Tag: glorenza

ORTLER BIKE MARATHON PRONTA A STUPIRE. BIKERS SUGLI STERRATI DI GLORENZA

ORTLER BIKE MARATHON PRONTA A STUPIRE. BIKERS SUGLI STERRATI DI GLORENZA

5ª Ortler Bike Marathon sabato 1° giugno in Alto Adige
Leggera variante sul percorso marathon causa neve in zona Lago dei Preti
Buone le previsioni meteo in vista dell’appuntamento di sabato

Il comitato è al lavoro in vista della 5.a edizione della Ortler Bike Marathon di sabato 1° giugno con partenza alle ore 8 da Glorenza, la “Bomboniera dell’Alto Adige”. Gli impedimenti dovuti allo ‘scoppio ritardato’ della neve hanno causato non pochi grattacapi, ma tutto si è risolto per il meglio con il mantenimento del tracciato originale classic e con una piccola modifica dell’itinerario marathon in zona Lago dei Preti.
I bikers per evitare la neve percorreranno 80 metri di dislivello in più, arrivando ad un punto leggermente più elevato che vedrà l’introduzione di un single track, a scendere sino al ricongiungimento con il percorso originario. Un lavoro encomiabile – quello dei volontari altoatesini – che farà schierare al via i migliori atleti del panorama nazionale ed internazionale delle ruote artigliate e una miriade di appassionati, per una previsione totale di circa 1400 atleti. Anche le previsioni meteo per la giornata di sabato sono buone, e tutto sembra procedere per il meglio.
I tracciati marathon di 90 km e 3000 metri di dislivello e classic di 51 km e 1600 metri di dislivello verranno così presi d’assalto da Juri Ragnoli – vincitore delle ultime due edizioni, Mattia Longa, secondo nell’annata 2016, Konny Looser, Marc Stutzmann, Urs Huber, Hansueli Stauffer, Franz Hofer, Oliver Zurbrügg, Leonardo Paez, argento mondiale, e dal fuoriclasse tedesco Markus Kaufmann, certamente in lizza per le prime posizioni. L’elvetica Esther Süss sarà invece la favorita tra le donne. Al parterre potrà ancora aggiungersi qualche elemento, prima di partire alla volta del completamento di due itinerari collaudati e ricchi di attrazioni turistiche. Oltre infatti ad essere sinonimo di organizzazione esemplare, la Ortler Bike Marathon propone passaggi scenografici all’interno di manieri, monasteri, accanto a caratteristici bacini lacustri e paesini che sono perle incastonate tra le montagne. Glorenza rappresenta il quartier generale della manifestazione, e questo permette già di partire “con il botto”, il borgo medievale altoatesino è una perla da non mancare e riserverà un’accoglienza regale a tutti gli ospiti ‘cultori’ delle ruote grasse. Altre prestigiose tappe toccate dal passaggio dei bikers saranno l’Abbazia benedettina di Monte Maria, centro religioso e culturale dell’Alta Val Venosta, lo scenario mozzafiato proposto dal campanile del Lago di Resia, che emerge maestosamente dalle acque circondato dalle montagne dell’Ortles e della Vallelunga. E ancora Castel Coira con la sua collezione di armature in ottimo stato di conservazione, e il Parco Nazionale dello Stelvio con l’Ortles a svettare sovrano sulla manifestazione che porta il suo nome. I dubbiosi sono ancora in tempo per iscriversi, in loco nelle giornate di venerdì 31 maggio (dalle ore 14 alle ore 20) e sabato 1° giugno (dalle ore 6 alle ore 7), durante la fase di ritiro pettorali alla zona sportiva di Glorenza.

Info: www.ortler-bikemarathon.it/

ORTLER BIKE MARATHON… CHE STORIE! CINQUE ANNI DI SUCCESSI E DI CAMPIONI

ORTLER BIKE MARATHON… CHE STORIE! CINQUE ANNI DI SUCCESSI E DI CAMPIONI

Ortler Bike Marathon il 1° giugno nell’altoatesina Glorenza
Percorsi di 90 km e 3000 metri di dislivello e di 51 km e 1600 metri di dislivello
Due vittorie ciascuno per Roel Paulissen e Juri Ragnoli, Esther Süss cerca il tris quest’anno
Iscrizioni a quote da non perdere entro il 28 maggio

