Tag: trentino MTB

100 KM DI EMOZIONI CON I FORTI DELLA MTB. SUPER ARIAS CUERVO E CALVETTI A LAVARONE

100 KM DI EMOZIONI CON I FORTI DELLA MTB. SUPER ARIAS CUERVO E CALVETTI A LAVARONE

Grande spettacolo alla ‘100 Km dei Forti’ organizzata dallo SC Millegrobbe
Vittorie sull’Alpe Cimbra per Diego Alfonso Arìas Cuervo e Serena Calvetti
Podio per Righettini e Cominelli tra gli uomini e Peretti e Piana tra le donne
La Classic “firmata” da Tobias Oberhammer e da Anna Ongaro

Gara effervescente e piena di colpi di scena quella della ‘100 Km dei Forti’, che ha preso il via questa mattina per l’atto finale del weekend sull’Alpe Cimbra, evento organizzato da SC Millegrobbe in collaborazione con Comune di Lavarone, APT Alpe Cimbra e col supporto di DAO Conad, Itas, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon.
Tra le mille emozioni e sorprese, però, una certezza l’ha regalata il superfavorito Diego Alfonso Arias Cuervo che ha rispettato le previsioni e si è presentato sul traguardo di Lavarone Gionghi a braccia alzate, mentre tra le donne è stata Serena Calvetti a dominare la gara dall’inizio alla fine.
Il via, con oltre 1000 bikers, alle 9 da Parco Palù ha visto scattare i protagonisti del percorso ‘Marathon’ impegnati sui 94,5 km: gara tattica per i primi 50 km con un gruppo di cinque corridori a prendere il largo. Da qui, la corsa si accende con l’attacco di Andrea Righettini che prova a lasciare la compagnia. La fortuna però non lo assiste e una foratura pregiudica le speranze di vittoria del trentino. Attimi cruciali che non sfuggono al colombiano Arias Cuervo, il quale ‘ringrazia e se ne va’ indisturbato verso la vittoria, lasciando alle sue spalle Cristian Cominelli e un furibondo Righettini. Sfortuna anche per Mattia Longa, che ha dovuto abbandonare i sogni di gloria a causa di due forature che lo hanno estromesso dai giochi per il podio, con il livignasco giunto al traguardo in 14.a posizione.
Gli ultimi chilometri sono stati una passerella per il colombiano, che sulla linea d’arrivo mostra un sorriso a trentadue denti, mentre dietro di lui si compie la rimonta di Righettini che lo riporta al secondo posto, scavalcando nel finale il lombardo Cominelli. Celebrazioni di rito da fare in fretta e furia per Diego Alfonso Arias Cuervo, che a fine gara si fionda alla stazione dove lo aspetta il treno che lo porterà al matrimonio dell’amico Leonardo Paez, vincitore ben 6 volte alla 100 Km dei Forti. Buona anche la prova di Diego Cargnelutti, quarto posto finale, che per larghi tratti della gara è rimasto a contatto con il gruppo di testa.
La gara delle donne è stata incerta soltanto nelle battute iniziali, finchè Serena Calvetti non ha preso in mano la situazione ed ha salutato la compagnia di Claudia Peretti. Per la scledense di origini piemontesi, già campionessa italiana di cross country, è stata una splendida prima volta alla ‘100 Km dei Forti’ e una vittoria da dedicare a suo figlio, il piccolo Ettore, che l’aspettava al traguardo per festeggiare i 13 mesi. Alle spalle della vincitrice, secondo posto per Claudia Peretti a precedere Debora Piana, con quest’ultima che va a completare un gran bel weekend grazie al secondo posto di ieri alla ‘Nosellari Bike’ e il terzo odierno.
Alle 9.15 sono scattati anche i protagonisti del percorso ‘Classic’ che hanno regalato emozioni fin sul traguardo, con lo sprint finale che ha premiato l’altoatesino Tobias Oberhammer davanti al trentino Nicola Risatti, quest’ultimo vincitore del ‘1000Grobbe Bike Challenge’. Terzo posto per l’altro altoatesino Johannes Schweiggl. Tra le donne arrivo in solitaria per la lombarda Anna Ongaro, trionfatrice in quel di Lavarone Gionghi, mentre alle sue spalle si sono piazzate l’altra lombarda Sara Bodei e l’altoatesina Andrea Tasser, rispettivamente seconda e terza. Come anticipato, successo nel ‘1000Grobbe Bike Challenge’ per Nicola Risatti tra gli uomini e Simona Beretta tra le donne.
L’evento lavaronese si chiude con un bilancio decisamente positivo, 5 lustri di successi.
Info: www.100kmdeiforti.it

Download immagini TV
www.broadcaster.it

Percorso Marathon – maschile
1 ARIAS CUERVO Diego Alfonso Giant-Liv Polimedical 03:56:56.70; 2 RIGHETTINI Andrea Olympia Factory Team 04:01:40.85; 3 COMINELLI Cristian Scott Racing Team 04:03:42.47; 4 CARGNELUTTI Diego Jack Pro Rider Asd 04:11:21.18; 5 LINETTI Simone New Bike 2008 Racing Team 04:12:20.68

