Tag: mythos primiero dolomiti

MYTHOS PRIMIERO NEL MARATHON TOUR. PROMO “MONDIALE” FINO AL 31 DICEMBRE

MYTHOS PRIMIERO NEL MARATHON TOUR. PROMO “MONDIALE” FINO AL 31 DICEMBRE

Ph.Newspower.it

Fino al 31 dicembre super promo “mondiale” a 45 Euro
La 3.a Mythos Primiero Dolomiti Marathon sabato 9 settembre
Confermata la combinata “Rainbow Sky to Sea Tour”
Mythos new entry del circuito internazionale FCI “Marathon Tour”

Salite aspre e discese ripide sono all’ordine del giorno per i bikers della mitica, prestigiosa e ‘mondiale’ Mythos Primiero Dolomiti Marathon. Sabato 9 settembre si pedalerà in armonia con la natura al cospetto delle irresistibili Pale di San Martino, cavalcando i sentieri che si snodano nel Parco Naturale di Paneveggio ai piedi della fiabesca San Martino di Castrozza.
C’è ancora poco tempo per approfittare dell’opzione “Infinity”, la quota super agevolata che il comitato organizzatore ha voluto mettere a disposizione dei suoi miti per festeggiare l’assegnazione dei Campionati Mondiali Marathon nel 2026 a Fiera di Primiero. Fino a dopo domani, 31 dicembre, la quota di iscrizione unica per tutti i percorsi (Marathon, Classic ed Easy) è fissata a 45 Euro, comprensiva di tutti i servizi, pacco gara e pasta party, mentre dal 1° gennaio scatterà la doppia opzione: si potrà scegliere tra la formula “Exclusive” a 65 Euro valida per tutti i percorsi con i servizi al completo, oppure la formula “Kindl” a 40 Euro, con pacco gara e pasta party esclusi.
Inoltre, in fase di registrazione ci sarà la possibilità di iscriversi ad un prezzo agevolato a ben due eventi “mondiali”, grazie alla speciale combinata “Rainbow Sky to Sea Tour” al costo di 90 Euro fino al 30 aprile: doppio divertimento sabato 6 maggio alla Capoliveri Legend Cup powered by Scott, dal mare dell’Isola d’Elba alle montagne dolomitiche della ‘Mythos’ di settembre.
Ma c’è di più, l’evento primierotto è entrato a far parte di diritto nel rinato circuito internazionale FCI “Marathon Tour”, con le 5 regine marathon italiane e la ‘Mythos’ ad assegnare il titolo come ultima tappa.
La mtb è una disciplina severa e affascinante, che metterà a dura prova i muscoli sui tre percorsi studiati ad hoc dalla società Pedali di Marca e da Massimo Debertolis, campione del mondo marathon nel 2004. Per accontentare le esigenze di tutti, Fiera di Primiero ospiterà la partenza e l’arrivo del percorso Marathon, la prova più dura di 82,1 km accompagnata da 3400 metri di dislivello aperta ad Elite, Under 23 ed amatori, del percorso Classic con 56,3 km e 2100 metri di dislivello per Juniores ed amatori, ed infine dell’Easy con 42,8 km adatto a chi preferisce tracciati meno impegnativi.
Seppur giovane, la Mythos Primiero Dolomiti Marathon ha premiato per ben due volte consecutive un solo “re”, o meglio lo “zar” russo Alexey Medvedev, ex campione europeo Marathon, mentre la piemontese Claudia Peretti, campionessa italiana Marathon, è la vincitrice 2022 al femminile.
La bellezza delle Dolomiti, patrimonio UNESCO, non ha confini. Bikers di tutto il mondo, è tempo di fare il primo scatto…online!

Info: www.mythosprimiero.com

“PRESTIGIOSO” DAI CONTORNI “MONDIALI”. MYTHOS, PEDALARE IN PRIMIERO (DOLOMITI)

“PRESTIGIOSO” DAI CONTORNI “MONDIALI”. MYTHOS, PEDALARE IN PRIMIERO (DOLOMITI)

Chiara Burato – Ph. Newspower.it

New! La gara di Pedali di Marca del 9 settembre nel “Prestigio”
Fino al 31 dicembre iscrizione bloccata a 45 euro, da non perdere
Tre percorsi per tutti, da 82 a 42 km, con le Pale di San Martino a vista
La località a settembre offre grandi opportunità anche turistiche

