Tag: mountain bike

CINQUE LOCALITÀ UN UNICO OBIETTIVO. DOLOMITI SUPERBIKE ORGOGLIO PUSTERESE

CINQUE LOCALITÀ UN UNICO OBIETTIVO. DOLOMITI SUPERBIKE ORGOGLIO PUSTERESE

Il 13 luglio 25.a edizione della Südtirol Dolomiti Superbike
Circa 3.000 bikers iscritti, quota ad 80 euro fino a 4.000 atleti
Da Villabassa percorsi di 113 e 60 km e Junior Trophy per i giovani
Al sito web delle manifestazione è possibile consultare il merchandising

La Südtirol Dolomiti Superbike – di scena il 13 luglio in Alto Adige con la 25.a edizione – è considerata una delle gare di mountain bike più spettacolari e ardite d’Europa, dura, avvincente, suggestiva, ingredienti che portano bikers da tutto il mondo a parteciparvi. Villabassa è la culla del turismo della Val Pusteria, e teatro immacolato di una delle più importanti gare di MTB a livello internazionale; l’Alto Adige si trasforma così per un giorno nel paradiso delle ruote grasse, dove i migliori interpreti del pianeta s’incontrano per vivere la gara, vincerla e scambiarsi consigli. Il comitato organizzatore aspetta gli appassionati anche in questa stagione, ricordando la quota d’iscrizione di 80 euro valida fino al raggiungimento del concorrente numero 4.000, e ne mancano circa 1.000 all’appello. Villabassa, Sesto, Braies, San Candido e Dobbiaco le località attraversate dalla Südtirol Dolomiti Superbike, scattando dalla prima per immergersi tra i boschi, gli sterrati, i single track e gli scenari unici al mondo dell’Alto Adige nel mese estivo. I percorsi vengono scelti dagli atleti top class, ma anche da innumerevoli sportivi che considerano l’appuntamento altoatesino come contest immancabile della propria agenda sportiva. 113 km e 3.357 metri di dislivello il percorso principale, 60 km con un dislivello di 1.785 metri il secondo tracciato, altrettanto impegnativo, con il comitato diretto da Kurt Ploner a studiare passo dopo passo l’itinerario di gara affinché sia perfetto per esaltarne la tecnicità e per mettere in risalto la bellezza del territorio. Al resto ci penseranno i numerosi volontari che lo presidieranno nella giornata clou, il cui lavoro è indispensabile ed encomiabile. I mini atleti dello Junior Trophy verranno invece suddivisi all’interno di simpatiche categorie e completeranno l’opera, dove anche in questo caso il mantra sarà divertirsi. “Partecipare è tutto, ma anche farsi vedere è importante!”, afferma il C.O., proponendo anche una sezione all’interno del sito web della gara con svariati articoli di merchandising, quali magliette, guanti, bandane, manicotti, gilet, pantaloncini da bici, fascette e molto altro, tutto in uno stile inconfondibile e di eccellente qualità. A circa 100 giorni dal via occorre – per chi ancora non fosse sceso in campo – sfoderare la propria bicicletta e iniziare ad allenarsi… il countdown che porterà alla prova cult della stagione è già iniziato. La Südtirol Dolomiti Superbike è all’orizzonte.

Info: www.dolomitisuperbike.com/it

TRENTINO MTB ONORA I BIKERS. PREMI PER I VINCITORI SABATO A TRENTO

TRENTINO MTB ONORA I BIKERS. PREMI PER I VINCITORI SABATO A TRENTO

7 gare da urlo sugli sterrati del Trentino
Celebrazioni ufficiali del circuito il 13 ottobre alle ore 15 a Trento

