Tag: predazzo

ATTESA STELLARE NELLA CULLA DELLO SCI NORDICO. LA STAGIONE DI SALTO E COMBINATA STA PER PARTIRE

ATTESA STELLARE NELLA CULLA DELLO SCI NORDICO. LA STAGIONE DI SALTO E COMBINATA STA PER PARTIRE

Combinata Nordica e Salto Speciale in Val di Fiemme dal 10 al 12 gennaio
Coppa del Mondo in partenza – attesa per Costa e Pittin alla team sprint fiemmese
Favoriti i campioni in carica Jarl Magnus Riiber (combinata) e Ryōyū Kobayashi (salto)
Show allo Stadio del Salto di Predazzo con l’alternarsi delle due discipline

Tra un battito di ciglia la stagione di Coppa del Mondo di Combinata Nordica e di Salto Speciale prenderà vita, due specialità “volanti” alle quali gli appassionati potranno assistere “live” in Val di Fiemme dal 10 al 12 gennaio, subito dopo il rinnovato Tour de Ski con tappa finale nella ‘culla dello sci nordico’, completando un ‘mondialino’ nella vallata trentina di 12 gare di Coppa del Mondo in dieci giorni. La stagione dei saltatori partirà ufficialmente dal 22 al 24 novembre nelle tappe polacche di Wisla, quella dei combinatisti invece dalle tradizionali tappe finniche di Ruka, subito con tre gundersen per non farsi mancare nulla. Da Ruka alla norvegese Lillehammer e all’austriaca Ramsau per gli appuntamenti di dicembre. Dopodiché luci dei riflettori sulla Val di Fiemme, sia per le sfide di Combinata Nordica sia per il Salto Speciale, che lo scorso anno tornò a dettar legge in terra trentina dopo un’assenza prolungata. Più intenso il calendario dei saltatori i quali, dopo la Polonia, dovranno passare da Finlandia, Russia, Norvegia, Germania, Svizzera e ancora Germania nel torneo dei 4 trampolini che si completerà in Austria, prima di giungere anch’essi in Val di Fiemme accolti dallo storico comitato Nordic Ski Fiemme che da oltre trent’anni ospita grandi eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e nel 2026 anche le Olimpiadi. A gennaio – allo Stadio del Salto di Predazzo – i salti dal trampolino HS135 dei combinatisti verranno abbinati a due gundersen di 10 km a Lago di Tesero (10 e 11 gennaio), mentre domenica 12 gennaio si svolgerà la team sprint 2×7.5 km, prova che nel 2017 vide Alessandro Pittin e Samuel Costa centrare il podio. Sabato 11 e domenica 12 gennaio anche competizioni per la Coppa del Mondo di Salto Speciale sull’HS135, sempre allo stadio ‘olimpico’ della Val di Fiemme. Se dai saltatori ci si aspetta quantomeno una crescita – anche a detta di coach Federico Rigoni, – i combinatisti azzurri sono attesi al salto di qualità, con un Samuel Costa ritrovato dopo aver smaltito la ‘ruggine’ della passata stagione causata da un lungo stop e da una lenta riabilitazione: “Mi sono allenato bene ed ora sono pronto a partire”, afferma Costa. Dal miglior fondista di Coppa del Mondo nelle ultime due stagioni ci si aspettano invece miglioramenti al salto, ma Alessandro Pittin è fiducioso: “Sto tornando a divertirmi al salto e questa è una buona notizia”. A detta degli stessi protagonisti, il favorito numero uno per quanto riguarda la Combinata Nordica è il norvegese Jarl Magnus Riiber, mentre nel Salto Speciale vedremo se Ryōyū Kobayashi sarà capace di riconfermare l’annata “immacolata” che proprio in Val di Fiemme lo vide sfiorare il record assoluto di sette vittorie consecutive in Coppa del Mondo, impresa mai riuscita nella storia a nessun atleta, prima di portarsi il titolo assoluto nella terra del Sol Levante.
Info: www.fiemmeworldcup.com

