Tag: mythos alpine gravel

MYTHOS ALPINE GRAVEL DA GUSTARE. DOMENICA IN SELLA IN VALLE DI PRIMIERO

MYTHOS ALPINE GRAVEL DA GUSTARE. DOMENICA IN SELLA IN VALLE DI PRIMIERO

Domenica in bici per l’esperienza tutta da gustare
2 percorsi e 5 ristori in totale per un pit-stop energetico
Partenza alla francese da San Martino di Castrozza
La società “Pedali di Marca” al lavoro per regalare un’esperienza unica

È arrivato il momento della Mythos Alpine Gravel. Domenica la bicicletta sarà protagonista sui sentieri sterrati della Valle di Primiero per l’evento da vivere col cuore, nel pieno spirito d’avventura che caratterizza il gravel. Da poco è arrivata la ‘storica’ notizia che riguarda proprio il mondo gravel: quest’autunno in Italia si correrà il primo Mondiale UCI per le bici gravel, segno che la disciplina sta prendendo sempre più piede in molti Paesi.
Un evento gravel, nell’affascinante cornice delle Pale di San Martino, non si era mai visto. Il punto forte della “Mythos” sono i panorami da togliere il fiato che accompagneranno i ciclisti sin dal chilometro zero nell’incantevole location di partenza a San Martino di Castrozza. Chi sceglierà il percorso Black di 73 km con 2380m/dsl potrà pedalare ‘sospeso’ a oltre 20m di quota lungo l’adrenalinico ponte tibetano che collega San Martino di Castrozza con Fiera di Primiero. Il percorso Green, seppur con qualche km in meno, regalerà scorci indimenticabili. Si viaggerà liberi, in compagnia o da soli, senza preoccuparsi di classifiche finali e sul traguardo tutti verranno premiati con la medaglia finisher.
L’altra “chicca” che attira e invoglia particolarmente i ciclisti sono i 5 ristori in totale dislocati lungo i due percorsi, che offrono un banchetto ben fornito di cibo e bevande per recuperare le energie. I servizi curati e l’attenzione verso ogni ciclista sono dunque due aspetti fondamentali per la società organizzatrice “Pedali di Marca”, che sta ultimando in questo momento i dettagli tecnici al fine di garantire a tutti un’esperienza davvero unica. Il silenzio del bosco, l’aria fresca di montagna e il buon cibo: ecco cosa aspetta i ciclisti della Mythos. Non appena si scenderà dalla sella, si farà subito il pieno di calorie gustando il ‘piatto del cacciatore’ con i prodotti tipici e della buona birra.
Le iscrizioni scadono a breve, ultima chiamata giovedì 23 per fare parte di questo incredibile viaggio. La Valle di Primiero, con i suoi infiniti sentieri, i romantici paesaggi che regalano emozioni indescrivibili e i colori brillanti dei prati che contrastano con quelli delle rocce, farà sognare i molti ciclisti che arriveranno da fuori regione. Da ricordare lo speciale pacchetto promozionale messo a disposizione dall’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, valido dal 24 al 26 giugno per alloggiare nei bike hotel presenti in zona: la quota, a partire da 100 euro a persona, comprenderà l’alloggio e l’iscrizione alla gara. La Mythos Alpine Gravel è pronta a far battere forte il cuore.

Info: www.mythosprimiero.com

IL FASCINO IRRESISTIBILE DEL GRAVEL: LA “MYTHOS” E’ LA FESTA SUI PEDALI

IL FASCINO IRRESISTIBILE DEL GRAVEL: LA “MYTHOS” E’ LA FESTA SUI PEDALI

Domenica 26 giugno la Mythos Alpine Gravel in Primiero
Paesaggi mozzafiato, ottimo cibo e divertimento in compagnia
Alla scoperta dei luoghi “mitici” al cospetto delle Pale di San Martino
Ancora pochi posti per l’avventura in sella della vita

