Tag: primiero dolomiti marathon

19 NAZIONI ALLA DOLOMITI MARATHON. IN PRIMIERO IL TRAIL RUNNING TOTAL GREEN

19 NAZIONI ALLA DOLOMITI MARATHON. IN PRIMIERO IL TRAIL RUNNING TOTAL GREEN

Matteo Rigamonti

Scatta il countdown per la Primiero Dolomiti Marathon del 2 luglio
Iscritti gli aficionados Rigamonti, Tocchio, Maran, Scorzato, Stocco e Moretto
Non solo gara, ci saranno pure l’Expo Village e il Primiero Dolomiti Party
L’US Primiero, i volontari e le associazioni al lavoro per un evento memorabile

L’US Primiero si prepara sul trampolino di lancio con la 7.a Primiero Dolomiti Marathon. Sabato 2 luglio i runners potranno godersi il territorio trentino, in particolare i paesaggi pittoreschi della Valle di Primiero e le immancabili Pale di San Martino.
19 nazioni al via sui tracciati mozzafiato con la gara regina marathon di 42K dall’ottocentesca Villa Welsperg e gli altrettanto spettacolari 26K dalla perla di San Martino di Castrozza, la 16K dalla suggestiva Zortea in Val del Lozen e il Family Trail di 6.5K, per una passeggiata panoramica nei dintorni di Fiera di Primiero, location d’arrivo dei quattro tracciati.
Il trail running piace, diverte e c’è chi decide di ritornare e rimettersi in gioco. Uno di questi è Matteo Rigamonti, terzo l’anno scorso nella gara più tosta di 42K, e ancora il ferrarese Massimo Tocchio, sul terzo gradino del podio nella 26K del 2019. Iscritte tra le donne la vicentina Veronica Maran, la quale tenterà di bissare il successo dello scorso anno ottenuto nella 42K, la veneta Tiziana Scorzato che per pochi secondi ha sfiorato la vittoria nella 26K e la trentina Elisabetta Stocco, terza alle spalle della veneta nel 2021. Presente inoltre Chiara Moretto, terza nel tracciato 42K nell’edizione 2019 che ha visto trionfare l’azzurra Barbara Bani, campionessa italiana di trail corto.
La Primiero Dolomiti Marathon non è solo gara. Gli appassionati della corsa su strada, della corsa in montagna e, in generale, gli amanti dello sport all’aria aperta, potranno visitare l’Expo Primiero Dolomiti Village durante i giorni della manifestazione, inoltre a fine gara ci sarà il Primiero Dolomiti Party per gustare le specialità locali.
C’è da affrettarsi, fino a domenica 26 giugno la quota per partecipare alla 42K è fissata a 57 euro, la 26K a 47 euro, la 16K a 40 euro, mentre la non competitiva di 6.5K sarà al costo di 15 euro. Luigi Zanetel, presidente dell’US Primiero, e tutto il suo staff composto da centinaia d’instancabili volontari e dalle numerose associazioni coinvolte sono pronti ad accogliere nel cuore del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino gli irriducibili runners della corsa dolo…mitica.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

LA PRIMIERO MARATHON Ė DOLOMITICA: IL 2 LUGLIO LA FESTA DEL TRAIL RUNNING

LA PRIMIERO MARATHON Ė DOLOMITICA: IL 2 LUGLIO LA FESTA DEL TRAIL RUNNING

Si avvicina la 7.a Primiero Dolomiti Marathon del 2 luglio
Tutto pronto per il trail running, 4 distanze e panorami mozzafiato
In Valle di Primiero è arrivata la Nazionale di corsa in montagna
Domenica 3 luglio giornata dedicata anche agli accompagnatori

Il tempo corre veloce e fra una decina di giorni in Trentino prenderà il via la 7.a Primiero Dolomiti Marathon nel cuore del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Il trail running, immerso nella splendida vallata di Primiero, si svilupperà su quattro distanze, 42K, 26K, 16K e 6,5K, con le Dolomiti a regalare una valanga di emozioni e panorami senza eguali ai runners che il 2 luglio vorranno lasciarsi guidare e ispirare dal territorio 100% green.
Si stanno già godendo le bellezze della Valle di Primiero e l’aria pura di montagna i 14 atleti della Nazionale Italiana di corsa in montagna che fino al 26 giugno si alleneranno per preparare l’appuntamento di European Athletics Off-Road Championships alle Canarie, dall’1 al 3 luglio. Per la gara sono in arrivo invece gli specialisti dell’ultrarunning con la Fidal ad annunciare Silvia Luna, Lorena Brusamento, Massimo Giacopuzzi, Marco Menegardi, Paolo Bravi, Gianluca Petrella, Teresa Mustica e Silvano Beatrici in lista per la 42K, e Monica Casiraghi per la 26K.
I quattro accattivanti percorsi della Primiero Dolomiti Marathon di sabato 2 luglio sono in grado di soddisfare i palati di ogni genere di podista: nella fresca Val Canali presso la storica Villa Welsperg scatterà alle 8.30 la gara marathon per eccellenza di 42 km con ben 1242m di dislivello positivo, che si snoderà proprio sotto le “Pale” e attraverserà San Martino di Castrozza, punto di partenza della 26 km con start previsto alle 10.30. I due percorsi raggiungeranno Malga Crel situata a 1600m, scoprendo i panorami spettacolari sulle Pale di San Martino. In Val del Lozen, nell’abitato di Zortea, partirà alle 11 il nuovo Vanoi Trail di 16 km, mentre l’ultima proposta Family Trail di 6,5 km si snoderà da Fiera di Primiero alle 9.45. Tutte le corse poi, sabato 2, si concluderanno nel centro vestito a festa di Fiera di Primiero.
Il ritiro dei pettorali sarà possibile venerdì 1° luglio dalle 15 alle 23 presso l’Event Center – Centro sportivo dei Fossi in località Transacqua a Fiera di Primiero, oppure il sabato mattina nei luoghi di partenza.
L’US Primiero vuole concludere in festa domenica 3 luglio passeggiando in compagnia “Par le canisele de Medan e Imer”, alla scoperta delle prelibatezze gastronomiche nei centri storici di Mezzano e Imer. La “cavalcata” in Valle di Primiero vale davvero una trasferta sulle Dolomiti per una due giorni di sport e relax.
Tanti i volontari presenti lungo i tracciati, ai vari bivi e ai ristori, per offrire ogni tipo di assistenza. Scarpette da trail alla mano, il conto alla rovescia è partito.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