MARCIALONGA CRAFT SPETTACOLO DOLOMITICO. APERTURA ISCRIZIONI AD HALLOWEEN

MARCIALONGA CRAFT SPETTACOLO DOLOMITICO. APERTURA ISCRIZIONI AD HALLOWEEN

Ciclismo in Fiemme e Fassa: 14.a Marcialonga Craft il 31 maggio 2020
31 ottobre apertura iscrizioni e quota agevolata di 38 euro
Tante novità come il ritorno nel circuito Alé Challenge
Percorsi “dolomitici” confermati con partenza e arrivo a Predazzo

La ciclistica Craft di Marcialonga – dopo aver annunciato la data 2020 (31 maggio) – sceglie Halloween per aprire le iscrizioni della quattordicesima edizione. Nelle Valli di Fiemme e Fassa si parte sempre a spron battuto e la prima quota, per andare incontro alle esigenze di tutti, sarà ‘agevolata’, assicurandosi un pettorale alla cifra di 38 euro. Tante novità come il ritorno nel circuito Alé Challenge, ma anche conferme come il percorso 2019, più duro ma apprezzatissimo dai concorrenti, soprattutto per la partenza in salita che ha fatto felici i grimpeur. E non sarà la sola attenzione nei confronti degli scalatori, con l’aggiunta di un cronometraggio ad hoc loro riservato; per ora solo un’anticipazione e una novità che il comitato Marcialonga svelerà nelle tappe di avvicinamento all’evento. 80 km e dislivello di 2448 metri, 135 km e 3900 metri di dislivello da affrontare, tra le Dolomiti di Fiemme e Fassa si staglia una magnifica granfondo, superando ben quattro passi dolomitici nel tracciato granfondo e due nel percorso mediofondo. Le bellezze di Marcialonga Craft non si contano, ma non ci sarà molto tempo per soffermarsi a visitarle, Passo Costalunga è un’aggiunta della passata edizione, così come lo scenografico Lago di Carezza, chiamato “il lago arcobaleno” e incastonato tra gli abeti alle pendici del Latemar. Al Passo di Pampeago risuonano ancor oggi le imprese di Pantani e Tonkov, alla volta dei Passi San Pellegrino e Valles, ultime fatiche con vista Pale di San Martino prima di filare verso il traguardo di Predazzo. I giovani si potranno invece gustare la Minicycling, ma un po’ tutto il weekend trentino è da non perdere, anche per quanto riguarda le iniziative di contorno. La seconda prova della Combinata Punto3 Craft, classifica che somma i tempi degli atleti nelle sfide Marcialonga (sci di fondo, ciclismo e corsa) è, come sempre, uno spettacolo. E se Marcialonga Craft aprirà le iscrizioni il 31 ottobre, lo Zero Wind Show – altro prestigioso circuito di cui la prova per pedalatori di Marcialonga fa parte – aprirà le adesioni mercoledì sera 30 ottobre.

Info: www.marcialonga.it

SPORT E SOLIDARIETÀ A PREDAZZO. LA VAL DI FIEMME “SALTA PER MATTEO”

SPORT E SOLIDARIETÀ A PREDAZZO. LA VAL DI FIEMME “SALTA PER MATTEO”

Martedì 13 agosto allo Stadio del Salto di Predazzo tra sport e solidarietà
Iniziativa per supportare il recupero di Matteo Antico, ex saltatore vittima di un incidente
Tante attività in compagnia delle squadre nazionali di Salto e Combinata Nordica
Possibile effettuare donazioni tramite la Cassa Rurale della Val di Fiemme

