Tag: primiero

SPETTACOLARE DOLOMITI MARATHON IN TRENTINO. ARRIVANO GLI AZZURRI A FIERA DI PRIMIERO

SPETTACOLARE DOLOMITI MARATHON IN TRENTINO. ARRIVANO GLI AZZURRI A FIERA DI PRIMIERO

Il 6 luglio in Trentino 4.a Primiero Dolomiti Marathon
Leggere modifiche ai tracciati di 42 e 26K
Azzurri in raduno dal 21 al 29 giugno
Quote ancora convenienti con agevolazioni ‘aficionados’

Atleti alla conquista della Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio, una quarta edizione che promette nuovamente spettacolo in Trentino tra la Val Canali, San Martino di Castrozza e Fiera di Primiero, dove vedranno la propria conclusione tutte le prove previste, ovvero marathon di 42K, classic di 26K, amatissima da tutti gli appassionati di corsa, e 6.5 chilometri per garantire anche ai meno allenati una passeggiata nel cuore delle meraviglie trentine. Percorsi riconfermati ma alcuni “segni” della bufera di ottobre in Trentino sono ancora visibili, così l’organizzazione preparata di US Primiero si è rimboccata le maniche e proporrà alcuni tratti leggermente modificati, che non toglieranno nulla allo spettacolo, anzi, qualche segmento avrà punti ancor più suggestivi. I percorsi coinvolti da alcuni cambiamenti saranno la 26 km (tra il km 16 e il km 21) e la 42 km (tra il km 32 e il km 37), mantenendo comunque immutate le lunghezze che contraddistinguono la Primiero Dolomiti Marathon sin dalla nascita. Una manifestazione prestigiosa che viene ‘vissuta’ in prima linea anche dagli azzurri della nazionale di corsa in montagna, tutti in raduno a Fiera di Primiero per preparare i prossimi appuntamenti con i Campionati Europei del 7 luglio a Zermatt, in Svizzera, e con i Campionati Mondiali classic e long distance in Argentina nel mese di novembre, e qualcuno di essi anche ai nastri di partenza della Primiero Dolomiti Marathon. Al raduno primierotto saranno dunque presenti Valentina Belotti, Erica Ghelfi, Alessia Scaini, Gaia Colli e Lorenza Beccaria tra le donne, Martin Dematteis, Xavier Chevrier, Cesare Maestri, Alberto Vender, Bernard Dematteis, Nadir Cavagna e Massimo Farcoz tra gli uomini, mentre tra gli junior figureranno Alain Cavagna, Alessandro Crippa, Luca Merli, Massimo Zucchi, Elisa Pastorelli, Katia Nana e Chiara Sclavo. A far divertire grandi e piccini ci penseranno anche le attività collaterali, con un ricco post gara fra prelibatezze culinarie trentine e un’area di ristoro dove poter passare il pomeriggio in totale relax. Entro il 4 luglio le quote d’iscrizione della Primiero Dolomiti Marathon parlano di 55 euro per partecipare alla maratona di 42K, 45 euro per la 26K e 20 euro per il family trail di 6.5K, ricordando le tariffe dimezzate per chi ha partecipato a tutte e tre le edizioni e la decima in omaggio ai gruppi di almeno dieci atleti iscritti.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

I CONSIGLI DELLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. QUARTA EDIZIONE NELLA TRAIL CUP DI EOLO GRAND PRIX

I CONSIGLI DELLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. QUARTA EDIZIONE NELLA TRAIL CUP DI EOLO GRAND PRIX

4.a Primiero Dolomiti Marathon il 6 luglio in Trentino
EOLO Fidal Mountain and Trail Running Grand Prix 2019 sceglie la PDM
I consigli del plurivincitore Giancarlo Simion su quali scarpe indossare
Tre percorsi con il 50% di sconto ai partecipanti delle prime 3 edizioni