LA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON “E’ ARTE”. LA NAZIONALE SCEGLIE ANCORA PRIMIERO

LA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON “E’ ARTE”. LA NAZIONALE SCEGLIE ANCORA PRIMIERO

Il simbolo per la 7a edizione, disegnato da Narci Simion

La 7.a Primiero Dolomiti Marathon è pronta a partire sabato 2 luglio
L’artista Narciso Simion ha disegnato il simbolo delle magliette by Salomon
Dal 18 al 26 giugno il raduno della Nazionale Italiana di corsa in montagna
Presenti i più esperti e i giovani del futuro della disciplina

Uno dei più attesi spettacoli di trail running sta per arrivare in Trentino. La Primiero Dolomiti Marathon, giunta alla sua 7.a edizione il prossimo 2 luglio, ha tutte le carte in regola per essere considerata una delle manifestazioni sportive più accattivanti della Valle di Primiero. La data si avvicina e i numeri delle iscrizioni, come comunica il comitato organizzatore US Primiero, stanno impennando proprio in questi giorni.
Quest’anno la Primiero Dolomiti Marathon ha un tocco artistico. La mano dell’artista Narciso “Narci” Simion, per anni responsabile del gruppo guide alpine Aquile di San Martino, ha disegnato il simbolo dell’evento che verrà stampato sulla maglietta by Salomon presente nel pacco gara e che verrà inoltre inciso sulle medaglie: “Nel simbolo ho voluto rappresentare le tre cime che si vedono dal paese di Fiera di Primiero – ha affermato Simion -, a sinistra la Cima della Madonna, al centro il Sass Maor e a destra il Cimerlo. Ho aggiunto poi le sagome di due corridori e in alto ho voluto disegnare il cielo azzurro per dare un tocco di colore”. Simion, pozzo di conoscenza e visionario come pochi, già da ragazzino si iscrive all’Istituto d’Arte della Val di Fassa, dopodiché frequenta l’Istituto d’Arte a Venezia entrando successivamente nell’Accademia di Belle Arti. Inoltre negli anni ’80 ha partecipato all’apertura di numerose vie assieme a Manolo, come la via ‘Muro di Spugna’ sulla parete Nord della Cima della Madonna, la ‘Agorafobia’ sulla parete Ovest della Cima di Val di Roda e la ‘Trifoglio Appassito’ sulla parete Ovest di Cima Canali.
La manifestazione primierotta, ancora una volta, sarà l’occasione perfetta per ritrovare e rinsaldare la collaborazione tra US Primiero e la Nazionale Italiana di corsa in montagna, che dal 18 al 26 giugno sarà in ritiro nella vallata trentina per preparare i prossimi appuntamenti della stagione. I convocati saranno Cesare Maestri, vicecampione mondiale classic 2019 e campione italiano in carica, e Xavier Chevrier, campione europeo 2017 e velocissimo anche su strada con la superlativa prestazione alla Mezza Maratona di Berlino dove ha bloccato il cronometro in 1h01’58”. Presenti inoltre Francesco Puppi, vicecampione mondiale long distance 2019, lo specialista verticale Henri Aymonod, vincitore della WMRA World Cup 2021 e le giovani promesse Alberto Vender, Luca Merli, Daniel Pattis, Hannes Perkmann, Andrea Rostan e ancora da confermare i due ragazzi orientati al trail come Andrea Rota e Lorenzo Rota Martir. Incerta ancora la presenza per quanto riguarda la squadra femminile di Francesca Ghelfi, tricolore in carica e vincitrice della WMRA Nations Cup 2021. Si alleneranno assieme le giovani Vivien Bonzi e Lorenza Beccaria.
Sabato 2 luglio i runners avranno l’imbarazzo della scelta per decidere quale percorso affrontare: la Primiero Dolomiti Marathon non è solo per i praticanti delle lunghe distanze come la 42 km, ma ci si potrà cimentare anche sui percorsi più brevi, ma non per questo meno suggestivi, di 26, 16 e 6,5 km.
La 42 km è adatta a coloro i quali non vogliono perdersi nemmeno un panorama, difatti la gara regina tocca tutte le eccellenze territoriali e il palcoscenico della partenza è quello più caratteristico e naturale di fronte a Villa Welsperg, sede del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino in Val Canali. Nella fase iniziale si attraversano i prati di Piereni, un magnifico punto panoramico della Valle di Primiero, trovandosi alle spalle le Pale di San Martino meridionali. Il tratto sterrato inizia alle porte di San Martino di Castrozza dove si apre la spettacolare vista sulle Pale e sul Lagorai. Proprio in questo punto scatterà la 26 km, una distanza molto gettonata che richiede uno sforzo paragonabile ad una mezza maratona, tutta molto percorribile. La meta successiva sarà il Lago di Calaita, punto di forza dell’evento e luogo tra i più fotografati del Lagorai. Una lunga discesa con un paio di strappi porterà alla Valle del Lozen e successivamente a Passo Gobbera.
Fiera di Primiero ospiterà l’arrivo di tutte le competizioni, così come l’arrivo del nuovo Vanoi Trail di 16 km che prenderà il via dall’abitato di Zortea. Da non sottovalutare il Family Trail di 6,5 km, aperto a tutti, adulti e ragazzi. Una volta arrivati al Parco Vallombrosa, il tracciato si arrampica seguendo un sentiero che porta sulla strada asfaltata in località Guastaia, balcone fantastico sulla catena dolomitica delle Vette Feltrine. La strada procede in leggera discesa verso i masi della località Tassoni, sopra Pieve. Uno strappo di 200 metri porta ad un tratto in discesa nel bosco che, in poco meno di 1 km, conduce a Praért e poi Molarén, sopra Mezzano, dove il percorso si congiunge con gli altri tracciati e ritorna a Fiera seguendo in discesa il comodo sentiero della Via Nova, passando per Pieve.
La Valle di Primiero è un territorio che profuma d’eccellenza, un’occasione per aprire il respiro. Famiglie, coppie e ragazzi possono approfittare della gara di sabato per passare un weekend rilassante e passeggiare per le vie dei borghi di Primiero.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

