Tag: triathlon lago di caldaro

1 MESE AL TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO. ANCHE LUCA FACCHINETTI NEL PARTERRE D’ÉLITE

1 MESE AL TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO. ANCHE LUCA FACCHINETTI NEL PARTERRE D’ÉLITE

Triathlon del Lago di Caldaro l’11 maggio in Alto Adige
L’azzurro – campione italiano assoluto 2016 – iscritto alla 31.a edizione
1.5 km di nuoto, 40 km in bici e 10 km di corsa in ‘formato olimpico’
Iscrizioni a 70 euro entro il 2 maggio – 100 euro per squadra per il contest in pedalò

Un campione italiano assoluto alla trentunesima edizione del Triathlon del Lago di Caldaro, prevista per l’11 maggio in Alto Adige. Luca Facchinetti, trentenne classe 1988 di Cervia, venne infatti eletto Campione Italiano Assoluto di triathlon nel 2016, mentre gli sfuggì per un battito di ciglia la qualifica alle Olimpiadi di Rio dove si presentò nelle vesti di commentatore tecnico negli studi RAI.
Professionista dal 2010, è stato capace di ottenere anche uno splendido sesto posto in Coppa del Mondo in occasione della tappa messicana di Huatulco. Campione italiano 2017 e 2018 nella Mixed Relay e medaglia di bronzo ai campionati italiani individuali di triathlon olimpico, un’altra prova “olimpica” spetta allo specialista romagnolo, quella che si svolgerà nei pressi del Lago di Caldaro, bacino lacustre balneabile più caldo dell’arco alpino e che per questo permette che l’omonimo Triathlon si svolga come appuntamento d’apertura dell’intera stagione agonistica. “Facco” ha iniziato dedicandosi al nuoto sin dal 2006, cominciando poi ad approcciarsi gradualmente allo sport delle tre discipline, facendo conquiste prima nella categoria junior e poi nella nazionale under 23, assieme alla quale partecipò a due Campionati Europei e ad un Campionato del Mondo classificandosi in diciassettesima posizione. Il sogno olimpico non è tuttavia sfumato, e l’impegno è quello di prepararsi al meglio per raggiungere finalmente l’obiettivo dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Oltre a Facchinetti, ad un mese dal via 200 atleti tra i quali svettano Thomas Steger, Lisa-Maria Dornauer e Philipp Mock hanno già confermato la propria adesione al Triathlon Internazionale del Lago di Caldaro. Le iscrizioni sono aperte alla cifra di 70 euro entro il 2 maggio e porteranno gli sfidanti ad affrontare 1.5 km di frazione natatoria all’interno del Lago di Caldaro, 40 km in bicicletta e 10 km di corsa.
Il team organizzatore capitanato dal presidente Werner Maier aspetta i concorrenti ricordando anche la sfida di beneficenza che vedrà quattro protagonisti per… pedalò sfidarsi in favore dell’associazione Südtiroler Sporthilfe (100 euro per squadra la quota di partecipazione).

Info: www.kalterersee-triathlon.com

TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO SHOW. DAL BACINO LACUSTRE ALLA… STRADA DEL VINO

TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO SHOW. DAL BACINO LACUSTRE ALLA… STRADA DEL VINO

31° Triathlon del Lago di Caldaro l’11 maggio in Alto Adige

Organizzazione affidata all’Associazione Sportiva di Caldaro

Iscrizioni da non perdere a 70 euro entro il 2 maggio

100 euro per le squadre su pedalò nell’iniziativa del 10 maggio

Il Triathlon del Lago di Caldaro dell’11 maggio è incastonato in un territorio magnifico per praticare attività sportiva. A sud dell’Alto Adige si trova infatti il lago balneabile più caldo delle Alpi, considerando che d’estate raggiunge addirittura i 28 gradi, e per questo i triatleti possono tuffarcisi già nel mese di maggio (la muta è comunque richiesta) per dar vita a una prova sentitissima che si disputa lungo distanze olimpiche: 1.5 km di nuoto, 40 km in bicicletta e 10 km di corsa verso il traguardo.

