Tag: trail running

STRALIVIGNO SUPERA QUOTA 1000 RUNNERS. ISCRIZIONI APERTE IN LOCO E DOMENICA “MINI”

STRALIVIGNO SUPERA QUOTA 1000 RUNNERS. ISCRIZIONI APERTE IN LOCO E DOMENICA “MINI”

Domani 20.a edizione della Stralivigno
Pochissime felpe by Scarpa ancora disponibili alla gara individuale
Al via anche la campionessa mondiale di biathlon Kaisa Leena Mäkäräinen e Thomas Bormolini
Ancora possibile partecipare iscrivendosi in loco alla cifra di 40 euro

Domani 20 luglio la Stralivigno festeggerà il ventennale, accogliendo a braccia aperte un migliaio di runners tra staffettisti che si cimenteranno nel percorso di 21 chilometri percorrendone 10.5 ciascuno, e gli atleti individuali pronti a percorrere la totalità del meraviglioso tracciato di Livigno.
Far parte del lotto dei partecipanti è ancora possibile, iscrivendosi in loco presso l’ufficio gare alla cifra di 40 euro, anche perché il meteo sarà splendido e le condizioni ideali per correre, ricordando che sono ancora a disposizione alcune felpe del main sponsor Scarpa destinate agli atleti individuali, mentre gli staffettisti riceveranno in dote una maglia tecnica.

Alla staffetta prenderà parte anche la biathleta finlandese Kaisa Leena Mäkäräinen, un oro, un argento e quattro medaglie di bronzo ai Mondiali di biathlon, presente a Livigno assieme al fidanzato che condividerà con lei le emozioni di gara, entrambi nel Piccolo Tibet per sfruttare un periodo di relax ed allenamento. I primi chilometri della corsa verranno trasmessi anche sui canali social di Livigno, mettendo in mostra la caratteristica serpentina che, per celebrare al meglio la ricorrenza, passerà anche dal cuore del paese. Altri fuoriclasse prenderanno parte all’evento podistico, come gli atleti del Livigno Team Thomas Bormolini, Rudy Zini e Giulio Molinari.

Oggi fino alle ore 19 e domani dalle ore 9 alle ore 15 ci sarà la distribuzione pettorali della Stralivigno, partendo alla volta della 20.a edizione domani alle ore 16, con ristoro conclusivo in Plaza Placheda alle ore 19 e serata animata da un DJ che accompagnerà pasta party e premiazioni. La festa non finisce qui, perché la giornata di domenica verrà dedicata a tutti i bambini e ragazzi fino ai 17 anni i quali – in occasione della Ministralivigno – potranno ritirare il proprio pettorale alle ore 8 prima di scattare alle ore 9.30. Il pasta party dei ragazzi si svolgerà alle ore 12 e per loro il comitato organizzatore ha riservato numerosi giochi e gadget da non perdere.

Info: www.stralivigno.it o alla pagina facebook.com/stralivigno

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON EOLO GRAND PRIX. PACCO GARA “IN TRE COLORI” DA NON PERDERE

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON EOLO GRAND PRIX. PACCO GARA “IN TRE COLORI” DA NON PERDERE

Il 6 luglio 4.a Primiero Dolomiti Marathon in Trentino
Iscrizioni a 55 (42K), 45 (26K) e 20 euro (6.5K)
Maglia tecnica Salomon in tre colori e prodotti locali nel pacco gara
I concorrenti del Family Trail riceveranno una borraccia termica