Percorso Marathon – femminile
1 CALVETTI Serena Team Todesco 04:49:09.53; 2 PERETTI Claudia Olympia Factory Team 04:52:33.29; 3 PIANA Debora Team Cingolani 04:59:51.99; 4 MAZZUCOTELLI Simona Gs Massi’ Supermercati 05:17:03.35; 5 MANDELLI Chiara Team Spacebikes 05:23:33.70

Percorso Classic – maschile
1 OBERHAMMER Tobias Ksv-For Fun Cycling Team 02:08:21.43; 2 RISATTI Nicola Asd Chero Group Team Sfrenati 02:08:21.63; 3 SCHWEIGGL Johannes Rh Racing Kronplatzking 02:08:38.41; 4 ZAMBONI Andrea Carina – Brao Caffe’ 02:08:56.41; 5 PALLAORO Christian Team Bsr 02:11:48.42

Percorso Classic – femminile
1 ONGARO Anna Gruppo Nulli – Guber Banca 02:46:45.26; 2 BODEI Sara Mtb Italia-Hot Rock School 02:49:20.76; 3 TASSER Andrea Asc Sarntal Rad 02:50:46.05; 4 SASSANO Alessandra Team Sella Bike 02:52:19.27; 5 BERETTA Simona Wet Life Ridottiallosso 02:53:17.05

TRENTINO MTB DALLE FORESTE CIMBRE ALLE DOLOMITI LORENA ZOCCA “FORMATO MARATHON” BALZA IN TESTA

TRENTINO MTB DALLE FORESTE CIMBRE ALLE DOLOMITI LORENA ZOCCA “FORMATO MARATHON” BALZA IN TESTA

100 Km dei Forti tra gli applausi per Trentino MTB
La scaligera Lorena Zocca spodesta Chiara Burato dal trono femminile
Mattia Longa rimane in testa, Zonta supera Dellagiacoma fra i Master 6
Prossima tappa la Dolomitica Brenta Bike del 1° luglio

Dalla “ValdiNon Bike” di Cavareno passando dalla “Passo Buole Xtreme” di Ala per giungere alla “100 Km dei Forti” di Lavarone di domenica scorsa, Trentino MTB è nel pieno della stagione ed ora si prepara ad affrontare gli scenari dolomitici della “Dolomitica Brenta Bike” del 1° luglio.
La tappa cimbra ha visto migliaia di bikers al via, tra i quali i migliori interpreti della MTB nostrana, con il leader del circuito Mattia Longa a mantenere il comando della graduatoria nonostante la decima posizione ottenuta alla 100 Km dei Forti, mentre la veronese Lorena Zocca ha scalzato Chiara Burato per la maglia oro; la differenza fra le due l’ha fatta la scelta del percorso, marathon di 100 km per la prima, classic di 50 km per la seconda.
In testa nelle rispettive categorie ci sono poi Elia Andreollo (Junior), Mattia Longa (Open m.), Chiara Burato (Open f.), Marco Rosati (Elite Sport), Andrea Clauser (Master 1) a sopravanzare Francesco Vaia, Andrea Zamboni (Master 2), Mauro Giovanetti (Master 3), Stefan Ludwig (Master 4), Michele Di Geronimo (Master 5), Daniele Zonta (Master 6), mentre Andrea Zamboni e Lorena Zocca si confermano dei veri e propri artisti nella classifica degli scalatori ed il Team Todesco sopravanza ora il Vertical Sport KTM Team fra le squadre.
Il trentino Zamboni è giunto terzo nell’itinerario classic, guadagnando punti importanti anche ai fini dell’assoluta, mentre Daniele Zonta è riuscito nell’impresa “titanica” di superare Piergiorgio Dellagiacoma tra i Master 6, davvero una conquista non da poco, a causa del taglio di una gomma da parte di quest’ultimo.
Trentino MTB è ora in attesa della prossima tappa, la Dolomitica Brenta Bike del 1° luglio a Pinzolo, lungo i percorsi della Val Rendena che si snodano fra Pinzolo e Madonna di Campiglio, completando 55 km e 2300 metri di dislivello per la sfida di Trentino MTB o 42 km con 1500 metri di dislivello per la novità assoluta non competitiva, ricordando anche la “DoloMini” di sabato 30 giugno ed il fatto che l’itinerario escursionistico sia stato creato per far divertire anche i meno esperti, a dimostrazione di come Trentino MTB sia una corsa a tappe altamente competitiva ma allo stesso tempo aperta all’entusiasmo di tutti i tipi di bikers.
Info: www.trentinomtb.com

IL CHALLENGE TRENTINO MTB NON SI FERMA, I PROSSIMI APPUNTAMENTI SONO:
DOLOMITICA BRENTA BIKE 1° luglio | VAL DI SOLE MARATHON 15 luglio | LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME 5 agosto | 3TBIKE 26 agosto

TRENTINO MTB: OFFERTE SPECIALI ANCHE AI TEAM

TRENTINO MTB: OFFERTE SPECIALI ANCHE AI TEAM

MINI-BIKERS TUTTI IN SELLA!

