Tag: mythos alpine gravel

DOMENICA IL GRAVEL IN VALLE DI PRIMIERO. PEDALARE CON GUSTO SULLE DOLOMITI

DOMENICA IL GRAVEL IN VALLE DI PRIMIERO. PEDALARE CON GUSTO SULLE DOLOMITI

Scorci mozzafiato – ph. Newspower.it

La Mythos Alpine Gravel è l’esperienza tutta da gustare domenica in Valle di Primiero
Partenza alla francese dalle 8.30 a San Martino di Castrozza
La “chicca” saranno i ristori e il pranzo finale con prodotti tipici locali
Iscrizioni disponibili online fino a giovedì e sul posto fino a ridosso dell’evento

Tra pochi giorni si alzerà il sipario sulla seconda edizione della Mythos Alpine Gravel, la cicloturistica attesa domenica 25 giugno in Valle di Primiero. Un evento speciale, a dir poco unico, nato proprio l’anno scorso con l’idea di far avvicinare i “gravellisti” alla natura incontaminata pedalando lungo i sentieri vivaci e accattivanti della valle trentina, scelta per ospitare nel 2026 il Campionato del Mondo MTB Marathon.
Ma c’è di più, domenica i cicloturisti avranno la possibilità di gustare i sapori tipici della zona facendo pit-stop nei diversi ristori allestiti negli angoli più suggestivi sotto le Pale di San Martino, e “divorare” all’ora di pranzo il piatto super energetico con prodotti tradizionali.
Da San Martino di Castrozza il colorato gruppo di ciclisti prenderà il largo a partire dalle 8.30 e “alla francese” inizierà l’avventura su tratti sterrati, mulattiere e strade storiche di montagna. La Mythos Alpine Gravel è “open” a tutti gli effetti per gli amici delle ruote artigliate, per i ciclisti da strada con coperture adeguate e per gli e-bikers che vogliono spingersi sulle montagne senza fare troppa fatica. Doppio percorso, doppio divertimento: la proposta “Green” di 42,5 km e 1310 metri di dislivello porterà subito i ciclisti ad apprezzare le bellezze paesaggistiche lungo la salita regolare di Passo Rolle, raggiungendo poi Paneveggio e attraverso la Val Venegia giungere alla caratteristica Baita Segantini, costruita nel 1936 dall’artista Alfredo Paluselli che ha voluto dedicarla al famoso pittore Giovanni Segantini. Passata Malga Ces si farà rientro a San Martino di Castrozza, mentre il percorso “Black” di 73 km con 2380 metri di dislivello si lancerà verso il Rifugio Dismoni e Fiera di Primiero, giro di boa, e su di nuovo in direzione San Martino. La Società Pedali di Marca ha pensato a tutto e i concorrenti riceveranno direttamente tramite e-mail le tracce GPS della Mythos Alpine Gravel.
Le operazioni pre-evento, ritiro pacco gara e buste tecniche, inizieranno sabato 24 giugno dalle 16 alle 18 presso il Palasport di San Martino di Castrozza e proseguiranno domenica dalle 7.30 alle 9.30.
Le iscrizioni online saranno disponibili fino a giovedì 22 giugno, mentre sul posto ci si potrà registrare fino a ridosso dell’evento. La quota comprende, oltre al pasta party finale, ristori, medaglia finisher e servizio docce, un super pacco gara d’elite con all’interno una fascia Montura, una mini pompa Topeak Roadie DA Dual Action, un pacco di pasta Sgambaro, un astuccio di caramelle svizzere alle erbe Ricola e infine i prodotti super energizzanti Named con due barrette proteiche, un integratore salino Hydrofit e una comoda borraccia da 500ml.
Archiviata la Mythos Alpine Gravel, l’esperta Società Pedali di Marca si fionderà al lavoro per organizzare il secondo “gioiello” a due ruote: la Mythos Primiero Dolomiti in programma il 9 settembre.
Info: www.alpinegravel.com

LA MYTHOS “ALPINA” IN VALLE DI PRIMIERO. IN GRAVEL NEL “SALOTTO DELLE DOLOMITI”

LA MYTHOS “ALPINA” IN VALLE DI PRIMIERO. IN GRAVEL NEL “SALOTTO DELLE DOLOMITI”

Newspower.it Trento www.newspower.it

Il 25 giugno a San Martino di Castrozza prenderà forma la Mythos Alpine Gravel
Evento non competitivo immerso nella natura intatta della Valle di Primiero
Ristori e pranzo tipico finale per recuperare le energie
San Martino di Castrozza accoglierà bikers di ogni livello