Percorsi pronti e tirati a lucido per i ciclisti della Mythos Alpine Gravel. In Valle di Primiero fervono i preparativi per l’appuntamento trentino delle due ruote che domenica 26 giugno sarà una festa e un’occasione d’incontro per tutti.
Dall’incantevole San Martino di Castrozza si potrà partire con ogni mezzo: bici da corsa, mtb, e-bike, gravel, e scegliere i percorsi Black di 73 km o Green di 42,5 km, entrambi molto spettacolari e che lasceranno senza fiato. Si toccheranno i luoghi “mitici” immersi nella natura incontaminata nel cuore del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Lasciata la bella San Martino di Castrozza, il percorso Black si inoltrerà lungo il “Sentiero del Cacciatore” e la strada forestale della Val di Roda, la valle incantata al cospetto della magnifiche Pale di San Martino. All’altezza del km 7 si saluterà Malga Civertaghe, la più antica del Trentino costruita nel 1905 e dove addirittura negli anni Sessanta vi dormì Messner prima dell’ascesa al Velo della Madonna e la conseguente apertura della via alpina tuttora in essere. Al km 23 si abbraccerà la Strada dell’Impero, una salita con pendenze davvero “piccanti” nel primo chilometro che collega la località Pieve con la strada forestale Dismoni. Merita fare un ‘pit-stop’ lungo la Strada del Crel, un balcone panoramico sulle Dolomiti, Patrimonio Unesco, che gode di una vista insuperabile dall’imponente gruppo delle Pale di San Martino fino alle Vette Feltrine.
I due percorsi si incroceranno nello splendido scorcio del laghetto di Malga Ces, un luogo unico per ammirare le maestose ‘Pale’ da un’altra angolatura. Natura, relax e incanto: quando si entrerà nei cosiddetti Orti forestali, quelli che una volta erano gli antichi vivai dell’epoca austriaca, il silenzio avvolgerà i ciclisti nell’habitat naturale di alcune specie importanti ma difficili da osservare, come il gallo cedrone, il francolino, il gallo forcello e la coturnice. Niente di meglio che scattarsi un selfie ricordo con alle spalle il Cimon della Pala, che pur non essendo la vetta più alta delle Pale (il primato per pochissimi metri è della Vezzana), è riconoscibile per il suo spigolo slanciato che domina il panorama visibile da Passo Rolle e da San Martino di Castrozza.
I prati verdi attorno, i boschi e il rumore dell’acqua del torrente Travignolo e del Rio Vallazza: la Val Venegia è il paradiso terreste che spunta all’improvviso, dove sono state individuate addirittura 500 specie di piante. La Società Pedali di Marca ha previsto tre ristori lungo il percorso Black (Fiera, Passo Rolle e Malga Venegia) e due lungo quello Green (Passo Rolle e Malga Venegia) per deliziare tutti i concorrenti non solo con frutta e bibite, ma anche con salumi e prodotti locali da leccarsi i baffi. La grande scorpacciata è attesa a fine manifestazione, quando tutti insieme seduti comodi a tavola si gusterà il piatto prelibato “dei cacciatori” con la polenta, il formaggio tipico “tosella” del caseificio Primiero, la “luganega” e le salsicce direttamente dal salumificio “Da Pian”, il tutto accompagnato con fiumi di birra Forst. Sarà un momento di festa, dove si racconteranno le storie più avvincenti e divertenti capitate nello strepitoso “viaggio”.
Ogni ciclista porterà a casa la medaglia di finisher, un ricordo di questa esperienza unica da custodire. Inoltre l’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi mette a disposizione dei concorrenti i pacchetti promozionali validi dal 24 al 26 giugno per alloggiare nei bike hotel presenti in zona. Il pacchetto darà la possibilità, a partire da 100 euro a persona comprensivi di alloggio e iscrizione alla gara, di ricevere direttamente in struttura l’interessante pacco gara contenente una mini-bag firmata Montura ed il cappellino Mythos by GSG Sport Wear. Pochi posti ancora disponibili per vivere l’avventura in sella della vita, le iscrizioni chiuderanno giovedì 23 giugno. Già 27 province italiane iscritte, il fascino della Mythos Alpine Gravel è irresistibile.
Info: www.mythosprimiero.com

