Tag: Marcialonga Cycling Craft

MARCIALONGA: MENS SANA IN CORPORE SANO

MARCIALONGA: MENS SANA IN CORPORE SANO

TRE EVENTI SCONTATI DI 15 EURO

La società moderna a volte dimentica che valori o beni come ricchezza, fama ed onore che gli uomini cercano di ottenere sono spesso effimeri e che, come da intenzione del poeta Giovenale che scrisse il celebre motto “Mens sana in corpore sano”, l’uomo dovrebbe aspirare a due beni soltanto: la sanità dell’anima e la salute del corpo. Studi scientifici pubblicati nel Journal of Sport & Exercise Psychology hanno inoltre dimostrato che una buona preparazione motoria porta indubbiamente a sviluppare le capacità mnemoniche di una persona, oltre a considerare gli individui fisicamente attivi con livelli più alti d’autostima e più bassi di ansia.
Questa premessa è d’obbligo per poter spiegare Marcialonga, un universo di eventi agonistici a tutto tondo, in grado di animare la passione degli sportivi di ben tre discipline da oltre quarant’anni con la Marcialonga di sci di fondo, da più di dieci con la Marcialonga Cycling Craft e da quasi quindici con la Marcialonga Running Coop. Il comitato organizzatore attornia gli appassionati di sci di fondo, ciclismo e corsa con una miriade d’iniziative, riservate in primis ai “fedelissimi” che completeranno la Combinata Punto3 Craft (per la quale il noto brand svedese ha riconfermato la partnership), ovvero coloro i quali taglieranno il traguardo in tutte e tre le manifestazioni trentine sviluppate nello splendore delle Valli di Fiemme e Fassa.
L’inverno porta con sé la ski-marathon più celebre d’Italia ed una delle più sentite e partecipate nel mondo, con una miriade di concorrenti stranieri e nostrani a riversarsi sulle nevi trentine, per non parlare di giugno, il mese migliore per pedalare all’aria aperta, quando la calura estiva è ancora lontana ed il vento soffia leggero, concludendo con il mese di settembre, quando correre diventa una libidine: ogni avvenimento, ogni data è studiata dal comitato organizzatore per poter mettere gli atleti nelle migliori condizioni possibili per competere.
La ‘sfida’ proposta è quella di partecipare a tutte e tre le gare Marcialonga ed è innanzitutto riservata a chi può considerarsi fra i fortunati che si sono già aggiudicati un pettorale per la Marcialonga invernale, con le iscrizioni chiuse otto minuti appena dopo essersi aperte: “Una sfida con gli altri per avere la meglio nella classifica finale, ma soprattutto una sfida con sé stessi per testare la propria forza e tenacia e tagliare così i tre prestigiosi traguardi di Marcialonga”.
Ogni invito da parte del comitato organizzatore non è mai banale, per giunta gli atleti potranno assicurarsi uno sconto di 15 euro sul totale delle quote, gareggiando nei 70 km della 44.a Marcialonga Skiing del 29 gennaio, negli 80 km del percorso mediofondo o nei 135 km dell’itinerario granfondo della Marcialonga Cycling Craft del 4 giugno, e nei 26 km della prossima Marcialonga Running Coop targata 3 settembre 2017. La Combinata Punto3 Craft negli ultimi anni è stata un dominio dei fratelli Bormolini, prima con il successo di Thomas nel 2015, poi con l’affermazione personale di Nicolas. Se al maschile il successo è “in famiglia”, al femminile le detentrici del titolo variano di anno in anno, con la vittoria 2015 della ceca Šárka Zelenková e quest’anno con l’incoronazione della comasca Chiara Caminada. Tre eventi, due Valli, è la Marcialonga.
Info: www.marcialonga.it

