Tag: Monte Bondone

Skiroll di lusso a Trento e sul Bondone: Trento Eventi Sport e Team Futura al lavoro

Skiroll di lusso a Trento e sul Bondone: Trento Eventi Sport e Team Futura al lavoro

Presentato oggi presso l’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi l’evento del weekend
Campionato Italiano e Coppa Italia di Skiroll, due giorni di spettacolo
Cinque campioni del mondo in gara: i fratelli Becchis, Tanel, Borettaz e Berlanda
Sabato si corre al MUSE, domenica sul Monte Bondone

Si danza in punta di piedi, ma si può danzare anche sugli skiroll. A ritmo di rock & roll con il Campionato Italiano Sprint sabato a Trento nel quartiere delle Albere, con l’eleganza della tecnica classica domenica sui tornanti del Monte Bondone per la Coppa Italia.
Il weekend trentino dello skiroll è stato presentato oggi presso la sede dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi col dettaglio del programma di gara. Saranno due giornate davvero frizzanti (e non solo per l’aria fresca di questo inizio d’autunno) con sfide elettrizzanti a partire dalle 14.30 di sabato. In Corso del Lavoro e della Scienza i migliori sprinter italiani, dai giovani agli esperti master, saranno a caccia del titolo tricolore nella gara proposta da Trento Eventi Sport e allestita tecnicamente dal Team Futura con la partnership della APT cittadina. L’organizzazione è già a buon punto, mancano solo gli ultimi dettagli, in particolare per la nuova location della sprint.
Per primo ha preso la parola Matteo Agnolin, direttore dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi: “Mi piace l’idea di essere riusciti, insieme a Team Futura e Trento Eventi Sport, a spostare la prova sprint nell’area del MUSE, cavalcando anche l’onda degli Europei di ciclismo: è una zona che viene via via valorizzata tramite lo sport, rappresentando un palcoscenico rilevante”. Entusiasmo tra le fila di Trento Eventi Sport, come ha sottolineato il presidente Renato Villotti: “Abbiamo organizzato un evento che ritengo molto importante per il territorio, collaborando con Team Futura e con lo staff di APT. Sempre più si organizzano le manifestazioni attraverso la collaborazione di più soggetti, cosa che porta a nuove idee e innovazione. Trento è stata riconosciuta a livello nazionale come la provincia italiana con più eventi sportivi, migliorando il PIL del turismo e di conseguenza il PIL del Trentino.”
Andrea Buttaboni, presidente del Team Futura, ha invece puntualizzato: “Lo skiroll è una nostra peculiarità. Siamo in scena da 40 anni con lo sci di fondo e lo skiroll, è uno dei nostri campi preferiti di lavoro e di partecipazione”.
Marco Zoller, responsabile dell’area nordica della FISI trentina, ha portato i saluti del presidente Mellarini e di Sepp Chenetti, responsabile fondo e allenatore, assicurando la presenza di tutti gli atleti del comitato. Tra gli interventi, particolarmente seguito quello di Alessio Berlanda, tre titoli mondiali sprint in bacheca: “Quella del MUSE è una zona affascinante. Tecnicamente per la sprint c’è un bel tracciato lineare su entrambe le corsie, dove gli atleti gareggiano alla pari. Le condizioni climatiche dovrebbero essere ideali. Oltre ai fratelli Becchis ci sarà anche Michele Valerio e quindi saremo in quattro a lottare per il titolo italiano”.
“Lo sport è la colonna portante dell’offerta di Trento e del Trentino in generale. Stiamo concludendo una stagione eccezionale, con grandi traguardi e vittorie, tra cui il Festival dello Sport che è andato molto bene – ha detto Franco Bertagnolli, presidente dell’APT. – La zona del MUSE e il Monte Bondone rappresentano le due anime di Trento che come APT ci piace promuovere.”
I dettagli della manifestazione sono stati illustrati da Silvano Berlanda del Team Futura e direttore di gara. Le iscrizioni sono aperte fino alla vigilia, ad oggi sono ampiamente oltre quota 200 e questo garantisce un evento ad alto livello, con partecipazioni illustri. Gareggiare nel quartiere delle Albere, nella zona del MUSE, evita anche problemi di traffico e disagi ai cittadini rispetto al centro storico, è una location indovinata per la prova sprint. Saranno 165 metri in cui davvero gli atleti specialisti daranno spettacolo. Con gli skiroll riescono a raggiungere velocità pazzesche, con spunti in partenza da brivido. Il campione del mondo 2021 Emanuele Becchis sarà l’uomo da battere e al femminile l’altra iridata Sabrina Borettaz pure, ma senza dimenticare Alessio Berlanda, Michele Valerio e Francesco Becchis, pure lui campione del mondo in passato.
Sul Bondone tutti si aspettano l’exploit del campione del mondo e vincitore della Coppa del Mondo Matteo Tanel, con il successo potrebbe conquistare anche la Coppa Italia. Tanti i nomi degli azzurri e degli atleti dei vari comitati italiani a caccia del titolo.
Sabato start alle 14.30, per la gara di domenica partenze a Candriai, Vaneze, Norge e Vason dalle 10 in poi, con arrivo per tutti a Vason.
Info: www.skirolltrentomontebondone.it

A Trento e sul Monte Bondone skiroll spettacolo con i campioni

A Trento e sul Monte Bondone skiroll spettacolo con i campioni

Sabato nell’area del MUSE il Campionato Italiano sprint
Domenica Coppa Italia sul Monte Bondone con gli stranieri
Sfilata di campioni del mondo con Becchis, Borettaz e Tanel
L’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi partner privilegiato