MYTHOS ALPINE GRAVEL: L’EVENTO SENZA TEMPO. IN VALLE DI PRIMIERO SI METTE DA PARTE L’OROLOGIO

MYTHOS ALPINE GRAVEL: L’EVENTO SENZA TEMPO. IN VALLE DI PRIMIERO SI METTE DA PARTE L’OROLOGIO

Domenica 26 giugno la Mythos Alpine Gravel in Valle di Primiero
Il mondo del gravel secondo il giornalista e ciclo-viaggiatore De Bertolini
Nel viaggio della “Mythos” sui tracciati Black o Green ai piedi delle Pale di S.Martino
Montura, presenting sponsor dell’evento, “pedala” al fianco di De Bertolini

Il gravel può essere interpretato in molti modi: c’è l’appassionato ciclista che nel tempo libero salta in sella alla bicicletta per puro divertimento, oppure c’è l’esploratore che decide di abbandonare tutto e intraprendere un viaggio in bici senza a volte conoscere la meta. Alessandro De Bertolini, giornalista e scrittore trentino al via alla Mythos Alpine Gravel del 26 giugno in Valle di Primiero, è un mix delle due cose: “Bruce Chatwin scriveva che la vita è un viaggio da fare a piedi. Aggiungo che lo si può fare anche in bicicletta. Ai “viaggiatori” presenti all’evento gravel nella splendida località di San Martino di Castrozza consiglio di mettere nello zaino una motivazione forte e tanta curiosità, che per me sono gli ingredienti principali e di stimolo più importanti. Se c’è la voglia di scoprire nuovi orizzonti, di conoscere nuovi luoghi e fare incontri sulla strada, tutto il resto come le difficoltà, la pioggia, il vento, il freddo e gli imprevisti passano in secondo piano. Il bello di queste iniziative legate al mondo del gravel è che ci si dimentica un po’ dell’orologio, cosa che non accade spesso nella vita quotidiana e soprattutto nella società in cui viviamo oggi. Il mondo del gravel mette da parte l’orologio, è un mondo che introduce nelle discipline sportive un valore aggiunto: il tempo. Il senso del viaggio non è tanto nella meta ma nel percorso: le cose che accadono lungo il viaggio valgono tanto quanto la meta, se non più della meta. È come la differenza che c’è tra il viaggiatore e il passeggero: i passeggeri sono quelli che si spostano da un luogo all’altro e che normalmente lo fanno di fretta, i viaggiatori invece usano la categoria del tempo e non quella della velocità”.
La Mythos Alpine Gravel non è una gara, è un evento con la E maiuscola delle due ruote, inserito in un contesto paesaggistico senza eguali ai piedi delle imponenti Pale di San Martino, che De Bertolini descrive così: “La conca del Primiero è bellissima, ci sono luoghi incredibili. La fortuna che abbiamo noi trentini è enorme, per me il Primiero è questo: una conca straordinaria dove si possono toccare con le mani le Pale e queste montagne meravigliose. Alle Pale di San Martino ci sono poi affezionato particolarmente, perché quando ero piccolo i miei genitori mi portavano in vacanza a Fiera e le prime sciate le ho fatte proprio su quelle piste”.
Il libro “It’s my home for three months”, scritto dal ciclo-viaggiatore De Bertolini e pubblicato da Montura Editing, farà parte dell’interessante pacco gara della “Mythos” assieme ad un berrettino personalizzato Mythos by Giessegi e una mini bag by Montura. L’azienda sportiva Montura affianca da sempre i progetti dello scrittore trentino: “I progetti che svolgo con Montura hanno per necessità intrinseca uno scopo di solidarietà internazionale. I viaggi che faccio e i libri che ho scritto con Montura servono per raccogliere fondi a favore delle due Onlus: “Need You Onlus” che ha sede in Mongolia, e “Senza Frontiere” in Nepal. I viaggi che ho intrapreso fino ad ora hanno uno scopo solidale, ossia raccogliere fondi per queste due Onlus. L’obiettivo del mio prossimo viaggio in calendario è attraversare la Cina e il Tibet, partendo dalla Mongolia fino ad arrivare in Nepal”.
Prima di intraprendere l’importante spedizione, Alessandro De Bertolini si gusterà i panoramici sentieri sterrati della Mythos Alpine Gravel. Che sia Black (73 km e 2380m/dsl) o Green (42,5 km e 1310m/dsl), i due percorsi disegnati dalla società “Pedali di Marca” saranno una vera goduria per tutti i ciclisti. La località di San Martino di Castrozza sarà l’headquarter dell’evento e sarà il punto di partenza e di arrivo della magnifica avventura sulle due ruote. Il consiglio di De Bertolini è da prendere al volo: il 26 giugno è meglio scordare l’orologio sul comodino e lasciarsi trasportare dal tempo nella culla incantevole della Valle di Primiero.

