Tag: Alto Adige

ORTLER BIKE MARATHON: KEEP FIGHTING. È ORA DI MONTARE IN SELLA!

ORTLER BIKE MARATHON: KEEP FIGHTING. È ORA DI MONTARE IN SELLA!

Ortler Bike Marathon il 1° giugno a Glorenza in Alto Adige
Percorsi di 90 km e 3000 metri di dislivello e 51 km e 1600 metri di dislivello
Konny Looser parteciperà alla gara – iscritta anche l’altra atleta svizzera Esther Süss
Quote di 80 euro comprensive di sport bag oppure 65 euro senza pacco gara

Alla Ortler Bike Marathon del 1° giugno i preparativi sono in pieno svolgimento, la neve si sta sciogliendo e il caratteristico borgo altoatesino di Glorenza è ‘in fiore’, pronto ad accogliere il ‘furore agonistico’ dei bikers.
A questo punto della stagione gli atleti devono aver raggiunto una buona condizione fisica, anche perché i tracciati della Ortler Bike Marathon – marathon di 90 km e 3000 metri di dislivello e classic di 51 km e 1600 metri di dislivello – sono tanto affascinanti quanto impegnativi, e soprattutto il primo richiede preparazione, non può essere sottovalutato. Il comitato organizzatore tiene sempre aggiornati i propri aficionados, e le novità sono infatti presenti sia alla pagina Facebook che al sito web della manifestazione, potendo così scoprire tutte le news sui percorsi, le altimetrie, il cronometraggio, i dettagli sulle iscrizioni sino al pacco gara, composto da prodotti tipici della zona, pettorale con transponder, materiale di montaggio e informativo, voucher per “pasta party” inclusivo di bevanda e sport bag, se richiesta al momento dell’iscrizione. Già, perché da quest’anno alla Ortler Bike Marathon è possibile scegliere se usufruire o meno del gadget tecnico, saldando le quote di partecipazione di 80 euro comprensive di borsone sportivo firmato Ortler Bike Marathon, oppure di 65 euro senza pacco gara, entro il 28 maggio. Non va dimenticata nemmeno la possibilità di acquistare la splendida maglietta tecnica messa a disposizione da Bicycle Line SA con lo slogan “keep fighting”. Tra gli iscritti di prestigio – dopo le adesioni della toscana Maria Cristina Nisi e di Urs Huber – si registra la partecipazione del titolato biker svizzero Konny Looser, il quale dopo aver illustrato nel corso della serata di presentazione della Ortler Bike Marathon come si deve ‘muovere’ e comportare un atleta di mountain bike, non ha saputo resistere decidendo di salire in sella assieme ai propri ‘allievi’. Un po’ di Svizzera anche fra le donne, con la partecipazione della plurivincitrice e autentica protagonista delle passate edizioni Esther Süss – fan numero 1 della Ortler Bike Marathon – perché gli atleti oltre a gareggiarvi amano alla follia gli scenari e le chicche prelibate poste lungo gli itinerari di gara. Partecipare non è una scelta!

Info: www.ortler-bikemarathon.it

ATLETI SINGOLI E SQUADRE DELLA ‘ÖTZI’. OGGI 17 APRILE ULTIMO GIORNO PER ISCRIVERSI

ATLETI SINGOLI E SQUADRE DELLA ‘ÖTZI’. OGGI 17 APRILE ULTIMO GIORNO PER ISCRIVERSI

l 27 aprile 16.a edizione della Ötzi Alpin Marathon
Iscrizioni a 80 euro (singolo) e 185 euro (staffetta) ancora disponibili
Tre frazioni da completare fra MTB, corsa e scialpinismo
Partenza da Naturno in Alto Adige e arrivo dove fu ritrovata la Mummia del Similaun