50 GIORNI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. IL TRAIL RUNNING NELLA PERLA DELLE DOLOMITI

50 GIORNI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. IL TRAIL RUNNING NELLA PERLA DELLE DOLOMITI

Sabato 2 luglio si corre nell’accogliente Valle di Primiero
Confermati i 4 percorsi di 42, 26, 6.5 km e il nuovo Vanoi Trail di 16 km
Le incantevoli Pale di San Martino sorveglieranno dall’alto i runners
Work in progress per l’esperto comitato US Primiero

“Chi non conosce San Martino di Castrozza, non conosce le Dolomiti”. Sono le parole dello scrittore e alpinista Gunther Langes, nato a Primiero da genitori altoatesini nel 1899, il quale s’innamora fin da piccolo delle Dolomiti e soprattutto della straordinaria corona di cime che incornicia San Martino di Castrozza, al cospetto delle meravigliose Pale di San Martino.
Toccheranno le Dolomiti con un dito i runners che, fra 50 giorni, si presenteranno ai nastri di partenza della Primiero Dolomiti Marathon, al via sabato 2 luglio in Valle di Primiero. L’US Primiero conferma i quattro fantastici percorsi che faranno divertire ogni tipologia di runner. Serviranno resistenza ed esplosività nelle gambe per chi opterà per i 42 km, da Villa Welsperg in Val Canali fino a Fiera di Primiero. La corsa si addentrerà nelle suggestive località Belvedere, Strine, Poline e Dagnoli, i Prati Ronzi, Sora Ronz, prima di fare visita all’abitato di San Martino. Il percorso continuerà verso il Lago di Calaita, un lago naturale a 1621m dove la musica del bosco, la scenografia incomparabile e l’armonia dei colori regaleranno una cartolina indimenticabile. Passo Gobbera, caratteristica località della Valle del Vanoi, sarà la prossima meta, infine una leggera discesa porterà gli atleti in zona d’arrivo. Il percorso di 26 km, da San Martino di Castrozza a Fiera di Primiero, è altrettanto interessante e coinvolgente e ricalcherà parte del tracciato lungo. Molte le novità di quest’anno, tra tutte il nuovo percorso di 16 km Vanoi Trail, con partenza nell’abitato di Zortea fino a Fiera di Primiero. Infine, il Family Trail di 6.5 km è la corsa non competitiva riservata a famiglie, nordic walker, adulti e ragazzi nei dintorni di Fiera di Primiero. Si attraverserà il Parco Vallombrosa, ribattezzato “Parco delle Leggende” dove si trovano tre percorsi tematici che riprendono gli elementi caratterizzanti di note leggende popolari: il villaggio delle “Guane” con giochi d’acqua, fiori e natura, il villaggio “Caza Beatrich” con suoni, tronchi e originali installazioni, e il villaggio “Mazaròl”, una struttura didattica con punti dedicati a famiglie e bambini.
La corsa proseguirà nel bosco verso la località di Sante Caterine, quindi Siror, Tonadico, Transacqua e Pieve e i prati di Guastaia, Praert, Molaren, sulla Via Nova.
Per tutti gli iscritti il comitato sta preparando un interessante pacco gara. Da non dimenticare, domenica 3 luglio, la passeggiata gastronomica “Par le canisele de Medan e Imer” nei centri storici di Mezzano ed Imer. Work in progress dunque per il comitato dell’US Primiero, che conferma già a fine gara l’immancabile Pasta Party con deliziosi piatti tipici per tutti. Le iscrizioni sono apertissime, a fine mese scadranno le tariffe agevolate di 47 euro per la 42 km, di 42 euro per la 26 km e di 35 euro per la 16 km, dopodiché le quote subiranno un lieve aumento. Per i “fedelissimi” iscritti a tutte le edizioni, fino al 26 giugno la quota per la 42 km è di 30 euro e 25 euro per la 26 km. Per il Family Trail il costo rimane fisso a 15 euro fino al 26 giugno. Primiero Dolomiti Marathon è attenta all’ambiente, così come il Comune di Primiero San Martino di Castrozza che di recente è entrato a far parte di “Alpine Pearls”, un network internazionale che riunisce alcune fra le più belle località turistiche delle Alpi, al fine di promuovere vacanze ecocompatibili e soluzioni di mobilità compatibili. In piena armonia con la natura, i runners potranno scoprire il fascino delle Dolomiti e godersi appieno i paesaggi da togliere il fiato.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON DA RECORD. UNO SPETTACOLO DI LUCI E COLORI

