Tag: corsa

GARDA TRENTINO HM TRA PASSATO E FUTURO. FOLTA PARTECIPAZIONE E INDOTTO ALLE STELLE

GARDA TRENTINO HM TRA PASSATO E FUTURO. FOLTA PARTECIPAZIONE E INDOTTO ALLE STELLE

Garda Trentino Half Marathon a Riva del Garda il 10 novembre
Numeri da urlo esaltano il territorio del Garda Trentino incentivando il turismo
36.09% (2.047 runners) l’affluenza straniera, partecipazione femminile al 40.18%
Iscrizioni a disposizione per i percorsi di 21K, 10K e Kids Run

La diciottesima Garda Trentino Half Marathon di Riva del Garda andrà in scena il 10 novembre, un evento in perenne ascesa che – attraverso uno studio accurato – il comitato presieduto da Sandro Poli ha cercato di racchiudere nei numeri importanti concernenti la passata edizione.
Il contest nacque nel 2002 per sviluppare il concetto di ‘vacanza attiva’, divenendo in breve tempo punto di riferimento di settore in Italia e una delle sfide podistiche più conosciute a livello internazionale.
La Garda Trentino Half Marathon riesce ad eseguire una perfetta commistione tra gli aspetti puramente tecnici di una mezza maratona e quelli turistici di una località rinomata come il Garda Trentino.
I dati più significativi del 2018 riguardano però l’affluenza di corridori stranieri (i russi tallonano da vicino i tedeschi e gli austriaci), addirittura il 36.09% (2.047 runners), e la partecipazione femminile, al 40.18%. La qualità paga, e tornare a corrervi ancora è quasi scontato, il 43.7% dei concorrenti del 2018 aveva infatti già partecipato almeno una volta alla Garda Trentino Half Marathon. Il 51.3% ha portato con sé almeno un accompagnatore, per un totale di circa 12.000 persone tra atleti e accompagnatori. Numeri considerevoli, poiché il 54.6% dei partecipanti (e non solo) ha soggiornato almeno una notte nel Garda Trentino, facendo schizzare i valori dell’indotto alle stelle, contando che l’87.3% è tornato o tornerà in altre occasioni per soggiornarvi, rilassarsi e praticare sport. Nel 2018 dunque l’indotto complessivo creato dalla Garda Trentino Half Marathon è stato di ben 2.007.881 euro.
Ed ora quali sono gli obiettivi futuri? “Confermare quanto abbiamo raggiunto. Conserveremo alcuni degli ingredienti che in questi anni hanno permesso al nostro evento di affermarsi come uno degli appuntamenti più importanti del calendario podistico internazionale”, afferma Sandro Poli. Il fatto che la gara si disputi nel mese di novembre contribuisce enormemente ad ampliare la stagione turistica, sfruttando così le potenzialità del clima gardesano, facendo conoscere e valorizzando i tratti caratteristici del Garda Trentino.
Anche nel 2019 saranno tre i percorsi ad impegnare gli agonisti, con la tradizionale mezza maratona di 21 chilometri a disposizione alla cifra di 26 euro, 15 euro per essere fra i protagonisti della 10 km con partenza da Arco e 10 euro per la Kids Run dei piccoli.