Mythos Alpine Gravel strizza l’occhio all’ambiente e ai ciclo-viaggiatori amanti della natura e della buona cucina. Il 25 giugno sarà una domenica alternativa in Valle di Primiero, e l’evento…mitico sulle due ruote è l’esempio perfetto di promozione e valorizzazione del patrimonio naturalistico attraverso la bicicletta. Che sia gravel, mtb muscolare o elettrica poco importa, per un giorno intero si potrà pedalare nel “salotto delle Dolomiti” scattando da San Martino di Castrozza, sotto le Pale di San Martino Patrimonio dell’Umanità Unesco, e la location di partenza già da sola merita il prezzo d’iscrizione.
L’avventura in quota, tra i rigogliosi prati e gli ampi pascoli della Valle di Primiero punteggiata dalle caratteristiche malghe, sarà l’esperienza d’inizio estate da non perdere. Meta super gettonata sono i ristori, ben tre dislocati lungo il percorso Black di 73 km e due lungo quello Green di 42,5 km, dove i ciclo-viaggiatori potranno fermarsi per degustare le prelibatezze del territorio. All’ora di pranzo scatta il famoso “terzo tempo”, il momento tanto atteso dopo una cavalcata sulle montagne più belle del Trentino da condividere assieme continuando così ad assaporare i piatti tipici della zona.
Baita Segantini, incastonata tra i prati d’alta quota, Passo Rolle e la splendida Val Venegia sono solo alcuni “hotspot” della Mythos Alpine Gravel e i bikers in silenzio entreranno pure nella magica natura di Paneveggio, dove si trova la celebre “foresta dei violini”, così chiamata per il prezioso legno di abete utilizzato dai maestri liutai. Per riscoprire il rapporto con l’ambiente e la natura protetta basterà mettere piede nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, dove è facile avvistare anche qualche animale selvatico come il cervo.
“Non importa quanto vai piano, l’importante è non fermarsi” (Confucio). Si, perché alla Mythos Alpine Gravel non ci saranno cronometri o classifiche e ogni partecipante si porterà a casa un pacco gara davvero interessante, contente specifici prodotti di alto livello tra cui una fascia total black Montura, una mini pompa Topeak Roadie DA Dual Action, una confezione di pasta Sgambaro, un astuccio di caramelle svizzere alle erbe Ricola e ancora una borraccia marchiata Named, due barrette proteiche e un integratore salino Hydrofit Named, il tutto compreso nel costo dell’iscrizione di 40 euro.
Da ricordare verso fine estate la Mythos Primiero Dolomiti, la gara “sorella” in programma il 9 settembre aperta ad Elite, Under 23, Juniores e semplici amatori.
La Valle di Primiero è la location perfetta per sperimentare una vacanza sostenibile in armonia con la natura, abbinando uscite in bicicletta e divertenti escursioni in montagna.
Info: www.alpinegravel.com

UN MESE AL GRAVEL MITICO E ALPINO. NEL CUORE DELLA BIKELAND IN PRIMIERO

UN MESE AL GRAVEL MITICO E ALPINO. NEL CUORE DELLA BIKELAND IN PRIMIERO

Newspower.it Trento www.newspower.it

Mythos Alpine Gravel lancia il countdown per il 25 giugno
Si scatta da San Martino di Castrozza in sella alle bici gravel, mtb o e-bike
Prezzo agevolato per chi si registrerà entro il 31 maggio e super Race Kit
Nasce la combinata interna Mythos Alpine Gravel e Mythos Primiero Dolomiti