Tra poche settimane la Ortler Bike Marathon del 1° giugno festeggerà la propria quinta edizione, ed è giunto il momento dei bilanci per una competizione giovane, ma nei confronti della quale fin da subito gli applausi sono stati scroscianti. Quando la prima edizione partì – come tutti gli esordi – fu un’incognita, ma erano in molti a sperare che le cose andassero per il meglio, d’altronde i punti a favore erano molteplici: ottimo numero di iscritti “al buio”, scenari paesaggistici e attrazioni lungo i percorsi da far invidia, e uno staff volenteroso e capace, tutti tasselli che, una volta uniti, portarono ad una rapida escalation della manifestazione venostana. E nel 2015 il belga Roel Paulissen e la lituana Katazina Sosna, due nomi da subito prestigiosi, trionfarono nel percorso “marathon” di 90 km e 3000 metri di dislivello. Paulissen, già due volte campione del mondo marathon, si impose in volata sul bresciano Juri Ragnoli e sul russo Alexey Medvedev, mentre la trentina Lorenza Menapace e l’altoatesino Moritz Plaikner tagliarono per primi il traguardo dell’itinerario “classic” di 51 km e 1600 metri di dislivello. Tracciati che nel tempo sono rimasti immutati nella sostanza, con solo qualche imperfezione limata, a dimostrazione di come il ‘lancio’ fosse già stato ottimamente calcolato. La Ortler Bike Marathon, in particolare con il percorso più breve, permette di attirare anche centinaia di semplici appassionati, a divertirsi in sella e a godersi il clima di festa che caratterizza la manifestazione. Esordire bene non è facile, ripetersi lo è ancor meno ed è per questo che la seconda edizione della Ortler Bike Marathon fece entrare la gara di Glorenza fra gli eventi più gettonati nel panorama nazionale e internazionale delle ruote grasse. Roel Paulissen concesse il bis, con la tedesca Birgitt Hühnlein a fare man bassa tra le donne, mentre nel corto si imposero due altoatesini, il veterano Johann Pallhuber e Ulrike Nischler di Velturno. La terza edizione segnò il ‘passaggio di consegne’ tra il belga Paulissen e Juri Ragnoli, il quale giunse al traguardo in solitaria, dopo una prova leggendaria che fece il pari con quella di Esther Süss, campionessa del mondo nel 2010 e d’Europa nel 2008, da allora mai più fermatasi e pronta anche quest’anno a salire sul trono della Ortler Bike Marathon. Johannes Schweiggl e Jana Zieschank i migliori del classic. Bis per Ragnoli e Süss nella passata edizione, mentre i campioni “classic” furono l’altoatesino Klaus Fontana e la svizzera Michèle Wittlin. Il parterre si presenta agguerrito anche quest’anno, e a battagliare per il titolo – oltre ad Esther Süss – vi saranno anche Konny Looser, Marc Stutzmann, Hansueli Stauffer, Franz Hofer e Oliver Zurbrügg, Leonardo Paez e Maria Cristina Nisi. Iscrizioni ad 80 euro comprensive di borsone sportivo, o a 65 euro senza pacco gara, entro il 28 maggio.

Info: www.ortler-bikemarathon.it

FENOMENI ALLA ORTLER BIKE MARATHON. PARTERRE DI BIKERS SUPERLATIVO IN VAL VENOSTA

FENOMENI ALLA ORTLER BIKE MARATHON. PARTERRE DI BIKERS SUPERLATIVO IN VAL VENOSTA

Ortler Bike Marathon il 1° giugno nell’altoatesina Glorenza
Iscritti Looser, Stutzmann, Stauffer, Zurbrügg, Paez, Nisi e Süss
Percorsi di 90 km e 3000 metri di dislivello e di 51 km e 1600 metri di dislivello
Iscrizioni vantaggiose entro il 28 maggio – comprensive o meno di pacco gara

Una battaglia sportiva senza esclusione di colpi a pedale, è quella che si prospetta nel mese di giugno a Glorenza in Alto Adige, dove senza dubbio si affronteranno i migliori artisti su due ruote.
L’élite svizzera e i professionisti si scontreranno infatti alla Ortler Bike Marathon del 1° giugno – misurandosi lungo i tracciati marathon di 90 km e 3000 metri di dislivello e classic di 51 km e 1600 metri di dislivello – sfida su ruote grasse oramai divenuta eccellenza in tutt’Italia, grazie anche alle iniziative riservate alle categorie “Just for Fun”, “Hobby” e ai concorrenti in e-bike, posizionandosi al via senza particolari apprensioni di classifica.
Parteciperanno alla quinta edizione bikers del calibro di Konny Looser, Marc Stutzmann, Hansueli Stauffer e Oliver Zurbrügg, vedendosela con un campionissimo iscrittosi nell’ultim’ora – Leonardo Paez, sei volte campione nazionale colombiano, argento mondiale e in sella anche alle Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012, nonché vincitore di numerose prove di Coppa del Mondo UCI Marathon Series – affiancato dai compagni del Team Giant-Liv Polimedical che lo sproneranno per salire sul gradino più alto della competizione. Le donne non saranno da meno, schierando una campionessa dalla A alla Z come Maria Cristina Nisi, ma la toscana dovrà vedersela con chi da anni spadroneggia in lungo e in largo: Esther Süss, che amplierà ulteriormente il parterre di bikers svizzeri e autentica reginetta della competizione altoatesina. Il contest da anni regala anche una splendida giornata soleggiata – è risaputo che il sole per circa 300 giorni l’anno bacia tutto il territorio venostano – una ‘garanzia’ anche per i più dubbiosi, ancora in tempo per saldare le tariffe di partecipazione di 80 euro comprensive di borsone sportivo firmato Ortler Bike Marathon, oppure di 65 euro senza pacco gara, entro il 28 maggio.
Glorenza è un angolo naturalistico meraviglioso di Alto Adige, tanto da esserne considerata la “bomboniera”, location da cui partiranno anche i bikers, passando dalle antiche mura ai sentieri, alle fortezze storiche, agli imponenti manieri, alle svettanti abbazie, sino ai caratteristici laghetti come i bacini lacustri di San Valentino e di Resia, da cui spunta il leggendario campanile simbolo della Val Venosta nel mondo, e a tutto ciò che la manifestazione porta con sé ovverosia le caratteristiche prettamente ‘familiari’ alle ruote grasse: furore agonistico, spirito di sacrificio, fatica, resistenza e divertimento assicurato.