Sport e solidarietà a Predazzo – martedì 13 agosto allo Stadio del Salto – con una giornata di passioni dedicata a Matteo Antico, saltatore fiemmese sfortunato protagonista di un incidente in parapendio. L’iniziativa dell’Unione Sportiva Dolomitica di Predazzo è volta a supportare, con aiuto tangibile, il difficile percorso di recupero dell’atleta. Matteo Antico è un classe 1983 che da giovanissimo inizia a praticare assieme al gemello Renato il salto con gli sci, crescendo nel vivaio dell’Unione Sportiva Dolomitica di Predazzo e arrivando ad ottenere la convocazione nella nazionale maggiore partecipando anche, nel 1999, ad una gara di qualificazione della tappa di Coppa del Mondo, di scena proprio sul trampolino di casa.
Nonostante Matteo non abbia sfondato come professionista, la passione è rimasta e da atleta ‘alare’ in abbinamento al salto con gli sci è venuta anche quella per il parapendio. Purtroppo però, il 25 luglio 2018 nel giorno di San Giacomo, festa patronale di Predazzo, Matteo Antico precipita a terra in zona Alpe Cermis, subendo gravi danni agli arti inferiori e alla testa. Un elicottero porta il giovane all’ospedale Santa Chiara di Trento e, dopo due mesi di lotta fra la vita e la morte, la forza di Matteo prende il sopravvento, dando inizio ad una lenta fase di recupero. La comunità trentina, è risaputo, nel momento del bisogno ‘fa quadrato’ e famiglia, amici, l’Unione Sportiva Dolomitica di Predazzo e le organizzazioni locali si sono adoperati per un aiuto concreto. Ė nato così l’evento “Fai un Salto per Matteo”, con ingresso libero, consumazioni e attività a pagamento allo scopo di raccogliere fondi per aiutare il giovane predazzano.
Allo Stadio del Salto di Predazzo il 13 agosto saranno presenti le squadre nazionali azzurre maschili e femminili di Salto Speciale e Combinata Nordica, e dalle ore 16 alle ore 17:30 ci sarà una visita guidata ai trampolini con possibilità di provare il salto sul piccolo trampolino mobile K4, seguirà la “Merenda Olimpica” per tutti i bambini nell’impianto che ospiterà i Giochi Olimpici Invernali Milano-Cortina 2026. Dalle ore 17:30 alle 18:15 intrattenimento con un talk show “Olimpiadi ieri, oggi e domani…Milano-Cortina 2026” in compagnia di Alessandro Pittin, Fabio Morandini e di un giovane saltatore del vivaio locale che potrebbe aspirare a partecipare ai Giochi 2026. Dalle ore 18:15 alle ore 19 “Aperitivo Olimpico” al quale seguirà la “Spaghettata degli Ex Saltatori”. Alle ore 20:50 primo salto di gara a squadre con team misti che si cimenteranno sui trampolini K20 – K30 – K90 – K120, mentre alle ore 21:20 sarà raccontata l’esperienza di Matteo Antico – storia della sua vita prima e dopo l’incidente con la partecipazione dello stesso Matteo, dei suoi familiari e con il coinvolgimento dei medici del reparto rianimazione dell’ospedale Santa Chiara di Trento e dell’ospedale riabilitativo Villa Rosa di Pergine Valsugana. Alle ore 21:40, infine, salto finale e premiazione simbolica della prima squadra classificata, con musica e stand gastronomici ‘attivi’ per tutta la serata.
Per chi volesse effettuare una donazione, la Cassa Rurale Val di Fiemme ha messo a disposizione un conto corrente IBAN: IT 28 K 08184 35280 000000093213.

Info: www.fiemmeworldcup.com

MARCIALONGA COOP ASPETTA I RUNNERS. QUOTE SUPER CONVENIENTI ENTRO IL 27 GIUGNO

MARCIALONGA COOP ASPETTA I RUNNERS. QUOTE SUPER CONVENIENTI ENTRO IL 27 GIUGNO

Il 1° settembre 17.a Marcialonga Coop
Ultima prova della Combinata Punto3 Craft
26 km da Moena a Cavalese anche in staffetta per aiutare il prossimo
Minirunning dedicata ai piccoli il 31 agosto