Sboccia tra un mese esatto l’amore per il gravel in Valle di Primiero, teatro d’azione della Mythos Alpine Gravel. Sono pochi gli eventi in Trentino interamente dedicati a questo nuovo modo d’intendere la bicicletta, per questo la Società Pedali di Marca ha deciso di offrire domenica 25 giugno un’alternativa valida ai bikers sui percorsi “Black” e “Green” già testati e ben collaudati l’anno scorso.
Non a caso il gravel in Valle di Primiero è mitico e alpino: sono mitici i paesaggi, l’esperienza in sé in perenne contatto con la natura, ed è alpino visti i tracciati che si sviluppano in alta quota fino a toccare i 2000 metri. Un viaggio alpino che porterà gli appassionati del gravel a spingersi a Passo Rolle, storica meta in inverno per gli amanti di alpinismo e in estate per i numerosi escursionisti, e a Baita Segantini, che rappresentano i punti più alti di entrambi i percorsi Black (di 73 km) e Green (di 42,5 km). Si pedalerà in gran parte su sterrato, ricaricando le energie lungo gli abbondanti ristori e al mitico “terzo tempo” finale una volta rientrati a San Martino di Castrozza.
Nessun numero attaccato sulla bicicletta, nessun tempo da battere, basterà portare con sé tanta voglia di pedalare sulle mtb, sulle apposite bici da gravel o sulle biciclette con pedalata assistita. In più vale la pena iscriversi alla Mythos Alpine Gravel anche per il super Race Kit, che abbina prodotti di alta gamma tra cui una fascia total black Montura, una mini pompa Topeak Roadie DA Dual Action, una confezione di pasta Sgambaro, un astuccio di caramelle svizzere alle erbe Ricola e ancora una borraccia marchiata Named, due barrette proteiche e un integratore salino Hydrofit Named, utili da inserire nel taschino il giorno dell’evento. Race Kit assicurato per i primi 300 iscritti e quota fissa a 30 Euro per i ciclo-viaggiatori che si registreranno entro mercoledì 31 maggio.
Mythos Alpine Gravel pedala assieme alla “sorella” Mythos Primiero Dolomiti, in programma in Valle di Primiero il 9 settembre. Per gli affezionati ciclisti nasce la combinata interna Mythos: fino al 21 giugno al prezzo di 75 Euro ci si potrà registrare optando per qualsiasi percorso usufruendo dei servizi completi dell’alternativa Exclusive Mythos Primiero Dolomiti.
Passerella super esclusiva anche per chi deciderà di partecipare alla combinata Mythos Primiero Dolomiti di settembre e la Castro Legend di metà ottobre, disponibile al costo di 80 Euro.
Info: www.alpinegravel.com

IN VALLE DI PRIMIERO IN STILE GRAVEL. PACCO GARA D’ELITE PER I CICLOTURISTI

IN VALLE DI PRIMIERO IN STILE GRAVEL. PACCO GARA D’ELITE PER I CICLOTURISTI

Edizione 2022 – ph. Newspower.it

Il 25 giugno l’appassionante Mythos Alpine Gravel in Valle di Primiero
La Società Pedali di Marca ha confezionato un pacco gara di alta qualità
Fascia Montura, mini pompa, pasta Sgambaro, caramelle Ricola e prodotti Named
Percorsi d’incanto adatti a ogni tipo di bici per apprezzare la natura e il territorio

La rassegna cicloturistica Mythos Alpine Gravel è dedicata agli autentici bikelovers che saranno al centro di tutto domenica 25 giugno in Valle di Primiero. Non si tratta di una gara contro il cronometro ma di un evento che va oltre gli incantevoli colori delle Pale di San Martino pedalando con qualsiasi mezzo (anche e-bike!) in un ambiente naturale e familiare. Ogni colpo di pedale sarà scandito da sensazioni impareggiabili lungo i due percorsi Black di 73 km o Green di 42,5 km completando un “tour” davvero panoramico e ricco di salite palpitanti.
Gli ingredienti necessari per lasciarsi trasportare in un evento imperdibile ci sono tutti, compreso il preziosissimo pacco gara riservato ai primi 300 iscritti contenente una fascia Montura, solida azienda di abbigliamento e accessori da montagna, nonché presenting sponsor dell’evento, e ancora una mini pompa Topeak Roadie DA Dual Action, utile da avere a portata di mano quando si parte in bicicletta e in caso di forature, un pacco di pasta Sgambaro, un astuccio di caramelle svizzere alle erbe Ricola e infine i prodotti super energizzanti Named con ben due barrette proteiche, un integratore salino Hydrofit e una comoda borraccia da 500ml. L’attenta Società Pedali di Marca ha confezionato un ricco pacco gara che supera di gran lunga il valore effettivo della quota d’iscrizione, offrendo ai bikers una serie di prodotti di alta qualità.
Inoltre cliccando sul nuovo sito dell’evento è possibile acquistare il completo “Mythos”, un modello top-seller di GSG realizzato in tessuto molto elastico che ben si adatta all’anatomia del biker, di colore azzurro, perfetto per ‘mimetizzarsi’ nel cielo di Primiero.
La partenza, alla francese, della Mythos Alpine Gravel avverrà da San Martino di Castrozza ed entrambi i percorsi punteranno subito verso la salita di Passo Rolle, scendendo poi verso Paneveggio attraverso Malga Juribello. Il passo successivo sarà entrare nell’idilliaca Val Venegia, pedalando in un posto incantato ai piedi delle imponenti e maestose Pale di San Martino, per poi prendere la “rincorsa” verso Malga Segantini e ritornare a Passo Rolle. Da qui ci sarà una lunga e graduale discesa che porterà all’arrivo di San Martino di Castrozza, mentre chi deciderà di proseguire sul percorso più lungo “Black” si fionderà in direzione Fiera di Primiero superando Malga Civertaghe, con rientro successivo a San Martino di Castrozza.
La Mythos Alpine Gravel sarà soprattutto una festa e un ritrovo per sportivi che amano abbinare il ciclismo e la voglia di scoprire nuovi paesaggi. Per chi non sa resistere al fascino delle Pale di San Martino e della Valle di Primiero, il 9 settembre si ritornerà a pedalare sulle Dolomiti grazie all’evento d’elite Mythos Primiero Dolomiti.
Info: www.alpinegravel.com

