Tag: primiero

LA ‘MYTHOS’ LANCIA L’AVVENTURA IN E-BIKE: SI PEDALA NELLA VALLE ‘WILD’ DEL VANOI

LA ‘MYTHOS’ LANCIA L’AVVENTURA IN E-BIKE: SI PEDALA NELLA VALLE ‘WILD’ DEL VANOI

Il 28 agosto l’evento collaterale ‘Mythos Adventure E-Bike’
50 km con la pedalata assistita nel Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino
Iscrizione gratuita e ogni partecipante riceverà un gadget by Montura
L’evento anticiperà la gara regina di mtb Mythos Primiero Dolomiti dell’11 settembre

“L’uomo è nato per creare. La vocazione umana è di immaginare, inventare, osare nuove imprese” (Michael Novak).
In Valle di Primiero, in attesa della gara di mtb Mythos Primiero Dolomiti in calendario l’11 settembre, si sperimentano nuove formule per far divertire i bikers sui sentieri panoramici trentini. Le salite diventeranno una piacevole passeggiata per gli e-riders al via, in sella alle loro bici elettriche, all’evento di contorno ‘Mythos Adventure E-Bike’ di domenica 28 agosto.
Il percorso studiato dalla società organizzatrice ‘Pedali di Marca’ sarà un’autentica esperienza alla scoperta della Valle ‘wild’ del Vanoi, nel cuore verde del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino. Le montagne, le ampie praterie e le caratteristiche malghe saranno il leitmotiv che accompagnerà i ‘bikers elettrici’ sin dalla partenza da Canal San Bovo (start ore 9.30) lungo i 50 km con 1650m di dislivello.
L’e-bike ha aperto un mondo ai ciclisti che un tempo non osavano spingersi in alta quota, ma che ora grazie alla pedalata assistita si lanciano ad affrontare anche le pendenze più vertiginose. La salita a Malga Fossernica (1804m), che misura 17 km con una pendenza media del 5,8%, regalerà una vista panoramica sul Lagorai e sul massiccio granitico di Cima d’Asta. La pendenza aumenterà alla volta di Malga Fiamena (1749m), quando si salirà per 8 km ad una pendenza del 7,8%.
La ‘Mythos Adventure E-Bike’ è libera e soprattutto gratuita e ogni concorrente riceverà un simpatico gadget firmato Montura. Prima di partire è consigliato scaricare la traccia GPX sul proprio navigatore e, ovviamente, ricaricare bene le batterie della bici al mattino.
Restano aperte le iscrizioni alla gara regina di mtb Mythos Primiero Dolomiti, inoltre sono ancora validi i pacchetti promozionali proposti dall’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi per il weekend del 9-11 settembre, che includono l’iscrizione alla gara e l’alloggio nelle strutture attrezzate in zona.
Il mondo dell’e-bike sta spopolando, il mercato è in continua crescita con quasi 300mila bici vendute soltanto nel 2021, battendo così il mercato delle biciclette tradizionali. Anche la Federazione Ciclistica Italiana (FCI) ha voluto inserire il Campionato Italiano E-mtb formato cross country nel calendario, svoltosi per altro da poco in Val Casies dove hanno indossato il tricolore nella terza edizione il trentino Martino Fruet e l’altoatesina Anna Oberparleiter.
Che sia in e-bike o in mtb, i sentieri della Valle del Vanoi e del Primiero sono perfetti per un’escursione in montagna da togliere il fiato.
Info: www.mythosprimiero.com

LA MTB A COLORI IN VALLE DI PRIMIERO. TRE GIORNI DI FESTA PER LA “MYTHOS”

LA MTB A COLORI IN VALLE DI PRIMIERO. TRE GIORNI DI FESTA PER LA “MYTHOS”

Domenica 11 settembre la cavalcata in mtb sulle Dolomiti patrimonio Unesco
La Mythos Primiero Dolomiti incanta con i suoi tre percorsi adatti a tutti i bikers
Per tutto il weekend verranno proposte molte attività e intrattenimento per tutti i gusti
Fino a domenica 31 luglio iscrizioni a quote agevolate

