Tag: SCHILPARIO JWSC

IN VETRINA BERGAMO-SCHILPARIO 2025. IL MONDIALE DI FONDO JUNIOR&UNDER23

IN VETRINA BERGAMO-SCHILPARIO 2025. IL MONDIALE DI FONDO JUNIOR&UNDER23

Sergio Cavalieri | www.newspower.it

In mattinata la conferenza stampa del JWSC di Bergamo-Schilpario 2025
Comitato in sinergia con Visit Bergamo e l’Università degli Studi di Bergamo
Sala gremita col Magnifico Rettore, autorità politiche e sportive
Dal 3 al 9 febbraio 2025 le gare iridate, capofila lo Sci Club Schilpario

L’occasione di stamattina presso il Complesso di Sant’Agostino dell’Università di Bergamo era ghiotta come non mai, con la Sala Fornasa che è stata teatro della conferenza stampa di presentazione del Campionato del Mondo di sci di fondo Junior&Under23 di Bergamo-Schilpario 2025.
La massima rassegna internazionale per lo sci di fondo giovanile andrà in scena dal 3 al 9 febbraio 2025 alla Pista degli Abeti di Schilpario, in alta Val di Scalve, e assegnerà i titoli iridati con le gare Sprint, Mass Start, Individual e le Staffette per le categorie femminili e maschili, con una ricca settimana di eventi sportivi d’alto livello sugli sci stretti che accenderà i riflettori del mondo sulla località orobica e l’intera provincia di Bergamo.
Il comitato organizzatore del JWSC Bergamo-Schilpario 2025 vanta come partner le strutture di Visit Bergamo e dell’Università di Bergamo ed è proprio il Rettore dell’ateneo orobico Sergio Cavalieri ad aprire la carrellata di interventi alla conferenza: “oggi siamo all’inizio di un lungo percorso che ci porterà verso Bergamo-Schilpario 2025, un evento che ci inorgoglisce e ci responsabilizza. La nostra Università vuole fare di questo momento un’occasione per contribuire alla rigenerazione del territorio, quello scalvino in primis”. Segue il saluto di Marcella Messina, Assessora allo sport del Comune di Bergamo: “mi preme rimarcare il grande valore sociale dello sport, oltre a quello economico e turistico. Sarà un piacere ospitare le gare alla Pista degli Abeti che rappresenta un fiore all’occhiello per il nostro territorio”.
Ad ampliare lo spettro territoriale sono stati i Consiglieri della Provincia di Bergamo Giorgia Gandossi e Fabio Ferrari, i quali hanno sottolineato l’attenzione della Provincia alla montagna e ai suoi territori montani che tramite questo evento verranno conosciuti a livello globale, oltre a portare il ringraziamento della Provincia allo Sci Club Schilpario che per primo si è messo in gioco per questa manifestazione.
Da remoto, non è mancato il contributo di Maria Paola Esposito, Segretaria generale della Camera di Commercio di Bergamo: “ci siamo subito messi a disposizione di questa manifestazione, data la sua grande rilevanza, e sono certa che il comitato organizzatore sarà all’altezza di questo top-event che donerà a Bergamo e alla sua provincia grande risalto”.
“Con questo evento va in scena un ampio lavoro di squadra e il CONI non poteva di certo mancare, un orgoglio vedere questo spiegamento di forze ad ampio spettro che sono sicuro verrà preso a modello anche a livello nazionale” aggiunge Marco Riva, Presidente del Comitato Regionale Lombardia del CONI.
Passando a scala regionale, è Lara Magoni a prendere la parola: “questa conferenza stampa mi emoziona, ripenso a quando organizzare il Campionato del Mondo era un sogno, al grande lavoro che è stato fatto con gli attuali membri del comitato e dello Sci Club Schilpario. Sono bergamasca e non potrei essere più orgogliosa di così” dichiara un’entusiasta Sottosegretaria con delega Sport e Giovani di Regione Lombardia, seguita dagli Assessori regionali Paolo Franco e Barbara Mazzali i quali hanno ricordato l’importanza della rassegna iridata come veicolo per raccontare il territorio bergamasco e quello scalvino in particolare.