Per info: www.trentinoeventi.it

AL VIA IL DUATHLON HORN ATTACKE. PROTAGONISTI IN CORSA PER LA VITTORIA

AL VIA IL DUATHLON HORN ATTACKE. PROTAGONISTI IN CORSA PER LA VITTORIA

Horn Attacke sabato 9 marzo in Alto Adige

Duathlon di 20 km e 2000 metri di dislivello da Bolzano al Corno del Renon

Intervista ai due favoriti Andreas Reiterer e Annelise Felderer

Candidati al successo finale anche Perkmann, Hofer e Pircher

Il meteo nella giornata di domani 9 marzo promette faville, e godere di una spettacolare vista su tutto l’Alto Adige sarà possibile grazie alla Horn Attacke. Domani alle ore 9 (ore 9.15 per la gara a squadre) i concorrenti del duathlon altoatesino partiranno da Bolzano per arrivare al Corno del Renon, con un buon numero di protagonisti a candidarsi per la vittoria finale. Uno di essi sarà certamente Andreas Reiterer, atleta classe 1992: “Ho vinto due edizioni della Horn Attacke e una volta giunsi secondo, la gara mi piace ed è un ottimo allenamento per me”. Qual è il tratto più difficoltoso della gara? “Il primo muro fino a Soprabolzano, gareggiare a 2000 metri è sempre difficile”. Quale il punto più suggestivo? “Mi piace molto il tratto da Soprabolzano a Pemmern”. Avversari da temere? “Certamente Hannes Perkmann ed Henry Hofer di Sarentino, specialista delle corse in salita”. Come si prepara una gara così dura? “Come preparo qualsiasi gara. Ogni giorno mi alzo e vado a lavorare in albergo sopra a Merano, nel pomeriggio mi alleno e la sera torno al lavoro”. Al femminile una delle favorite è certamente Annelise Felderer, altra sportiva che conosce molto bene la manifestazione: “Vi ho partecipato molte volte, vincendone due e giungendo seconda lo scorso anno. Come gara mi piace, è una distanza che si può percorrere in solitaria, tra corsa e scialpinismo”. Difficile da preparare? “In estate pratico la corsa in montagna, mentre con gli sci mi alleno a Sarentino, c’è una pista adatta a preparare competizioni come questa”. Punto più caratteristico e complicato da affrontare? “La salita da Bolzano, in pianura sono meno abile e poi bisogna subito mettere gli sci. Difficile sarà riprendere a correre dopo la pausa invernale”. Chi temi? “Anna Pircher, un osso duro”.

Il ‘menù’ della Horn Attacke è di quelli che solo un atleta preparato è in grado di affrontare: 20 km e 2000 metri di dislivello, suddivisi in 13 km di corsa e in 7 km conclusivi di scialpinismo. Gara a disposizione anche in staffetta, dove il primo frazionista si impegnerà ad affrontare il primo segmento Bolzano-Soprabolzano, il secondo da Soprabolzano a Pemmern ed il terzo da Pemmern al Corno del Renon.

Info: www.hornattacke.com

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON A QUOTA 500. PREMI VANTAGGIOSI AD AFICIONADOS E GRUPPI

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON A QUOTA 500. PREMI VANTAGGIOSI AD AFICIONADOS E GRUPPI

4.a Primiero Dolomiti Marathon il 6 luglio in Trentino

I partecipanti delle prime tre edizioni usufruiranno del 50% di sconto

Tre percorsi immersi nel Parco di Paneveggio di 42K, 26K e 6.5K

Iscrizioni apertissime a quote vantaggiose comprensive di numerosi servizi

“Sal, dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo – Per andare dove, amico? – Non lo so, ma dobbiamo andare”, è uno dei dialoghi del celebre romanzo “On the Road” di Jack Kerouac, precursore della beat generation, ma potrebbe essere anche un invito a… partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon del 6 luglio in Valle di Primiero, lungo i tre percorsi spettacolari di 42K, 26K e 6.5K. La podistica trentina premia l’affezione dei concorrenti che l’hanno percorsa sin dagli albori credendo nel successo della manifestazione, e nei gruppi di amici e team che si recano in Trentino “in massa”. Da non perdere dunque le promozioni della gara con il 50% di sconto a chi ha partecipato a tutte e tre le edizioni e si appresta ad affrontare la quarta, e per i gruppi, che riceveranno un’iscrizione gratuita ogni dieci atleti.