In Valle di Primiero le protagoniste sono le ruote grasse. Mythos Primiero Dolomiti è la super gara trentina che ha tutti gli ingredienti per offrire un autentico weekend di emozioni la seconda settimana di settembre. Sui pedali amatori e professionisti potranno apprezzare l’ambiente montano dolomitico e fare un tuffo nell’atmosfera particolare delle Pale di San Martino, una meravigliosa corona di rocce inserite nel Patrimonio dell’Umanità Unesco.
In attesa della gara domenicale dell’11 settembre, la società organizzatrice “Pedali di Marca” ha delineato già dal venerdì un programma colmo di interessanti attività, di svago e intrattenimento. Ci sarà spazio per due sedute di allenamento utili per fare conoscenza e prendere dimestichezza con i tracciati e i sentieri sterrati, e fare un salto poi nell’attrezzato Mythos Bike & Tech Expo. Inoltre, presso il Parco Vallombrosa a Fiera di Primiero, sfrecceranno in sella i bambini e i ragazzi che prenderanno parte al Kids Bike Contest.
La gara regina dei ‘grandi’ si svilupperà sui tre percorsi Marathon, Classic e infine Easy, new-entry di questo 2022. Il Marathon di 83,5 km e 3400 m/dsl è un tracciato tosto, per veri miti delle due ruote, con partenza dal quartier generale di Fiera di Primiero. Si inerpica subito in salita attraverso la Val Canali, raggiungendo il primo GPM a Col dei Cistri (1550m) già dopo circa 10 km. Al ventesimo km si entrerà nella perla alpina di San Martino di Castrozza, sede di partenza della sfida Classic sulla lunghezza di 56,2 km e 1700m/dsl. Entrambi i percorsi affronteranno la salita a Pian dei Cannoni (1850m), punto più alto della gara, prima di fiondarsi nell’adrenalinica discesa verso Malga Crel. Sarebbe da concedersi una pausa nei pressi del delizioso Lago di Calaita, uno dei più belli del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino situato nell’alta Valle del Vanoi, che gode di un balcone panoramico stupendo sulle Pale di San Martino e su alcune delle Dolomiti bellunesi. Le ascese più impegnative per i “Classic” sono ormai terminate, mentre i “Marathon” dovranno fare i conti con un ultimo strappetto a Bedolé (penultimo GPM di giornata), prima di Malga Civertaghe. La pittoresca Fiera di Primiero sarà teatro di arrivo dei tre percorsi, anche della versione ‘Easy’ di 37,2 km che scatterà dal piccolo e affascinante centro di Imer.
La Valle di Primiero è un territorio straordinario sotto ogni punto di vista, con un grande potenziale turistico che offre infiniti modi per vivere una piacevole vacanza sportiva, e la mtb è solo una delle varie proposte. L’invito dell’11 settembre è da cogliere al volo e soltanto fino a domenica 31 luglio la quota d’iscrizione rimarrà aperta a 60 euro per i percorsi Marathon e Classic, e a 30 euro per quello Easy. Invece fino al 31 agosto c’è la possibilità di iscriversi al costo promozionale di 85 euro al Rainbow MTB Challenge, una collaborazione nata tra i due eventi “mondiali” Mythos Primiero Dolomiti e Capoliveri Legend Cup. Il cielo a fine estate, i panorami e la natura incontaminata della Valle di Primiero saranno un tripudio di colori, più dei magici sette colori che compongono l’arcobaleno.
Info: www.mythosprimiero.com

LEGGENDE E MITI PEDALANO INSIEME: NASCE LA “RAINBOW MTB CHALLENGE”

LEGGENDE E MITI PEDALANO INSIEME: NASCE LA “RAINBOW MTB CHALLENGE”

La 2.a Mythos Primiero Dolomiti domenica 11 settembre
“Mythos” e Capoliveri Legend Cup insieme per la combinata “Rainbow MTB Challenge”
Costo promozionale di 85 euro per i partecipanti dei due eventi “mondiali”
Dalle Pale di San Martino, patrimonio UNESCO fino all’Isola d’Elba la perla del Tirreno

Nella mitologia nordica l’arcobaleno rappresenta un ponte, un collegamento tra cielo e terra, per gli appassionati del ciclismo invece i colori dell’arcobaleno fanno pensare subito all’iride, quindi alla maglia di campione del mondo.
L’evento trentino di mtb Mythos Primiero Dolomiti, inserito nell’oasi verde della Valle di Primiero, è pronto a sorprendere i bikers con un’imperdibile pedalata domenica 11 settembre. Archiviata con successo la prima edizione dell’anno scorso, la “Mythos” vuole puntare in alto e l’ambiziosa società Pedali di Marca si è già candidata per ospitare in casa il Campionato del Mondo del 2026.
Restando in tema mondiale, ecco che arriva la proposta “Rainbow MTB Challenge”, la combinata pensata per i bikers che vogliono divertirsi sui tracciati della Mythos Primiero Dolomiti e della Capoliveri Legend Cup, in programma il 15 ottobre all’Isola d’Elba dove l’anno scorso si è svolto il Campionato del Mondo Marathon.
“From the sky to the sea”, letteralmente dal cielo dolomitico e dalle iconiche Pale di San Martino fino al paradiso verde e blu tra le acque dell’Arcipelago Toscano, dove la natura regna sovrana. I due territori hanno in comune la forte vocazione verso il mondo della mtb e sono due ‘destination bike-friendly’ immerse in un contesto paesaggistico senza eguali.
Per chi non si volesse perdere questo perfetto connubio tra mare e montagna, fino al 31 agosto c’è la possibilità di iscriversi ad entrambe le manifestazioni ad un costo veramente interessante di 85 euro, con tutti i servizi riservati e senza andare incontro ad eventuali aumenti della quota di iscrizione dei singoli eventi, Nella procedura d’iscrizione sarà possibile indicare la combinata “Rainbow MTB Challenge” ricordandosi di indicare per entrambe le gare il percorso scelto “Marathon” o “Classic” e la taglia gadget.
Chi si fosse già iscritto a una delle due gare potrà comunque aderire alla combinata collegandosi al portale dei singoli eventi. L’offerta non è cumulabile con gli iscritti alle promozioni Circuito Trentino MTB e Easy CUP.
Scenderanno per primi sulla “Terra” i Mythos, impegnati l’11 settembre lungo i tracciati Marathon di 83,5 km con 3400m/dsl dalla colorata Fiera di Primiero, oppure Classic di 54,7 km dalla suggestiva San Martino di Castrozza, ed infine Easy di 37,2 km dall’abitato di Imer, new-entry di questa seconda edizione. Ci saranno percorsi per tutti i gusti, che assicurano grande divertimento tra i sentieri dolomitici.
La Valle di Primiero è il territorio adatto per trascorrere una vacanza lontana dal caos cittadino, fra silenzio e bellezze naturali e per questo l’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi propone per il fine settimana del 9-11 settembre i pacchetti promozionali che includono l’iscrizione alla gara e l’alloggio nelle strutture attrezzate in zona per gli amici della mtb. Il countdown è partito, la Mythos è pronta a lasciare il segno!
Info: www.mythosprimiero.com

