Tag: pedali di marca

VALLE DI PRIMIERO A UN PASSO DAL MONDIALE. C’È L’ULTIMA FIRMA SUL CONTRATTO

VALLE DI PRIMIERO A UN PASSO DAL MONDIALE. C’È L’ULTIMA FIRMA SUL CONTRATTO

Panighele Depaoli

Ieri a Fiera di Primiero la firma del contratto di candidatura al Campionato Mondiale Marathon 2026
Presenti Massimo Panighel, le autorità locali e i vari sponsor che sostengono l’evento iridato
L’assegnazione del Mondiale verrà annunciata in Australia a fine settembre
A rappresentare la società Pedali di Marca ci sarà Cordiano Dagnoni, presidente FCI

‘Se credi in quello che fai i sogni si avverano’. È una frase che calza a pennello con quello che sta succedendo in Valle di Primiero (in Trentino), un territorio che vuole aprirsi al mondo intero e che, a un passo dall’ufficialità, sogna di ospitare il Campionato del Mondo Marathon del 2026. Ieri a Fiera di Primiero c’è stato l’incontro per raccogliere la firma sul contratto che va a supportare la candidatura presso l’UCI.
In prima linea ad inseguire il sogno iridato c’è l’irrefrenabile Massimo Panighel, presidente della società ‘Pedali di Marca’, l’uomo dei Mondiali che dopo aver organizzato ben due rassegne (Montebelluna 2011 e Auronzo di Cadore 2018) ha nel mirino la terza: “Abbiamo ricevuto delle sensazioni molto positive da parte dell’UCI. L’incontro di ieri è servito per ratificare ed inserire questa firma nel documento e per rendere noto a tutto il territorio il nostro progetto. Dovevamo formalizzare la parte burocratica e abbiamo colto l’occasione della firma con il sindaco del Comune di Primiero San Martino di Castrozza Daniele Depaoli, anche per invitare l’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi col presidente Antonio Stompanato, la Cassa Rurale Dolomiti e Primiero Energia, autentici partner rappresentativi del territorio. Non va dimenticato Trentino Marketing, che fa parte di questo progetto e di questo iter operativo per arrivare all’assegnazione del Mondiale”.
L’assegnazione finale del Campionato Mondiale Marathon 2026 verrà annunciata a fine settembre in Australia, in occasione dei Campionati del Mondo su strada di ciclismo.
Alla ratifica della candidatura non poteva mancare il primierotto Massimo Debertolis, “ispiratore” di questo traguardo mondiale, lui che è stato il primo e unico italiano campione del mondo marathon.
“Siamo molto fiduciosi per una serie di motivi – racconta Panighel – però finché non c’è l’ufficialità tutto può succedere. In quell’occasione saremo rappresentati dal presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni, il quale sarà lì presente per ovvi impegni federali. Abbiamo già organizzato due Mondiali, le altre due volte ci è andata bene con le candidature, eravamo a Varese e poi siamo stati in Qatar nel 2016. Questa volta il viaggio da affrontare è troppo impegnativo, e vista la situazione politica e sanitaria abbiamo preferito rinunciare ad essere personalmente presenti in Australia”, ha aggiunto Panighel.
Non ci è dato sapere quali siano le altre candidature al Mondiale, ma l’aria che si respira in Valle di Primiero fa pensare a qualcosa di molto positivo. Intanto nella vallata trentina l’11 settembre si terrà la seconda edizione della Mythos Primiero Dolomiti, autentico test event del Campionato del Mondo da qui al 2026.
Info: www.mythosprimiero.com

IL VIAGGIO IN GRAVEL DELLA ‘MYTHOS’. UN PACCO GARA UTILE E MOTIVAZIONALE

IL VIAGGIO IN GRAVEL DELLA ‘MYTHOS’. UN PACCO GARA UTILE E MOTIVAZIONALE

Domenica 26 giugno tutti in sella a San Martino di Castrozza
Gravel sui sentieri sterrati della Valle di Primiero in Trentino
Viaggio alla scoperta del piacere di pedalare
Ricco pacco gara con mini bag by Montura, i racconti di De Bertolini e cappellino by Giessegi

“Il passato lo abbiamo vissuto e il futuro non lo conosciamo. I filosofi dicono che l’unica dimensione che ci appartiene veramente è il presente. In questo modo ho vissuto il mio viaggio, giorno per giorno e un giorno dopo l’altro”. È una frase estrapolata dal libro scritto dal giornalista e ciclista trentino Alessandro De Bertolini, in cui racconta i suoi avventurosi 10.000 km in sella alla sua bici negli Stati Uniti, dall’Oceano Pacifico all’Oceano Artico, attraversando i grandi parchi naturali, i deserti e le praterie dell’Ovest, la natura selvaggia del Canada e il silenzio glaciale dell’Alaska.
Questa preziosa testimonianza non poteva essere regalo migliore per chi salirà in bicicletta domenica 26 giugno in occasione della Mythos Alpine Gravel, l’evento tra le montagne dolomitiche della Valle di Primiero. Non esiste classifica, sarà un viaggio alla scoperta del piacere di pedalare in compagnia o da soli in mezzo alla natura sui sentieri sterrati, proprio come la filosofia del gravel richiede. I gravellisti riceveranno un prezioso pacco gara con una Mini Bag by Montura finemente rifinita e l’interessante libro ‘It’s my home for three months’ scritto da De Bertolini e pubblicato da Montura Editing. Si tratta di un volume illustrato da leggere tutto d’un fiato e un ricordo che sicuramente apprezzeranno gli amanti del gravel e del bikepacking. Altro gadget utilissimo e ricercato, il classico berettino personalizzato Mythos by Giessegi, un cimelio per dire “Io c’ero” in questa prima Gravel alpina.
La Mythos Alpine Gravel partirà dall’incantevole località di San Martino di Castrozza, ai piedi delle conosciutissime Pale di San Martino. La società organizzatrice ‘Pedali di Marca’ ha preparato due percorsi: uno più impegnativo di 73 km con 2380m di dislivello (black) e uno più breve di 42.5 km con 1310m di dislivello (green), da affrontare soltanto con l’aiuto della traccia GPS sul proprio cellulare o computerino. In entrambi i percorsi si potranno ammirare l’arte e la cultura locali, respirare l’aria pulita di montagna condividendo le fatiche con tanti amici che sono stati rapiti dal fascino del gravel. Le iscrizioni sono aperte, con un massimo di 300 concorrenti per il percorso black e 700 per quello green. La quota da saldare è di 30 euro per entrambe le proposte entro il 23 giugno.
L’opportunità è unica e per tutti. La Mythos Alpine Gravel si potrà affrontare con ogni genere di bici, gravel, mtb, strada, ma anche con la classica bici da passeggio. Il viaggio di Mythos Alpine Gravel sta per partire, cosa serve mettere in valigia? Una forte e grande motivazione!

Info: www.mythosprimiero.com