Il logo Marcialonga si tinge di verde, perché è giunto il momento di pensare – terminata la parentesi ciclistica Craft – alla Marcialonga Coop del 1° settembre con le scarpette da corsa ai piedi, la quale ancora per poco riserva tariffe vantaggiose a tutti gli appassionati. La quota di 30 euro per poter festeggiare tutti assieme la diciassettesima edizione dell’evento rimarrà infatti attiva ancora fino al 27 giugno, dopodiché aumenterà leggermente, ma se si ha tempo sarà bene approfittarne…
Le Valli di Fiemme e Fassa rappresentano un inno al movimento e al benessere all’aria aperta, tra la natura incontaminata e la bravura del comitato, Marcialonga Coop proporrà 26 km da Moena a Cavalese, scattando da Piaz de Sotegrava sino al Centro del Salto di Predazzo, sede di Marcialonga, passando poi per Ziano, il ponte di legno di Panchià, il Centro del Fondo di Lago di Tesero, Masi e Cavalese, avvolti dal contorno dolomitico Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
26 km competitivi ma che i meno allenati potranno affrontare anche in modo meno impegnativo, la ciclabile che costeggia il torrente Avisio è infatti alla portata di tutti e l’itinerario di gara concede una galoppata anche agli staffettisti, coinvolti da un’iniziativa partita qualche anno fa e ora riproposta con successo per “moltiplicare la soddisfazione”. I tre frazionisti (di almeno 16 anni) completeranno tre differenti segmenti della Marcialonga Coop: il primo da Moena a Predazzo dopo 10 km, il secondo di 8 km sino a Lago di Tesero e infine verso il traguardo di Cavalese, 8 km conclusivi con l’ultimo tratto in salita a determinare la miglior squadra di giornata. “Condivisione” è uno dei motti dei marcialonghisti, e l’iniziativa viene vista in questo senso, divertendosi con amici e familiari, correndo per sé stessi, per la propria squadra ma anche per il sociale, con parte della quota d’iscrizione devoluta ad alcune associazioni benefiche. Contest podistici entusiasmanti, senza dimenticare la Minirunning del 31 agosto (dai 6 ai 12 anni), un’area Expo tutta da vivere con interessanti prodotti, attività collaterali e un curioso gadget svelato a breve. Marcialonga Coop è pronta a partire e gli ingredienti per rendere grande questa diciassettesima edizione ci sono tutti.

Info: www.marcialonga.it

IL ‘GIRO D’ITALIA’ DI MARCIALONGA CRAFT. MOELGG E SCHLICKENRIEDER IN BICICLETTA

IL ‘GIRO D’ITALIA’ DI MARCIALONGA CRAFT. MOELGG E SCHLICKENRIEDER IN BICICLETTA

Marcialonga Craft domenica 2 giugno alle ore 8 in Trentino con 2000 atleti
Oggi alle ore 17 Minicycling – Domani passaggio del Giro d’Italia a Predazzo
Iscritti Cecchini, Cini, Avanzo, Elettrico, Salimbeni, Rosa, Zanrossi, Pontalto, Pareschi, Leonardi
Presenti anche gli atleti di sci alpino Bacher e Moelgg, Gaffurini pro di ciclismo e l’ex fondista Schlickenrieder

Costalunga, Pampeago, San Pellegrino e Valles. Sono gli straordinari passi dolomitici che domenica gli atleti della tredicesima Marcialonga Craft dovranno affrontare, i primi due per i mediofondisti che percorreranno 80 km e 2488 metri di dislivello prima di far ritorno a Predazzo, mentre i granfondisti si troveranno a salire anche l’erta storica del San Pellegrino e Passo Valles come ciliegina sulla torta.
Il numero di protagonisti non si conta e (ad iscrizioni ancora in corso) il parterre di concorrenti è a quota 2000, ma i primi ad inforcare le due ruote saranno i piccoli della Minicycling, oggi in giornata a partire dalle ore 17. Dopodiché saranno i fuoriclasse del Giro d’Italia a fare i conti con il passaggio di Predazzo, previsto per le ore 14.30 – 15 circa di domani. Infine i partecipanti della Marcialonga Craft saranno al via alle ore 8 di domenica 2 giugno, ricordando che è ancora possibile iscriversi, alla cifra di 43 euro entro la giornata odierna (o sabato 1° giugno a 48 euro sia online che in loco), quota comprensiva di capo tecnico firmato Craft Sportswear. La tredicesima edizione valevole per i challenge “Prestigio” e “Zero Wind Show” porterà a competere una miriade di concorrenti, e tra i migliori corridori amatoriali d’Italia ci saranno il vincitore delle ultime due edizioni, il toscano Stefano Cecchini, il “Principe delle Granfondo” Tommaso Elettrico, il bravo grimpeur Fabio Cini, i trentini Francesco Avanzo e Daniele Bergamo impegnati nel mediofondo, e ancora Salimbeni, Rosa, Zanrossi, Pontalto, Pareschi e Jessica Leonardi (favorita fra le donne), senza dimenticare gli invitati speciali di sci alpino Fabian Bacher e l’argento mondiale Manfred Moelgg, il corridore professionista Nicola Gaffurini e l’ex fondista tedesco argento olimpico Peter Schlickenrieder.
Tanti bravi atleti lotteranno per il titolo della seconda tappa della Combinata Punto3 Craft, saranno infatti della partita anche il vicentino Carlo Muraro, il veronese Riccardo Zanrossi, Marco Spada, il perginese Andrea Zamboni, lo skialper Federico Nicolini, Davide Spiazzi, gli esperti Jarno Varesco e Paolo Decarli, i poliedrici gemelli di Livigno Thomas e Nicolas Bormolini, la vicentina Michela Giuseppina Bergozza, Filippo Attolini, lo scalatore che conosce a memoria la salita di Pampeago Stephan Unterthurner, il fondista Mattia Bosin, Micaela Boniciolli, il biatleta Pietro Dutto e la runner Julia Jones, maratoneta e scrittrice di numerosi libri sul tema della salute, dello sport e del benessere. Marcialonga è anche cultura!
Prosegue inoltre MarcialonGirl, nuova community di Marcialonga dedicata al parterre femminile, rappresentata alla prova Craft da Cristina Nicolini: “Uno sport da “maschi” il ciclismo, che proprio per questo mi ha da sempre trasmesso un forte orgoglio! Il ciclismo per me non è solo uno sport, è uno stile di vita”. Felice di far parte del progetto: “Come Ambassador mi impegnerò a diffondere motivazioni, condividere allenamenti, pensieri, al fine di avvicinare sempre più donne a questa manifestazione e a questo sport. Mi piacerebbe creare una vera e propria community al femminile. Motivandoci a vicenda, eliminando i pensieri killer e cercando di formare una vera e propria squadra!”.