Info: www.mythosprimiero.com

UN MESE ALLA MYTHOS ALPINE GRAVEL: ULTIMI POSTI PER L’EVENTO DOLO…MITICO

UN MESE ALLA MYTHOS ALPINE GRAVEL: ULTIMI POSTI PER L’EVENTO DOLO…MITICO

Domenica 26 giugno l’evento ciclistico inedito in Valle di Primiero
La “Mythos” abbraccerà i sentieri Black e Green ai piedi delle Pale di San Martino
Pacchetti promozionali (alloggio più iscrizione) nei confortevoli bike hotel della zona
Pacco gara con mini bag by Montura, cappellino by Giessegi e i racconti di De Bertolini

Un mese esatto alla Mythos Alpine Gravel, una formula vincente che permetterà a tutti i partecipanti di vivere un’esperienza nel vero spirito ‘gravel’ nella rigogliosa Valle di Primiero. La Mythos Alpine Gravel è l’evento da non perdere per chi vuole immergersi in un’autentica avventura in sella alla bicicletta nell’ambiente più “green” e spettacolare del Trentino.
Domenica 26 giugno gli esploratori andranno alla scoperta dei due scoppiettanti percorsi: Black di 73 km e 2380m di dislivello (70,9% di sterrato, 25,5% di asfalto e il resto di pista ciclabile) e Green di 42,5 km e 1310m di dislivello (70,6% di sterrato e 29,4% di asfalto); entrambe le proposte consentiranno a tutti di dare libero sfogo alla propria interpretazione del gravel. La Mythos Alpine Gravel unisce sport e natura, è grintosa e ha uno stile che piace a chi vuole godersi un piacevole viaggio assieme ad amici, famiglia o partire in solitaria all’avventura. Non è una gara, e per questo la partenza sarà “alla francese” con start dalla “piccola capitale alpina” di San Martino di Castrozza, al cospetto delle imponenti Pale di San Martino, i ciclisti potranno seguire la traccia GPS, si potrà usare qualsiasi tipo di bicicletta (mtb, corsa, e-bike, ciclocross) per gustarsi un’esperienza unica. L’attenzione verrà subito rapita dalle montagne dolomitiche, patrimonio Unesco, che circondano la valle.
La Valle di Primiero merita di essere visitata e assaporata in tutto e per tutto, e per chi volesse usufruirne dal 24 al 26 giugno l’Apt San Martino di Castrozza Passo Rolle, Primiero e Vanoi mette a disposizione dei concorrenti i pacchetti promozionali per alloggiare nei bike hotel presenti in zona. Il pacchetto darà la possibilità, a partire da 100 euro a persona comprensivi di alloggio e iscrizione alla gara, di poter ricevere direttamente in struttura l’interessante pacco gara contenente una mini-bag firmata Montura ed il cappellino Mythos by GSG Sport Wear. I bike hotel sono equipaggiati per rispondere a tutte le esigenze del ciclista, offrendo anche il deposito biciclette e vari servizi meccanici e di lavanderia.
Al via ci sarà anche Alessandro De Bertolini, ciclo-viaggiatore che ha compiuto ben 10000 km in bici negli Stati Uniti dall’Oceano Pacifico all’Oceano Artico e scrittore del volume illustrato inserito nel pacco gara “It’s my home for three months”, pubblicato da Montura Editing. Mettere al primo posto il ciclista è l’obiettivo dell’appuntamento trentino, un evento inedito e mai visto prima in Valle di Primiero.
La pedalata per prenotarsi gli ultimi posti sul sito è aperta. “Relax and take it easy”, il viaggio sulle due ruote sta per iniziare!

