Tag: resia

ALTO ADIGE: LA CAPITALE DELLO SKIROLL. SABATO LA 1.A ‘LA VENOSTA’ INTERNAZIONALE

ALTO ADIGE: LA CAPITALE DELLO SKIROLL. SABATO LA 1.A ‘LA VENOSTA’ INTERNAZIONALE

Aukland

Sabato pomeriggio una giornata full-gas per la 1.a ‘La Venosta Skiroll’
Al via il Team Ragde con Nygaard, Aukland, Stadaas, Kardin, Thele, Alnes e Larsson
Occhio a Kristoffersen e il campione di ‘casa’ Tanel del Team Robinson
Una 35 e una 11 km da incanto nella valle delle mele altoatesina

Buona la prima per la Venosta Skiroll. Sabato la valle altoatesina delle mele ospiterà il primo grande evento internazionale di skiroll, inserito come Challengers nel prestigioso circuito Ski Classics. Nella valle di confine con Svizzera e Austria arriveranno i più forti atleti delle lunghe distanze e non solo decisi a confrontarsi lungo lo spettacolare tracciato di 35 km che collega la piccola città di Glorenza e la tranquilla Melago, un delizioso borgo incastonato nella selvaggia Vallelunga.
Il Team Ragde Charge, terzo miglior Pro Team della stagione invernale 2021-2022, si presenterà quasi al completo con Andreas Nygaard, vincitore della mitica Vasaloppet e alla Birkebeinerrennet 2022 e ‘re’ del ranking Ski Classics, la leggenda Anders Aukland con una carriera ricca di risultati e un fisico scolpito a 50 anni appena compiuti, Kasper Stadaas, primo a La Diagonela 2022, e ancora Oskar Kardin e Joar Thele, mentre al femminile ci saranno Anniken Alnes e Jenny Larsson. Presente inoltre Patrick Fossum Kristoffersen, norvegese pure lui ma che fa parte del Team Robinson, miglior squadra italiana del circuito. Kristoffersen, primo in Coppa del Mondo nella 29 km ad Otepää (EST), dovrà vedersela con il compagno di squadra Matteo Tanel, doppio vincitore di Coppa del Mondo Skiroll 2021 e 2020, il quale ha sfiorato poi il tris nella stagione appena conclusa. Si attende inoltre l’altoatesino Dietmar Nöckler delle FFOO, atleta di Coppa del Mondo che ha partecipato quest’anno ad un paio di appuntamenti Ski Classics.
Gareggerà con i nuovi colori azzurri del Team Robinson la giovane fondista ceca Tereza Hujerová, seconda lo scorso gennaio nella gara sugli sci ‘La Venosta’. A tentare di tenere il passo dei forti norvegesi ci sarà Mauro Brigadoi del Sottozero Nordic Team, miglior italiano al traguardo alla Marcialonga 2022, assieme ai compagni Lorenzo Busin e Francesco Ferrari.
La 35 km maschile e la 11 km femminile, da Curon Venosta a Melago, (aperta anche agli uomini) regaleranno delle ‘cartoline’ uniche a tutti i concorrenti. La Venosta Skiroll è pronta a superare ogni limite per una prima edizione davvero memorabile.

Info:www.lavenosta.com

SABATO LA GARA SKIROLL DI FINE ESTATE: DA GLORENZA FINO IN VALLELUNGA

SABATO LA GARA SKIROLL DI FINE ESTATE: DA GLORENZA FINO IN VALLELUNGA

Gerald Burger, Matteo Tanel e Michel Rainer al Lago di Resia

La Venosta Skiroll è pronta a lasciare il segno questo sabato
Presenti il forte team norvegese Ragde e le migliori squadre italiane
Scatta alle 14.30 la spettacolare 35 km, poi largo alla 11 km e alla Kids Race
Gerald Burger: “Arrivare vicino al ghiacciaio è un’esperienza magica”