Ancora una manciata di giorni alla quarta edizione della Primiero Dolomiti Marathon, con il Centro Sportivo Fossi in località Transacqua pronto ad accogliere gli atleti per la consegna pettorali e pacchi gara sin dalla giornata di venerdì 5 luglio. Sabato 6 luglio giornata di gara divisa in tre itinerari pronti ad emozionare i runners: la prova sul percorso marathon di 42K partirà alle ore 8.45 da Villa Welsperg in località Val Canali, il Family Trail di 6.5K alle ore 9.45 da Fiera di Primiero e il classic di 26K alle ore 10.30 da San Martino di Castrozza, con i tre tracciati a riservare il medesimo scenario d’arrivo nel cuore primierotto di Fiera. Le iscrizioni per far parte di questa grande avventura podistica in Trentino sono ancora aperte, ed entro il 4 luglio le quote per partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon saranno stabili a 55 euro per la maratona di 42K, 45 euro per la 26 chilometri e 20 euro per la mini-sfida non competitiva di 6.5K, nata per permettere anche ai meno allenati o alle famiglie di partecipare alla manifestazione “senza classifica”, ricordando che l’US Primiero, polisportiva con all’attivo ben 14 discipline, premia gli aficionados e le tariffe saranno dimezzate per chi ha partecipato a tutte e tre le edizioni finora disputate, mentre i gruppi di dieci atleti iscritti riceveranno la decima partecipazione in omaggio.
Significativo anche il pacco gara della terza tappa Trail Cup “Eolo Mountain and Trail Running Grand Prix 2019” che i concorrenti si porteranno a casa, composto da una maglia tecnica Salomon disponibile in tre colori, acqua e vitamine dello sponsor San Benedetto, prodotti Zuegg e Loacker, frutta secca Melinda, integratore SiS, prodotti del caseificio di Primiero, pasta Felicetti, mentre gli iscritti al Family Trail riceveranno una utilissima borraccia termica.
La Dolomiti Marathon corre sulla… Green Way Primiero (progetto locale di sostenibilità) rispettando ambiente e territorio, e svolgendosi al sabato concede la possibilità di soffermarsi più a lungo nella meravigliosa Valle di Primiero, senza stress per corridori e accompagnatori, soggiornando in un ambiente unico e scoprendo le numerose attrattive che l’intera Valle racchiude, dallo sport, all’arte, alla cultura.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

MEDAGLIA “ARTIGIANALE” ALLA STRALIVIGNO

MEDAGLIA “ARTIGIANALE” ALLA STRALIVIGNO

Il 20 luglio 20.a edizione della Stralivigno
Gli artigiani locali realizzeranno una medaglia per l’occasione
I runners sfileranno sulla nuova pista d’atletica livignasca
Iscrizioni a 35 euro (singolo) o 45 euro (staffetta) con felpa personalizzata

Dopo 20 anni di matrimonio si festeggiano le nozze di porcellana, e dopo 20 anni di Stralivigno anche il comitato locale ha pensato ad una trovata ‘artigianale’, regalando a tutti i partecipanti individuali un’esclusiva medaglia intagliata dagli artigiani del “Piccolo Tibet”. Un motivo ulteriore per partecipare all’edizione del 20 luglio, un gadget che si aggiunge alla felpa personalizzata che grazie al main sponsor Scarpa riceveranno i primi 1000 iscritti alla mezza maratona trail di Livigno. La data dell’evento è vicina e sarà bene affrettarsi per portarsi a casa anche i prodotti tipici messi a disposizione dai numerosi partner che sostengono la manifestazione, senza dimenticare tutti i servizi del caso quali buono per la cena a fine gara, i servizi di cronometraggio, assistenza e ristori lungo il percorso e all’arrivo, e i servizi logistici come deposito sacche, bus navetta, spogliatoi e docce in area partenza ed arrivo.
Il menù è allettante e propone 21 km di trail running da svolgersi tra ciclopedonale, strade forestali e sentieri montani, scattando ed arrivando sulla pista d’atletica nuova di zecca di Livigno, situata nei pressi del centro sportivo Aquagranda – Active You e che sarà inaugurata ufficialmente proprio alla Stralivigno.
Le sorprese del ventennale non sono finite qui perché il passaggio nel cuore di Livigno sarà scenografico, dalla “city” alla montagna non prima di aver ricevuto gli applausi dell’affezionato pubblico locale, abituato alle imprese di grandi atleti ma pronto anche a supportare l’amatore nella propria cavalcata.
La Stralivigno racchiude in un unico evento la passione per la competizione e la possibilità di svolgere un ottimo allenamento in altura, Livigno è il regno dell’altitude training e così si potranno cogliere ‘due piccioni con una fava’. Il comitato conferma inoltre Plaza Placheda come cuore logistico delle operazioni, come fu per “La Sgambeda” invernale, e ricorda la tariffa di partecipazione di 35 euro entro il 18 luglio, oppure di 45 euro per le staffette, con i frazionisti che completeranno 10.5 km ciascuno.