UNA “MYTHOS” DALLE MILLE SORPRESE. SETTEMBRE, BIKERS IN VALLE DI PRIMIERO

UNA “MYTHOS” DALLE MILLE SORPRESE. SETTEMBRE, BIKERS IN VALLE DI PRIMIERO

La 2.a Mythos Primiero Dolomiti fa già sognare i bikers
Domenica 11 settembre “mode” Marathon, Classic o Easy
La Mythos sarà gara indicativa per il CT della Nazionale mtb
Massimo Debertolis svela qualche anticipazione

Heroes for a day, Mythos forever. Archiviato con successo l’evento “Mythos” in versione gravel, la società Pedali di Marca ha ora nel mirino la seconda edizione della Mythos Primiero Dolomiti, questa volta in sella alla mtb. Location vincente non si cambia e l’11 settembre si pedalerà nell’atmosfera d’incanto della Valle di Primiero, al confine tra Trentino-Alto Adige e Veneto.
La Mythos Primiero Dolomiti sarà la quinta tappa e la new entry del Trentino MTB Tour 2022 e i due Massimo (Panighel e Debertolis) sono già al lavoro per stupire i concorrenti con alcune imperdibili sorprese. Una piccola anticipazione l’ha data proprio Debertolis, figura di primo piano nel comitato organizzatore e unico italiano campione del mondo marathon della storia: “Alla Mythos di mtb vale la pena esserci per i paesaggi fantastici, per un percorso che non segue quella che è un po’ la tendenza di oggi di molte marathon con tracciati troppo facili, è bello in salita, ha delle pendenze, è molto tecnico, è divertente in discesa. Poi, se il clima è buono come l’anno scorso e come quello della “gravel”, offre panorami davvero unici. Ci sono sempre delle novità, anche quest’anno inseriremo delle cose un po’ goliardiche lungo il percorso, ma non le sveliamo, saranno delle sorprese per i concorrenti. Ho preso spunto da iniziative che ho visto fare soprattutto all’estero, secondo me è quel qualcosa in più che può far piacere a chi partecipa”. Cresce allora la curiosità per i molti bikers amatori e professionisti, quest’ultimi tenuti sott’occhio dal CT della Nazionale di Mtb Mirko Celestino per comporre la rosa azzurra in vista dei Campionati Mondiali Marathon in programma ad Haderslev in Danimarca il 17 settembre.
Mode “Marathon” da Fiera di Primiero, “Classic” dalla perla di San Martino di Castrozza o “Easy” dal fondovalle di Imer, per andare alla scoperta di un territorio che farà divertire e allo stesso tempo godere dei panorami che altrove non si trovano. Ai due percorsi Marathon di 83,5 km e Classic di 54,7 km dell’anno scorso si affiancherà il nuovo Easy di 37,2 km, meno impegnativo a livello altimetrico, ma che presenta comunque due “strappi” a Gobbera e al rifugio Dismoni che faranno la differenza. Scaricando la traccia GPX, disponibile sul sito dell’evento, si potranno studiare le altimetrie dei tre percorsi per arrivare preparati ai nastri di partenza il giorno della gara.
La “Mythos” sarà la perfetta occasione per concedersi un fine settimana piacevole nella valle green o, perché no, una vacanza per riposare mente e muscoli dopo la mitica gara, approfittando anche dei pacchetti super vantaggiosi promossi dall’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi. Fino al 31 luglio le iscrizioni online sono disponibili ad una quota di 60 euro per il Marathon ed il Classic e di 30 euro per l’Easy, dopodiché le cifre lieviteranno di 10 euro. Miti di ogni Paese, questo è l’evento sportivo di fine estate da mettere per forza in agenda!
Info: www.mythosprimiero.com

1500 TRA PRIMIERO E LE PALE DI SAN MARTINO. CAPPONI E LUNA MARATONETI DOLOMITICI

1500 TRA PRIMIERO E LE PALE DI SAN MARTINO. CAPPONI E LUNA MARATONETI DOLOMITICI

Newspower.it Trento www.newspower.it

Successo della 7.a Primiero Dolomiti Marathon
Thomas Capponi controlla e poi fugge. Silvia Luna allunga nel finale
La 26K appannaggio di Roberto Cassol e Anna Caglio, la 16K a Loss e Misconel
L’US Primiero raccoglie consensi e complimenti, una giornata da incorniciare