Sabato l’Alta Val Venosta diventerà capitale internazionale dello skiroll con la prima edizione de ‘La Venosta Skiroll’, appuntamento di fine stagione che richiama non solo i top atleti italiani, ma anche alcuni interessanti nomi stranieri. Si, perché l’evento racchiuso nella spettacolare e fresca valle altoatesina assegnerà punti importanti di Coppa Italia e di Ski Classics per gli atleti in gara nel Challengers di 35 km.
Si attendono numerosi colpi di scena con gli atleti del team norvegese Ragde Charge, in allenamento in questo momento a Passo Lavazè (TN), i quali non hanno perso l’occasione di prendere parte alla Venosta Skiroll. Ci sarà la leggenda Anders Aukland, vincitore di 16 Ski Classics Pro Tour e due volte campione della classifica generale Ski Classics (II e III stagione), nonché vincitore dell’oro olimpico nella staffetta a Salt Lake City 2002 e plurimedagliato ai Mondiali e in Coppa del Mondo, quindi Andreas Nygaard, primo alla mitica Vasaloppet e alla Birkebeinerrennet 2022, Oskar Kardin, Kasper Stadaas, Joar Thele e, al femminile, Anniken Alnes e Jenny Larsson.
Il Team Robinson, miglior team italiano nel prestigioso circuito Ski Classics nel 2022, schiera il norvegese Patrick Fossum Kristoffersen (vincitore in Coppa del Mondo nella 29 km ad Otepää, Estonia), il campione ‘di casa’ Matteo Tanel che ha chiuso al secondo posto in classifica generale di Coppa del Mondo, e ancora Florian Cappello, Patrick Klettenhammer, Thomas Rinner, Matthias Schwingshackl, Stefano Dal Magro e Iacopo Mezzacasa, pronti a fare ‘gioco di squadra’. Al femminile il Team Robinson potrà contare sulla new-entry Tereza Hujerová, giovane fondista ceca delle lunghe distanze che proprio lo scorso gennaio saliva sul secondo gradino del podio ne ‘La Venosta’ invernale, e le esperte Chiara Caminada, Caterina Piller, Asia Patini e Michaela Patscheider. Dalla vicina Svizzera arriverà invece la fondista Nicole Donzallaz, anche lei esperta fondista delle lunghe distanze portacolori della squadra Vltava Fund Ski Team.
L’evento altoatesino ha incuriosito pure gli atleti del Sottozero Nordic Team. Sfrecceranno Mauro Brigadoi, Lorenzo Busin, primo nella 22 km invernale ‘La Venosta’, Francesco Ferrari, vincitore della granfondo Dobbiaco-Cortina, Giovanni Gerbotto e Christian Lorenzi. Da tenere d’occhio il trentino Giacomo Gabrielli e Daniele Serra, entrambi del CS Esercito, e Fabrizio Poli (Under Up Ski Bergamo), leader della classifica di Coppa Italia Gamma Under 23 e Civili.
Dalla piccola città di Glorenza sabato scatterà alle 14.30 la 35 km, che toccherà i punti più panoramici e mozzafiato della zona come l’abitato di Burgusio, il Lago di San Valentino alla Muta e il piccolo abitato di Curon, a due passi dal celebre campanile del Lago di Resia, e infine il traguardo nella tranquilla e selvaggia Melago, in Vallelunga. Partenza in contemporanea invece alle ore 15 per la 11 km femminile, aperta anche alla ‘open’ maschile da Curon a Melago, e la Kids Race per U10, U12, U14 e U16 sui tracciati di 1, 2, 3 e 5 km a Melago.
“I preparativi procedono molto bene – ha affermato il direttore di gara Gerald Burger – non è facile gestire tutti i 35 km da Glorenza fino a Melago, ma abbiamo 50 persone lungo il percorso con il compito di garantire la sicurezza degli atleti. È la prima volta che organizziamo una gara di skiroll e siamo molto entusiasti di mettere in scena una manifestazione così bella. Partire dalla piccola città di Glorenza e arrivare vicino al ghiacciaio è sempre un’esperienza magica. Tutta la gente del posto è molto contenta di ospitare un evento di così alto livello”. Alzando lo sguardo all’arrivo, si potrà rimanere incantati dall’imponente ghiacciaio della Palla Bianca a 3.739m, che d’inverno fa sognare molti scialpinisti e non solo. L’appuntamento di skiroll di fine estate sta arrivando e la Venosta Skiroll è pronta a lasciare il segno!

Info:www.lavenosta.com

LA 1.a VENOSTA SKIROLL, CHE INCANTO! QUASI UNA COPPA DEL MONDO CON I BIG

LA 1.a VENOSTA SKIROLL, CHE INCANTO! QUASI UNA COPPA DEL MONDO CON I BIG

Dellagiacoma e Tanel

In Alta Val Venosta una giornata sugli skiroll per Elite, amatori e giovanissimi
Sabato 24 la spettacolare Mass Start di 35 km e la 11 km, arrivo per tutti a Melago in Vallelunga
Melago ospiterà inoltre la Kids Race suddivisa su quattro tracciati
Il direttore tecnico azzurro Michel Rainer analizza la ‘massacrante’ 35 km