Le previsioni meteo sono favorevoli per il prossimo weekend, le attese per i grandi nomi dello skiroll al via dell’evento trentino di sabato e domenica, pure.
La gara di Campionato Italiano sprint, sabato a Trento, e quella in salita di Coppa Italia, domenica sul Monte Bondone, cominciano ad entrare nel vivo. È il tradizionale evento d’autunno che assegnerà appunto i titoli tricolori sprint e proposto da Trento Eventi Sport in collaborazione col Team Futura, con la partnership dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.
Teatro dell’adrenalinica sfida del sabato sarà Corso del Lavoro e della Scienza nell’area del MUSE – Museo delle Scienze di Trento, a partire dalle ore 14. Uno spettacolo, nel pomeriggio, aperto a tutti e con i più grandi interpreti anche a livello mondiale. Con la maglia iridata si presenterà Emanuele Becchis, che a Trento ha messo il sigillo vittorioso per ben otto volte tra gare nazionali e di Coppa del Mondo di skiroll. É un autentico specialista: “Quest’anno sarà un tracciato nuovo, quindi non è lo stesso su cui abbiamo sempre corso e sinceramente non so se i pronostici mi vedono come vincitore – afferma Emanuele Becchis. – Sicuramente dopo la vittoria al Mondiale con le sprint di quest’anno sarò il favorito, però siamo a fine stagione e col finire delle gare iridate ci si rilassa un pochino. Non faccio una sessione sprint dal Mondiale e credo farò un richiamo questa settimana, giusto per rinfrescare la memoria. Il mio obiettivo principale era il Mondiale, quindi arriverò un po’ più rilassato per la gara di sabato. Sicuramente ci tengo a fare bene e a dare il massimo, però vedremo, non mi sbilancio su come potrà finire, ci saranno sicuramente delle belle sfide tra me, Alessio Berlanda e Michele Valerio”. Becchis è davvero uno specialista e si allena specificatamente: “È una disciplina molto particolare, in cui la tecnica credo sia basilare. Ognuno corre nella propria corsia e deve dare il meglio di sé, se fai tutto alla perfezione e vieni battuto dall’altro vuol dire che l’altro è stato più bravo, quindi obiettivamente è una gara che io tante volte considero contro sé stessi più che contro l’altro. Una buona partenza può essere influenzata anche dall’avversario, ma per il resto è una sfida più contro sé stessi che contro l’avversario. Durante l’anno mi alleno molto su questa disciplina, sia per l’estate che per l’inverno. In inverno faccio i 100 metri e diciamo la performance in partenza che ho sviluppato quest’anno è “figlia” di quella che ho sviluppato negli scorsi inverni”.
Becchis non sarà l’unico campione del mondo al via. È confermata anche la campionessa junior Sabrina Borettaz. Gareggerà nella “assoluta” femminile con rivali molto temibili: “Mi piacerebbe vincere anche i Campionati Italiani per concludere in bellezza la stagione – dice la valdostana. – Dopo i Mondiali mi sono tranquillizzata un po’ e non ho continuato ad allenarmi seriamente come prima alle sprint. Mi alleno abbastanza per trovare difetti o comunque per cercare sempre di essere sicura di me stessa nel momento in cui devo fare le gare. Ho sempre temuto Anna Bolzan, ora che si è infortunata non temo proprio una atleta nello specifico. Vedo che però Anna Maria Ghiddi non se la cava per niente male. Domenica, anche se non è il mio campo, sarò sul Bondone, alla fine mi diverto anche nelle distance”.
In Coppa Italia la gara diventa “open” e per questo arriveranno anche alcuni stranieri di tutto rispetto. Da battere domenica sul Monte Bondone (gare dalle ore 10) il campione del mondo Matteo Tanel, che in salita e sulle distanze lunghe ha la classica marcia in più e che si potrebbe comunque schierare anche nella sprint di sabato, se in giornata “si” potrebbe infatti dire la sua anche sui 165 metri del MUSE. Tra gli stranieri annunciati alcuni atleti andorrani, come Esteve Altimiras, vincitore delle ultime tre edizioni del GP Sportful, ma potrebbero esserci anche alcuni russi di Coppa del Mondo di fondo: nomi e conferme sono attesi entro stasera. Per certo ci saranno gli atleti dei team fondistici trentini Futura, Robinson Trentino e Sottozero. Saranno sicuramente due gare molto spettacolari.
In primo piano anche l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi che da anni crede in questo genere di eventi. Lo conferma il direttore Matteo Agnolin: “L’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ha sempre voluto, cercato e sostenuto il connubio tra sport e turismo. Gli sport e gli eventi di massa hanno sempre dato grande riscontro al turismo del nostro ambito, ma anche gli sport di nicchia sono importanti per il comparto turistico della città e del Monte Bondone anche in ottica destagionalizzazione. Lo skiroll si è ricavato, nel tempo, uno spazio significativo con eventi internazionali e nazionali, e alcuni gruppi di atleti e federazioni hanno trovato sul Monte Bondone una palestra importante. In questa occasione del Campionato Italiano e della Coppa Italia, con partecipazione internazionale, la nostra APT ha voluto confermare la propria partnership a Trento Eventi Sport e al Team Futura”.
Info: www.skirolltrentomontebondone.it

Medaglie mondiali per il podio tricolore. A Trento e sul Bondone gli specialisti skiroll

Medaglie mondiali per il podio tricolore. A Trento e sul Bondone gli specialisti skiroll