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON DA RECORD. UNO SPETTACOLO DI LUCI E COLORI

Italo Cassol (BL) ha stabilito il record della 42km nel 2018

Sabato 2 luglio il trail running nel Parco Naturale di Paneveggio
Quattro percorsi con uno spettacolo naturale garantito
Ancora imbattuti i record di Cassol e Bani
Non solo gare, domenica la passeggiata gastronomica tra Mezzano e Imer

3h34”: è il record segnato dal bellunese Italo Cassol sulla distanza di 42 km alla Primiero Dolomiti Marathon nel 2018. Solo 20’ in più il record femminile, firmato l’anno successivo dalla bresciana Barbara Bani, il cui quarto posto assoluto aveva fatto notizia.
La 42K è soltanto uno dei quattro percorsi pensati dall’US Primiero per l’evento podistico del 2 luglio nell’affascinante Valle di Primiero. Acqua, rocce, boschi sono lo scenario del trail running all’interno dell’incantevole Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino. Il sipario sulla 42 km si alzerà dall’ottocentesca Villa Welsperg in Val Canali, la corsa salirà poi in località Piereni ai piedi delle imponenti Pale di San Martino, proseguendo nel bosco che conduce alle località Belvedere, Strine, Poline e Dagnoli con la vista spettacolare sulla catena del Lagorai. Una volta lasciato il noto centro turistico di San Martino di Castrozza, i runners transiteranno accanto al Lago di Calaita, un luogo speciale nella Valle del Lozen circondato dai verdi larici e le vanitose Pale di San Martino che si rispecchiano nell’acqua limpida. Si rimane incantati ad osservare i giochi di luce che si creano con il passare delle ore, il cielo e le cime dolomitiche rosa in contrasto con il blu acceso del lago: tutto sembra perfetto come in un dipinto. Il percorso si innesta poi nella Valle del Vanoi fino a Passo Gobbera, infine la lunga discesa fino a Fiera di Primiero, dove il pubblico è solito salutare calorosamente l’arrivo dei runners.
La 26 km scatterà dal centro di San Martino di Castrozza fino all’accogliente Fiera di Primiero, ricalcando parte del percorso più lungo. La novità 2022 è il Vanoi Trail di 16 km che partirà dal piccolo borgo di Zortea, in Valle del Lozen, fino a Fiera di Primiero salendo ai caratteristici masi del Lozen, con le tipiche baite in legno sparse qua e là, per unirsi poi agli altri due percorsi poco prima di Passo Gobbera. La quarta opzione è il Family Trail di 6.5 km, una corsa aperta a famiglie, nordic walker e ragazzi di ogni età con partenza e arrivo a Fiera di Primiero. Si entrerà prima nel Parco Vallombrosa, si scoprirà la località Sante Caterine e si godranno infine i panorami sui paesi di Siror, Tonadico, Transacqua e Pieve, attraverso i prati di Guastaia, Praert, Molaren e sulla Via Nova.
Non solo gare, il giorno successivo è in programma la passeggiata gastronomica ‘Par le canisele de Medan e Imer’ nei centri storici pittoreschi di Mezzano, inserito tra i ‘borghi più belli d’Italia’, e Imer con la sua antica chiesetta di San Silvestro costruita su una roccia alle porte del paese.
Le quote d’iscrizione ammontano a 47 euro per la 42 Km, 42 euro per la 26 km e 35 euro per la 16 km fino al 31 maggio, mentre il Family Trail è fissato a 15 euro fino al 26 giugno. È tempo di allacciarsi le scarpe, la corsa trentina si avvicina e chissà se qualcuno riuscirà a battere il record proprio alla 7.a edizione.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

PRIMIERO: TRAIL RUNNING PER TUTTI. PERCORSI NEL CUORE DEL PARCO NATURALE

PRIMIERO: TRAIL RUNNING PER TUTTI. PERCORSI NEL CUORE DEL PARCO NATURALE

Sabato 2 luglio la 7.a edizione della Primiero Dolomiti Marathon
L’US Primiero propone il nuovo Vanoi Trail di 16K, la 42K, la 26K e il Family Trail
Domenica 3 luglio la passeggiata gastronomica tra Mezzano e Imer
Iscrizioni online con prezzi agevolati fino al 28 febbraio

Nei boschi del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino esiste un perfetto equilibrio tra uomo e natura. Qui le attività dell’uomo si intersecano e condividono lo stesso spazio con le varie specie animali che popolano il territorio tra cui il cervo, simbolo del Parco dichiarato patrimonio dell’Umanità Unesco nel 2009.
Agili come i cervi scatteranno il 2 luglio i runners che prenderanno parte alla 7.a edizione della Primiero Dolomiti Marathon in Valle di Primiero.
L’US Primiero ha in programma ben quattro suggestivi percorsi (42K, 26K, 16K e 6.5K) di diversa difficoltà, uno dei quali rappresenta la novità assoluta di questo 2022. Si andranno a toccare le località più affascinanti della valle, luoghi significativi e ricchi di storia per tutta la comunità di Primiero. Uno su tutti l’antica Villa Welsperg, in Val Canali, costruita nel 1853 come residenza estiva dei conti Welsperg e che ora è sede del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Questa location unica ospiterà la partenza del percorso Marathon di 42 km che presenta un dislivello positivo di 1243m e negativo di 1543m, il tutto incorniciato da panorami incantevoli come le Pale di San Martino e la vista spettacolare sulla catena del Lagorai. Le bellezze non sono finite e al Lago di Calaita, piccolo lago alpino naturale della Valle del Lozen, si raggiungerà il tratto più alto del percorso (oltre 1600 metri), per poi addentrarsi lungo i sentieri che portano nella Valle del Vanoi e a Passo Gobbera. Successivamente si attraverserà l’iconico ponte tibetano lungo il sentiero della Via Nova situato tra Passo Gobbera e Fiera di Primiero, sede di arrivo della gara.
Il percorso di 26 km è altrettanto spettacolare, ha un dislivello positivo di 448m e negativo di 1198m e scatterà dal noto centro turistico di San Martino di Castrozza fino a Fiera di Primiero, ripercorrendo parte del tracciato marathon. La novità è il nuovo Vanoi Trail di 16 km con un dislivello positivo di 368m: lo start è fissato a Zortea in Valle del Lozen, mentre l’arrivo sarà sempre a Fiera di Primiero. Si salirà fino ai caratteristici masi del Lozen e la strada si unirà poi agli altri due percorsi. Infine, ci sarà il Family Trail di 6.5 km nei dintorni di Fiera di Primiero, adatto per famiglie, nordic walker, giovani e meno giovani che vogliono passeggiare tra i boschi e prati in un ambiente al 100% naturale.
Per riprendersi dalle fatiche delle gare, il giorno successivo l’US Primiero propone la passeggiata gastronomica ‘Par le canisele de Medan e Imer’ che partirà proprio da Mezzano, borgo fra i più apprezzati d’Italia per la sua architettura rurale, per poi proseguire fino a Imer, un altro piccolo tesoro della Valle di Primiero tutto da scoprire.
Le iscrizioni alle gare sono disponibili ad una quota di 37 Euro per la 42K, 32 Euro per la 26K, 30 Euro per la 16K fino al 28 febbraio, mentre la tariffa del Family Trail rimane fissa a 15 Euro fino al 26 giugno.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON “DI CORSA”: U.S. PRIMIERO APRE LE ISCRIZIONI 2022