MARCIALONGA CYCLING CRAFT: ISCRIZIONI APERTE

MARCIALONGA CYCLING CRAFT: ISCRIZIONI APERTE

A otto mesi esatti dallo start dell’undicesima edizione della Cycling Craft, Marcialonga apre le iscrizioni per partecipare alla competizione ciclistica che si svolgerà il 4 giugno 2017.
Tante le novità che si prospettano all’orizzonte, una consuetudine che il comitato organizzatore della Marcialonga mette a disposizione degli appassionati che partecipano agli eventi trentini di Fiemme e Fassa, un rapporto ormai consolidato che permette agli aficionados di registrarsi con largo anticipo sapendo già cosa riceveranno in cambio: professionalità, organizzazione, competenza, qualità e, perché no, numerosi gadget e sfiziosi prodotti presenti nel pacco gara della manifestazione, che invoglieranno ancor di più i concorrenti ad iscriversi. Le quote di partenza per competere in uno dei due percorsi della Marcialonga Cycling Craft sono costituite da 30 euro fino a lunedì 10 ottobre, ergendosi a protagonisti dell’evento che permette di scegliere fra i 135 km dell’itinerario granfondo e gli 80 del tracciato mediofondo.
La partecipazione è aperta ai cicloamatori regolarmente tesserati agli Enti di promozione riconosciuti dal CONI per l’anno 2017 ed ai cicloturisti (solo per il percorso medio e senza classifica) con certificato medico sportivo valido.
L’iscrizione dà diritto di partecipazione alla gara, ad usufruire lungo il percorso dei rifornimenti, ad assistenza sanitaria e meccanica ed ai servizi all’arrivo come docce, pasta party, massaggi e deposito bici, ricevendo inoltre una medaglia ricordo dell’undicesima edizione.
Torna dunque la Marcialonga Cycling Craft e con essa le campagne di Marcialonga, un nome che richiama la bellezza delle valli trentine di Fiemme e Fassa, zone che fanno sentire gli sportivi in perfetta sintonia con la natura: “Questo è quello che vogliamo farvi vivere attraverso la Marcialonga, la sfida e l’agonismo sportivo, ma anche la connessione con la natura, con la sua bellezza e la sua energia. Vi immaginiamo così durante la gara e i vostri allenamenti: concentrati, grintosi e allo stesso tempo fisicamente e spiritualmente immersi nell’ambiente. Una vera e propria fusione con ciò che vi sta intorno”, una campagna pubblicitaria, quella del comitato organizzatore della Marcialonga, che ha preso il nome di ‘Embody Nature’.

Info: www.marcialonga.it e canali Facebook, Twitter, Instagram, Google+ e YouTube.

ANCORA 50 POSTI PER PEDALARE IN GRUPPO. LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT È DA RECORD

ANCORA 50 POSTI PER PEDALARE IN GRUPPO. LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT È DA RECORD

Stop a 2.100 iscritti, ne mancano solo 50. È una corsa nella corsa

La gara sarà al via il 29 maggio, con una granfondo (135 km) e una mediofondo (80 km)

Il trofeo sarà realizzato in collaborazione con la Magnifica Comunità di Fiemme

Un appuntamento per tutti i gusti tra le Dolomiti, valido anche per il Challenge Giordana

 

 

50 “pettorali”, non uno di più. L’ordine del direttivo alla segreteria della Marcialonga Cycling Craft è imperativo. La soglia massima dei 2100 iscritti alla gara del 29 maggio è vicinissima, ammontano infatti a 2050 le iscrizioni già pervenute.

E così comincia la gara nella gara di chi ha voluto attendere fino all’ultimo, anche per conoscere le previsioni meteo che, indicativamente, per l’ultimo week-end di maggio sono favorevoli. Finalmente, verrebbe da dire, dopo un paio di edizioni martoriate dal maltempo.

Una gara, la Marcialonga Cycling Craft, che offre tanti motivi per prendervi parte. Tra gli ingredienti segreti che fanno di questa granfondo una delle più apprezzate dagli appassionati di pedalate in montagna, ci sono non solo gli splendidi percorsi dolomitici (135 o 80 km) e la professionalità organizzativa dell’omonima e mitica granfondo invernale, pure in aria di “sold out”, ma anche tanti appuntamenti collegati.

Il cosiddetto “contorno” della gara di domenica 29 maggio, in verità, si presenta come un vero e proprio piatto forte, soprattutto con le tante attrattive allestite in pieno centro a Predazzo. La piazza SS. Filippo e Giacomo che per la prima volta farà da location di partenza e arrivo alla corsa ciclistica sarà animata dalla “Fiera della Bici”, accessibile dalle 9 del mattino sia nella giornata di sabato 28 sia in quella di gara.