Sabato 24 settembre si vedranno sfrecciare sugli ‘sci estivi’ atleti Elite e amatori nella prima edizione de ‘La Venosta Skiroll’, un importante upgrade per l’intera vallata altoatesina dopo i grandi successi degli eventi invernali e un volano turistico altrettanto rilevante per l’economia del territorio.
L’associazione sportiva dilettantistica ASV Vinschger Oberland, con l’approvazione della FISI e il patrocinio del Comune di Curon Venosta, conferma le tre gare valide come 14.a tappa di Coppa Italia di skiroll: la suggestiva Mass Start di 35 km in tecnica classica con partenza alle 14.30 da Glorenza, la 11 km che scatterà alle 15 da Curon nei pressi del misterioso campanile semi-sommerso del Lago di Resia, ed infine la Kids Race sulle distanze di 1,2,3 e 4 km a Melago in Vallelunga, sede di arrivo di tutte le gare.
Il direttore di gara Gerald Burger ha avuto un bel daffare in questi giorni ad incastrare bene tutte le competizioni, e la concomitanza delle elezioni di domenica 25 e il divieto imposto dalla FISI di disputare il Campionato Italiano Sprint non hanno fermato la voglia e soprattutto la passione per lo sport in generale di tutto il suo staff, che si prepara a far vivere un’elettrizzante giornata ad atleti di ogni età.
“L’idea di creare questa nuova manifestazione è nata in occasione della gara invernale di Ski Classics. Sicuramente è un bell’evento estivo complementare a quello invernale, direi un connubio perfetto dove la tecnica è la stessa e la distanza più o meno è uguale, ma cambiano il terreno e i materiali: dalla neve all’asfalto e dagli sci agli skiroll”, ha affermato il direttore tecnico dello skiroll azzurro Michel Rainer. Per di più, Rainer ha disegnato il percorso della spettacolare 35 km: “Sono 35 km con più di 1000m di dislivello. È incredibile, ma nel tratto piatto in leggera ‘discesa’ sul lago gli specialisti potrebbero attaccare con la tecnica del double poling e sfiorare anche i 50 km/h”.
Tra i più attesi in gara il campione altoatesino Matteo Tanel (Team Robinson), momentaneamente secondo in classifica generale di Coppa del Mondo staccato di soli 19 punti dal norvegese Amund Korsæth. “La sua forma è in crescita come ogni stagione – prosegue Rainer – e riesce sempre a migliorarsi sul finale arrivando al top della condizione fisica. Crediamo che anche quest’anno il trend sarà lo stesso”.
In Val Venosta arriveranno gli azzurri che hanno brillato nella tappa di Coppa del Mondo di Madona (Lettonia), oltre a Tanel ci saranno il fiemmese Tommaso Dellagiacoma, secondo nella mass start, Riccardo Lorenzo Masiero, argento nella Team Sprint con Dellagiacoma, e la forte Elisa Sordello, oro nella Mass Start. Tra le Junior sfileranno Anna Maria Ghiddi, neo campionessa mondiale nella Mass Start e Sabrina Borettaz, campionessa del mondo Sprint, mentre tra gli uomini ci sarà Giovanni Lorenzetti, bronzo nella Mass Start ai Campionati Mondiali Juniores, e Aksel Artusi, bronzo nella 10 km.
In Alto Adige gli italiani avranno modo di confrontarsi con i fuoriclasse nordici, tra cui Patrick Fossum Kristoffersen, compagno di squadra proprio di Tanel, vincitore della seconda tappa di Coppa del Mondo ad Otepää, in Estonia.
La nuova La Venosta Skiroll di 35 km, valida pure come Challengers del circuito Ski Classics, scatterà dal piccolo borgo medievale di Glorenza per poi proseguire lungo una dolce salita che si farà man mano sempre più tagliente poco prima di Burgusio. Ammirando il meraviglioso panorama con vista sull’Ortles, sul Cevedale e il Gran Zebrù, si salirà ancora verso la diga di San Valentino alla Muta fino a raggiungere Curon e salutare da lontano l’imponente campanile semi-sommerso che spunta dalle acque del Lago di Resia. Da Curon si metterà la freccia per la Vallelunga, un angolo di paradiso in Alta Val Venosta che regala scorci incontaminati. Dopo 35 km di spinte finalmente si taglierà il traguardo di Melago, sede d’arrivo pure della 11 km femminile (aperta anche agli uomini master e giovani) che partirà invece da Curon. In Vallelunga alle 15 sprinteranno con gli sci a rotelle anche le categorie U10, U12, U14 e U16, suddivise sui quattro tracciati che faranno capolinea a Melago.
Info:www.lavenosta.com