La FIDAL ha ufficializzato il calendario di EOLO Fidal Mountain and Trail Running Grand Prix 2019 e la Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio è stata inserita nella sezione di sfide di Trail Cup.
Un’altra assegnazione di prestigio per la manifestazione trentina organizzata dall’Unione Sportiva Primiero, ottenuta subito dopo la certificazione da parte dell’International Trail Running Association del percorso di 42K e l’inserimento nella lista di gare qualificanti per l’Ultra Trail du Mont Blanc, l’appuntamento di trail più prestigioso al mondo. “Un mondo di acque, rocce, foreste e storia”, ma anche di tanto podismo. E lo scenario incantato del Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino, in Trentino, all’interno del quale si svolgerà la quarta edizione della Primiero Dolomiti Marathon, dove gli appassionati potranno scegliere se mettersi alla prova lungo l’itinerario principale di 42K, il ‘medio’ di 26K o il ‘family trail’ di 6.5K. Correre risana mente e corpo e il motivo è fisico: il sangue è concentrato sui muscoli e il cervello riceve meno energie entrando in uno stato di ‘bassa intensità produttiva’, pensando così a meno cose se non le fondamentali.
Tuttavia è importante avere con sé in dotazione anche una buona ‘attrezzatura’, che nel caso della corsa è ‘semplicemente’ costituita da un paio di scarpe, maglietta e pantaloncini. A dare un consiglio concernente le calzature è Giancarlo Simion, vincitore della prima edizione della Primiero Dolomiti Marathon di 26K e della seconda edizione di 42K: “La mia personale opinione sulle scarpe è abbastanza semplice. La differenza non la fanno le scarpe, ma le gambe e i piedi. La Primiero Dolomiti Marathon può sicuramente ricadere nella categoria delle gare di trail running, anche se personalmente penso che il percorso sia abbastanza lineare da permettere di utilizzare le scarpe che si ritengono migliori per gli allenamenti su strada. Il tratto del percorso – comune alla 26 km e alla maratona – dal Lago di Calaita fino al Passo Gobbera si sviluppa su un lungo sentiero nel bosco, con presenza a tratti di bassa vegetazione e terreno sconnesso; per questo consiglio anche scarpe con tomaia abbastanza resistente e calzini alti”. Il comitato ricorda infine le agevolazioni del 50% di sconto riservate a chi ha partecipato a tutte le tre edizioni disputatesi fino ad ora, e la decima iscrizione omaggio ai gruppi di 10 concorrenti che si iscriveranno contemporaneamente, oltre alle tariffe di 45 euro per gustarsi le meraviglie della corsa di 42.195 km, 40 euro per affrontare parte del medesimo tracciato (26K) una volta partiti da San Martino di Castrozza, e 15 euro per il Family Trail di Fiera di Primiero.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON A QUOTA 500. PREMI VANTAGGIOSI AD AFICIONADOS E GRUPPI

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON A QUOTA 500. PREMI VANTAGGIOSI AD AFICIONADOS E GRUPPI

4.a Primiero Dolomiti Marathon il 6 luglio in Trentino

I partecipanti delle prime tre edizioni usufruiranno del 50% di sconto

Tre percorsi immersi nel Parco di Paneveggio di 42K, 26K e 6.5K

Iscrizioni apertissime a quote vantaggiose comprensive di numerosi servizi

“Sal, dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo – Per andare dove, amico? – Non lo so, ma dobbiamo andare”, è uno dei dialoghi del celebre romanzo “On the Road” di Jack Kerouac, precursore della beat generation, ma potrebbe essere anche un invito a… partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio in Valle di Primiero, lungo i tre percorsi spettacolari di 42K, 26K e 6.5K. La podistica trentina premia l’affezione dei concorrenti che l’hanno percorsa sin dagli albori credendo nel successo della manifestazione, e nei gruppi di amici e team che si recano in Trentino “in massa”. Da non perdere dunque le promozioni della gara con il 50% di sconto a chi ha partecipato a tutte e tre le edizioni e si appresta ad affrontare la quarta, e per i gruppi, che riceveranno un’iscrizione gratuita ogni dieci atleti.

Gli appassionati della corsa e gli amanti della montagna avranno tutto ciò che desiderano al cospetto delle Pale di San Martino e nel cuore del Parco naturale di Paneveggio, per vivere una giornata indimenticabile con l’organizzazione dell’Unione Sportiva Primiero. In questa bella zona del Trentino ‘tutto è semplice’, e per gareggiare basterà portare con sé maglietta, scarpe e pantaloncini, con i percorsi di tre differenti lunghezze e difficoltà accessibili senza particolari equipaggiamenti tecnici. Il comitato registra con soddisfazione anche l’andamento delle iscrizioni, già giunte a quasi 500 atleti, ma ogni giorno il numero si fa più considerevole.

Le tariffe per partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon sono convenienti anche attualmente, con 15 euro per iscriversi alla breve di 6.5 km che non presenta particolari difficoltà – aperta alle famiglie, ai nordic walker, agli adulti e ai ragazzi. 40 euro invece per iscriversi al tracciato principale di 42 chilometri (entro il 31 marzo), quota comprensiva di pettorale di gara, assistenza medica, ristori lungo il percorso, pacco gara, programma ufficiale e materiali informativi, noleggio del chip di cronometraggio, spedizione risultati tramite e-mail, medaglia di partecipazione (per gli atleti classificati), trasporto indumenti personali dalla partenza all’arrivo (con sacca apposita) e pasta party. Che volere di più? Senza dimenticare il 26K a 35 euro comprensivo anche di trasporto post-gara da Fiera di Primiero, sempre entro il 31 marzo, un contest da non perdere, adatto sia ai velocisti sia a chi non si sentisse pronto per la maratona e volesse dedicarsi alla ‘mezza’ della Primiero Dolomiti Marathon.