La bellezza del lago con i paesi di Caldaro e Termeno incanta, e trasforma i suoi dintorni in un itinerario unico… da percorrersi lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige. Il lago è alimentato da alcune sorgenti subacquee e dal Rio dei Prati, l’affluente più importante, oltre ad essere frequentato da numerosi uccelli migratori e “residenti”. La stagione balneare – tra inizio maggio e settembre – attira anche appassionati di sport acquatici, e a dare il là al ciclo sportivo nei mesi più caldi ci penserà proprio questo spettacolare e storico triathlon, giunto a festeggiare la trentunesima edizione.

L’Associazione Sportiva di Caldaro – sezione Triathlon e l’Associazione Turistica locale gestiscono l’organizzazione dell’evento, attirando i curiosi anche nella giornata precedente con una gara internazionale di pedalò inserita nel programma preliminare. Alla tariffa di 100 euro quattro passeggeri del pedalò potranno divertirsi ed aiutare il prossimo, ricordando che il ricavato netto del contest verrà devoluto alla Südtiroler Sporthilfe. 70 euro invece entro il 2 maggio per partecipare alla prova regina, con la possibilità di conquistarsi premi importanti sia per quanto riguarda i titoli di categoria che quelli individuali. Il primo classificato riceverà 900 euro, e via a scendere con 600 euro al secondo classificato, 500 al terzo, 400 al quarto, 200 al quinto e 100 euro al sesto. Medesimi premi in denaro anche per le donne, sempre presenti in buon numero nella gara che esalta il bacino lacustre altoatesino. Ogni concorrente riceverà infine una medaglia di partecipazione.

Info: www.kalterersee-triathlon.com

MEDAGLIA PER I FINISHER DEL TRIATHLON DI CALDARO

MEDAGLIA PER I FINISHER DEL TRIATHLON DI CALDARO

CORSA SUI TACCHI APERTA ANCHE AGLI UOMINI!

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
60 metri di “High Heel Run” il 4 maggio
“Slackline Contest” e “Welcome Party” di contorno
Tariffe agevolate in scadenza il 24 aprile

Ad attendere i triatleti il prossimo 5 maggio, impegnati nell’affrontare le frazioni di nuoto, bicicletta e corsa del Triathlon del Lago di Caldaro (BZ), ci sarà una medaglia finisher per tutti coloro i quali avranno portato a termine la contesa incarnando alla perfezione lo spirito di una gara storica che quest’anno festeggerà un sontuoso trentennale. Non un riconoscimento qualsiasi, poiché la medaglia verrà prodotta dall’azienda bolzanina Inter-Pietre Sparber, specialista nella lavorazione di pietre naturali.
Le distanze olimpiche di 1.5 km (nuoto), 40 km (bici) e 10 km (corsa) sono a disposizione di tutti gli appassionati che costantemente si allenano per coniugare al meglio queste tre discipline racchiudendole in una soltanto, ma chi vorrà assicurarsi un pettorale a quote agevolate dovrà affrettarsi, le partecipazioni a 65 euro sono in scadenza il 24 aprile.
La manifestazione gravita attorno al Lago di Caldaro, uno dei luoghi più caratteristici di tutto l’Alto Adige, ma a far divertire atleti e famiglie ci saranno anche numerose iniziative di contorno, a cominciare dall’High Heel Run, una simpatica corsa sui tacchi a spillo. Questa curiosa trovata si svolgerà la serata precedente nell’ambito del Welcome Party altoatesino ed avrà luogo presso la passeggiata lungo-lago. 60 metri di corsa a perdifiato sui tacchi (altezza minima 7 cm – larghezza massima 1.5 cm), una gara la cui partecipazione è aperta anche… agli uomini! Donne e uomini partiranno in diversi gruppi, con i migliori ad accedere al round successivo.
Il programma di contorno prevede dunque l’High Heel Run anticipata dagli “Slackline Contest” in equilibrio sulla fune, lunedì 30 aprile e martedì 1° maggio.
Venerdì 4 maggio invece, ad anticipare la corsa sui tacchi ci sarà il Welcome Party per gli atleti del Triathlon del Lago di Caldaro alla “Cantina Kettmeir”, un “cin cin” per partire al meglio.
La primavera è finalmente uscita allo scoperto, ed è già ora di indossare la muta…
Info: www.kalterersee-triathlon.com

TRIATHLON LAGO DI CALDARO: 30 ANNI DI VINCITORI E QUOTE IN SCADENZA

TRIATHLON LAGO DI CALDARO: 30 ANNI DI VINCITORI E QUOTE IN SCADENZA

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
Tariffe agevolate in scadenza il 24 aprile