“Mythici”, “Prestigiosi” e anche “Mondiali”.
Tre appellativi in uno, per i bikers che hanno in programma la “Mythos Primiero Dolomiti” sabato 9 settembre, un’opportunità che certo non capita tutti i giorni.
La “Mythos” infatti, si sa, sarà gara di Campionato del Mondo Marathon nel 2026, sugli stessi sentieri degli eventi che andranno a susseguirsi da qui all’appuntamento iridato, ma c’è di più, la “Mythos Primiero Dolomiti” farà parte del Prestigio 2023, il celebre e apprezzato circuito della rivista specializzata MTB Magazine.
La Valle di Primiero, Vanoi, San Martino di Castrozza con l’affascinante Parco Naturale di Paneveggio e le imperiose Pale di San Martino a fare da testimoni, sono la naturale sede dell’evento promosso da Pedali di Marca, società al suo terzo Campionato del Mondo Marathon, con la consulenza tecnica di Massimo Debertolis, affermato campione primierotto e primo italiano, ma anche unico, laureatosi Campione del Mondo Marathon.
Dire che alla “Mythos Primiero Dolomiti” ce n’è per tutti i gusti, per i bikers ovviamente, non è un eufemismo. L’area dolomitica è unica ed irripetibile, alla “Mythos” si pedala la vera mtb, quella dove ognuno può mettere in vista la propria preparazione tecnica, ma se il percorso * della Marathon è decisamente impegnativo con i suoi 82,1 km e 3400 metri di dislivello, la Classic **** è alla portata di qualsiasi biker discretamente allenato e che desidera emozioni “vere”, quelle che Massimo Debertolis ha cercato tra i boschi e le carrarecce del territorio di Primiero e del Vanoi. Da affrontare in questo caso 56,3 km e 2110 metri di dislivello, una classica gara di mtb. E per la prossima edizione, la terza, partenza anche per la “Easy” da Fiera di Primiero ma con un tracciato alla portata di chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i pedali e le gomme tassellate. Non mancano comunque tratti di “vera” mtb anche in questo caso, col tracciato *** di 42,8 km e 1480 m. di dislivello.
L’entrata nel “Prestigio” accresce l’importanza e va ad ampliare la portata di questo evento che in soli tre anni ha fatto passi da gigante, una manifestazione che piace, collocata verso il fine stagione quando i bikers sono ben allenati. Il secondo weekend di settembre è da non perdere anche per trascorrere giornate fantasiose, l’arrivo dell’autunno regala colori e sensazioni impagabili, nell’area l’offerta alberghiera è molto interessante, con un occhio di riguardo verso le famiglie. L’occasione giusta, insomma, per non lasciare a casa compagni e compagne, figli e amici. Per pedalare in Valle di Primiero c’è inoltre una gran varietà di piste ciclabili a disposizione degli appassionati.
L’edizione 2023 della Mythos Primiero Dolomiti, un vero e proprio test event in vista del Campionato del Mondo 2026, propone le partenze e gli arrivi tutti concentrati a Fiera di Primiero mentre, di massima, percorsi e profili rimangono quelli testati nella scorsa edizione di settembre.
Il “save the date” è d’obbligo, il weekend è quello del 9 settembre 2023 e per chi vuole risparmiare è ancora attiva, fino al 31 dicembre, l’opzione “mondiale”, ovvero iscrizione al costo di 45 euro indistintamente per le tre distanze, giusto per essere “Mythici”, “Prestigiosi” e anche “Mondiali”.
E se qualcuno ama anche gli sport invernali, l’area di Primiero e San Martino di Castrozza offre una miriade di opportunità, così da assaporare anche d’inverno l’aria buona che, d’estate, porta i bikers tra i boschi al cospetto delle Dolomiti.
Info: www.mythosprimiero.com

LA 3.a ‘MYTHOS’ DAL SAPORE MONDIALE: GRANDI NOVITÀ IN ARRIVO PER IL 2023

LA 3.a ‘MYTHOS’ DAL SAPORE MONDIALE: GRANDI NOVITÀ IN ARRIVO PER IL 2023

Newspower.it Trento www.newspower.it

Novità elettrizzanti per la Mythos Primiero Dolomiti 2023
Save the date: sabato 9 settembre ritorna la cavalcata sulle Dolomiti
Un’unica partenza da Fiera di Primiero per i tre percorsi Marathon, Classic ed Easy
Da domani si apre la finestra ‘mondiale’ per la vantaggiosa quota d’iscrizione

‘Il successo consiste nel fare cose ordinarie in modo straordinario’. La Mythos Primiero Dolomiti non perde tempo e ha già la sua data per il 2023. Sabato 9 settembre torna la ‘cavalcata degli dei’ in sella alla mtb sulle Dolomiti, per sfidarsi sullo stesso palcoscenico mondiale di Fiera di Primiero-San Martino di Castrozza del 2026.
La società organizzatrice Pedali di Marca, con a capo Massimo Panighel, è già all’opera per dipingere in modo impeccabile l’edizione numero 3 e lancia ai suoi ‘miti’ delle importanti e interessanti novità. L’aggiornamento più rilevante riguarda i percorsi: l’headquarters sarà concentrato a Fiera di Primiero, dove scatteranno le tradizionali proposte Marathon per gli elite, Classic ed Easy per amatori. Unica location di partenza e arrivo dunque per tutti e mille emozioni da vivere nel teatro a cielo aperto delle Pale di San Martino, simbolo inconfondibile delle Dolomiti, nonché sito dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
Per celebrare la terza assegnazione del Campionato del Mondo Mtb Marathon a Pedali di Marca avvenuta lo scorso 22 settembre, il comitato organizzatore per la Mythos 2023 propone una quota d’iscrizione ‘mondiale’ di 45 Euro, valida da domani fino al 31 dicembre per i tre percorsi, pensata per i bikers ‘nostalgici’ che non vedono l’ora di mettersi in sella sui favolosi tracciati della Valle di Primiero. La super promozione è da prendere al volo e comprenderà ovviamente tutti i servizi, tra cui il pacco gara e il delizioso pasta party. È un’allettante proposta che il comitato rivolge ai suoi appassionati bikers e sostenitori, i quali sono stati i protagonisti assoluti della rapida ascesa dell’evento trentino. In poco tempo la Mythos Primiero Dolomiti ha saputo raggiungere un alto livello, facendosi spazio tra le granfondo più rinomate del Nord Italia e coinvolgendo una miriade di sportivi internazionali, rimasti incantanti dalle bellezze del territorio e soprattutto dai tracciati molto tecnici e ben allestiti.
Questo è solo l’inizio, la terza edizione della Mythos Primiero Dolomiti è già sulla buona strada e sarà un appuntamento chiave per far conoscere a tutto il mondo il territorio della Valle di Primiero, apprezzato per i suoi rilievi spettacolari, i laghetti incantati e i fitti boschi, insomma un autentico paradiso per divertirsi pedalando in un paesaggio da fiaba. La valle ‘green’ di Primiero si conferma una bike-destination ad hoc per sportivi di ogni livello, stay tuned!
Info: www.mythosprimiero.com