Sabato 16 ottobre al MUSE Campionato Italiano sprint per tutte le categorie
Domenica 17 gara sul Monte Bondone per la Coppa Italia
Al via i campioni del mondo della Val di Fiemme: Tanel, Becchis, Barp e Borettaz
Organizzano Trento Eventi Sport e Team Futura con l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

Lo skiroll piano piano sta avviandosi a chiudere la stagione 2021 e a Trento, sabato 16 e domenica 17 ottobre, andrà in scena il penultimo appuntamento di un’annata ricca di successi per lo sport rotellistico nazionale, culminata con i Campionati del Mondo in Val di Fiemme. L’evento fiemmese ha assegnato quattro titoli iridati anche agli azzurri, ovvero alla valdostana Sabrina Borettaz e al cuneese Emanuele Becchis nella disciplina sprint, al bellunese Elia Barp nella distance e al bolzanino Matteo Tanel nella interval start.
Nel weekend del 16 e 17 ottobre Trento Eventi Sport – col supporto tecnico del Team Futura e la partnership dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi – mette in campo l’ultima prova di Campionato Italiano, in questo caso sprint, e la penultima tappa di Coppa Italia con la mass start in salita sul Monte Bondone. È un appuntamento entrato ormai nella tradizione e che gli organizzatori quest’anno propongono nella zona del MUSE per quanto riguarda la disciplina veloce, e quindi sul Monte Bondone per la prova domenicale.
Per la sprint di sabato 16 ci si attende davvero uno spettacolo elettrizzante nell’area del Museo delle Scienze di Trento, nuova location che offrirà gare a tutti i livelli, ma soprattutto che vedrà al via i due nuovi campioni del mondo, Sabrina Borettaz (Junior) ed Emanuele Becchis (Senior), dunque anche per il pubblico un pomeriggio (a partire dalle 14.30) adrenalinico. Un rettifilo di 165 metri da affrontare a tutta, con le competizioni dei giovanissimi e delle categorie ‘children’ a scaldare l’atmosfera prima delle attese sfide maschili e femminili con qualifiche, semifinali e finali. Basterebbero i due campioni del mondo per dar lustro all’evento di Trento Eventi Sport e Team Futura, ma i pretendenti al podio sono tanti. Per la gara maschile “assoluta” si prenotano Michele Valerio e soprattutto Alessio Berlanda, che da tempo dice di voler appendere gli skiroll al chiodo ma il richiamo del Campionato del Mondo, dopo tre titoli vinti, è stato forte per il trentino, che ha chiuso al sesto posto alle spalle di Valerio, ma anche il richiamo della sua città è importante e sicuramente il 41.enne del Team Futura potrebbe dire ancora la sua.
L’area del MUSE sta abbracciando anche lo sport. Dopo le gare del Campionato Europeo di ciclismo ecco dunque anche lo skiroll a sfilare al cospetto dell’avveniristica struttura trentina.
Domenica 17 tutto si sposta sul Monte Bondone, la montagna di Trento, con la medesima organizzazione e partnership. Gare su diverse distanze in base alle categorie, con la prova più lunga dei maschi (assoluta) a scattare alle 10.40 da Candriai e proporre 8,5 km. Leggermente più breve la gara femminile (assoluta) e dei master con 4,5 km (ore 10.35 e 10.40) con start a Vaneze, e infine le gare giovanili con diverse partenze e lunghezze, da 1 a 3,5 km.
Saranno due giornate intense, per una disciplina in grande spolvero. Lo conferma il CT della nazionale italiana, Michel Rainer: “Lo skiroll italiano sta attraversando un buon momento dopo i Mondiali in Val di Fiemme. Stanno uscendo i frutti di quattro anni di lavoro fatto dietro le quinte… siamo contenti, ma non bisogna mollare, si deve continuare ad investire e fare crescere la disciplina sportiva. Trento e il Monte Bondone sono da anni un caposaldo del movimento skiroll. Grande organizzazione e spettacolo assicurato, tradizione e cultura dello skiroll. Le società che organizzano hanno competenze tecniche e grande passione. Quest’anno, poi, al MUSE abbiamo una stupenda location con un ottimo connubio tra sport e cultura. Abbiamo gli sprinter più forti al mondo, col campione del mondo Emanuele Becchis che vorrà riconfermare la sua performance e la sua forma, come Michele Valerio e Alessio Berlanda che ambiscono al podio. La prova di Coppa Italia sul Monte Bondone è sempre spettacolare ed impegnativa. Saranno in molti i favoriti, in particolare ci saranno Matteo Tanel, Emanuele Becchis, Michele Valerio, Sabrina Borettaz, Michael Galassi e i trentini Tommaso Dellagiacoma e Giovanni Lorenzetti”.
Renato Villotti, presidente di Trento Eventi Sport, aggiunge: “Dopo lo stop dovuto al Covid, anche Trento Eventi Sport torna in attività. Siamo ripartiti alla grande per tornare ad essere molto presenti sugli eventi e per contribuire al ritorno del turismo in genere nell’area di competenza dell’APT cittadina, puntando a raggiungere i numeri pre Covid e migliorarli. I risultati dei Campionati Europei ci hanno dato un segnale positivo. Stiamo anche lavorando ad eventi importanti per la prossima stagione.”
Entusiasta anche Andrea Buttaboni, presidente del Team Futura: “Ci è stata offerta la possibilità di dare il nostro supporto tecnico all’evento e di affiancarci a Trento Eventi Sport e alla APT cittadina, per noi un’occasione importante per ritornare all’attività organizzativa. Il nostro Team per l’imminente stagione ha grandi progetti, agonistici con la nostra squadra dello sci di fondo impegnata in Visma Ski Classics, ed anche organizzativi”.
Info: www.skirolltrentomontebondone.it