Gli appassionati della corsa e gli amanti della montagna avranno tutto ciò che desiderano al cospetto delle Pale di San Martino e nel cuore del Parco naturale di Paneveggio, per vivere una giornata indimenticabile con l’organizzazione dell’Unione Sportiva Primiero. In questa bella zona del Trentino ‘tutto è semplice’, e per gareggiare basterà portare con sé maglietta, scarpe e pantaloncini, con i percorsi di tre differenti lunghezze e difficoltà accessibili senza particolari equipaggiamenti tecnici. Il comitato registra con soddisfazione anche l’andamento delle iscrizioni, già giunte a quasi 500 atleti, ma ogni giorno il numero si fa più considerevole.

Le tariffe per partecipare alla Primiero Dolomiti Marathon sono convenienti anche attualmente, con 15 euro per iscriversi alla breve di 6.5 km che non presenta particolari difficoltà – aperta alle famiglie, ai nordic walker, agli adulti e ai ragazzi. 40 euro invece per iscriversi al tracciato principale di 42 chilometri (entro il 31 marzo), quota comprensiva di pettorale di gara, assistenza medica, ristori lungo il percorso, pacco gara, programma ufficiale e materiali informativi, noleggio del chip di cronometraggio, spedizione risultati tramite e-mail, medaglia di partecipazione (per gli atleti classificati), trasporto indumenti personali dalla partenza all’arrivo (con sacca apposita) e pasta party. Che volere di più? Senza dimenticare il 26K a 35 euro comprensivo anche di trasporto post-gara da Fiera di Primiero, sempre entro il 31 marzo, un contest da non perdere, adatto sia ai velocisti sia a chi non si sentisse pronto per la maratona e volesse dedicarsi alla ‘mezza’ della Primiero Dolomiti Marathon.

A livello di percorribilità i tracciati non sono stati ancora totalmente ripristinati dopo i danni causati dal maltempo in Trentino, ma lo saranno certamente in vista del 6 luglio, e anzi: “Vogliamo rendere fruibili i percorsi ben prima dello start, permettendo a tutti di venirli a testare con ampio anticipo”, afferma il C.O. primierotto, con l’occasione magari di trascorrere qualche giorno di vacanza nella bella Valle di Primiero.

Info: www.primierodolomitimarathon.it  

STELVIO MARATHON A QUOTA 300. CORRIDORI ANCHE DA RUSSIA E ISRAELE

STELVIO MARATHON A QUOTA 300. CORRIDORI ANCHE DA RUSSIA E ISRAELE

Stelvio Marathon il 15 giugno a Prato allo Stelvio in Alto Adige

Iscrizioni a 90 euro per 42K e 26K, 40 euro per la “short distance”

Percorso mozzafiato lungo i tornanti che hanno fatto la storia

A disposizione anche maglietta e medaglia finisher

“Buone nuove” per il comitato organizzatore della Stelvio Marathon del 15 giugno a Prato allo Stelvio, in Alto Adige, sono infatti già 300 i corridori che affronteranno i mitici tornanti, alcuni di essi provenienti anche da Russia e Israele. Il luogo è leggendario, la manifestazione altoatesina lo è di più, realizzata per esaltare i faticatori della corsa che – immersi in un paesaggio esaltante – saranno nelle condizioni di dare il massimo. Sontuoso anche il menù di gara, sfide ardite a disposizione di tutti i palati agonistici. Gli indomiti potranno infatti gareggiare nel 42K, gli atleti con una buona preparazione nella 26K competitiva o nella non competitiva Marcia Stelvio, mentre chi vorrà concedersi una passeggiata all’insù partirà da “Casa Thoeni”, effettuando la short distance di 14 km, per fare parte della storia dell’evento giungendo anch’essi sulla cima del Passo. Ora lo scenario è innevato, ma a giugno non sarà così e il percorso principale indica 42.195 km di lunghezza e 2.500 metri di dislivello, sfilando lungo il pacifico paese di Agumes con la sua chiesa di San Giorgio, proseguendo verso Montechiaro e le rovine del castello. Sfilata in centro a Glorenza – soprannominata la “Bomboniera dell’Alto Adige”, proseguendo lungo la ciclabile dell’Adige, la Via Claudia Augusta, fino ai laghetti di Prato. Dopo 16 km inizia l’ascesa che porta ad attraversare i masi Mitter e Platzleidhof, fra ripide viuzze e paesetti pittoreschi. Sterrati, tratti in asfalto, viste impareggiabili, animali selvatici, la Stelvio Marathon è un’avventura e il Gruppo dell’Ortles sorveglierà dall’alto le gesta dei corridori, fra i mitici tornanti che hanno reso il Passo dello Stelvio unico al mondo. Le tariffe d’iscrizione sono di 90 euro per i contest principali (42K e 26K) e di 40 euro per la short distance, il tutto fino al 30 aprile, ricevendo in dote una bellissima maglietta e medaglia finisher da indossare portando in giro la propria impresa. Non vi è nessun limite di partecipazione, ma l’organizzazione si riserva comunque il diritto di “chiudere le iscrizioni in anticipo in caso di grande affollamento. Perciò consigliamo di iscriversi per tempo in modo da assicurarsi il posto di partenza”, affermano i membri del comitato. In fase d’iscrizione è obbligatoria la scelta del percorso, ma vi è comunque la possibilità di cambiare tra il 1° e il 10 di maggio, senza costi aggiuntivi all’indirizzo fax@stelviomarathon.it.