La prima edizione del Triathlon Lago di Caldaro ebbe luogo nel lontano 1989… e il prossimo 5 maggio la manifestazione altoatesina si appresta a festeggiare il trentesimo anniversario di una lunga narrazione, ancora una volta offrendo una gara scoppiettante da disputarsi su distanze olimpiche (1.5 km nuoto, 40 km bici, 10 km corsa) con le quote di 65 euro in scadenza il 24 aprile.
La prima vittoria andò ad un concorrente tedesco, Hermann Kramer, mentre tra le donne si impose Carla Gambarino che poi fece il bis nell’annata successiva, un altro successo straniero al maschile con l’austriaco Gernot Winkler, all’insegna di una competizione che fin dai primi anni ha saputo raccogliere una folta partecipazione straniera. Austria al femminile nel 1991 grazie a Monika Feuersinger, con Andrea Lombardozzi a conquistare il primo titolo nostrano ripetendosi anche alla quarta edizione, mentre la germanica Brigitte Scheithauer fu la migliore al femminile. 1993 avaro di soddisfazioni per i “nostri”, vittorie infatti dell’austriaco Herbert Forster e nuovamente della tedesca Brigitte Scheithauer.
Riscossa azzurra alla sesta edizione per merito di Giampietro De Faveri e Manuela Janesi, con il primo a ripetersi 365 giorni dopo, assistendo ad un’altra conquista di Brigitte Scheithauer.
Sono molti i triatleti ad essere riusciti ad ottenere un prestigioso bis consecutivo, pochi invece hanno retto alla distanza, a dimostrazione della complessità, bellezza e livello di competitività del Triathlon Lago di Caldaro. Allo sloveno Damian Zepic e a Manuela Janesi l’ottava edizione, e quest’ultima ha replicato nel 1997 in compagnia del tedesco Uwe Widmann. Edizione 1998 ad una coppia italiana (Giampietro De Faveri, Astrid Perathoner), 1999 ad una tedesca (Daniel Unger, Anke Strömer).
La dodicesima edizione fu appannaggio di Daniele Fiorentini e dell’australiana Kate Allen, mentre nel 2001 vinse per la prima volta un atleta ungherese, Peter Hobor, in compagnia della solita Allen. Triathlon Lago di Caldaro sempre più internazionale nel 2002 con la vittoria dell’argentino Daniel Fontana, applausi invece a Daniela Locarno per le donne. Nel 2003 vinse un sudafricano, Claude Eksteen, accompagnato dalla nostra Edith Niederfriniger. Filotto del tedesco Christian Weimer nel 2004 e 2005 (Laura Giordano e la ceca Lenka Radova per le donne), avvicinandosi al ventennale con Andrea D’Aquino e Beatrice Lanza, poi Giampietro De Faveri e Mateja Simic. Altro binomio Germania-Austria alla ventesima edizione, con Christian Ritter e Renate Forstner, mentre l’ucraino Vladimir Polikarpenko e l’azzurra Anna Maria Mazzetti fecero propria l’edizione 2009.
Dal 2010 in poi nell’ordine: Jonathan Ciavattella e Alice Betto, Daniel Hofer e Mateja Simic, Andrea D’Aquino e Daniela Chmet, prima del predominio del fuoriclasse Giulio Molinari dal 2013 al 2015, dell’ungherese Erika Csomor (2013), Elisa Battistoni (2014), Anne Tabarant (francese – 2015), chiudendo in bellezza con un altro ungherese, Gabor Faldum, abile ad accaparrarsi l’edizione 2016 così come Alessia Orla. I tempi di gara si assestano attorno alle due ore, e nella scorsa edizione ad anticipare il trentennale i migliori sono stati Andrea Secchiero e la francese Mathilde Gautier.
Non è un caso che il Triathlon Lago di Caldaro si chiami “internazionale”.
Info: www.kalterersee-triathlon.com

TRIATHLON LAGO DI CALDARO “LA GRANDE BELLEZZA”

TRIATHLON LAGO DI CALDARO “LA GRANDE BELLEZZA”

30ᵃ EDIZIONE LUNGO DISTANZE OLIMPICHE

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
L’evento festeggia un prestigioso anniversario
1.5 km di nuoto, 40 km in bicicletta e 10 km di corsa verso il traguardo
Tanti premi ai vincitori – iscrizioni a 65 euro entro il 24 aprile