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON “DI CORSA”: U.S. PRIMIERO APRE LE ISCRIZIONI 2022

Settima edizione della Primiero Dolomiti Marathon il 2 luglio in Trentino
La 16K e la ‘Par le canisele de Medan e Imer’ le novità del 2022
42K, 26K,16K e 6.5K i tracciati per tutti i gusti
Si corre in Valle di Primiero, parco naturale Paneveggio Pale di San Martino

“La maratona è un’arte. Ogni gara va forgiata, modellata, scolpita nello spazio dai passi di chi la corre. (Flavio Pagano).
La Valle di Primiero è pronta a fare da cornice ad una delle sue più grandi opere d’arte: la Primiero Dolomiti Marathon. Come ogni capolavoro che si rispetti ha bisogno del suo artista, e quindi… chi vuole ottenere un posto in griglia può ufficialmente iscriversi alla 7.a edizione di questa accattivante manifestazione, organizzata da US Primiero, che prenderà il via il 2 luglio 2022 nella bella vallata trentina.
Saranno quattro i tracciati, uno dei quali rappresenta una novità assoluta. Quattro percorsi di straordinario fascino, di diversa lunghezza e difficoltà (42K, 26K, 16K e 6.5K) e che sapranno accontentare tutti, dal maratoneta al principiante. La maratona classica di 42K, sicuramente la gara più impegnativa, presenta un dislivello positivo di 1242 metri e negativo di 1543 metri, parte da Villa Welsperg in Val Canali, costruita nel 1853 come residenza estiva degli omonimi conti e dal 1996 sede dell’Ente Parco, al cui interno si trovano gli uffici amministrativi e il Centro Visitatori. La corsa transita poi da San Martino di Castrozza, località ai piedi delle splendide Pale di San Martino, prosegue in direzione del Lago di Calaita e si conclude infine a Fiera di Primiero, attraversando boschi e luoghi suggestivi della vallata e offrendo una meravigliosa vista sulla catena del Lagorai. Il percorso della 26K non presenta particolari difficoltà, ha un dislivello positivo di 448 metri e negativo di 1198 metri con partenza da San Martino di Castrozza, terreno di passaggio del tracciato principale e sempre con arrivo fissato a Fiera di Primiero.
L’inedita 16K (Vanoi Trail) inizia dalla Valle del Vanoi, nell’abitato di Zortea, per poi attraversare la località Valline, salendo successivamente verso i caratteristici masi del Lozen e concludendosi come gli altri due tracciati. Da non lasciarsi scappare nemmeno il Family Trail di 6,5 Km, un tracciato aperto a tutti e che si svolge nei dintorni del caratteristico borgo di Fiera di Primiero. Il 6.5K si sviluppa lungo un sentiero nel bosco che porta in località Sante Caterine e prosegue su una strada panoramica con vista sui paesi di Siror, Tonadico, Transacqua e Pieve, portando i concorrenti attraverso i prati di Guastaia, Praert, Molaren fin sulla Via Nova, ultimo tratto comune a tutti gli itinerari di gara.
Un’edizione quindi tutta da scoprire quella del prossimo 2 luglio, senza farsi assolutamente sfuggire le tariffe agevolate riservate a chi si iscrive entro dicembre, periodo che calza a pennello per un magnifico regalo di Natale. Ci si può già iscrivere pagando 30 euro per la 42K, 25 euro per la 26K, 20 euro per la 16K e infine 15 euro per la Family Trail di 6,5 Km.
Le novità non sono finite qui, infatti il 3 luglio in Valle di Primiero si svolgerà anche la ‘Par le canisele de Medan e Imer’, una passeggiata gastronomica nei centri storici di Mezzano, considerato come uno dei borghi più belli d’Italia, e di Imer, apprezzato per il suo caratteristico centro storico.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

DOLOMITI DI PRIMIERO IN VERSIONE MARATHON E 26K. FIRME D’AUTORE IN UNA GARA PER SOLI LEADERS

DOLOMITI DI PRIMIERO IN VERSIONE MARATHON E 26K. FIRME D’AUTORE IN UNA GARA PER SOLI LEADERS

Xavier Chevrier, vincitore della Primiero Dolomiti Marathon 26K

Xavier Chevrier, Matteo Vecchietti, Vania Rizzà e Veronica Maran: che runners!
Distacchi marcati per i vincitori, in una gara sempre al cospetto delle Pale di San Martino
Percorsi rimessi a nuovo dopo Vaia, un bijou correre la sesta edizione
Gran lavoro per i 500 volontari dell’US Primiero, applausi e complimenti