Trentino MTB celebra la stagione su ruote grasse dando appuntamento ai bikers alle premiazioni ufficiali del circuito, che si terranno il 13 ottobre alle ore 15 a Trento, alla Sala Don Guetti della Cassa Centrale Banca in Via Vannetti 8. Gare ottimamente organizzate dai comitati organizzatori locali e percorsi volti ad esaltare sia il fuoriclasse che l’amatore sugli sterrati del Trentino, eleggendo poi Giacomo Antonello e Simona Mazzucotelli indiscussi protagonisti, non senza qualche sorpresa.
Centinaia i chilometri percorsi tra “ValdiNon Bike”, “Passo Buole Xtreme”, “100 Km dei Forti”, “Dolomitica Brenta Bike”, “Val di Sole Marathon”, “La Vecia Ferovia” e “3TBIKE”, ed ora è giunto il momento di ritrovarsi per fare il tradizionale bilancio consegnando i premi a tutti i vincitori, assoluti e di categoria, senza dimenticare la classifica dello scalatore e la miglior squadra.
Dall’apertura di stagione in Val di Non al passaggio lungo le “trincee” di Passo Buole, giungendo fra le fortificazioni della Grande Guerra sull’Alpe Cimbra, impennando verso le Dolomiti di Brenta, squarci mozzafiato in territorio solandro, ad anticipare di qualche giorno il rush finale tra la “Vecia” in Val di Fiemme e l’epica conclusione in Valsugana.
Appuntamento dunque al tradizionale ritrovo, l’unico momento in cui i bikers non si presenteranno nelle vesti di “conquistadores” ma per ricevere il dovuto tributo per aver onorato la fatica e la bellezza che questa spettacolare disciplina riserva.

Info: www.trentinomtb.com

PARTERRE DA RECORD ALLA PBX

PARTERRE DA RECORD ALLA PBX

AL VIA LA CRÈME DE LA CRÈME DI TRENTINO MTB

Passo Buole Xtreme – i 40 km del Soldà domenica 21 maggio ad Ala (TN)
Atleti di assoluto livello renderanno indimenticabile la seconda sfida di Trentino MTB
Da Paulissen a Mensi e Forni, dalla Stropparo a Nisi e Menapace, l’S.C. Ala va all-in
Iscrizioni record e percorso affascinante di 40 km e 1790 metri di dislivello