Oggi – 17 aprile – è l’ultimo giorno disponibile per iscriversi alla Ötzi Alpin Marathon del 27 aprile! Appuntamento al quale mancano ormai solo una decina di giorni. Il formato della manifestazione prevede una sfida unica di mountain bike, corsa e scialpinismo, volta a completare le sedicesima edizione di un evento storico che partirà ancora una volta da Naturno – in Alto Adige – per raggiungere il ghiacciaio della Val Senales, luogo del ritrovamento della Mummia del Similaun. Al contest altoatesino è possibile partecipare in singolo o in squadre, percorrendo oltre 40 chilometri complessivi o suddividendosi la fatica dedicandosi, in tre atleti, ad ogni singola frazione. Le quote per partecipare sono a disposizione per la giornata odierna alle cifre di 80 euro per i solitari e di 185 euro per i team. L’ASD Senales comunica infine che il caso limite di qualche concorrente che ritarderà nel comunicare la propria partecipazione sarà ammesso, soprattutto per quanto riguarda le squadre a causa della procedura più elaborata. In tal caso basterà contattare direttamente il comitato organizzatore, telefonicamente o via e-mail. Scendendo invece nei dettagli del percorso, al seguente link è spiegata nel dettaglio la nuova deviazione al Monte Sole del percorso in MTB: www.merano-suedtirol.it/it/oetzi-alpin-marathon.html.

Per info ed iscrizioni: www.oetzi-alpin-marathon.com e info@oetzi-alpin-marathon.com

1 MESE AL TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO. ANCHE LUCA FACCHINETTI NEL PARTERRE D’ÉLITE

1 MESE AL TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO. ANCHE LUCA FACCHINETTI NEL PARTERRE D’ÉLITE

Triathlon del Lago di Caldaro l’11 maggio in Alto Adige
L’azzurro – campione italiano assoluto 2016 – iscritto alla 31.a edizione
1.5 km di nuoto, 40 km in bici e 10 km di corsa in ‘formato olimpico’
Iscrizioni a 70 euro entro il 2 maggio – 100 euro per squadra per il contest in pedalò

Un campione italiano assoluto alla trentunesima edizione del Triathlon del Lago di Caldaro, prevista per l’11 maggio in Alto Adige. Luca Facchinetti, trentenne classe 1988 di Cervia, venne infatti eletto Campione Italiano Assoluto di triathlon nel 2016, mentre gli sfuggì per un battito di ciglia la qualifica alle Olimpiadi di Rio dove si presentò nelle vesti di commentatore tecnico negli studi RAI.
Professionista dal 2010, è stato capace di ottenere anche uno splendido sesto posto in Coppa del Mondo in occasione della tappa messicana di Huatulco. Campione italiano 2017 e 2018 nella Mixed Relay e medaglia di bronzo ai campionati italiani individuali di triathlon olimpico, un’altra prova “olimpica” spetta allo specialista romagnolo, quella che si svolgerà nei pressi del Lago di Caldaro, bacino lacustre balneabile più caldo dell’arco alpino e che per questo permette che l’omonimo Triathlon si svolga come appuntamento d’apertura dell’intera stagione agonistica. “Facco” ha iniziato dedicandosi al nuoto sin dal 2006, cominciando poi ad approcciarsi gradualmente allo sport delle tre discipline, facendo conquiste prima nella categoria junior e poi nella nazionale under 23, assieme alla quale partecipò a due Campionati Europei e ad un Campionato del Mondo classificandosi in diciassettesima posizione. Il sogno olimpico non è tuttavia sfumato, e l’impegno è quello di prepararsi al meglio per raggiungere finalmente l’obiettivo dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Oltre a Facchinetti, ad un mese dal via 200 atleti tra i quali svettano Thomas Steger, Lisa-Maria Dornauer e Philipp Mock hanno già confermato la propria adesione al Triathlon Internazionale del Lago di Caldaro. Le iscrizioni sono aperte alla cifra di 70 euro entro il 2 maggio e porteranno gli sfidanti ad affrontare 1.5 km di frazione natatoria all’interno del Lago di Caldaro, 40 km in bicicletta e 10 km di corsa.
Il team organizzatore capitanato dal presidente Werner Maier aspetta i concorrenti ricordando anche la sfida di beneficenza che vedrà quattro protagonisti per… pedalò sfidarsi in favore dell’associazione Südtiroler Sporthilfe (100 euro per squadra la quota di partecipazione).