‘Una splendida giornata’ cantava Vasco Rossi, e quale miglior citazione per la 6.a edizione della ‘Primiero Dolomiti Marathon’? Sole, sport e finalmente tanto pubblico hanno offerto uno spettacolo bellissimo e unico in Valle di Primiero, dove oggi si è disputata la gara di trail running nel cuore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. È stato un autentico successo firmato US Primiero che, anche grazie al supporto dei 500 volontari, ha saputo organizzare alla perfezione una manifestazione che ha riscosso tanti commenti positivi e apprezzamenti da parte di tutti. A testimoniare l’ottimo lavoro svolto dal comitato organizzatore sono stati gli oltre 700 runners che hanno preso il via sui due percorsi della ‘Primiero Dolomiti Marathon’, numeri di tutto rispetto per una manifestazione ancora giovane, soprattutto considerando che l’apertura delle iscrizioni era stata ritardata per valutare al meglio l’evoluzione delle disposizioni in materia Covid, e che non è stato possibile organizzare la 6,5K per le regole Fidal.
I primi a partire alle 8.45 – con la splendida cornice di Villa Welsperg in Val Canali a offrire uno scenario suggestivo – sono stati i protagonisti della 42K che hanno regalato, tanto al maschile quanto al femminile, due gare delineate fin dalle prime battute. ‘Non è un paese per vecchi’ recitava una celebre locandina, e infatti la ‘Primiero Dolomiti Marathon’ è stata un paese per… Vecchietti, con il trentino Matteo Vecchietti capace di primeggiare sul traguardo di Fiera di Primiero imponendo distacchi importanti sia al piemontese Paolo Nota che al lombardo Matteo Rigamonti, giunti con 4’59’’ e 15’15’’ dal vincitore. Stessa storia anche tra le donne, dove la veneta Veronica Maran, già nella prima parte di gara, ha salutato la compagnia di Claudia Marietta e Silvia Rigoni, rispettivamente seconda e terza, infliggendo loro un profondo distacco di 7’35’’ e 22’31’’. Grande emozione al traguardo, dove ad attendere la vincitrice c’era papà Stefano Maran con la voce rotta dall’emozione e dalla stanchezza, visto che anche lui si è impegnato in gara, giungendo 8° nel percorso corto.
Discorso analogo anche per quanto riguarda la gara maschile 26K, con partenza alle 10.30 da San Martino di Castrozza, che ha visto trionfare il valdostano Xavier Chevrier, alla sua prima apparizione alla ‘Primiero Dolomiti Marathon’, in perfetto stile ‘veni, vidi, vici’. Al traguardo, il campione mondiale ed europeo di corsa in montagna è raggiante e corre, come non gli fosse bastato gareggiare, da moglie e figlio che lo aspettano a braccia aperte, con la medaglia di ‘finisher’, rigorosamente in legno di betulla primierotta, da consegnare proprio al piccolo Loïc. Passano 6’03’’ e arriva il veneto Luca Cagnati, grande amico e compagno di squadra di Chevrier, mentre dopo 6’46’’ giunge al traguardo il trentino Daniele Felicetti. Al femminile invece è stata la trentina Vania Rizzà a conquistare la vittoria e tagliare il traguardo di Fiera di Primiero a braccia alzate accompagnata dal marito “appaiato”. Una gara tosta per lei che ha dovuto tenere a bada la veneta Tiziana Scorzato, giunta seconda a soli 32’’ e l’altra trentina Elisabetta Stocco a 3’06’’.
Infine, la chiosa doverosa è di Luigi Zanetel, presidente dell’US Primiero: “È stata una gara che abbiamo voluto con determinazione. Siamo soddisfatti, ci abbiamo creduto e abbiamo avuto grandi apprezzamenti da parte degli atleti anche per quanto riguarda il percorso, tornato ad essere quello originale, anche se molti tratti sono stati rinnovati e sistemati con l’aiuto dei Comuni di Primiero San Martino di Castrozza, di Canal San Bovo, di Mezzano e di Imèr. Un ringraziamento va anche agli sponsor, agli enti e ai 500 volontari che hanno supportato la gara”.
Info: www.primierodolomitimarathon.it

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

26K maschile
1 Chevrier Xavier Atl. Valli Bergamasche 1:28:27; 2 Cagnati Luca Atl. Valli Bergamasche 1:34:29; 3 Felicetti Daniele Unione Sportiva Monti Pallidi 1:35:12; 4 Piazza Jacopo Tornado 1:37:16; 5 Simion Giancarlo U.S. Primiero Asd 1:40:22; 6 Franceschini Maximilian S.A. Valchiese 1:44:47; 7 Franco Michele Atl.Vicentina 1:45:25; 8 Maran Stefano Skyrunners Le Vigne 1:46:02; 9 De Paoli Livio Atl. Trichiana 1:47:21; 10 Maiorano Gianluca 1 To Run A.S.D. 1:51:57

26K femminile
1 Rizza’ Vania Atl.Bassano Running 2:04:54; 2 Scorzato Tiziana Vicenza Marathon 2:05:26; 3 Stocco Elisabetta Atletica Trento 2:08:00; 4 Kovaleva Evgeniya Atl. Casone Noceto 2:08:14; 5 Sartori Maddalena G.S. Fraveggio 2:08:20; 6 Fantinelli Anna Atletica Brescia 2:13:20; 7 Casali Alice Skyrunners Le Vigne 2:14:17; 8 Agostini Marianna Atletica Valle Di Cembra 2:14:34; 9 Lanzani Ilaria P.B.M. Bovisio Masciago 2:16:54; 10 De Marco Giorgia U.S. Primiero Asd 2:17:07