Info: www.stelviomarathon.it

LE SORPRESE DEL GIRO LAGO DI RESIA

LE SORPRESE DEL GIRO LAGO DI RESIA

PACCO GARA MAI COSÌ RICCO

19° Giro Lago di Resia a Curon Venosta (BZ) il 14 luglio
Evento da non perdere con iscrizioni a 35 euro
Borsa a spalla o marsupio a scelta oltre a prodotti tipici e servizi
A giugno Ortler Bike Marathon (2) e Stelvio Marathon (16)

La corsa nei dintorni del bacino lacustre del Lago di Resia è davvero epica… ma il comitato organizzatore della diciannovesima edizione del Giro Lago di Resia, in programma il 14 luglio a Curon Venosta (BZ), non dorme sugli allori, riservando a tutti gli appassionati di podismo e di questa bella e suggestiva manifestazione un succulento pacco gara. I partecipanti possono scegliere tra marsupio o borsa a spalla, un pettorale stampato con il proprio nome per chi s’iscriverà entro il 9 luglio, mele della Val Venosta, yogurt Mila, biscotti Loacker, prodotti Namedsport e prodotti naturali, biscotti Dr. Schaer, un massaggio gratuito al termine delle fatiche sportive, accesso a spogliatoi e docce, ristoro durante e dopo la gara, diploma, servizio di cronometraggio con chip integrato nel pettorale, SMS del proprio tempo personale e parcheggio gratuito. Non una cosa da tutti i giorni, di questi tempi, ma fortunatamente non è di certo lo spazio a mancare in alta Val Venosta.
Gli oltre 4.000 corridori sono uno spettacolo atletico oltreché visivo, gli scenari paesaggistici sono impagabili e i 15.3 km del tracciato di gara regalano emozioni uniche, così come ai piccoli partecipanti impegnati nella “Corsa delle Mele”, i quali ogni anno raggiungono quasi le cinquecento unità.
Non mancheranno nemmeno le iniziative per nordic walkers e concorrenti della “Just for Fun”, per chi volesse semplicemente divertirsi senza guardare al proprio tempo di percorrenza.
Alla quota di 35 euro ci potrà dunque assicurare tutto ciò, il Giro Lago di Resia è garanzia di eccellenza organizzativa e di bellezza paesaggistica unica, al cospetto del celebre campanile sommerso, ricordando che il C.O. è impegnato anche ad allestire e regalare agli appassionati la Ortler Bike Marathon in mountain bike del 2 giugno a Glorenza (BZ) e la Stelvio Marathon, corsa lungo i tornanti leggendari del 16 giugno a Prato allo Stelvio (BZ).
Per info ed iscrizioni: www.girolagodiresia.it

GIRO LAGO DI RESIA CHE SPETTACOLO!