Info: www.marcialonga.it/marcialonga_cycling/

LA PARATA CICLISTICA DI MARCIALONGA CRAFT. PRESENTI I MIGLIORI GRANFONDISTI D’ITALIA

LA PARATA CICLISTICA DI MARCIALONGA CRAFT. PRESENTI I MIGLIORI GRANFONDISTI D’ITALIA

Marcialonga Craft domenica 2 giugno alle ore 8 a Predazzo in Trentino
13.a edizione valevole per i circuiti “Prestigio” e “Zero Wind Show”
Iscritti Cecchini, Cini, Avanzo, Elettrico, Salimbeni, Rosa, Zanrossi, Pontalto, Pareschi, Leonardi
Iscrizioni ancora aperte a 43 euro entro il 31 maggio – Sabato anche Giro d’Italia

La Marcialonga Craft, in programma a Predazzo domenica 2 giugno a partire dalle ore 8, è stata scoperta piano piano come una perla rara, ma tra pochi giorni la tredicesima edizione sarà pronta a mettere alla prova i migliori granfondisti e mediofondisti d’Italia, ricordando che la sfida trentina su due ruote è seconda prova della Combinata Punto3 Craft (classifica delle gare Marcialonga) e valevole per i challenge “Prestigio” e “Zero Wind Show”.
Un parterre tra i più competitivi di sempre sta per prendere il via, con l’aggiunta nelle ultime ore del vincitore delle ultime due edizioni, il toscano Stefano Cecchini, e dell’autoproclamatosi non a caso “Principe delle Granfondo in Italia”, il bravo Tommaso Elettrico. I due avranno un bel da fare a tenere a bada Fabio Cini, uno che le erte trentine le conosce molto bene e in lizza per un piazzamento a podio. I giochi sono aperti, e tra il prestigioso lotto di contendenti contiamo anche sui trentini Francesco Avanzo e Daniele Bergamo, quasi certamente a cimentarsi con il tracciato di 80 km e 2488 metri di dislivello che porterà ad affrontare Passo Costalunga e Passo Pampeago. Il parterre granfondistico per il percorso di 135 km e 3900 metri di dislivello – che affronterà anche i Passi San Pellegrino e Valles – presenta invece Domenico Romano, 2° nel 2018 nei 135 km, e Luigi Salimbeni, terzo nella passata stagione, mentre fra le donne del “lungo” Deborah Rosa fu seconda nel 2018 e potrà dire la sua anche in quest’occasione. Nella sezione mediofondisti scorgiamo inoltre Riccardo Zanrossi, il veronese Andrea Pontalto e Alessio Pareschi, rispettivamente 1°, 2° e 3° nel percorso di 80 km l’anno scorso. Tra le donne la trentina Jessica Leonardi fu la vincitrice 2018 negli 80 km, ma già allora non ci nascose la possibilità di mettersi alla prova con le lunghe distanze, e potrebbe così optare per il tracciato granfondo. Barbara Zambotti giunse seconda e sarà anch’ella al via.
La Marcialonga Craft prospetta un weekend da non perdere, aperto dalla Minicycling di venerdì 31 maggio alle ore 17 fra le vie di Predazzo (ritrovo ore 15), mentre sabato 1° giugno sono attesi i fuoriclasse del Giro d’Italia, prima con lo start dei concorrenti in e-bike alle ore 9.30 e poi (ore 14.30-15 circa) con la ventesima tappa a sfilare da Predazzo e la possibilità di godersi le restanti fasi della contesa sul maxischermo allestito in Piazza SS. Apostoli. Da non mancare nemmeno i contest dedicati ai team per aggiudicarsi il titolo di Squadra Vincente Scalatrice della 13.a edizione della Marcialonga Craft, rilevando il tempo di percorrenza di ogni salita MLCraft Costalunga, MLCraft Pampeago, MLCraft S.Pellegrino, MLCraft Valles (è possibile modificare i componenti della squadra entro giovedì 30 maggio) e la “sfida nella sfida” dei singoli, i titoli King of the Mountain e Queen of the Mountain sono infatti ambitissimi e i segmenti ML CRAFT Pampeago e ML CRAFT Passo Valles non aspettano altro che i migliori a percorrerli. In palio l’iscrizione gratuita all’edizione 2020. Iscriversi è ancora possibile, alla cifra di 43 euro entro il 31 maggio (o sabato 1° giugno a 48 euro sia online che in loco) comprensiva di capo tecnico firmato Craft Sportswear.

