic’ di 50 km che farà parte del “1000Grobbe Bike Challenge” assieme alla “Nosellari Bike” del sabato, gara più breve ma non meno intensa dal punto di vista dello spettacolo. I percorsi marathon e classic di domenica 12 giugno scatteranno uno dopo l’altro da Lavarone (Parco Palù), le salite saranno all’ordine del giorno con la prima erta a Monte Belem, quindi Passo Vezzena e Malga Campo, mentre il tragitto diventerà più pedalabile nei tratti verso Luserna e la frazione di Tezze. Si attraverserà la fortezza storica di Forte Belvedere, si lambirà lo splendido Lago di Lavarone e, poco sopra Carbonare, i due percorsi si divideranno: il classic in un leggero saliscendi giungerà all’arrivo di Gionghi, mentre il marathon saluterà Forte Cherle, Forte Sommo Alto e Forte Dosso delle Somme, prima di tagliare il traguardo di Gionghi.
Stefano Dal Grande dell’Olympia Factory Team, che conosce si può dire a memoria i tracciati di questa mitica gara, svela qualche consiglio per chi volesse partecipare al Challenge: “Per prepararsi a questa competizione servono sicuramente buone basi di allenamento, per un recupero rapido tra una gara e l’altra. Ritengo il percorso bellissimo e affascinante, un ciclista dovrebbe partecipare a questa gara per vivere a pieno il contatto con la natura. Le tre parole che meglio la definiscono sono profumo, natura e…fatica! Un consiglio ai partecipanti è di non risparmiarsi il primo giorno e pedalare forte nel Classic!”
La “100 Km dei Forti” dopo ben 26 anni non smette mai di stupire i propri bikers affezionati, un impegno costante che ogni anno coinvolge numerose persone, dai volontari al comitato organizzatore che lavora in sinergia con l’APT Alpe Cimbra. Il comitato sta ultimando i preparativi del ricco pacco gara, che verrà svelato a breve. La tracciatura è stata completata e gli itinerari sono già a disposizione per chi volesse allenarsi e scoprire i punti tecnici dei percorsi. La “100 Km dei Forti” fa parte di ben tre prestigiosi circuiti: Easy Cup MTB, Trek Zerowind e Trentino MTB.
Da ricordare infine che Lavarone, il 25 maggio, si tingerà di rosa con l’arrivo della carovana del Giro d’Italia. Un’altra edizione per veri…guerrieri sta per iniziare, il conto alla rovescia è partito e non resta che iscriversi.

Info: www.100kmdeiforti.it

PRESENTATO IL 33° TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO. INIZIANO A MUOVERSI LE ACQUE DEL LAGO ALTOATESINO

PRESENTATO IL 33° TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO. INIZIANO A MUOVERSI LE ACQUE DEL LAGO ALTOATESINO

Newspower.it Trento www.newspower.it

Oggi conferenza stampa nella sede dello storico partner Internorm
Oltre 450 gli iscritti, grande soddisfazione del comitato organizzatore
Presenti i triatleti di casa Iris Reif e Josef Trebo
Sabato 7 maggio alle ore 14 start del triathlon su distanza olimpica