PROGRAMMA GARE SKIROLL

Sabato 16 ottobre – TRENTO Sprint TL (165 mt)
Giovanissimi m/f 14:30 – Children m/f 14:30 – Assoluta m 14:30 – Assoluta f 14:30 – MCM 14:30

Domenica 17 ottobre – MONTE BONDONE Mass Start TC in salita
Under 10 m/ 1 km 10:00 – Under 12 m/f 2 km 10:10 – Under 14 m/f TC 3,5 km 10:20 – Under 16 m/f TC 4,5 km 10:30 – Assoluta F 4,5 km 10:35 – Master MCM 4,5 km 10:40 – Assoluta M 8,5 km 10:40

GLI ORI MONDIALI DELLO SKIROLL A TRENTO NEL CAMPIONATO ITALIANO E COPPA ITALIA

GLI ORI MONDIALI DELLO SKIROLL A TRENTO NEL CAMPIONATO ITALIANO E COPPA ITALIA

Torna il tradizionale appuntamento d’autunno con lo skiroll
Campionato Italiano sprint al Muse di Trento sabato 16 ottobre
Coppa Italia sul Monte Bondone domenica 17
Organizzano Trento Eventi Sport e Team Futura

La scorpacciata di skiroll in Trentino non è conclusa: dopo i Campionati del Mondo tocca ai Campionati Italiani sprint di Trento sabato 16 ottobre, e alla Coppa Italia sul Monte Bondone domenica con la prova in salita, evento proposto da Trento Eventi Sport in collaborazione con il Team Futura per la parte tecnica, APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e FISI – Federazione Italiana Sport Invernali.
Due gare diventate ormai consuetudine nella storia dello skiroll tricolore, con la variante della sprint (sabato a partire dalle ore 14.30) lungo Corso del Lavoro e della Scienza in zona MUSE – Museo delle Scienze di Trento, già collaudata con le gare veloci del recente Campionato Europeo di ciclismo, anzichè in Corso 3 Novembre come in passato. A fine gara è annunciata la festa in Piazza delle Donne Lavoratrici (verso le 17.30) dove si potranno incontrare i campioni italiani, alcuni dei quali da poco medagliati “mondiali” in Val di Fiemme.
Il cuneese Emanuele Becchis, neo campione del mondo, sarà sicuramente l’atleta di spicco e favorito numero uno nella gara sprint, ma sono in molti a puntare al podio, a partire dal trentino dal passato dorato Alessio Berlanda e Michele Valerio.
Domenica, invece, gara in tecnica classica sul Monte Bondone, valida per la Coppa Italia e anche come anticipazione della Coppa Italia Master invernale di sci di fondo, come è successo a Forni Avoltri per la Coppa Italia senior. Il tracciato designato è di 9 km tra le località Candriai e Vason, sia per senior e junior, sia per i master.
Uno degli atleti più attesi è sicuramente Matteo Tanel, fresco oro mondiale e vincitore della Coppa del Mondo, la sua seconda in carriera. Nel suo prestigioso curriculum manca, incredibile ma vero, un titolo di campione italiano. Non che disdegni le gare nazionali, tra il resto ha mostrato in passato di gradire la prova del Bondone, le salite dure sono un po’ il suo pane, ma per il momento il bolzanino non ha ancora sciolto le riserve.
Con questa gara il Team Futura – da qualche anno concentrato sulla squadra che partecipa soprattutto al circuito Ski Classics – ritorna all’attività organizzativa e non sarà l’unica novità per la stagione entrante, nemmeno per il Monte Bondone.

Info: www.discovertrento.it

LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL E LA MOSERISSIMA, SU IL SIPARIO! LA PASSIONE CHIAMA, LE ISCRIZIONI APRONO

LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL E LA MOSERISSIMA, SU IL SIPARIO! LA PASSIONE CHIAMA, LE ISCRIZIONI APRONO

È ora di mettersi alle spalle la strana stagione ciclistica 2020
Dal primo settembre La Leggendaria Charly Gaul 2021 chiama a raccolta
Per gli amanti del ciclismo vintage…cantine aperte!
Tariffe agevolate fino a fine anno e griglia favorevole: gare dal 9 all’11 luglio