Info: www.ortler-bikemarathon.it

ORTLER BIKE MARATHON: KEEP FIGHTING. È ORA DI MONTARE IN SELLA!

ORTLER BIKE MARATHON: KEEP FIGHTING. È ORA DI MONTARE IN SELLA!

Ortler Bike Marathon il 1° giugno a Glorenza in Alto Adige
Percorsi di 90 km e 3000 metri di dislivello e 51 km e 1600 metri di dislivello
Konny Looser parteciperà alla gara – iscritta anche l’altra atleta svizzera Esther Süss
Quote di 80 euro comprensive di sport bag oppure 65 euro senza pacco gara

Alla Ortler Bike Marathon del 1° giugno i preparativi sono in pieno svolgimento, la neve si sta sciogliendo e il caratteristico borgo altoatesino di Glorenza è ‘in fiore’, pronto ad accogliere il ‘furore agonistico’ dei bikers.
A questo punto della stagione gli atleti devono aver raggiunto una buona condizione fisica, anche perché i tracciati della Ortler Bike Marathon – marathon di 90 km e 3000 metri di dislivello e classic di 51 km e 1600 metri di dislivello – sono tanto affascinanti quanto impegnativi, e soprattutto il primo richiede preparazione, non può essere sottovalutato. Il comitato organizzatore tiene sempre aggiornati i propri aficionados, e le novità sono infatti presenti sia alla pagina Facebook che al sito web della manifestazione, potendo così scoprire tutte le news sui percorsi, le altimetrie, il cronometraggio, i dettagli sulle iscrizioni sino al pacco gara, composto da prodotti tipici della zona, pettorale con transponder, materiale di montaggio e informativo, voucher per “pasta party” inclusivo di bevanda e sport bag, se richiesta al momento dell’iscrizione. Già, perché da quest’anno alla Ortler Bike Marathon è possibile scegliere se usufruire o meno del gadget tecnico, saldando le quote di partecipazione di 80 euro comprensive di borsone sportivo firmato Ortler Bike Marathon, oppure di 65 euro senza pacco gara, entro il 28 maggio. Non va dimenticata nemmeno la possibilità di acquistare la splendida maglietta tecnica messa a disposizione da Bicycle Line SA con lo slogan “keep fighting”. Tra gli iscritti di prestigio – dopo le adesioni della toscana Maria Cristina Nisi e di Urs Huber – si registra la partecipazione del titolato biker svizzero Konny Looser, il quale dopo aver illustrato nel corso della serata di presentazione della Ortler Bike Marathon come si deve ‘muovere’ e comportare un atleta di mountain bike, non ha saputo resistere decidendo di salire in sella assieme ai propri ‘allievi’. Un po’ di Svizzera anche fra le donne, con la partecipazione della plurivincitrice e autentica protagonista delle passate edizioni Esther Süss – fan numero 1 della Ortler Bike Marathon – perché gli atleti oltre a gareggiarvi amano alla follia gli scenari e le chicche prelibate poste lungo gli itinerari di gara. Partecipare non è una scelta!

Info: www.ortler-bikemarathon.it

ORTLER BIKE MARATHON A FORZA 4

ORTLER BIKE MARATHON A FORZA 4

CULTURA E SPORT IN ALTA VAL VENOSTA (BZ)

4ᵃ Ortler Bike Marathon il 2 giugno
Iscrizioni a 60 euro entro il 31 dicembre
Classic e marathon tra le mura di cinta di Glorenza (BZ)
Storia e cultura in un weekend tutto da vivere