IL CAMPIONATO MONDIALE MTB MARATHON 2026 ASSEGNATO ALLA VALLE DI PRIMIERO

IL CAMPIONATO MONDIALE MTB MARATHON 2026 ASSEGNATO ALLA VALLE DI PRIMIERO

L’UCI dopo un’estenuante attesa ha annunciato l’assegnazione
Dopo il successo della Mythos, autentico test event, ecco il Campionato del Mondo
Soddisfazione di Panighel (Pedali di Marca), di Debertolis e del sindaco Depaoli
La Valle di Primiero è e sarà una “bike destination”

È stata un’attesa lunga, lunghissima, ma alla fine ne è valsa la pena: il Campionato del Mondo Marathon di mtb nel 2026 si svolgerà a Fiera di Primiero-San Martino di Castrozza, organizzato da Pedali di Marca.
L’annuncio è arrivato stamattina alle 8.33 dal presidente UCI David Lappartient, durante il 191° Congresso UCI a Wollongong in Australia.
In verità, l’assegnazione era prevista verso le 5 ora italiana, visto il fuso orario con l’Australia, in diretta streaming, con le designazioni di 17 Campionati del Mondo alla fine del Congresso. La 14.a organizzazione premiata è stata quella della Valle di Primiero, con il Trentino nuovamente protagonista in campo mondiale con la mtb.
La speranza era forte ma la decisione per nulla scontata. Sicuramente hanno influito la splendida località trentina, decisamente votata alla disciplina marathon della mtb, un comitato con a capo Massimo Panighel di Pedali di Marca, già organizzatore di due simili eventi, e Massimo Debertolis primo e unico campione del mondo italiano marathon.
Pochi giorni fa si è disputata la seconda edizione della Mythos Primiero Dolomiti, autentico test event del Campionato del Mondo. È su quella traccia di percorso che il 12 settembre 2026 si disputerà l’evento iridato, con il grosso supporto delle amministrazioni pubbliche locali e della Provincia Autonoma di Trento.
Massimo Panighel è particolarmente soddisfatto e con una voce tremante dall’emozione racconta: “È il coronamento di un progetto partito lo scorso anno, quello di portare un grande evento bike sul territorio, progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale e dalla APT. Sono felicissimo, per Pedali di Marca è il terzo mondiale!”
Massimo Debertolis è rimasto incollato davanti al video dello streaming fino all’annuncio finale: “É stata un’attesa emozionante, un altro traguardo personale raggiunto grazie a Panighel e alla comunità del Primiero. Vedere sul maxischermo dell’UCI il nome di Fiera di Primiero-San Martino di Castrozza mi ha molto emozionato e commosso. Sono soddisfatto perché questa è una grande opportunità del territorio per diventare un’importante bike destination”.
Anche il sindaco di Primiero-San Martino, Daniele Depaoli, si è alzato presto per conoscere la decisione dell’UCI: “Ci contavo molto, dentro di me ero sicuro dell’assegnazione. Nelle prime due edizioni della Mythos abbiamo dimostrato cosa di buono sappiamo fare. Abbiamo lavorato tutti bene e con entusiasmo, mancava l’ufficialità. Sono particolarmente soddisfatto, questo è il terzo Campionato del Mondo che ospitiamo in Valle di Primiero dopo il trial e l’orienteering. Sapremo dimostrare nuovamente cosa sono in grado di fare i nostri organizzatori e offriremo una grande immagine del nostro territorio”. Pensiero condiviso anche da Roberto Failoni, assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia Autonoma di Trento, il quale si è prontamente complimentato: “Congratulazioni a tutto il Primiero per questo grande risultato. È un evento prestigioso delle due ruote, sulle quali il Trentino sta investendo da tanto in tutte le sue discipline. Sono convinto che questo grande evento internazionale riuscirà a portare San Martino di Castrozza, il Primiero e tutto il Trentino sotto i riflettori. La sfida ora sarà l’organizzazione da qui al 2026 per arrivare nel modo migliore possibile”.
Info: www.mythosprimiero.com

ALEXEY E CLAUDIA SONO I “MYTHOS” 2022. VINCITORI IN FUGA ALLA PRIMIERO DOLOMITI

ALEXEY E CLAUDIA SONO I “MYTHOS” 2022. VINCITORI IN FUGA ALLA PRIMIERO DOLOMITI

Newspower.it Trento www.newspower.it

Medvedev bissa il successo del 2021 nella marathon, in testa per tutta la gara
Claudia Peretti non ha rivali e chiude su Burato e Fasolis
La seconda edizione è stata un successo, ora si punta al Mondiale 2026
Percorsi “veri” da mtb per tutti i livelli: Marathon, Classic ed Easy