Dopo i primi interventi istituzionali moderati da Federica Burini, professoressa, ricercatrice e Direttrice del Corso di Perfezionamento Sportour – Management dello sport per lo sviluppo di ecosistemi territoriali sostenibili, è stata presentata la rassegna mondiale di Bergamo-Schilpario 2025 e il suo comitato che vede la sinergia di 8 sci club locali trainati dallo Sci Club Schilpario del presidente Andrea Giudici. A presiedere il comitato organizzatore è l’esperto Carmelo Ghilardi che coglie l’occasione per sottolineare: “in primis la grande sinergia della nostra squadra e la sua capacità di coinvolgere numerosi partner, su tutti l’Università di Bergamo. Aggiungo la soddisfazione di aver ottenuto l’assegnazione di questo evento, cruciale per l’economia della nostra provincia e delle ‘terre alte’ come la Val di Scalve. Mi preme inoltre ringraziare Lara Magoni e portare il ricordo di Beppe Barzasi e Gianni Morzenti”.
Non è mancato il saluto del vicepresidente FISI Francesco Bettoni e nemmeno l’intervento di Paolo Rivero, responsabile dell’attività giovanile del fondo nazionale, il quale ha ricordato il grande successo della FESA Cup della passata stagione ospitata alla Pista degli Abeti di Schilpario, valida come “test event” per il Campionato Mondiale, e assicurato che la nazionale azzurra si presenterà all’appuntamento schilpariese nella migliore delle condizioni possibili.
È Mauro de Nicola, membro del comitato, a presentare le stelle della nazionale azzurra “made in Provincia di Bergamo”: Martina Bellini, Denise Dedei, Lucia Isonni e Davide Negroni. Giovani fondisti che simboleggiano il movimento italiano dello sci di fondo florido e promettente.
Da sottolineare, fra le altre cose, l’animo green della manifestazione anche per quanto riguarda la cartella stampa: a giornalisti e addetti ai lavori non è stato consegnato il classico “malloppo” di documenti stampati su carta, ma un pratico supporto in legno della Val di Scalve con l’incisione del QR Code da scansionare per avere accesso alla cartella stampa online. Con un semplice clic ci si documenta e si scaricano i file informativi necessari senza dispendio di carta e materiali stampati.
Hanno preso parola alla conferenza anche Alberto Mazzoleni, vice presidente di UNCEM Lombardia, Gabriele Bettineschi, Presidente della Comunità Montana Valle di Scalve, Fabio Bonzi, Presidente della Comunità Montana Valle Brembana, Alessandra Pitocchi, Communication manager di Visit Bergamo, Giovanni Fassi, vice presidente di Confindustria Bergamo e partner di Sportour, Eugenio Sorrentino, addetto stampa di SACBO ed Ernesto Duci, Presidente di Scalve Mountain, in rappresentanza dei diversi e numerosi partner del comitato.
Andrea Giudici e Ilario Morandi, rispettivamente presidente dello Sci Club Schilpario e consigliere, nonché membri del comitato organizzatore, non hanno volutamente preso la parola alla conferenza per lasciare spazio ai tanti interventi. Loro sono di poche parole e tanti fatti, ma si sono guadagnati l’applauso più caloroso in quanto rappresentanti dello sci club capofila della cordata che condurrà il territorio orobico verso Bergamo-Schilpario 2025.