Info: www.kalterersee-triathlon.com

CINQUE LOCALITÀ UN UNICO OBIETTIVO. DOLOMITI SUPERBIKE ORGOGLIO PUSTERESE

CINQUE LOCALITÀ UN UNICO OBIETTIVO. DOLOMITI SUPERBIKE ORGOGLIO PUSTERESE

Il 13 luglio 25.a edizione della Südtirol Dolomiti Superbike
Circa 3.000 bikers iscritti, quota ad 80 euro fino a 4.000 atleti
Da Villabassa percorsi di 113 e 60 km e Junior Trophy per i giovani
Al sito web delle manifestazione è possibile consultare il merchandising

La Südtirol Dolomiti Superbike – di scena il 13 luglio in Alto Adige con la 25.a edizione – è considerata una delle gare di mountain bike più spettacolari e ardite d’Europa, dura, avvincente, suggestiva, ingredienti che portano bikers da tutto il mondo a parteciparvi. Villabassa è la culla del turismo della Val Pusteria, e teatro immacolato di una delle più importanti gare di MTB a livello internazionale; l’Alto Adige si trasforma così per un giorno nel paradiso delle ruote grasse, dove i migliori interpreti del pianeta s’incontrano per vivere la gara, vincerla e scambiarsi consigli. Il comitato organizzatore aspetta gli appassionati anche in questa stagione, ricordando la quota d’iscrizione di 80 euro valida fino al raggiungimento del concorrente numero 4.000, e ne mancano circa 1.000 all’appello. Villabassa, Sesto, Braies, San Candido e Dobbiaco le località attraversate dalla Südtirol Dolomiti Superbike, scattando dalla prima per immergersi tra i boschi, gli sterrati, i single track e gli scenari unici al mondo dell’Alto Adige nel mese estivo. I percorsi vengono scelti dagli atleti top class, ma anche da innumerevoli sportivi che considerano l’appuntamento altoatesino come contest immancabile della propria agenda sportiva. 113 km e 3.357 metri di dislivello il percorso principale, 60 km con un dislivello di 1.785 metri il secondo tracciato, altrettanto impegnativo, con il comitato diretto da Kurt Ploner a studiare passo dopo passo l’itinerario di gara affinché sia perfetto per esaltarne la tecnicità e per mettere in risalto la bellezza del territorio. Al resto ci penseranno i numerosi volontari che lo presidieranno nella giornata clou, il cui lavoro è indispensabile ed encomiabile. I mini atleti dello Junior Trophy verranno invece suddivisi all’interno di simpatiche categorie e completeranno l’opera, dove anche in questo caso il mantra sarà divertirsi. “Partecipare è tutto, ma anche farsi vedere è importante!”, afferma il C.O., proponendo anche una sezione all’interno del sito web della gara con svariati articoli di merchandising, quali magliette, guanti, bandane, manicotti, gilet, pantaloncini da bici, fascette e molto altro, tutto in uno stile inconfondibile e di eccellente qualità. A circa 100 giorni dal via occorre – per chi ancora non fosse sceso in campo – sfoderare la propria bicicletta e iniziare ad allenarsi… il countdown che porterà alla prova cult della stagione è già iniziato. La Südtirol Dolomiti Superbike è all’orizzonte.

Info: www.dolomitisuperbike.com/it

“7 BELLO” DELLA MEZZA MARATONA. ALPE DI SIUSI WEEK FRA TRAINING CAMP E PACCHETTI

“7 BELLO” DELLA MEZZA MARATONA. ALPE DI SIUSI WEEK FRA TRAINING CAMP E PACCHETTI

7.a Mezza Maratona Alpe di Siusi il 7 luglio a Compatsch
Iscrizioni al “Green Event” a 40 euro entro il 23 giugno
Miriade di iniziative in Alto Adige nella settimana di avvicinamento
A disposizione pacchetti vacanza con 7 pernottamenti

