Tag: Gastronomia

PARTE IL COUNTDOWN PER IL SECONDO GOURMET SKISAFARI

PARTE IL COUNTDOWN PER IL SECONDO GOURMET SKISAFARI

Gourmet Skisafari_by Freddy Planinschek

…PER UNA PRIMA SCIATA ALL’INSEGNA DEL GUSTO E DEI VINI DELL’ALTO ADIGE IN COLLABORAZIONE CON IL

CONSORZIO VINI ALTO ADIGE

 

L’evento di presentazione dello SLOPE FOOD, l’aperitivo in pista, ha luogo domenica 15 dicembre 2013 sulle piste dell’Alta Badia. I rifugi Bioch, I Tablá e Piz Arlara donano in beneficenza all’associazione “L’Alto Adige aiuta” parte del ricavato del Gourmet Skisafari. 

 

Alta Badia (Bolzano) – In Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti altoatesine, Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco, gli impianti di risalita aprono i battenti sabato 30 novembre 2013.

La vacanza invernale in Alta Badia è però più di una semplice discesa sugli sci. “Sciare con gusto”, all’insegna dei prodotti tipici e dei migliori vini dell’Alto Adige, valorizza il connubio vincente tra lo sport sulla neve e la gastronomia, i punti forti della località. Dopo il successo della scorsa edizione, viene riproposto lo SLOPE FOOD, l’aperitivo in pista. Lo Slope Food è, appunto, la versione “in pista” del famoso “finger food” o “street food”. Nasce da questo concetto il termine Slope Food, che significa, infatti, “stuzzichini in pista”. Durante tutta la stagione invernale, si potranno degustare in quattordici rifugi sulle piste dell’Alta Badia, le leccornie e gli stuzzichini ideati con originalità da uno chef stellato italiano o internazionale. La novità di quest’anno sta proprio nella scelta degli chef. Per dare maggiore importanza alla cucina stellata femminile rispetto alle precedenti edizioni, gli chef che parteciperanno saranno metà uomini e metà donne, per una sorta di sfida culinaria. Ogni chef è abbinato ad una baita, per la quale crea il proprio Slope Food, abbinato ad un buon bicchiere di vino altoatesino.

 

IL GOURMET SKISAFARI, L’EVENTO CULINARIO IN PISTA DEL 15 DICEMBRE

La stagione culinaria sulle piste dell’Alta Badia ha inizio quest’anno con il GOURMET SKISAFARI, aperto a tutti e creato appositamente per gli appassionati dello sci e della buona cucina, in programma per domenica 15 dicembre 2013, dalle ore 10.30 alle ore 15.30. Sei sono gli chef gourmet partecipanti, che delizieranno di persona, con il proprio Slope Food, gli sciatori, presso le altrettante baite a loro assegnate. Non possono di certo mancare gli chef per eccellenza dell’Alta Badia, meglio conosciuti come i Dolomitici. Questa è la lista completa degli chef e delle loro creazioni:

 

–       Norbert Niederkofler (ristorante St.Hubertus, 2 stelle Michelin), abbinato al rifugio Bioch, per il quale ha creato “cornetti ripieni con: schiuma di Speck Alto Adige IGP con puccia croccante / spuma di trota affumicata, Mela Alto Adige IGP e rafano / formaggio grigio Graukäse, erba cipollina e cipolla rossa in agro dolce”. L’aperitivo può essere accompagnato da un Müller Thurgau della Valle Isarco.

–       Arturo Spicocchi (ristorante La Stüa de Michil, 1 stella Michelin), ospite presso il rifugio I Tablá, per il quale ha creato una “zuppa di fagioli, crauti acidi e canederlo di puccia (pane di segale croccante) e formaggio Stelvio D.O.P.”, abbinata ad un Pinot Grigio della Valle Isarco, un bianco dal gusto pieno, ricco di estratti, dal profumo floreale e caldo.

–       Matteo Metullio (ristorante La Siriola, 1 stella Michelin), abbinato al rifugio Col Alto, realizza una “crema di patate della Val Pusteria affumicate, con salmerino marinato al pino mugo, uova di trota e chips di pane di segale croccante”, accompagnata da un Pinot Bianco dell’Alto Adige.