Il Triathlon del Lago di Caldaro sta per festeggiare la 30.a edizione targata 5 maggio, un evento unico che propone distanze olimpiche da percorrersi nuotando, in bicicletta e di corsa, lungo un territorio che si presta magnificamente alla disciplina.
Meleti in fiore nel pieno del proprio splendore nel quinto mese del calendario gregoriano, percorsi panoramici, la storica Via Claudia Augusta, la Strada del Vino dove si allenavano campioni del calibro di Francesco Moser e Maurizio Fondriest, nei dintorni del Lago di Caldaro (BZ) le opportunità agonistiche non si contano e la bellezza del lago farà dimenticare la frescura della prima frazione natatoria, anche perché la si affronterà indossando la muta in caso di temperature inferiori ai 18°.
Le origini del bacino lacustre altoatesino sono antichissime, ed il 5 maggio i triatleti affronteranno il chilometro e mezzo della frazione di nuoto, i 40 spettacolari chilometri su due ruote, prima di indossare le scarpette e completare gli ultimi 10 km di corsa verso il traguardo.
Acqua, vigneti e frutteti i leitmotiv della manifestazione, la quale non sarà solamente incentrata sull’agonismo, ma anche su curiose iniziative di contorno come la corsa sui tacchi High Heel Run, 60 metri di passerella che lo scorso anno attirarono numerosi curiosi, senza dimenticare lo Slackline contest, assistendo stupefatti ad imprese apparentemente impossibili.
Welcome Party tutto da vivere dunque, ricordando che dall’evento di Caldaro sono passati partecipanti del calibro dell’australiana Kate Allen, del tedesco Daniel Unger, sino a Christian Weimer e Giulio Molinari, con i primi sei classificati della gara di quest’anno a potersi aggiudicare dai 900 euro del primo ai 100 euro del sesto, sia al maschile che al femminile.
La facilità con cui si può raggiungere la location rende l’evento molto appetibile anche per tanti competitors stranieri, ricordando le quote d’iscrizione di 65 euro entro il 24 aprile.
Info: www.kalterersee-triathlon.com

A CALDARO (BZ) ISCRIZIONI A GONFIE VELE

A CALDARO (BZ) ISCRIZIONI A GONFIE VELE

30ᵃ ANNATA DEL TRIATHLON TUTTA DA VIVERE

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
Nuoto, bici e corsa per festeggiare al meglio il trentennale
Competizione su distanze olimpiche ed iscrizioni a 65 euro
Servizi ottimali ed organizzazione esemplare per merito dei volontari altoatesini

Ė proprio il caso di dirlo, le iscrizioni stanno andando a gonfie vele sul Lago di Caldaro per partecipare alla trentesima edizione del Triathlon Lago di Caldaro, ed il 5 maggio ci si infilerà la muta per competere in questa scoppiettante manifestazione su distanze olimpiche.
Il bacino lacustre di Caldaro (BZ) verrà affrontato nuotando per 1.5 km, inforcando poi la due ruote e percorrendo 40 km in bicicletta, concludendo la “sfilata” con 10 km di corsa fino all’arrivo.
I servizi di assistenza lungo il percorso verranno posti nella seconda frazione ai km 5, 18.3 e 31.6, mentre nell’ultima podistica ai km 1.4, 3.3, 4.7, 6.6 ed 8.
Le quiete sponde del Lago di Caldaro sono ora coperte dalle bizze dell’inverno, ma ai primi di maggio quest’accogliente atmosfera verrà ‘sconvolta’ dall’arrivo degli agonisti, in uno degli appuntamenti più longevi e spettacolari del calendario nazionale che somma tre differenti abilità.
Surfisti, velisti, natanti e pescatori: il lago offre a tutti condizioni ideali, soprattutto da marzo a settembre, ed è inoltre classificato da Legambiente come uno dei più puliti d’Italia, grazie all’ottima qualità delle acque di balneazione e ad un paesaggio suggestivo e ben conservato. A est del lago, in località Castelvecchio (Altenburg), sorge la chiesa più antica dell’Alto Adige: la basilica di San Pietro, raggiungibile anche attraversando la gola Rastenbachklamm, un sentiero che risale la montagna attraverso strette gole e cascate.
Qui vige dunque l’avventura, e per ergersi a protagonisti dell’evento basterà semplicemente registrarsi saldando la quota d’iscrizione di 65 euro, ricordando che la trentesima edizione del Triathlon Lago di Caldaro verrà festeggiata anche da iniziative di contorno come la High Heel Run della serata precedente, una corsa sui tacchi di 60 metri che farà divertire anche gli spettatori presenti, lo Slackline Contest e molto altro all’interno del Welcome Party.
Info: www.kalterersee-triathlon.com

