Tag: marcialonga running coop

MARCIALONGA COOP INCANTA ANCORA. SUPER PROMO A 25 EURO E STAFFETTA BENEFICA

MARCIALONGA COOP INCANTA ANCORA. SUPER PROMO A 25 EURO E STAFFETTA BENEFICA

Nelle Valli di Fiemme e Fassa ci si prepara alla 19.a Marcialonga Running Coop del 5 settembre
Fino a domenica 13 giugno sarà possibile riservarsi un pettorale in griglia di partenza al costo di 25 euro
Possibilità di correre in staffetta con tre atleti per team, iscrizioni tramite le associazioni No Profit
Il tema della settimana è la ‘motivazione’, requisito fondamentale per raggiungere qualsiasi obiettivo

Le Valli di Fiemme e Fassa si preparano alla 19.a edizione della ‘Marcialonga Running Coop’ che il 5 settembre prossimo prenderà il via da Moena. Quale miglior modo per incentivare i pochi ancora indecisi, se non con una promozione speciale? Fino a domenica prossima, infatti, sarà possibile riservarsi un pettorale in griglia di partenza al costo di 25 euro, un’occasione unica e irripetibile per approfittare della tariffa scontata rispetto ai 30 euro previsti dall’attuale fase di vendita.
Inoltre, da questa settimana è partito anche il progetto ‘Corri con Giulia’, un programma di allenamento settimanale adatto a tutti, stilato dalla running coach Giulia Dallio, che permetterà di arrivare al 5 settembre in perfetta forma per affrontare i 26 km che da Moena portano a Cavalese lungo la splendida ciclabile che unisce le Valli di Fiemme e Fassa. Ma le novità non finiscono qui, perché per coloro che non fossero abituati a correre distanze così lunghe ci sarà l’opportunità di partecipare alla staffetta di ‘Marcialonga Running Coop’ dove tre atleti per team percorreranno la distanza di gara suddividendola in tre frazioni, rispettivamente di 10, 8 e ancora 8 km. Sarà un bellissimo modo di trascorrere la giornata in ottima compagnia, con l’obiettivo di fare del bene: proprio così, perché sarà possibile iscriversi alla staffetta solo tramite le associazioni No Profit, scelte dai partecipanti tra quelle aderenti all’iniziativa, a cui andrà devoluta la tassa d’iscrizione a sostegno di progetti benefici.
Infine, ultimo ma non certo per importanza, Marcialonga lancia il tema della settimana dedicato alla ‘motivazione’, aspetto fondamentale per intraprendere e raggiungere qualsiasi obiettivo. Servono lungimiranza, benessere, impegno, costanza, condivisione e divertimento, caratteristiche essenziali e imprescindibili per raggiungere ogni tipo di risultato.
Dopo questi preziosi consigli, Marcialonga aspetta tutti gli appassionati della ‘Running Coop’ il 5 settembre prossimo a Moena, per una manifestazione che regalerà emozioni indescrivibili a chi la correrà, perché nelle Valli di Fiemme e Fassa lo sport è di casa.

Info: www.marcialonga.it

MARCIALONGA COOP TUTTA AFRICANA. SUPER NZIKWINKUNDA E MUKANDANGA

MARCIALONGA COOP TUTTA AFRICANA. SUPER NZIKWINKUNDA E MUKANDANGA

Com’era prevedibile i corridori africani hanno monopolizzato la corsa trentina
Il burundese Onesphore Nzikwinkunda smorza tutti i rivali. Miglior italiano Zorzi
Clementine Mukandanga al bis. Terza la bolzanina Sarah Giomi
Gara di successo con gli ori olimpici Baldini e Nones a premiare i protagonisti