UN MESE AL 22° GIRO LAGO DI RESIA. PACCO GARA E PREMI DA PRENDERE AL VOLO

UN MESE AL 22° GIRO LAGO DI RESIA. PACCO GARA E PREMI DA PRENDERE AL VOLO

Newspower.it Trento www.newspower.it

Si avvicina la corsa altoatesina attorno al celebre lago
Il 16 luglio si corre per 15,3 km negli scenari più belli della Val Venosta
Maglietta sportiva nel pacco gara e trofei in marmo ai vincitori della 22.a edizione
Il campione paralimpico Roland Ruepp tra i vincitori della categoria hand-bikers 2021

La tranquilla Val Venosta, zona di confine tra Austria, Svizzera e Italia, si prepara ad animarsi fra esattamente un mese con l’immancabile Giro Lago di Resia.
Nella splendente valle altoatesina è in programma la panoramica corsa che si snoda attorno alle rive del Lago di Resia, celebre e fotografato per il curioso campanile solitario che spunta dalle sue acque. Dalla romantica cornice di Curon si passerà subito accanto alla nuova postazione per il kitesurfing, sport molto popolare in estate grazie ai venti ottimali che soffiano sull’Alta Val Venosta. I podisti si avvicineranno sempre più alla vista dell’Ortles con la sua cima innevata quando attraverseranno la lunga diga di 446 metri, momento saliente della gara che offrirà uno scorcio spettacolare e indimenticabile.
Sul lato opposto del lago i partecipanti correranno lungo la ciclabile pianeggiante della Val Venosta, sulla Via Claudia Augusta, antica strada romana costruita nel I secolo dall’Imperatore Claudio, e attraverso i boschi e i prati si passerà accanto alla stazione di valle dell’area sciistica di Belpiano, infine il ritorno tra la folla di Curon dopo aver portato a termine i 15,3 km previsti.
Per i concorrenti del 22° Giro Lago di Resia ci sarà un regalo unico nel pacco gara: una brillante maglietta sportiva by Jolsport dai colori verde e blu che ricordano quelli dei prati e delle acque cristalline che contraddistinguono il lago. I vincitori porteranno a casa lo speciale trofeo in marmo realizzato dall’azienda locale Lasa Marmo con inciso il logo dell’evento. Si tratta di un prestigioso trofeo che sarà alzato al cielo dalle frecce più veloci a completare l’intero giro.
L’evento, ormai solido e collaudato, nel tempo è riuscito a crearsi una propria tradizione nell’ambiente sportivo regionale, nazionale e di oltreconfine, diventando così un principale punto di riferimento per il turismo nell’area altoatesina. Il Giro Lago di Resia non è solo un grande evento sportivo, è una festa dello sport aperta anche ai nordic-walkers e alla categoria hand-bikers, nella quale primeggiò l’anno scorso il fondista, biatleta e paraciclista Roland Ruepp di Sluderno. Ruepp è un campione a tutto tondo che ha partecipato a ben sei Paralimpiadi, vincendo quattro medaglie. La prima è arrivata a Nagano 1998 dove conquistò l’argento nella 10 km LW11, mentre le due medaglie d’oro le vinse a Salt Lake City 2002 nella 5 km e nella 10 km ed infine il bronzo, ottenuto nella 7,5 km sitski di biathlon. Inoltre il campione multi-sport vanta in carriera una medaglia d’oro ai Mondiali di handbike di Milano 2007 nella cronometro a squadre e una vittoria nella prima edizione del Giro d’Italia per handbike classe H3 nel 2010.
La Val Venosta sabato 16 luglio celebra lo sport in tutte le sue sfumature, senza dimenticare la “Corsa delle Mele” per i bambini e ragazzi tra gli 8 e i 16 anni, una corsa divertente che ogni anno richiama centinaia di piccoli podisti. Il planning riserva sabato il tradizionale mercato e, sempre in zona di partenza, verrà allestita anche l’Expo Area.
Sport e natura, un binomio vincente per una manifestazione a dir poco appassionante, nata ventidue anni fa dall’entusiasmo di sei amici uniti dall’amore per lo sport e per la montagna. Il cammino è ancora lungo, il meglio sta per arrivare.