Info: www.stralivigno.it o alla pagina facebook.com/stralivigno

SPETTACOLARE DOLOMITI MARATHON IN TRENTINO. ARRIVANO GLI AZZURRI A FIERA DI PRIMIERO

SPETTACOLARE DOLOMITI MARATHON IN TRENTINO. ARRIVANO GLI AZZURRI A FIERA DI PRIMIERO

Il 6 luglio in Trentino 4.a Primiero Dolomiti Marathon
Leggere modifiche ai tracciati di 42 e 26K
Azzurri in raduno dal 21 al 29 giugno
Quote ancora convenienti con agevolazioni ‘aficionados’

Atleti alla conquista della Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio, una quarta edizione che promette nuovamente spettacolo in Trentino tra la Val Canali, San Martino di Castrozza e Fiera di Primiero, dove vedranno la propria conclusione tutte le prove previste, ovvero marathon di 42K, classic di 26K, amatissima da tutti gli appassionati di corsa, e 6.5 chilometri per garantire anche ai meno allenati una passeggiata nel cuore delle meraviglie trentine. Percorsi riconfermati ma alcuni “segni” della bufera di ottobre in Trentino sono ancora visibili, così l’organizzazione preparata di US Primiero si è rimboccata le maniche e proporrà alcuni tratti leggermente modificati, che non toglieranno nulla allo spettacolo, anzi, qualche segmento avrà punti ancor più suggestivi. I percorsi coinvolti da alcuni cambiamenti saranno la 26 km (tra il km 16 e il km 21) e la 42 km (tra il km 32 e il km 37), mantenendo comunque immutate le lunghezze che contraddistinguono la Primiero Dolomiti Marathon sin dalla nascita. Una manifestazione prestigiosa che viene ‘vissuta’ in prima linea anche dagli azzurri della nazionale di corsa in montagna, tutti in raduno a Fiera di Primiero per preparare i prossimi appuntamenti con i Campionati Europei del 7 luglio a Zermatt, in Svizzera, e con i Campionati Mondiali classic e long distance in Argentina nel mese di novembre, e qualcuno di essi anche ai nastri di partenza della Primiero Dolomiti Marathon. Al raduno primierotto saranno dunque presenti Valentina Belotti, Erica Ghelfi, Alessia Scaini, Gaia Colli e Lorenza Beccaria tra le donne, Martin Dematteis, Xavier Chevrier, Cesare Maestri, Alberto Vender, Bernard Dematteis, Nadir Cavagna e Massimo Farcoz tra gli uomini, mentre tra gli junior figureranno Alain Cavagna, Alessandro Crippa, Luca Merli, Massimo Zucchi, Elisa Pastorelli, Katia Nana e Chiara Sclavo. A far divertire grandi e piccini ci penseranno anche le attività collaterali, con un ricco post gara fra prelibatezze culinarie trentine e un’area di ristoro dove poter passare il pomeriggio in totale relax. Entro il 4 luglio le quote d’iscrizione della Primiero Dolomiti Marathon parlano di 55 euro per partecipare alla maratona di 42K, 45 euro per la 26K e 20 euro per il family trail di 6.5K, ricordando le tariffe dimezzate per chi ha partecipato a tutte e tre le edizioni e la decima in omaggio ai gruppi di almeno dieci atleti iscritti.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

17 NAZIONI ALLA DOLOMITES SASLONG HM. ARRIVANO I RUNNERS IN VAL GARDENA

17 NAZIONI ALLA DOLOMITES SASLONG HM. ARRIVANO I RUNNERS IN VAL GARDENA

Domani 8 giugno 2.a Dolomites Saslong Half Marathon in Alto Adige
La gara si svolgerà sul percorso previsto con l’aggiunta di 1.5 km per evitare la neve
Nuovo suggestivo passaggio finale a 500 metri dal traguardo
Partenza al Monte Pana – Santa Cristina, iniziative anche per gli accompagnatori