IL GRAVEL “GREEN” DELLA MYTHOS. VALLE DI PRIMIERO: 100% BIKE DESTINATION

IL GRAVEL “GREEN” DELLA MYTHOS. VALLE DI PRIMIERO: 100% BIKE DESTINATION

Ph. Newspower.it

Sui pedali della Mythos Alpine Gravel domenica 25 giugno in Trentino
Evento aperto a mtb, gravel, bici da strada, e-bike, l’importante è pedalare!
Il direttore dell’ApT locale Manuel Corso: “Manifestazione di spiccato valore turistico”
La Valle di Primiero è un territorio sempre più attento alla sostenibilità

La Mythos Alpine Gravel è in pole-position tra gli eventi ciclistici di quest’estate. La Valle di Primiero in Trentino sprona ogni tipo di ciclista avvicinandolo, domenica 25 giugno, al meraviglioso centro di San Martino di Castrozza, la capitale del turismo alpino. L’adesione del Comune di Primiero San Martino di Castrozza alle Alpine Pearls e il riconoscimento ‘Territorio 100% rinnovabile’ ricevuto da Legambiente ben spiegano il rapporto con la natura di questo territorio e il suo immenso rispetto verso l’ambiente.
La Valle di Primiero è una località sempre più votata alle due ruote e alla ricerca di un turismo pulito e sostenibile. La rete di strade forestali è sempre più fitta e dalla scorsa estate è stata implementata inoltre la rete di ricarica e-bike. “L’obiettivo è quello di valorizzare al meglio un territorio particolarmente attento alla sostenibilità – ha commentato Manuel Corso, direttore dell’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi -, la rete di ricarica per le e-bike è uno dei numerosi interventi che hanno permesso, tra le altre cose, al comune di Primiero San Martino di Castrozza di entrare dalla primavera del 2022 a far parte del network delle Perle Alpine, il gruppo di 18 località di quattro paesi delle Alpi (Italia, Austria, Germania, Slovenia) che si distingue per la tutela dell’ambiente, l’uso consapevole delle risorse e la salvaguardia delle identità locali, promuovendo un turismo ecocompatibile e sostenibile”. “La prima edizione della Mythos Alpine Gravel è stata senz’altro positiva, connotandosi come una manifestazione di spiccato valore turistico – ha continuato il direttore Manuel Corso -, non trattandosi di una vera e propria gara con l’assillo del cronometro, i partecipanti hanno la possibilità di svolgere un’attività sportiva appagante, guardandosi intorno e apprezzando le bellezze del territorio, da San Martino di Castrozza alla Val Venegia. Il lavoro di Pedali di Marca è senz’altro encomiabile. Un’organizzazione che dopo sole due edizioni riesce a candidare e portare a casa un Campionato Mondiale Marathon come quello che avremo nel 2026 non può che essere di alto livello. Per questo credo siano da ringraziare una figura di riferimento come Massimo Panighel ma anche il nostro Massimo Debertolis, oltre a tutti i volontari che anno dopo anno lavorano alla buona riuscita della manifestazione. Da tempo il nostro territorio è impegnato su più fronti per affermarsi come una ‘Bike Destination’ di livello internazionale, anche grazie a molteplici sforzi e investimenti realizzati in diverse discipline, frutto della grande sinergia di tutti i soggetti coinvolti: dalle amministrazioni locali alla Provincia, da ApT a Trentino Marketing, dagli operatori del mondo turistico alle scuole MTB e i volontari locali”.
La Mythos Alpine Gravel sposa perfettamente il concetto “green” territoriale e il 25 giugno i sentieri panoramici di montagna saranno aperti a qualsiasi mezzo, l’importante sarà… pedalare e divertirsi!
La proposta “Green” di 42,5 km e 1310m di dislivello salirà subito in direzione Passo Rolle, il primo passo dolomitico ad essere affrontato dal Giro d’Italia, scendendo successivamente a Paneveggio attraverso Malga Juribello. Si proseguirà in salita fino a Baita Segantini (2174 m), punto più alto del percorso, per poi scendere fino all’arrivo di San Martino di Castrozza. Il secondo percorso “Black” di 73 km e 2380m di dislivello ricalca in gran parte quello “Green”, addentrandosi inoltre fino a Fiera di Primiero attraverso il Rifugio Dismoni, continuando la cavalcata in direzione Siror e Malga Civertaghe e rientrando infine a San Martino di Castrozza.
Le iscrizioni online sono ovviamente aperte; la Mythos Alpine Gravel di domenica 25 giugno sarà un modo stimolante per conoscere un territorio suggestivo, particolarmente adatto agli amanti delle due ruote, che verrà preso d’assalto a settembre dagli atleti elite ed amatori della 3.a Mythos Primiero Dolomiti organizzata sempre dalla Società Pedali di Marca.
Info: www.alpinegravel.com