C’era un cielo terso col sole splendente questa mattina, a baciare i 1500 runners che hanno animato la scoppiettante 7.a Primiero Dolomiti Marathon. Sì, perché non si è trattato semplicemente di una gara podistica, ma di una grande festa per bambini, adulti e famiglie provenienti da tutt’Italia e non solo.
Ben quattro i percorsi tecnici, veloci e divertenti ricavati nell’accogliente Valle di Primiero e Vanoi, in Trentino. Ad aprire le danze sono stati i determinati atleti della gara regina di 42K, partiti alle 8.30 accanto all’ottocentesca Villa Welsperg nella fresca (14° questa mattina) Val Canali. Le montagne sono state il palcoscenico perfetto, con il sole caldo riflesso sulle maestose Pale di San Martino a fare da cornice al trail running ‘total green’ avvolto nella natura. Al passaggio spettacolare nel centro di San Martino di Castrozza il gruppo della 42K si è presentato già sfilacciato, con Thomas Capponi (Runners Bergamo) in testa seguito a 20” da Massimo Giacopuzzi, al comando per i primi 16 km, mentre più distanti inseguivano Stefano Bertozzi, Mirko Becherini e Roberto Gheduzzi.
Veronica Maran, vincitrice della passata edizione, è transitata tutta sola e per prima, mentre Silvia Luna (Grottini Team Recanati) tentava di ricucire il gap assieme a Stefania Merlo.
La perla di San Martino di Castrozza ospitava inoltre la partenza alle 10.30 della 26K, dietro la splendida chiesa dei SS Martino e Giuliano e le immancabili Pale di San Martino a completare il pittoresco paesaggio. A dare il via ufficiale della gara il sindaco di Primiero San Martino, Daniele Depaoli, e il direttore dell’ApT S.Martino di Castrozza Primiero Vanoi, Manuel Corso, sotto l’occhio attento del presidente dell’U.S Primiero Luigi Zanetel.
Ai meno 8 km dal traguardo, a Passo Gobbera, Capponi è apparso ancora in testa al gruppo tallonato da Becherini, Maran, Gheduzzi, mentre perdeva parecchio terreno Bertozzi. La situazione è rimasta invariata fino al traguardo di Fiera di Primiero, quando il caloroso e folto pubblico dietro le transenne ha festeggiato Thomas Capponi, che a pochi metri dalla finish line ha avuto persino il tempo di voltarsi per salutare la folla, dietro di lui c’era il vuoto. Capponi è stato incoronato dopo 3h14’19” di gara, capace di infliggere un distacco di 4’5” a Becherini.
La gara femminile si è movimentata sulla discesa del Lago di Calaita, quando al comando è passata l’atleta azzurra dell’ultrarunning Silvia Luna, mentre Veronica Maran, dopo tre quarti di gara al comando, è stata costretta a rallentare per un crampo allo stomaco. Con un tempo di 3h40’05” Silvia Luna ha trionfato all’arrivo davanti alla Maran (figlia di Stefano) e Stefania Merlo.
Quasi in contemporanea è arrivato il primo atleta della 26K, ovvero Roberto Cassol il quale ha chiuso con un tempo di 1h33’12” davanti ai fondisti fiemmesi Stefano Gardener e Nicolò Zorzi. Tra le donne successo per Anna Caglio (1h51’19”), per lei terza vittoria sulla distanza di 26K, brava ad imporsi sulla determinata Tiziana Scorzato, già seconda lo scorso anno. A completare il podio la trentina Maddalena Sartori.
La settima Primiero Dolomiti Marathon ha inaugurato il nuovo percorso Vanoi Trail di 16K, scattato alle 10.45 dall’abitato di Zortea in Valle del Lozen. Firma per primo l’albo d’oro lo scialpinista primierotto Nikolas Loss (59’39”), capace di tenere a bada l’altro beniamino di casa Giancarlo Simion, mentre è salito sul terzo gradino del podio Massimo Tocchio. Festeggia tra le donne dopo 1h22’20” Lisa Misconel, seguita da Alessandra Prezzi e da Angela Zurlo.
Ad anticipare le tre gare competitive, la sfilata dei concorrenti del Family Trail di 6,5K, una corsa partecipata anche da bambini, addirittura c’era una giovane coppia tedesca con un bambino in braccio di pochi mesi, e ovviamente da adulti, con un pimpante 92enne di nome Sergio. L’atmosfera nel centro di Fiera di Primiero era fantastica, tutto è filato liscio per la gioia del presidente Luigi Zanetel: “Siamo veramente soddisfatti perché abbiamo avuto un grandissimo riscontro di atleti provenienti da tutta Italia e da ben 20 nazioni. Essere partiti dopo un periodo di chiusura ed avere avuto questo riscontro importante per noi è una grande soddisfazione, abbiamo introdotto nuove gare come la 16K e questo ha incentivato le iscrizioni e la voglia di partecipare a questa manifestazione, qui tra le Pale di San Martino, sempre con uno scenario stupendo. Stiamo già pensando alle novità per il prossimo anno, nei prossimi mesi ci metteremo al lavoro per valutare eventuali modifiche. I nostri volontari sono quasi 500, sui percorsi e per i servizi, tutti necessari per la massima sicurezza e il controllo”.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

Download immagini TV: www.broadcaster.it

42K maschile
1 Capponi Thomas Runners Bergamo 03:14:19; 2 Becherini Mirko U.S. Primiero Asd 03:18:23; 3 Maran Stefano Skyrunners Le Vigne 03:18:31; 4 Gheduzzi Roberto Csi Sasso Marconi 03:19:51; 5 Bertozzi Stefano Asd Atl. Cesenatico 03:23:40; 6 Faccin Matteo Run Card 03:23:57; 7 Giacopuzzi Massimo U.S. Dolomitica 03:25:37; 8 Paolazzi Christian Atletica Valle Di Cembra 03:26:13; 9 Rigamonti Matteo Run Card 03:30:29; 10 Pretto Matteo Skyrunners Le Vigne 03:35:44