“Mare e vento a forza 4” si è soliti dire, ed il prossimo 2 giugno in Alta Val Venosta (BZ) ci si aspetta una sfida forte ed impetuosa come su di un oceano in tempesta.
90 chilometri e 3000 metri di dislivello al cospetto dell’Ortles, da cui la manifestazione prende il nome, sono il “mantra” della Ortler Bike Marathon, competizione sulle ruote artigliate nata nel 2015 ma che è già riuscita ad accaparrarsi una buona fetta di affezionati, i quali per nulla al mondo si perderebbero la gara altoatesina, pronta anche il prossimo anno ad emozionare.
Sportivi amatoriali italiani accompagnati da numerosi stranieri, grazie alla vicinanza con le limitrofe Svizzera ed Austria, si radunano per dare il meglio di loro stessi, con anche i professionisti a non disdegnare un tuffo nella splendida Val Venosta; lo dimostrano i successi dell’ex campione del mondo marathon Roel Paulissen e la vittoria di colui il quale è diventato poi campione italiano marathon 2017, il bresciano Juri Ragnoli.
Due percorsi di 51 km (classic) e 90 km (marathon) attraversano il cuore dell’Alto Adige, con partenza ed arrivo rigorosamente fissati al borgo medievale di Glorenza. Nel mezzo, una miriade di scenari ed emozioni, dall’Abbazia di Monte Maria, al lago di Resia dal quale spunta un audace campanile, per non parlare del maniero di Castel Coira o degli antichi masi Schlosshof, Lochhof e Greinhof, insomma, tutti ingredienti succulenti per un’unica portata, la quale attraverserà strade forestali, erte imperiose sino al 20% di pendenza, ma con un occhio di riguardo verso i meno preparati, i quali potranno salire in sella affrontando senza alcun tipo di problema il percorso classic.
500 volontari garantiscono poi un lavoro encomiabile, grazie al quale il super attivo presidente Gerald Burger riesce a mettere a punto le proprie “trovate” che garantiscono ogni anno novità e spunti interessanti.
Alcuni consigli per eseguire al meglio la propria performance vengono direttamente da chi detiene il maggior numero di vittorie alla Ortler Bike Marathon, Roel Paulissen, il quale suggerisce di alimentarsi correttamente e di bere molto, soprattutto sulla lunga distanza, il segreto non sta infatti nel possedere la bicicletta più costosa, piuttosto nel compiere il giusto allenamento.
Ortler Bike Marathon è anche cultura, fra mura di cinta perfettamente conservate e le tre torri simbolo ed essenza di Glorenza, ove pare ancora sentirsi il rumore dei carri dediti alla pratica del commercio, una storia così movimentata che sembra di riviverla.
Iscrizioni già possibili alla cifra di 60 euro entro il 31 dicembre: www.ortler-bikemarathon.it

ORTLER BIKE MARATHON SU RAI SPORT

ORTLER BIKE MARATHON SU RAI SPORT

DOMENICA 3ᵃ EDIZIONE IN TV

Gli appassionati di MTB potranno gustarsi le immagini della terza Ortler Bike Marathon domenica alle ore 16:10 su Rai Sport e Rai Sport HD, ammirando un’edizione affollatissima e la più competitiva di sempre, che ha visto stracciare i precedenti record nei 90 km da parte del campione italiano Juri Ragnoli e dell’ex campionessa del mondo Esther Süss, oltre alle vittorie di Schweiggl e Zieschank nell’itinerario classic di 51 km.

Info: www.ortler-bikemarathon.it

ORTLER BIKE MARATHON: RAGNOLI E SÜSS ÜBER ALLES

ORTLER BIKE MARATHON: RAGNOLI E SÜSS ÜBER ALLES

CLASSIC A SCHWEIGGL E TRE TEDESCHE SUL PODIO

Terza edizione della Ortler Bike Marathon oggi a Glorenza (BZ)
Juri Ragnoli ed Esther Süss stracciano i precedenti record della competizione nei 90 km
Schweiggl e Zieschank ottimi nell’itinerario classic di 51 km
Grande spettacolo in Val Venosta (BZ) in un’edizione super con 1500 iscritti