TRIATHLON SULLA STRADA DEL VINO DELL’ALTO ADIGE

TRIATHLON SULLA STRADA DEL VINO DELL’ALTO ADIGE

A CALDARO (BZ) SI “NUOTA” VERSO IL TRENTENNALE

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
1.5 km di nuoto, 40 km di bici e 10 km di corsa
Iscrizioni a 65 euro per partecipare all’edizione del trentennale
Numerose iniziative di contorno, dall’High Heels Run allo Slackline Contest

Il sudore, la fatica, le emozioni, tutto questo è il Triathlon del Lago di Caldaro (BZ), pronto ad aprire la stagione agonistica il 5 maggio prossimo: “Le iscrizioni procedono a meraviglia”, afferma il presidente del comitato organizzatore Werner Maier, ed ora si può già “indossare la muta” e proiettarsi verso la trentesima edizione.
Il Triathlon del Lago di Caldaro farà percorrere agli atleti distanze olimpiche, nell’ordine 1.5 km di nuoto, 40 km di bici e 10 km di corsa, in un evento allestito alla perfezione dall’impegno impareggiabile dei volontari altoatesini, lo scorso weekend impegnati anche a dare una mano alla Granfondo Dobbiaco-Cortina.
Tanti anche gli eventi di contorno previsti, come la corsa di 60 metri High Heels Run della serata precedente, con numerose protagoniste dello scorso anno ad aver già dato la propria adesione, indossando nuovamente i tacchi a spillo per divertirsi e far divertire. Ma c’è anche un regolamento! L’altezza minima dei tacchi deve essere di 7 cm e la larghezza massima di 1.5 cm. La gara ‘con i tacchi’ avrà luogo presso la passeggiata lungo il Lago di Caldaro, un vero e proprio avanspettacolo inserito nel Welcome Party per i partecipanti alla 30.a edizione del Triathlon internazionale Lago di Caldaro.
Il paese di Caldaro si trova lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige, fra vigneti e cantine di aziende agricole aperte al pubblico. Si potrà prendere parte alla competizione (la gara è di sabato) per poi godersi il paesaggio e le interessanti proposte culturali della zona.
Il lago è molto frequentato dai turisti, ed ha lungo le sue rive impianti balneari, campeggi, alberghi e ristoranti, piccoli porti per le barche a vela, favorendo anche sport quali il windsurf.
Tra le iniziative di contorno ci sarà con ogni probabilità anche lo spettacolare Slackline Contest, in equilibro su di una fune attirando una miriade di spettatori, con i dettagli ancora in via di definizione.
Il Triathlon del Lago di Caldaro è meta obbligata per gli appassionati di questa disciplina, anche per l’allettante montepremi di 900 euro nelle mani del primo classificato ed altri succosi premi fino al sesto in ordine di classifica, perché dunque non cogliere subito l’occasione iscrivendosi alla quota di 65 euro?
Ora più che mai la manifestazione vuole invitare tutti gli sportivi a farne parte, per festeggiare tutti assieme il prestigioso anniversario del trentennale.
Info: www.kalterersee-triathlon.com

SUCCOSI PREMI A CALDARO PER IL MITICO TRIATHLON

SUCCOSI PREMI A CALDARO PER IL MITICO TRIATHLON

30ᵃ EDIZIONE PRESTIGIOSO ANNIVERSARIO

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
Premi a partire dai 900 euro al primo classificato
In serata Wine Party al winecenter di Caldaro
Iscrizioni a disposizione alla cifra di 65 euro