Le novità, è risaputo, hanno sempre un certo fascino, e la new entry di Trentino MTB presented by Rotalnord, la Passo Buole Xtreme – i 40 km del Soldà di domenica ad Ala (TN), sta raccogliendo quanto di buono è stato seminato in questi mesi. I numeri dell’imminente terza edizione stanno addirittura triplicando o quadruplicando quelli della scorsa annata, nel segno che l’ingresso nel circuito sta portando i frutti sperati sia per il challenge che per il comitato organizzatore dell’S.C. Ala. Ai nastri di partenza ci sarà la crème de la crème degli sterrati del Belpaese, con tutto il team dell’RH Racing capitanato dall’ex campione del mondo Roel Paulissen pronto a dar battaglia, al suo fianco come prodi “discepoli” – ma capaci anche di isolarsi assumendo il ruolo di condottieri – ci saranno anche il livignasco vincitore della ValdiNon Bike Mattia Longa, gli altoatesini Johann Pallhuber, Manuel Felder e Johannes Schweiggl, e Roberto Crisi. Il bresciano ma vicentino d’adozione Daniele Mensi sarà avversario ostico per chiunque, così come il già campione delle prime due edizioni della PBX Tony Longo, per non parlare di Alessandro Forni, il trentino amante dei percorsi duri e delle grandi imprese. Biker, podista, ciclista, conosciuto per i propri record da Guinness dei Primati, scaturiti dall’immensa passione che il trentino possiede quando si tratta di affrontare erte imperiose, fra record di dislivello nelle 24 ore, record in pianura, maggior numero di chilometri percorsi nelle 24h, gare di 535 km con oltre 13.000 metri di dislivello, Forni è il “re delle grandi imprese” e domenica proverà ad inserire un altro record nel proprio palmarès. E, notizia dell’ultim’ora, si sono iscritti alla contesa anche i due campioni italiani Carlo Manfredi Zaglio e Leonardo Arici.
I bravi Ivan Pintarelli, Gabriele Depaul, Andrea Zampedri, Andrea Zamboni e Fabio Strazzer lotteranno in particolare per il titolo di categoria e chissà cos’altro. Il vincitore della categoria junior di Trentino MTB 2016 Michael Wohlgemuth è pronto ad effettuare il salto di qualità cercando di competere anche con i più grandi, ma nel circuito regnano anche esperienza e qualità, per questo Daniele Magagnotti, Piergiorgio Dellagiacoma, Claudio Segata e Michele Bazzanella sono visti come i “santoni” della MTB. Il campione di Trentino MTB Ivan Degasperi è presente fra gli iscritti ma probabilmente non sarà della partita, a causa di un forte mal di schiena che lo ha tenuto fermo anche alla ValdiNon Bike. Fra le coriacee donne di Trentino MTB la PBX sarà accesissima, con l’“anaconda” Annabella Stropparo in prima linea assieme a Maria Cristina Nisi, atleta di assoluto livello da quando ha migliorato le proprie performance in discesa, e ancora la campionessa in carica Lorenza Menapace, tallonata dall’eterna rivale Lorena Zocca, da Patrizia D’Amato, Veronica Di Fant, Chiara Mandelli, Silvia Piccoli e dalla fassana Margit Zulian.
A più di un secolo dai feroci scontri della Strafexpedition, i bikers raccoglieranno il testimone dei valorosi italiani che in questi luoghi resistettero all’offensiva austriaca, e tenteranno anch’essi di compiere l’impresa che li porterà a completare gli spettacolari 40 km e 1790 metri di dislivello di un tracciato che profuma di storia.
Il via alle danze partirà già da domani con la Mini PBX alle ore 15 al parco Perlè di Ala, con Nutella Party a seguire, mentre in serata in Piazza S. Giovanni ci saranno il briefing pre-gara (ore 17) e l’aperitivo di benvenuto (ore 18). Domenica invece la partenza della terza edizione della Passo Buole Xtreme scatterà alle ore 10, con le premiazioni attorno alle ore 14.30-15.
Iscrizioni a 30 euro entro oggi o a 35 euro in loco il 20 e 21 maggio.
Per info: www.passobuolextreme.com

SVELATA LA PBX IN UNA SONTUOSA CONFERENZA

SVELATA LA PBX IN UNA SONTUOSA CONFERENZA

3ᵃ EDIZIONE FRA LE TRINCEE DI PASSO BUOLE

Passo Buole Xtreme – i 40 km del Soldà ad Ala (TN) il 21 maggio
Erano presenti Baldi, Stefano e Tiziano Mellarini, Milan, Soini, Lorenzini e Pinter
Seconda tappa di Trentino MTB presented by Rotalnord
Commosso ricordo dello storico presidente Alessandro Bertagnolli da parte di Stefano Mellarini

