Tag: evento

Marcialonga: di story… in story. Apertura iscrizioni per l’evento cult

Marcialonga: di story… in story. Apertura iscrizioni per l’evento cult

10 anni di Marcialonga Story, sabato 29 gennaio 2022, antipasto della Marcialonga
Partenza dallo Stadio del Fondo di Lago di Tesero con arrivo a Predazzo
Apertura ufficiale iscrizioni venerdì 29 ottobre
Lo sci di fondo del presente e del passato nelle Valli di Fiemme e Fassa

La Marcialonga è storia e tradizione dello sci di fondo, e non solo italiano. E di “Story” si parla ormai da 10 anni, con l’evento di una vigilia della Marcialonga delle Valli di Fiemme e di Fassa sempre vivace.
Mancano poco più di tre mesi alla Marcialonga Story del 29 gennaio, che apre le iscrizioni per scrivere il decimo capitolo. La Marcialonga Story è nata nel 2013 come ‘limited edition’ per festeggiare il quarantennale della storica granfondo invernale, ma divenendo in breve tempo un appuntamento irrinunciabile per tanti nostalgici e pure per comuni fondisti ed è stata fin da subito caccia a sci, attrezzatura e abbigliamento d’epoca, costituendo addirittura un registro per sci storici.
Nel 2022 la ‘Story’ spegnerà le dieci candeline e per l’occasione il comitato organizzatore della Marcialonga riserverà alcune sorprese, celebrando al meglio la singola manifestazione e tutto lo sci di fondo, del presente e del passato.
Il mondo degli sci stretti vivrà un vero e proprio tuffo nel retrò, con i volti increduli degli spettatori ad assistere alle imprese di sciatori con sci in legno, scarpe di cuoio con puntale quadrato e racchette di bambù, rigorosamente ante 1976.
Le iscrizioni scatteranno il prossimo venerdì 29 ottobre con la quota di 30 Euro (fino al 31 dicembre) che comprende pettorale, cartellino da timbrare lungo il percorso, diploma, gadget, trasporto indumenti, ristori, bus navetta dopo l’arrivo, mentre l’ultimo mese la quota subirà un aumento. Uno sconto di 5 euro sarà applicato agli iscritti ad uno degli altri eventi targati Marcialonga e agli over 60.
Per tutti coloro che intendono partecipare ma non riescono a trovare l’attrezzatura “vintage” è attivo un servizio noleggio su prenotazione, ovviamente a seconda della disponibilità.
Anche per il 2022 è aperta l’iscrizione al registro degli sci d’epoca, la preziosa raccolta delle attrezzature originali certificate da appositi esperti che attualmente raccoglie oltre 700 esemplari.
Il programma della Marcialonga Story vedrà la partenza dei ‘nostalgici’ dallo Stadio del Fondo di Lago di Tesero, location delle Olimpiadi 2026, alla volta di una suggestiva sfilata di 11 chilometri che terminerà nel cuore di Predazzo lungo il viale principale, dove i concorrenti, accolti calorosamente dal pubblico trentino, saranno festeggiati e premiati non per il tempo impiegato, ma per la qualità dei materiali e dell’abbigliamento.
Se non si conosce la storia non si conosce il presente e non s’impara nemmeno dal passato. Ebbene, per comprendere i progressi di una disciplina sportiva bisogna anche capire da dove questa sia partita, e la Marcialonga è di sicuro un caposaldo.
Chi desidera partecipare troverà tutte le informazioni on-line sul sito www.marcialonga.it

Livigno riscopre il lato selvaggio

Livigno riscopre il lato selvaggio

WILD SIDE

Un grande salto  nella montagna vergine di Livigno. Atleti provenienti da tutta Europa. Fotografi e filmers le cui immagini faranno il giro del mondo. Una situazione creata ad hoc per celebrare un inverno strepitoso, che ha visto l’apertura degli orizzonti grazie alle riscoperta del terreno backcountry.  

Sono i primissimi giorni di Aprile quando i gatti delle nevi di Carosello 3000 Livigno iniziano ad un accumulare neve per la costruzione di un grosso kicker (23 metri) in un ambiente inconsueto, lontano dalla scontata cornice dello snowpark, e proprio in fronte ad alle vette di nord-ovest, tra le più suggestive della località.