LA MYTHOS GRAVEL “ALPINA”. A TU PER TU CON LA NATURA

LA MYTHOS GRAVEL “ALPINA”. A TU PER TU CON LA NATURA

Ph. Newspower.it

Il 25 giugno la Mythos Alpine Gravel alla portata di tutti
Per chi ama spingersi oltre in bicicletta in Valle di Primiero
Il gravel: da fenomeno a realtà per atleti professionisti e amatori
Sui percorsi Black e Green alla scoperta delle Pale di San Martino

La data da segnare per la Mythos Alpine Gravel è quella di domenica 25 giugno. Sarà l’occasione perfetta per iniziare con il piede giusto, o meglio il pedale giusto, l’estate nella fresca località alpina di San Martino di Castrozza, in Trentino. La società Pedali di Marca è capace di trasformare il ciclismo in un evento unico e appassionante, all’altezza delle aspettative degli affezionati delle due ruote.
Il mondo del gravel è ormai diventato una realtà ben consolidata per i cicloturisti alla ricerca del piacere di pedalare lontano dal traffico e che oggi risponde al desiderio di una parte sempre maggiore di ciclisti. Il 2022 ha rappresentato un grande anno per la storia di questa “disciplina” grazie alla prima edizione dell’UCI Gravel World Championship, corso lo scorso ottobre in Veneto. All’appuntamento iridato si sono sfidati atleti professionisti, tra cui il trentino Daniel Oss, il quale ha ottenuto peraltro una preziosa medaglia d’argento, e tanti ciclistici amatoriali.
Alla Mythos Alpine Gravel non ci saranno però classifiche, si affronteranno con entusiasmo in totale tranquillità i due percorsi in un contesto paesaggistico senza eguali, ai piedi delle imponenti Pale di San Martino. Ci sarà il tempo per fare nuovi incontri, scoprire nuovi orizzonti e conoscere luoghi mai visti prima, stimolando la mente e il corpo. I percorsi Black (73 km e 2380 m/dsl) e Green (42,5 km e 1310 m/dsl) saranno una vera goduria per tutti i ciclisti al via dell’evento senza tempo. La Valle di Primiero va scoperta lentamente, per vivere alcuni straordinari luoghi e contesti naturalistici in sella ad una e-bike oppure in mtb (ma la partecipazione è aperta ad ogni genere di ciclo). A dominare la scena ci saranno le Pale di San Martino, l’attrazione numero uno della zona, conosciute come la “la barriera corallina delle Dolomiti”. Sia in estate con i suoi innumerevoli sentieri adatti agli escursionisti e ai bikers, sia in inverno lungo le piste della ski area San Martino di Castrozza – Passo Rolle, sulle Pale di San Martino si fa sport tutto l’anno, apprezzando pure i piatti tipici trentini in malga. E anche i ciclisti della Mythos Alpine Gravel potranno degustare le specialità della zona lungo i ristori curati dai tanti volontari. Ora è online anche il nuovo sito www.alpinegravel.com con tutte le informazioni sulla manifestazione.
Per chi vuole continuare a pedalare sulle montagne dolomitiche, il 9 settembre si svolgerà la 3.a edizione della Mythos Primiero Dolomiti, sempre nell’incantevole Valle di Primiero.
È ora di prepararsi e allargare i propri orizzonti!