Info: www.mythosprimiero.com

BLACK OR GREEN: IL GRAVEL A COLORI. IN PRIMIERO I “MYTHOS” DELLE STRADE BIANCHE

BLACK OR GREEN: IL GRAVEL A COLORI. IN PRIMIERO I “MYTHOS” DELLE STRADE BIANCHE

Il 26 giugno l’evento Mythos Alpine Gravel tra le montagne dolomitiche
Percorsi Black o Green aperti a tutti i tipi di biciclette
La “Mythos” sarà la 2.a tappa del circuito Gravel Italia Experience
Pacco gara allettante by Montura e Giessegi

“Fate che il vostro spirito avventuroso vi porti sempre ad andare avanti, per scoprire il mondo che vi circonda con le sue stranezze e le sue meraviglie. Scoprirlo significherà, per voi, amarlo.” (Kahlil Gibran). Il gravel è l’avventura su due ruote accessibile a chiunque, il momento perfetto per rompere gli schemi della routine quotidiana e per allontanarsi dalla vita frenetica cittadina di tutti i giorni.
Zero smog, soltanto natura e aria fresca di montagna: Mythos Alpine Gravel, l’evento ciclistico in Valle di Primiero di domenica 26 giugno, è tutto questo e molto di più. Tutto ciò che occorre è una bicicletta, non importa se è gravel, mtb, e-bike, ciclocross o da strada, l’essenziale è la voglia di mettersi in gioco e di divertirsi lasciandosi cullare dalle bellezze delle Dolomiti.
Il paesaggio montano al cospetto delle imponenti Pale di San Martino regalerà uno spettacolo di luci e colori in contrasto con le cime rocciose e i verdi boschi rigogliosi sottostanti.
Cinque tappe, cinque regioni, cinque territori classificati come territori Unesco sono il “fil rouge” del circuito Gravel Italia Experience dove la mitica Mythos Alpine Gravel è stata inserita come seconda tappa.
Domenica 26 saranno due le modalità proposte per interpretare il gravel: “hard” per i “mythos” del percorso Black di 73 km e 2380m di dislivello (70,9% di sterrato, 25,5% di asfalto e il resto di pista ciclabile), e “sport” per quelli che vogliono pedalare senza fretta sul tracciato Green di 42,5 km e 1310m di dislivello (70,6% di sterrato e 29,4% di asfalto). La partenza dalla perla dolomitica di San Martino di Castrozza, ai piedi delle sontuose Pale di San Martino, sarà ‘alla francese’. La bicicletta sarà la perfetta compagna di viaggio di ogni concorrente che dovrà soltanto seguire la traccia GPS da computerino o dal proprio cellulare, senza preoccuparsi di classifiche finali.
Un’altra chiave di lettura molto importante e fondamentale per definire il concetto gravel è l’aspetto aggregativo: quando ci si ritrova in strada è facile “fare gruppo” e raccontarsi storie, avventure e aneddoti a vicenda, mentre il tempo pedala veloce. Questa opportunità, diretta dall’esperta società “Pedali di Marca”, è da prendere al volo: c’è da affrettarsi per le iscrizioni perché sono ammessi soltanto 300 concorrenti per il percorso Black e 700 per quello Green. Che sia Black o Green, la quota fissata è di 30 euro entro il 23 giugno.
Il pacco gara è davvero allettante, all’interno si potranno trovare una Mini Bag by Montura, l’interessante volume illustrato “It’s my home for three months” scritto dal giornalista trentino e ciclo-viaggiatore Alessandro De Bertolini, pubblicato da Montura Editing, ed infine il berrettino personalizzato Mythos by Giessegi.
Il nuovo e divertente life-style del gravel è pronto ad approdare in Trentino!
Info: www.mythosprimiero.com