La seconda Mythos Primiero Dolomiti regala emozioni a go-go: il russo (di nascita) Alexey Medvedev (Soudal Leecougan) non “chiude” il gas, scappa subito dopo il via, vince e fa un bel bis. Claudia Peretti onora la maglia tricolore e raccoglie la sua prima vittoria da campionessa italiana marathon.
Ma non è certo tutta racchiusa qui la storia di una gara nata sotto le stelle, baciata quest’anno dal sole, e che lungo tutto il tracciato si è specchiata nelle splendide Pale di San Martino, le Dolomiti che ai riders rimarranno sicuramente impresse nella mente fino al prossimo settembre 2023.
Tre le opportunità di pedalare in una ‘Mythos’ aperta a tutti: Marathon per i più allenati con 84 km e 3400 m. di dislivello, Classic di 56,2 km con 1700 m/dsl e infine la Easy, una trentina di chilometri e dislivello contenuto nei 1000 metri.
Gara più lunga tutta all’insegna di Medvedev, partito da Fiera di Primiero davvero con grande convinzione tanto da abbandonare la compagnia dei rivali fin dalle prime battute, creando subito un grosso gap poi risultato incolmabile. Gara insomma da…”un uomo solo al comando” col velocissimo corridore della Soudal Leecougan capace di staccare gli avversari fino a 4’, prima di tirare i remi in barca e gestire saggiamente il vantaggio.
Al primo GPM di Forcella Col dei Cistri, Medvedev neppure si voltava più a controllare i rivali. Andrea Siffredi tentava, vanamente, l’aggancio, imitato da Ragnoli poi subito fuori dai giochi per il solito fastidioso mal di schiena, Chiarini, Rebagliati, Tronconi e Samparisi.
La gara era una successione di strade sterrate forestali, single track, discese mozzafiato e sempre le Pale di San Martino imperiose a fare da spettatrici. Nella discesa prima di San Martino di Castrozza, dove nel frattempo si stavano preparando i concorrenti della Classic, Medvedev era sempre leader, ma per interpretare la storia della gara occorre allungare fin dopo il Lago di Calaita. Sulle limpide acque del laghetto del Vanoi, dopo Medvedev si sono specchiate le immagini di Lorenzo e Nicolas Samparisi, Cherchi, Longo e Siffredi rallentato da una foratura.
Intanto la cronaca della gara femminile a San Martino registrava ancora Claudia Peretti tutta sola al comando, con un gruppetto leggermente staccato composto da Burato, Fasolis, Specia e Piana.
Dopo Calaita e Passo Gobbera, Medvedev aveva la vittoria in cassaforte ma dietro, in armonia, prima Cherchi e poi all’unisono Samparisi, Longo, Siffredi e Chiarini hanno cercato di rosicchiare terreno. Alla fine nessuno scossone, a ricevere gli appalusi in centro a Fiera di Primiero era Alexey Medvedev che completava un bis di primi, dopo quello del 2021, quindi la bella sorpresa di Siffredi che soffiava il secondo posto a Nicolas Samparisi e con Tony Longo privato di quel podio che poteva rappresentare l’ultima soddisfazione di una lunga carriera: il primierotto ha deciso di appendere la bici al chiodo proprio nella gara di casa e nel giorno del suo compleanno. In gara anche il campione del mondo (cross country under 23) Simone Avondetto, che ha concluso 9°: “Sono abbastanza soddisfatto – ha detto – è stata una bella gara e per me è la prima marathon dell’anno, il tracciato è davvero bello e molto tecnico, sono contento e mi sono divertito molto. Ora avrò ancora un paio di gare e poi si chiude la stagione”.
Gara femminile senza scossoni. Per Claudia Peretti (Olympia) era una passerella con tanto di maglia tricolore a spadroneggiare con i suoi lunghi riccioli al vento. È lei la “Mythos” 2022 e balza sul podio con un vantaggio di 4’49” su Chiara Burato e 8’4” su Costanza Fasolis. Dietro, due guerriere del talento di Sandra Mairhofer e Giada Specia che abdica dal suo trono di prima vincitrice della Mythos nel 2021.
Andrea Zamboni (Brao Caffè) e Lorena Zocca (SC Barbieri) sono risultati invece i protagonisti della Classic, mentre nella Easy si sono messi in luce Francesco Martinelli e Marzia Lucianer.
Giornata, come detto, da incorniciare, sotto il profilo agonistico e meteo: per i tanti volontari primierotti e per lo staff di Pedali di Marca nell’incassare complimenti ed un successo scontato, ora è tempo di attesa per la designazione del Campionato del Mondo Marathon 2026 che sarà decisa il 22 settembre, in pole position c’è la Mythos Primiero Dolomiti.
Una gara al “Massimo” intendendo Massimo Panighel e Massimo Debertolis, i due “padri” dell’evento.

Info: www.mythosprimiero.com

Download immagini TV: www.broadcaster.it

Marathon maschile
1 Medvedev Alexey Soudal Leecougan International Team 3:58:18; 2 Siffredi Andrea Scott Racing Team 4:00:43; 3 Samparisi Nicolas Ktm Alchemist Powered Brenta Brakes 4:01:11; 4 Longo Tony Soudal Leecougan International Team 4:01:11; 5 Geysmar Daniel Team Wilier Pirelli 4:02:16; 6 Chiarini Riccardo A.S.D. Cicli Taddei 4:03:38; 7 Tronconi Martino A.S.D. Mtbike Team 4:04:06; 8 Rosa Massimo Soudal Leecougan International Team 4:05:02; 9 Avondetto Simone Wilier-Pirelli Factory Team Xco 4:07:11; 10 Cherchi Dario Ktm Alchemist Powered Brenta Brakes 4:08:11

Marathon femminile
1 Peretti Claudia Olympia Factory Team 4:58:19; 2 Burato Chiara Omap Cicli Andreis 5:03:08; 3 Fasolis Costanza Rdr Italia Leynicese Racing Team 5:06:23; 4 Mairhofer Sandra Rdr Italia Leynicese Racing Team 5:16:35; 5 Specia Giada Wilier-Pirelli Factory Team Xco 5:16:56; 6 Mandelli Chiara Team Spacebikes 6:08:11; 7 Saccu Francesca Ktm Alchemist Powered Brenta Brakes 6:31:12

Classic maschile
1 Zamboni Andrea Unter – Brao Caffe’ 2:44:34; 2 Bonelli Efrem Team Todesco 2:47:13; 3 Baldi Manuel Team Todesco 2:48:54; 4 Cocconi Mirco New Bike 2:49:19; 5 Ceccolini Christian Olimpia Lab Asd 2:49:31; 6 Dalla Valle Denis Team Todesco 2:54:32; 7 Foccoli Simone A.S.D. Monticelli Bike 2:55:56; 8 Avogadro Riccardo Mtb Parre 2:56:40; 9 Pedrotti Thomas Asd Chero Group Team Sfrenati 2:57:56; 10 Spahn Maximilian 2:59:11