Storia, cultura e sport fanno della 30.a edizione del Triathlon del Lago di Caldaro (BZ) un appuntamento da non perdere, il prossimo 5 maggio appassionati e non potranno gustarsi un evento con i fiocchi e numerose iniziative di contorno. Per non parlare dei premi riservati ai vincitori ed ai primi sei classificati, partendo dai 900 euro per il primo, 600 euro al secondo, 500 a chi giungerà sul gradino più basso del podio, e ancora 400 euro per il quarto, 200 per il quinto e 100 euro al sesto in ordine di classifica, con anche premi speciali dal primo al terzo di ogni categoria. I premi in denaro saranno i medesimi per quanto riguarda uomini e donne, e alla quota di 65 euro entro il 24 aprile ci si potrà portare a casa una manifestazione “speciale” che festeggia inoltre un prestigioso anniversario.
Il Triathlon del Lago di Caldaro si disputerà appunto il 5 maggio, un periodo ideale per… nuotare, andare in bicicletta e correre fino al traguardo finale. Le distanze saranno quelle olimpiche, con 1.5 km di nuoto, 40 km di bici e 10 km di corsa, una sfida per atleti veri ed un’occasione per gustarsi un paesaggio forgiato nella viticoltura, ricordando che in caso di temperatura inferiore ai 18 gradi sarà obbligatorio l’uso della muta durante la prima frazione.
La tradizione a Caldaro è importante, dalla sua costituzione nel 1964 è stata aggiunta al nome “Caldaro” la specifica “sulla Strada del Vino”, evidenziandone le specificità nei dintorni del bacino lacustre noto per la pratica della vela e del surf, oltre ad essere lo specchio d’acqua più ampio dell’Alto Adige raggiungendo una profondità di circa 6 metri.
Tanti gli atleti ad essere passati sulle sponde del lago, dall’australiana Kate Allen, al tedesco Daniel Unger, sino a Christian Weimer e Giulio Molinari. A Caldaro ci si divertirà anche con le iniziative collaterali, la più curiosa? Senza ombra di dubbio l’High Heel Run, una corsa di 60 metri sui tacchi a spillo con le donne protagoniste (altezza minima dei tacchi di 7 cm – larghezza massima 1.5 cm), una competizione divertente che avrà luogo con una giornata d’anticipo rispetto al 30° Triathlon, il 4 maggio. Le 24 ore successive saranno dense di significati sportivi, prima di bagnare il tutto con del buon vino al Wine Party del winecenter di Caldaro. In alto i calici per la 30.a edizione!

30° TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO

30° TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO

IL PRESIDENTE WERNER MAIER RACCONTA

Il 5 maggio Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
Intervista al presidente Werner Maier
Iscrizioni a disposizione alla cifra di 65 euro

Il Triathlon Internazionale del Lago di Caldaro raduna i migliori atleti del panorama nazionale, alla prova su tre abilità differenti e sorretti da un folto pubblico che considera imperdibile l’evento che ruota nei dintorni del bacino lacustre altoatesino. Il prossimo 5 maggio la manifestazione festeggerà il 30° anniversario, e per l’occasione il presidente Werner Maier riserverà il consueto programma ma anche qualche novità in vista della prestigiosa ricorrenza.
Presidente, quando è nata l’idea di creare un triathlon a Caldaro? “L’idea è nata 30 anni fa. Hubert Andergassen, presidente del “Kalterer Sportverein”, si recò a Venezia con Paul Sparer ed un gruppo di giovani di atletica leggera di Caldaro per assistere ad una gara di triathlon”.
Ci racconti i punti più spettacolari del percorso: “Il periodo primaverile permette ad un gran numero di atleti nazionali ed esteri di radunarsi al lago di Caldaro, circondato da frutteti ed altre rigogliose bellezze, qui le opportunità per fare sport sono molteplici”.
Quanti volontari sono impegnati nell’evento? “Circa 230, provenienti da tutte le società del “Kalterer Sportverein”, Croce Bianca e pompieri di Caldaro, con l’aiuto della sezione Stand Up Paddle”.
Cos’ha da offrire la località? “Caldaro è uno dei paesi vitivinicoli più belli del mondo, un villaggio che ha molto da offrire e che è un vanto per tutto l’Alto Adige. Il lago di Caldaro con le sue poliedriche peculiarità, il paese con la sua Piazza e le pittoresche frazioni, il paesaggio circostante forgiato dalla viticoltura…”.
Per chi non la conoscesse, in cosa consiste la sfida? “Il Triathlon di Caldaro si corre su distanza olimpica: 1.5 km di nuoto, 40 km di bici e 10 km di corsa”.
Ė una competizione adatta a tutti? “La manifestazione è aperta a tutti coloro i quali sono in possesso di tessera FITRI o sono iscritti ad una federazione estera nel triathlon”.
Perché un atleta dovrebbe partecipare alla vostra gara? “A Caldaro si dovrebbe venire non solo perché la zona è meravigliosa, ma anche per un triathlon che ha 30 anni di tradizione, sono pochi in Italia a potersela permettere nella nostra disciplina”.
Qual è l’episodio più curioso al quale ha assistito in questi anni? “Troppi per poterli ricordare. Tanti atleti hanno vinto a Caldaro, come l’australiana Kate Allen nel 2000 e 2001, per poi vincere le Olimpiadi ad Atene nel 2004. Anche il tedesco Daniel Unger a Caldaro è arrivato terzo nel 2007 e poi vinse in quell’anno i Mondiali”.
Progetti futuri? Quanto si può crescere? “Anche in futuro prepareremo una gara di qualità e non solo per la massa, migliorando negli eventi di contorno prima e dopo la gara, sarebbe la ciliegina sulla torta”.
Quali atleti hanno fatto la storia? “Il tedesco Christian Weimer, o anche Giulio Molinari che ha vinto tre volte a Caldaro”.
Sono previsti anche eventi di contorno? “Certamente l’High Heel Run, una simpatica corsa di 60 metri sui tacchi a spillo dedicata alle donne. La partenza viene effettuata in diversi gruppi, poi le migliori partecipanti proseguono affrontando il successivo round. L’altezza minima dei tacchi è di 7 cm e con una larghezza massima di 1.5 cm. La gara avrà luogo il 4 maggio 2018, senza dimenticare lo “Slackline Contest” con prova di record del mondo”.

