Welcome to Magazine Premium

You can change this text in the options panel in the admin

There are tons of ways to configure Magazine Premium... The possibilities are endless!

Member Login

Lost your password?

Bacher e Bridgman, firme di prestigio al ‘burn Vertical Tour’

24 marzo 2015
By

Mancava soltanto il sigillo finale e adesso è arrivato. Il ‘burn Vertical Tour 2015’ si è concluso alla grande nell’Alta Badia Snowpark  a Corvara, con un ultimo atto dall’altissimo tasso spettacolare, un Contest di Slopestyle che ancora una volta ha messo in luce i grandissimi talenti italiani della disciplina confermando anche l’alto livello raggiunto dai nostri atleti.
I due podi parlano chiaro: nello Sci ancora una volta il migliore è stato il giovane azzurro e trentino doc Andreas Bacher che come sette giorni prima, nel penultimo Contest al Passo del Tonale, ha avuto la meglio su un atleta esperto come Stefan Schenk mentre il gradino più basso del podio è stato occupato da un’altra vecchia conoscenza del Tour (nonostante la giovane età), Denis Battisti. Altrettanto emozionante la gara dello Snowboard che ha registrato il successo dell’atleta azzurro DV3_5556, a precedere Mauro Bisol e Benno Planck.
Tutti loro, così come gli altri protagonisti di questa cavalcata vincente che è stato per tre mesi il ‘burn Vertical Tour 2015’ sono stati premiati all’interno del grande  Vertical Village in Zona Boè a  Corvara in Alta Badia/, teatro della tappa finale. Al centro del programma ancora una volta il title sponsor del Tour, l’energy drink di The Coca-Cola Company, che ama lo sport e stare in mezzo al pubblico, divertendo ed emozionando. È stato anche protagonista delle ‘burn Vertical Nights’, serate evento nelle quali grazie alle hostess dello staff  in abbinamento con i locali più alla moda hanno fatto vivere un’esperienza unica, come successo in Alta Badia.
Solo uno dei moltissimi appuntamenti proposti dal ‘’burn Vertical Tour 2015’ e dai suoi partner. Ci sono stati gli après-ski originalissimi, al ritmo di Birra Nastro Azzurro. C’è stata UniCredit che ha presentato Subito Banca Store l’iniziativa tramite la quale la banca offre ai propri Clienti la possibilità di acquistare prodotti in partnership con brand prestigiosi. Ci sono state le prove tecniche delle auto della nuova gamma Volvo con test drive gratuiti specifici. Gratuiti, come le prove tecniche degli sci marchiati Elan, storica Casa che equipaggia in Coppa del Mondo di Sci Alpino atleti come Massimiliano Blardone, Sarah Pardeller e Nicole Agnelli.
E ancora, Entremont che ha offerto una pausa gustosa con l’Emmental dal sapore originale anche perfetto per gli aperitivi o il formaggio Raclette, fondente e saporito, accompagnati dai prodotti del Salumificio Raspini. Partner che hanno consolidato nel tempo il loro rapporto con l’organizzazione del ‘Vertical Tour’, così come Ricola che ancora una volta ha portato in giro per l’Italia le sue tisane e caramelle che sono state gettonatissime presso il pubblico.  Ma il ‘burn Vertical Tour 2015’ non sarebbe stato lo stesso senza Eider e i suoi capi della linea Crossover che ha vestito tutto lo staff.
Un prezioso contributo al ‘burn Vertical Tour 2015’ è stato offerto dal quotidiano ‘Tuttosport’  e dal mensile di settore ‘Pointbreak’ che hanno accompagnato l’avventura seguendola passo dopo passo insieme a dovesciare.it, portale che presenta i più completi bollettini neve.
In Alta Badia  è calato il sipario, in attesa di mettere in cantiere la prossima edizione come conferma Flavio Gallarato, il capo dell’organizzazione curata dalla società torinese Event’s Way: «Ancora una volta la nostra scommessa si è rivelata vincente, segno che negli anni abbiamo saputo seminare bene e creare consenso in primis nel pubblico che anche in questa edizione fortunatamente non è mai mancato. Voglio ringraziare gli atleti che ci permettono di offrire sempre uno spettacolo unico, oltre che le amministrazioni locali e i partner che hanno sposato con entusiasmo la filosofia del Tour. Senza di loro tutto questo non sarebbe possibile. E se i riscontri sono questi, ripartire ogni volta diventa più facile».

Tags: , , ,



Articoli con foto