Info: www.marcialonga.it

MARCIALONGA CRAFT A MISURA D’ATLETA. EXPO, GIRO D’ITALIA, MINICYCLING, CE N’E PER TUTTI!

MARCIALONGA CRAFT A MISURA D’ATLETA. EXPO, GIRO D’ITALIA, MINICYCLING, CE N’E PER TUTTI!

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno a Predazzo
Ben 5 punti di assistenza tecnica lungo i percorsi mediofondo e granfondo
Seconda sfida della Combinata Punto3 Craft
Iscrizioni a 43 euro comprensive di gilet tecnico Craft Sportswear

Il modus operandi di Marcialonga è conosciuto nel mondo per l’efficienza, la cortesia e l’ospitalità. E in vista del 2 giugno il comitato è al lavoro per regalare una tredicesima Marcialonga Craft indimenticabile, che permetta al ciclista di disporre delle condizioni ottimali per poter eseguire al meglio la propria performance. Un nuovo adesivo presente nella busta di gara permetterà di tenere sotto controllo i servizi posti lungo il tracciato, tra punti di ristoro e di assistenza tecnica, e questi ultimi saranno ben cinque: in zona partenza, a Predazzo, a Nova Levante, al termine della discesa di Passo Costalunga e a Tesero, subito dopo aver fatto i conti con Passo Pampeago, mentre l’ultimo per i granfondisti sarà tra Passo San Pellegrino e Passo Valles, l’imperiosa erta finale da affrontare. La sfida ciclistica di Marcialonga – seconda prova della Combinata Punto3 Craft – è ben più di una gara su due ruote, le iniziative che accompagneranno gli atleti in vista dell’appuntamento domenicale saranno molteplici e tutti si potranno divertire, dai grandi ai piccini.
Il 1° giugno sulle strade di Marcialonga sfilerà anche la 20.a tappa del Giro d’Italia, una “spalla” davvero niente male, con la possibilità di assistere al passaggio dei ciclisti nel cuore di Predazzo e di godersi la tappa direttamente dal maxi schermo allestito in Piazza SS. Apostoli.
Campioni, amatori, pedalatori in erba, alla Marcialonga Craft 2019 ci sarà spazio per tutti e la Minicycling darà risalto anche ai giovani corridori, con una gimkana riservata a concorrenti fino ai 16 anni che venerdì 31 maggio regalerà divertimento assicurato in centro a Predazzo. Proposte interessanti anche “fuori pista”, con l’area Expo a proporre tutti i trend e le novità di settore, grazie a numerosi espositori presenti da venerdì pomeriggio a domenica. Craft è un “proud sponsor” di Marcialonga, e gli ingredienti per eseguire al meglio la prova dei circuiti “Prestigio” e “Zero Wind” ci sono tutti, non resta che iscriversi e cimentarsi su uno dei rinnovati percorsi di 80 km e 2488 metri di dislivello e di 135 km e 3900 metri di dislivello, alla cifra di 43 euro entro il 31 maggio, comprensiva di gilet tecnico firmato Craft Sportswear.