In tempi lontani la Val Venosta era popolata dai giganti… e tra questa mitica gente vi era un giovine di nome Ortles che cresceva ogni giorno di più. La sua statura sembrava non arrestarsi mai, ma con essa cresceva anche in superbia. Venne un giorno però che uno gnomo assai furbo, per punire l’arroganza del gigante, si arrampicò fin sulla testa dell’Ortles, e prese a cantare… “Povero gigante Ortles, quanto sei piccolo, sei cresciuto ma a cosa serve, se lo gnomo Nudelhopf qui sulla tua testa è più grande di te”. La belva tentava così di afferrare il nano dispettoso, ma mentre si lamentava e piangeva il corpo si trasformò pian piano in ghiaccio e roccia, rimanendovi per l’eternità.
Da quel giorno in Val Venosta (BZ) si può ammirare l’Ortles (Ortler in lingua germanica), e con esso la propria derivazione sulle ruote grasse… la Ortler Bike Marathon, in scena oggi dal caratteristico e piccolissimo borgo di Glorenza (BZ) con circa 1500 iscritti ad animare una delle prove agoniste su mountain bike più scenografiche e competitive d’Italia.
Una splendida giornata di sole ha coronato il tutto, e a svettare al cospetto dell’Ortles ci hanno pensato due atleti capaci di sbriciolare letteralmente i primati precedenti, e di giungere alla finish line con ampio anticipo rispetto al previsto. Juri Ragnoli (3:38:01) è arrivato al traguardo in solitaria, dopo una prova leggendaria che nemmeno lui era in grado di aspettarsi, un tempo fenomenale considerando che l’ex campione del mondo marathon Roel Paulissen ritornò a Glorenza in 3:58.10 lo scorso anno (fu invece 3:41:01 il tempo ottenuto dal belga nella prima edizione). Ottima anche la prestazione di Johnny Cattaneo, secondo quest’oggi in 3:42.14, un tempo strepitoso che dà l’idea di quanto Ragnoli sia stato in grado di guadagnarsi gli onori della cronaca. Terzo un pur bravo Paulissen, il quale non ha sprecato un secondo per complimentarsi con i primi due.
Similare la situazione fra le donne, con Esther Süss, campionessa del mondo nel 2010 e d’Europa nel 2008, ad imporre un ritmo “bestiale” alla Ortler Bike Marathon 2017, e chiudendo in 4:23.09 davanti ad avversarie del calibro di Mara Fumagalli (4:31.52) e della stella lituana Katazina Sosna (4.36.31).
Non solo 90 km e 3000 metri di dislivello per i bikers in occasione della terza edizione, ma anche 51 km e 1600 metri di dislivello per i velocisti del classic e, tra di essi, si celavano numerosi fuoriclasse come l’altoatesino che giocava in casa Johannes Schweiggl, vincitore col tempo di 2:03.37, davanti al trentino Marco Rosati (2:04.50) e a Fadri Barandun (2:04:55). Al femminile è tripudio germanico con tre atlete tedesche sul podio, come Jana Zieschank (2:37:12), davanti a Sarah Marquart (2:39:15) e a Veronika Weiss (2:40:02). Una curiosità per quanto riguarda le prime due concorrenti, presentatesi in Val Venosta solo questa mattina in fretta e furia e partite dall’ultima griglia.
Con Ragnoli e Süss non c’è stata storia, i due si sono dimostrati davvero di un altro pianeta, mentre nel classic la battaglia è stata più accesa e con distacchi più contenuti. Ma la gara ha permesso anche di mettere per un po’ da parte l’agonismo, grazie ai vividi paesaggi ed al verde circostante che in Val Venosta abbonda, con i bikers ad attraversare l’abbazia di Monte Maria, il maniero di Castel Coira, a godersi il borgo di Glorenza, per non parlare del “simbolo” venostano del campanile di Curon che spunta dalle acque del lago di Resia, “meno solo” nell’assistere al passaggio dei poderosi bikers. Una Ortler Bike Marathon per tutti i gusti, dunque, facilitata dalla posizione praticamente perfetta sia per competere in mountain bike che per catalizzare l’attenzione di bikers provenienti dalle limitrofe Germania e Svizzera. E così è stato anche nei risultati, con vittorie di un’atleta svizzera (Esther Süss): “Gara fantastica, start velocissimo, fin troppo, ma poi ho trovato il mio ritmo ed ho svolto davvero una ottima competizione ed allenamento. Tracciati e paesaggi spettacolari, complimenti a tutta l’organizzazione”, di un italiano (Juri Ragnoli): “Sono contentissimo della mia prestazione, non me l’aspettavo neanch’io, pensavo di stare nel gruppetto dei primi, con un ritmo regolare seguendo le mie sensazioni. A metà della prima salita ho visto i miei avversari in difficoltà, ci ho provato, ed avete visto tutti com’è andata”, di una tedesca (Jana Zieschank): “La salita era perfetta per me, sono soddisfatta, nei primi 20 km ero però troppo forte e nell’ultima parte mi sono un po’ stancata. Era la prima volta per me qui e non sarà di certo l’ultima”, e di un italiano proveniente proprio dall’Alto Adige, Johannes Schweiggl: “Sono andato via su un pezzo tecnico facendo subito forcing, guadagnando spazio e regalandomi un buon vantaggio sulla salita lunga, ho dato poi tutto in discesa accumulando un buon margine. In discesa proprio non mi prendono, e con questa bicicletta è tutto più facile”.
Soddisfatto anche il vero artefice di questo successo organizzativo, assieme a tutti i 400 volontari prodigatisi in questi giorni, Gerald Burger, impegnatosi allo sfinimento e perdendo anche diversi chili: “Terza edizione super, siamo contenti in principal modo per l’andamento delle iscrizioni ed anche il meteo ci ha aiutati, i bikers sono felici ed è questo il nostro obiettivo, abbiamo tanti vincitori provenienti da luoghi differenti e questo dimostra che la Ortler Bike Marathon è in grado di coinvolgere bikers da ogni parte d’Europa. I bikers torneranno a casa con un bel ricordo della Val Venosta, una regione di e per bikers. Siamo già motivati per la quarta edizione vista l’adrenalina e l’entusiasmo che ci ha lasciato questa giornata”.
La terza Ortler Bike Marathon fa parte di prestigiosi circuiti, quali il tedesco “Ritchey Mountainbike Challenge”, “Bikeworld Zerowind Cup” ed “Il Prestigio”, ed ora non resta che gustarsi la finale di Champions League al maxischermo installato nel centro sportivo venostano, magari assistendo ad una performance prodigiosa “alla Juri Ragnoli” da parte di una squadra che potrebbe riportare la coppa dalle grandi orecchie in Italia, così come il bresciano Ragnoli ha fatto oggi con la Ortler Bike Marathon dopo i successi delle prime due annate del belga Paulissen.
Info: www.ortler-bikemarathon.it

Marathon maschile
1 Ragnoli Juri Scott Racing Team 03:38:01.16; 2 Cattaneo Johnny Wilier Force Squadra Corse 03:42:14.29; 3 Paulissen Roel Tony Cannondale Rh Racing 03:43:59.70; 4 Cominelli Cristian Soudal Leecougan Mtb Racing Team 03:46:01.19; 5 Ronchi Luca Soudal Leecougan Mtb Racing Team 03:46:12.06; 6 Paez Leon Hector Leonardo Polimedical Frm 03:46:14.65; 7 Mensi Daniele Soudal Leecougan Mtb Racing Team 03:46:25.15; 8 Salerno Cristiano Scott Racing Team 03:50:10.95; 9 Looser Konny Individuale 03:50:12.66; 10 Zurbrügg Oliver Bixs Pro Team 03:50:13.86