Trentino MTB tra circa un mese al via
Tariffe cumulative a disposizione fino al 4 maggio
Ogni gara del circuito avrà la propria “Mini”
Premio Fair-Play Bertagnolli a chi si saprà ben distinguere

Il Trentino e la mountain bike, una storia d’amore destinata a durare anche grazie agli spettacolari itinerari presenti nella regione, presi letteralmente d’assalto da bikers di ogni tipo, dall’agonista più accanito al tenace amatore, il quale sceglie l’off-road trentino per esaltarsi passando giornate di sport all’aria aperta.
Valli, boschi, altipiani, storia, cultura, tradizione, qui non manca niente e dalla primavera del 2009 c’è un circuito che racchiude alla perfezione tutto ciò: Trentino MTB. Grazie al lavoro dei comitati di “ValdiNon Bike”, “Passo Buole Xtreme”, “100 Km dei Forti”, “Dolomitica Brenta Bike”, “Val di Sole Marathon”, “La Vecia Ferovia” e “3TBIKE”, gli appassionati di mountain bike possono coronare un sogno, vivere una stagione che si prospetta anche quest’anno ricchissima di tracciati spettacolari e novità. La classifica finale verrà stilata sommando il punteggio acquisito nelle tappe disputate da ogni concorrente iscritto alla manifestazione e giunto al traguardo.
I vantaggi dal punto di vista delle partecipazioni sono molteplici, i concorrenti singoli potranno godere delle tariffe “cumulative” in scadenza il 4 maggio, comprensive di gadget e prima griglia di partenza, a 180 euro anziché 215 euro per le sette gare, 160 euro anziché 194 euro per sei tappe, e 140 euro anziché 154 euro per cinque delle sette prove, le squadre invece avranno a disposizione le proposte “3×2” dai sette ai dodici concorrenti con uno gratis ogni tre, oppure “2×1” oltre i tredici concorrenti con uno gratis ogni due, mentre fino ai sei concorrenti si pagherà la tariffa intera.
L’intento del comitato è di accaparrarsi la fiducia del semplice appassionato oltreché del campione, con sempre un occhio di riguardo all’entusiasmo dei piccoli che ancora non possono partecipare alle sfide dei grandi, ed ecco così sfornate la “Mini ValdiNon Bike” di sabato 5 maggio, passando da Ala il 19 maggio per la “Mini PBX”, da Lavarone per il contest “Mini 1000Grobbe Bike” di sabato 9 giugno, da Pinzolo per la “DoloMini” del 30 giugno, da Malè per la “Mini Val di Sole Marathon” di sabato 14 luglio, da Molina di Fiemme sabato 4 agosto per la “Mini Ferrovia”, prima di vedere la conclusione in Valsugana il 15 agosto alla “Mini 3TBIKE”. Al termine di ogni manifestazione dolci, gadget e sfiziosità attenderanno i mini bikers, coloro i quali saranno, in un futuro non troppo distante, i protagonisti del circuito.
Il challenge dedicherà infine un premio speciale in memoria dello scomparso Alessandro Bertagnolli, storico presidente del circuito, celebrando le doti del concorrente, accompagnatore o dirigente sportivo che si sia contraddistinto nel corso delle sette prove, nei vari aspetti etico comportamentali o nei rapporti umani, sociali e sportivi. Trentino MTB sta per partire.

Calendario 2018

VALDINON BIKE – 6 maggio
PASSO BUOLE XTREME – 20 maggio
100 KM DEI FORTI – 10 giugno
DOLOMITICA BRENTA BIKE – 1° luglio
VAL DI SOLE MARATHON – 15 luglio
LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME – 5 agosto
3TBIKE – 26 agosto

Info: www.trentinomtb.com

3TBIKE XXL MA ANCHE “SHORT”

3TBIKE XXL MA ANCHE “SHORT”

TRENTINO MTB IN VALSUGANA (TN)

Trentino MTB presenta l’11.a edizione della “3TBIKE”
Il 26 agosto percorso XXL di 42.50 km e 1.785 metri di dislivello
Novità assoluta: tracciato di 21.5 km e 1000 metri di dislivello per escursionisti
A disposizione le “cumulative” di Trentino MTB e le iscrizioni singole a 28 euro

Il sempre ricco di idee e proposte G.S. Lagorai Bike non si ferma alla sostanziale modifica del percorso della “3TBIKE” di Telve Valsugana (TN) dello scorso anno, bensì, in vista dell’undicesima edizione del 26 agosto prossimo, riserva anche una gara adatta a tutte le “gambe”. I percorsi quindi saranno due, con una prova XXL per gli agonisti ed amatori di Trentino MTB, ed una seconda dedicata solamente ai cicloturisti che potranno divertirsi in totale tranquillità, senza esigenze di classifica.
I dati tecnici del percorso XXL parlano di 42.50 km e 1.785 metri di dislivello (quota più alta in località Frisanco e quota più bassa al Ponte della Palanca), ricordando i tre GPM ‘memorial Giovanni Rigon’ (988 m s.l.m.) a Frisanco, ‘memorial Flavio Trentin’ (866 m s.l.m.) a Colle San Pietro Ziolina, e ‘memorial Giovanni Vesco’ (881 m s.l.m.) a Baita Miralefre, ed i ristori ai km 10.60, 20.64, 26.10 e 42.50 km. Il nuovissimo tracciato “short” offrirà invece 21.5 km e 1000 metri di dislivello positivo, ricalcando l’itinerario di gara XXL fino al km 21 quando nel cuore del borgo di Telve, anziché proseguire verso la seconda parte del tracciato, i bikers gireranno a destra immettendosi nel tratto che dopo appena 500 metri porterà all’arrivo.
Stravolgere ed innovare è quasi un diktat per il G.S. Lagorai Bike, sempre mantenendo le mitiche “3T” di Telve, Telve di Sopra e Torcegno con l’aggiunta di Carzano come assolute protagoniste di un appuntamento che, ancora una volta, posizionerà la ciliegina sulla torta al challenge che in Trentino, e non solo, meglio rispecchia la bellezza del territorio, la fatica e la voglia di mettersi alla prova con le ruote grasse, e la possibilità unica di abbinare al fascino della natura il privilegio di essere ‘accolti’ da organizzazioni locali davvero impeccabili.
Le iscrizioni di Trentino MTB sono disponibili alle cifre cumulative (e comprensive di prima griglia di partenza) di 180 euro anziché 215 euro per le sette gare, 160 euro anziché 194 euro per sei tappe, e 140 euro anziché 154 euro per cinque delle sette prove, tutte tariffe comprensive di gadget, mentre per concorrere alla “3TBIKE” basterà saldare la quota di 28 euro entro il 23 agosto.