–       Al Club Moritzino, gli sciatori saranno viziati da Nino Di Costanzo, chef del ristorante ischitano Il Mosaico (2 stelle Michelin) c/o Relais & Chateaux Hotel Terme Manzi, che presenterà lo Slope Food chiamato “puccia (pane di segale croccante), burro dell’Alto Adige e alici di cetara”. I sommelier dell’Alto Adige consigliano di abbinare questo stuzzichino ad un Terlaner dell’Alto Adige.

–       Il rifugio Ciampai è abbinato alla chef del ristorante romano Hostaria Glass, Cristina Bowerman, che delizierà gli ospiti con lo Slope Food “puccia (pane di segale croccante), guancia di maiale, crauti dell’Alto Adige, Mela Alto Adige IGP e pinoli”, abbinato ad un bicchiere di Alto Adige Schiava.

–       Per dare all’intera iniziativa il dovuto spirito internazionale, si è voluto invitare la chef slovena Ana Roš del ristorante Hiša Franko, che vizierà gli sciatori presso il rifugio Piz Arlara con la sua “crema bruciata di capriolo, fonduta di Mela Alto Adige IGP, cavolo rosso al miele di rododendro e croccante al pino mugo”. Allo stuzzichino si abbina un Gewürztraminer, considerato il vino aromatico per eccellenza dell’Alto Adige.

Gli sciatori avranno dunque la possibilità di spostarsi sugli sci da una baita all’altra, dove si fermeranno per degustare gli stuzzichini serviti dagli chef. Verranno presentate vere e proprie opere d’arte, non solo per il palato, ma anche per la vista. Ci sarà dunque anche la possibilità di conoscere personalmente gli chef, di scambiare quattro chiacchiere con loro e chissà, magari anche di farsi svelare qualche segreto del mestiere.Lo Slope Food può essere degustato in occasione del GOURMET SKISAFARI presso tutte le sei baite partecipanti, con un unico ticket, acquistabile direttamente presso i rifugi al prezzo di 50,00€.

BENEFICENZA PER L’ASSOCIAZIONE L’ALTO ADIGE AIUTA

Dato che l’evento si svolge a ridosso di Natale, quest’anno i rifugi Bioch, I Tablá e Piz Arlara hanno deciso di donare in beneficenza parte del ricavato del Gourmet Skisafari all’associazione “L’Alto Adige aiuta”, in sostegno di persone altoatesine in difficoltà.

 KSENIJA MAHORČIČ AL RIFUGIO LÉE

Lunedì 16 dicembre 2013, l’Alta Badia ospiterá un’altra grande chef proveniente dalla Slovenia. Si tratta di Ksenija Mahorčič, del ristorante Gostilna Mahorčič. Presso il rifugio Lée sarà possibile degustare il suo Slope Food (Patè di pollo, accompagnato da cipolla rossa caramellata con miele millefiori dell’Alto Adige e sedano rapa croccante), accompagnato da un bicchiere di Veltliner della Valle Isarco, un vino fruttato e speziato, con delicati aromi di fiori ed erbe.

I VINI DELL’ALTO ADIGE, UN CONNUBIO DI PAESAGGIO E PASSIONE

I vini dell’Alto Adige si distinguono per la loro eccellente qualità, grazie ad un clima favorevole, un terreno fertile e all’amore dei viticoltori e svolgono un ruolo chiave nelle iniziative legate alla gastronomia in Alta Badia. L’Alto Adige offre vini coltivati e maturati secondo i principi del terroir, e vinificati in cantine medie o piccole, dove l’abilità artigianale si fonde con le tecnologie più innovative. Inoltre, i vini altoatesini, non sono frutto di mode passeggere, ma amati per la loro autenticità e per quel gusto che porta scolpito il loro carattere e la firma di chi li ha prodotti. I vini bianchi altoatesini, freschi e minerali al palato, strutturati nel gusto, spiccano fra i migliori del panorama vinicolo italiano.

VINI DELL’ALTO ADIGE – SCOPRI E VINCI

Goditi un bicchiere di vino altoatesino e vinci una collezione di 100 bottiglie dei migliori vini dell’Alto Adige per la tua cantina. Dal 15 dicembre 2013 al 6 aprile 2014 partecipa al concorso in tutte le 13 baite che aderiscono all’iniziativa e potrai essere Tu il vincitore. Iniziativa riservata ai soli maggiorenni.