Oggi all’Hotel Cendevaves al Monte Pana – Santa Cristina, in Val Gardena, erano previste le ultime iscrizioni ‘posticipate’ in vista della Dolomites Saslong Half Marathon di domani, ma non ce ne sarà bisogno perché il comitato organizzatore ASV Gherdeina Runners ha chiuso con anticipo per raggiungimento del tetto massimo, ed ora attende l’arrivo dei numerosi runners italiani e internazionali.
La seconda edizione partirà domani 8 giugno alle ore 9, mentre l’arrivo dei primi concorrenti è previsto poco più di un’ora e mezza più tardi. Al termine dell’immenso lavoro svolto dai volontari altoatesini per sgomberare la massiccia presenza della neve, ora si può dire che il percorso rimarrà invariato, anzi, verranno aggiunti 1.5 km. Saranno 17 le nazioni alla partenza compresa l’Italia, con anche Austria, Canada, Svizzera, Repubblica Ceca, Germania, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Ungheria, Irlanda, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Russia, Slovacchia e Sud Africa.
Sorprese anche all’arrivo, negli ultimi 500 metri ci sarà infatti un nuovo passaggio, questa volta solamente per questioni paesaggistiche, rendendo ancor più spettacolare il percorso.
La mezza maratona Dolomites Saslong si svolge in uno scenario da favola, tra le cime del Sassolungo dal quale prende il nome, il Gruppo del Sella, il Massiccio dello Sciliar e l’Altopiano dell’Alpe di Siusi, tutte a portata di mano in questa spettacolare sfida dolomitica. Il tracciato sarà completamente privo d’asfalto, e non poteva essere altrimenti per una gara ‘green’ che si svolgerà per metà su sentieri e per l’altra metà su trail sterrati, ghiaiosi o rocciosi, ad un’altitudine fra i 1624 metri e i 2363 metri sopra il livello del mare. Il luogo è anche facile da raggiungere, in auto o tramite i mezzi pubblici, in area partenza/arrivo vi sarà infatti un ampio e gratuito parcheggio, accessibile anche per i pullman.
Per quanto riguarda i protagonisti, vista l’assenza di Alex Oberbacher, Daniele Felicetti punterà al bersaglio grosso, ma attenzione a Georg Piazza, Khalid Jbari e Hannes Rungger, tutti atleti da podio, così come la regina della fatica Petra Pircher, seguita a ruota da Edeltraud Thaler.
Ricordando infine le due passeggiate “Troi Unika” e “PanaRaida” per non far annoiare gli accompagnatori, non resta che dare appuntamento a domani alle ore 9 con le parole del comitato ASV Gherdeina Runners: “Ringraziamo tutti i nostri sponsor e i volontari che ci hanno dato una mano per rendere possibile lo svolgimento della gara sull’intero percorso, davvero un’ottima collaborazione tra i vari partner, ci vediamo sabato!”

Per info: www.saslong.run

LA STELVIO MARATHON CONTA I GIORNI. ISCRIZIONI DA NON PERDERE ENTRO IL 7 GIUGNO

LA STELVIO MARATHON CONTA I GIORNI. ISCRIZIONI DA NON PERDERE ENTRO IL 7 GIUGNO

Stelvio Marathon il 15 giugno a Prato allo Stelvio in Alto Adige
Lavori del comitato sul percorso per togliere gli ultimi impedimenti causati dalla neve
Iscrizioni a 110 euro per 42K e 26K, 45 euro per la “short distance”
Chiusura partecipazioni dall’8 al 13 giugno, possibile iscriversi in loco il 14 giugno