Il Burundi proprio mancava, come nazione, nell’albo d’oro della Marcialonga Running Coop: oggi ci ha pensato Onesphore Nzikwinkunda, il favorito di giornata, capace di chiudere i 24 km in 1h12’19” col passaggio intermedio alla “mezza” di 1h03’02”, lui che vanta però un best di 1h01’. Tra le donne altro successo africano, con la ruandese Clementine Mukandanga a fotocopiare la performance del 2018.
La gara trentina, in formato “anti Covid”, è stata un successo: il gran lavoro preparatorio, l’esercito di volontari a collaborare e la gran voglia di correre di tanti runners, ben oltre il migliaio, hanno suggellato l’ottima riuscita della 18.a edizione dell’evento podistico fra le Valli di Fiemme e Fassa. Una competizione un po’ anomala, con le partenze da Moena scandite ogni 5” dopo un allineamento con tanto di mascherina, indossata fino alla prima curva e poi reindossata dopo il traguardo di Cavalese.
Le corse per i runners sono solitamente di gruppo e con confronti diretti, stavolta si doveva correre contro se stessi, senza tanti riferimenti (i migliori erano staccati uno dall’altro di almeno 1’) e dunque 24 km a tutta, almeno per i più forti. E lo si è visto subito, perché Onesphore Nzikwinkunda già dai primi metri ha impresso un ritmo forsennato, andando a riprendere chi era partito davanti a lui e poco prima del traguardo anche Said Boudalia, partito col numero 1.
Difficile commentare una gara individuale con le partenze scaglionate, se non raccontando qualche piccolo accadimento. Come ad esempio la prova di un altro favorito, Ousman Jaiteh vincitore nel 2018, che fino a Lago di Tesero, nei primi 17 km circa, registrava tempi molto interessanti, poi i crampi lo hanno letteralmente bloccato andando a complicare la sua corsa e facendolo concludere molto attardato. Anche tra le donne la ruandese Mukandanga ha messo la freccia appena partita, ed ha approfittato del fatto di trovarsi fra i maschi più forti tenendo così un ritmo decisamente sostenuto, difficile da eguagliare per le sue avversarie.
La falcata veloce di Nzikwinkunda ha fatto subito capire agli intenditori che il portacolori dell’Atletica Casone Noceto era in giornata e capace di mettere il sale sulla coda di chi lo precedeva. A Masi di Cavalese, al passaggio sotto l’arco della mezza, con un cannone invernale a sparare acqua nebulizzata al posto dello spugnaggio, l’atleta del Burundi confermava il suo stato di forma con un significativo 1h03’02” e da lì al traguardo per lui era un balzo vincente, dopo aver raggiunto e passato Boudalia partito diversi minuti prima.
Originale l’arrivo a Cavalese, non in centro come di consueto, ma alla periferia dell’abitato, appena dopo la galleria della vecchia ferrovia fiemmese, illuminata con degli originali giochi di luce al laser.
Podio maschile tutto africano, ma con tre diverse nazioni. Sul secondo scalino è balzato di forza il keniano Joash Kipruto Koech pagando però oltre 2’ di distacco dal burundese. A completare il podio l’etiope Damte Kuashu Taye, lesto a mettersi alle spalle il ruandese Siragi Rubayita; in quinta e sesta posizione i marocchini Ismail El Haissoufi e Said Boudalia, italiani di adozione, con quest’ultimo ad aver già gustato il sapore della vittoria nel 2015. Non passa inosservato il primo italiano, Nicolò Zorzi, fiemmese D.O.C., buon nono davanti a Matteo Vecchietti. Solo 19° Ousman Jaiteh, osteggiato dai muscoli martoriati fin sullo striscione d’arrivo. Forfait ieri sera per un problema fisico dell’atteso Cesare Maestri, vicecampione del mondo di corsa in montagna.
Gara delle donne senza storia. Detto di una velocissima Clementine Mukandanga, capace di andare a solleticare alcuni maschi tanto da finire nona assoluta, merita un cenno la prova della burundese Nahimana Cavaline finita a 3’36”, con Sarah Giomi, la bolzanina 2.a nel 2017, appena dietro. Medaglia di legno per l’altra burundese Elvanie Nimbona che ha preceduto Ivana Iozzia.
Giornata niente male anche per i fondisti, con Lorenzo Busin del Team Robinson Trentino buon 16° e il compagno di team Florian Cappello, 37° di giornata, a vincere la speciale classifica del Gold Superstar Club, la combinata dei tre eventi Marcialonga, davanti a Paolo Sembenini del Team Futura Trentino.
Niente premiazioni, ma solo flower ceremony per rispettare le limitazioni imposte dal contenimento della pandemia, con i due ori olimpici Stefano Baldini, inviato di Sky, e Franco Nones, ‘padrone di casa’, a complimentarsi con i protagonisti. E in chiave olimpica significativi i passaggi dei runners dentro lo stadio del salto di Predazzo e quello del fondo di Lago di Tesero, sedi delle gare olimpiche 2026.
Archiviata con successo la “Running Coop”, ora Marcialonga guarda alla granfondo invernale di fine gennaio.
Info: www.marcialonga.it

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Classifica maschile
1 Nzikwinkunda Onesphore Bur, Atl. Casone Noceto 1:12:19; 2 Koech Joash Kipruto Ken, G.P. Parco Alpi Apuane 1:14:59; 3 Taye Damte Kuashu Eth, Atletica Buja 1:16:08; 4 Rubayita Siragi Rwa, Atl. Castello 1:16:50; 5 El Haissoufi Ismail Ita, Atl. Rimini Nord Santarcangelo 1:18:40; 6 Boudalia Said Ita, Atletica San Biagio 1:19:11; 7 Kipngetich Simon Rugut Uga, Toscana Atletica 1:19:28; 8 Nihorimbere Celestin Bur, Atletica Brugnera 1:21:39; 9 Zorzi Nicolo’ Ita, U.S. Cornacci Tesero Asd 1:21:59; 10 Vecchietti Matteo Ita, Atletica Valle Di Cembra 1:22:26

Classifica femminile
1 Mukandanga Clementine Rwa, Atl. Virtus Cr Lucca 1:21:54; 2 Cavaline Nahimana Bur, #Iloverun Athletic Team 1:25:29; 3 Giomi Sarah Ita, Cus Pro Patria Milano 1:27:31; 4 Nimbona Elvanie Bur, Asd Caivano Runners 1:28:42; 5 Iozzia Ivana Ita, Calcestruzzi Corradini Excelsior 1:29:06; 6 Bettin Loretta Ita, Atl. Paratico 1:32:35; 7 Zilio Anna Ita, A.S.D. Team Km Sport 1:33:56; 8 Cunico Maurizia Ita, Atl. Casone Noceto 1:34:28; 9 Zerbini Sarah Ita, Camisano Running A.S.D. 1:34:34; 10 Ricci Laura Ita, Calcestruzzi Corradini Excelsior 1:35:09

LE CORSE DI MARCIALONGA COOP. STAFFETTA DI SOLIDARIETÀ IN FIEMME E FASSA

LE CORSE DI MARCIALONGA COOP. STAFFETTA DI SOLIDARIETÀ IN FIEMME E FASSA

Il 6 settembre Marcialonga Coop numero 18
Percorso di 26 km da Moena a Cavalese (10 – 8 – 8 km per i tre corridori)
Tutte le Onlus di beneficenza che si potranno aiutare correndo la staffetta
Iscrizioni ‘singole’ a 30 euro entro il 25 giugno