Ieri, nella sede della sala consiliare del Comune di Ala (TN), è stata presentata la Passo Buole Xtreme – i 40 km del Soldà di domenica 21 maggio, novità e seconda tappa di Trentino MTB presented by Rotalnord. Alla conferenza stampa era presente tutto lo staff organizzatore dell’S.C. Ala, a partire dal presidente Luciano Baldi e dal responsabile del comitato organizzatore Stefano Mellarini. Presenti anche il sindaco di Ala Claudio Soini, il direttore dell’APT di Rovereto e Vallagarina Federico Milan, l’assessore alla Comunità di Valle Alberto Pinter, l’assessore allo sport del Comune di Ala Luigino Lorenzini, oltre all’assessore allo sport, protezione civile e cooperazione della Provincia di Trento Tiziano Mellarini, il quale non ha voluto far mancare il proprio apporto alla manifestazione nonostante i numerosi impegni.
Al sindaco è spettato il compito di portare il saluto iniziale: “Un grazie alla nostra Società Ciclistica che organizza questo evento e che da tanti anni opera sul territorio alense portando grandi risultati. La PBX percorre un itinerario che ricorda il centenario della Grande Guerra, e c’è grande attesa per la terza edizione. Questa gara è stata voluta proprio per ricordare questi eventi e per valorizzare il nostro centro storico. Come amministrazione lavoriamo molto sulla cultura per far conoscere Ala e dintorni. Quest’anno l’evento è stato anticipato di parecchi mesi per avvantaggiare gli atleti che avranno più ‘birra’ nelle gambe e la PBX sarà un prologo per la stagione agonistica. La Ciclistica è composta da volontari ed il Trentino è faro a livello nazionale da questo punto di vista, un grazie va sempre a persone che danno molto e chiedono poco”.
La parola è passata poi al presidente Baldi: “La nostra associazione è un bulldozer, i nostri ragazzi sono volenterosi e stanno mettendo a punto il percorso in maniera esemplare. Li ringrazio vivamente per quello che stanno facendo, la sicurezza è il nostro obiettivo principale”.
Per Federico Milan il circuito ha un posto speciale nel cuore: “Trentino MTB è stato un gradito ritorno. Ero uno dei soci fondatori del circuito nel lontano 2009, e quando arrivai qui in APT una delle tematiche che mi imposi di sviluppare era l’outdoor, la PBX è una prova di altissimo spessore e l’auspicio è che questa gara come le altre del challenge si possano aprire anche all’estero, lavorando assieme per sviluppare altri mercati oltre a quello nazionale”. A Lorenzini la dichiarazione emotivamente più “accesa”: “Leggendo la relazione della PBX e pensando alla nostra storia dico “non dobbiamo cedere di un passo”, e questo lo dobbiamo alle nostre associazioni, dobbiamo ringraziare gli alensi e chi crede in questa manifestazione, oltre alla nostra Ciclistica. Non dobbiamo vivere sugli allori ma proseguire, dobbiamo fare”.
Stefano Mellarini, responsabile del comitato organizzatore, è il “collante” fra tutte le iniziative in cui la Passo Buole Xtreme è coinvolta: “Siamo alla terza edizione, un’edizione particolare, collaboriamo con l’AVIS della sezione Ala-Avio per stimolare a diventare donatori e l’associazione 1,2,3 Stella per aiutare i bambini con dei problemi cerebrali per far sì che abbiano una vita migliore. Per quanto riguarda l’ambito sportivo siamo molto soddisfatti, abbiamo quasi triplicato i numeri ed ora i bikers avranno a disposizione un percorso già tabellato a 10 giorni dalla gara, ripristinando anche uno dei sentieri storici della Valle dei Ronchi. Abbiamo anche la conferma di prestigiosi atleti, siamo contenti di essere tornati in Trentino MTB, ringraziando anche i privati che ci permettono di passare senza problemi sui terreni, e tutti gli sponsor. Noi della Società Ciclistica amiamo Ala e vogliamo portarla in alto anche a livello turistico”.
Secondo l’assessore alla Comunità di Valle Alberto Pinter la gara ha notevole importanza turistica e per tutto il territorio della Vallagarina: “Stanno nascendo alcune scelte anche a livello sovracomunale che vogliono trovare attrattività per valorizzare il nostro territorio. Investire sui giovani è sempre una scelta vincente anche per garantire un futuro importante, e la Mini PBX di sabato 20 maggio volge in tal senso”.
A Tiziano Mellarini l’onore di chiudere la serie di interventi: “Sosteniamo come amministrazione provinciale Trentino MTB e questa gara ha un valore straordinario. Un’iniziativa che quando è partita ha portato ampi consensi, rivolta anche a chi dedica del tempo a studiare la storia. Far sì che lo sport possa consegnare ulteriori spunti di riflessione è importante, i giovani devono conoscere una fase storica che ha portato a perdere migliaia di vite umane. Attraverso la bicicletta si può vivere anche il territorio trentino e le nostre spettacolari montagne, lo sport può donare valori veri, in primis quello di solidarietà e fratellanza”.
Un attimo di commozione ha colto Stefano Mellarini ricordando Alessandro Bertagnolli, storico presidente del circuito scomparso da circa un anno e figura fondamentale dei progressi fatti in questi anni per rendere grande Trentino MTB, uno fra i challenge dedicati alle ruote grasse più spettacolari d’Italia.
Per info: www.passobuolextreme.com