Il comitato organizzatore della Stelvio Marathon sta lavorando giorno e notte sul tracciato per garantire che la manifestazione del 15 giugno a Prato allo Stelvio, in Alto Adige, si volga sull’interezza del percorso originale. La neve è scesa copiosa ma le calde temperature di questi giorni fanno presagire che tutto possa procedere secondo il programma originario. I favoriti per la vittoria della Stelvio Marathon non si contano, e Hermann Achmüller potrà dire la sua sulle brevi distanze, Hannes Rungger e Khalid Jbari sulle lunghe, mentre Andreas Schindler è il vincitore del Classic 2017, ma probabilmente gareggerà assieme ai concorrenti marathon, con Jochen Uhrig favorito sull’itinerario principale dopo averlo conquistato nel 2017 ed essere giunto secondo nella passata edizione. Da non sottovalutare Benedikt Hoffmann, e c’è la possibilità di vedere al via anche qualche bravo atleta africano. Le lunghezze della terza edizione recitano 42,195 km e 2.500 metri di dislivello da affrontare sul percorso Marathon, 26 km e 2.400 metri di dislivello per mettersi alla prova nell’itinerario Classic, con la Marcia Stelvio a disputarsi sulla stessa lunghezza del Classic ma in maniera non competitiva, dando così l’opportunità anche ai non agonisti di correre sul magico Passo dello Stelvio. Last but not least la Short Distance di 14 km e 1.180 metri di dislivello con partenza da Trafoi, lungo un itinerario ‘facilitato’ per i meno allenati. Manca davvero poco al termine delle iscrizioni, considerando che esse rimarranno chiuse da sabato 8 giugno a giovedì 13 giugno. Ė dunque opportuno sfruttare le quote attuali di 110 euro per le tre gare maggiori e di 45 euro per la short distance entro il 7 giugno, comprensive di pacco gara costituito da T-shirt finisher, pasta party, prodotti degli sponsor, attestato di partecipazione, trasporti e servizi, entrata libera alla piscina di Prato, al centro visite Aquaprad e al Messner Mountain Museum Ortles. Sarà tuttavia possibile iscriversi tardivamente, venerdì 14 giugno, direttamente in loco nella zona sportiva di Prato allo Stelvio alla cifra di 130 euro o di 50 euro per l’itinerario breve, mentre sabato 15 giugno si potrà ritirare il proprio pettorale dalle ore 6 alle ore 7 presso Aquaprad nella zona di partenza, ma non ci si potrà più iscrivere. Chi ha tempo…

Info: www.stelviomarathon.it

ORTLER BIKE MARATHON E STELVIO MARATHON. DUE ECCELLENZE IN CONFERENZA A BOLZANO

ORTLER BIKE MARATHON E STELVIO MARATHON. DUE ECCELLENZE IN CONFERENZA A BOLZANO

5ª Ortler Bike Marathon il 1° giugno a Glorenza
3ª Stelvio Marathon il 15 giugno a Prato allo Stelvio
Oggi conferenza congiunta alla Sala Raffeisen dell’Hotel Kolping a Bolzano
Due eccellenze dello sport altoatesino che pensano all’ambiente