La 33.a edizione del Triathlon del Lago di Caldaro di sabato 7 maggio è stata presentata oggi a Bolzano nella sede dell’azienda Internorm, storico e affezionato sponsor dell’evento altoatesino. Saranno oltre 450 gli intrepidi triatleti pronti a sfidarsi fra cinque giorni nelle tre frazioni con distanza olimpica: nuoto (1,5 km), ciclismo (40 km) e corsa (10 km), nell’evento diretto magistralmente dall’Associazione Sportiva Caldaro – sezione Triathlon di Werner Maier e dall’Associazione Turistica di Caldaro del presidente Sighard Rainer.
Presenti alla conferenza stampa le due promesse altoatesine del triathlon: la campionessa europea di Winter Triathlon Iris Reif, di Egna, e il vice campione europeo Josef Trebo, di Termeno.
A prendere parola per primo è stato Daniele La Sala, amministratore delegato di Internorm Italia: “Da anni accompagniamo con grande piacere questa manifestazione, lo sport del triathlon ci ha sempre affascinato. La nostra azienda e il triathlon in generale hanno l’obiettivo di porre al centro l’uomo, per quel che ci riguarda cerchiamo di offrirgli ogni tipo di comfort e attenzione, nel triathlon l’uomo è il protagonista stesso che con la propria forza e i propri muscoli riesce a portare a termine la competizione”. La parola è passata poi a Werner Maier, presidente del comitato organizzatore: “Siamo contenti di ritornare, abbiamo 450 iscritti provenienti da 10 nazioni e devo dire che i numeri, nonostante il periodo, sono molto buoni. Sabato si faranno tre partenze, prima toccherà alle donne alle 14, dopodiché scatteranno gli uomini Elite e poi tutti gli altri. Abbiamo quasi 220 volontari in totale che seguiranno i ristori, non è una sfida facile poiché si tratta di tre gare in una: nuoto, bici e corsa. Un grande ringraziamento a loro, perché senza volontari una manifestazione del genere non si riuscirebbe a realizzare”.
Grande lavoro anche da parte di Kurt Anrather, responsabile dell’agenzia Curtes di Appiano che coordina il marketing dell’evento: “Da oltre 10 anni Internorm è partner della manifestazione, lavoriamo per dare la visibilità giusta all’evento, che si terrà in una location molto apprezzata sia dagli italiani che dagli stranieri.” Iris Reif e Josef Trebo sono entrambi cresciuti come atleti nella società del KSV Triathlon Amateursportverein di Caldaro, sin dall’età di nove anni. La giovane Iris affronterà quest’anno la maturità e le sue giornate tra studio e allenamenti sono davvero intense: “Mi alleno tutti i giorni, anche più di una volta al giorno, spero di fare una buona prestazione sabato, per me sarà la seconda volta al Triathlon del Lago di Caldaro. Secondo me le frazioni più toste sono quelle in bici, soprattutto la salita iniziale del percorso, e quella di corsa. Spero di arrivare in top 10, migliorare il 14° posto dell’anno scorso sarebbe un buon risultato”. Studente di infermieristica e atleta, il ‘collega’ Josef Trebo si racconta così a pochi giorni dall’evento di casa: “Non mi sono allenato perché arrivo da tre settimane di stop forzato. Non ho grandi aspettative per il Triathlon di Caldaro, cercherò di fare del mio meglio nella gara di casa. Per me sarà una buona preparazione in vista delle prossime competizioni di cross triathlon. È la mia seconda esperienza di triathlon olimpico, l’anno scorso ho fatto un buon esordio perché normalmente gareggio nei triathlon sprint, che sono più brevi. Il Triathlon di Caldaro è davvero tosto per chi non lo ha mai fatto, c’è molta salita e consiglierei chi lo vuole affrontare di partecipare prima ad un triathlon sprint. Spero di rientrare anch’io nella top 10 per quanto riguarda la mia categoria”.
Sale l’adrenalina, sabato nelle acque e sulle rive del Lago di Caldaro i triatleti saranno i veri protagonisti dello sport in mezzo alla natura dei vigneti e dei meleti attorno al lago. Da sottolineare la voglia di ripartire da parte di tutto il comitato organizzatore, a fine gara ritornerà il tradizionale pasta party per integrare le energie spese nell’avvincente Triathlon del Lago di Caldaro.
Info: www.kalterersee-triathlon.com

50 GIORNI ALLA 100 KM DEI FORTI. LAVARONE ARRIVO DI TAPPA DEL “GIRO”

50 GIORNI ALLA 100 KM DEI FORTI. LAVARONE ARRIVO DI TAPPA DEL “GIRO”

Sull’Alpe Cimbra un weekend di gare per i più forti bikers
Lavarone ospiterà l’arrivo del Giro d’Italia il 25 maggio
Fra 50 giorni la gara simbolo Marathon di 94,5 km e Classic di 50 km
Ad anticipare l’intensa domenica sportiva Nosellari Bike e Mini 1000Grobbe Bike