Classic femminile
1 Zocca Lorena S.C. Barbieri 3:37:33; 2 Tasser Andrea A.S.C.Sarntal Raiffeisen/Rad 3:54:11; 3 Negra Cecilia Asd Bike And Fun Team 4:01:08

Easy-classifica generale
1 Martinelli Francesco Asd Squadra Corse 1:32:24; 2 Dal Bianco Gianni Asd Squadra Corse 1:40:26; 3 Francia William Bike To Asd 1:42:11

MYTHOS PRIMIERO: TUTTI IN SELLA. SOLE E MTB TRA ADDII E FESTEGGIAMENTI

MYTHOS PRIMIERO: TUTTI IN SELLA. SOLE E MTB TRA ADDII E FESTEGGIAMENTI

Giada Specia

Domenica si salta in sella per la 2.a Mythos Primiero Dolomiti
Tony Longo festeggia in Valle di Primiero compleanno e conclusione della carriera
Ore 8.30 start della gara Marathon con un parterre eccezionale
Ospite speciale Simone Avondetto, campione del mondo mtb U23

Montagne mozzafiato e il gusto della fatica. Domenica in Trentino il sole bacerà i bikers pronti a sfrecciare lungo i percorsi Marathon, Classic ed Easy della 2.a Mythos Primiero Dolomiti.
Sarà una festa doppia per il top rider primierotto Tony Longo che, dopo aver annunciato il suo ritiro dall’attività agonistica a fine stagione, proprio domenica 11 settembre soffierà su 38 candeline nella gara ‘di casa’. A celebrare questo giorno speciale assieme a lui ci saranno i compagni di squadra del Soudal Leecougan International Team Alexey Medvedev, Daniele Mensi, Massimo Rosa e Stefano Valdrighi. Già annunciati i campioni Ole Hem, primo alla Birkebeinerrittet (NOR), l’altoatesino Fabian Rabensteiner che veste sia la maglia tricolore che quella europea, il campione nazionale austriaco Daniel Geismayr, l’ex tricolore Samuele Porro ed i forti Johnny Cattaneo, Nicola Taffarel, Marco Rebagliati, Juri Ragnoli, Lorenzo Trincheri, Jacopo Billi, Cristian Cominelli, Domenico Valerio, Matthias Alberti, Nicolas Samparisi ed Andrea Righettini. In gruppo pedalerà inoltre un atleta speciale: Simone Avondetto, campione del mondo mountain bike U23, nonché campione italiano ed europeo 2022.
A sfilare sull’incantevole percorso Marathon in Valle di Primiero ci saranno la piemontese Claudia Peretti, medaglia di bronzo ai Campionati Europei Marathon e campionessa italiana in carica, la bellunese Giada Specia, campionessa italiana Under23 e vincitrice della Mythos lo scorso anno, l’altoatesina Sandra Mairhofer, campionessa europea XTerra, la trentina Vittoria Pietrovito, sul primo gradino del podio alla Marathon Bike della Brianza e ancora Chiara Burato e Debora Piana, terza alla Mythos 2021.
Sabato impenneranno alle 14.30 i giovanissimi della Mythos Junior Kids Race al Parco Clarofonte di Fiera di Primiero, impegnati in una gimkana-gioco gratuita organizzata in collaborazione con la sezione ciclismo dell’US Primiero e nata con l’obiettivo di far scoprire loro il piacere nel guidare una mtb e i sani principi di questo sport.
Domenica occhi puntati dunque sulla gara Marathon che scatterà alle 8.30 da Fiera di Primiero e sui percorsi Classic da San Martino di Castrozza (start ore 10.30) ed Easy con partenza alle ore 11. I bikers Elite più veloci sono attesi sul traguardo di Fiera di Primiero attorno alle 12.30.
La registrazione degli atleti e la consegna accrediti inizierà sabato dalle 14 alle 20 e proseguirà domenica dalle 6.30 alle 8.30. Infine per tutto il weekend sarà attivo il Mythos Bike & Tech Expo, per sbirciare le ultime novità in campo sportivo e soprattutto del mondo della mountain bike.
Le Dolomiti richiamano i bikers. È ora di saltare in sella, la Valle di Primiero con la perla alpina di San Martino di Castrozza sarà lo scenario naturale perfetto per le due ruote.

Info: www.mythosprimiero.com

MYTHOS PRIMIERO: TUTTI IN SELLA. SOLE E MTB TRA ADDII E FESTEGGIAMENTI

MYTHOS PRIMIERO: TUTTI IN SELLA. SOLE E MTB TRA ADDII E FESTEGGIAMENTI

Tony Longo

Domenica si salta in sella per la 2.a Mythos Primiero Dolomiti
Tony Longo festeggia in Valle di Primiero compleanno e conclusione della carriera
Ore 8.30 start della gara Marathon con un parterre eccezionale
Ospite speciale Simone Avondetto, campione del mondo mtb U23