Primavera significa “calendario” per ogni corridore che si rispetti, e in quello dei podisti non potrà di certo mancare la Marcialonga Coop del 6 settembre, giunta a festeggiare la diciottesima edizione. Una gara che da tempo ‘cammina da sé’ e che non è più spalla della ski-marathon invernale, nonostante parta e arrivi nelle medesime location. Gli appassionati hanno tempo per prepararsi a dovere, prima di mettersi alla prova lungo un tracciato di 26 km nelle Valli di Fiemme e Fassa, poco più di una mezza maratona e con un’erta conclusiva da urlo. E se la distanza dei 26 km sembra troppa, c’è la possibilità di affrontare la gara in staffetta con tre componenti a suddividersi 10, 8 e altri 8 km finali, partendo da Moena per arrivare a Cavalese. Una staffetta che sarà ‘solidale’, motivazione in più per iscriversi e partecipare in compagnia. Come? Solamente attraverso una delle organizzazioni no-profit partner di Marcialonga. Quali? L’elenco è disponibile sul sito web di Marcialonga Coop, potendo contribuire a dare una mano a Cooperativa Sociale Le Rais che promuove concetti universali quali ospitalità, semplicità, accoglienza e accessibilità, a SportABILI concentrata su disabilità fisiche e la pratica sportiva come trampolino di lancio per inserire il soggetto nella società. La staffetta di Marcialonga Coop permetterà anche di aiutare “La Voce delle Donne”, a sostegno di donne che vivono un momento di difficoltà, o il Gruppo Trentino Volontariato, contribuendo all’autosviluppo delle comunità nel Nord del Vietnam, mentre con Sport Senza Frontiere Onlus vi è inoltre la possibilità di ricevere gratis il proprio pettorale attivando una pagina di raccolta fondi su Rete del Dono (raccolta minima 200 euro). Correre Marcialonga Coop con Africa & Sport significa invece sostenere concretamente progetti di inclusione sociale in Africa (Etiopia, Kenya ed Uganda), mentre c’è la possibilità di competere aiutando la Croce Rossa, da sempre vicina agli eventi sportivi di Marcialonga, oppure Apeiron per devolvere fondi a CASANepal, o la LILT per sostenere il servizio di ospitalità e di accompagnamento dei pazienti oncologici. Correre Marcialonga Coop significa aiutare il prossimo, fare del bene a sé stessi e alla propria salute, iniziando a ‘sperare’ – in un momento come questo – che a settembre ci si possa godere liberamente una corsa e un soggiorno nelle meravigliose Valli di Fiemme e Fassa, toccasana per mente e corpo. Le iscrizioni per le staffette variano a seconda della Onlus scelta, 30 euro invece per i ‘solitari’ fino a giovedì 25 giugno.

Info: www.marcialonga.it

TUTTA LA SOLIDARIETÀ DI MARCIALONGA. LA STAFFETTA CORRE PER IL PROSSIMO

TUTTA LA SOLIDARIETÀ DI MARCIALONGA. LA STAFFETTA CORRE PER IL PROSSIMO

Il 1° settembre Marcialonga Coop nelle Valli di Fiemme e Fassa
Da Moena a Cavalese anche in staffetta a 3
Iscrizioni delle staffette solo tramite le associazioni di beneficenza

Marcialonga fa (anche) rima con solidarietà, e da qualche stagione la podistica Coop settembrina – oltre alla consueta competizione di 26 km – abbina una prova a staffetta che da quest’anno diverrà a tutti gli effetti di beneficenza, correndo per sé stessi e per il prossimo. Il 1° settembre, sul tracciato che partirà da Moena e arriverà a Cavalese, sfileranno sia ‘i solitari’ sia gli staffettisti con squadre composte da tre componenti, maschili, femminili oppure miste. Il percorso sarà il medesimo dallo start alla finish line, ma per le staffette verrà suddiviso in tre frazioni: 10 km da Moena a Predazzo, 8 km da Predazzo a Lago di Tesero e altri 8 km da Lago di Tesero a Cavalese. L’intento del comitato Marcialonga è duplice: “divertirsi correndo con i propri amici, condividendo le emozioni dei 26 km del percorso Marcialonga Coop, e raccogliere fondi per sostenere importanti progetti benefici”. Ma non è tutto, poiché se già negli anni scorsi si poteva scegliere di aiutare un’associazione benefica partner, ora invece ci si potrà iscrivere alla gara a staffetta esclusivamente attraverso una delle Organizzazioni Non Profit indicate dal comitato. Il progetto di fundraising permette di contribuire attivamente, basterà scegliere la non profit e perfezionare l’iscrizione. L’idea di un’iniziativa di questo tipo si sviluppò in occasione della Milano Marathon a sostegno di Sport Senza Frontiere, quando il team Marcialonga vi partecipò. Da questa esperienza diretta è iniziata una proficua collaborazione, concretizzatasi proprio con la staffetta di solidarietà, allargando il progetto anche ad altre realtà territoriali e trasformando i runners stessi nei veri protagonisti del progetto. Iscriversi alla staffetta è dunque possibile esclusivamente tramite una delle seguenti Organizzazioni Non Profit aderenti al Charity Program: “Gruppo Trentino Volontariato”, con i fondi utilizzati per supportare il progetto “Acqua per tutti” nella provincia di Ha Giang nel Nord del Vietnam, “SportAbili Predazzo” per aiutare le persone con disabilità a svolgere attività sportive altrimenti inaccessibili, “La Voce delle Donne” a devolvere l’importo a donne che vivono un momento di difficoltà, “Sport Senza Frontiere Onlus” con la mission di includere, attraverso lo sport, bambini e ragazzi che vivono in condizioni di disagio socio-economico, “Africa & Sport” come nel caso dei corridori Run2gether protagonisti delle passate edizioni di Marcialonga Coop (spesso con vittoria finale…), “Croce Rossa Italiana – sezione Val di Fassa” da sempre sostenitore di Marcialonga, “Apeiron” devolvendo i fondi a CASANepal, struttura protetta nata nel 2007 e che ospita temporaneamente donne che hanno subito violenze e discriminazioni di genere, “Cooperativa Sociale le Rais” consegnando una t-shirt omaggio a chi aderirà alla causa dell’associazione creata per dare risposte innovative ad alcuni bisogni sociali ed educativi presenti sul territorio della Val di Fiemme e Fassa, e “LILT sezione Trento” con ricavati utilizzati per sostenere il Servizio di Ospitalità e di Accompagnamento dei pazienti oncologici adulti e bambini, il cui presidente è proprio uno degli storici fondatori di Marcialonga, Mario Cristofolini, ‘anima’ anche di Marcialonga Stars, progetto collaterale di beneficenza della ski-marathon.