Prima ancora di vincere o perdere, il ciclismo è rispondere “presente!” É una delle frasi di Francesco Moser rimaste negli annali.
Così per La Leggendaria Charly Gaul, per la cronometro di Cavedine e per La Moserissima in versione 2021 è già ora di dire “ci sono”. Aprono infatti martedì 1 settembre le iscrizioni per la 15.a edizione della granfondo trentina, sempre valida per l’UCI Gran Fondo World Series così come la cronometro, e per La Moserissima, la ciclostorica pronta a celebrare per la sesta volta il festival dei ciclisti amanti del vintage.
La Leggendaria Charly Gaul si ripropone con lo stesso programma e lo stesso regolamento dell’evento in calendario quest’anno e slittato al 2021 per la pandemia. Dunque ecco la ormai tradizionale prova a cronometro venerdì 9 luglio, la pedalata ‘d’epoca’ il sabato e quindi mediofondo e granfondo domenica 11 luglio, col Monte Bondone ad ergersi come giudice unico delle prestazioni dei tanti pedalatori internazionali.
24, 57 e 141 sono i numeri che contano, ovvero le distanze in km delle tre competizioni, con dislivelli di 442 metri per la cronometro – che fa fulcro su Cavedine andando ad accarezzare l’omonimo bacino lacustre e la Valle dei Laghi, quindi numeri tondi di 2000 e 4000 metri sulle due distanze mediofondo e granfondo che abbracciano la città e il circondario di Trento, il mitico Monte Bondone e l’affascinante Valle dei Laghi, ambito dell’APT locale che propone l’evento in collaborazione con Trento Eventi Sport SSD.
Dal 1° settembre al 31 dicembre tariffa fissata a 42 euro, ma solo per i primi 500 più veloci ad accedere al sito ufficiale www.laleggendariacharlygaul.it. Per chi ama le sfide forti c’è la tariffa speciale di 60 euro che abbina l’adesione alla crono con le gare della domenica, ma fino al 31 dicembre, poi leggero aumento della quota.
C’è poco da dire su La Leggendaria Charly Gaul, voluta per celebrare la grande impresa sul Monte Bondone dell’Angelo della Montagna, il lussemburghese che nel giugno 1956 al Giro d’Italia in condizioni meteo proibitive conquistò la competizione e il cuore di tanti appassionati. Il Monte Bondone, scalato dalle tre salite possibili, rimane uno degli obiettivi più ambiti dai ciclisti e lo dimostra il gran numero di partecipanti negli anni alla granfondo e i bei nomi del ciclismo amatoriale che hanno provato a domare la montagna di Trento.
La Moserissima del 10 luglio è un appuntamento che rispecchia il carisma del grande campione trentino Francesco Moser. Insieme a lui tanti appassionati del vintage andranno a faticare per 65 chilometri, ritrovando le pedalate eroiche dei vecchi tempi, con due soste ormai immancabili. La prima sarà alla Cantina CAVIT – dove viene offerto un bicchiere di quello speciale “Altemasi Trento Doc” le cui bollicine sono nate per ricordare l’impresa dello “sceriffo” Moser nel conquistare il record dell’ora il 23 gennaio 1984, a Città del Messico con 51.151 Km. E non può mancare la tappa alla tenuta di Moser, sulla collina di Trento, con l’interessante museo storico e un bicchiere di quello buono prodotto proprio da Francesco. I 65 km del percorso (dislivello 690 m.), le opportunità offerte e la pedalata a fianco di grandi campioni del passato, Moser in testa, valgono bene l’iscrizione che ammonta a 25 euro dal 1° settembre al 31 dicembre, prima di un rialzo della quota fino alla vigilia della pedalata storica.
Renato Villotti, presidente di Trento Eventi Sport SSD, annuncia l’apertura delle iscrizioni con rinnovato entusiasmo: “Vogliamo dare un segnale forte alla ripresa delle attività sportive, gli eventi su due ruote rappresentano un settore importante delle nostre iniziative. Per noi la tradizione della granfondo e della ciclostorica deve continuare a crescere e per questo metteremo in campo forze straordinarie per festeggiare soprattutto i tre lustri della gara del Monte Bondone. È anche importante mantenere vivo l’evento per l’indotto che da sempre crea sul tessuto economico della città e del circondario”.
Gli fa eco Elda Verones, direttore dell’APT Trento Monte Bondone, Valle dei Laghi: “Numerosi i ciclisti, che quest’anno privati dell’evento, hanno comunque affollato i percorsi e scelto il Trentino per la loro vacanza, segno che La Leggendaria Charly Gaul è diventata un must per agonisti e appassionati. Abbinare sport e turismo per noi è una mission e La Leggendaria Charly Gaul costituisce un indotto importante per il territorio sia a livello nazionale che internazionale”.

Info: www.laleggendariacharlygaul.it

EPIC SKI TOUR RILANCIA LO SKIALP SUL MONTE BONDONE. PARTERRE DE ROIS E “4ALL” ALLA CARICA

EPIC SKI TOUR RILANCIA LO SKIALP SUL MONTE BONDONE. PARTERRE DE ROIS E “4ALL” ALLA CARICA

EPIC Ski Tour presentato oggi a Palazzo Geremia a Trento
Weekend dedicato allo scialpinismo “4All” sul Monte Bondone
Al via Boscacci, Murada, De Silvestro, Compagnoni, Valmassoi, Sjöström e Höfl
Venerdì in notturna e sabato pursuit. Le iscrizioni online chiudono domani