Info: www.girolagodiresia.it

LA 6.a ORTLER BIKE MARATHON SI AVVICINA. PRESENTI I MIGLIORI TEAM ITALIANI ED ESTERI

LA 6.a ORTLER BIKE MARATHON SI AVVICINA. PRESENTI I MIGLIORI TEAM ITALIANI ED ESTERI

Il 4 giugno la gara in mtb nei luoghi storici della Val Venosta
Al via i migliori team italiani del panorama delle ruote grasse
Confermate la Kids Race e l’Expo Area sulle rive del Lago di Resia
L’Ortler Bike Marathon sarà uno degli eventi di “selezione” per i Campionati Europei

La Ortler Bike Marathon è la gara di mtb che offre la possibilità di entrare nel cuore delle fortezze storiche altoatesine. Soltanto in occasione dell’evento di sabato 4 giugno si potranno varcare in bicicletta le porte del sontuoso Monastero di Monte Maria sopra Burgusio, il più alto in Europa, e di Castel Coira a Sluderno, due gioielli di grande bellezza che svettano nell’accogliente Val Venosta, in Alto Adige. Scoprire le bellezze del territorio altoatesino e visitare i monumenti storici che lo caratterizzano sarà davvero un piacere per tutti i bikers impegnati nei quattro interessanti percorsi che prenderanno il via dal paese di Curon, vicinissimo al famoso campanile semi sommerso del Lago di Resia.
Dopo aver superato la frazione di San Valentino alla Muta e il villaggio di Mazia gli atleti del Marathon, di 111 km e 3905m di dislivello, giungeranno nella perla medievale di Castel Coira che conserva la più grande raccolta di armeria in Europa, e proseguiranno alla volta della deliziosa città storica di Glorenza e del Monastero benedettino di Monte Maria. I 111 km voleranno in un battibaleno e i bikers, circondati dalla natura incontaminata, faranno ritorno a Curon lasciandosi alle spalle la Malga Brugger, la Baita Belpiano e Resia.
Percorso simile per quelli del Long, di 69 km e 2400m dislivello, senza il passaggio però a Mazia, Sluderno e Glorenza. Infine le ultime due proposte Classic, di 46 km e 1650 m/dsl, e Short, di 29 km e 850 m/dsl, si concentreranno lungo le rive del celebre Lago di Resia.
La 6.a edizione della Ortler Bike Marathon sarà uno dei tre eventi che faranno da selezione per comporre la formazione italiana in vista dei prossimi Campionati Europei XCM, che si terranno il 19 giugno in Repubblica Ceca. Gli azzurri in gara saranno dunque ‘osservati’ dal CT della Nazionale Mirko Celestino il quale valuterà il livello e la prestazione degli atleti.
Tra i favoriti gli atleti del Soudal Lee Cougan International Team con il colombiano Hector Leonardo Paez Leon, due volte campione del mondo (Grächen 2019 e Sakarya 2020), Alexey Medvedev, due volte campione europeo marathon (2011 e 2018) e due volte campione nazionale Marathon (2016, 2019), Daniele Mensi, terzo al Campionato Italiano Marathon 2021, Stefano Valdrighi e Massimo Rosa. Presente lo Scott Racing Team capitanato da Juri Ragnoli, vincitore della Dolomiti Superbike, 100 Km dei Forti e Sellaronda Hero, e dai compagni di squadra Jacopo Billi, Cristian Cominelli e Andrea Siffredi, vincitore della prima tappa MBC Specialized Bicycles 2022. Prenotano un posto in griglia anche gli atleti della Cicli Taddei con Francesco Casagrande, ex ciclista su strada che ha indossato la maglia azzurra in 9 mondiali e in 2 Olimpiadi (Atlanta 1996, Sydney 2000), Riccardo Chiarini, bronzo alla “Volcat Barcelona” 2022, Francesco Failli, Silvia Scipioni, vincitrice di 4 titoli italiani e 4 europei master, Vincenzo Saitta e Ramon Vantaggiato. Per l’RDR Italia Leynicese Racing Team ci saranno Roberto Crisi, Costanza Fasolis e Sandra Mairhofer, vincitrice dell’XTerra European Championship 2021. Scorrendo la lista iscritti spuntano i nomi dei trentini Andrea Zampedri, secondo nella categoria master alla Scott Bike Marathon, e il campione multi-sport Alessandro Forni. Presente tra le donne la tedesca Janine Schneider, ciclista affezionata della Ortler Bike Marathon che ha già conquistato un secondo posto nel 2019 e un terzo posto l’anno prima sul percorso marathon.
L’instancabile organizzatore dell’evento, Gerald Burger, ricorda a tutti il raffinato pacco gara, con all’interno uno zaino tecnico nero sponsorizzato dal consorzio delle mele e la splendida maglietta da gara acquistabile online in fase di iscrizione ad un prezzo di 45 euro, oppure direttamente il giorno della gara a 55 euro.
Confermata la manifestazione per i bambini, lungo un tracciato di 2 km sulle rive del lago, così come l’Expo Area in zona di partenza con prodotti tipici regionali, articoli sportivi e molto altro. Fino al 27 maggio le quote d’iscrizione sono fissate a 80 euro per i percorsi Marathon, Long e Classic, mentre ammonta a 50 euro quella per lo Short. L’immenso gruppo dell’Ortles è pronto ad accogliere fra quasi 20 giorni i “giganti” delle ruote grasse.
Info: www.ortler-bikemarathon.it