Info: www.alpinegravel.com

MYTHOS ALPINE GRAVEL DA GUSTARE. DOMENICA IN SELLA IN VALLE DI PRIMIERO

MYTHOS ALPINE GRAVEL DA GUSTARE. DOMENICA IN SELLA IN VALLE DI PRIMIERO

Domenica in bici per l’esperienza tutta da gustare
2 percorsi e 5 ristori in totale per un pit-stop energetico
Partenza alla francese da San Martino di Castrozza
La società “Pedali di Marca” al lavoro per regalare un’esperienza unica

È arrivato il momento della Mythos Alpine Gravel. Domenica la bicicletta sarà protagonista sui sentieri sterrati della Valle di Primiero per l’evento da vivere col cuore, nel pieno spirito d’avventura che caratterizza il gravel. Da poco è arrivata la ‘storica’ notizia che riguarda proprio il mondo gravel: quest’autunno in Italia si correrà il primo Mondiale UCI per le bici gravel, segno che la disciplina sta prendendo sempre più piede in molti Paesi.
Un evento gravel, nell’affascinante cornice delle Pale di San Martino, non si era mai visto. Il punto forte della “Mythos” sono i panorami da togliere il fiato che accompagneranno i ciclisti sin dal chilometro zero nell’incantevole location di partenza a San Martino di Castrozza. Chi sceglierà il percorso Black di 73 km con 2380m/dsl potrà pedalare ‘sospeso’ a oltre 20m di quota lungo l’adrenalinico ponte tibetano che collega San Martino di Castrozza con Fiera di Primiero. Il percorso Green, seppur con qualche km in meno, regalerà scorci indimenticabili. Si viaggerà liberi, in compagnia o da soli, senza preoccuparsi di classifiche finali e sul traguardo tutti verranno premiati con la medaglia finisher.
L’altra “chicca” che attira e invoglia particolarmente i ciclisti sono i 5 ristori in totale dislocati lungo i due percorsi, che offrono un banchetto ben fornito di cibo e bevande per recuperare le energie. I servizi curati e l’attenzione verso ogni ciclista sono dunque due aspetti fondamentali per la società organizzatrice “Pedali di Marca”, che sta ultimando in questo momento i dettagli tecnici al fine di garantire a tutti un’esperienza davvero unica. Il silenzio del bosco, l’aria fresca di montagna e il buon cibo: ecco cosa aspetta i ciclisti della Mythos. Non appena si scenderà dalla sella, si farà subito il pieno di calorie gustando il ‘piatto del cacciatore’ con i prodotti tipici e della buona birra.
Le iscrizioni scadono a breve, ultima chiamata giovedì 23 per fare parte di questo incredibile viaggio. La Valle di Primiero, con i suoi infiniti sentieri, i romantici paesaggi che regalano emozioni indescrivibili e i colori brillanti dei prati che contrastano con quelli delle rocce, farà sognare i molti ciclisti che arriveranno da fuori regione. Da ricordare lo speciale pacchetto promozionale messo a disposizione dall’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, valido dal 24 al 26 giugno per alloggiare nei bike hotel presenti in zona: la quota, a partire da 100 euro a persona, comprenderà l’alloggio e l’iscrizione alla gara. La Mythos Alpine Gravel è pronta a far battere forte il cuore.

Info: www.mythosprimiero.com

IL FASCINO IRRESISTIBILE DEL GRAVEL: LA “MYTHOS” E’ LA FESTA SUI PEDALI

IL FASCINO IRRESISTIBILE DEL GRAVEL: LA “MYTHOS” E’ LA FESTA SUI PEDALI

Domenica 26 giugno la Mythos Alpine Gravel in Primiero
Paesaggi mozzafiato, ottimo cibo e divertimento in compagnia
Alla scoperta dei luoghi “mitici” al cospetto delle Pale di San Martino
Ancora pochi posti per l’avventura in sella della vita