La Mezza Maratona Alpe di Siusi avrà luogo il 7 luglio a Compatsch, in Alto Adige, ma oltre all’appuntamento principale anche la vigilia e la settimana di avvicinamento saranno tutte da vivere, all’insegna del relax e della pratica sportiva. Il “Green Event”, organizzato dagli staff competenti di Alpe di Siusi Marketing e dell’associazione sportiva dilettantistica L.G. Schlern Raiffeisen, concede a tutti gli appassionati di corsa un percorso di 21 km e 601 metri di dislivello, ricordando che per iscriversi bisognerà saldare la quota di 40 euro entro il 23 giugno. E per arrivare in perfetta forma all’appuntamento clou l’Alpe di Siusi offre anche un camp di allenamento da non perdere. Una settimana di preparazione – dal 1° al 7° luglio – assieme agli esperti Egon Zuggal, direttore dei gruppi sportivi, atleta outdoor, functional fitness trainer e guida di mountain-bike, e Rudi Brunner, allenatore specializzato in sport di resistenza e diagnostica delle performance, con un programma all’insegna della corsa e del divertimento, culminante con la ciliegina sulla torta: la Mezza Maratona Alpe di Siusi del 7 luglio. All’interno della settimana anche curiosi appuntamenti quali analisi ortopedica del piede, yoga per podisti, corse mattutine e serali, prove del percorso e molto altro ancora. Ci si può iscrivere sia all’intero pacchetto settimanale, sia ai singoli eventi se si preferisce una settimana più in libertà. Nel dettaglio delle singole giornate, lunedì a Castelrotto vi sarà l’analisi ortopedica del piede con l’esperto ad offrire anche consigli individuali per l’acquisto di calzature adeguate, e a seguire corsa al chiar di luna con cena tradizionale altoatesina in malga. Martedì functional fitness per podisti, ABC della corsa, training della coordinazione e tecnica di corsa a Fiè allo Sciliar, allenamento di base e Yoga per podisti, concentrandosi sulla respirazione, lo stretching muscolare, la costruzione muscolare e la rigenerazione. Mercoledì corsa mattutina e prima colazione alla Veduta del Re, balance drink e picnic alla loggia affacciata su un magnifico panorama all’interno del bosco di Laranza. Giovedì prova tecnica del percorso della Mezza Maratona suddivisa in due sessioni di allenamento, così come venerdì, prima della pausa del sabato con consegna pettorali, cui seguirà lo start della settima edizione nella giornata di domenica alle ore 10. Dal piacere di fare attività sportiva, alla possibilità di abbinare divertimento e delizie culinarie, l’Alpe di Siusi Running Week include 7 pernottamenti con domenica 30 giugno come giorno d’arrivo, partecipazione al programma “Alpe di Siusi Training Camp”, quota d’iscrizione per la Mezza Maratona Alpe di Siusi & pacco gara, Combi Card 7 (utilizzo della Cabinovia Alpe di Siusi e dei pullman dell’area vacanze Alpe di Siusi per 7 giorni) e Seiser Alm Headband.

Per info ed iscrizioni: http://running.seiseralm.it e www.running.seiseralm.it/trainingcamp

ÖTZI ALPIN MARATHON ALL’ORIZZONTE: CAPPELLINO OMAGGIO A TUTTI I PARTECIPANTI

ÖTZI ALPIN MARATHON ALL’ORIZZONTE: CAPPELLINO OMAGGIO A TUTTI I PARTECIPANTI

Il 27 aprile 16.a edizione della Ötzi Alpin Marathon
Partenza da Naturno in Alto Adige e arrivo sul ghiacciaio della Val Senales
42.2 km in singolo o in staffetta con 24.2 km (MTB), 11.3 km (corsa) e 6.7 km (skialp)
Iscrizioni a 80 euro (singolo) e 185 euro (staffetta)

Ötzi Alpin Marathon in avvicinamento, una delle sfide più competitive e complesse dell’arco alpino si palesa all’orizzonte in vista della sedicesima edizione targata 27 aprile.
42.2 km e 3266 metri di dislivello da completare anche in staffetta tra mountain bike, corsa e scialpinismo. E in quest’ultimo caso i concorrenti provenienti da ogni parte del mondo potranno fare un po’ per ciascuno, ma bisognerà essere comunque ben allenati per potersi concentrare sulle frazioni di 24.2 km e 1.538 metri di dislivello partendo in bicicletta da Naturno, proseguendo con il tratto podistico di 11.3 km e 495 metri di dislivello e chiudendo con l’ultima scalata di 6.7 km di scialpinismo fino a raggiungere quota 3.212 metri sullo spettacolare ghiacciaio della Val Senales, in Alto Adige. Atleti di prestigio hanno già confermato la propria adesione all’evento, il tempo è tuttavia amico dei triatleti che si devono ancora iscrivere, potendo ancora saldare le quote d’iscrizione di 80 euro oppure di 185 euro per la staffetta, e ricevendo dal comitato organizzatore anche un cappellino in omaggio a ricordo dell’evento.
La particolarità della manifestazione sta nello scattare da 550 metri d’altitudine dove tutto è in piena fioritura, sino a giungere ad un’altezza di oltre 3200 metri sopra il livello del mare.
120 “solitari”, 30 staffette, 7 nazioni, i temerari sono già molti e tra di essi Anna Pircher cercherà di agguantare il quinto successo personale alla manifestazione. Assieme alla forte altoatesina ci sarà anche Roland Osele, uno dei due atleti ad aver partecipato a tutte le edizioni finora disputate. Quest’ultimo si è portato a casa la Ötzi Alpin Marathon già in due occasioni (compresa la prima edizione) ma quest’anno parteciperà per la prima volta con una squadra in staffetta, il Team “Fuoco” sarà dunque temibile e così composto: Roland Osele (MTB), Reinhard Pixner (corsa) e Georg Paris (scialpinismo).
Al sito web della manifestazione anche una sezione relativa al dove poter pernottare, con alloggi disponibili in Val Senales e a Naturno.