SULLE TRACCE DELLA ORTLER BIKE MARATHON. IL LAGO DI RESIA ATTENDE I BIKERS

SULLE TRACCE DELLA ORTLER BIKE MARATHON. IL LAGO DI RESIA ATTENDE I BIKERS

La 6.a Ortler Bike Marathon viaggia spedita per il 4 giugno
A Curon partenza e arrivo sulle rive del Lago di Resia
Vento in poppa per l’instancabile Ortler Bike Marathon Team
Iscrizioni disponibili a tariffe scontate fino al 27 maggio

La forza del vento e la forza di un comitato organizzatore, il Lago di Resia da una parte e l’instancabile ASV Ortler Bike Marathon Team capitanato dal presidente Gerald Burger dall’altra, si uniscono per trovare il connubio vincente per creare qualcosa di unico in Val Venosta, la valle tra le più irresistibili dell’Alto Adige. Tra gli interminabili prati verdi, i rigogliosi boschi e il Lago di Resia, fiore all’occhiello dove acqua e vento s’incontrano in una simbiosi perfetta per il kitesurfing, scatterà sabato 4 giugno la gara di mtb Ortler Bike Marathon.
Abbigliamento marchiato ‘Ortler Bike Marathon’, disponibile online sul sito per arrivare belli pronti per affrontare uno dei quattro nuovi percorsi che metteranno a dura prova le capacità dei bikers. Il quartier generale dell’evento sarà a Curon, dove i primi a scattare alle ore 8 in punto saranno gli atleti del Marathon, un percorso di 111 km con un dislivello di 3905m adatto per quelli che vogliono spingersi oltre e non temono le lunghe distanze, seguiranno a ruota i bikers che opteranno per il Classic di 46 km e 1650m di dislivello e poi quelli del Long di 69 km tutti da esplorare e con 2400m di dislivello. Infine partiranno i concorrenti del percorso Short di 29 km e 850m di dislivello, adatto a chi non ha ancora macinato molti km ma vuole godersi i sentieri nei boschi e i panorami incantati che si scoprono pedalata dopo pedalata.
Le attrazioni lungo il percorso sono infinite, come il p aese storico di Glorenza verso il confine svizzero, il gioiello dell’Abbazia benedettina di Monte Maria sopra Burgusio, l’immagine simbolo della valle con il Lago di Resia e il suo campanile semi-sommerso, la fortezza medievale di Castel Coira a Sluderno, le vette perennemente innevate del massiccio dell’Ortles e il territorio protetto del Parco Nazionale dello Stelvio. La gara transiterà vicino al ‘Cippo dei 3 Confini’, dove s’incontrano le tre nazioni Italia, Austria e Svizzera.
Per i più impazienti è possibile scaricare dal sito dell’evento i file gps e testare queste nuove proposte volute da Gerald Burger, dopo due stop dovuti al Covid. La sesta edizione piano piano si avvicina, le iscrizioni sono disponibili ad una quota di 80 Euro per i percorsi Marathon, Long e Classic, e a 50 Euro per lo Short fino al 27 maggio. Il comitato organizzatore della Ortler Bike Marathon ha già spiegato le vele!
Info: www.ortler-bikemarathon.it

FANTASTICO! AL LAGO DI RESIA… PISTA DA FONDO. IL 15 E 16 GENNAIO RITORNA “LA VENOSTA” E…

FANTASTICO! AL LAGO DI RESIA… PISTA DA FONDO. IL 15 E 16 GENNAIO RITORNA “LA VENOSTA” E…

Era nell’aria, ma fino ad ora bocche cucite: la quinta tappa Ski Classics a Curon Venosta
Sabato La Venosta con i professionisti e domenica Giro Lago di Resia “Open”
Per i “pro” 75 km sconfinando in Austria, per la Open degli amatori 25 e 50 km
Probabilmente per l’occasione si entrerà anche nell’alveo del Lago di Resia