9ᵃ VALDINON BIKE DOMENICA AL VIA

9ᵃ VALDINON BIKE DOMENICA AL VIA

DA PAULISSEN A LONGA E PALLHUBER: CHE LOTTA!

Domenica 7 maggio 9ª ValdiNon Bike a Cavareno (TN)
I migliori bikers della MTB italiani pronti a darsi battaglia nella “terra delle mele”
Percorso di 43 km e 1220 metri di dislivello con start alle ore 10.30 dal Centro Sportivo
Oggi ultimo giorno per le quote cumulative di Trentino MTB presented by Rotalnord

Tutto è pronto per la ValdiNon Bike di Cavareno (TN), prima prova stagionale di Trentino MTB presented by Rotalnord, che domenica a partire dalle ore 10.30 garantirà spettacolo ed un parterre considerevole di bikers assetati di successo dopo la lunga e forzata pausa invernale.
Ma ora Trentino MTB è pronto a ritornare in grande stile, con una competizione in più e tanti atleti a dar prova di forza e tenacia, a cominciare, appunto, dalla ValdiNon Bike proposta da ValdiNon SportGestion, un comitato organizzatore che ha già riservato da una quindicina di giorni la possibilità di testare il percorso di gara di 43 km e 1220 metri di dislivello, evitando così imprevisti nel corso della gara che conta.
Ai nastri di partenza della nona edizione ci sarà la detentrice del titolo assoluto al femminile di Trentino MTB, nonché prima arrivata lo scorso anno al Centro Sportivo Altanaunia e nonesa DOC, l’indomabile Lorenza Menapace. Ad impensierirla ci proveranno Veronica Di Fant, Meriziana Florian, la fassana Margit Zulian, abile anche nello scialpinismo, e Silvia Piccoli.
Al maschile sarà battaglia aperta fra il fuoriclasse dell’RH Racing Roel Paulissen, due volte Campione del Mondo, argento e bronzo mondiale, due volte vincitore della Cape Epic e per nove volte campione nazionale belga, il quale parteciperà assieme alle stelle del proprio team, composto tra gli altri da atleti del calibro di Hannes Pallhuber, uno dei nomi che hanno fatto la storia della mountain bike italiana, e ancora Manuel Felder, Roberto ed Emanuele Crisi, il livignasco Mattia Longa, nel giro della nazionale ed autore nella scorsa edizione di un contest all’ultimo colpo di pedale proprio con l’attuale compagno di squadra Roel Paulissen, Roman Gufler e l’altro abile biker altoatesino Johannes Schweiggl, mentre Andrea Zamboni è sempre un biker insidioso per chiunque e l’altro Andrea, Zampedri, è pronto a rimanere ben saldo al gruppone dei primi. Ci saranno inoltre Gabriele Depaul, Loris Casna, il campione 2015 del circuito Ivan Degasperi e il vincitore della categoria junior dello scorso anno e pronto a fare il definitivo salto di qualità Michael Wohlgemuth.
Iscriversi, sia a Trentino MTB che alla ValdiNon Bike, è ancora possibile, con le quote d’iscrizione di 33 euro da saldare entro domenica 7 maggio abbinate ad un ricco pacco gara composto da uno zainetto, formaggio Trentingrana, un prodotto bike WD-40, marmellatine Menz & Gasser, mele Melinda, pasta Felicetti, Mortandela, biscotti ed una borraccia.
Per quanto riguarda il circuito, invece, le quote cumulative scadono oggi, con una proposta da sfruttare assolutamente per competere in cinque prove su sette (140 euro), sei su sette (160 euro) o sette su sette (180 euro). Che le sfide fra i domatori di sterrati della MTB abbiano inizio!
Info al rinnovato sito web: www.valdinonbike.net