GIRO LAGO DI RESIA CHE SPETTACOLO!

15 KM AL COSPETTO DEL CAMPANILE SOMMERSO

19° Giro Lago di Resia il 14 luglio a Curon Venosta (BZ)
Attesi nuovamente oltre 4.000 podisti e 400 bambini
Just for Fun, nordic walkers, “Corsa delle Mele”, tutti avranno il proprio evento
Iscrizioni a 35 euro. Ortler Bike Marathon e Stelvio Marathon nel mese di giugno

Una delle manifestazioni più importanti e suggestive dell’intero Alto Adige è certamente il Giro Lago di Resia del 14 luglio prossimo, partito quasi vent’anni fa con un centinaio di partecipanti e giunto oggi a festeggiarne oltre 4.000, una gara podistica meravigliosa sotto tutti i punti di vista, a cominciare dall’impareggiabile scenario paesaggistico, fino ad arrivare alle pratiche logistiche che a Curon Venosta (BZ) saranno oltremodo agevolate visti gli ampi spazi a disposizione degli atleti.
Il comitato organizzatore avrà un bel da fare anche quest’anno, ma il bacino lacustre venostano si presta magnificamente a qualsiasi tipo d’iniziativa, e percorrere i 15.3 km del tracciato regala sensazioni particolari, concludendo la diciannovesima edizione fra i tradizionali fuochi d’artificio.
Numerosi anche i mini partecipanti alla “Corsa delle Mele”, la quale con 400 piccoli atleti concede grande spettacolo, facendo divertire anche i bimbi al cospetto del campanile sommerso del Lago di Resia.
L’evento podistico è apprezzato anche per le iniziative di contorno, diversificate ogni anno, dalla corsa dedicata ai nordic walkers alla non competitiva “Just for Fun”, per chi decidesse di non rientrare in classifica e di sfilare in totale serenità, senza alcun tipo di ansia da competizione.
Il Giro Lago di Resia porta inoltre un notevole ritorno economico alla località, vista l’elevata partecipazione, senza contare che molti decidono di “ripetere l’esperienza” anche d’inverno. Gli ingredienti per partecipare e divertirsi ci sono tutti, vale dunque la pena iscriversi sfruttando le quote agevolate di 35 euro attualmente in vigore.
Le sfide sportive in Val Venosta inizieranno con anticipo, grazie alla Ortler Bike Marathon del 2 giugno a Glorenza per i pedalatori delle ruote artigliate, e alla Stelvio Marathon, altra spettacolare corsa prevista per il 16 giugno a Prato allo Stelvio.

LEGGENDARIO PASSO DELLO STELVIO

LEGGENDARIO PASSO DELLO STELVIO

DA “CASA THÖNI” UN NUOVO PERCORSO DI 14 KM

Stelvio Marathon il 16 giugno da Prato allo Stelvio (BZ)
Iscrizione a 90 euro per partecipare alla seconda edizione
Passo dello Stelvio teatro di sfide da campioni
Ortler Bike Marathon il 2 giugno e Giro Lago di Resia il 14 luglio