Due eccellenze della Val Venosta oggi in conferenza stampa congiunta a Bolzano, alla Sala Raiffeisen presso l’Hotel Kolping: stiamo parlando di Ortler Bike Marathon e Stelvio Marathon. Tra i presenti: Julia Hensel, responsabile, da gennaio, del comitato organizzatore di entrambe le gare, Jürgen Gaiser, direttore di gara della Ortler Bike Marathon, Roland Angerer, responsabile dei ristori alla Stelvio Marathon. Presenti anche Antonio Lazzarotto, presidente del comitato Alto Adige della Federciclismo, e Alex Tabarelli, vicepresidente del comitato provinciale di Bolzano del CONI. A rappresentare la Federazione Cooperative Raiffeisen c’era Christiane Mutschlechner.
La gara più imminente, la Ortler Bike Marathon, partirà il 1° giugno da Glorenza. Due i percorsi previsti e illustrati da Julia Hensel e Jürgen Gaiser: marathon da 90 km e 3000 metri di dislivello, classic da 51 km e 1600 metri di dislivello riservata, quest’ultima, non solo ai professionisti, ma anche agli amatori che si iscrivono alla “Just for Fun” ed agli eventi ‘Hobby’ ed ‘E-bike’. Molti i luoghi incantevoli toccati dalla competizione: dal Lago dei Preti, al Lago di Resia col suo suggestivo campanile a fior d’acqua, sino alla discesa e al transito dentro Castel Coira, per tornare infine a Glorenza. Confermato anche il “solenne” passaggio dentro le mura del Monastero di Monte Maria, dove i bikers dovranno scendere di sella in segno di rispetto. Più di 1500 gli iscritti sino ad ora, e tra essi spiccano nomi top come quelli di Juri Ragnoli, già vincitore delle edizioni 2017 e 2018, e di Esther Süss, dominatrice anch’ella nelle ultime due annate. La sfida si fa ancora più interessante con la presenza dei campioni Konny Looser, Leonardo Paez, Urs Huber e Markus Kaufmann. Fondamentale, come sempre, il lavoro dei volontari: più di 350 sono quelli provenienti dalla Croce Bianca, dal Soccorso Alpino e dai Vigili del Fuoco, cui si aggiungono gli oltre 200 del mondo dell’associazionismo sportivo. Il comitato organizzatore ha pensato anche ai più piccoli, e il 1° giugno ci sarà anche la Mini Ortler, con premi e gadget per i bambini.
L’entusiasmo è tanto anche per la Stelvio Marathon del prossimo 15 giugno. In questo caso i percorsi presentati sono tre, il marathon di 42 km con partenza da Prato allo Stelvio e arrivo sul Passo, il classic della lunghezza di 26 km, sempre con partenza da Prato allo Stelvio e, infine, la short distance di 14 km con partenza da ‘casa Thoeni’ a Trafoi. Il successo delle prime due edizioni si riconferma nel gran numero di iscritti, provenienti da più di 15 nazioni. E ad aspettarli ci sarà una medaglia finisher riportante il numero di km percorsi e il profilo degli iconici tornanti del Passo dello Stelvio. Per il vincitore ci sarà un premio speciale: oltre alla cifra di 1000 € è previsto un trofeo speciale in marmo di Lasa, tipico della Val Venosta. E, come sottolinea Roland Angerer, la Val Venosta è la vera protagonista: “Il mio obiettivo è dare gioia agli atleti e far vedere loro i nostri luoghi, nelle scorse edizioni riuscivo a leggere la gioia sui loro volti”. La valorizzazione del territorio è un obiettivo condiviso anche da Tabarelli e Lazzarotto, il quale ha affermato: “Il successo della ‘Stelvio’ si abbinerà a quello della ‘Ortler’, per il bene di tutto il territorio altoatesino”.
Non è solo l’amore per la Val Venosta ad accomunare queste due meraviglie dello sport, ma anche quello per l’ambiente. Ortler Bike Marathon è classificata come Green Event, la Stelvio Marathon come Going Green Event: entrambe puntano sulla sostenibilità. Il rispetto per l’ambiente è un fattore intrinseco delle due gare: “In entrambi i casi siamo dentro al Parco dello Stelvio”, ha commentato Angerer, “è giusto collaborare con forze che vanno verso una direzione green e che, insieme a ciò, promuovono le eccellenze nazionali”.

Info: www.ortler-bikemarathon.it/ e www.stelviomarathon.it
Immagini di repertorio: https://www.broadcaster.it/it/media-news-releases/2a-stelvio-marathon/ e https://www.broadcaster.it/it/media-news-releases/ortler-bike-marathon-2018-newscut/

BOOM DI ISCRIZIONI E SASLONG CHIUDE CON ANTICIPO! GREMBIULE TIPICO SUDTIROLESE NEL PACCO GARA

BOOM DI ISCRIZIONI E SASLONG CHIUDE CON ANTICIPO! GREMBIULE TIPICO SUDTIROLESE NEL PACCO GARA

L’8 giugno 2.a Dolomites Saslong Half Marathon in Alto Adige
“Schüttelbrot”, speck Kofler, mela Marlene, detergente Hygan, grembiule tipico, gadget Scarpa
Allettanti premi per i vincitori con soggiorni per due persone nelle strutture della zona
Iscrizioni chiuse e 600 pettorali completati – possibile mettersi in lista d’attesa