Montagne mozzafiato e il gusto della fatica. Domenica in Trentino il sole bacerà i bikers pronti a sfrecciare lungo i percorsi Marathon, Classic ed Easy della 2.a Mythos Primiero Dolomiti.
Sarà una festa doppia per il top rider primierotto Tony Longo che, dopo aver annunciato il suo ritiro dall’attività agonistica a fine stagione, proprio domenica 11 settembre soffierà su 38 candeline nella gara ‘di casa’. A celebrare questo giorno speciale assieme a lui ci saranno i compagni di squadra del Soudal Leecougan International Team Alexey Medvedev, Daniele Mensi, Massimo Rosa e Stefano Valdrighi. Già annunciati i campioni Ole Hem, primo alla Birkebeinerrittet (NOR), l’altoatesino Fabian Rabensteiner che veste sia la maglia tricolore che quella europea, il campione nazionale austriaco Daniel Geismayr, l’ex tricolore Samuele Porro ed i forti Johnny Cattaneo, Nicola Taffarel, Marco Rebagliati, Juri Ragnoli, Lorenzo Trincheri, Jacopo Billi, Cristian Cominelli, Domenico Valerio, Matthias Alberti, Nicolas Samparisi ed Andrea Righettini. In gruppo pedalerà inoltre un atleta speciale: Simone Avondetto, campione del mondo mountain bike U23, nonché campione italiano ed europeo 2022.
A sfilare sull’incantevole percorso Marathon in Valle di Primiero ci saranno la piemontese Claudia Peretti, medaglia di bronzo ai Campionati Europei Marathon e campionessa italiana in carica, la bellunese Giada Specia, campionessa italiana Under23 e vincitrice della Mythos lo scorso anno, l’altoatesina Sandra Mairhofer, campionessa europea XTerra, la trentina Vittoria Pietrovito, sul primo gradino del podio alla Marathon Bike della Brianza e ancora Chiara Burato e Debora Piana, terza alla Mythos 2021.
Sabato impenneranno alle 14.30 i giovanissimi della Mythos Junior Kids Race al Parco Clarofonte di Fiera di Primiero, impegnati in una gimkana-gioco gratuita organizzata in collaborazione con la sezione ciclismo dell’US Primiero e nata con l’obiettivo di far scoprire loro il piacere nel guidare una mtb e i sani principi di questo sport.
Domenica occhi puntati dunque sulla gara Marathon che scatterà alle 8.30 da Fiera di Primiero e sui percorsi Classic da San Martino di Castrozza (start ore 10.30) ed Easy con partenza alle ore 11. I bikers Elite più veloci sono attesi sul traguardo di Fiera di Primiero attorno alle 12.30.
La registrazione degli atleti e la consegna accrediti inizierà sabato dalle 14 alle 20 e proseguirà domenica dalle 6.30 alle 8.30. Infine per tutto il weekend sarà attivo il Mythos Bike & Tech Expo, per sbirciare le ultime novità in campo sportivo e soprattutto del mondo della mountain bike.
Le Dolomiti richiamano i bikers. È ora di saltare in sella, la Valle di Primiero con la perla alpina di San Martino di Castrozza sarà lo scenario naturale perfetto per le due ruote.

Info: www.mythosprimiero.com

SI VOLA CON LA MTB SULLE DOLOMITI. SU IL SIPARIO DELLA MYTHOS PRIMIERO

SI VOLA CON LA MTB SULLE DOLOMITI. SU IL SIPARIO DELLA MYTHOS PRIMIERO

Oggi a Fiera di Primiero conferenza stampa della Mythos Primiero Dolomiti
Molte le autorità presenti, tra cui i vari sindaci della zona e gli sponsor
Massimo Panighel & Debertolis sono pronti a lanciare la 2.a edizione
Appuntamento a domenica per amatori, elite e semplici appassionati delle ruote grasse

Miti, è ora di scendere sulla Terra. Oggi si è tenuta presso il Palazzo delle Miniere di Fiera di Primiero la conferenza stampa di presentazione della 2.a Mythos Primiero Dolomiti, che spiccherà il volo domenica in Trentino.
A fare gli onori di casa Massimo Panighel, presidente del comitato organizzatore: “La soddisfazione è organizzare una presentazione in questo contesto all’aria aperta, con le Pale di San Martino sullo sfondo, un segno di libertà per tutti noi. La storia di Mythos è molto giovane, con Massimo Debertolis abbiamo voluto unire le forze e il nostro obiettivo è quello di far diventare la Mythos la granfondo di riferimento in Italia. Abbiamo una candidatura importante per il Campionato Mondiale Marathon 2026, un progetto che vuole creare un’eredità sul territorio. L’ufficialità l’avremo il 22 settembre, in quel contesto si definirà il calendario mondiale di tutte le discipline. Oggi abbiamo voluto invitare i sindaci perché l’intenzione è di ospitare il Mondiale e creare eventi di contorno che coinvolgano tutto il territorio del Primiero e del Vanoi. Ringrazio istituzioni, sponsor e volontari. In due giorni abbiamo allestito il percorso, un grazie speciale al tessuto dei volontari. Ci tengo a sottolineare che quest’anno abbiamo un 15% in più di iscrizioni rispetto all’anno scorso”.
La parola è subito passata a Daniele Depaoli, sindaco di Primiero San Martino di Castrozza: “Siamo partiti l’anno scorso per creare questa manifestazione, sembrava un sogno. Fu davvero difficile partire con la pandemia in corso. La manifestazione venne organizzata benissimo, i concorrenti erano entusiasti dei panorami, delle montagne, del luogo e soprattutto dell’organizzazione. Tutto filò liscio. La macchina organizzatrice funziona davvero bene, ringrazio gli ideatori, gli sponsor e i volontari di Primiero”.
È intervenuto poi Antonio Loss, sindaco di Imer: “Questa kermesse sportiva darà ancora più forza alla macchina organizzativa. Il comune di Imer ha dato molto spazio agli eventi sportivi e siamo molto entusiasti”.
“Porto il saluto della Valle del Vanoi, che si è integrata molto bene al territorio di Primiero. Faccio i migliori auguri per la manifestazione e per la candidatura del Mondiale”, ha aggiunto Bortolo Rattin, sindaco di Canal San Bovo. Antonio Stompanato, presidente dell’Apt San Martino Passo Rolle Primiero Vanoi, ha affermato: “Per noi questi eventi sono importanti. Abbiamo la fortuna di avere il campione mondiale Massimo Debertolis e l’altro Massimo, Panighel, i quali hanno dato a questo territorio una grande opportunità. Vada come vada la candidatura al Mondiale, non c’è dubbio che questo percorso debba continuare”.
Gli sponsor sono fondamentali e sono un prezioso supporto per le manifestazioni di questo genere. Juri Gadenz, agente Itas Assicurazioni, ha affermato: “Questi eventi sono il motore delle relazioni, volano per l’economia delle nostre valli e il motivo e l’attenzione che cerchiamo sempre di porre all’interno di questa valle. Siamo contenti che ci sia un progetto di continuità di questo genere”. Assieme a lui è salito sul palco Simone Canteri, direttore ACSM: “Vediamo in questo progetto una grande opportunità. Ci siamo, ci saremo e buona fortuna alla Mythos Primiero Dolomiti”.
Presente inoltre Alberto Zagonel della Cassa Rurale Dolomiti: “Non posso che condividere le parole degli ospiti che mi hanno preceduto, un grosso in bocca al lupo per la manifestazione”. Anche Valerio Zanotti, presidente del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino, ha voluto spendere delle belle parole per l’impegno da parte di tutto il comitato organizzatore: “Devo dare atto che gli uffici del Parco hanno trovato una controparte degli organizzatori davvero professionale. Ben venga il confronto che c’è già stato, con l’augurio di arrivare fino al Mondiale”.
Infine è intervenuto Massimo Debertolis, campione del mondo Marathon 2004 e al fianco di Panighel in questa avventura: “Sono stato abbastanza facilitato nel trovare i percorsi. Quando li ho pensati ho voluto unire la parte tecnica, fisica e paesaggistica. Personalmente riesco ancora a provare delle incredibili emozioni nei luoghi in cui passo con la mia mtb, anche se li ho percorsi mille volte. Con Panighel abbiamo valutato i tracciati, tutti sono molti esigenti per la parte tecnica, ma tutti sono rimasti davvero soddisfatti. Il percorso Easy è tutto nuovo, piano piano a piccoli passi stiamo crescendo. Stiamo mettendo in campo una manifestazione di alto livello. Ci alzeremo il 22 settembre per scoprire l’assegnazione del Mondiale, speriamo di festeggiare e brindare quel giorno. Incrociamo le dita”.
Appuntamento dunque a domenica per amatori, elite e appassionati bikers sui fantastici percorsi Marathon, Classic ed Easy, senza dimenticare l’evento collaterale di sabato, la Mythos Junior Kids Race al Parco Clarofonte di Fiera di Primiero.
Info: www.mythosprimiero.com