ALTA BADIA COOK & SHARE: I SAPORI DELL’ALTA BADIA DA CONDIVIDERE…SU FACEBOOK E IN TAVOLA – PREMIAZIONE IN OCCASIONE DEL GOURMET SKISAFARI

La gastronomia di alto livello gioca un ruolo sempre più importante in Alta Badia. Quest’anno nasce il primo concorso “Alta Badia Cook & Share”, al quale partecipano i ristoratori dell’Alta Badia, presentando la ricetta che più rappresenta lo spirito del proprio ristorante. Le ricette verranno pubblicate ogni due giorni, dal 16 settembre al 2 dicembre, sulla pagina facebook dell’Alta Badia. Gli utenti, “amici” della pagina, possono scegliere il vincitore e la sua ricetta, cliccando “mi piace” che vale un punto, condividendola (3 punti), oppure lasciando un commento (2 punti). La votazione sulla pagina facebook riguardo al primo concorso “Alta Badia Cook & Share” potrà essere effettuata fino a domenica 8 dicembre 2013. La ricetta più gradita e quindi la vincitrice del concorso “Alta Badia Cook & Share” sarà poi  presentata in occasione della serata che anticiperà il Gourmet Skisafari in programma il 15 dicembre 2013.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di invogliare l’ospite a condividere i sapori dell’Alta Badia non solo sul web, ma anche a tavola!

OFFERTA PROMOZIONALE “LA PRIMA NEVE”

4 pernottamenti al prezzo di 3!

L’offerta, valida dal 30 novembre al 24 dicembre 2013, prevede un soggiorno di 4 pernottamenti al prezzo di 3, 8 al prezzo di 6. Inoltre include lo skipass per 4 giorni al prezzo di 3, il noleggio di sci e snowboard per 4 giorni al prezzo di 3 e un pacchetto di 4 lezioni private presso le scuole di sci dell’Alta Badia al prezzo di 3. È possibile usufruire di tali agevolazioni, alloggiando presso gli esercizi ricettivi che partecipano all’iniziativa.

QUANDO IL PICNIC DIVENTA GOURMET

QUANDO IL PICNIC DIVENTA GOURMET

La novità di “In vetta con gusto”, l’iniziativa più golosa dell’estate in Alta Badia, è rappresentata dal Picnic Gourmet, per rivisitare il rito del picnic, tanto amato da grandi e piccini.

L’estate all’insegna della gastronomia: “In vetta con gusto” è il richiamo per tutti i buongustai, con una serie di iniziative, che uniscono la vita all’aria aperta ai piaceri della buona cucina, nel cuore delle Dolomiti – Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.

Pic Nic Gourmet - Copia

ALTA BADIA (Bolzano) – Dopo una lunga e salutare camminata in quota, cosa c’è di più bello di sedersi su un vasto prato a degustare speck e formaggio? Ancora meglio se i due prodotti altoatesini per eccellenza sono accompagnati da un piatto gourmet, creato da un rinomato chef stellato.

In Alta Badia, quest’estate si vuole rilanciare il rito del picnic, ma con un tocco in più. Presso le nove baite partecipanti, sussiste, infatti, la possibilità di acquistare il classico cestino da picnic, dotato di tutto il necessario: coperta, bicchieri, coltelli e forchette. Oltre a contenere alcuni prodotti con il marchio “Qualità Alto Adige”, quali speck, formaggi e una bottiglia di vino altoatesino, all’interno del cestino sarà possibile trovare anche un piatto gourmet, la cui ricetta è stata creata appositamente per l’iniziativa, da parte di un rinomato chef. Tra i partecipanti di questa edizione troviamo naturalmente i promotori dell’iniziativa, i DoloMitici, i ristoranti stellati dell’Alta Badia con Norbert Niederkofler (Ristorante St. Hubertus/Relais & Chateaux Hotel Rosa Alpina, 2 stelle Michelin), Arturo Spicocchi (Ristorante La Stüa de Michil/Hotel La Perla, 1 stella Michelin) e Matteo Metullio (Ristorante La Siriola/Hotel Ciasa Salares, 1 stella Michelin). Collaborano nuovamente anche due altri amici dell’Alta Badia, Giancarlo Morelli del ristorante Pomiroeu (1 stella Michelin) di Seregno (MB) e Alberto Faccani del Ristorante Magnolia di Cesenatico. La carrellata di chef gourmet continua con gli chef internazionali, provenienti da Germania, Svizzera e Austria: Thomas Kammeier del ristorante Hugos di Berlino, Heiko Nieder del ristorante The Restaurant c/o Hotel The Dolder Grand di Zurigo, Martin Fauster del ristorante Königshof di Monaco di Baviera e i fratelli Rudolf e Karl Obauer del ristorante Obauer di Werfen in Austria. L’escursionista è dunque libero di degustare i prodotti, contenuti all’interno del kit, sui prati nelle vicinanze del rifugio. L’iniziativa ha naturalmente anche un occhio di riguardo per l’ambiente circostante. Dopo il pic nic, i rifiuti potranno essere riportati presso il rifugio, dove vengono divisi negli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