42K maschile
1 Vecchietti Matteo Atletica Valle Di Cembra 3:10:45; 2 Nota Paolo G.S. Pomaretto 3:15:44; 3 Rigamonti Matteo Run Card 3:26:00; 4 Quattrini Riccardo Collemar-Athon Club 3:27:31; 5 Offer Andrea Trentino Running Team 3:28:27; 6 Faccin Matteo Run Card 3:33:07; 7 Di Bella Mario G.S. Fraveggio 3:34:03; 8 Domeniconi Andrea Run Card 3:34:12; 9 Mich Stefano Us Cornacci Tesero Asd 3:35:16; 10 Furlan Alberto Asd Atletica Biotekna 3:36:03

42K femminile
1 Maran Veronica Skyrunners Le Vigne 3:46:07; 2 Marietta Claudia G.S. Lammari 3:53:42; 3 Rigoni Silvia Run Card 4:08:38; 4 Pedri Ilaria S.A. Valchiese 4:12:49; 5 Moretto Chiara A.S.D. Hrobert Running 4:18:04; 6 Rizzi Lara Premana 4:22:32; 7 Testarmata Martina Atl.Bassano Running 4:23:16; 8 Limonta Melissa Canto Di Corsa 4:25:35; 9 Casini Wirna U.S. Primiero Asd 4:28:47; 10 Piloni Roberta O.S.A. Org.Sportiva Alpinisti 4:33:00

IN VALLE DI PRIMIERO CRESCE L’ATTESA: IL 3 LUGLIO LA ‘PRIMIERO DOLOMITI MARATHON’

IN VALLE DI PRIMIERO CRESCE L’ATTESA: IL 3 LUGLIO LA ‘PRIMIERO DOLOMITI MARATHON’

Medaglia Finisher della 6.a Primiero Dolomiti Marathon

La 6.a edizione della ‘Primiero Dolomiti Marathon’ del prossimo 3 luglio si avvicina
Gara di trail running organizzata dall’US Primiero, polisportiva territoriale che abbraccia 14 discipline
Iscrizioni aperte fino al 27 giugno, possibilità di pacchetti vacanze
Il pacco gara include una bellissima maglietta Salomon oltre ai classici prodotti offerti dagli sponsor

L’avvicinamento alla 6.a edizione della ‘Primiero Dolomiti Marathon’ procede spedito verso il 3 luglio prossimo quando, nel cuore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, prenderà il via la gara di trail running immersa nella splendida natura della Valle di Primiero, in Trentino, con le Dolomiti a regalare panorami mozzafiato ai tanti runners che decideranno di partecipare a questa giovane, ma già apprezzata manifestazione. In cabina di regia ci sarà ancora una volta l’US Primiero, polisportiva capace di abbracciare ben 14 discipline con l’obiettivo di animare e attirare l’intera vallata verso l’attività sportiva.
Due le distanze di gara previste, con la 42K che partirà da Villa Welsperg in Val Canali e la 26K con lo start da San Martino di Castrozza. I Comuni delle località interessate stanno rifinendo gli ultimi lavori che permetteranno agli atleti di tornare a correre sul percorso originale della ‘Primiero Dolomiti Marathon’, dopo aver ripristinato alcuni sentieri e strade forestali resi inagibili dalla tempesta ‘Vaia’ dell’ottobre 2018. Luoghi iconici e suggestivi, dove ammirare le Dolomiti è un ‘must’ a cui non si può rinunciare, con il gruppo montuoso delle Pale di San Martino a fare da incantevole cornice all’evento primierotto. Gran finale con arrivo allestito, per entrambe le distanze, a Fiera di Primiero, la località più piccola e recente di tutto il territorio di Primiero, ma con una spiccata rilevanza nell’economia dell’intera vallata.
I numeri parlano attualmente di 700 iscritti, attenzione però, perché il tempo vola e mancano ancora pochissimi giorni alla chiusura delle iscrizioni, la data limite per riservarsi un posto in griglia infatti è il 27 giugno. Le quote di partecipazione sono fissate a 57 euro per la 42K e 47 euro per la 26K, con un ricco pacco gara che, oltre ai classici prodotti offerti dagli sponsor, includerà un’utile e bellissima maglietta Salomon.
Per coloro che non si fossero ancora iscritti alla prossima ‘Primiero Dolomiti Marathon’ e cercassero, inoltre, un alloggio dove soggiornare nel periodo di gara, sono disponibili i pacchetti vacanza pensati ad hoc per i runners, dove oltre al pettorale sarà possibile prenotare in una struttura convenzionata. Tutte le informazioni relative ai pacchetti vacanza sono disponibili sul sito dell’APT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi nella sezione apposita dedicata alla ‘Primiero Dolomiti Marathon’.
Nel frattempo, proprio fino al 27 giugno, la Nazionale Italiana di corsa in montagna proseguirà il raduno di preparazione in Valle di Primiero e qualche nome illustre ha già dato conferma che sarà ai nastri di partenza della gara del 3 luglio, come gli azzurri Xavier Chevrier e Luca Cagnati, con la riserva sugli altri azzurri che verrà sciolta solo a ridosso dell’evento. Il conto alla rovescia è partito, lo spettacolo in Valle di Primiero sta per iniziare. Sarà l’occasione per immergersi in una valle dalle mille risorse che… corre dritta verso la ‘Primiero Dolomiti Marathon’.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

6.a PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. A MALGA CREL PRESENTAZIONE ‘OPEN AIR’

6.a PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. A MALGA CREL PRESENTAZIONE ‘OPEN AIR’