Info: www.marcialonga.it

MARCIALONGA COOP SVELA IL PACCO GARA. “GET INVOLVED BY DOLOMITES” ANCHE DOMENICA

MARCIALONGA COOP SVELA IL PACCO GARA. “GET INVOLVED BY DOLOMITES” ANCHE DOMENICA

Il 1° settembre Marcialonga Coop nelle Valli di Fiemme e Fassa
Domenica 4 agosto si corre sul percorso Marcialonga
Maglia tecnica speciale all’interno del pacco gara
Iscrizioni alla staffetta solo tramite associazioni di beneficenza

La 17.a edizione di Marcialonga Coop del 1° settembre scorre veloce da Moena a Cavalese, unendo la bellezza di Val di Fassa e Val di Fiemme e proponendo un pacco gara da non perdere, all’interno del quale i concorrenti troveranno una sgargiante maglietta tecnica.
Un design nuovo e accattivante, ispirato al motto dei marcialonghisti di lasciarsi coinvolgere dalle Dolomiti “Get involved by Dolomites!”, un invito ad immergersi nel meraviglioso mondo di sport e natura delle competizioni Marcialonga. Sulla maglia è rappresentato il contorno dolomitico del Latemar, il quale nel mese settembrino osserverà dall’alto le gesta dei runners, pronti a godersi la contesa di 26 km che segue il fluire del torrente Avisio e si dipana lungo la ciclabile di Fiemme e Fassa.
Il gadget tecnico completerà il pacco gara, ma non mancheranno gli altri tradizionali prodotti offerti dagli sponsor, sia per chi parteciperà alla classicissima di 26 km sia per ciascun concorrente della staffetta, la quale avrà un’impostazione ancor più solidale. Iscriversi è infatti possibile esclusivamente tramite una delle Organizzazioni Non Profit aderenti al Charity Program: Gruppo Trentino Volontariato, SportAbili Predazzo, La Voce delle Donne, Sport Senza Frontiere Onlus, Africa & Sport, Croce Rossa Italiana – sezione Val di Fassa, Apeiron – una mano per il Nepal e LILT sezione Trento.
Il 1° settembre esordirà anche la nuova Soreghina, Michela Croce, ma prima della diciassettesima edizione ci si potrà godere un’altra corsa in compagnia, domenica prossima 4 agosto. Si tratta di una veloce passeggiata senza assilli e senza cronometro, un anticipo di ciò che succederà sul percorso tradizionale della Marcialonga Coop, passando dal Centro del Salto di Predazzo, Ziano di Fiemme, dal ponte di legno di Panchià, toccando quindi il Centro del Fondo, la località Masi e Cavalese. Ritrovo alle ore 7:45 in Piaz de Sotegrava a Moena, raggiungibile con i bus di linea oppure con i propri mezzi parcheggiando al Teatro Navalge. Come alla ‘vera’ Marcialonga vi è anche un ‘vero’ ristoro, previsto a Lago di Tesero dove a settembre ci sarà uno dei cambi della staffetta, prima di raggiungere il traguardo di Cavalese e fare quindi ritorno a Moena con bus navetta, dopo essersi goduti una magnifica giornata di sport e le Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Per ulteriori informazioni sull’iniziativa del comitato contattare l’indirizzo e-mail di Marcialonga info@marcialonga.it.

Info: www.marcialonga.it

15ᵃ MARCIALONGA RUNNING COOP

15ᵃ MARCIALONGA RUNNING COOP

ALLE ORE 13 “DI CORSA” SU RAI SPORT

Esaltante, scenografica e… tutta da vivere (e rivivere). Oggi, la quindicesima edizione della Marcialonga Running Coop tornerà a far battere i cuori degli appassionati alle ore 13 su Rai Sport con il commento del giornalista RAI Gianfranco Benincasa. Una sfida che nelle Valli di Fiemme e Fassa (TN) ha visto trionfare Lahcen Mokraji e Ivana Iozzia, due fuoriclasse del podismo che hanno deciso di scendere in campo all’ultima perla annuale di Marcialonga, volta a porre la ciliegina sulla torta alla Combinata Punto3 Craft, la speciale classifica che somma i tempi degli atleti negli eventi Skiing, Cycling e Running.

Per info: www.marcialonga.it

15ᵃ MARCIALONGA RUNNING COOP: A MOKRAJI E IOZZIA LA GIOIA PIÙ GRANDE

15ᵃ MARCIALONGA RUNNING COOP: A MOKRAJI E IOZZIA LA GIOIA PIÙ GRANDE

BORMOLINI E CAMINADA RE E REGINA ‘PUNTO3 CRAFT’