Marathon femminile
1 Süss Esther Rc Gränichen 04:23:09.72; 2 Fumagalli Mara Polimedical Frm 04:31:52.43; 3 Sosna Katazina Torpado-Südtirol International Mtb Pro 04:36:31.34; 4 Riatsch Arina Nationalpark Bike-Marathon Team 04:41:55.32; 5 Böttger Andrea R2-Bike.Com Mtn Crew 04:45:15.26; 6 Krenslehner-Schmid Verena Conway Racing Team 04:56:39.46; 7 Hühnlein Birgitt Rc Allgäu / Vitalis Gesundheitszentrum 05:00:18.16; 8 Striegl Florentine Rsc Auto Brosch Kempten 05:04:56.33; 9 Hartmann Daniela Individuale 05:06:48.64; 10 Ming Andrea Vc Steinmaur 05:07:11.63

Classic maschile
1 Schweiggl Johannes Cannondale Rh Racing 02:03:37.75; 2 Rosati Marco Team Todesco 02:04:50.73; 3 Barandun Fadri Team Bernina Sport 02:04:55.56; 4 Bortoli Kevin Lissone Mtb Asd 02:06:16.10; 5 Carraro Tiziano Asd Team Venice Cycles 02:06:26.92; 6 Wohlfarter Kurt Sunshine Racers Asv Nals 02:06:38.80; 7 Wallnöfer Freddi Gs Rsv Vinschgau Raiffeisen 02:07:47.95; 8 Coletti Mattia Alta Valtellina Bike 02:10:26.35; 9 Denicolò Daniel Amateursportverein St.Lorenzen Rad 02:10:28.43; 10 Moletta Simone Team Bsr 02:11:18.72

Classic femminile
1 Zieschank Jana Rsc Auto Brosch Kempten 02:37:12.98; 2 Marquart Sarah Nauracer Langenau 02:39:15.86; 3 Weiss Veronika Individuale 02:40:02.98; 4 Möderl Denise Team Craft And Friends 02:43:28.15; 5 Blattner Fabienne Individuale 02:43:32.90; 6 Kunig Anna Asc Kardaun-Cardano 02:45:27.64; 7 Lutz Carolin Asv Oetzi Bike Team 02:50:35.16; 8 Klaiber Anita Ostschweiz Druck Stevens Bike Team 02:55:15.67; 9 Platzgummer Helga Fullsportler 02:56:04.50; 10 De Lorenzi Maria Raffaella Mdl Racing Crew Asd 02:56:20.16

ORTLER BIKE MARATHON VOX POPULI

ORTLER BIKE MARATHON VOX POPULI

CLASSIC E MARATHON NEL CUORE DELLA VAL VENOSTA

Ortler Bike Marathon e Mini-Ortler sabato 3 giugno
Percorsi spettacolari con partenza (ore 8) dalle mura di Glorenza (BZ)
Alle ore 9 ecco invece la Mini-Ortler ad intrattenere i bimbi
Tante iniziative di contorno, con le donne ad essere omaggiate del “kit donna marathon”

Il 3 giugno 2017 il terzo atto della Ortler Bike Marathon potrà finalmente prendere forma, uno squarcio che illuminerà i bikers in una delle 300 giornate di sole della Val Venosta (BZ), come da previsioni meteo.
Tutto è pronto, i percorsi sono stati tracciati ed ora non resta che far scattare il countdown verso la terza edizione di una sfida che anno dopo anno guadagna in prestigio e riconoscimento da parte degli appassionati di mountain bike.
Sabato 3 giugno da Glorenza i bikers saranno protagonisti di una narrazione unica, lungo i percorsi di 51 km e 1600 metri di dislivello e di 90 km e 3000 metri di dislivello, valevoli per i circuiti “Ritchey Mountainbike Challenge”, “Bikeworld Zerowind Cup” e “Il Prestigio”. L’elenco di atleti presenti è interminabile, ma allo start ci saranno anche numerosi concorrenti comuni che vedono nella Ortler Bike Marathon la “loro” manifestazione, quella che abbina all’agonismo gli stupendi paesaggi, le categorie “hobby” e “just for fun”, indicate proprio a rispettare al meglio questi precetti, poiché la gara è in grado di ampliare il concetto di classifica, la Ortler Bike Marathon è di tutti e per tutti. Cartelli verdi e frecce nere li indirizzeranno poi lungo i tracciati, proprio come il grande romanzo di Robert Louis Stevenson, “the black arrow”.
Dopo la partenza dalla “bomboniera dell’Alto Adige”, altre prestigiose tappe toccate dal passaggio dei bikers saranno l’abbazia benedettina di Monte Maria, per decenni centro spirituale e culturale di tutta l’alta Val Venosta, il campanile che emerge dalle acque del Lago di Resia, circondato dalle montagne dell’Ortles e della Vallelunga, e ancora Castel Coira, uno dei manieri che meno hanno subito il passare del tempo, ed il Parco Nazionale dello Stelvio, il tutto al cospetto dell’Ortles, a cui la manifestazione deve il proprio nome (in lingua germanica).
La Ortler Bike Marathon è inoltre dotata di un grande corollario di eventi. Il programma della competizione partirà sin dal venerdì con l’expo e la vendita di articoli sportivi e prodotti regionali, prima di una festa che delizierà il palato e disseterà ampiamente, ma venerdì sera s’inizia a far sul serio con la riunione tecnica ed informativa che aumenterà l’adrenalina. Sia venerdì che sabato mattina sarà possibile il ritiro pettorali e pacco gara, all’interno del quale tutte le donne troveranno una sorpresa, un “kit donna marathon” che inviterà ancor di più il genere femminile a schierarsi ai nastri di partenza.
Lo start della Ortler Bike Marathon avverrà alle ore 8, mentre un’ora più tardi largo al divertimento dei mini-bikers nella Mini-Ortler, riservata alle categorie 2008-2013 con 1 giro di 2 km, e 2002-2007 con 4 km in totale. L’uso del casco sarà obbligatorio e, nonostante la prova non preveda alcun tipo di premiazione proprio per rafforzare i concetti quali passione, amicizia e divertimento, ogni bambino riceverà direttamente al traguardo una medaglia e delle sorprese come gadget di gara. Al termine delle competizioni “si beve e si mangia” nuovamente, con premiazioni alle ore 16 intervallate da uno spettacolare bike show del campione del mondo Thomas Öhler. La festa proseguirà anche in serata con la musica live del gruppo “Sorry’s”, prima di gustarci tutti assieme sul maxischermo la finale di Champions League.
Iscrizioni ancora possibili venerdì (dalle ore 11 alle ore 20 presso la zona sportiva di Glorenza) ed il sabato durante la distribuzione dei pettorali (dalle ore 6 alle 7 ritiro pettorali con entrata in griglia dalle ore 7).
Info: www.ortler-bikemarathon.it