LA ‘MYTHOS’ SI FA PURE IN FORMATO KIDS. IN PRIMIERO TRE GIORNI DI EMOZIONI A MILLE

LA ‘MYTHOS’ SI FA PURE IN FORMATO KIDS. IN PRIMIERO TRE GIORNI DI EMOZIONI A MILLE

La 2.a Mythos Primiero Dolomiti è sul trampolino di lancio
Da venerdì 9 a domenica 11 settembre gare e interessanti iniziative di contorno
Sabato la Mythos Junior Kids Race al Parco Clarofonte di Fiera di Primiero
Il giorno dopo scatta la gara regina sui tre tracciati Marathon, Classic ed Easy

La Mythos Primiero Dolomiti è lanciatissima nel conto alla rovescia per la seconda edizione in programma questo weekend, con la gara regina di mtb di domenica che andrà a sigillare tre giorni di grande festa in Valle di Primiero. I tracciati della ‘Mythos’ sono un’attrazione a cui pochi sanno resistere.
Sabato alle 14.30 i piccoli ‘miti’ sgambetteranno alla Mythos Junior Kids Race al Parco Clarofonte di Fiera di Primiero, organizzata in collaborazione con la sezione ciclismo dell’US Primiero e aperta ai ragazzi e alle ragazze fino ai 12 anni. Nessun vincitore e nessun vinto, la gimkana-gioco gratuita in bicicletta vuole fare breccia nel cuore dei giovani e regalare loro un’esperienza forte e ricca di emozioni, dove a prevalere ci saranno l’aspetto ludico e l’amicizia. La bicicletta sarà quel giocattolo speciale e unico che si spera possa diventare l’oggetto inseparabile nel prossimo futuro. A tutti gli iscritti spetterà un piccolo gadget a testimonianza della propria prestazione e una medaglia ricordo del divertente evento su due ruote.
Famiglie, amici e appassionati potranno vivere la mtb a 360° già da venerdì, a partire dalle 14 e durante tutto il weekend, con l’apertura dell’expo area Bike&Tech a Fiera di Primiero in cui saranno presenti diversi stand dedicati al mondo delle ruote grasse e dove si svolgeranno diversi eventi ed attività.
Mythos Primiero Dolomiti è molto più di una competizione: è passione, convivialità, spensieratezza e tanto movimento in un territorio ricco di spot paesaggistici da incanto, basti pensare alle Pale di San Martino patrimonio Unesco e simbolo del luogo. Gli 83,5 km con 3400m di dislivello del percorso Marathon che parte e arriva a Fiera di Primiero si completeranno in men che non si dica, ed Elite, Under23 e Master si divertiranno tra salite, single track e discese tecniche in una cornice da fare invidia a parecchi organizzatori. Il percorso Classic, aperto a Juniores ed amatori, partirà dalla perla di San Martino di Castrozza e saranno in totale 56,2 km e 1700m di dislivello, da affrontare pure in E-Bike. L’ultimo percorso ‘Easy’, facile ma non troppo, presenta comunque 1000m di dislivello con 37,2 km per amatori di ogni genere in sella alla tradizionale mtb o alla bici elettrica.
In sella domenica ci saranno le migliori squadre Elite tra cui la Wilier 7CForce con Johnny Cattaneo, campione italiano marathon 2010, il campione norvegese Ole Hem, primo alla Birkebeinerrittet (NOR), Marco Rebagliati, secondo alla Nationalpark Bike Marathon (SUI), Nicola Taffarel e Lorenzo Trincheri. Ma ci saranno anche la maglia europea e tricolore di Fabian Rabensteiner, quella austriaca di Daniel Geismayr, l’ex campione europeo Aleksey Medvedev, vincitore peraltro della prima edizione della Mythos Primiero Dolomiti, il campione di casa primierotto Tony Longo, Daniele Mensi, Juri Ragnoli, tre volte tricolore ai campionati marathon, Andrea Siffredi, Jacopo Billi e Cristian Cominelli, Domenico Valerio, Matthias Alberti, i bikers del team KTM Alchemist powered Brenta Brakes e molti altri ancora. Sarah Mairhofer e Debora Piana saranno invece fra le protagoniste della gara al femminile.
Ancora pochi giorni per iscriversi alla mitica gara trentina, le adesioni online chiuderanno giovedì.