A livello di percorribilità i tracciati non sono stati ancora totalmente ripristinati dopo i danni causati dal maltempo in Trentino, ma lo saranno certamente in vista del 6 luglio, e anzi: “Vogliamo rendere fruibili i percorsi ben prima dello start, permettendo a tutti di venirli a testare con ampio anticipo”, afferma il C.O. primierotto, con l’occasione magari di trascorrere qualche giorno di vacanza nella bella Valle di Primiero.

Info: www.primierodolomitimarathon.it  

1 MESE ALLA SKI SPRINT PRIMIERO ENERGIA

1 MESE ALLA SKI SPRINT PRIMIERO ENERGIA

IL CAMPIONATO ITALIANO SVETTA IN TRENTINO

Il 26 dicembre a Fiera di Primiero (TN) torna la Ski Sprint Primiero Energia
Prova unica del Campionato Italiano Team Sprint sotto la regia dell’U.S. Primiero
Ilaria Debertolis e Giandomenico Salvadori idoli di casa
L’albo d’oro è comandato dalle Fiamme Oro

Fra le vie innevate e le luminarie del centro storico di Fiera di Primiero (TN) fra un mese si disputerà la Ski Sprint Primiero Energia, una gara che non ha bisogno di presentazioni e che porta a competere le stelle dello sci di fondo azzurro in una suggestiva sfida in notturna al cospetto delle Pale di San Martino.
Un evento sentitissimo per tutta la Valle di Primiero, con gli spettatori assiepati lungo le transenne del borgo trentino, pronti ad assistere ad una delle gare più divertenti e spettacolari dell’intero arco alpino.
L’anello di gara del 26 dicembre prossimo sarà il consueto di 400 metri, lo stesso che negli ultimi cinque anni ha visto primeggiare la coppia delle Fiemme Oro composta da Dietmar Nöckler e Federico Pellegrino, con l’organizzazione dell’evento ancora una volta affidata alla guida sapiente dell’U.S. Primiero capitanata da Luigi e Gianantonio Zanetel.
L’ufficialità della presenza degli atleti, a causa degli impegni degli stessi, avverrà per forza di cose solamente in prossimità della “data fatidica”, ma implicitamente hanno dato tutti il proprio assenso a partecipare alla manifestazione trentina, anche quest’anno prova unica di Campionato Italiano Team Sprint . I più elettrizzati saranno sicuramente Ilaria Debertolis e Giandomenico Salvadori, cresciuti proprio nel vivaio dell’U.S. Primiero ed ora presenze fisse dello sci di fondo di Coppa del Mondo, pronti a dare del filo da torcere agli avversari sulle strade di casa; ‘nemici’ in occasione della Ski Sprint Primiero Energia, amici e compagni di squadra durante tutto il resto della stagione.
Tanti i protagonisti che in tredici anni di storia sono passati da Fiera di Primiero, da Bruno Debertolis allo stesso Gianantonio Zanetel, da Fulvio Valbusa a Pietro Piller Cottrer, e ancora Sabina Valbusa e Gabriella Paruzzi, Giorgio Di Centa, Cristian Zorzi, Veronica Cavallar, Loris Frasnelli, Magda Genuin, sino ai fondisti dei “giorni nostri” Federico Pellegrino e Dietmar Nöckler, pronti ad affermarsi definitivamente nel corso della stagione fondistica di Coppa del Mondo ormai alle porte.
A guidare la ‘truppa’ dei corpi militari in merito al numero di vittorie assolute nella competizione ci sono le Fiamme Oro, con ben dieci affermazioni dei propri atleti, un primato sviluppato negli ultimi anni per merito del duo Pellegrino-Nöckler e della beniamina Ilaria Debertolis. Seconda posizione assoluta per la Forestale, ora accorpata nell’Arma dei Carabinieri, i cui successi sono decisamente più “datati” rispetto alle Fiamme Oro, ma sono ben sette grazie alle prestazioni superlative del duo Paruzzi-Valbusa. In terza posizione assoluta troviamo invece le Fiamme Gialle con cinque successi totali, grazie soprattutto ad un super Cristian Zorzi. Seguono l’Esercito con quattro vittorie, mentre con tre prove degne di nota ci sono i Carabinieri, recentemente riscattatisi grazie a Debora Roncari e Gaia Vuerich.
E nell’edizione 2016? Tra un mese il verdetto.
Info: www.usprimiero.com