Oggi, a Palazzo Geremia a Trento, è stata presentata la terza tappa di EPIC Ski Tour che si svolgerà venerdì e sabato sul Monte Bondone. Erano presenti Kurt Anrather, ideatore dell’evento scialpinistico e responsabile dell’azienda Curtes, Roberto Stanchina, assessore al turismo e politiche economiche ed agricole del Comune di Trento, il consigliere comunale di Trento Andrea Merler, Franco Aldo Bertagnolli, presidente di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, il direttore di gara Giuseppe Ploner, Elda Verones, direttore di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Dario Maestranzi, consigliere delegato allo sviluppo del Monte Bondone.
L’evento arriva in un momento particolare, ma l’importante è affermare che si farà e che la neve è arrivata, pitturando di bianco il Monte Bondone. Lo scialpinismo è diventato uno sport di massa, ed EPIC Ski Tour è un evento “4All”, adatto agli agonisti ed ai semplici amatori. Ma la manifestazione continua a raccogliere atleti di livello, e così parteciperanno alla festa dello scialpinismo anche il plurivincitore della competizione Michele Boscacci, vincitore della Coppa del Mondo di scialpinismo 2016 e 2018, accompagnato dalla sua futura sposa Alba De Silvestro, terza assoluta nella classifica generale di Coppa 2019, con l’aggiunta di Giulia Murada, altra ‘figlia d’arte’ dello skialp e spesso compagna di staffetta proprio della De Silvestro. Le due se la vedranno con Giulia Compagnoni, che ha vinto le precedenti tappe di EPIC Ski Tour a Davos (SUI) e in Valle d’Aosta, e con Martina Valmassoi. Presenti anche i bravi Patrick Facchini, lo svedese Anton Sjöström, lo spagnolo Iñigo Martinez de Albornoz e i forti skialpers austriaci, uno su tutti Armin Höfl, per un totale di nove nazioni ai nastri di partenza.
Roberto Stanchina lancia l’appello di una buona gara e un ‘buon dislivello’ a tutti: “L’evento porterà alla ribalta il Monte Bondone in un ambiente straordinario, imbiancato come si deve per la classica foto da cartolina. Gare selettive per grandi atleti, ma anche i principianti come me, Maestranzi e Merler che si metteranno in gioco in prima persona, incentivando gli sport ‘slow’ sulla cima di Trento. Crediamo che i prossimi cinque anni vadano improntati in questo senso”. In prima fila anche l’APT con il presidente Bertagnolli: “A livello turistico il momento è difficile, ma credo che una manifestazione come questa possa portare un po’ di normalità. Siamo convinti che il turismo sportivo possa portare un importante indotto alla città, e lo scialpinismo un nuovo filone per il Monte Bondone”. Dario Maestranzi sarà fra i partenti e sembra il più in forma dei “4All”: “Questa deve essere una manifestazione che rafforza il concetto di Trento ‘capitale’ dello scialpinismo. Da tre anni come Comune assieme all’azienda forestale cerchiamo di fare dello scialpinismo una risorsa”. Andrea Merler è ‘volto noto’ per Curtes: “Dopo aver contribuito ad organizzare InCity Golf, questa volta abbiamo voluto puntare su una disciplina in fortissima ascesa che è lo scialpinismo. Vedere soggetti uniti nel portare l’immagine di Trento in maniera positiva al resto del mondo è un bel segnale. Lo scialpinismo sarà per me esperienza nuova, …esorcizzando il Coronavirus”.
EPIC Ski Tour è evento promozionale, distante dalle competizioni ‘massacranti’: “Vogliamo essere aperti a tutti – afferma Kurt Anrather, – dai campioni agli amatori. Mentre parliamo i tracciatori stanno allestendo i percorsi. Venerdì sera accenderemo le luci dei riflettori solo in partenza e al cambio pelli, nell’ambito dell’iniziativa “illumina di meno”, mentre sposteremo tutti gli eventi collaterali da Trento al Monte Bondone. Le guide alpine stanno aspettando i “4All”, che si cimenteranno in sicurezza lungo un percorso ridotto, più semplice ma altrettanto spettacolare, imparando le arti del mestiere. Nessun assembramento di persone anche per quanto riguarda il pasta party, rispettando le iniziative di sicurezza”. “Pepi” Ploner racconta brevemente i tracciati: “Venerdì in notturna da Vason sulla traversa del Montesel, cambio assetto, discesa fino agli impianti e risalita transitando sull’arrivo, prima di un altro giro con arva, pala e sonda obbligatori. Sabato invece percorso alternativo più duro, partendo da Viote ed affrontando per due volte la Cima del Palon”. In conclusione un accenno al progetto Vaia Wood con il quale EPIC Ski Tour collabora attivamente: “ad ogni pezzo venduto va piantato un albero”, con gli ideatori a costruire amplificatori per telefonino con la parte esterna in abete rosso e l’interno in larice, legno proveniente dagli alberi caduti in Val di Fiemme.
Start di EPIC Ski Tour venerdì 6 marzo in notturna (ore 18.45) in località Vason, completando la pursuit nella giornata successiva (ore 9) in località Viote. La possibilità di iscriversi online terminerà domani.

Info: www.epicskitour.com

FIOCCHI INNEVATI SU EPIC SKI TOUR! PACCO GARA “UYN” TECNICO E PERFORMANTE

FIOCCHI INNEVATI SU EPIC SKI TOUR! PACCO GARA “UYN” TECNICO E PERFORMANTE

EPIC Ski Tour il 6 e 7 marzo sul Monte Bondone
UYN partner dell’evento di scialpinismo in terra trentina
Il brand manager UYN Giuseppe Bovo racconta i capi tecnici del pacco gara
Iscritta Martina Valmassoi, in lizza per il titolo con Giulia Compagnoni