Mancano oramai poche settimane allo start della Dolomites Saslong Half Marathon prevista per l’8 giugno, una spettacolare corsa con start al Monte Pana – Santa Cristina, premiando la bellezza di un luogo incantato come quello che abbraccia le Dolomiti patrimonio mondiale UNESCO e la Val Gardena, in Alto Adige.
Il percorso di 21 km e 900 metri di dislivello parla da sé e non ha bisogno di presentazioni, è un inno alla gioia di correre fra la magia della natura, con asfalto e traffico ben lontani da ogni tipo di orizzonte.
Il numero di partecipanti era ‘limitato’ a 600, aumentato di circa 200 unità dopo il successo dello scorso anno, ma ciò non è bastato a fermare l’entusiasmo degli amanti della Dolomites Saslong Half Marathon, e il comitato afferma con soddisfazione che la chiusura iscrizioni è stata anticipata, accettando comunque la possibilità di mettersi in lista d’attesa. Oltre alla bellezza della corsa, i runners sono stati attirati anche dal sontuoso pacco gara comprendente Profanter “Schüttelbrot”, tipologia di pane di segale duro molto comune in terra altoatesina, ideale per una merenda tipica accompagnata da speck Kofler, anch’esso presente all’interno del pacco gara della Dolomites Saslong, e ancora mela Marlene, detergente Hygan, un grembiule blu, oggetto cult della tradizione tirolese per cucinare cotante prelibatezze e un gadget del main sponsor Scarpa. A tutti gli atleti classificati inoltre spetterà la medaglia di partecipazione.
Chi non sta perdendo tempo è certamente il comitato organizzatore ASV Gherdeina Runners, con la presidente Manuela Perathoner ed un membro del comitato, Elmar Perathoner, a sfidare i 6000 metri del Lobuche Peak in Nepal; e di certo l’8 giugno saranno più pronti che mai ad ospitare l’orda di corridori!
L’Hotel Cendevaves situato al Monte Pana sarà il “campo base” per accompagnatori e partecipanti. Al pacco gara si aggiungerà il ristoro finale, dove ogni atleta potrà consumare il buono pasto con bevanda gratuitamente incluso, scegliendo tra gulasch con canederli, “crafuncins” ossia ravioli tirolesi, oppure lasagne. Premi in natura verranno poi consegnati ai primi classificati: a beneficiarne saranno i primi cinque della classifica generale maschile e femminile, i primi tre classificati di ogni categoria, l’atleta che più si avvicina al tempo intermedio, “aggiudicandosi” la possibilità (per due persone) di alloggiare all’Hotel Grones di Ortisei, all’Hotel Beludei di Santa Cristina o all’Hotel Genziana di Selva Gardena.

Per info ed iscrizioni: www.saslong.run

TROPPO BELLA PER RESISTERLE. DOLOMITES SASLONG “APRE” A 600 RUNNERS

TROPPO BELLA PER RESISTERLE. DOLOMITES SASLONG “APRE” A 600 RUNNERS

L’8 giugno 2.a Dolomites Saslong Half Marathon

I dati tecnici del tracciato di 21 chilometri e 900 metri di dislivello

Innalzato a 600 atleti il numero massimo, per far vivere a tutti questa splendida corsa

Iscrizioni da non perdere a 40 euro entro il 30 aprile

Il C.O. della Dolomites Saslong Half Marathon intrattiene gli appassionati con qualche curiosità in vista della seconda edizione dell’8 giugno: “Sapevate che durante il Ladinico, un’epoca del Triassico, circa 230 milioni di anni fa, la zona delle Dolomiti era coperta da un mare tropicale, la Tetide, e che dove oggi si colloca il gruppo del Sassolungo c’era una barriera corallina?”. Attualmente invece nell’area di partenza della mezza maratona si può notare un Sassolungo completamente innevato, ma nel mese di giugno i boschi saranno verdi e i concorrenti potranno sfrecciare alla volta di questo entusiasmante giro panoramico in Alto Adige.

400 i fortunati ad aver partecipato alla scorsa edizione, numero limite per ragioni di sicurezza di una gara che vuole crescere piano piano, senza strafare, ma – vista la richiesta – quest’edizione vedrà la cavalcata di 600 atleti, con 400 posti ad oggi ancora a disposizione, come conferma il comitato organizzatore ASV Gherdeina Runners. Il percorso propone 21 km e 900 metri di dislivello da mozzare il fiato, con start ed arrivo al Monte Pana fra sentieri sterrati e cinque comuni attraversati, con Sassolungo, Sella, Sciliar e Alpe di Siusi “a portata di mano”. Un tracciato al 100% privo di asfalto – un bel segnale distintivo per una sfida di trail running, un percorso da svolgersi al 50% lungo sentieri e al 50% su trail sterrati ghiaiosi o rocciosi, ad un’altitudine tra i 1624 metri e i 2363 metri sopra il livello del mare.