Percorsi pronti e tirati a lucido per i ciclisti della Mythos Alpine Gravel. In Valle di Primiero fervono i preparativi per l’appuntamento trentino delle due ruote che domenica 26 giugno sarà una festa e un’occasione d’incontro per tutti.
Dall’incantevole San Martino di Castrozza si potrà partire con ogni mezzo: bici da corsa, mtb, e-bike, gravel, e scegliere i percorsi Black di 73 km o Green di 42,5 km, entrambi molto spettacolari e che lasceranno senza fiato. Si toccheranno i luoghi “mitici” immersi nella natura incontaminata nel cuore del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Lasciata la bella San Martino di Castrozza, il percorso Black si inoltrerà lungo il “Sentiero del Cacciatore” e la strada forestale della Val di Roda, la valle incantata al cospetto della magnifiche Pale di San Martino. All’altezza del km 7 si saluterà Malga Civertaghe, la più antica del Trentino costruita nel 1905 e dove addirittura negli anni Sessanta vi dormì Messner prima dell’ascesa al Velo della Madonna e la conseguente apertura della via alpina tuttora in essere. Al km 23 si abbraccerà la Strada dell’Impero, una salita con pendenze davvero “piccanti” nel primo chilometro che collega la località Pieve con la strada forestale Dismoni. Merita fare un ‘pit-stop’ lungo la Strada del Crel, un balcone panoramico sulle Dolomiti, Patrimonio Unesco, che gode di una vista insuperabile dall’imponente gruppo delle Pale di San Martino fino alle Vette Feltrine.
I due percorsi si incroceranno nello splendido scorcio del laghetto di Malga Ces, un luogo unico per ammirare le maestose ‘Pale’ da un’altra angolatura. Natura, relax e incanto: quando si entrerà nei cosiddetti Orti forestali, quelli che una volta erano gli antichi vivai dell’epoca austriaca, il silenzio avvolgerà i ciclisti nell’habitat naturale di alcune specie importanti ma difficili da osservare, come il gallo cedrone, il francolino, il gallo forcello e la coturnice. Niente di meglio che scattarsi un selfie ricordo con alle spalle il Cimon della Pala, che pur non essendo la vetta più alta delle Pale (il primato per pochissimi metri è della Vezzana), è riconoscibile per il suo spigolo slanciato che domina il panorama visibile da Passo Rolle e da San Martino di Castrozza.
I prati verdi attorno, i boschi e il rumore dell’acqua del torrente Travignolo e del Rio Vallazza: la Val Venegia è il paradiso terreste che spunta all’improvviso, dove sono state individuate addirittura 500 specie di piante. La Società Pedali di Marca ha previsto tre ristori lungo il percorso Black (Fiera, Passo Rolle e Malga Venegia) e due lungo quello Green (Passo Rolle e Malga Venegia) per deliziare tutti i concorrenti non solo con frutta e bibite, ma anche con salumi e prodotti locali da leccarsi i baffi. La grande scorpacciata è attesa a fine manifestazione, quando tutti insieme seduti comodi a tavola si gusterà il piatto prelibato “dei cacciatori” con la polenta, il formaggio tipico “tosella” del caseificio Primiero, la “luganega” e le salsicce direttamente dal salumificio “Da Pian”, il tutto accompagnato con fiumi di birra Forst. Sarà un momento di festa, dove si racconteranno le storie più avvincenti e divertenti capitate nello strepitoso “viaggio”.
Ogni ciclista porterà a casa la medaglia di finisher, un ricordo di questa esperienza unica da custodire. Inoltre l’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi mette a disposizione dei concorrenti i pacchetti promozionali validi dal 24 al 26 giugno per alloggiare nei bike hotel presenti in zona. Il pacchetto darà la possibilità, a partire da 100 euro a persona comprensivi di alloggio e iscrizione alla gara, di ricevere direttamente in struttura l’interessante pacco gara contenente una mini-bag firmata Montura ed il cappellino Mythos by GSG Sport Wear. Pochi posti ancora disponibili per vivere l’avventura in sella della vita, le iscrizioni chiuderanno giovedì 23 giugno. Già 27 province italiane iscritte, il fascino della Mythos Alpine Gravel è irresistibile.
Info: www.mythosprimiero.com

MYTHOS ALPINE GRAVEL: L’EVENTO SENZA TEMPO. IN VALLE DI PRIMIERO SI METTE DA PARTE L’OROLOGIO

MYTHOS ALPINE GRAVEL: L’EVENTO SENZA TEMPO. IN VALLE DI PRIMIERO SI METTE DA PARTE L’OROLOGIO

Domenica 26 giugno la Mythos Alpine Gravel in Valle di Primiero
Il mondo del gravel secondo il giornalista e ciclo-viaggiatore De Bertolini
Nel viaggio della “Mythos” sui tracciati Black o Green ai piedi delle Pale di S.Martino
Montura, presenting sponsor dell’evento, “pedala” al fianco di De Bertolini