42K femminile
1 Luna Silvia Grottini Team Recanati 03:40:05; 2 Maran Veronica Skyrunners Le Vigne 03:44:49; 3 Merlo Stefania Runners Team Zane’ 03:47:19; 4 Scribani Francesca Atl. Cortina C. Rurale 03:58:10; 5 Mustica Teresa Cab Sport 04:06:24; 6 Rigoni Silvia 04:17:54; 7 Grimaudo Alice Team Mud & Snow Asd 04:24:54; 8 Piloni Roberta O.S.A. Org.Sportiva 04:33:04; 9 Durante Serena 04:43.43; 10 Moretto Chiara Asd Hrobert Running Team 04:44:40

26K maschile
1 Cassol Roberto La Recastello Radici 01:33:12; 2 Gardener Stefano Us Cornacci Tesero Asd 01:37:54; 3 Zorzi Nicolo’ Us Cornacci Tesero Asd 01:42:41; 4 Van Der Heide Daniele Sportclub Merano 01:43:58; 5 De Paoli Livio Atl. Trichiana 01:44:29; 6 Bettega Damiano Ana Atl.Feltre 01:44:51; 7 Sgarbossa Giorgio Emme Running Team 01:45:44; 8 Mich Stefano Us Cornacci Tesero Asd 01:46:50; 9 Schuh Thomas Federation Francaise 01:48:21; 10 Scatolin Tiziano Duerocche A.S.D. 01:49:38

26K femminile
1 Caglio Anna Pol. Besanese 01:51:19; 2 Scorzato Tiziana Vicenza Marathon 01:58:44; 3 Sartori Maddalena G.S. Fraveggio 02:08:55; 4 Lanzani Ilaria P.B.M. Bovisio Masciago 02:16:08; 5 Bolis Sabrina Run Card 02:16:29; 6 Tronciu Eugenia G.S. Fraveggio 02:21:32; 7 Pedrotti Luisa Asd Citta’ Di Trento 02:22:43; 8 Zotta Paola Asd Citta’ di Trento 02:23:28; 9 Milan Valentina Maratonella Asd 02:24:19; 10 Braida Benedetta Atletica Blizzard 02:24:27

16K maschile
1 Loss Nikolas U.S. Primiero Asd 00:59:39; 2 Simion Giancarlo U.S. Primiero Asd 01:03:33; 3 Tocchio Massimo Salcus 01:04:09; 4 Negrello Manuel U.S. Primiero Asd 01:06:32; 5 Deriu Paolino G.S. Fraveggio 01:11:10; 6 Campestrini Camillo Trentino Lagorai Team 01:11:20; 7 Dondio Graziano Us Cornacci Tesero Asd 01:11:31; 8 Marcon Giovanni Athletic Club Firex 01:11:32; 9 Scanavin Enrico Run Card 01:12:23; 10 Burlon Stefano Marcello Atletica Aviano 01:12:36

16K femminile
1 Misconel Lisa U.S.D. Cermis 01:22:20; 2 Prezzi Alessandra Ass.Sport.Dilettant. 01:23:34; 3 Zurlo Angela U.S. Primiero Asd 01:25:49; 4 Sportelli Tiziana G.S. Lamone 01:26:17; 5 Viganò Lidia Runcard 01:27:01; 6 Prosapio Antonietta Nuova Virtus Cesena Asd 01:29:23; 7 Crestani Linda Pol. Joy Club Fuel To Run 01:30:47; 8 Trentin Lorenza U.S. Primiero Asd 01:33:45; 9 Zanella Maddalena Asd Citta’ di Trento 01:34:32; 10 Fornale Paola A.S.D. Macuri Team 01:35:43

19 NAZIONI ALLA DOLOMITI MARATHON. IN PRIMIERO IL TRAIL RUNNING TOTAL GREEN

19 NAZIONI ALLA DOLOMITI MARATHON. IN PRIMIERO IL TRAIL RUNNING TOTAL GREEN

Matteo Rigamonti

Scatta il countdown per la Primiero Dolomiti Marathon del 2 luglio
Iscritti gli aficionados Rigamonti, Tocchio, Maran, Scorzato, Stocco e Moretto
Non solo gara, ci saranno pure l’Expo Village e il Primiero Dolomiti Party
L’US Primiero, i volontari e le associazioni al lavoro per un evento memorabile

L’US Primiero si prepara sul trampolino di lancio con la 7.a Primiero Dolomiti Marathon. Sabato 2 luglio i runners potranno godersi il territorio trentino, in particolare i paesaggi pittoreschi della Valle di Primiero e le immancabili Pale di San Martino.
19 nazioni al via sui tracciati mozzafiato con la gara regina marathon di 42K dall’ottocentesca Villa Welsperg e gli altrettanto spettacolari 26K dalla perla di San Martino di Castrozza, la 16K dalla suggestiva Zortea in Val del Lozen e il Family Trail di 6.5K, per una passeggiata panoramica nei dintorni di Fiera di Primiero, location d’arrivo dei quattro tracciati.
Il trail running piace, diverte e c’è chi decide di ritornare e rimettersi in gioco. Uno di questi è Matteo Rigamonti, terzo l’anno scorso nella gara più tosta di 42K, e ancora il ferrarese Massimo Tocchio, sul terzo gradino del podio nella 26K del 2019. Iscritte tra le donne la vicentina Veronica Maran, la quale tenterà di bissare il successo dello scorso anno ottenuto nella 42K, la veneta Tiziana Scorzato che per pochi secondi ha sfiorato la vittoria nella 26K e la trentina Elisabetta Stocco, terza alle spalle della veneta nel 2021. Presente inoltre Chiara Moretto, terza nel tracciato 42K nell’edizione 2019 che ha visto trionfare l’azzurra Barbara Bani, campionessa italiana di trail corto.
La Primiero Dolomiti Marathon non è solo gara. Gli appassionati della corsa su strada, della corsa in montagna e, in generale, gli amanti dello sport all’aria aperta, potranno visitare l’Expo Primiero Dolomiti Village durante i giorni della manifestazione, inoltre a fine gara ci sarà il Primiero Dolomiti Party per gustare le specialità locali.
C’è da affrettarsi, fino a domenica 26 giugno la quota per partecipare alla 42K è fissata a 57 euro, la 26K a 47 euro, la 16K a 40 euro, mentre la non competitiva di 6.5K sarà al costo di 15 euro. Luigi Zanetel, presidente dell’US Primiero, e tutto il suo staff composto da centinaia d’instancabili volontari e dalle numerose associazioni coinvolte sono pronti ad accogliere nel cuore del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino gli irriducibili runners della corsa dolo…mitica.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