Il Giro Lago di Resia ha sempre avuto un grande fascino e partecipazioni record, è un evento che caratterizza l’inizio estate dell’Alta Venosta, in Alto Adige. Ma la zona si presta anche a manifestazioni invernali e questo non ha certo lasciato indifferente Gerald Burger, “padre” di diversi eventi sportivi proprio in Alta Venosta. Due anni fa la “prima” de La Venosta, una gara di sci di fondo che appena nata è entrata nel prestigioso circuito Ski Classics, lo stesso di Marcialonga e Vasaloppet per intenderci, con due giornate indimenticabili con i professionisti delle lunghe distanze e anche gli amatori a Melago, in Vallelunga, dove si sta investendo molto per lo sci di fondo.
Ma ora giunge una notizia che sta facendo rumore nel mondo degli sci stretti, i prossimi 15 e 16 gennaio ritorna l’appuntamento con Visma Ski Classics e stavolta si scierà attorno al Lago di Resia, salendo fino al confine austriaco passando anche un po’ oltre frontiera, un giro altalenante di 25 km da affrontare tre volte.
Tre giri in “double poling” con i grandi campioni degli sci stretti a celebrare “La Venosta” e a vivere le stesse emozioni che d’estate provano i runners, anche se col solo giro del lago limitato a 15 km.
Sabato 15 gennaio toccherà ai fondisti del Pro Tour, una gara irradiata in diretta sulle emittenti TV di mezzo mondo e prodotta con grande dispendio di mezzi, con appunto i 75 km che non saranno certamente una passeggiata. Domenica invece la gara open aperta a tutti, sempre in classico, ma con l’anello da affrontare una o due volte per un totale di 25 o 50 km, decisamente una bella sgroppata.
Una scelta ponderata ma anche tecnica lo spostamento. Il circuito internazionale comporta arrivi sostenuti di atleti, tecnici, accompagnatori e appassionati, l’offerta ricettiva della Vallelunga in questo senso è limitata e soprattutto il grande afflusso implica limitazioni anche sul traffico. Con la soluzione della gara attorno al lago che assicura una generosa offerta alberghiera i problemi sono risolti, inoltre l’idea della competizione intorno al Lago di Resia rende allettante anche l’opportunità dello sci di fondo amatoriale e turistico, andando a completare la proposta invernale di Resia che sfrutta la potenzialità degli impianti di risalita di Belpiano e Malga San Valentino. Sicuramente per i fondisti far scivolare gli sci attorno al lago sarà davvero affascinante, con viste impagabili soprattutto sull’Ortles.
Gli organizzatori capeggiati da Gerald Burger sono già al lavoro per questa nuova impresa. Per l’area di partenza e arrivo sarà utilizzata la medesima zona che d’estate ospita l’evento podistico a Curon Venosta, decisamente ricca di spazi e di aree di parcheggio, ma soprattutto dove i fondisti potranno uscire dall’hotel e trovarsi a pochi passi dalla pista.
Spesso si pensa che il Giro Lago di Resia sia una corsa pianeggiante. Nulla di tutto questo. Il tracciato sul lato opposto a Curon è un continuo saliscendi, poi il tratto che porta a ridosso del confine con l’Austria è in continua ascesa e sicuramente darà “sprint” ad una gara che nello spirito del circuito Ski Classics è di per sé frizzante. In questo genere di competizioni gli scandinavi fanno la parte del padrone, e la scorsa stagione il podio racconta di Emil Persson (SWE) sul gradino più alto seguito da Tord Asle Gjerdalen (NOR) e Oskar Kardin (SWE). Dominio svedese anche al femminile Con Lina Korsgren e Ida Dahl finite nell’ordine nella classifica finale, terza la norvegese Emilie Fleten.
Questa edizione della “Reschenseerennen” con tutta probabilità sarà “irripetibile”, nel senso che è stato annunciato che il Lago di Resia quest’inverno sarà svuotato per lavori alla diga, quindi si potrà ammirare il famoso campanile sommerso questa volta ‘a nudo’ e probabilmente potrebbe esserci qualche escursione di pista dentro l’alveo del bacino, per creare dei dislivelli in più e ovviamente punti spettacolari inediti, con qualche occasione di attacco dei professionisti de La Venosta.
Il conto alla rovescia per la gara dell’Alta Venosta è partito, intanto attorno al Lago di Resia, leggermente in quota con i suoi 1550 metri, ci si può allenare su gran parte della pista ciclabile con gli skiroll, con salutari sgambate o piacevoli pedalate.
Info: www.lavenosta.com