La nazionale italiana di Corsa in Montagna con i membri dell’U.S. Primiero

Nella splendida cornice di Malga Crel è stata presentata la 6.a Primiero Dolomiti Marathon del 3 luglio
Presente il direttivo US Primiero, APT, sindaci, il presidente del ‘Parco’, tecnici e atleti della Nazionale
Percorso che dopo la devastazione di ‘Vaia’ tornerà agibile grazie ai lavori dei tanti comuni interessati
Ringraziamento unanime all’US Primiero e ai suoi volontari, risorsa importante per l’intera Valle di Primiero

La 6.a edizione della ‘Primiero Dolomiti Marathon’, che sabato 3 luglio animerà i sentieri e le strade forestali della Valle di Primiero, è stata presentata ieri nella splendida e suggestiva cornice di Malga Crel, vero e proprio balcone naturale sulle Pale di San Martino che vedrà il passaggio degli atleti nel corso della gara.
Era presente il direttivo del comitato organizzatore US Primiero, presieduto da Luigi Zanetel in prima linea a fare gli onori di casa, ma anche Antonio Stompanato, presidente APT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, con i sindaci Daniele Depaoli di Primiero-San Martino di Castrozza, Antonio Loss di Imer, Bortolo Rattin di Canal San Bovo, Giampiero Zugliani di Mezzano e Marco Depaoli di Sagron Mis. Non poteva mancare nemmeno il presidente del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, Valerio Zanotti, al quale si sono uniti Paolo Germanetto, responsabile tecnico, e Tito Tiberi, team manager della Nazionale Italiana di corsa in montagna, che in questi giorni si trovano in ritiro proprio in Valle di Primiero assieme ai runners azzurri per preparare i prossimi appuntamenti agonistici, saliti anche loro a Malga Crel per la presentazione.
Nel corso della serata, sotto la lente di ingrandimento è finito il percorso della ‘Primiero Dolomiti Marathon’ che in questa stagione tornerà ad essere quello a cui si era abituati prima della tempesta ‘Vaia’. Per chi non lo ricordasse, nel 2019 si corse su un tracciato differente, definito ‘di emergenza’, con il comitato organizzatore costretto a trovare una soluzione per sopperire alla devastazione che nell’ottobre 2018 colpì i boschi della Valle di Primiero. È così che, dopo grandi lavori di sistemazione da parte dei comuni interessati, si tornerà a correre sul canonico percorso di 42K e 26K che ha contraddistinto la manifestazione primierotta nel corso delle prime edizioni e che ora è di nuovo agibile, addirittura migliorato nei punti più critici, con la partenza dalla Val Canali, transito da San Martino di Castrozza (start della 26K) e arrivo a Fiera di Primiero.
Una manifestazione che, secondo Antonio Stompanato, presidente APT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, sarà una grande risorsa anche per tutto il comparto turistico: “Ritorna la Primiero Dolomiti Marathon a ridare un po’ di vita allo sport outdoor: il percorso è sempre bello e molto affascinante. È una gara che attrae molti atleti e i nostri valligiani sono contenti di riaverla. È anche un evento che segue la nostra politica dello ‘star bene’ e del ‘green’. Devo dire che ci stiamo impegnando molto sul progetto di un turismo sostenibile e questi eventi sono assolutamente coerenti con questo. Siamo contenti che ci sia la Primiero Dolomiti Marathon e che continui ad esserci anche in futuro”.
Tra gli iscritti alla Primiero Dolomiti Marathon, come confermato da Paolo Germanetto, responsabile tecnico della Nazionale Italiana di corsa in montagna, ci saranno gli specialisti azzurri delle medie distanze: “Alcuni ragazzi correranno la Primiero Dolomiti Marathon, tra cui anche Xavier Chevrier, campione europeo nel 2017, e Luca Cagnati, che correrà praticamente in casa. Parteciperanno alla 26 km, che è la loro distanza, poi magari nei prossimi giorni ci sarà qualche altro atleta iscritto a sorpresa, ma nessuno del nostro gruppo farà la marathon”. Proprio il veneto Luca Cagnati, in questa competizione a due passi da casa, vanta già tre successi nelle ultime tre edizioni della 26K, mentre il valdostano Xavier Chevrier sarà alla sua prima esperienza nella gara primierotta: “Sarà la mia prima volta alla Primiero Dolomiti Marathon, ma il percorso lo conosco comunque bene, visto che è il quarto anno che vengo in raduno in Valle di Primiero con la nazionale. Mi troverò a gareggiare contro Luca Cagnati, mio compagno di squadra e di stanza, sarà una bella gara e vinca il migliore.”
Infine, ultimo ma non certo per importanza, il sentito ringraziamento del presidente dell’APT, di tutti i sindaci e del presidente del Parco è andato al grande lavoro svolto dall’intera US Primiero e ai suoi tanti volontari, capaci di rendere unica una manifestazione che in pochi anni ha saputo attirare l’attenzione di grandi atleti e appassionati, segno di un particolare affiatamento e un legame indissolubile che unisce l’uomo alla propria terra. È Daniele Depaoli, sindaco di Primiero-San Martino di Castrozza, a ribadire il concetto: “L’Unione Sportiva Primiero e i volontari sono il nostro “scrigno”, hanno una grande passione e si danno da fare con tanto entusiasmo. Questo livello di organizzazione non si raggiunge se non c’è la passione, per cui li voglio ringraziare a nome di tutta la comunità che rappresento. Sono una risorsa importante per il nostro territorio e per la promozione dello stesso”. Le iscrizioni alla Primiero Dolomiti Marathon sono in corsa, chiuderanno il 27 giugno o al raggiungimento di 2000 iscritti.
Info: www.primierodolomitimarathon.it