MYTHOS ALPINE GRAVEL DA GUSTARE. DOMENICA IN SELLA IN VALLE DI PRIMIERO

MYTHOS ALPINE GRAVEL DA GUSTARE. DOMENICA IN SELLA IN VALLE DI PRIMIERO

Domenica in bici per l’esperienza tutta da gustare
2 percorsi e 5 ristori in totale per un pit-stop energetico
Partenza alla francese da San Martino di Castrozza
La società “Pedali di Marca” al lavoro per regalare un’esperienza unica

È arrivato il momento della Mythos Alpine Gravel. Domenica la bicicletta sarà protagonista sui sentieri sterrati della Valle di Primiero per l’evento da vivere col cuore, nel pieno spirito d’avventura che caratterizza il gravel. Da poco è arrivata la ‘storica’ notizia che riguarda proprio il mondo gravel: quest’autunno in Italia si correrà il primo Mondiale UCI per le bici gravel, segno che la disciplina sta prendendo sempre più piede in molti Paesi.
Un evento gravel, nell’affascinante cornice delle Pale di San Martino, non si era mai visto. Il punto forte della “Mythos” sono i panorami da togliere il fiato che accompagneranno i ciclisti sin dal chilometro zero nell’incantevole location di partenza a San Martino di Castrozza. Chi sceglierà il percorso Black di 73 km con 2380m/dsl potrà pedalare ‘sospeso’ a oltre 20m di quota lungo l’adrenalinico ponte tibetano che collega San Martino di Castrozza con Fiera di Primiero. Il percorso Green, seppur con qualche km in meno, regalerà scorci indimenticabili. Si viaggerà liberi, in compagnia o da soli, senza preoccuparsi di classifiche finali e sul traguardo tutti verranno premiati con la medaglia finisher.
L’altra “chicca” che attira e invoglia particolarmente i ciclisti sono i 5 ristori in totale dislocati lungo i due percorsi, che offrono un banchetto ben fornito di cibo e bevande per recuperare le energie. I servizi curati e l’attenzione verso ogni ciclista sono dunque due aspetti fondamentali per la società organizzatrice “Pedali di Marca”, che sta ultimando in questo momento i dettagli tecnici al fine di garantire a tutti un’esperienza davvero unica. Il silenzio del bosco, l’aria fresca di montagna e il buon cibo: ecco cosa aspetta i ciclisti della Mythos. Non appena si scenderà dalla sella, si farà subito il pieno di calorie gustando il ‘piatto del cacciatore’ con i prodotti tipici e della buona birra.
Le iscrizioni scadono a breve, ultima chiamata giovedì 23 per fare parte di questo incredibile viaggio. La Valle di Primiero, con i suoi infiniti sentieri, i romantici paesaggi che regalano emozioni indescrivibili e i colori brillanti dei prati che contrastano con quelli delle rocce, farà sognare i molti ciclisti che arriveranno da fuori regione. Da ricordare lo speciale pacchetto promozionale messo a disposizione dall’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, valido dal 24 al 26 giugno per alloggiare nei bike hotel presenti in zona: la quota, a partire da 100 euro a persona, comprenderà l’alloggio e l’iscrizione alla gara. La Mythos Alpine Gravel è pronta a far battere forte il cuore.

Info: www.mythosprimiero.com

LA PRIMIERO MARATHON Ė DOLOMITICA: IL 2 LUGLIO LA FESTA DEL TRAIL RUNNING

LA PRIMIERO MARATHON Ė DOLOMITICA: IL 2 LUGLIO LA FESTA DEL TRAIL RUNNING

Si avvicina la 7.a Primiero Dolomiti Marathon del 2 luglio
Tutto pronto per il trail running, 4 distanze e panorami mozzafiato
In Valle di Primiero è arrivata la Nazionale di corsa in montagna
Domenica 3 luglio giornata dedicata anche agli accompagnatori