Marcialonga Running Coop scenografica, esaltante, bella e… soleggiata, oggi, nelle Valli di Fiemme e Fassa (TN), sul tradizionale percorso da Moena a Cavalese.
Una quindicesima edizione che non ha disatteso le aspettative e che ha reso tutti felici, dagli organizzatori, ai concorrenti, sino ai volontari che con il consueto impegno hanno tolto tempo ed energie alle proprie famiglie e ai propri hobbies, ma la Marcialonga per loro e per tutti è anch’essa una famiglia.
Le temperature e le precipitazioni della giornata di ieri parevano “nefaste” nei confronti dell’evento, ma oggi non una goccia ha intaccato il manto della Running Coop, ed anzi, un sole caldo ha fatto poi capolino regalando condizioni e palcoscenico ideali per cimentarsi in una competizione sportiva. E se a tutto ciò si aggiungono le capacità organizzative di Marcialonga, beh, il tutto non può che riuscire a meraviglia.
Edizione ricca di novità, con la principale della sfida a staffetta ed il trittico di corridori a darsi il cambio, dopo la partenza in Piaz de Sotegrava a Moena, a Predazzo dopo aver percorso 10 km, a Lago di Tesero dopo 8 km, ed infine da Lago di Tesero per gli 8 km conclusivi che avrebbero portato al traguardo posizionato fra le fioriere del viale principale di Cavalese.
Dalla “Fata delle Dolomiti” i runners si sono diretti verso i centri nevralgici della Val di Fiemme, sempre seguendo il fluire del torrente Avisio e concludendo la propria corsa sull’ultima ed impegnativa erta, punto clou della sfida, che essendo posizionata proprio a ridosso dell’arrivo regala quasi sempre colpi di scena. Ma non è stato questo il caso, poiché la gazzella Lahcen Mokraji, già vincitore nel 2013, è stato letteralmente imprendibile: “Mi presento al via della Marcialonga Running da parecchi anni, l’ho vinta nel 2013 e conosco il percorso alla perfezione. Oggi ho gestito bene le energie ed alla fine sono riuscito a spuntarla, facendo la differenza. Sono partito forte sin dai primi chilometri, ho vinto e sono contento. Partire con la temperatura non troppo alta non mi ha penalizzato, la giornata si è scaldata ed è uscito un sole splendido. Percorso scorrevole e veloce prima della salita finale, perfetto per le mie caratteristiche. Ne è uscito un ottimo tempo sul cronometro”.
Mokraji è stato abile a primeggiare in 1:22:43 davanti all’eterno rivale Said Boudalia (1:24:01) e ad un altro corridore di origini nordafricane ma oramai “cuore azzurro”, Khalid Jbari (1:24:48). Quarto invece l’idolo di casa, Peter Lanziner, sopraffatto nel finale (1:25:29) quando le gambe hanno ceduto per la preparazione non proprio ottimale, ma per una motivazione “dolce”, la nascita della propria bambina.
Al femminile invece la più veloce è stata Ivana Iozzia: “La Running è una bella gara, mi ha attratto dalla prima edizione che ho corso nel 2013 ed ora, se ci sono i presupposti per rifarla ogni anno, io ci sono sempre. In questa quindicesima edizione volevo esserci, partendo da sola e rimanendo in testa fino alla fine. Ho faticato solamente in alcuni pezzi a causa del vento, ero partita prevenuta per il fresco, ma durante il riscaldamento mi sono accorta che le temperature salivano e quindi ho osato partire senza maglia termica”. La Iozzia, stella anche della nazionale azzurra di corsa in montagna, è giunta alla finish line con ampio anticipo (1:35:23) rispetto a Sarah Giomi (1:38:23) e Maurizia Cunico (1:39:12), altra atleta che non manca mai quando si tratta indossare le scarpette e sfilare fra le strade della Running Coop.
Quest’anno la gara si correva anche in staffetta, ed i complimenti vanno fatti al terzetto dell’Atletica Val di Cembra composto da Gianni Tiefenthaler, Cristiano Mosca ed Alfredo Pojer, i quali hanno totalizzato un tempo complessivo di 1:35:20.
Omaggiati anche i 31 senatori, coloro i quali in quindici anni non hanno mai fatto mancare la propria presenza, uno su tutti Sandro Bonelli: “Sono del posto e per me la Running è un appuntamento unico, e quando posso non mi lascio scappare nemmeno l’invernale”.
La Marcialonga Running Coop chiudeva anche la speciale classifica che somma i tempi ottenuti dagli atleti nei tre eventi di casa Marcialonga (Skiing, Cycling e Running). Il più poliedrico è stato ancora una volta il livignasco Thomas Bormolini: “Sono sempre orgoglioso di partecipare, Marcialonga per me è, non dico una casa, perché Livigno è Livigno, ma certamente la mia seconda casa. Avevo un buon vantaggio per la Combinata, anche se so che la corsa non è il mio sport, mentre la bici è una passione, lo sci quasi una professione e dunque ho cercato di fare il meglio possibile. Penso che se io e mio fratello (Nicolas, ndr) riuscissimo a fare per un anno tutte e tre le gare sarebbe una bagarre all’ultimo sangue! Addirittura una lotta epica. Per quanto riguarda l’inverno, Marcialonga è la gara cui tengo di più, ma voglio onorare anche gli eventi estivi. Complimenti sinceri, davvero”. A Bormolini ha replicato la brava Chiara Caminada, la quale si riconferma “regina” dopo il successo dello scorso anno alla Combinata Punto3 Craft: “Soddisfatta di questo risultato, è stata dura perché avevo dolori ovunque prima di iniziare, ma giornata magnifica, bella fresca, valle stupenda, eccezionale portare a casa un’altra volta il successo della Combinata. Ed ora si riparte con l’invernale, finalmente! La corsa è il mio tallone d’Achille, ma per la Marcialonga questo ed altro”.
La classifica a squadre della Punto3 Craft è andata invece appannaggio di Gianni Zorzi, Roberto Griot e Giuseppe Monteleone (8:44:57), mentre al femminile se la sono aggiudicata Angelica Dellasega, Marcella Guadagnini e Lara Giacomelli (8:20:15).
Chiusura doverosamente riservata al presidente Angelo Corradini, già con un occhio puntato alla Marcialonga invernale, la ski-marathon più amata del pianeta: “La Marcialonga Running Coop è andata straordinariamente bene, il tempo è stato clemente perché ieri avevamo quasi paura piovesse. Si sono divertiti tutti quanti e la temperatura era perfetta per correre, il numero dei concorrenti ci ha gratificati un’altra volta con delle cifre importanti, ed in questi anni dove non c’è più niente di facile è un traguardo a cui teniamo. Da domani ci metteremo a lavorare per l’obiettivo più importante che è la Marcialonga invernale dove, come si sa, le iscrizioni hanno raggiunto il limite massimo. C’è ancora posto per i campioni, ma i loro nomi fino a novembre non li sapremo, oltre a qualche altro caso particolarissimo che verrà ancora accettato. La Marcialonga è un risultato della collettività, quando c’è Marcialonga si mettono tutti con la testa bassa a lavorare, c’è questa tradizione e questa storia che ci aiuta molto. Non è d’aiuto il meteo, ma non è ancora detta l’ultima parola, tuttavia non si può vivere di espedienti ed abbiamo ordinato tre cannoni nuovi di zecca tra cui uno silenziato, che darà meno “fastidio” a chi vi abita vicino, in questa direzione si lavora e si spera. Con i nuovi punti di innevamento penso che in ogni caso riusciremo a realizzare gli storici 70 km”.
Per info: www.marcialonga.it