Info: www.jwsc2025.it

SCHILPARIO: LO SCI DI FONDO È MONDIALE. NEL BERGAMASCO LE GARE JUNIOR E U23

SCHILPARIO: LO SCI DI FONDO È MONDIALE. NEL BERGAMASCO LE GARE JUNIOR E U23

Davide Ghio | www.newspower.it

A febbraio il Campionato del Mondo Junior&U23 in Val di Scalve
Le gare di Bergamo-Schilpario 2025 assegnano i titoli iridati
Gli eredi di Karlsson, Johaug, Klaebo e Northug passano dalla “Abeti”
Fausto Denti, presidente FISI Bergamo: “ci saranno collaborazione e sinergia”

Qui “Bergamo-Schilpario 2025”, dove il prossimo Campionato del Mondo Junior&Under23 di sci di fondo si prepara a entrare nella storia della Val di Scalve. La ridente vallata orobica racchiusa dalla Presolana e dalla Catena dei Campelli accoglierà delegazioni di fondiste e fondisti da tutto il mondo in una intensa settimana di inizio febbraio all’insegna dello sport e della passione per gli sci stretti.
Le gare del Mondiale lombardo andranno in scena dal 3 al 9 febbraio e saranno le categorie femminili e maschili di Junior e Under23 a contendersi i titoli iridati in palio, cimentandosi in prove Sprint, Mass Start, Individuali e Staffette miste. Per sette ricche giornate saranno i tracciati della “Pista degli Abeti” di Schilpario a fare da sfondo alle sfide mondiali della rassegna più prestigiosa del circo bianco per le categorie giovanili. L’impianto schilpariese nel corso della sua decennale storia ha saputo distinguersi come vero e proprio punto di riferimento per i fondisti dell’intera provincia bergamasca e in occasione dell’appuntamento iridato verrà ammodernato grazie al supporto di Regione Lombardia.
A battagliare in pista saranno gli eredi dei grandi campioni che fin dalla gioventù si sono contraddistinti agli “Junior World Ski Championship” (JWSC), il Campionato del Mondo Junior appunto. Nutrito è infatti l’albo d’oro della manifestazione che ha visto primeggiare atleti del calibro di Frida Karlsson (SWE) e Therese Johaug (NOR), Johannes Høsflot Klaebo (NOR) e Petter Northug (NOR), solo per citarne alcuni, talenti cristallini nel panorama degli sci stretti che hanno primeggiato in età giovanile e si sono poi riconfermati agli alti livelli di Coppa del Mondo, Campionato del Mondo e Giochi Olimpici.
In cabina di regia per l’allestimento del Campionato del Mondo Junior&Under23 di Bergamo-Schilpario 2025 c’è un comitato organizzatore formato da dodici elementi: a presiedere il gruppo di lavoro è Carmelo Ghilardi, già a lungo consigliere nazionale FISI, che opera al fianco di Marco Pizio (Sindaco di Schilpario), Franco Zecchini (Presidente del Comitato Alpi Centrali), Cristina Bonacorsi (Consigliera referente per il fondo) Fausto Denti, Emiliano Milesi e Mauro de Nicola (Presidente e Vicepresidenti di FISI Bergamo), Paolo Morstabilini (Presidente dello Sci Club Gromo), Andrea Giudici e Ilario Morandi (Presidente e Consigliere dello Sci Club Schilpario) e Renato Pasini e Corrado Vannini (tecnici). Lo Sci Club Schilpario farà da capofila e, come ricorda il Presidente di FISI Bergamo Fausto Denti: “agirà in stretta collaborazione e sinergia con gli sci club Gromo, 13 Clusone, Ardesio, Zanetti-Goggi, Roncobello, Valserina e UnderUp Ski Team per traguardare nel migliore dei modi questo importante obiettivo che rappresenta un’occasione cruciale per la promozione dell’attività e del territorio”.
Online il nuovo sito dedicato all’evento (www.jwsc2025.it) che raccoglie tutte le informazioni utili sulla località, il comitato organizzatore e i partner.

Info: www.jwsc2025.it

SCI DI FONDO: JWSC DI BERGAMO-SCHILPARIO 2025. A FEBBRAIO IL CAMPIONATO DEL MONDO JUNIOR&U23

SCI DI FONDO: JWSC DI BERGAMO-SCHILPARIO 2025. A FEBBRAIO IL CAMPIONATO DEL MONDO JUNIOR&U23

Maria Gismondi | www.newspower.it

Il Campionato del Mondo Junior & Under23 2025 (JWSC) è targato Bergamo-Schilpario
Dal 3 al 9 febbraio la rassegna iridata che coinvolgerà i fondisti di tutto il mondo
La “Pista degli Abeti” di Schilpario teatro delle sfide dello sci di fondo del futuro
Il comitato organizzatore è un esempio di sinergia e collaborazione fra le realtà locali