VALDINON BIKE SVELA TRENTINO MTB 2017

VALDINON BIKE SVELA TRENTINO MTB 2017

PACCO GARA RICCHISSIMO ENTRO IL 7 MAGGIO

Domenica 7 maggio 9ª edizione della “ValdiNon Bike” a Cavareno (TN)
Iscrizioni a 33 euro comprensive di un pacco gara ricco di prodotti tipici
Percorso di 43 km e 1220 metri di dislivello con partenza dal Centro Sportivo Altanaunia
Iscrizioni cumulative di Trentino MTB presented by Rotalnord in scadenza il 5 maggio

La spettacolare ValdiNon Bike di Cavareno (TN) con la nona edizione di domenica prossima è pronta ad aprire la stagione di Trentino MTB presented by Rotalnord, offrendo a soli 33 euro d’iscrizione da saldare entro il 7 maggio un fornitissimo pacco gara composto da uno zainetto con il nome della gara impresso, dell’ottimo formaggio Trentingrana, un prodotto bike WD-40, marmellatine Menz & Gasser, mele Melinda, pasta Felicetti, Mortandela, biscotti ed una borraccia da portare con sé nel corso delle proprie fatiche sportive.
Il pacco gara della ValdiNon Bike avrà inoltre in dotazione un biglietto della lotteria che permetterà di portarsi a casa premi quali buoni d’acquisto rispettivamente di 2.000, 1.000 e 500 euro da utilizzare in alcuni negozi e strutture della zona per i primi tre premi, un Kenwood Cook offerto da Abram Vittorino Sarnonico, un altro buono d’acquisto di 300 euro, un cellulare Samsung A3, un buono d’acquisto di 200 euro, un buono d’acquisto merci di 150 euro, un trapano Dewalt 10.8 offerto da Edilagraria Fondo, un cellulare Sony Xperia M4 offerto da Elettrica Lorenzi Don, una smerigliatrice Dewalt 230 offerta da Edilagraria Fondo, una autoradio DVD Phonocar offerta da Stavole Cavareno, un buono di 100 euro offerto da Edilagraria Casalinghi Cavareno, un altro buono d’acquisto di 100 euro, un avvitatore Rupens 10.8 attrezzato come quindicesimo premio, un buono d’acquisto di 100 euro ciascuno per il 16°, 17° e 18° premio e, in conclusione, un buono da 50 euro offerto da Edilagraria Ferramenta Cavareno sia per il 19° che per il 20°.
Dalle quote della ValdiNon Bike alle cumulative di Trentino MTB, a disposizione dei bikers ancora per pochi giorni, entro il 5 maggio chi vorrà potrà infatti iscriversi in maniera economicamente vantaggiosa a cinque prove su sette (140 euro), sei su sette (160 euro) o andando in all-in con sette su sette (180 euro). Il challenge e le sue sfide, ValdiNon Bike in primis lungo il percorso di 43 km e 1220 metri di dislivello, non hanno rivali in Italia in quanto a bellezze del territorio, competitività, organizzazione e… premi finali che sono un invito a… mettercela tutta.
Per quanto riguarda invece i ragguagli pratico-logistici, il comitato organizzatore ValdiNon SportGestion ricorda inoltre che agli escursionisti che si cimenteranno con il percorso non competitivo basterà presentare un certificato medico d’idoneità sportiva non agonistica, mentre la partenza della nona ValdiNon Bike competitiva si effettuerà alle ore 10.30 di domenica 7 maggio dal Centro Sportivo Altanaunia di Cavareno, concedendo il là alla partenza degli escursionisti appena cinque minuti più tardi.
Cavareno appartenne al Principato Vescovile di Trento e fu zona di confine nelle dispute secolari che hanno opposto il Principato ai conti del Tirolo per il possesso della zona, ma per i bikers ci sarà invece “via libera”, verso luoghi dichiarati Patrimonio dell’Umanità per fare sport e competere come solo gli atleti di Trentino MTB sanno fare.
Info al rinnovato sito web: www.valdinonbike.net