E-BIKE TOUR GOURMET – IL PACCHETTO PER I CICLISTI BUONGUSTAI

Nasce nell’estate 2012 il primo E-Bike Sharing a 2000m, il servizio di bici pubbliche. Questo servizio, conosciuto solitamente in città, offre la possibilità di spostarsi dal punto A al punto B, noleggiando una mountainbike elettrica, che può comodamente essere consegnata al punto di arrivo, senza doverla riportare al punto di partenza.

Quest’anno, per chi volesse noleggiare una bicicletta elettrica presso una delle quattro stazioni, ubicate al Pralongià, Piz La Ila, Piz Sorega e Col Alto, sussiste la possibilità di acquistare un goloso pacchetto, che oltre al noleggio dell’e-bike prevede un pranzo “Picnic Gourmet”, presso uno dei nove rifugi partecipanti all’iniziativa. I pacchetti sono acquistabili presso gli uffici turistici dell’Alta Badia.

 

ARTemoziun…ert y saûs: GLI ARTISTI LOCALI INCONTRANO L’ARTE CULINARIA

Il sentiero che collega i paesi di La Villa e San Cassiano lungo il torrente Gadera si è trasformato già alcuni anni fa in un palcoscenico, sul quale ad esibirsi sono gli artisti locali, essendovi esposte le loro opere durante tutto l’anno. La manifestazione serale ARTemoziun…ert y saûs (arte e sapori) del 31 luglio 2013 prevede una passeggiata al chiaro di luna con guida sul “Sentiero degli artisti”, illuminato per l’occasione dalle fiaccole che rendono l’atmosfera ancora più suggestiva. L’iniziativa, oltre a focalizzarsi sull’emozione data dall’arte, come espresso dal nome stesso “ARTemoziun”, vuole dare risalto all’arte culinaria con la cena lungo il percorso. Ad ogni opera verrà, infatti, abbinato un piatto finger food, proposto dai ristoratori locali. Di certo non può mancare un buon bicchiere di vino altoatesino ad accompagnare le singole portate. Il tutto all’aria aperta, ascoltando i rumori e sentendo i profumi del bosco. Ad oggi, lungo il sentiero sono esposte le opere di Lois Anvidalfarëi, Giovanni Rindler, Helmuth Pizzinini, Pepi Pescollderungg, Silvester Promberger e Pepele Rinna.

Per informazioni e/o prenotazioni: Uffici Turistici dell’Alta Badia www.altabadia.org

 

“CHIARA PASTICCERA”: I DOLCI CREATI DAI BAMBINI E PRESENTATI IN ALTA BADIA

I dolci sono la passione di quasi tutti i bambini. Se possono crearli con le loro mani il divertimento è assicurato. Nasce dall’idea di Alessandro Corallo, redattore storico di Striscia la notizia e autore di libri, “Chiara Pasticcera”, che contiene più di 50 semplici ricette di dolci, pensate appositamente per essere realizzate interamente dai bambini. Per preparare i dolci, seguendo le ricette di Chiara Pasticcera, non c’è infatti bisogno di utilizzare alcun elettrodomestico e quindi non serve l’aiuto degli adulti.