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Classifica Maschile
1 MOKRAJI Lahcen S.S. Atl. Desio 01:22:43; 2 BOUDALIA Said Cagliari Marathon Club 01:24:01; 3 JBARI Khalid Athletic Club 96 01:24:48; 4 LANZINER Peter U.S. Quercia Trentingrana 01:25:29; 5 SACCHET Lucio Ana Atl.Feltre 01:27:15; 6 LEONARDI Massimo U.S. Monti Pallidi 01:28:35; 7 ZORDAN Andrea Atl. Vicentina 01:28:35; 8 VAIA Michele Atletica Trento 01:28:40; 9 RADOANI Juri S.A. Valchiese 01:29:51; 10 LONER Alessio Atletica Valle Di Cembra 01:30:02

Classifica Femminile
1 IOZZIA Ivana Calcestruzzi Corradini Excelsior 01:35:23; 2 GIOMI Sarah Lisphera 731 01:38:23; 3 CUNICO Maurizia Atletica Palzola 01:39:12; 4 RICCI Laura Calcestruzzi Corradini Excelsior 01:42:07; 5 V. DELLEMANN Johanna Suedtiroler Laufverein Amateur 01:45:37; 6 BERGAMO Mirella G.S. Valsugana Trentino 01:46:00; 7 MENESTRINA Simonetta Atletica Trento 01:47:48; 8 ZILIO Anna Vicenza Marathon 01:48:59; 9 CONFORTOLA Monica Marathon Club Livigno 01:54:48; 10 GUARINIELLO Rossella A.S.D. Team Km Sport 01:55:03

Classifica Teams
1 STAFFETTA ATLETICA VALLE DI CEMBRA (Tiefenthaler Gianni, Mosca Cristiano, Pojer Alfredo) 01:35:20; 2 ROBE DA SIORI TEAM 2 (Rinaldi Andrea, Pasero Arianna, Libera Luana) 01:38:31; 3 RUNNING AND MORE (Tomio Carmine, Folgarait Efrem, Conti Tiziano) 01:40:21; 4 DANYALEMARJU (Valcanaia Alessandro, Rigotti Daniela, Covi Mariano) 01:52:35; 5 GLI AMICI DELL’UMBERTO COLLE (Eccher Tiziano, Bernard Gianluca, Dallapozza Luca) 01:58:05; 6 CAPI RUNNING (Cagnazzo Katia, Cavada Sergio, Piazzi Alessandro) 02:00:17; 7 VILLANI (Varesco Deborah, Bonelli Angelica, Comai Davide) 02:01:10; 8 ROBE DA SIORI TEAM 3 (Zardi Elisa, Petrone Daniele, Tirapani Federico) 02:04:11; 9 GLI SQUINTERNATI (Sartori Debora, Rossi Marco, Uber Carlotta) 02:07:14; 10 ROBE DA SIORI TEAM 1 (Dagostin Pamela, Doliana Enzo, Zorzi James) 02:10:5

Combinata Punto3 Craft:
Maschile
1 BORMOLINI Thomas ITA 08:26:43; 2 SEDLACEK Michal CZE 09:02:43; 3 DE GASPERI Alessandro ITA 09:32:56.
Femminile
1 CAMINADA Chiara ITA 08:02:29; 2 CONFORTOLA Monica ITA 08:41:07; 3 MARIANI Silvia ITA 09:19:02.

Squadre maschile
1 ZORZI Gianni – GRIOT Roberto – MONTELEONE Giuseppe 08:44:57; 2 BETTA Matteo – DONEI Tommaso – TOMIO Roberto 08:46:44; 3 VENTURA Federico – WIEDENHOFER Ulrich – VARESCO Armin 09:00:25
Squadre femminile
1 DELLASEGA Angelica – GUADAGNINI Marcella – GIACOMELLI Lara 08:20:15; 2 NONES Rita – ZAMBOTTI Barbara – ZANONER Caterina 08:30:15; 3 BOSCHERI Luisa – STONFER Lorenza – SVALDI Donatella 10:01:24