RECORD DI BIKERS ALLA ORTLER BIKE MARATHON

RECORD DI BIKERS ALLA ORTLER BIKE MARATHON

OLTRE 1300 ED ISCRIZIONI ONLINE ENTRO DOMANI

Ortler Bike Marathon il 3 giugno a Glorenza (BZ) – meta di passaggio del Giro d’Italia
Iscrizioni online in scadenza domani – poi solamente in loco venerdì 2 e sabato 3 giugno
Prestigiosi challenge alzano il livello competitivo della manifestazione
Top Team tutti ai nastri di partenza per ‘complicare la vita’ al detentore del titolo Paulissen

Giro d’Italia con il panorama delle Alpi dell’Ortles sullo sfondo, ed il 3 giugno ci penserà la Ortler Bike Marathon ad esaltare la bellezza della Val Venosta, con il suggestivo borgo di Glorenza (BZ) nuovamente meta di passaggio per i pedalatori, questa volta non su strada ma sulle ruote grasse.
Il comitato organizzatore presieduto da Gerald Burger può inoltre festeggiare il record di partecipanti, con oltre 1300 bikers già iscritti alla manifestazione, le cui partecipazioni online sono a disposizione ancora solamente entro la giornata di domani, 26 maggio, alla cifra di 75 euro comprensiva di gilet tecnico e di prodotti tipici del territorio. Chi volesse invece iscriversi dopo tale data potrà farlo in loco, il venerdì (dalle ore 11 alle ore 20 presso la zona sportiva di Glorenza) ed il sabato durante la distribuzione dei pettorali (dalle ore 6 alle 7 ritiro pettorali con entrata in griglia dalle ore 7). E poi via, scattanti, alla volta dei percorsi di 51 km e 1600 metri di dislivello e di 90 km e 3000 metri di dislivello, fra gli scenari paesaggistici, le abbazie ed i manieri venostani, perfetti e coreografici per passare una spettacolare giornata in sella alla propria mountain bike. Il merito di questo “affollamento” di atleti va certamente attribuito anche ai numerosi circuiti di cui la Ortler Bike Marathon fa parte, quali il tedesco “Ritchey Mountainbike Challenge” capace di portare già 120 partecipanti della Germania, un centinaio dal nostrano “Bikeworld Zerowind Cup” ed “Il Prestigio”, anch’esso con numeri importanti. Nella prossima annata, vista la perfetta “posizione” della Val Venosta, così vicina anche alle altre nazioni, ci sarà l’ingresso anche di un challenge svizzero, ma il comitato organizzatore vuole tenere nascoste le proprie carte ancora un po’.
Fra i team i nomi importanti non si contano, tra di essi si notano infatti gli atleti di Team Polimedical-Frm-Calvinetwok, come Mara Fumagalli, Leonardo Paez e Pietro Sarai, per il Soudal Racing Team Daniele Mensi, recentemente vincitore della Passo Buole Xtreme, Luca Ronchi, Cristian Cominelli, Stefano Valdrighi e Giovanni Chiaiese, non poteva mancare nemmeno lo Scott Racing Team con ai nastri di partenza i bravi Juri Ragnoli, Paolo Colonna e Cristiano Salerno, al via anche gli atleti poderosi dell’RH Racing Team con Mattia Longa, leader anche del circuito Trentino MTB, l’ex campione del mondo marathon Roel Paulissen, Hannes Pallhuber e Roman Gufler. Presenti anche lo Silmax X-Bionic Racing Team (Giuseppe Lamastra, Marco Monticone, Giacomo Antonello, Andrea Comola, Cristiana Tamburini, Matias Armando) e Wilier Force Squadra Corse con atleti del calibro di Johnny Cattaneo, Tony Longo, Massimo Debertolis, Diego Cargnelutti e Matteo Valsecchi. Insomma, il parterre d’iscritti alla Ortler Bike Marathon racchiude tutti i migliori atleti del panorama nazionale.
Dopo la Ortler Bike Marathon, chi non fosse ancora sazio di eventi venostani potrà correre assieme alla Stelvio Marathon del 17 giugno vivendo un’avventura indimenticabile sul secondo passo più alto d’Europa o al Giro Lago di Resia del 15 luglio insieme ad altri 4000 podisti, nuovamente alla scoperta della natura in Val Venosta.
Info: www.ortler-bikemarathon.it