Il tempo corre veloce e fra una decina di giorni in Trentino prenderà il via la 7.a Primiero Dolomiti Marathon nel cuore del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Il trail running, immerso nella splendida vallata di Primiero, si svilupperà su quattro distanze, 42K, 26K, 16K e 6,5K, con le Dolomiti a regalare una valanga di emozioni e panorami senza eguali ai runners che il 2 luglio vorranno lasciarsi guidare e ispirare dal territorio 100% green.
Si stanno già godendo le bellezze della Valle di Primiero e l’aria pura di montagna i 14 atleti della Nazionale Italiana di corsa in montagna che fino al 26 giugno si alleneranno per preparare l’appuntamento di European Athletics Off-Road Championships alle Canarie, dall’1 al 3 luglio. Per la gara sono in arrivo invece gli specialisti dell’ultrarunning con la Fidal ad annunciare Silvia Luna, Lorena Brusamento, Massimo Giacopuzzi, Marco Menegardi, Paolo Bravi, Gianluca Petrella, Teresa Mustica e Silvano Beatrici in lista per la 42K, e Monica Casiraghi per la 26K.
I quattro accattivanti percorsi della Primiero Dolomiti Marathon di sabato 2 luglio sono in grado di soddisfare i palati di ogni genere di podista: nella fresca Val Canali presso la storica Villa Welsperg scatterà alle 8.30 la gara marathon per eccellenza di 42 km con ben 1242m di dislivello positivo, che si snoderà proprio sotto le “Pale” e attraverserà San Martino di Castrozza, punto di partenza della 26 km con start previsto alle 10.30. I due percorsi raggiungeranno Malga Crel situata a 1600m, scoprendo i panorami spettacolari sulle Pale di San Martino. In Val del Lozen, nell’abitato di Zortea, partirà alle 11 il nuovo Vanoi Trail di 16 km, mentre l’ultima proposta Family Trail di 6,5 km si snoderà da Fiera di Primiero alle 9.45. Tutte le corse poi, sabato 2, si concluderanno nel centro vestito a festa di Fiera di Primiero.
Il ritiro dei pettorali sarà possibile venerdì 1° luglio dalle 15 alle 23 presso l’Event Center – Centro sportivo dei Fossi in località Transacqua a Fiera di Primiero, oppure il sabato mattina nei luoghi di partenza.
L’US Primiero vuole concludere in festa domenica 3 luglio passeggiando in compagnia “Par le canisele de Medan e Imer”, alla scoperta delle prelibatezze gastronomiche nei centri storici di Mezzano e Imer. La “cavalcata” in Valle di Primiero vale davvero una trasferta sulle Dolomiti per una due giorni di sport e relax.
Tanti i volontari presenti lungo i tracciati, ai vari bivi e ai ristori, per offrire ogni tipo di assistenza. Scarpette da trail alla mano, il conto alla rovescia è partito.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

IL FASCINO IRRESISTIBILE DEL GRAVEL: LA “MYTHOS” E’ LA FESTA SUI PEDALI

IL FASCINO IRRESISTIBILE DEL GRAVEL: LA “MYTHOS” E’ LA FESTA SUI PEDALI

Domenica 26 giugno la Mythos Alpine Gravel in Primiero
Paesaggi mozzafiato, ottimo cibo e divertimento in compagnia
Alla scoperta dei luoghi “mitici” al cospetto delle Pale di San Martino
Ancora pochi posti per l’avventura in sella della vita

Percorsi pronti e tirati a lucido per i ciclisti della Mythos Alpine Gravel. In Valle di Primiero fervono i preparativi per l’appuntamento trentino delle due ruote che domenica 26 giugno sarà una festa e un’occasione d’incontro per tutti.
Dall’incantevole San Martino di Castrozza si potrà partire con ogni mezzo: bici da corsa, mtb, e-bike, gravel, e scegliere i percorsi Black di 73 km o Green di 42,5 km, entrambi molto spettacolari e che lasceranno senza fiato. Si toccheranno i luoghi “mitici” immersi nella natura incontaminata nel cuore del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Lasciata la bella San Martino di Castrozza, il percorso Black si inoltrerà lungo il “Sentiero del Cacciatore” e la strada forestale della Val di Roda, la valle incantata al cospetto della magnifiche Pale di San Martino. All’altezza del km 7 si saluterà Malga Civertaghe, la più antica del Trentino costruita nel 1905 e dove addirittura negli anni Sessanta vi dormì Messner prima dell’ascesa al Velo della Madonna e la conseguente apertura della via alpina tuttora in essere. Al km 23 si abbraccerà la Strada dell’Impero, una salita con pendenze davvero “piccanti” nel primo chilometro che collega la località Pieve con la strada forestale Dismoni. Merita fare un ‘pit-stop’ lungo la Strada del Crel, un balcone panoramico sulle Dolomiti, Patrimonio Unesco, che gode di una vista insuperabile dall’imponente gruppo delle Pale di San Martino fino alle Vette Feltrine.
I due percorsi si incroceranno nello splendido scorcio del laghetto di Malga Ces, un luogo unico per ammirare le maestose ‘Pale’ da un’altra angolatura. Natura, relax e incanto: quando si entrerà nei cosiddetti Orti forestali, quelli che una volta erano gli antichi vivai dell’epoca austriaca, il silenzio avvolgerà i ciclisti nell’habitat naturale di alcune specie importanti ma difficili da osservare, come il gallo cedrone, il francolino, il gallo forcello e la coturnice. Niente di meglio che scattarsi un selfie ricordo con alle spalle il Cimon della Pala, che pur non essendo la vetta più alta delle Pale (il primato per pochissimi metri è della Vezzana), è riconoscibile per il suo spigolo slanciato che domina il panorama visibile da Passo Rolle e da San Martino di Castrozza.
I prati verdi attorno, i boschi e il rumore dell’acqua del torrente Travignolo e del Rio Vallazza: la Val Venegia è il paradiso terreste che spunta all’improvviso, dove sono state individuate addirittura 500 specie di piante. La Società Pedali di Marca ha previsto tre ristori lungo il percorso Black (Fiera, Passo Rolle e Malga Venegia) e due lungo quello Green (Passo Rolle e Malga Venegia) per deliziare tutti i concorrenti non solo con frutta e bibite, ma anche con salumi e prodotti locali da leccarsi i baffi. La grande scorpacciata è attesa a fine manifestazione, quando tutti insieme seduti comodi a tavola si gusterà il piatto prelibato “dei cacciatori” con la polenta, il formaggio tipico “tosella” del caseificio Primiero, la “luganega” e le salsicce direttamente dal salumificio “Da Pian”, il tutto accompagnato con fiumi di birra Forst. Sarà un momento di festa, dove si racconteranno le storie più avvincenti e divertenti capitate nello strepitoso “viaggio”.
Ogni ciclista porterà a casa la medaglia di finisher, un ricordo di questa esperienza unica da custodire. Inoltre l’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi mette a disposizione dei concorrenti i pacchetti promozionali validi dal 24 al 26 giugno per alloggiare nei bike hotel presenti in zona. Il pacchetto darà la possibilità, a partire da 100 euro a persona comprensivi di alloggio e iscrizione alla gara, di ricevere direttamente in struttura l’interessante pacco gara contenente una mini-bag firmata Montura ed il cappellino Mythos by GSG Sport Wear. Pochi posti ancora disponibili per vivere l’avventura in sella della vita, le iscrizioni chiuderanno giovedì 23 giugno. Già 27 province italiane iscritte, il fascino della Mythos Alpine Gravel è irresistibile.
Info: www.mythosprimiero.com