40 GIORNI AI 40 KM DEL SOLDÀ DELLA PBX

40 GIORNI AI 40 KM DEL SOLDÀ DELLA PBX

PERCORSO “BELLICO” RICCO DI SUGGESTIONI

3ᵃ Passo Buole Xtreme ad Ala (TN) il 21 maggio
Seconda tappa di Trentino MTB presented by Rotalnord
Il tracciato di gara di 40 km e 1790 metri di dislivello è già interamente testabile
15 aprile termine ultimo per sfruttare le iscrizioni agevolate di 28 euro

Il countdown è partito, mancano circa 40 giorni alla terza edizione della Passo Buole Xtreme – i 40 km del Soldà di Ala (TN), ed in vista del 21 maggio i bikers possono già interamente godere del tracciato di gara, fra strade e sentieri che si presentano in condizioni ottimali per essere affrontati, con ancora qualche coreografico nevaio in quota che non disturberà affatto l’allenamento in vista della “prova regina”, la seconda di Trentino MTB presented by Rotalnord.
Il comitato organizzatore dell’S.C. Ala ricorda ai bikers che andranno a testare il tracciato che la salita di Passo Buole è sprovvista di punti di rifornimento idrici, ma una volta giunti alla capanna di Passo Buole essi potranno trovare delle scorte d’acqua da poter utilizzare per riempire le proprie borracce.
Il percorso 2017 scatterà dalle vie del centro storico di Ala verso l’antica Strada Romana che porta all’abitato di Marani, proseguendo in direzione del Santuario di San Valentino lungo la salita dei capitelli, e da qui imboccherà la strada che porta a Passo Buole (Termopili d’Italia) e Malga Val di Gatto. Giunti a Passo Buole l’itinerario condurrà a Cima Perobia e successivamente s’inserirà sul sentiero che porta a Località Rom nella frazione di Ronchi di Ala, dopo aver affrontato una spettacolare discesa a perdifiato. Dall’abitato di Ronchi si passerà per località Schincheri, percorrendo in discesa la strada della Stella e la valle del torrente Ala, facendo ritorno nel centro storico di Ala con l’arrivo suggestivo in Piazza San Giovanni.
Zone spettacolari che fungono da “reminder” agli eventi della Grande Guerra, fra la costruzione di grandi opere stradali militari e le mulattiere lasciate in eredità dal periodo bellico, ora a disposizione degli escursionisti che a distanza di un secolo possono ancora essere testimoni di questi teatri all’aperto, con Passo Buole in testa, ove si scorgono ancora le trincee risalenti ai primi decenni del ’900.
Numerosi bikers hanno già dato il proprio assenso alla gara del 21 maggio, alcuni con ampio anticipo, proprio per assicurarsi un evento che non ha nulla da invidiare alle prove di mountain bike più decantate.
Tra gli iscritti si notano nomi di tutto rispetto, che tra l’altro hanno già sfruttato le tariffe agevolate di 28 euro in atto sino al 15 aprile, mentre dalla giornata successiva le quote subiranno un lieve innalzamento (per informazioni sulle iscrizioni è disponibile il seguente numero telefonico: 3404001848 o la casella e-mail info@passobuolextreme.com). Con la quota d’iscrizione i bikers usufruiranno di un gadget, un buono per il pasta party, assistenza meccanica alla partenza, due ristori lungo il percorso ed un ristoro all’arrivo, assistenza sanitaria, servizio docce, lavaggio bici e servizio scopa. Da evidenziare inoltre che l’evento vuole ricordare il centenario degli scontri della Strafexpedition a Passo Buole, per giunta il weekend di gara verrà accompagnato da mostre e rappresentazioni allestite dalle Associazioni alensi.
Per info: www.passobuolextreme.com