Info: www.3tbike.weebly.com

TRENTINO MTB: QUOTE CUMULATIVE CHE “AFFARE”!

TRENTINO MTB: QUOTE CUMULATIVE CHE “AFFARE”!

4 GARE RINNOVATE PER LO SHOW DEI BIKERS

Trentino MTB 2018 mai così ricco di novità sui pedali
Start il 6 maggio nella “terra delle mele” per il primo contest
Iscrizioni convenienti per le gare singole ma soprattutto con i pacchetti

Trentino MTB si rinnova per la gioia dei bikers, presentando quattro delle sette prove con sostanziali novità ed iscrizioni cumulative ipervantaggiose, per poter affrontare in serenità ogni gara del circuito 2018.
Questi gli appuntamenti da segnare in rosso sul proprio calendario dedicato alle ruote grasse: “ValdiNon Bike” a Cavareno il 6 maggio, “Passo Buole Xtreme” ad Ala il 20 maggio, “100 Km dei Forti” a Lavarone il 10 giugno, “Dolomitica Brenta Bike” tra Pinzolo e Madonna di Campiglio il 1° luglio, “Val di Sole Marathon” a Malè il 15 luglio, “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” da Ora (BZ) a Molina di Fiemme il 5 agosto, e “3TBIKE” in Valsugana il 26 agosto.
Confermate a gran voce la tappa di apertura, la seconda sfida già new entry dello scorso anno e la storica “100 Km dei Forti”, ci saranno una miriade di novità invece che riguarderanno i successivi quattro appuntamenti. L’ultima sfida valsuganotta riserverà anche un percorso “short” di 21.5 km e 1000 metri di dislivello positivo, mentre la novità assoluta della Dolomitica Brenta Bike riguarderà un nuovo entusiasmante itinerario non competitivo di 42 chilometri e 1.500 metri di dislivello.
La Val di Sole Marathon proporrà anche una staffetta a coppie per il percorso di 75 km, mentre entrerà a far parte del magico mondo de “La Vecia Ferovia” anche un nuovo itinerario di gara dedicato agli escursionisti (a poter optare per il percorso classic di 47 km o lo short di 36 km), con gli e-bikers ad avere invece la possibilità di completare il tracciato tradizionale (di 47 km), il quale avrà cinque chilometri in meno di pianura per rendere la contesa ancor più avvincente.
Il panorama della MTB trentina si è dunque rinnovato, e le quote d’iscrizione per le manifestazioni singole saranno di 28 euro fino al 29 aprile per competere alla “ValdiNon Bike”, di 28 euro entro il 15 aprile per la Passo Buole Xtreme, di 30 euro entro il 30 aprile per la “100 Km dei Forti” (25 euro per i contest “Lavarone Bike” e “Nosellari Bike”), 25 euro entro il 31 marzo per la “Dolomitica Brenta Bike”, 39 euro entro il 9 aprile per la “Val di Sole Marathon”, 30 euro entro il 22 luglio per la “La Vecia Ferovia” ed infine 28 euro entro il 23 agosto per la “3TBIKE”. Tariffe vantaggiose, ma che potranno esserlo ancor di più sfruttando le “cumulative” del circuito comprensive di griglia di partenza, a 180 euro anziché 215 euro per le sette gare, 160 euro anziché 194 euro per sei tappe, e 140 euro anziché 154 euro per cinque delle sette prove!

Calendario 2018

VALDINON BIKE – 6 maggio
PASSO BUOLE XTREME – 20 maggio
100 KM DEI FORTI – 10 giugno
DOLOMITICA BRENTA BIKE – 1° luglio
VAL DI SOLE MARATHON – 15 luglio
LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME – 5 agosto
3TBIKE – 26 agosto

Info: www.trentinomtb.com

LE NOVITÀ DE “LA VECIA FEROVIA”

LE NOVITÀ DE “LA VECIA FEROVIA”

DUE PERCORSI “SHORT” E “CLASSIC”

“La Vecia Ferovia” il 5 agosto tra Ora (BZ) e Molina di Fiemme (TN)
Possibilità di scelta percorso riservata ad escursionisti (km 47 o 36) ed E-Bike (47 km)
Ventiduesima edizione a 30 euro entro il 22 luglio
Sesta e penultima tappa del circuito Trentino MTB

“Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare” – Winston Churchill

“La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” del 5 agosto è uno degli appuntamenti storici di Trentino MTB e rimane una classica delle ruote grasse, ma non significa che una manifestazione collaudata non possa riservare anche delle sontuose novità ai propri appassionati.
Nel dettaglio del percorso del prossimo agosto “spariranno” 5 chilometri di pianura, affrontando subito la salita dopo la partenza da Ora (BZ), ed arrivati a Molina di Fiemme in Località Presepio ci sarà la deviazione fra i percorsi “classic” e “short”, già, perché da quest’anno i tracciati della competizione trentina saranno ben due. Da qui al secondo GPM il passo è breve, prima di scendere in località Cascata rientrando a Molina sulla ciclabile e giungendo a Piazzol, mentre il percorso “short” dalla deviazione si immetterà direttamente verso il traguardo. La “Vecia Ferovia” leva un tratto di pianura per aumentare il pathos, ricordando che e-bike ed escursionisti partiranno al medesimo orario, con le prime obbligate a svolgere l’itinerario tradizionale mentre i secondi potranno scegliere tra “classic” e “short” specificandolo al momento dell’iscrizione.
La prossima sfilata agonistica messa in scena dalla ASD Polisportiva Molina di Fiemme riserva dunque un allettante menù, il “classic” si comporrà infatti di 47 km e 1.549 metri di dislivello, mentre lo “short” dedicato agli escursionisti metterà a disposizione 36 km e 1.056 metri di dislivello, alla volta di una 22.a edizione che si prospetta densa di piccoli ma grandi cambiamenti.
I poco più di trenta chilometri e circa mille metri di dislivello sono affrontabili per chiunque, anche dai bikers che non hanno “macinato” molti sterrati prima di allora, permettendo anche a chi non ha molta affinità con le ruote grasse di salire in sella e concedersi una passeggiata turistica sulla via dell’antico trenino che collegava le due province.
Possibilità di scelta percorso riservata anche ad escursionisti (km 47 o 36) ed E-Bike (47 km).
A soli 30 euro entro il 22 luglio ci si potrà così portare a casa una delle competizioni più partecipate dello stivale su ruote artigliate. Trentino MTB non è mai stato così a portata di pedale.
Info: www.laveciaferovia.it

TRENTINO MTB: TUTTO CIÒ CHE UN BIKER DESIDERA

TRENTINO MTB: TUTTO CIÒ CHE UN BIKER DESIDERA

“VAL DI SOLE MARATHON” E “3TBIKE” GARE JOLLY

Trentino MTB 2018 tra novità e garanzie sulle ruote grasse
Partenza il 6 maggio in Val di Non, finale il 26 agosto in Valsugana
900 punti bonus cumulativi per chi effettuerà tutte le sette prove
Iscrizioni in offerta a 180 euro complessivi, possibilità anche per sei o cinque tappe

Trentino MTB: tutto ciò che un biker può desiderare. Una regione che sembra creata per esaltare lo spirito degli atleti sulle ruote grasse, fra natura, competizione, relax e benessere, Trentino MTB è un giro turistico per pedalatori, dal 6 maggio con la prima prova al 26 agosto con l’ultima. La varietà degli itinerari proposti è unica nel suo genere, sette tappe degne di essere vissute da cima a fondo anche grazie all’abilità organizzativa dei comitati locali che, spesso gratuitamente, si mettono al servizio dell’atleta. Panorami da mozzare il fiato, impennate difficoltose e discese a perdifiato, ma anche percorsi ideati per chi ancora non ha l’abitudine di salire in sella, per i concorrenti in e-bike e cicloturisti che potranno partecipare in assoluta rilassatezza agli eventi.
La gara d’apertura di Trentino MTB 2018 sarà la “ValdiNon Bike” di Cavareno il 6 maggio, nella “terra delle mele” dopo la lunga pausa invernale, la seconda sarà la gradita conferma della “Passo Buole Xtreme” del 20 maggio ad Ala lungo i “40 km del Soldà”, la terza rappresenta la prova più longeva del lotto, la “100 Km dei Forti” del 10 giugno a Lavarone, con anche “Lavarone Bike” e “Nosellari Bike” a completare il 1000Grobbe Bike Challenge. Poker alla “Dolomitica Brenta Bike” del 1° luglio tra Pinzolo e Madonna di Campiglio, prima del trittico finale fra “Val di Sole Marathon” come quinta prova il 15 luglio a Malè e la possibilità di competervi anche in staffetta, la mitica “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” da Ora a Molina di Fiemme il 5 agosto con alcune novità a coinvolgere il tratto finale, e la “3TBIKE” conclusiva del 26 agosto in Valsugana, accompagnate dalle rispettive prove “mini” dedicate ai piccoli delle ruote artigliate.
Le iscrizioni sono disponibili alle cifre cumulative (e comprensive di prima griglia di partenza) di 180 euro anziché 215 euro per le sette gare, 160 euro anziché 194 euro per sei tappe, e 140 euro anziché 154 euro per cinque delle sette prove, tutte tariffe comprensive di gadget.
Sarà premiata anche l’affezione, con i concorrenti che avranno effettuato tutte e sette le gare ad aver diritto ad un bonus di 600 punti e chi ne avrà portate a termine sei un bonus di 300 punti, ricordando che i due bonus sono cumulabili e spesso risultano determinanti nel definire il campione e la campionessa del challenge, accaparrandosi ben 900 punti nel caso in cui si riuscisse ad effettuare l’en plein. A termini di regolamento, nei casi di parità, si terrà conto della migliore prestazione conseguita nelle tappe disputate, ricordando che per concorrere alla classifica finale sarà obbligatorio partecipare ad almeno quattro prove. Ogni anno, inoltre, a rotazione vengono individuate due gare del circuito definite “jolly”, per le quali il punteggio assegnato verrà valorizzato con un aumento del 20% e, per la stagione 2018, sono state scelte “Val di Sole Marathon” e “3TBIKE”, una buona fetta del rush finale al quale bisognerà proprio non mancare!