IL VIAGGIO IN GRAVEL DELLA ‘MYTHOS’. UN PACCO GARA UTILE E MOTIVAZIONALE

IL VIAGGIO IN GRAVEL DELLA ‘MYTHOS’. UN PACCO GARA UTILE E MOTIVAZIONALE

Domenica 26 giugno tutti in sella a San Martino di Castrozza
Gravel sui sentieri sterrati della Valle di Primiero in Trentino
Viaggio alla scoperta del piacere di pedalare
Ricco pacco gara con mini bag by Montura, i racconti di De Bertolini e cappellino by Giessegi

“Il passato lo abbiamo vissuto e il futuro non lo conosciamo. I filosofi dicono che l’unica dimensione che ci appartiene veramente è il presente. In questo modo ho vissuto il mio viaggio, giorno per giorno e un giorno dopo l’altro”. È una frase estrapolata dal libro scritto dal giornalista e ciclista trentino Alessandro De Bertolini, in cui racconta i suoi avventurosi 10.000 km in sella alla sua bici negli Stati Uniti, dall’Oceano Pacifico all’Oceano Artico, attraversando i grandi parchi naturali, i deserti e le praterie dell’Ovest, la natura selvaggia del Canada e il silenzio glaciale dell’Alaska.
Questa preziosa testimonianza non poteva essere regalo migliore per chi salirà in bicicletta domenica 26 giugno in occasione della Mythos Alpine Gravel, l’evento tra le montagne dolomitiche della Valle di Primiero. Non esiste classifica, sarà un viaggio alla scoperta del piacere di pedalare in compagnia o da soli in mezzo alla natura sui sentieri sterrati, proprio come la filosofia del gravel richiede. I gravellisti riceveranno un prezioso pacco gara con una Mini Bag by Montura finemente rifinita e l’interessante libro ‘It’s my home for three months’ scritto da De Bertolini e pubblicato da Montura Editing. Si tratta di un volume illustrato da leggere tutto d’un fiato e un ricordo che sicuramente apprezzeranno gli amanti del gravel e del bikepacking. Altro gadget utilissimo e ricercato, il classico berettino personalizzato Mythos by Giessegi, un cimelio per dire “Io c’ero” in questa prima Gravel alpina.
La Mythos Alpine Gravel partirà dall’incantevole località di San Martino di Castrozza, ai piedi delle conosciutissime Pale di San Martino. La società organizzatrice ‘Pedali di Marca’ ha preparato due percorsi: uno più impegnativo di 73 km con 2380m di dislivello (black) e uno più breve di 42.5 km con 1310m di dislivello (green), da affrontare soltanto con l’aiuto della traccia GPS sul proprio cellulare o computerino. In entrambi i percorsi si potranno ammirare l’arte e la cultura locali, respirare l’aria pulita di montagna condividendo le fatiche con tanti amici che sono stati rapiti dal fascino del gravel. Le iscrizioni sono aperte, con un massimo di 300 concorrenti per il percorso black e 700 per quello green. La quota da saldare è di 30 euro per entrambe le proposte entro il 23 giugno.
L’opportunità è unica e per tutti. La Mythos Alpine Gravel si potrà affrontare con ogni genere di bici, gravel, mtb, strada, ma anche con la classica bici da passeggio. Il viaggio di Mythos Alpine Gravel sta per partire, cosa serve mettere in valigia? Una forte e grande motivazione!