MYTHOS PRIMIERO DOLOMITI CHE BELLEZZA. NELLA VALLE ‘BIKE-FRIENDLY’ DI PRIMIERO

MYTHOS PRIMIERO DOLOMITI CHE BELLEZZA. NELLA VALLE ‘BIKE-FRIENDLY’ DI PRIMIERO

Domenica 11 settembre la festa per ogni biker in Valle di Primiero
Nel Parco Naturale di Paneveggio percorsi Marathon, Classic ed Easy
Pacchetti promozionali comprensivi di iscrizione e alloggio nei bike-hotel
Non solo mtb, in Valle di Primiero c’è spazio anche per l’e-bike

Ci vorrebbero dieci sensi per poter apprezzare tutta la meraviglia dei luoghi della Mythos Primiero Dolomiti.
I contrasti di colore della rigogliosa Valle di Primiero, tra i boschi verdeggianti e le imponenti pareti dolomitiche sullo sfondo, mettono allegria e invogliano gli amanti della mtb a partecipare alla gara trentina in programma l’11 settembre. Giovane, pimpante e con grandi ambizioni per il futuro, la Mythos Primiero Dolomiti vuole a tutti i costi stupire proponendo tre percorsi su terreni morbidi, rocciosi e single track: il Marathon è il più impegnativo e offre una vista a 360° sulla vallata partendo da Fiera di Primiero e pedalando per 83,5 km con 3400m/dsl, il Classic di 54,7 km per chi vuole partire dall’accogliente San Martino di Castrozza, ed infine la novità di questo 2022 è il percorso Easy di 37,2 km che scatterà da Imer, nel fondovalle.
La gara regina Marathon propone ben 5 GPM, e si raggiungeranno i 1800m già al km 30 in località Pian dei Cannoni, punto più alto del percorso e prima aspra salita per quelli del Classic. Da qui in poi Classic e Marathon condivideranno la strada ed entreranno in una parte del San Martino Bike Park per poi proiettarsi nella tecnica discesa verso Malga Crel, una terrazza con vista sulle incantevoli Pale di San Martino. I panorami si aprono e si resterà ammaliati dal meraviglioso Lago di Calaita, un lago alpino situato nella valle del Lozen. Mani ben salde al manubrio, nella successiva discesa fino a Passo Gobbera si raggiungerà una velocità da capogiro tra i boschi e i sentieri sterrati. I restanti km non presentano grosse difficoltà, e si saluteranno il rifugio Dismoni e Malga Civertaghe prima di giungere all’arrivo di Fiera di Primiero. Il terzo percorso, l’Easy, è abbastanza pedalabile e presenta solo le salite non troppo impegnative di Gobbera e al rifugio Dismoni.
La Valle di Primiero è una valle bike-friendly che presenta sentieri ben segnalati e adatti anche a famiglie e persone che si avvicinano a questo meraviglioso sport per la prima volta. In occasione della gara, l’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi mette a disposizione per il weekend del 9-11 settembre i pacchetti promozionali per alloggiare nei bike hotel presenti in zona. Con una tariffa a partire da 125 euro a persona si potranno ottenere l’iscrizione alla gara e l’alloggio nelle strutture ricettive di Primiero, Val Canali, San Martino di Castrozza, ben attrezzate per soddisfare le esigenze dei bikers. I concorrenti che usufruiranno di questo servizio riceveranno inoltre direttamente in struttura l’interessante pacco gara, contenente una maglietta tecnica elasticizzata firmata Montura con il logo personalizzato Mythos Primiero Dolomiti.
Non è finita qui, l’evento di fine estate è pensato anche per chi possiede in garage una e-bike e vuole scatenarsi sui percorsi Easy o Classic, godendosi i panorami all’interno del Parco Naturale di Paneveggio, inserito tra i beni naturali patrimonio Unesco. Le Pale di San Martino sono pronte ad accogliere i veri “miti” delle ruote grasse.
Info: www.mythosprimiero.com