Iscrizioni aperte a 65 euro, per info: www.kalterersee-triathlon.com

TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO AL VIA IL 5 MAGGIO

TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO AL VIA IL 5 MAGGIO

ISCRIZIONI APERTE PER LA 30ᵃ EDIZIONE

Anniversario per il Triathlon del Lago di Caldaro (BZ)
Iscrizioni aperte alla cifra di 65 euro
1.5 km di nuoto, 40 km in bicicletta e 10 km di podismo
High Heel Run tra gli eventi di contorno

Le origini del lago di Caldaro, in Alto Adige, sono antiche come la notte dei tempi, e si racconta che il Signore si presentò sotto le spoglie di vagabondo alle porte di una città abitata da malvagi e che, assetato ed affamato, venne ospitato solamente da una famiglia molto povera, in grado di offrirgli a malapena una brocca d’acqua. Gli abitanti del luogo non diedero invece nulla, e Gesù rovesciò così l’acqua della brocca generando una tempesta che risparmiò solamente chi l’aveva aiutato. Da lì l’uomo poté pescare e rifocillarsi iniziando una nuova vita. A 20 km da Bolzano, il lago alpino di Caldaro è il bacino balneabile più grande dell’Alto Adige, una condizione ideale per dare origine, quasi 30 anni fa, al Triathlon del Lago di Caldaro, evento emblema che racchiude in sé il nuoto, il ciclismo e la corsa.
L’Associazione Sportiva di Caldaro – sezione Triathlon e l’Associazione Turistica di Caldaro propongono un contest su distanza olimpica: 1.5 km per la frazione di nuoto, 40 km per quella su due ruote e 10 km per la podistica, contesa storica che il 5 maggio 2018 festeggerà addirittura 30 anni di storia.
Ogni anno, in primavera, un gran numero di atleti nazionali e stranieri si ritrovano in questa location “mistica” circondata da vigneti e frutteti che, grazie ad un clima primaverile mite e gradevole, rappresenta un luogo perfetto per praticare una competizione legata indissolubilmente al suggestivo bacino lacustre.
I migliori atleti si sfidano in una gara che mette alla prova tre abilità differenti e che regala una settimana di festa per la comunità, anche grazie all’elevata partecipazione non solo di concorrenti (per il 40% circa provenienti dall’estero), ma anche del pubblico che annualmente si raduna per assistere al Triathlon del Lago di Caldaro.
Tra gli eventi di contorno, la sera precedente, ci sarà anche un’inusuale sfida denominata High Heel Run, curiosa e seguitissima, riservata alle donne ed ai loro tacchi, lungo 60 metri di percorso.
Le iscrizioni per partecipare sono aperte alla cifra di 65 euro, per info: www.kalterersee-triathlon.com