La neve è finalmente arrivata sulle cime del Monte Bondone, in Trentino, giusto in tempo per la partenza di EPIC Ski Tour che – venerdì e sabato – offrirà contese per tutti gli appassionati di scialpinismo. Lo start è previsto venerdì 6 marzo in notturna (ore 18.45) in località Vason, completando la pursuit nella giornata successiva (ore 9) in località Viote, con concorrenti in lizza per la vittoria e “4All” a scattare al medesimo orario, questi ultimi accompagnati da una guida alpina a seconda dalla propria dimestichezza con sci e pelli. I partecipanti potranno iscriversi alla quota di 20 euro per la notturna. 40 euro invece per atleti in gara e ‘4All’ in occasione della tappa di sabato, potendo sfruttare anche il pacchetto completo di tutte e due le tappe a 55 euro. Invitanti anche i prodotti che gli atleti riceveranno in dotazione, ovvero calze tecniche UYN per chi parteciperà ad una singola tappa, mentre chi s’iscriverà ad entrambe avrà sia le calze UYN che la maglia tecnica di EPIC Ski Tour. Due capi “fondamentali”, tecnici e performanti – a detta di Giuseppe Bovo, brand manager della casa di abbigliamento sportivo: “Nello skialp c’è una necessità di gestire il sudore nella fase di salita e di isolare dal freddo nella fase di discesa, dove il nostro capo tecnico ha una funzione ottimale. In salita si produce tantissimo calore ma a rilento, mentre in discesa si va velocissimi”. Una partnership – quella tra EPIC Ski Tour e il brand UYN – che garantisce prodotti di qualità per praticare una disciplina che richiede notevole dispendio fisico: “Siamo partner di EPIC dall’anno scorso – afferma Bovo – e quest’anno consegneremo a tutti gli atleti i nostri prodotti. Ci siamo legati all’evento perché il nostro materiale è ideale per lo scialpinismo”. Iscritta dell’ultim’ora anche Martina Valmassoi, pronta a vedersela per il podio con Giulia Compagnoni, atleta che ha conquistato le prime due tappe di EPIC Ski Tour, trionfando sia a Davos (SUI) che in Valle d’Aosta.
Info: www.epicskitour.com

LA “CASA” DELLO SCIALPINISMO. ENGEL & VÖLKERS ALL’EPIC SKI TOUR

LA “CASA” DELLO SCIALPINISMO. ENGEL & VÖLKERS ALL’EPIC SKI TOUR

EPIC Ski Tour il 6 e 7 marzo sul Monte Bondone
Engel & Völkers storico partner rappresentato da Davide Bonalumi

Davide Bonalumi di Engel & Völkers è un ‘aficionado’ di EPIC Ski Tour (il 6 e 7 marzo sul Monte Bondone), un evento grazie al quale è scoccata la passione per lo scialpinismo unendo così l’utile al dilettevole. Uno spunto che potrebbe essere tratto anche da tutti i concorrenti “4all” ai quali la manifestazione si rivolge, alle prime armi con sci e pelli ma che desiderano cimentarsi con questa spettacolare ed allenante disciplina. Davide, com’è nata la partnership della tua azienda con EPIC Ski Tour? “Un po’ per la mia personale passione per la montagna abbiamo cominciato nel primo anno di sponsorizzazione a testare lo skialp, e ora che EPIC Ski Tour arriva in zona Trento abbiamo una motivazione commerciale in più creando contatti e intrecci di business. Un passaggio che quindi oserei dire da ‘personale’ ad ‘aziendale’”. Parteciperai anche alla prova “4All” di sabato 7 marzo sul Monte Bondone? “Certamente, io non sono un concorrente vero e proprio ma farò parte dei mitici ‘4all’. Saremo presenti anche con un banchetto espositivo sul Monte Bondone”. Una partnership – tra Engel & Völkers ed EPIC Ski Tour – che dunque prosegue alla grande: “Direi che l’area di abbinamento calza a pennello, lo scialpinismo è uno sport dove economicamente bisogna possedere delle ‘risorse medie’ quindi si sposa con il nostro target di clientela e con i nostri territori che sono spettacolari”. Davide Bonalumi è infatti titolare di tutte le licenze del Trentino con una sede a Trento, una a Rovereto, aprendo una nuova sede tra una decina di giorni a Madonna di Campiglio e con Val di Fassa e Val di Fiemme nel piano industriale di sviluppo di Engel & Völkers, proprio da dove EPIC Ski Tour era partito.


Info: www.epicskitour.com

EPIC SKI TOUR – TRENTO MONTE BONDONE. PERCORSI SCINTILLANTI E IMPERATIVO ISCRIVERSI!

EPIC SKI TOUR – TRENTO MONTE BONDONE. PERCORSI SCINTILLANTI E IMPERATIVO ISCRIVERSI!

Terza tappa di EPIC Ski Tour dal 6 all’8 marzo
Svelati i percorsi e aperte le iscrizioni alla ‘Trento Monte Bondone’
Coinvolte le località Viote e Vason, tour guidati “4All” sia sabato che domenica
Tra pochi giorni EPIC Ski Tour Trofeo Fiou – dal 14 al 16 febbraio