Info: www.mythosprimiero.com

MYTHOS PRIMIERO DOLOMITI: I ‘MITI’ AL VIA. SPRINT FINALE PER LE ISCRIZIONI

MYTHOS PRIMIERO DOLOMITI: I ‘MITI’ AL VIA. SPRINT FINALE PER LE ISCRIZIONI

Tony Longo

In Primiero si ‘scaldano i pedali’ per la gara di mtb Mythos Primiero Dolomiti
Per domenica 11 settembre sono in arrivo i grandi protagonisti delle ruote grasse
Ancora pochi giorni per aggiudicarsi un posto in griglia di partenza
Ultimo giorno per iscriversi alla combinata ‘Rainbow MTB Challenge’ al prezzo speciale di 85 Euro

In Primiero, nella valle trentina verde di nome e di fatto, si inizia a fare sul serio per la gara di mtb Mythos Primiero Dolomiti di domenica 11 settembre e arrivano già i primi nomi dei campioni iscritti. Daranno vita alla sfida Marathon di 83,5 km dalla pittoresca Fiera di Primiero i big Alexey Medvedev (Soudal Leecougan International Team), il quale tenterà di riconfermarsi dopo la vittoria della scorsa edizione, i compagni di squadra Tony Longo, tra i più forti bikers italiani con oltre 100 vittorie conquistate e maglia azzurra per 25 volte in carriera, Daniele Mensi, Stefano Valdrighi e Massimo Rosa. Lo Scott Racing Team schiera il ‘mostro sacro’ della mtb italiana Juri Ragnoli, tre volte tricolore ai campionati marathon, Jacopo Billi, Andrea Siffredi e Cristian Cominelli, campione del mondo 2009 della staffetta a squadre di cross country. Grande attesa per il campione europeo Fabian Rabensteiner ed il campione nazionale austriaco Daniel Geismayr, vincitori della classifica generale a coppie alla SwissEpic 2022.
Per i colori del team KTM Alchemist Powered Brenta Brakes gareggeranno il valtellinese Mattia Longa, Lorenzo e Nicolas Samparisi e il più giovane della squadra Dario Cherchi.
A rendere interessante la gara ci saranno Samuele Porro, il quale ha indossato per ben 5 volte la maglia tricolore, Johnny Cattaneo, campione italiano mtb marathon 2010 con la bellezza di 70 successi in carriera, il campione norvegese Ole Hem, Domenico Valerio, vincitore della Marathon dell’Altopiano-Gallio, Matthias Alberti e l’ex professionista su strada Riccardo Chiarini.
Al femminile sono iscritte fra le altre l’altoatesina Sandra Mairhofer, seconda alla Mythos Primiero Dolomiti 2021 nonché campionessa del mondo di Triathlon Cross e prima nell’XTerra European Championship, e Debora Piana, terza l’anno scorso a Primiero e prima quest’anno alla 100 Km dei Forti Classic.
Per Elite, Under23 e Master ci saranno da affrontare 3400m di dislivello sui divertenti single track con continui saliscendi dopo il primo GPM in località Col dei Cistri, gli sterrati nella Val di Roda che porteranno i bikers alle porte di San Martino di Castrozza attraverso la discesa tecnica di Col e le spettacolari salite di Malga Ces e quella verso Pian dei Canoni a 1850m, la “cima Coppi” di giornata. L’avvincente percorso propone ancora un po’ di adrenalina sulle piste del Bike Park (Tognola) e sulla successiva salita per Malga Crel, quindi si toccherà la Forcella Calaita per poi puntare a Passo Cereda col muro del Mito, che presenta uno strappo asfaltato con pendenza del 20%. Da Imer i giochi saranno ormai fatti e il traguardo di Fiera di Primiero si raggiungerà in un battibaleno.
Imer, la porta di Primiero alle Dolomiti, ospiterà inoltre la partenza del percorso Easy (37,2 km e 1000m/dsl), mentre da San Martino di Castrozza scatterà il Classic con 56,2 km e 1700m/dsl da gustarsi tra le incantevoli Pale di San Martino. Entrambi i percorsi saranno aperti anche agli e-bikers che non badano al risultato in classifica ma amano pedalare immersi nell’area protetta del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino.
La società organizzatrice ‘Pedali di Marca’ ha molta cura dei dettagli e per tutti i concorrenti ha stilato un sostanzioso programma con servizi di trasporto, bike parking sorvegliati e trasporto sacche, per garantire ai suoi ‘miti’ una giornata di divertimento e spensieratezza all’ennesima potenza.
Ultimo giorno per iscriversi alla combinata “Rainbow MTB Challenge” al prezzo speciale di 85 euro. L’interessante combinata unirà gli eventi ‘mondiali’ ‘Mythos’ di settembre e la Capoliveri Legend Cup, in calendario il 15 ottobre all’Isola d’Elba. Ancora pochi giorni per iscriversi alla Mythos Primiero Dolomiti. Percorsi eccezionali pronti, pacco gara strepitoso pronto, la Valle di Primiero è pronta ad accogliere i leggendari ‘miti’ in griglia di partenza.
Info: www.mythosprimiero.com