Info: www.marcialonga.it

LE “CAREZZE” DI MARCIALONGA CRAFT. IL GIRO D’ITALIA A PREDAZZO ANTICIPA LA 13ᵃ EDIZIONE

LE “CAREZZE” DI MARCIALONGA CRAFT. IL GIRO D’ITALIA A PREDAZZO ANTICIPA LA 13ᵃ EDIZIONE

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno a Predazzo
Il pacco gara si “amplia” di nuovi prodotti: iscriversi è un must
A disposizione tutti i servizi per rendere ottimali le performance dei concorrenti
Iscrivendosi entro domenica tabellina e dorsale personalizzati

La prossima edizione della Marcialonga Craft sarà appuntamento da non perdere poiché ‘abbraccerà’ anche la ventesima tappa del Giro d’Italia, di passaggio nella trentina Predazzo nella giornata precedente la seconda sfida della Combinata Punto3 Craft. Sabato 1° giugno ecco così svilupparsi l’ultima tappa del “Giro d’Italia E” dedicato agli e-bikers e la ventesima tappa del Giro, prima di lasciar spazio alla passione degli amatori della Marcialonga Craft domenica 2 giugno.
Gli appassionati di ciclismo vivranno dunque una due giorni straordinaria, assistendo al passaggio dei campioni della corsa rosa assieme al comitato Marcialonga, il quale allestirà per l’occasione un maxi schermo che mostrerà gli highlights della penultima tappa.
Chi non si fosse ancora iscritto verrà allettato dal sontuoso pacco gara della tredicesima prova Craft, offerto dai generosi sponsor di Marcialonga. E ad accompagnare il già svelato e bellissimo gilet tecnico firmato Craft Sportswear, vi saranno così pasta Felicetti, formaggio Trentingrana, barrette e borraccia Enervit, un buono sconto Sorgenia e biscotti Loacker da portare con sé per realizzare la miglior performance possibile lungo i tracciati, anch’essi rinnovati, di 80 km e 2488 metri di dislivello e di 135 km e 3900 metri di dislivello.
Ogni pedalatore di Marcialonga è importante, anche perché – dopo esser giunto al traguardo – si sarà portato con sé un bagaglio culturale di ben quattro Passi dolomitici affrontati, trasudanti storia e tradizione: Costalunga, Pampeago, San Pellegrino e Valles, e per questo Marcialonga Craft darà la possibilità di preordinare la finisher T-shirt allo stand Marcialonga nell’area Expo, un ricordo unico e personalizzato che parla dell’esperienza vissuta in gara, con tanto di stampa del tempo impiegato e dei chilometri percorsi.
A disposizione anche servizi extra, quali la possibilità di usufruire della “borsa del freddo”, un caldo e asciutto ricambio che aspetterà i concorrenti ai trampolini di Predazzo, per terminare la gara senza preoccupazioni, così come nel corso della stessa, dove i volontari di Fiemme e Fassa – marchio di fabbrica dell’evento trentino – presidieranno gli incroci e offriranno leccornie ai ristori. Una volta tagliato il traguardo, invece, i partecipanti avranno a disposizione deposito bici custodito, massaggio rigenerante e pasta party in compagnia di un amico o di un familiare, grazie ai due buoni pasto concessi a ciascun concorrente dal comitato Marcialonga, che cura con attenzione tutte le esigenze dei concorrenti in gara, ricordando anche il menù su per celiaci richiesta mandando un’email a info@marcialonga.it entro la giornata di lunedì 27 maggio.
Iscrivendosi prima di domenica 12 maggio ci sarà infine la possibilità di trovare il proprio nome stampato sulla tabellina e sul dorsale, salendo in sella come un vero corridore del… Giro d’Italia!
Iscrizioni a 43 euro entro il 31 maggio.