In Trentino esiste un territorio che pare disegnato apposta per i bikers. Lavarone è la destinazione su misura per i ciclisti scalatori e per i più ‘arditi’ che scelgono di cimentarsi all’interno del Bike Park presente in zona.
L’Alpe Cimbra è terra della ‘100 Km dei Forti’, la competizione di mtb per fuoriclasse ed amatori i quali avranno modo di salire sui pedali dall’11 al 12 giugno sui tracciati pensati dallo Sci Club Millegrobbe.
In attesa dell’evento sulle ruote grasse, Lavarone si prepara ‘in rosa’ per accogliere mercoledì 25 maggio l’arrivo della 17.a tappa del Giro d’Italia, la gara su strada a tappe più importante a livello nazionale. La carovana partirà da Ponte di Legno e dopo 168 km raggiungerà la località e il traguardo in paese a Lavarone.
Domenica 12 giugno Lavarone ospiterà l’arrivo della storica marathon e simbolo della manifestazione ‘100 Km dei Forti’: 94,5 km e 2398m di dislivello dove si metteranno alla prova muscoli, resistenza e forza per una sfida sulle due ruote da veri campioni. Il percorso di gara, valevole come campionato trentino, è un continuo saliscendi che saluterà le quattro fortezze belliche di Forte Belvedere, Cherle, Sommo Alto e Dosso delle Somme, che hanno scritto la recente storia trentina.
50 km esatti invece per il tracciato Classic con 1199m di dislivello, competizione che scatterà pochi minuti dopo la marathon da Lavarone (Parco Palù). I percorsi si dividono poco sopra Carbonare, con il classic che prosegue verso l’ex Comando Austroungarico fino al traguardo di Lavarone Gionghi, mentre il marathon avanzerà verso le salite di Passo Coe e Passo Sommo. A chiudere il gruppo saranno i partecipanti della pedalata escursionistica che scatterà sempre da Lavarone (Parco Palù).
Ad anticipare l’intensa domenica sportiva, sabato 11 giugno è in programma la Nosellari Bike di 33.7 km e 966m di dislivello da Nosellari (Haslach in lingua cimbra), nome che deriva dalla pianta del nocciolo molto diffusa in zona, fino a Lavarone Gionghi. Il trail tocca anch’esso i luoghi più interessanti dell’Alpe Cimbra; i bikers dovranno ripetere due volte un anello di 15 km passando per il Lago di Lavarone, una perla incastonata nel verde a 1100 metri di altitudine, il sentiero Respiro degli Alberi, il Monte Tablat, il Cimitero di Guerra di Slaghenaufi e il Comando Austroungarico.
Per chi vuole scalare montagne e classifiche mettendo alla prova i propri limiti, il 1000Grobbe Bike Challenge è la sfida che somma i tempi di coloro che prenderanno parte alle prove 100 Km dei Forti ‘Classic’ e Nosellari Bike. Caschetto alla mano anche per i più piccoli, impegnati sabato pomeriggio alla Mini 1000Grobbe Bike, la mini-gara per bambini e ragazzi fino ai 14 anni di età che ha da sempre l’obiettivo di far avvicinare le nuove generazioni al fantastico mondo della mtb.
Il comitato organizzatore trentino ha in serbo delle strepitose sorprese per i suoi affezionati bikers che svelerà a breve. Intanto le iscrizioni rimangono disponibili fino al 30 aprile ad un prezzo agevolato: 40 euro per la 100 Km dei Forti Marathon o Classic, 50 euro il 1000Grobbe Bike Challenge e 35 euro per la Nosellari Bike.

Info: www.100kmdeiforti.it

I GIGANTI DELLA SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE. LE ISCRIZIONI PEDALANO FORTE: GIÀ 2000 ADESIONI

I GIGANTI DELLA SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE. LE ISCRIZIONI PEDALANO FORTE: GIÀ 2000 ADESIONI

Ariane Lüthi

Sabato 9 luglio l’evento di mtb altoatesino che richiama i migliori bikers
Bigham, Paez, Huber e Debertolis sono i ‘giganti’ che hanno scritto la storia
2000 bikers aderiscono già all’evento ideato da Kurt Ploner
Ricco montepremi e ‘sprint by Marlene’ a Prato Piazza