Pochi giorni e nell’area iniziano ad arrivare gruppi di giovani determinati nello sfruttare al massimo quello che questo scorcio di natura. In meno di un mese il  “Livigno Wild Side” (questo il nome del salto) vede passare i ragazzi di Apo Snow per la realizzazione delle immagini per la loro campagna pubblicitaria, l’importante produzione video Freeski-Crew per il video che sarà presentato al Festival IF3 di innsbruck dove già lo scorso anno sono usciti vincitori, e infine i riders e i filmers dello Swiss Freeski Team per girare un documentario che sarà presto trasmesso dalla televisione svizzera. Vedi album su Facebook.

Carosello 3000 Livigno ha a sua volta realizzato un video – The Wild Side –  dove l’action freestyle viene vista attraverso gli occhi di due personaggi con un background diametralmente opposto: Simone Salvatori, un ragazzo che da anni mette la sua passione nel far crescere le nuove pratiche dello sci, e Giorgio Cusini, un uomo che vive la montagna rimanendo fedele alle tradizioni e alle pratiche di un tempo. Un incrocio tra innovazione e tradizione che finisce per divenire l’anima della località.

“Il messaggio che vogliamo trasmettere con questo video” dice Camillo Bertolini, responsabile comunicazione di Carosello 3000 Livigno “è che la montagna trae la sua vitalità dall’interscambio tra tradizione e innovazione. Chi non guarda al futuro è destinato a sparire. Ma anche chi crede di costruire luna park luccicanti sulle vette, recidendo le proprie radici, finisce per proporre atmosfere senz’anima. Il mix tra continue novità e stretto legame con il territorio è ciò che fa di Livigno uno tra i Resort più felici. ”

Il nome Wild Side deriva invece dal fatto che durante quest’ultimo inverno, grazie all’apertura al freeride da parte del Comune di Livigno attraverso il progetto Livigno Feel the Powder, migliaia di appassionati si sono riversati nel backcountry di Carosello 3000 andando a riscoprire un lato selvaggio del territorio, e perché no anche dello spirito, che “all’epoca del proibizionismo” si era un po’ assopito. Per dare ancora più sfogo a questo sentimento di libertà si è voluto uscire dagli snowpark e portare in un’area vergine questa strepitosa session di sci e snowboard e freestyle.

I riders che hanno partecipato all’iniziativa del Wild Side sono Jonas Hunziker, Kai Mahler, Samuel Ortlieb, Vincent Schmid per Swiss Freeski; Marinus Höflinger, Pius Schneider, Florian Geyer, Julius Schneider, Christian Jenny, Torge Nagel, Marco Wynikal per la Freeski-Crew; Lauri Kivari, Joey Van Der Meer, Aljosa Krivec, Rowan Coultas, Marek Skala, e il rider locale Raffaele Cusini per Apo Snow.

Le immagini che vedete nel video pubblicato qui, ma anche quelle che vedrete presto in altri filmati sono di:  Nanglevideography, Filmagini Produzioni, Thomas Pacifico, Simone Salvatori, Bene Höflinger, Dominik Hartmann.

Il team di Carosello 3000 che ha lavorato alla costruzione del “Wild Side” è invece composto da Simone Salvatori (shaper), Gentian Goci (shaper), Ivan Cantoni (gattista), Dalibor Naumovski (gattista), Jonathan Bormolini (gattista)  e naturalmente da Giorgio Cusini (agricoltore e lift man).

L’area backcountry di Carosello 3000 Livigno vi dà invece appuntamento al prossimo inverno con anche la grande novità dell’European Freeride Festival.http://youtu.be/dUNHIDUQsdU

MONTECAMPIONE, CIASPOLATA al chiaro di LUNA

MONTECAMPIONE, CIASPOLATA al chiaro di LUNA

La Montecampione Ski Area, in collaborazione con il Consorzio, organizza sabato 15 marzo una Ciaspolata in notturna non competitiva aperta a tutti.

PROGRAMMA:

A partire dalle ore 17.30 consegna delle ciaspole e materiale.
Si parte dal Plan di Montecampione (1.800 m) alle ore 19.00 verso 2 possibili percorsi, uno blu di 3km e uno rosso di 7 km. All’arrivo buffet per tutti e tantissimi premi a estrazione.
Obbligo di lampada frontale.