Il Passo dello Stelvio è una della mete che i grandi dello sport sognano…
Perché dunque non effettuare una gara di corsa quando le temperature lo permetteranno? La Stelvio Marathon, al via con la seconda edizione il prossimo 16 giugno, è una manifestazione che non ha eguali nel panorama agonistico dei runner, proprio per la particolarità della stessa e per la location “magica”, non per niente lo slogan dell’evento è “run to the magic pass”.
I 915 metri di quota di Prato allo Stelvio, in provincia di Bolzano, rappresenteranno la partenza della seconda Stelvio Marathon, con gli spettacolari tornanti a caratterizzare l’itinerario di 42 km, per chi vorrà prendere la gara con più calma ci sarà invece il percorso classic di 26 km, infine chi proprio vorrà concedersi una passeggiata sul mitico Passo potrà schierarsi ai nastri di partenza nella non competitiva Marcia Stelvio. E non è tutto, perché il C.O. sta lavorando anche ad un ulteriore percorso di 14,2 km novità assoluta, con partenza da “casa Thöni”, idolo degli appassionati di sci di tutto il mondo, a Trafoi e arrivo a “Cima Coppi”.
Il Passo dello Stelvio è celebre soprattutto per aver ospitato alcune fra le sfide più spettacolari del ciclismo in generale e del Giro d’Italia in particolare, e farà cimentare gli atleti nel luogo reso leggenda da Fausto Coppi, quando nel 1953 da Bolzano a Bormio staccò lo svizzero Hugo Koblet andando a conquistare la maglia rosa e l’ultimo Giro di una carriera leggendaria.
In seguito la carovana rosa ha affrontato diverse volte lo Stelvio dal versante altoatesino, ed ogni volta il Passo è stato “Cima Coppi” in quanto punto più elevato della corsa. Nel 1975 ci fu anche il duello fra Fausto Bertoglio e Francisco Galdós, nel 2012 vinse il belga Thomas De Gendt, mentre nel più recente 2017 lo Stelvio venne affrontato per la prima volta dal versante svizzero e vide transitare per primo Mikel Landa.
Le temperature a giugno sono ideali per correre, anche sullo Stelvio dove, passato un mese di maggio ancora instabile sulle Alpi, generalmente le condizioni meteo si stabilizzano. Difficile trovare una manifestazione podistica così spettacolare, il tracciato offre una varietà di paesaggi e sensazioni da mozzare il fiato, il tutto immersi nella natura e sui tornanti che condurranno alla gloria.
La quota per partecipare ammonta a 90 euro, ricordando che è obbligo del partecipante in fase d’iscrizione scegliere il percorso da effettuare. Eventuali cambiamenti nella scelta del tracciato sono possibili tra il 1° e il 10 maggio senza costi aggiuntivi all’indirizzo fax@stelviomarathon.it.
Il comitato organizzatore presieduto da Gerald Burger non si ferma mai: il 2 giugno sfornerà anche la Ortler Bike Marathon per i pedalatori in mtb e il 14 luglio il Giro Lago di Resia per i podisti al cospetto del campanile sommerso del bacino lacustre venostano.

GIRO LAGO DI RESIA APOTEOSI PODISTICA

GIRO LAGO DI RESIA APOTEOSI PODISTICA

LUGLIO “DI FUOCO” IN ALTA VAL VENOSTA (BZ)

19° Giro Lago di Resia il 14 luglio a Curon (BZ)
Iscrizioni a 32 euro già a disposizione degli appassionati
Contorno tra “Just for Fun”, “Corsa delle Mele” e nordic walking
Ortler Bike Marathon il 2 giugno e Stelvio Marathon il 16 giugno

L’emozione di correre completando tutto il perimetro del bacino lacustre più grande dell’Alto Adige, da cui spunta l’emblema di tutta la Val Venosta (BZ), il campanile di Curon, è solo una piccola parte di cosa un podista prova nel partecipare al Giro Lago di Resia, il prossimo anno al via il 14 luglio.
15.3 km di sensazionale bellezza baceranno la diciannovesima edizione di un evento che propone inoltre una sempre affollatissima corsa per bambini, la competizione dedicata ai nordic walkers all’interno della manifestazione stessa e la non competitiva “Just for Fun”, per chi semplicemente volesse godersi lo spettacolo senza entrare in nessuna classifica.
Le iscrizioni per partecipare sono già a disposizione alla quota di 32 euro, alla volta di una sfida partita nel 2000 con 120 podisti e che oggi vanta oltre 4000 concorrenti, aumentando di anno in anno in numeri e considerazione.
La Val Venosta offre condizioni ideali per correre, il sole la premia per 300 giorni l’anno, i paesaggi sono unici al mondo e l’organizzazione offerta da Gerald Burger e da tutto lo staff altoatesino non fa mancare davvero nulla: è la ricetta vincente del Giro Lago di Resia, appuntamento non casualmente in procinto di spegnere la diciannovesima candelina e che per il ventennale potrebbe riproporre, viste le numerose richieste, la sfida in notturna rimasta nel cuore di tutti i corridori.
A Curon (BZ) c’è spazio in abbondanza senza alcun limite di concorrenti, a Curon tutto è possibile per arrivare a toccare il cielo, senza dimenticare le ulteriori prove agonistiche Ortler Bike Marathon del 2 giugno a Glorenza e Stelvio Marathon del 16 giugno a Prato allo Stelvio, la prima dedicata all’esplosione della tenacia e della fatica in MTB e la seconda nuovamente alla corsa, anche se decisamente più impegnativa; in Val Venosta la ricetta è vincente.
Per info ed iscrizioni: www.girolagodiresia.it

STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE

STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE

PERCORSO GIÀ SEGNALATO E TESTABILE!

2.a Stelvio Marathon il 16 giugno da Prato allo Stelvio (BZ)
Tante novità previste sul Passo fra lavori e migliorie
Percorso meraviglioso e scenari unici immersi nella natura
Iscrizioni a 70 euro entro e non oltre il 31 dicembre

L’idea di effettuare una maratona podistica sullo Stelvio “covava” da dieci anni nelle menti del C.O. della Val Venosta (BZ), e la scorsa stagione è finalmente stata “partorita”. La Stelvio Marathon ha raggiunto all’esordio i 700 partecipanti, un ottimo bottino se si considerano le difficoltà insite nella sfida altoatesina, ma per il 2018 si punta decisi verso quota 1000.
Il percorso per la prossima edizione del 16 giugno è stato confermato e le novità di contorno saranno molteplici, a cominciare da quelle strutturali, come la sistemazione dei parcheggi, della zona pedonale, di spogliatoi e bagni, con anche la creazione di un museo lungo i tre versanti del Passo e tante altre novità.
Il percorso della seconda Stelvio Marathon è inoltre già segnalato e testabile! Il Parco Nazionale dello Stelvio ha finanziato la segnaletica, così ora chiunque voglia mettersi alla prova potrà farlo, anche perché la data è lontana ma si consiglia di non farsi trovare impreparati, visto l’impegno fisico richiesto dalla marathon: “Il percorso è tosto e si deve conoscere bene prima di affrontarlo”, afferma Gerald Burger, responsabile del comitato organizzatore.
Difficile trovare una manifestazione podistica così spettacolare, il tracciato offre una varietà di paesaggi e sensazioni da mozzare il fiato, il tutto immersi nella natura e sui tornanti che condurranno alla gloria. In tal senso Gerald Burger ha un sogno: “Che la Stelvio Marathon diventi una delle gare più partecipate d’Italia e del mondo, ci si potrebbero fare anche i Campionati del Mondo di corsa in montagna, lo Stelvio ha tutte le carte in regola per diventare leggendario”.
La Stelvio Marathon scatterà dai 915 metri di quota di Prato allo Stelvio, con il caratteristico borgo di Glorenza punto di passaggio degli atleti e gli scenografici sentieri pronti a fare da preludio prima di inerpicarsi sul “magic pass”; 25 tornanti verranno affrontati dai maratoneti dell’itinerario di 42 km, del Classic di 26 km e della non competitiva Marcia Stelvio.
I tre simboli della Val Venosta sono lo Stelvio, l’Ortles ed il campanile che sbuca dal lago di Resia e, se il primo è uscito allo scoperto, gli appassionati di MTB dovranno segnare con il pennarello rosso sul proprio calendario la data della Ortler Bike Marathon (2 giugno), mentre il 14 luglio sportivi tutti riuniti nell’affascinante Giro Lago di Resia a Curon.
La quota d’iscrizione alla Stelvio Marathon è di 70 euro fino al 31 dicembre: www.stelviomarathon.it