Volano le iscrizioni della Südtirol Dolomiti Superbike, che si attestano già a 2000 adesioni a meno di tre mesi dal via. La maratona di mtb sulle Dolomiti scatterà il 9 luglio, in piena estate, dalla splendida località di Villabassa (1154m), riparata dalle Dolomiti, immersa nell’incantevole scenario pusterese.
La Dolomiti Superbike ha conquistato il cuore dei migliori bikers di tutto il mondo e dal 1995 fino ad oggi ha premiato grandi interpreti delle ruote grasse: tra gli atleti di alto spessore che hanno firmato il prestigioso albo d’oro nelle prime 26 edizioni si trovano, a pari merito con tre vittorie nella marathon, il pluricampione colombiano Hector Leonardo Paez Leon e lo svizzero Urs Huber. Il trentino Massimo Debertolis ha conquistato invece più vittorie nella ‘classic’ con i tre successi di fila nel 2001, 2002 e 2003, la vittoria della Coppa del Mondo 2007 e un primo posto nella marathon nel 2009. La regina indiscussa al femminile è stata la fuoriclasse britannica Sally Bigham, che ha collezionato in Alto Adige ben 4 vittorie marathon, oltre ad una serie di medaglie importanti nella sua carriera: 16 volte vincitrice dell’UCI World Marathon Series, campionessa d’Europa 2016, 5 volte campionessa britannica marathon, 4 medaglie d’argento agli Europei e due ai Mondiali. Nelle ultime quattro edizioni della Südtirol Dolomiti Superbike lo scettro è poi passato nelle mani delle campionesse Ariane Lüthi, Mara Fumagalli, Christina Kollmann-Forstner e dell’ex ciclista su strada lituana Katazina Sosna.
I percorsi di 123 km con 3400m di dislivello e di 60 km con 1570m di dislivello attraverseranno luoghi unici al mondo, dopo la partenza da Villabassa si affiancherà la deliziosa chiesetta di Santa Maddalena, costruita nel 1490 su commissione della contessa Paola di Gonzaga e del marito Leonardo di Gorizia, poco dopo i percorsi si dividono all’entrata nel bosco. Il marathon prenderà il largo verso San Candido, Sesto, Monte Croda Rossa e Passo Monte Croce. La salita prosegue verso il Rifugio Haunold e il Rifugio Baranci, dove una leggenda narra che nel comprensorio sciistico abitavano diversi giganti tra cui quello di Haunold, il quale aiutò gli abitanti di San Candido nella costruzione della chiesa. Per ripagare l’enorme sforzo, il gigante chiese in cambio una grande quantità di cibo, cosa che gli abitanti fecero fino a quando la chiesa venne completata. Il gigante insisté ancora, ma la gente del posto non era più disposta a nutrire il gigante e allora gli tesero una trappola, poco dopo Haunold vi cadde dentro e morì. La montagna prese poi il suo nome e il suo ‘spirito’ è ancora vivo sul monte.
Leggende a parte, a Dobbiaco i due percorsi si incontrano di nuovo con il successivo passaggio alla Nordic Arena, al Lago di Dobbiaco, al Lago di Landro, alla vista sulle Tre Cime di Lavaredo e raggiungendo il punto più alto della gara a Prato Piazza (2000), patrimonio dichiarato Unesco.
Sabato 9 luglio sarà una giornata di sport a 360°, con la partecipazione anche delle categorie tandem, quella a coppie (Lui&Lei, Lei&Lei o Lui&Lui) oppure il gravel. Kurt Ploner, presidente del comitato organizzatore, ha pensato anche agli amici E-bikers con la gara non competitiva, e ai più giovani con lo Junior Trophy.
La 27.a edizione della Südtirol Dolomiti Superbike si prospetta già un successo, con la partecipazione di moltissimi amatori provenienti da diverse regioni italiane e dall’estero. Montepremi davvero allettante e premi ‘sprint by Marlene’ per i primi tre che conquisteranno il GPM a Prato Piazza. Le iscrizioni sono aperte, chi sarà il prossimo ‘gigante buono’ di questa edizione?