Quota iscrizione € 10,00
Noleggio ciaspole € 5,00 (gradita preiscrizione)
INFO e PREISCRIZIONI
info@montecampioneskiarea.it
info@consorziomontecampione.it – 0364 560188 (10:00-12:00 15:00-18:00)

https://www.facebook.com/events/1424166037821664/

ciaspolata 15.03

Sulla neve per la Ricerca, Montecampione è ancora solidarietà

Sulla neve per la Ricerca, Montecampione è ancora solidarietà

Torna anche nel 2014 la giornata che unisce, in un abbraccio di solidarietà, Montecampione e la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica (FFC).

Il Consorzio di Montecampione, in collaborazione con la Montecampione Ski Area, organizza il 22 febbraio il quarto trofeo “Sulla neve per la Ricerca”, gara di slalom gigante aperta a tutti gli sciatori abbinata alla settima Edizione “Coppa Sorelle Fanchini – Memorial Claudia Fanchini”, come sempre madrine d’eccezione dell’evento.
Staff organizzativo della gara: Sci Club Rongai, in collaborazione con Sci Club 90Montecampione.

Il trofeo è solo uno dei momenti della giornata che, intesa come una grande festa solidale, coinvolge diverse realtà di Montecampione decise a contribuire fattivamente alla lotta contro la Fibrosi Cistica: la Baita dello Sciatore, il Ristorante Pub La Piazzetta, la Scuola Italiana Sci Fodestal, la Scuola Italiana Sci Montecampione, il fotografo Paolo Scarsi e l’Associazione Commercianti.
Per i più piccoli, presso la zona adibita ai banchetti dei volontari per la raccolta fondi e in concomitanza con la gara, Le Maggic di Brescia propone un divertente intrattenimento con animatore “trucca bimbi” e uno spettacolo di clown. E per i più grandi music by DJ NICO.
Nuovo sponsor della giornata è MyKase di Bergamo, innovativo marchio che realizza originali cover personalizzate per smartphone.

PROGRAMMA della GIORNATA:

Ore 14.00  Gara di sci presso la pista Pecca (salvo diversa decisione da parte degli organizzatori), music by DJ Nico e animazione per i più piccoli al condominio La Splaza.
Iscrizione alla gara aperta a tutti entro venerdì 21 Febbraio presso il Consorzio di Montecampione al costo di €13. Tel. 0364.560188info@consorziomontecampione.it

Ore 18.00 Premiazione e conferenza stampa al cinema teatro La Piazzetta in compagnia della famiglia Fanchini

Ore 20.30 Cena ufficiale alla Baita dello Sciatore (Località Secondino) e nei ristoranti solidali che aderiscono all’iniziativa.
Prenotazioni cena (costo €35 comprensivi di antipasto, primo, secondo e dolce): gabriele_sala@libero.it

– Ore 23.00 Brindisi in musica al Pub La Piazzetta

I fondi raccolti attraverso queste attività saranno devoluti per finanziare l’importante progetto di Ricerca FFC 14/2013 (www.fibrosicisticaricerca.it).

Per ulteriori informazioni: https://www.facebook.com/events/615643471824644/

Stampa

Ufficio stampa Montecampione Ski Area

www.montecampioneskiarea.it

i paraplegici sciano bene meglio di quelli normodotati

i paraplegici sciano bene meglio di quelli normodotati

“Scio anch’io”, l’importantissimo progetto regionale promosso da INAIL Lombardia e Promoserio propone un’iniziativa ludico-sportiva, volta a persone affette da disabilità.

Nello splendido contesto naturale della Presolana, alcuni gruppi di invalidi del lavoro, provenienti da tutte le province lombarde, potranno vivere un’esperienza emozionante: quella di sciare nei comprensori del Passo della Presolana/Monte Pora e di Colere 2200, grazie ad attrezzature specifiche e all’assistenza di maestri di sci specializzati.

Tra gli obiettivi di “Scio anch’io” la realizzazione di momenti di aggregazione tra invalidi del lavoro e l’apprendimento di tecniche di base per praticare in sicurezza l’attività sportiva sulla neve in funzione delle diverse situazioni di disabilità.

I corsi si tengono tra il 16 gennaio e il 4 febbraio e interessano tre gruppi per un totale di 30 persone con disabilità importanti, ospiti presso alcuni hotel prossimi alle piste e privi di barriere architettoniche.

 

In this Dec. 9, 2011, file photo, Grant Korgan zips up his parka while on his sit-ski before a training run at Smith Lake outside Fairbanks, Alaska.

Per informazioni lombardia@inail.it  www.inail.it/sala stampa