Per info ed iscrizioni: www.oetzi-alpin-marathon.com e info@oetzi-alpin-marathon.com

ORTLER BIKE MARATHON: SCATTA IL COUNTDOWN. KONNY LOOSER INDICA LA VIA AI BIKERS VENOSTANI

ORTLER BIKE MARATHON: SCATTA IL COUNTDOWN. KONNY LOOSER INDICA LA VIA AI BIKERS VENOSTANI

Ortler Bike Marathon il 1° giugno a Glorenza in Alto Adige
Al Castello di Coldrano in Val Venosta presentata la quinta edizione
Buon numero di iscritti durante la serata che vedeva ospite d’onore Konny Looser
Quote di partecipazione di 80 euro oppure 65 euro senza pacco gara

Il Castello medievale di Coldrano, curata residenza nobiliare e centro culturale dell’Alto Adige occidentale, nel comune mercato di Laces in Val Venosta, ha ospitato la serata di presentazione della Ortler Bike Marathon, in programma il 1° giugno a Glorenza. La sfida di mountain bike fra le più amate del nord Italia – giunta a festeggiare la quinta edizione – si è così presentata in grande stile, in compagnia del biker svizzero Konny Looser quale ospite d’onore. Una serata ricca di spunti interessanti e con una sala gremita, che prevedeva anche la possibilità di iscriversi sfruttando le quote agevolate di 70 euro o 55 euro senza pacco gara. Ebbene la risposta è stata molto positiva e il comitato si è potuto concentrare sulle novità della quinta edizione, narrando nel dettaglio i meravigliosi percorsi di 90 km e 3000 metri di dislivello (marathon) e di 51 km e 1600 metri di dislivello (classic), fra altre interessanti attrattive come l’abbazia di Monte Maria, Castel Coira e gli spunti scenografici concessi dal passaggio nei pressi del campanile sommerso del Lago di Resia e al Lago di San Valentino. Senza dimenticare la tecnicità e la competitività insite nell’evento, fra salite imperiose e discese a perdifiato che ne fanno una prova impegnativa da affrontare quanto bella da vivere. Il tracciato ridotto permetterà invece – sempre con un discreto allenamento – di godersi la contesa con maggior tranquillità.
Konny Looser ha poi intrattenuto per circa un’ora gli appassionati di ruote grasse, narrando le avventure e disavventure capitategli in gara, come si allena un atleta professionista, come si nutre e si comporta durante le pause. Gli ospiti si sono poi immedesimati nella parte, facendo domande dettagliate e discutendo sulla mountain bike attuale e sul futuro della disciplina. La stagione è aperta e con essa gli allenamenti degli atleti, la Ortler Bike Marathon richiede infatti preparazione e, passo dopo passo, con lo sciogliersi della neve si potrà testare interamente il percorso. Iscrizioni ad 80 euro comprensive di borsone sportivo firmato Ortler Bike Marathon, oppure a 65 euro senza pacco gara, entro il 28 maggio (dopo il 24 pagamento possibile solo con carta di credito, il 31 maggio e il 1° giugno in loco con pagamento in contanti); un tuffo nel magico mondo delle ruote grasse e della Val Venosta, a circa due mesi dal ‘bang’.