Info: www.marcialonga.it

CHE SFIDE ALLA MARCIALONGA CRAFT! KING E QUEEN OF THE MOUNTAIN E CONTEST A SQUADRE

CHE SFIDE ALLA MARCIALONGA CRAFT! KING E QUEEN OF THE MOUNTAIN E CONTEST A SQUADRE

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno nelle Valli di Fiemme e Fassa
Il 1° giugno passaggio del Giro d’Italia sulle strade del Trentino
Proposti allettanti contest a squadre e in singolo
Percorsi granfondo di 135 km e mediofondo di 80 km

Nella giornata precedente la Marcialonga Craft del 2 giugno a Predazzo vi sarà la partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia in e-bike – 18 tappe da affrontare sul medesimo percorso del Giro dei campioni – con numerose attività d’animazione nel cuore della località trentina ad accompagnare anche il passaggio ufficiale nel primo pomeriggio dei campionissimi del Giro 2019. Un anticipo gustoso per Marcialonga Craft, ricchissima di atleti anche grazie all’ingresso nel circuito “Prestigio” e per l’interesse gravitante attorno al Giro d’Italia, che ‘invita’ gli appassionati a godersi qualche giorno di vacanza nelle Valli di Fiemme e Fassa – per la soddisfazione delle strutture alberghiere della zona – assistendo alle battaglie ciclistiche dei campioni e salendo in sella a propria volta.
Piacciono i percorsi e le nuove salite proposte, insomma, Marcialonga Craft 2019 ha tutti gli ingredienti necessari per poter essere spettacolare e riserva quote di partecipazione vantaggiose di 43 euro entro il 31 maggio. Le lunghezze degli itinerari di gara tuttavia non cambiano, con il principale granfondo a prevedere 135 km e 3900 metri di dislivello, e il mediofondo una distanza di 80 km facendo ritorno a Predazzo dopo essersi messi alla prova sul Passo Costalunga e sul mitico Passo di Pampeago, mentre ai granfondisti toccherà cimentarsi anche sui Passi San Pellegrino e Valles.
Ma le sfide non finiscono qui e il comitato ogni anno si sbizzarrisce con nuove iniziative: “Ritrovarsi insieme è un inizio, allenarsi insieme è un progresso, riuscire a gareggiare insieme in una squadra è un successo”, questa la proposta per le squadre da svolgersi tutta in salita, e il contest dedicato ai team vedrà un confronto per aggiudicarsi il titolo di Squadra Vincente Scalatrice della 13.a edizione. A termini di regolamento, ogni team dovrà essere composto da quattro concorrenti e tra di essi ci dovrà essere almeno una donna. L’unica condizione necessaria per la partecipazione è utilizzare l’app sportiva Strava che permetterà di rilevare il tempo di percorrenza di ogni salita, ovvero MLCraft Costalunga, MLCraft Pampeago, MLCraft S.Pellegrino, MLCraft Valles. Ogni concorrente deve scegliere una salita e specificarla in fase di iscrizione. Sfiziosi i premi in serbo, la prima squadra classificata riceverà infatti un’iscrizione gratuita e partenza in prima griglia, la seconda uno sconto del 50% sull’iscrizione e avanzamento di griglia, mentre la terza squadra classificata un avanzamento di griglia, il tutto per quanto riguarda la 14.a edizione della Craft e sempre per ogni componente, ricordando che è possibile modificare i componenti della squadra entro giovedì 30 maggio.
Squadre ma anche singoli. E quest’anno i titoli saranno due: King of the Mountain e Queen of the Mountain. Sempre tramite l’applicazione Strava, gli atleti entreranno automaticamente nella classifica dei segmenti ML CRAFT Pampeago e ML CRAFT Passo Valles. La settimana successiva alla gara saranno designati i vincitori in diretta Facebook: tra tutti i partecipanti verranno estratti tre uomini e tre donne nei due segmenti, tra questi, il concorrente e la concorrente con i tempi di percorrenza più bassi saranno dichiarati King e Queen of the Mountain delle rispettive salite e riceveranno l’iscrizione gratuita all’edizione 2020 di Marcialonga Craft.

Info: www.marcialonga.it