IL 14 GIUGNO PARTE LA CORSA… AL PETTORALE. APRONO LE ISCRIZIONI AL GIRO LAGO DI RESIA

IL 14 GIUGNO PARTE LA CORSA… AL PETTORALE. APRONO LE ISCRIZIONI AL GIRO LAGO DI RESIA

Poco più di un mese alla 21.a edizione del Giro Lago di Resia del prossimo 17 luglio
Ore 13 ‘Corsa delle Mele’, dalle 16 il via alla gara con partenza a blocchi
Iscrizioni aperte da lunedì 14 giugno fino alle ore 22 di martedì 13 luglio
35 euro per gara competitiva, ‘Just for Fun’, ‘Nordic Walking’ e ‘Handbike’

La cornice scenica non cambia, è sempre la stessa, quella che da anni ormai accoglie e anima il Giro Lago di Resia e che il 17 luglio prossimo vivrà la 21.a edizione di questa manifestazione podistica tanto amata e apprezzata dai runners. All’evento di Curon manca poco più di un mese, ma l’attesa cresce a dismisura per quella che si preannuncia una splendida giornata di sport nel cuore della Val Venosta, con il campanile sommerso a donare un’atmosfera ancora più magica alla competizione altoatesina e con il comitato organizzatore, presieduto da Gerald Burger, pronto ad aprire le iscrizioni. La corsa… quella ai pettorali, infatti, inizierà lunedì 14 giugno e rimarrà aperta fino alle ore 22 di martedì 13 luglio, con un unico mese disponibile per riservarsi un posto in griglia di partenza.
Il divertimento non mancherà con manifestazioni adatte a tutti, che permetteranno anche ai meno allenati e meno avvezzi alle competizioni di portare a termine il percorso attorno al Lago di Resia. Le zone di partenza e arrivo saranno allestite in prossimità del campanile sommerso, con lo ‘start’ che verrà dato a blocchi: ogni partecipante, in base al proprio livello di preparazione, potrà scegliere in piena autonomia la griglia da cui partire.
Come detto, però, non ci sarà solo la gara competitiva di 15,3 km ad allietare il pubblico del Giro Lago di Resia, ma anche altri formati pensati e studiati proprio per tutti. Il tracciato sarà lo stesso, ma le modalità in cui verrà affrontato no: si presenta così la ‘Just for Fun’ dove ognuno potrà partecipare senza l’assillo di classifiche e cronometro. Oppure ancora, la ‘Nordic Walking’ in cui si potrà prendere il via con la classica andatura dove saranno essenziali il contatto costante con il suolo e un uso attivo della parte superiore del corpo, mentre menzione particolare meritano gli ‘Handbiker’ che con i loro cavalli… in carbonio (l’acciaio è ormai passato di moda) sfileranno attorno al lago in un tripudio generale del pubblico che ogni anno li acclama. Infine, ma non per importanza e nemmeno in ordine cronologico visto che saranno i primi a partire, ci saranno anche i giovani rampanti impegnati nella bellissima e consueta ‘Corsa delle Mele’, dove i bambini dagli 8 ai 16 anni correranno su percorsi di distanza diversa in base alla loro età, con un pacco regalo speciale per tutti coloro che parteciperanno a questa bellissima iniziativa dedicata ai giovani. Ricco pacco gara anche per tutti i concorrenti della 21.a edizione del Giro Lago di Resia, con un utilissimo zaino e vari prodotti tipici compresi nella quota d’iscrizione.
Il programma di gare partirà alle ore 13, per l’appunto, con la ‘Corsa delle Mele’, mentre a seguire, dalle 16 in poi, partirà la gara vera e propria del Giro Lago di Resia, anticipata di qualche minuto dagli Handbikers.
Le iscrizioni aprono lunedì 14 giugno con le tariffe che appaiono super convenienti, considerando lo splendore e l’unicità di poter correre in un paradiso alpino di rara bellezza: quota d’iscrizione unica di 35 euro sia per la gara competitiva che per i format ‘Just for Fun’, ‘Nordic Walking’ o ‘Handbike’. La ‘Corsa delle mele’ è aperta ai concorrenti dagli 8 ai 16 anni.
Manca poco più di un mese allo spettacolo in Val Venosta con la corsa… attorno al Lago di Resia che parte con la corsa… alle iscrizioni.
Info: www.reschenseelauf.it