Nel pomeriggio del 24 luglio 2013 il libro verrà presentato in anteprima in piazza a San Cassiano, nell’ambito della rassegna Alta Badia Sanité, in occasione di Paîsc in festa, l’ormai tradizionale festa del paese. L’ospite d’onore, oltre all’autore, è proprio Chiara, la ragazzina protagonista del libro, che mostrerà ai bambini e adulti presenti, come realizzare alcune ricette, semplici e gustose.

Il libro di Alessandro Corallo, “Chiara Pasticcera” Ed.Falzea, sarà in vendita da quest’autunno presso le migliori librerie italiane!

È importante sensibilizzare ed educare i bambini ad una corretta alimentazione, soprattutto in un periodo in cui si tende alla sedentarietà ed obesità infantile.

 

APENROSA – L’APERITIVO ALL’ENROSADIRA

L’Enrosadira (dal ladino il “divenire di colore rosa”) è il fenomeno naturale, che si verifica al tramonto, quando le Dolomiti diventano scintillanti coralli. Nei mesi di luglio e agosto in alcuni locali dell’Alta Badia verrà organizzato l’aperitivo Apenrosa (aperitivo all’Enrosadira) con prodotti Alto Adige/Südtirol, sfiziosi stuzzichini a base di formaggi, speck del contadino, pücia e altro, con accompagnamento di musica dal vivo.

 

LA CUCINA LADINA: PRESI PER LA GOLA NEI MASI LADINI

Erica Pitscheider, la contadina della fattoria di Sotciastel sopra l’abitato di Badia, svela già da qualche anno a tutti gli interessati i segreti della cucina ladina. Questa, pur non essendo ricchissima presenta importanti caratteristiche: è semplice, genuina e di facile realizzazione. Il corso si tiene ogni mercoledì a partire dalle ore 10.30. Le ricette più richieste sono quelle della “panicia”- la zuppa d’orzo, i “cajincì t’ega” – i ravioli di magro,  “les bales”- i canederli, “les turtres” – tipiche frittelle ripiene di spinaci e ricotta oppure crauti, “les furtaies”- dolce che si preparava un tempo in occasione del matrimonio.  Per informazioni e prenotazioni: Uffici turistici dell’Alta Badia – www.altabadia.org

I tipici piatti della cucina ladina possono essere gustati anche in altri masi caratteristici, come per esempio al Maso Runch, una casa tipica dell’800 (tel. 0471 839796). Tra le nuove proposte, l’antica fattoria di Alfarëi (tel. 0471 839825), gestita dalla famiglia di Tone Piccolruaz. Si tratta di una delle costruzioni più antiche dell’Alta Badia, ancora visitabili al giorno d’oggi. L’edificio è stato costruito nel XIII-XIV secolo. A La Valle troviamo, inoltre, l’agriturismo Lüch de Survisc (tel. 0471 843149), ambientato nell’antico fienile oppure la fattoria Ciablun (tel. 0471 843094).

Si ricorda, infine, che anche altri ristoranti dell’Alta Badia propongono dei menù – degustazione della cucina ladina. Presso gli Uffici Turistici si può richiedere l’apposito dépliant.

 

LE ESCURSIONI ALL’INSEGNA DEI SAPORI

Numerose anche quest’anno le escursioni con gusto per scoprire i sapori, i colori e i profumi delle Dolomiti accompagnati da esperte guide locali. Tra quelle proposte l’escursione

in malga per conoscere da vicino il lavoro e la vita nella malga di alta montagna, l’escursione nordic walking “Saûs y sanité”, variante sportiva del semplice camminare che viene abbinato ai nuovissimi percorsi Kneipp realizzati in quota e alla degustazione di piatti ideati dagli chef stellati. Inoltre si propone l’escursione “Sentiero culturale” ai masi più antichi e caratteristici di Badia con illustrazione delle tipologie architettoniche degli edifici e dello svolgimento del lavoro agricolo e pranzo a base dei migliori piatti della cucina ladina. Infine vanno citate la visita al mulino di Rüdeferia a San Cassiano tuttora in funzione, con spuntino tipico a base di speck, l’escursione all’insegna delle erbe medicinali con pranzo in malga a base di erbe alpine e la passeggiata al tramonto con aperitivo “Apenrosa”, presso il rifugio Bioch a 2000m.

 

 

 

Per informazioni: Consorzio Turistico Alta Badia – www.altabadia.org – Tel.: 0471/836176-847037 – Email: info@altabadia.org