Nell’area Expo saranno presenti vari stand, come quello del “title sponsor” dell’evento Craft e quello Marcialonga, con gadget e prodotti Enervit, oltre agli stand Viner, Northwave e BTS Sport con i massaggi gratuiti a tutti i classificati. Novità di quest’anno saranno le aree espositive targate Scicon, Giordana, Biemme e Texmarket (abbigliamento e accessori), Slime (prodotti per pneumatici), ADMO e, dalla Repubblica Ceca, Eleven e Silvini, aziende specializzate nella realizzazione di abbigliamento sportivo. Domenica sarà presente anche lo stand di Radio Dolomiti che fino a mezzogiorno sarà collegata in diretta, sempre in piazza sarà poi collocato un maxischermo che proietterà le immagini live della zona Expo, del pubblico e degli arrivi.

Le granfondo sono anche e spesso un’occasione per riunire la famiglia, e alla Marcialonga Cycling Craft c’è ampio spazio per i fan più piccoli delle due ruote, che potranno divertirsi in compagnia grazie all’angolo di animazione a loro riservato. Il programma è ricco di giochi e spettacoli curati dal Centro L’Archimede, con tanto di Nutella party per tutti.

Novità, poi, per quanto riguarda il trofeo della Marcialonga Cycling Craft 2011, ideato con un occhio di riguardo all’artigianato locale e soprattutto in collaborazione con la Magnifica Comunità di Fiemme, che proprio quest’anno festeggia 9 secoli di vita. Dopo la collaborazione per la realizzazione del trofeo della 38.a Marcialonga invernale dello scorso gennaio, la Magnifica Comunità prosegue il suo itinerario sportivo con la Marcialonga Cycling Craft, per la quale metterà a disposizione una fornitura di legno di cirmolo, pregiato legname delle valli di Fiemme e Fassa, per la realizzazione del trofeo.

La Marcialonga Cycling Craft 2011 sarà anche valida come seconda tappa della Combinata Punto3 Craft, speciale circuito che somma i risultati delle gare targate Marcialonga (sci di fondo, ciclismo e corsa). Attualmente al circuito partecipano 60 atleti, in gara nell’individuale, e in più una decina di squadre maschili e tre team femminili. Dopo la prima prova disputata, la Marcialonga invernale dello scorso gennaio, la classifica individuale vede in testa Tomas Jakoubek, seguito da Michele Benamati e Massimo Valerio, con invece Arianna Mazzel a guidare la spedizione femminile. Per quanto riguarda le squadre, la performance di Moreno Giacomelli nella Marcialonga invernale ha portato il terzetto da lui “capitanato” (Giacomelli – Varesco – Corradini) in prima posizione, con Jarno Varesco chiamato a difendere il titolo il prossimo 29 maggio. Per quanto riguarda le squadre femminili, al primo posto della classifica parziale si trova il tridente composto da Rita Nones, Barbara Zambotti e Caterina Zanoner.

La Marcialonga Cycling Craft sarà anche 3.a tappa del Challenge Giordana, inoltre appartiene ai circuiti Nobili, Supernobili e AmaTour – Coppa del Mondo Cicloamatori.

Info: www.marcialonga.it

LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT FA 2.000. FORSE MARTEDÍ BATTENTI CHIUSI IN ANTICIPO

LA MARCIALONGA CYCLING CRAFT FA 2.000. FORSE MARTEDÍ BATTENTI CHIUSI IN ANTICIPO

Si avvicina la 5.a Marcialonga Cycling Craft, in programma domenica 29 maggio

Finora 2.000 iscritti in rappresentanza di una decina di nazioni

Martedì gli organizzatori decideranno se chiudere in anticipo le iscrizioni

Due percorsi tra le Dolomiti, a scelta 135 o 80 km

 

 

Mancano all’incirca tre settimane al via della 5.a Marcialonga Cycling Craft, il più giovane dei tre appuntamenti Marcialonga in programma per domenica 29 maggio, con partenza ed arrivo a Predazzo, in Trentino.

Come d’abitudine per tutte le gare “sorelle”, i grandi numeri sono all’ordine del giorno anche per la Marcialonga Cycling Craft, che oggi ha “scollinato” quota 1990 iscritti.