Info: www.mythosprimiero.com

IN VALLE DI PRIMIERO ARRIVA IL GRAVEL. UNA ‘MYTHOS ALPINE GRAVEL’ DOLOMITICA

IN VALLE DI PRIMIERO ARRIVA IL GRAVEL. UNA ‘MYTHOS ALPINE GRAVEL’ DOLOMITICA

Il 26 giugno San Martino di Castrozza sarà headquarters della manifestazione
Mythos Alpine Gravel: per i più curiosi e per gli esperti del gravel
Senza roadbook e frecce sui percorsi Black di 73 km e Green di 42,5 km
Un grande evento nato dall’idea di Pedali di Marca

La nuova tendenza delle due ruote si chiama Gravel. Arriva dagli Stati Uniti e nasce dalla necessità del popolo americano di raggiungere, in alcune zone, le strade secondarie su ghiaia, ‘gravel’ appunto in inglese. Come a macchia d’olio la nuova disciplina si è diffusa in tutto il mondo, diventando un vero e proprio life-style tanto da ‘costringere’ i vari marchi ciclistici ad adattarsi alle nuove esigenze del mercato offrendo questo tipo di mezzo, un mix tra una bici da corsa e una mtb.
Gli esperti organizzatori Massimo Panighel e Massimo Debertolis colgono la palla al balzo e propongono ‘Mythos Alpine Gravel’, la manifestazione non competitiva in Trentino inserita tra le proposte che andranno ad anticipare il big event di mtb Mythos Primiero Dolomiti. I ‘gravellisti’ si raduneranno domenica 26 giugno nell’affascinante San Martino di Castrozza, headquarters della manifestazione, che si trova nel cuore del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino circondata dalle immense vette dolomitiche che compongono il gruppo delle Pale di San Martino, dichiarato patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Dopo una partenza libera ‘alla francese’, le ‘strade bianche’ della Valle di Primiero si pedaleranno sui percorsi ‘Black’ di 73 km e 2380m di dislivello con il 25,5% di asfalto, il 70,9% di sterrato e il resto di pista ciclabile, oppure su quello ‘Green’ di 42,5 km e 1310m di dislivello con il 29,4% di asfalto ed il restante 70,6% di sterrato.
Non sono previsti roadbook né frecce: si andrà alla scoperta del percorso un poco alla volta, pedalata dopo pedalata, seguendo la traccia GPS dal proprio smartphone o dal computerino. Questo è il vero spirito di libertà che caratterizza il gravel, niente vincoli, niente orologi e nessuna meta precisa, soltanto il gusto di pedalare in compagnia, o da soli, facendo affidamento solo sulle proprie gambe. Oltre alle biciclette specifiche da gravel, sono tranquillamente utilizzabili anche le mtb, le bici da strada e le E-bike.
Lungo il percorso lo staff del comitato organizzatore Pedali di Marca, con la collaborazione delle associazioni di volontariato della valle, il Comune di Primiero San Martino e l’APT di San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi, allestirà i vari punti di ristoro. Per garantire un elevato standard all’evento, il numero massimo di iscritti per il percorso ‘Black’ è di 300 concorrenti e 700 quello per il ‘Green’, mentre la quota di iscrizione pari a 30 euro è la stessa per entrambe le proposte fino al 23 giugno. Da menzionare il ricco pacco gara, con all’interno preziosi gadget e articoli tecnici firmati Montura e Giessegi.
Grazie alla ‘Combinata Giessegi – Gravel Unesco’, due patrimoni dell’umanità come le Colline del Prosecco e le Dolomiti, con l’esperienza di GSG Cycling Wear, propongono un’iniziativa unica. Sarà possibile iscriversi alla speciale combinata, che comprende i due eventi La Ronda e Alpine Gravel, a un prezzo ridotto di 50 euro (le iscrizioni scadono il 20 marzo).
Mythos Alpine Gravel è la manifestazione adatta a tutti e l’occasione giusta per sperimentare questa nuovo stile di vita.
Info: www.mythosprimiero.com