UN MESE ALLA VALDINON BIKE

UN MESE ALLA VALDINON BIKE

LOTTERIA CON PREMI ALLETTANTI

9ª “ValdiNon Bike” a Cavareno (TN) il 7 maggio
Una lotteria con 20 sfiziosi premi accompagnerà l’evento
Prima prova di Trentino MTB presented by Rotalnord
Iscrizioni agevolate a 28 euro da saldare entro il 30 aprile

La mountain bike è agonismo, competizione e sudore, sensazioni che la ValdiNon Bike del 7 maggio, prima prova di Trentino MTB presented by Rotalnord, riesce a trasmettere ogniqualvolta si presenta ai propri bikers, esaltati da una sfida sempre avvincente e da svolgersi nel periodo ideale per gareggiare: la primavera nonesa. Il percorso di gara sarà di 43 km e 1220 metri di dislivello, con start ed arrivo previsti al Centro Sportivo Altanaunia di Cavareno (TN), alla volta dei meleti in fiore e dei saliscendi che in Val di Non sono pane per i denti dei prodi bikers. Le fatiche che essi dovranno spendere non si avvicinano minimamente alle gioie che proveranno sugli sterrati della prima tappa stagionale del circuito, ma in mountain bike il binomio sforzo-emozione, si sa, va di pari passo, ed il Trentino sa come farlo funzionare a meraviglia.
Al contest della valle delle mele e dei canyon manca pochissimo, esattamente un mese, ed ora può ufficialmente scattare il countdown che metterà pressione a chi è ancora in arretrato con la preparazione, e che invece accompagnerà dolcemente all’evento chi non ha perso tempo ed ha già tolto la propria mountain bike dalla soffitta. Le iscrizioni per partecipare alla gara sono tuttora disponibili alla cifra agevolata di 28 euro, da saldare entro fine aprile. Esse si accompagneranno ai premi della lotteria quest’anno più allettanti che mai, con i primi tre costituiti da un buono d’acquisto rispettivamente di 2.000, 1.000 e 500 euro da utilizzare in alcuni negozi e strutture della zona, passando poi direttamente alla quarta posizione con un Kenwood Cook offerto da Abram Vittorino Sarnonico, un altro buono d’acquisto di 300 euro, e ancora un cellulare Samsung A3, un buono d’acquisto di 200 euro, un buono d’acquisto merci di 150 euro, un trapano Dewalt 10.8 offerto da Edilagraria Fondo in nona posizione, un cellulare Sony Xperia M4 offerto da Elettrica Lorenzi Don in decima, e via con una smerigliatrice Dewalt 230 offerta da Edilagraria Fondo, una autoradio DVD Phonocar offerta da Stavole Cavareno, un buono di 100 euro offerto da Edilagraria Casalinghi Cavareno, un buono d’acquisto di 100 euro, un avvitatore Rupens 10.8 attrezzato come quindicesimo premio, un buono d’acquisto di 100 euro ciascuno per il 16°, 17° e 18° con, in conclusione, un buono da 50 euro offerto da Edilagraria Ferramenta Cavareno sia per il 19° che per il 20° premio.
Trentino MTB non è solo ValdiNon Bike, ma altre sei prove entusiasmanti, a cui ci si potrà iscrivere cumulativamente e in modo vantaggioso entro il 5 maggio, con le quote di 180 euro per chi vorrà affrontare tutte le gare del circuito, di 160 euro per sei delle sette tappe, e di 140 euro per cinque delle sette.
Ed ora non resta che darsi appuntamento al 7 maggio a Cavareno per l’apertura stagionale, con una competizione giunta alla nona edizione che non ha bisogno di ulteriori presentazioni, terra di frutti prelibati, paesaggi scenografici e… grandi sportivi legati alla bicicletta, da Maurizio Fondriest ai fenomenali pedalatori della ValdiNon Bike.
Info al rinnovato sito web: www.valdinonbike.net