Non solo, dunque, si è stabilito un nuovo record di partecipanti, ma si è anche avvicinata la soglia massima prefissata come limite numerico da raggiungere. Per questo motivo, martedì 10 maggio i vertici del comitato organizzatore si riuniranno per decidere se, dato il raggiungimento del “quorum”, sia il caso di procedere anticipatamente alla chiusura delle iscrizioni, prevista inizialmente per sabato 28 maggio.

La chiusura dei battenti “preventiva” non è una novità per gli eventi di casa Marcialonga, e l’esempio più calzante è quello offerto dalla celebre granfondo invernale, che già da qualche anno ha abituato a numeri da record e al raggiungimento del massimale con ampio anticipo. L’anno scorso, ad esempio, la quota di iscritti consentita venne raggiunta addirittura a settembre, cioè ben quattro mesi prima dell’appuntamento sulla neve, motivo che comportò per l’appunto lo stop delle iscrizioni alla fine dell’estate.

Dando un’occhiata alla corposa mole di dati, almeno quelli finora pervenuti negli uffici del comitato organizzatore di Alfredo Weiss, appare chiaro che il menu della Marcialonga Cycling Craft fa gola proprio a tutti, del resto con la garanzia dei tracciati “dolomitici” non potrebbe essere altrimenti.

Una bella fetta di consensi viene dalle promesse del ciclismo, i giovanissimi, tra i quali ci sono anche corridori Under20, la più “piccola” iscritta finora è la trentina Giovanna Dalpiaz, classe 1992. L’età non è solo un fatto anagrafico e senza dubbio il ciclismo contribuisce a mantenere una forma invidiabile, come dimostra l’udinese Ezio Pravisani, che essendo nato nel settembre 1939 risulta tra i dieci “pionieri” della Marcialonga Cycling Craft di quest’anno.

Marcialonga per tutte le età, insomma, ma anche per tutte le nazioni, al pari della famosa granfondo invernale anche l’appuntamento su due ruote ha raccolto consensi anche fuori dall’Italia. Oltre a quelle “azzurre” sono infatti pervenute anche iscrizioni europee, per un totale di circa 10 Paesi rappresentati, tra cui troviamo ad esempio Norvegia e Belgio.

Il successo della terza prova di fatica nata in casa Marcialonga va ricercato innanzitutto nella competenza e nella perfetta sinergia del gruppo organizzatore, da decenni impegnato in campo sportivo e da sempre attento ad offrire il meglio ai concorrenti. Esperienza che come sempre è avvalorata anche dalla collaborazione dei tanti volontari e degli enti locali, sempre pronti a collaborare con tutti e tre gli eventi trentini.

Da includere tra le “specialità” offerte dalla granfondo delle Valli di Fiemme e Fassa ci sono anche i percorsi, 135 i km dedicati ai granfondisti, mentre sono 80 quelli previsti per il tracciato mediofondo. Per capire la natura della gara, basta dare un’occhiata ai dislivelli, rispettivamente di 3.279 e 1.894 m per le due differenti lunghezze, un bagaglio di “scalate” non da poco, come succede tra il resto con le tappe d’alta montagna del “Giro”, e in Val di Fassa c’è da annoverare proprio quella che da Conegliano, in Veneto, conduce a Gardeccia.  Si tratta della 15.a tappa di domenica 22 maggio, che farà sfilare i grandi campioni nei dintorni della Marcialonga Cycling Craft, proprio una settimana prima dello start della granfondo.

Quest’anno la gara, che ha rinnovato la partnership con l’azienda svedese Craft, offre a tutti gli iscritti un pacco gara particolarmente ricco, che oltre ai prodotti tipici e alla borraccia ed integratori Enervit, comprende altri gadgets tra cui una fascetta tecnica Craft.

In attesa dell’ormai imminente start della Marcialonga Cycling Craft, cresce anche la febbre dei pronostici sui vincitori della corsa, ma anche su quelli dei diversi circuiti di cui la gara di Predazzo fa parte, ovvero AmaTour World Cup, Nobili/Supernobili e Challenge Giordana.

Emozioni annunciate il prossimo 29 maggio, e il countdown verso lo start si fa sempre più serrato.

Info: www.marcialonga.it