La tripletta di EPIC Ski Tour si completerà alla terza tappa “Trento Monte Bondone” – dal 6 all’8 marzo – passeggiando con gli sci ai piedi anche in occasione della giornata mondiale dedicata a tutte le donne.
Nell’appuntamento trentino, fra il capoluogo e il Monte Bondone, la prima competizione in programma si svolgerà venerdì 6 marzo e sarà, come sempre, in notturna, caratteristica peculiare di ogni tappa di EPIC Ski Tour; un prologo interamente su pista e in formato ‘individual’, non più vertical. Dopo la partenza in località Vason, dove si trova il busto del leggendario ciclista Charly Gaul – lì posizionato dal 2016 per celebrare il sessantesimo anniversario della tappa del Giro d’Italia dell’8 giugno 1956, e ricordato a “La Leggendaria Charly Gaul” dal 10 al 12 luglio – ci sarà una breve salita a condurre gli atleti attraverso la pista “Diagonale Montesel”, a quota 1.700 metri. La discesa successiva sulla pista “Lavaman” porterà invece al punto più basso del percorso, alla stazione a valle Montesel (1.450 metri). Un’altra erta sulla pista “Cordela” di circa 200 metri di dislivello prima di riabbracciare località Vason e, dopo un giro ulteriore, il punto di arrivo.
La seconda tappa di EPIC Ski Tour – Trento Monte Bondone si svolgerà sabato 7 marzo in località Viote, al Centro Fondo a quota 1.560 metri. Bocca Vaiona sarà la prima meta, raggiunta dagli atleti dopo una prima salita che si concluderà a Cima La Rosta. Seguirà una discesa fino al bosco, prima di mettere gli sci in spalla proseguendo a piedi e in discesa a Malga Vigola. Con uno sforzo ulteriore si raggiungerà la cima del Palon e si scenderà immergendosi totalmente nella natura del Trentino, prima di toccare il punto d’arrivo.
L’epico fine settimana trentino sarà anche quello conclusivo di EPIC Ski Tour, e si completerà con la gara domenicale nei pressi del Centro Fondo Viote, mettendosi alla prova sulla prima salita di giornata a Cima Palon. A seguire la Valle delle Viote, imboccando la seconda erta che condurrà al GPM del tracciato, Cima Cornetto situata a 2.178 metri. Alla ripida discesa per la Val del Merlo seguirà l’ultima fatica di questo spettacolare EPIC Ski Tour tra Svizzera, Valle d’Aosta (dal 14 al 16 febbraio) e Trentino, verso la Cima Verde. Una bella discesa in mezzo al bosco porterà gli atleti all’ultimo cambio, non a caso in prossimità dell’arrivo per rendere il tutto più avvincente.
Le iscrizioni sono aperte, correre ad iscriversi per tutti gli appassionati di skialp sarà un imperativo, ricordando che i concorrenti “4All” potranno divertirsi e muovere i primi passi con lo scialpinismo nelle escursioni loro dedicate, sia sabato che domenica, partendo al medesimo orario degli esperti.

Info sul sito: www.epicskitour.com

CORRIDORI “LEGGENDARI” IN SELLA ALLA TAPPA UCI. TRACCIATO DA SOGNO… SULLE ORME DEL MITO

CORRIDORI “LEGGENDARI” IN SELLA ALLA TAPPA UCI. TRACCIATO DA SOGNO… SULLE ORME DEL MITO

14.a “La Leggendaria Charly Gaul” dal 12 al 14 luglio – iscrizioni ancora aperte
Tappa di qualificazione al Campionato del Mondo UCI Gran Fondo World Series
Percorsi di 141 km e 4000 metri di dislivello (gf) e 57 km e 2000 metri di dislivello (mf)
Sabato ciclostorica “La Moserissima” e venerdì Cronometro di Cavedine

Grazie a Charly Gaul per l’impresa targata 8 giugno 1956 e all’abilità organizzativa di ASD Charly Gaul Internazionale e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, la serpentina del Monte Bondone è divenuta leggenda, e per la quattordicesima edizione de “La Leggendaria Charly Gaul” questo weekend potrà essere percorsa dai cicloamatori UCI Gran Fondo World Series. I numeri di domenica (partenza ore 8) narrano di 38 tornanti, 18 km di lunghezza, 1485 metri di dislivello, pendenza massima 17%, pendenza media 8,9%, queste le caratteristiche dell’avviluppante serpentina sulla montagna di Trento, un’avvincente narrazione che continua ad essere scritta. Per arrivare all’epico finale, tuttavia, bisogna macinare chilometri e i due spettacolari percorsi volti ad intrattenere gli appassionati delle due ruote in terra trentina misurano 141 km e 4000 metri di dislivello (granfondo) e 57 km e 2000 metri di dislivello (mediofondo), da Piazza Duomo di Trento, prestigioso start nel cuore della città, così come sarà per “La Moserissima” della giornata precedente. Dalla Fontana del Nettuno all’abitato di Lavis e a scalare Palù di Giovo, dove sono nati alcuni fra i più grandi corridori trentini e nostrani della storia, quali Gilberto “Gibo” Simoni, vincitore di due Giri d’Italia (2001 e 2003), Aldo Moser che fu protagonista nella medesima tappa ‘leggendaria’ affrontata dal lussemburghese, e Francesco Moser, protagonista della quinta ciclostorica e corridore più vincente di sempre in Italia. Rampe a perdifiato faranno salire gradualmente fino a Passo Santa Croce, dove la vista spazia sullo scenario della Piana Rotaliana, per secoli zona di confine, attraversata in carrozza a fine Settecento persino dallo scrittore, poeta e drammaturgo Goethe. Dal pensatore tedesco ai corridori della bicicletta con una predilezione per le salite, dove i concorrenti del tracciato mediofondo si metteranno subito alla prova con l’imperiosa scalata di Charly Gaul, mentre i granfondisti raggiungeranno Aldeno verso l’erta del Monte Bondone dal versante di Garniga, tuffandosi poi nella bella Valle dei Laghi che venerdì abbraccerà anche i velocisti della Cronometro di Cavedine, completando un programma ricchissimo che a Trento e dintorni esalterà cronomen e cronowomen, appassionati di ciclismo vintage con biciclette precedenti il 1987 e corridori ‘leggendari’. Il menù ciclistico si concluderà così in salita verso località Vason sul Monte Bondone, dov’è posizionato il busto di Charly Gaul in ricordo di un’impresa unica che ancor oggi riecheggia dalle pendici dell’erta trentina.

Per info iscrizioni e pacchetti vacanza: www.laleggendariacharlygaul.it e www.lamoserissima.it