Il gravel può essere interpretato in molti modi: c’è l’appassionato ciclista che nel tempo libero salta in sella alla bicicletta per puro divertimento, oppure c’è l’esploratore che decide di abbandonare tutto e intraprendere un viaggio in bici senza a volte conoscere la meta. Alessandro De Bertolini, giornalista e scrittore trentino al via alla Mythos Alpine Gravel del 26 giugno in Valle di Primiero, è un mix delle due cose: “Bruce Chatwin scriveva che la vita è un viaggio da fare a piedi. Aggiungo che lo si può fare anche in bicicletta. Ai “viaggiatori” presenti all’evento gravel nella splendida località di San Martino di Castrozza consiglio di mettere nello zaino una motivazione forte e tanta curiosità, che per me sono gli ingredienti principali e di stimolo più importanti. Se c’è la voglia di scoprire nuovi orizzonti, di conoscere nuovi luoghi e fare incontri sulla strada, tutto il resto come le difficoltà, la pioggia, il vento, il freddo e gli imprevisti passano in secondo piano. Il bello di queste iniziative legate al mondo del gravel è che ci si dimentica un po’ dell’orologio, cosa che non accade spesso nella vita quotidiana e soprattutto nella società in cui viviamo oggi. Il mondo del gravel mette da parte l’orologio, è un mondo che introduce nelle discipline sportive un valore aggiunto: il tempo. Il senso del viaggio non è tanto nella meta ma nel percorso: le cose che accadono lungo il viaggio valgono tanto quanto la meta, se non più della meta. È come la differenza che c’è tra il viaggiatore e il passeggero: i passeggeri sono quelli che si spostano da un luogo all’altro e che normalmente lo fanno di fretta, i viaggiatori invece usano la categoria del tempo e non quella della velocità”.
La Mythos Alpine Gravel non è una gara, è un evento con la E maiuscola delle due ruote, inserito in un contesto paesaggistico senza eguali ai piedi delle imponenti Pale di San Martino, che De Bertolini descrive così: “La conca del Primiero è bellissima, ci sono luoghi incredibili. La fortuna che abbiamo noi trentini è enorme, per me il Primiero è questo: una conca straordinaria dove si possono toccare con le mani le Pale e queste montagne meravigliose. Alle Pale di San Martino ci sono poi affezionato particolarmente, perché quando ero piccolo i miei genitori mi portavano in vacanza a Fiera e le prime sciate le ho fatte proprio su quelle piste”.
Il libro “It’s my home for three months”, scritto dal ciclo-viaggiatore De Bertolini e pubblicato da Montura Editing, farà parte dell’interessante pacco gara della “Mythos” assieme ad un berrettino personalizzato Mythos by Giessegi e una mini bag by Montura. L’azienda sportiva Montura affianca da sempre i progetti dello scrittore trentino: “I progetti che svolgo con Montura hanno per necessità intrinseca uno scopo di solidarietà internazionale. I viaggi che faccio e i libri che ho scritto con Montura servono per raccogliere fondi a favore delle due Onlus: “Need You Onlus” che ha sede in Mongolia, e “Senza Frontiere” in Nepal. I viaggi che ho intrapreso fino ad ora hanno uno scopo solidale, ossia raccogliere fondi per queste due Onlus. L’obiettivo del mio prossimo viaggio in calendario è attraversare la Cina e il Tibet, partendo dalla Mongolia fino ad arrivare in Nepal”.
Prima di intraprendere l’importante spedizione, Alessandro De Bertolini si gusterà i panoramici sentieri sterrati della Mythos Alpine Gravel. Che sia Black (73 km e 2380m/dsl) o Green (42,5 km e 1310m/dsl), i due percorsi disegnati dalla società “Pedali di Marca” saranno una vera goduria per tutti i ciclisti. La località di San Martino di Castrozza sarà l’headquarter dell’evento e sarà il punto di partenza e di arrivo della magnifica avventura sulle due ruote. Il consiglio di De Bertolini è da prendere al volo: il 26 giugno è meglio scordare l’orologio sul comodino e lasciarsi trasportare dal tempo nella culla incantevole della Valle di Primiero.

Info: www.mythosprimiero.com