ALLA MARCIALONGA RUNNING COOP C’È ONORE PER TUTTI

ALLA MARCIALONGA RUNNING COOP C’È ONORE PER TUTTI

15ᵃ EDIZIONE CONDITA DA UN BOOM DI PREMI

Il podismo è una di quelle discipline “nate con l’uomo” sulle quali si basa gran parte delle attività sportive. E dal podismo quindici anni fa nacque la Marcialonga Running Coop, terza creazione dell’universo Marcialonga. Prima 25 e poi 26 km l’hanno resa grande, un inno ed una celebrazione degli itinerari e degli scenari lungo i quali si sviluppa: le spettacolari Valli di Fiemme e Fassa, in Trentino.
Tra i protagonisti dell’evento di domenica 3 settembre ci saranno tanti fuoriclasse della corsa, i quali si potranno aggiudicare anche i molti premi offerti dai numerosi sponsor di Marcialonga: Coop, Itas Assicurazioni, Melinda, Trentingrana, Salomon, Enervit, Mizuno, Craft, CI Zero, Silvini, Giallo & Grigio Cavalese, Linea Oro Predazzo, Fior di Bosco, Sportissimo e WD-40.
Ma la Marcialonga Running Coop non determinerà solamente l’esito della sfida tra corridori, bensì anche quella generale della Combinata Punto3 Craft, la speciale graduatoria di Marcialonga arricchita durante l’anno dalla storica Marcialonga invernale e dalla granfondo di bici su strada.
65 gli atleti individuali e 12 le squadre che si sono sfidati in più discipline, ed anch’essi riceveranno i dovuti riconoscimenti. I vincitori della combinata si aggiudicheranno viaggio ed iscrizione alla prossima Vasaloppet del 4 marzo 2018, i top 3 e le prime 3 squadre riceveranno trofei offerti da Craft, e per tutti sarà possibile l’avanzamento in griglia in uno degli eventi Marcialonga della prossima annata. Gli atleti potranno scegliere se usufruire di questo vantaggio nella Marcialonga Skiing, nella Cycling Craft o nella Running Coop 2018. E questo è solo un assaggio dei premi previsti, con anche gli over 65 in lizza per il premio speciale del “più anziano”.
Alla Running Coop ci sarà gloria proprio per tutti, dunque, e grazie alla pasticceria ‘Fior di Bosco’ Marcialonga festeggerà anche i compleanni di Pietro Coletta, Gianmarco Marocchi e Susanna Cinelli, nati proprio il 3 settembre quando si disputerà la quindicesima edizione della cavalcata podistica di Fiemme e Fassa.
Verrà inoltre premiata la squadra più numerosa con ben 5 iscrizioni alla Marcialonga Running Coop 2018 ed un omaggio a sorpresa, e non vanno dimenticati i premi speciali dispensati dai due traguardi sprint, ovvero ‘Traguardo Sprint Enervit’ a Lago di Tesero e ‘Mezza Maratona Salomon’ a Masi di Cavalese.
Strepitosi e ricchi premi ad estrazione verranno offerti anche dalle varie ditte di valle, sempre vicine al comitato organizzatore della Marcialonga, e ogni paese, fiemmese o fassano che sia, ha un posto nel cuore per la Marcialonga.
Un eccitante programma già dalla giornata di domani proporrà la Mizuno Run con Giovanna Volpato, un oro e un argento nelle maratone internazionali, alle ore 11.30 fra le vie di Moena. Dalle ore 15 alle 16 si ballerà con una lezione di zumba assieme a Silvy Solidoro Zj, mentre un’ora più tardi i clown di corsia “Braciacoi” e l’Associazione Bambi faranno divertire i bambini impegnati alla Minirunning, sempre a Moena.
Alle 17.30 in alto i calici con l’aperitivo Cavit in compagnia di Sport Senza Frontiere Onlus e dei mitici 31 Senatori della Running Coop, pronti ad essere festeggiati come meritano per aver portato a termine con tenacia e passione tutte le edizioni della gara.
Domenica alle ore 9.30 ecco impegnati gli sfidanti singoli e gli staffettisti della Marcialonga Running Coop, con start da Piaz de Sotegrava a Moena prima di dirigersi in direzione Cavalese con una palpitante corsa dolomitica seguendo il torrente Avisio.
Il ricco pasta party rifocillerà poi i faticatori delle scarpette, celebrando tutti assieme un’edizione unica nel suo genere… che farà felici tutti.
Per info ed iscrizioni: www.marcialonga.it

MARCIALONGA RUNNING COOP NON ASPETTA ALTRO CHE TE

MARCIALONGA RUNNING COOP NON ASPETTA ALTRO CHE TE

“SFIDE NELLA SFIDA” DA MOENA A CAVALESE (TN)

La Marcialonga Running Coop del 3 settembre presenta un parterre più che affollato, ma le iscrizioni sono ancora aperte per far parte della grande festa che celebrerà la 15.a edizione, a cui tutti i corridori del mondo sono invitati.
Le Valli di Fiemme e Fassa (TN) hanno spazio per ospitare qualsiasi tipo di appassionato ed ora non resta che attendere la giornata di domenica per competere in singolo o in staffetta, novità assoluta di quest’anno, con tre atleti a suddividersi i 26 km di gara, da Moena a Predazzo, da Predazzo a Lago di Tesero e da Lago di Tesero all’arrivo di Cavalese. E per chi ama i confronti serrati ecco l’applicazione “Strava” con Peter Lanziner a lanciare la sfida. Il runner, metà altoatesino e metà trentino, giunse 5° nella passata edizione e 3° nel 2015, impiegando 4’17” a percorrere un chilometro sull’erta finale che conduce a Cavalese, con dislivello di 47 metri e pendenza media del 3%, un tratto segnalato e definito “Marcialonga Running Challenge”. Tutti coloro i quali si iscriveranno su Strava e domenica scenderanno sotto il tempo di Lanziner avranno l’iscrizione gratuita per il 2018.
Gareggiare con Marcialonga è una gioia poiché talento e passione vengono sempre riconosciuti, fra iniziative di ogni genere volte a premiare sempre e comunque il merito. La Running Coop metterà così i propri “senatori” in prima fila, corridori che fin dalla prima edizione non hanno mai fatto mancare la propria presenza ai nastri di partenza della “Fata delle Dolomiti”, completando 330 km totali. I 31 aficionados partiranno assieme ai top-runners, e tra di essi vi sarà anche un irriducibile ottantenne, Roald Olsvik, norvegese “di ferro”. Ai “senatori” verrà riservato un momento particolare anche sabato pomeriggio, in occasione dell’aperitivo di Sport Senza Frontiere Onlus, associazione benefica con la quale Marcialonga collabora.
La Running Coop è amatissima anche dagli atleti di origine africana, spadroneggianti nell’albo d’oro, come Said Boudalia, vincitore nel 2015 e secondo nel 2012 e nel 2014, ed il campione 2013 Lahcen Mokraji nuovamente ad ergersi al difficile compito di favoriti. Ma alla Running Coop è in palio anche il titolo della Combinata Punto3 Craft, la “classifica di Marcialonga” che somma i tempi degli atleti impegnatisi con sci da fondo, bicicletta e corsa. I principali accreditati ad aggiudicarsi questa prestigiosa graduatoria sono il livignasco Thomas Bormolini e la comasca Chiara Caminada, ma va sottolineato come l’elenco dei “poliedrici” sia composto da ben 65 atleti individuali e da 12 squadre.
Nel corso di quasi 15 anni di storia la Marcialonga Running Coop ha praticamente mantenuto invariato il percorso di gara, dai 25 km della prima edizione nel lontano 2003 ai 26 km di questi ultimi anni. Un raffronto preciso sui tempi ottenuti dagli atleti non è dunque possibile, tuttavia un’idea significativa la si può comunque avere: i tempi ‘record’ appartengono alla vicentina Deborah Toniolo, capace nel 2004 di imporsi in 1:29.03, mentre un’annata più tardi l’africano Paul Kanda Kangogo fece scendere il proprio tempo addirittura sotto l’ora e un quarto (1:13.07).
Usa l’hashtag ufficiale #marcialonga e condividi con noi le emozioni della tua gara!
Iscrizioni a 35 euro entro il 1° settembre.
Per info ed iscrizioni: www.marcialonga.it