Info: www.ortler-bikemarathon.it

TRIATHLON NUMERO 31 IN ALTO ADIGE. LAGO DI CALDARO TRA DISTANZE OLIMPICHE E PEDALÒ

TRIATHLON NUMERO 31 IN ALTO ADIGE. LAGO DI CALDARO TRA DISTANZE OLIMPICHE E PEDALÒ

Triathlon del Lago di Caldaro l’11 maggio in Alto Adige
Il germanico Philipp Mock iscritto alla 31.a edizione
1.5 km di nuoto, 40 km in bici e 10 km di corsa, il triathlon è olimpico
Quota di partecipazione a 70 euro entro il 2 maggio

Dopo la coppia d’oro del triathlon composta da Thomas Steger e Lisa-Maria Dornauer, anche il tedesco Philipp Mock ha posto il proprio sigillo sulla prossima edizione del Triathlon del Lago di Caldaro, pronto a festeggiare la 31.a edizione l’11 maggio in Alto Adige con i consueti importanti premi ai vincitori.
L’evento è uno dei preferiti tra gli stranieri, ma nella scorsa edizione salì sul podio il trittico italiano composto da Andrea Secchiero davanti a Franco Pesavento e Jacopo Butturini. Medesimo discorso al femminile, dove si impose la brava Federica Parodi su Bianca Seregni e Giulia Bedorin.
1.5 km di nuoto indossando la muta nel più caldo lago balneabile delle Alpi, proseguendo con 40 km in bicicletta tra i vigneti e frutteti della rigogliosa primavera e concludendo con 10 km di corsa prima di rifiatare sul traguardo. Distanze definite ‘olimpiche’ e rispettate dall’Associazione Sportiva di Caldaro – sezione Triathlon e dall’Associazione Turistica locale, i quali organizzano anche una curiosa attività di contorno che avrà luogo nella giornata precedente, ovverosia una gara internazionale di pedalò, parte del programma preliminare. Quattro passeggeri saliranno sul natante a propulsione muscolare umana ideato da Georges-Henri Canton e Jean-Eugène Canton, siano essi componenti di aziende, società, scuole o amici, e si sfideranno per passare alle fasi successive e alla conseguente finale. Il comitato organizzatore registra già una buona affluenza per quanto riguarda questa originale iniziativa, anche perché il ricavato andrà a favore dell’associazione Südtiroler Sporthilfe, mentre per essere fra i protagonisti del Triathlon del Lago di Caldaro basterà iscriversi saldando la quota di 70 euro entro il 2 maggio. Uno dei primi appuntamenti annuali con la disciplina si svolgerà dunque a Caldaro sulla Strada del Vino, comune mercato dal 1657, e questa è una curiosità, uno status che ora ha mantenuto valore puramente onorifico.

Info: www.kalterersee-triathlon.com

DOLOMITES SASLONG TRA LE DOLOMITI UNESCO. ALL’ASSALTO DEI 300 PETTORALI RIMANENTI

DOLOMITES SASLONG TRA LE DOLOMITI UNESCO. ALL’ASSALTO DEI 300 PETTORALI RIMANENTI

L’8 giugno 2.a Dolomites Saslong Half Marathon
Numero chiuso di 600 atleti, oltre metà pettorali già “prenotati”
21 chilometri e 900 metri di dislivello con start ed arrivo al Monte Pana
Iscrizioni alla quota agevolata di 40 euro entro il 30 aprile