TRENTINO MTB RIPARTE NEL 2018 CON 7 PROVE

TRENTINO MTB RIPARTE NEL 2018 CON 7 PROVE

ISCRIZIONI APERTE DAL 1° GENNAIO

Trentino MTB 2018 apre le iscrizioni dal 1° gennaio
ValdiNon Bike, Passo Buole Xtreme, 100 Km dei Forti, Dolomitica, Val di Sole Marathon, Vecia Ferovia e 3TBIKE
Gare il 6 maggio, 20 maggio, 10 giugno, 1° luglio, 15 luglio, 5 agosto e 26 agosto
Quote agevolate per partecipare a più contest sulle ruote grasse

Trentino MTB riparte nel 2018 con 7 magnifiche prove tutte da vivere, aprendo le iscrizioni il 1° gennaio.
La prima sarà come consuetudine la “ValdiNon Bike” di Cavareno del 6 maggio, regalando una sontuosa cavalcata nella “terra delle mele” nonesa.
Confermata come seconda tappa la “Passo Buole Xtreme” dopo gli applausi riscossi nella scorsa stagione da new entry, la quale si disputerà il 20 maggio ad Ala.
Contest “100 Km dei Forti” fra le fortificazioni della Grande Guerra domenica 10 giugno a Lavarone, a corredo delle sfide del 1000Grobbe Bike Challenge, mentre la “Dolomitica Brenta Bike” al cospetto delle Dolomiti di Brenta si svolgerà il 1° luglio a Pinzolo. Trittico ‘da paura’ per la conclusione del challenge, con “Val di Sole Marathon” come quinta prova il 15 luglio a Malè, la storica “Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” da Ora a Molina di Fiemme il 5 agosto e “3TBIKE” apoteosi conclusiva il 26 agosto.
Tutte le sfide verranno anticipate dalle gare “Mini” per i giovani delle ruote grasse, ad eccezione della Mini 3TBike che si svilupperà il 15 agosto a Telve Valsugana.
Apertura iscrizioni dunque dal nuovo anno, con la partecipazione cumulativa alle 7 gare a concedere la prima griglia di partenza di ogni tappa, e le quote proposte di 180 euro anziché 215 euro per la totalità delle prove, 160 euro anziché 194 euro per competere in sei tappe, e 140 euro anziché 154 euro per schierarsi ai nastri di partenza in cinque delle sette tappe, tutte tariffe comprensive di gadget.
Al momento dell’iscrizione si dovranno indicare sull’apposita scheda le gare a cui si intende partecipare, compresa la scelta dei percorsi (Classic – Marathon), altrimenti si verrà inseriti automaticamente nel tracciato più breve, il tutto entro e non oltre il 4 maggio.
Trentino MTB è ripartito, siete pronti?
Info: www.trentinomtb.com

ROMBO DI TUONO: ARRIVA LA 10ᵃ “3TBIKE”

ROMBO DI TUONO: ARRIVA LA 10ᵃ “3TBIKE”

TRENTINO MTB IN PALIO, ISCRIZIONI ANCORA APERTE

Domenica 27 agosto 10.a edizione della valsuganotta “3TBIKE”
Trentino MTB presented by Rotalnord chiude in bellezza con la settima meraviglia
Iscrizioni online aperte fino a domani e domenica in loco
GS Lagorai confida nel ‘pupillo’ Lenzi, Longa e Zocca per il titolo finale