Info: www.dolomitisuperbike.com

A NATURNO SI ACCENDONO I RIFLETTORI. AL VIA GLI IRONMEN DELLA ‘ÖTZI’

A NATURNO SI ACCENDONO I RIFLETTORI. AL VIA GLI IRONMEN DELLA ‘ÖTZI’

In Alto Adige atmosfera elettrizzante a poche ore dal via
A Naturno start ore 8.45 per il triathlon, ore 9.55 il duathlon da Madonna di Senales
Arrivo a Lazaun (2430m) sulle pelli lungo la pista da slittino
Grande sforzo da parte di tutto lo staff ASD Senales

La Ötzi Alpin Marathon entra nel vivo. Domani 9 aprile gli ironmen del triathlon e del duathlon più accattivante dell’Alto Adige si sfideranno in singolo o in staffetta nelle tre discipline previste: per i triatleti mtb, corsa e skialp, quelli del duathlon invece affronteranno solo le ultime due.
Grande lavoro per l’ASD Senales guidata da Peter Rainer, costretto a modificare l’ultimo tratto di percorso a causa delle avverse condizioni meteorologiche. I riflettori si accenderanno domani a Naturno alle ore 8.45 con la partenza degli atleti individuali del triathlon e le staffette un’ora dopo, mentre i concorrenti (individuali e staffette) del duathlon salteranno la parte in mtb e, di corsa, prenderanno il via da Madonna di Senales alle 9.55.
Per i triatleti dunque primo cambio a Madonna di Senales, dove si parcheggeranno le mtb per proseguire di corsa fino a Maso Corto (secondo cambio). Qui i concorrenti dovranno portare in spalla gli sci per circa 500m fino a raggiungere la partenza della pista da slittino. L’obiettivo finale è a quota 2430m, sulle pelli si scaleranno gli ultimi 4 km con 430m di dislivello fino al traguardo posto a Lazaun.
La Ötzi Alpin Marathon ha da sempre stuzzicato la curiosità di diversi atleti, sia italiani che stranieri, e l’edizione numero 19 vedrà ai nastri di partenza 215 iscritti in singolo e 43 staffette, con alcuni partecipanti di spicco: il doppio campione italiano trail Andreas Reiterer di Avelengo, l’austriaco Michael Strasser che è entrato per ben due volte nella storia del Guinness World Record con le sue folli avventure in bicicletta, Lukas Kaufmann, Ivan Paulmich e Alessandro Forni. Presenti gli atleti più ‘esperti’ che hanno già partecipato in passato ottenendo ottimi risultati: Georg Piazza, Andreas Crivellin e Tobias Geiser. Fra le staffette favorite c’è sicuramente quella del ‘Team Crazy’ composta da Hans Peter Obwaller, Armin Larch e dal due volte vincitore individuale Philip Götsch. Regaleranno grande spettacolo anche le donne con la partecipazione dell’austriaca Stephanie Kröll, della conterranea Susanne Mair e di Laura Mazzucco.
Oltre al ricco montepremi totale di 14100 euro, verranno premiati i triatleti più veloci al maschile e al femminile con un voucher per la partecipazione all’evento partner ‘Inferno Triathlon’, che si terrà in Svizzera il 19-20 agosto, del valore di 500 euro ciascuno.
Il comitato organizzatore ricorda che la strada provinciale n.3 della Val Senales da Madonna di Senales a ‘Hof am Wasser’ rimarrà parzialmente chiusa dalle 9.15 alle 12.15 circa, con riferimento alla sola corsia opposta alla direzione di marcia dei concorrenti. Inoltre la strada comunale a Madonna di Senales verrà chiusa dal ponte ‘Auer’ fino al negozio di calzature “Weithaler” dalle 12.15 alle ore 14.30 circa, mentre la strada comunale dal centro di Naturno che porta al Monte Sole fino a Maso Lint sarà chiusa al traffico dalle 8.15 alle 10.45 circa. Chiusa anche la strada comunale dal bivio della strada forestale sopra il maso “Innerunterstell” al Monte Volpe fino al bivio della strada provinciale n. 3 della Val Senales in località “Hof am Wasser” dalle 9.15 alle 11.45 circa, infine la pista “Schmugglerabfahrt” dal lago glaciale fino a Maso Corto rimarrà chiusa dalle ore 10 fino alle ore 15 circa.
Cerimonia di premiazione (ore 15.30) e pasta party previsti a Madonna di Senales, per concludere in bellezza un’emozionante giornata di sport.
Info: www.oetzi-alpin-marathon.com