10 GIORNI ALLA MARCIALONGA RUNNING COOP

10 GIORNI ALLA MARCIALONGA RUNNING COOP

PROGRAMMA E PACCO GARA IMPERDIBILI

“Se vuoi andare veloce, vai solo. Se vuoi andare lontano, vai in compagnia”. (Proverbio africano)

La Marcialonga Running Coop si avvicina sempre più, un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati della corsa, figuriamoci se “invitati” a sfilare nel cuore delle Valli di Fiemme e Fassa, da Moena a Cavalese, seguendo l’andamento del torrente Avisio il cui fluire rende più soave questa bella cavalcata trentina.
La quindicesima edizione si disputerà il 3 settembre, esattamente fra dieci giorni, ma l’evento prenderà il via ufficialmente con una giornata d’anticipo, come sempre ricco di iniziative ed intrattenimento.
Sabato 2 settembre alle ore 11.30 vi sarà la Mizuno Run, una corsa di 4 km fra le vie di Moena in compagnia della maratoneta Giovanna Volpato, dalle ore 15 alle 16 al Teatro Navalge una lezione di Zumba gratuita assieme a Silvy Solidoro ZJ in favore di Sport Senza Frontiere, mentre alle ore 16 ecco l’animazione dei mitici “Braciacoi”, clown di corsia della Croce Rossa e dell’Associazione Bambi venuti appositamente ad assistere alle gesta dei bambini della Minirunning (start alle ore 17.00), la passeggiata veloce ma non competitiva riservata ai giovani runners dai 6 ai 12 anni. Il pomeriggio verrà poi completato dall’Aperitivo Cavit offerto dal Social Partner dell’evento, Sport Senza Frontiere Onlus.
Domenica ecco invece librarsi i corridori della Marcialonga Running Coop, impegnati sia singolarmente che in staffetta (novità assoluta di quest’anno) a partire dalle ore 9.30 da Piaz de Sotegrava a Moena. A Predazzo vi sarà poi il passaggio dei concorrenti ed il “cambio” alla volta della seconda frazione della staffetta, replicato a Lago di Tesero con la terza frazione. Il pasta party al Palafiemme di Cavalese condirà il tutto, con le celebrazioni degli atleti e le estrazioni di premi a sorteggio a partire dalle ore 13.30 in Piazza Italia, iniziative arricchite dall’Expo previsto sia per la giornata di sabato che per quella di domenica.
Riconfermata inoltre la partnership con AIC Associazione Italiana Celiachia, la quale permetterà di riservare ai concorrenti celiaci un ristoro finale con appositi prodotti forniti da Coop Trentino.
Marcialonga, sia che calzi gli sci da fondo, che salga in bici o indossi le scarpette, resta sempre nel cuore degli atleti e non si dimentica (mai), per questo coloro che si sono iscritti entro il 20 agosto riceveranno una bella sorpresa, con il proprio nome stampato sul numero di gara, potendolo poi conservare orgogliosamente come indelebile ricordo. I numerosi spettatori assiepati lungo il tracciato di 26 km inciteranno così “personalmente” i concorrenti, come li conoscessero. Per gli staffettisti, invece, l’unione fa la forza ed essi avranno sul pettorale il nome che avranno scelto per la propria squadra. E non è tutto, sulla T-shirt Finisher della Marcialonga Running Coop verrà stampato il proprio tempo di gara, ma attenzione, il numero di magliette è limitato e sarà necessario prenotarle nella giornata di sabato allo stand Marcialonga dell’ufficio gare di Moena, il quale riserverà anche interessanti proposte della linea Sportswear 2017. La T-shirt potrà poi essere ritirata a Cavalese, ove sarà comunque possibile acquistarla anche per coloro che non l’avessero riservata il giorno prima. I ritardatari sono sempre in tempo dunque, anche per iscriversi, ricevendo in dotazione un combinato tecnico polpaccera e calzino firmato CI.Zero, punta di diamante di una confezione che prevede inoltre borraccia e integratore Enervit, pasta Felicetti, acqua Recoaro, una utilissima sacca portascarpe Mizuno, una fascetta sport Sorgenia (nuovo partner legato agli stessi valori di Marcialonga: attenzione all’ambiente, impegno e grande passione), e ancora detergente Sportswear Nuncas, lubrificante WD-40 e crema labbra Blistex, per chi corre più veloce del vento!
Per info ed iscrizioni: www.marcialonga.it