I gruppi montuosi qui offrono un’incredibile varietà di scorci panoramici di rara bellezza: “La nostra corsa è aperta a tutti, dilettanti e professionisti, i quali partiranno insieme e insieme festeggeranno all’arrivo”, aggiunge il comitato organizzatore presieduto da Manuela Perathoner, che augura sin da ora a tutti i concorrenti di trascorrere una piacevolissima giornata di sport in allegra compagnia. Le quote di iscrizione sono di 40 euro fino al 30 aprile, comprendenti un ricco pacco gara, una medaglia di partecipazione per gli atleti classificati, pasto e bevanda in zona arrivo, rifornimenti lungo il percorso e tutti i servizi del caso.

I benefici della corsa sono molteplici, correre fa bene, ancor di più respirando l’aria pura di montagna al cospetto delle Dolomiti patrimonio UNESCO. La Dolomites Saslong Half Marathon è una manifestazione tutta da vivere, dall’inizio alla fine.

Per info ed iscrizioni: www.saslong.run 

LA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON…

LA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON…

VIAGGIA GIÀ OLTRE QUOTA 1000 ISCRITTI!

Il 7 luglio 3.a edizione della Primiero Dolomiti Marathon
Organizzazione affidata all’US Primiero in collaborazione con il Venicemarathon Club
Gara inserita nel circuito Eolo Fidal Mountain and Trail Grand Prix 2018
Confermati a gran voce i percorsi di 42K, 26K e 6.5K

Non c’è due senza tre per l’Unione Sportiva Primiero in collaborazione con il Venicemarathon Club, soprattutto dopo due edizioni che definire “boom” parrebbe riduttivo. Il 7 luglio torna in Valle di Primiero (TN) la Primiero Dolomiti Marathon, affascinante cavalcata podistica che vanta già oltre 1.000 concorrenti e che punta ai 3.000, e che lo scorso anno fra gli scenari spettacolari del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino premiò Giancarlo Simion e Francesca Pretto nel percorso di 42 km, e Luca Cagnati e Deborah Pomarè nell’itinerario di gara di 26 km adatto a tutte le esigenze e condizioni di forma.
Alle fatiche sportive si affiancheranno l’interessante area espositiva e un ritrovo culinario che permetterà ai concorrenti anche di assaporare le tipicità della zona.
La sede di partenza della sfida principale sarà Villa Welsperg in Val Canali direzionandosi poi verso San Martino di Castrozza, ai piedi delle Pale di San Martino, e chiudendo a Fiera di Primiero.
La 26K scatterà invece da San Martino di Castrozza, mentre la 6.5K si svolgerà interamente nel fondovalle intorno al centro di Fiera di Primiero. Le iscrizioni sono aperte e alla cifra di 45 euro ci si potrà assicurare la partecipazione alla competizione sul percorso di 42 km, a 35 euro invece su quello di 26 km ed a soli 10 euro il Family Trail di 6.5 km, una tranquilla camminata immersi nella natura del Trentino, senza far troppa fatica e magari accompagnati da tutta la famiglia. Anche quest’anno la Primiero Dolomiti Marathon è stata inserita nel circuito Eolo Fidal Mountain and Trail Grand Prix come terza tappa valevole per la Trail Cup.
Soggiornare in un ambiente unico permette di essere testimoni di tutte le attrattive della Valle, dallo sport, all’arte e alla cultura, senza dimenticare i prodotti tipici e gli scenografici paesaggi che accompagneranno l’atleta dall’alba al tramonto. Fermarsi un po’ di più in questi luoghi è quasi un obbligo, e per questo il comitato organizzatore trentino ha studiato dei pacchetti ad hoc per poter vivere l’esperienza a tutto tondo della Primiero Dolomiti Marathon senza inutili stress.