Il Sassolungo è ancora innevato, ma la primavera è iniziata e dall’alto della propria magnificenza il massiccio dolomitico ricorda l’appuntamento con la seconda edizione della Dolomites Saslong Half Marathon, l’8 giugno al Monte Pana – Santa Cristina in Val Gardena. A pochi mesi dall’evento le iscrizioni procedono a spron battuto, oltre metà dei pettorali disponibili sono stati già assegnati, ma va ricordato che il numero chiuso di atleti è di 600, per cui è meglio non attendere troppo per iscriversi. Il comitato organizzatore non lascia nulla al caso, e per garantirsi uno dei circa 300 pettorali ancora a disposizione basterà saldare la quota ridotta di 40 euro entro il 30 aprile. La Dolomites Saslong è una gara unica all’interno del palcoscenico podistico nazionale che corre in montagna, 21 km e 900 metri di dislivello tutti da vivere, tecnici e divertenti, un bijou nel calendario dei corridori. La corsa in montagna è uno sforzo in più per chi è abituato ai terreni pianeggianti, muscolatura e sistema cardiovascolare vengono sollecitati intensamente, forza, resistenza e velocità ne traggono beneficio, per diversi gruppi muscolari è un ottimo allenamento, occorre solamente – afferma il preparato comitato ASV Gherdeina Runners – la consueta buona volontà di voler superare ostacoli maggiori, sé stessi e la propria preparazione. Per correre in montagna serve anche una buona tecnica e, come suggerisce il C.O., nel superamento delle salite è preferibile procedere a piccoli passi sull’avampiede, con il tronco leggermente flesso in avanti e le braccia oscillanti in modo naturale per favorire il movimento. I meno preparati potranno affrontare le erte più difficoltose con una camminata veloce anziché di corsa, risparmiando energia quando i tratti saranno più agevoli e quando occorrerà fare affidamento sui talloni per scendere, rollando i piedi fino alle dita e tenendo una posizione leggermente piegata sulle gambe, in modo da ammortizzare il carico con un effetto positivo sulle articolazioni. La Dolomites Saslong Half Marathon concede la possibilità di cimentarsi nella disciplina che si ama in uno scenario immacolato al cospetto del Sassolungo, dal quale la manifestazione prende il nome, e delle cime del Sella, dello Sciliar e dell’Alpe di Siusi.

SFIDE SOPRAFFINE SULL’ALPE DI SIUSI. MEZZA MARATONA PER DONNE CORAGGIOSE

SFIDE SOPRAFFINE SULL’ALPE DI SIUSI. MEZZA MARATONA PER DONNE CORAGGIOSE

7.a Mezza Maratona Alpe di Siusi il 7 luglio a Compatsch
Corsa di beneficenza in favore di Run For IOV (Istituto Oncologico Veneto)
Iscrizioni a 40 euro entro il 23 giugno – Già iscritti oltre 200 atleti su 700
Il “Green Event” riserva anche allettanti pacchetti vacanza e allenamenti ad hoc

La settima edizione della Mezza Maratona Alpe di Siusi avrà luogo a Compatsch in Alto Adige il 7 luglio, ma all’interno della stessa manifestazione che ad oggi ha superato quota 200 partecipanti – ricordando il numero chiuso di 700 atleti – ve n’è un’altra dall’importante significato: una corsa in staffetta per un progetto di beneficenza, il cui ricavato sarà donato all’organizzazione Run For IOV (Istituto Oncologico Veneto). La squadra verrà composta da pazienti ed ex pazienti oncologiche, personale medico e una operatrice dello IOV che dovranno percorrere 1 km ciascuno. Il progetto nasce su iniziativa di Sandra Callegarin, una paziente dell’Istituto Oncologico Veneto di Padova, accortasi di aver trovato nella corsa uno sprone e una cura, una fonte di energia per combattere e, una volta superata la malattia, decise di tradurla in una iniziativa per lanciare un messaggio di speranza e promuovere la raccolta di fondi per la ricerca sul cancro. Il progetto di vita di Sandra Callegarin proseguirà alla settima edizione della Mezza Maratona Alpe di Siusi, in una delle zone dolomitiche più interessanti per praticare sport e immergersi nella natura, regalandosi un’esperienza unica all’interno di un paesaggio alpino d’impareggiabile bellezza. Il “Green Event” certificato dalla Provincia Autonoma di Bolzano e organizzato da Alpe di Siusi Marketing e dall’associazione sportiva dilettantistica L.G. Schlern Raiffeisen, offre un percorso di 21 km e 601 metri di dislivello, ricordando che per iscriversi bisognerà saldare la quota di 40 euro entro il 23 giugno, completando l’abbinata “Ski & Run” per chi avesse disputato la Moonlight Classic di sci di fondo al chiar di luna. Una zona troppo bella per non essere vissuta appieno, per questo il comitato organizzatore riserva allettanti pacchetti vacanza con anche la possibilità di allenarsi in vista del contest del 7 luglio. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti per regalare una settima edizione da incorniciare a tutti gli appassionati di podismo all’aria aperta.

Per info ed iscrizioni: http://running.seiseralm.it