Il suo tiro era devastante, “Rombo di Tuono” Gigi Riva aveva una carica agonistica impressionante che, accomunata ad un’innata fedeltà nei confronti della propria squadra, lo hanno fatto diventare uno dei calciatori più amati.
Ma anche l’affezione nei confronti di Trentino MTB presented by Rotalnord è parecchia, ed ogni anno numerosi bikers si presentano in Trentino per darsi battaglia eleggendo il re e la regina assoluti e quelli di categoria, con sempre la valsuganotta “3TBIKE” a doverli determinare. Sarà così anche domenica 27 agosto, con i top atleti e centinaia di appassionati a scendere in campo sul nuovo tracciato di 42.5 km che festeggerà nel migliore dei modi l’anniversario dei dieci anni di storia.
Il percorso predisposto dal GS Lagorai è già perfetto ed ora attende sia i concorrenti iscritti da tempo, sia quelli che ancora dovranno registrarsi alla manifestazione. E per agevolare il compito di questi ultimi il comitato organizzatore ha deciso di prolungare le iscrizioni online fino a sabato, mentre domenica mattina ci si potrà ancora iscrivere, ma questa volta in loco.
Ai nastri di partenza vi sarà anche Alberto Lenzi, cresciuto nel vivaio del GS Lagorai e nativo proprio di Scurelle, uno dei nuovi comuni attraversati dalla “3TBIKE”, ben sette in totale. Il livignasco Mattia Longa vanta invece la leadership nel circuito e non si farà certo sfuggire l’occasione di regalarsi una vittoria proprio per festeggiare il titolo. Daniele Mensi non starà a guardare e proporrà impegno massimo per guastare i sogni di gloria del primo, così come Franz Hofer e Federico De Giuli, pronti al colpo di coda stagionale. L’altoatesino Michael Wohlgemuth è “passato di categoria” crescendo molto, ed attende la sfida valsuganotta per sferrare un bell’acuto. Emanuele Crisi aiuterà Longa a coronare una stagione esaltante, ma Franco Adaos Alvarez, dopo esser stato spodestato dal livignasco, darà tutto sé stesso. Da Leonardo Tabarelli a Fabio Strazzer, a Piergiorgio Dellagiacoma e Daniele Magagnotti, da Stefan Ludwig a Michele Bazzanella, e ancora Claudio Segata, Andrea Zamboni, Marco Rosati, Mattia Lorenzetti e Francesco Vaia, il titolo di categoria è ambito da molti, ma solo pochi se lo potranno permettere.
Al femminile Lorena Zocca punta al titolo assoluto, comandando la graduatoria oramai da molti mesi tallonata da Simona Mazzucotelli, ma ci sarà anche un’ottima Veronica Di Fant, la trentina salita sul podio alla scorsa “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” e protagonista anche alla Transalp.
Domani dalle ore 17 alle ore 19 ci sarà la verifica tessere con distribuzione dei numeri al centro polifunzionale in Via Borgo a Telve, mentre domenica 27 agosto il ritrovo è previsto per le ore 7.30, con verifica tessere e distribuzione numeri dalle ore 7.30 alle ore 8.30. Start alle ore 9.30 in località Nale a Telve Valsugana. Trentino MTB non potrebbe avere epilogo migliore.
Per info ed iscrizioni: www.gslagoraibike.it

‘VECIA FEROVIA’, BUON COMPLEANNO FABIAN

‘VECIA FEROVIA’, BUON COMPLEANNO FABIAN

RABENSTEINER E NISI IMPRENDIBILI LOCOMOTIVE

L’altoatesino Fabian Rabensteiner taglia per primo il traguardo di Piazzol a Molina
Tra le donne dominio assoluto dell’azzurra Maria Cristina Nisi
Un sole da cartolina accompagna gli oltre 1000 iscritti lungo il tracciato del vecchio trenino
Grande successo per la tappa Trentino MTB firmata Polisportiva Molina di Fiemme