ORTLER BIKE MARATHON: SHOW SENZA PARI

ORTLER BIKE MARATHON: SHOW SENZA PARI

QUOTE IN SCADENZA IL 26 MAGGIO… AFFRETTARSI!

Terza edizione della Ortler Bike Marathon il 3 giugno a Glorenza (BZ)
Iscrizioni a 75 euro in scadenza a giorni, comprensive di gilet tecnico e prodotti tipici
Programma allettante con show ciclistici, expo e delizie locali sia venerdì che sabato
Il C.O. ringrazia i 400 volontari impegnati nella realizzazione dell’evento

La Ortler Bike Marathon è un capolavoro per i pedalatori delle ruote grasse, i quali avranno certamente già segnato in rosso sul proprio calendario la data di sabato 3 giugno a Glorenza (BZ) per non lasciarsi sfuggire una delle sfide in mountain bike più elettrizzanti sugli sterrati nostrani.
L’alta Val Venosta completerà poi l’opera, concedendo anche a chi volesse muovere i primi “passi” su una MTB occasioni per migliorare ed una giornata all’aria aperta per vivere appieno le bellezze locali.
La terza Ortler Bike Marathon passa all’interno di monasteri secolari ed abbazie benedettine, si trova al cospetto di cime imperiose e sfila via veloce lungo il laghetto dal quale spunta un originale campanile divenuto simbolo dell’intera Val Venosta, un menù troppo ricco per restare “a digiuno”.
Al via dei percorsi di 51 km e 1600 metri di dislivello e 90 km e 3000 metri di dislivello sarà probabilmente record di bikers, ma c’è tuttavia chi non ha ancora sfruttato la tariffa d’iscrizione di 75 euro abbinata ad un gilet tecnico firmato Ortler Bike Marathon e a varie prelibatezze tipiche del territorio.
La quota di partecipazione scadrà il 26 maggio, quindi i futuri protagonisti delle due ruote non dovranno far altro che affrettarsi, anche perché il programma dell’evento racchiude in sé una miriade di iniziative per tutta la famiglia sin dalla giornata di venerdì 2 giugno. Dalle ore 11 alle ore 20, infatti, i contenders potranno ritirare il proprio pettorale presso la zona sportiva a Glorenza; sempre dalle ore 11 ci sarà l’expo con la possibilità di acquistare articoli sportivi e i prodotti regionali, mentre un’ora più tardi una festa prelibata di cibo e bevande delizierà i presenti, i quali non dovranno così tornare a casa a preparare il pranzo. Alle ore 18.15 e alle ore 19 spazio alla riunione tecnica ed informativa, per non farsi trovare impreparati nelle 24 ore seguenti.
La giornata successiva verrà riservata agli agonisti sin dalle ore 8 di mattina, orario di partenza della prima griglia della Ortler Bike Marathon (dalle ore 6 alle 7 ritiro pettorali con entrata in griglia dalle ore 7), ma anche gli accompagnatori si potranno divertire con la gara dei bambini un’ora più tardi, mentre alle ore 11 ci sarà l’apertura ufficiale della festa con musica, cibo e bevande, prima che il campione del mondo Thomas Öhler delizi il pubblico con un MTB Trialshow sia alle 15 che alle ore 17 e alle ore 19 di domenica.
Alle ore 16 ecco le premiazioni della terza edizione, raccontate poi in musica dal gruppo Sorry’s in esibizione alle ore 18, mentre dalle ore 20.30 gli appassionati di calcio potranno gustarsi la finale di Champions League fra Juventus e Real Madrid sul maxischermo.
Realizzare un evento di questo tipo abbinandolo a tutte queste iniziative richiede grandi sforzi di collaborazione, per questo il comitato organizzatore presieduto da Gerald Burger intende ringraziare tutti gli sponsor che hanno dato il proprio contributo alla Ortler Bike Marathon 2017, la Provincia di Bolzano – Marchio Südtirol – Comuni della Val Venosta e le aree vacanze, e soprattutto tutti i 400 volontari che ogni anno si mettono a disposizione del C.O. per far risuonare positivamente il marchio Val Venosta in tutto il mondo.
Info: www.ortler-bikemarathon.it