In provincia di Bergamo lo sci di fondo è di casa e lo sarà ancor di più il prossimo febbraio, quando la ridente località di Schilpario, autentico gioiellino della Val di Scalve che vanta una lunga e solida tradizione nel mondo degli sci stretti, ospiterà il Campionato del Mondo Junior&Under23 di sci di fondo. Per usare anche la terminologia inglese, come riportato dalla Federazione Internazionale di Sci e Snowboard (FIS), si tratta dello “Junior World Ski Championship” (JWSC) e rappresenta il massimo evento del circo bianco per le categorie giovanili.
Dal 3 al 9 febbraio 2025 andranno in scena le gare del Campionato del Mondo che assegneranno il titolo iridato ad atlete e atleti delle categorie Junior e Under23 fra prove Sprint, Mass Start, Individuali e Staffette.
Teatro delle sfide mondiali sarà l’unica e inimitabile “Pista degli Abeti” di Schilpario, struttura simbolo in regione per la pratica dello sci nordico, amata tanto dagli agonisti quanto dagli appassionati e dai turisti che frequentano l’impianto e ne apprezzano la bellezza. Quasi 12 i chilometri di pista immersi nella suggestiva pineta adagiata a lato del fiume Dezzo, con i suoi percorsi pronti ad adattarsi ancora una volta alle esigenze delle varie categorie di atleti e alle tipologie di gare in programma, che dopo le opportune migliorie richieste da un evento di questo calibro si presenteranno al meglio all’appuntamento col Mondiale. Per l’occasione l’impianto sarà ammodernato e completato con una ski room, una pista test e una serie di servizi accessori per rendere ancor più performante la struttura e di conseguenza più piacevole lo svolgersi della manifestazione. Upgrade reso possibile grazie all’importante sostegno economico di Regione Lombardia.
Quella bergamasca sarà la quinta località italiana ad ospitare un Campionato del Mondo Junior di sci di fondo, che torna in Italia per la sesta volta dopo Asiago (1987-1996), Tarvisio (2007), Malles (2008) e Val di Fiemme (2014). Un evento cruciale nella carriera di ogni atleta, capace di puntare una luce diversa sui giovani fondisti che ambiscono a diventare i protagonisti dello sci nordico del futuro: dai binari e dalle piste di Schilpario passerà tutta la nuova generazione di atleti che proseguiranno poi la loro carriera fra Coppa del Mondo, Mondiali e Giochi Olimpici. E mentre la Val di Scalve, Schilpario e l’intera provincia di Bergamo si preparano ad accogliere più di 350 fondisti e altrettanti tra tecnici e dirigenti in rappresentanza di 40 nazioni diverse, l’Italia sogna in grande e assiste alla crescita dei suoi numerosi e promettenti atleti fra i quali vale la pena menzionare, su tutti, Maria Gismondi, Aksel Artusi e Davide Ghio rispettivamente oro, argento e bronzo mondiale alla passata edizione del Campionato del Mondo Junior&Under23 di Planica (SLO).
Ad operare ai 1152 metri di altitudine di Schilpario ci sarà un comitato organizzatore che rappresenta un esempio unico di grande sinergia e forte collaborazione fra le realtà locali che da sempre si occupano dello sci nordico nel territorio bergamasco. Lo Sci Club Schilpario metterà a disposizione tutta la sua pluri-decennale esperienza agendo in stretta collaborazione con SC Gromo, SC 13 Clusone, SC Ardesio, SC Zanetti-Goggi, SC Roncobello, SC Valserina e UnderUp Ski Team ai quali non mancherà il supporto del Comitato FISI di Bergamo. Carmelo Ghilardi, presidente del comitato organizzatore, ricorda come: “il Campionato del Mondo Bergamo-Schilpario 2025 sarà un’occasione importante per il nostro territorio di mettersi in mostra davanti a tutto il mondo, un trampolino di lancio per rendere le nostre località sempre più attrattive creando benefici stabili e permanenti non solo per le comunità limitrofe a Schilpario, ma per l’intera provincia e la sua montagna”.
Già pronta ad entrare nella storia della tradizione sciistica bergamasca, l’edizione 2025 del Campionato del Mondo Junior&U23 di sci di fondo promette spettacolo.

Info: www.jwsc2025.it