Di certo in 21 anni de “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” i paragoni tra i ciclisti e i treni che un tempo passavano tra questi boschi si sono sprecati, ma non possiamo certo esimerci davanti alla superba prova dell’altoatesino Fabian Rabensteiner, vero e proprio Freccia Rossa che questa mattina si è portato a casa il primo posto della gara per ‘ruote grasse’ firmata dalla Polisportiva Molina di Fiemme.
La competizione, ultima tappa del circuito Trentino MTB presented by Rotalnord, è partita stamattina alle 9 e mezza da Ora, in provincia di Bolzano, e si è conclusa 40 chilometri e 1056 metri di dislivello dopo, in località Piazzol, fresco lariceto sopra l’abitato di Molina di Fiemme, in provincia di Trento. Uno scoppiettante inizio in territorio bolzanino ed un arrivo tutto trentino, dunque, per una gara che anche quest’anno ha fatto il pieno di iscritti (oltre mille), a partire dagli appassionati di cross country per arrivare agli assi delle granfondo.
Da brividi il parterre, con una folta schiera di big volti a conquistare il podio, chi per la gloria, chi per guadagnare posizioni nella classifica generale del circuito Trentino MTB. E se alla partenza il gruppone si è mostrato compatto nell’uscire dall’abitato di Ora, già alla fine della prima salita dopo il biotopo di Castelfeder si è iniziato a capire che l’alta velocità può correre anche su una ferrovia abbandonata degli anni Sessanta: al primo traguardo volante di Pinzano, a dodici chilometri dal via, un terzetto composto dal cremonese Vittorio Oliva, dall’altoatesino Diego Cargnelutti e dal veneto Sebastiano Frassetto provava già a creare il vuoto, senza però riuscirci. A breve distanza seguiva infatti un trenino guidato da due vecchie – si fa per dire – glorie della Vecia Ferovia, ovvero Mattia Longa e Fabian Rabensteiner. I due del resto non sono stati a guardare, anzi.
Già a Masi di Doladizza, al diciassettesimo chilometro, Rabensteiner e Longa erano passati al comando, andando a dettare il ritmo per i chilometri a venire di un nutrito gruppetto composto, oltre ai già nominati, anche da Domenico Valerio, Efrem Bonelli, Martino Fruet e da un Elia Favilli in grande spolvero. Il gruppo di testa non ha certo perso tempo a rimirare il panorama e, infilate una dopo l’altra tutte e cinque le gallerie che caratterizzano il percorso – l’ultima delle quali offre un tuffo acustico nella storia, riportando alle orecchie dei bikers il caratteristico fischio delle vecchie locomotive – si è ritrovato ai piedi della salita che porta al punto più alto della competizione, ovvero Passo S.Lugano e i suoi 1099 metri sul livello del mare.
Mancava dunque poco all’ora della verità, e i big non hanno esitato un momento a tuffarsi a tutta birra sull’erta. Di prepotenza Rabensteiner è riuscito a mantenere le sue ruote davanti a quelle del vercellese Valerio e dello stoico livignasco Longa, tampinato a sua volta dal valsuganotto Martino Fruet che proprio nella seconda metà della gara ha dato il meglio di sé.
Dopo aver conquistato il Gran Premio della Montagna, però, Rabensteiner ha pensato bene di non mollare più la prima posizione così da poter festeggiare nel migliore dei modi il suo ventisettesimo compleanno che, guarda caso, cade proprio oggi. Sarà stato il suo periodo di gran forma, sarà stato il tifo del pubblico, sarà stata proprio l’euforia del compleanno, sta di fatto che nemmeno il temibile Muro della Pala – salita impervia con una pendenza media del 18,25% – ha saputo scoraggiare Rabensteiner, vera forza della natura che ha affrontato la scalata quasi senza fatica.
Resistendo ai temibili attacchi in discesa di uno spericolato Fruet, e recuperando poi nuovamente terreno nella salitina finale, l’atleta del Team Treck Selle San Marco ha così tagliato per primo il traguardo con tanto di braccia alzate. «È stata una gara tattica fin dall’inizio» ha spiegato Rabensteiner «poco prima del GPM ho capito che potevo provare ad andare via, e nessuno è più riuscito a prendermi».
Senza storia, invece, la gara femminile, con il dominio assoluto, incontrastato e plateale della ‘locomotiva’ Maria Cristina Nisi, già vincitrice della scorsa edizione. L’atleta toscana trapiantata in Liguria, campionessa italiana marathon 2017 e carica come non mai, ha spiazzato tutte le altre concorrenti creando il vuoto dietro a sé e facendo impallidire non pochi maschietti. Dietro di lei, staccata quasi di 5 minuti ma comunque protagonista di una gara tutta sprint, l’ossolana e campionessa italiana di cross country Serena Calvetti, la quale a sua volta ha distanziato di 8 minuti la terza classificata Veronica Di Fant, atleta trentina che è così orgogliosamente riuscita a condividere il podio con le due leonesse azzurre.
In chiusura un ricco pasta party, come sempre abbondante, per gli atleti e per gli accompagnatori, con dessert d’eccezione forniti dai partner Melinda, Trentina Yogurt, Graziadei e Il Maggese. Gara, premiazione, pasta party: come sempre l’organizzazione della Polisportiva Molina di Fiemme e dei due coordinatori Alberto Di Lorenzo e Mauro Dezulian si è rivelata perfetta.
Non cambia molto invece per quanto riguarda il circuito Trentino MTB, che vede una generale conferma dei leader, con il subentro di Mattia Longa per quanto riguarda gli Open: Mattia Longa e Lorena Zocca sono maglia oro, mentre nelle rispettive categorie primeggiano Leonardo Tabarelli (Junior), Mattia Longa (Open m.), Lorena Zocca (Open f.), Marco Rosati (Elite Sport), Francesco Vaia (Master 1), Andrea Zamboni (Master 2), Luca Zampedri (Master 3), Stefan Ludwig (Master 4), Daniele Magagnotti (Master 5), Piergiorgio Dellagiacoma (Master 6), e Lorena Zocca e Andrea Zamboni protagonisti nella classifica degli scalatori.
Info: www.laveciaferovia.it

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Classifica maschile
1 Rabensteiner Fabian Team Trek Selle San Marco-Tonello 01:28:37.16; 2 Fruet Martino Team Lapierre – Trentino – Ale’ 01:29:23.75; 3 Longa Mattia Cannondale Rh-Racing 01:29:42.67; 4 Favilli Elia Bike Innovation Focus Pissei 01:29:57.74; 5 Valerio Domenico Team Damil – Gt Trevisan 01:30:29.25; 6 Bonelli Efrem Cmq Carbonhubo 01:30:30.24; 7 Cargnelutti Diego Wilier Force Squadra Corse 01:30:30.25; 8 Dal Grande Stefano Bottecchia Factory Team 01:30:41.48; 9 Crisi Emanuele Cannondale Rh-Racing 01:31:03.99; 10 Deho Marzio G.S. Cicli Olympia 01:31:09.67

Classifica femminile
1 Nisi Maria Cristina Bike Innovation Focus Pissei 01:40:59.01; 2 Calvetti Serena Team Damil – Gt Trevisan 01:45:17.61; 3 Di Fant Veronica Vertical Sport Ktm Team 01:53:35.25; 4 Zocca Lorena Sc Barbieri 01:55:54.03; 5 Mazzucotelli Simona Gs Massi’ Supermercati 01:56:38.99; 6 Tanner Julia Abc Egna Neumarkt 01:59:20.23; 7 D’Amato Patrizia Team Bsr 02:01:25.15; 8 Lever Sandra Vertical Sport Ktm Team 02:03:03.11; 9 Teso Alessandra Sorriso Bike Team 02:03:44.21; 10 Boscoscuro Edi Vc Schio Asd 02:04:14.29