Tag: ciclismo su strada

MARCIALONGA CRAFT A MISURA D’ATLETA. EXPO, GIRO D’ITALIA, MINICYCLING, CE N’E PER TUTTI!

MARCIALONGA CRAFT A MISURA D’ATLETA. EXPO, GIRO D’ITALIA, MINICYCLING, CE N’E PER TUTTI!

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno a Predazzo
Ben 5 punti di assistenza tecnica lungo i percorsi mediofondo e granfondo
Seconda sfida della Combinata Punto3 Craft
Iscrizioni a 43 euro comprensive di gilet tecnico Craft Sportswear

Il modus operandi di Marcialonga è conosciuto nel mondo per l’efficienza, la cortesia e l’ospitalità. E in vista del 2 giugno il comitato è al lavoro per regalare una tredicesima Marcialonga Craft indimenticabile, che permetta al ciclista di disporre delle condizioni ottimali per poter eseguire al meglio la propria performance. Un nuovo adesivo presente nella busta di gara permetterà di tenere sotto controllo i servizi posti lungo il tracciato, tra punti di ristoro e di assistenza tecnica, e questi ultimi saranno ben cinque: in zona partenza, a Predazzo, a Nova Levante, al termine della discesa di Passo Costalunga e a Tesero, subito dopo aver fatto i conti con Passo Pampeago, mentre l’ultimo per i granfondisti sarà tra Passo San Pellegrino e Passo Valles, l’imperiosa erta finale da affrontare. La sfida ciclistica di Marcialonga – seconda prova della Combinata Punto3 Craft – è ben più di una gara su due ruote, le iniziative che accompagneranno gli atleti in vista dell’appuntamento domenicale saranno molteplici e tutti si potranno divertire, dai grandi ai piccini.
Il 1° giugno sulle strade di Marcialonga sfilerà anche la 20.a tappa del Giro d’Italia, una “spalla” davvero niente male, con la possibilità di assistere al passaggio dei ciclisti nel cuore di Predazzo e di godersi la tappa direttamente dal maxi schermo allestito in Piazza SS. Apostoli.
Campioni, amatori, pedalatori in erba, alla Marcialonga Craft 2019 ci sarà spazio per tutti e la Minicycling darà risalto anche ai giovani corridori, con una gimkana riservata a concorrenti fino ai 16 anni che venerdì 31 maggio regalerà divertimento assicurato in centro a Predazzo. Proposte interessanti anche “fuori pista”, con l’area Expo a proporre tutti i trend e le novità di settore, grazie a numerosi espositori presenti da venerdì pomeriggio a domenica. Craft è un “proud sponsor” di Marcialonga, e gli ingredienti per eseguire al meglio la prova dei circuiti “Prestigio” e “Zero Wind” ci sono tutti, non resta che iscriversi e cimentarsi su uno dei rinnovati percorsi di 80 km e 2488 metri di dislivello e di 135 km e 3900 metri di dislivello, alla cifra di 43 euro entro il 31 maggio, comprensiva di gilet tecnico firmato Craft Sportswear.

Info: www.marcialonga.it

LE “CAREZZE” DI MARCIALONGA CRAFT. IL GIRO D’ITALIA A PREDAZZO ANTICIPA LA 13ᵃ EDIZIONE

LE “CAREZZE” DI MARCIALONGA CRAFT. IL GIRO D’ITALIA A PREDAZZO ANTICIPA LA 13ᵃ EDIZIONE

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno a Predazzo
Il pacco gara si “amplia” di nuovi prodotti: iscriversi è un must
A disposizione tutti i servizi per rendere ottimali le performance dei concorrenti
Iscrivendosi entro domenica tabellina e dorsale personalizzati

La prossima edizione della Marcialonga Craft sarà appuntamento da non perdere poiché ‘abbraccerà’ anche la ventesima tappa del Giro d’Italia, di passaggio nella trentina Predazzo nella giornata precedente la seconda sfida della Combinata Punto3 Craft. Sabato 1° giugno ecco così svilupparsi l’ultima tappa del “Giro d’Italia E” dedicato agli e-bikers e la ventesima tappa del Giro, prima di lasciar spazio alla passione degli amatori della Marcialonga Craft domenica 2 giugno.
Gli appassionati di ciclismo vivranno dunque una due giorni straordinaria, assistendo al passaggio dei campioni della corsa rosa assieme al comitato Marcialonga, il quale allestirà per l’occasione un maxi schermo che mostrerà gli highlights della penultima tappa.
Chi non si fosse ancora iscritto verrà allettato dal sontuoso pacco gara della tredicesima prova Craft, offerto dai generosi sponsor di Marcialonga. E ad accompagnare il già svelato e bellissimo gilet tecnico firmato Craft Sportswear, vi saranno così pasta Felicetti, formaggio Trentingrana, barrette e borraccia Enervit, un buono sconto Sorgenia e biscotti Loacker da portare con sé per realizzare la miglior performance possibile lungo i tracciati, anch’essi rinnovati, di 80 km e 2488 metri di dislivello e di 135 km e 3900 metri di dislivello.
Ogni pedalatore di Marcialonga è importante, anche perché – dopo esser giunto al traguardo – si sarà portato con sé un bagaglio culturale di ben quattro Passi dolomitici affrontati, trasudanti storia e tradizione: Costalunga, Pampeago, San Pellegrino e Valles, e per questo Marcialonga Craft darà la possibilità di preordinare la finisher T-shirt allo stand Marcialonga nell’area Expo, un ricordo unico e personalizzato che parla dell’esperienza vissuta in gara, con tanto di stampa del tempo impiegato e dei chilometri percorsi.
A disposizione anche servizi extra, quali la possibilità di usufruire della “borsa del freddo”, un caldo e asciutto ricambio che aspetterà i concorrenti ai trampolini di Predazzo, per terminare la gara senza preoccupazioni, così come nel corso della stessa, dove i volontari di Fiemme e Fassa – marchio di fabbrica dell’evento trentino – presidieranno gli incroci e offriranno leccornie ai ristori. Una volta tagliato il traguardo, invece, i partecipanti avranno a disposizione deposito bici custodito, massaggio rigenerante e pasta party in compagnia di un amico o di un familiare, grazie ai due buoni pasto concessi a ciascun concorrente dal comitato Marcialonga, che cura con attenzione tutte le esigenze dei concorrenti in gara, ricordando anche il menù su per celiaci richiesta mandando un’email a info@marcialonga.it entro la giornata di lunedì 27 maggio.
Iscrivendosi prima di domenica 12 maggio ci sarà infine la possibilità di trovare il proprio nome stampato sulla tabellina e sul dorsale, salendo in sella come un vero corridore del… Giro d’Italia!
Iscrizioni a 43 euro entro il 31 maggio.

Info: www.marcialonga.it

CHE SFIDE ALLA MARCIALONGA CRAFT! KING E QUEEN OF THE MOUNTAIN E CONTEST A SQUADRE

CHE SFIDE ALLA MARCIALONGA CRAFT! KING E QUEEN OF THE MOUNTAIN E CONTEST A SQUADRE

13.a Marcialonga Craft il 2 giugno nelle Valli di Fiemme e Fassa
Il 1° giugno passaggio del Giro d’Italia sulle strade del Trentino
Proposti allettanti contest a squadre e in singolo
Percorsi granfondo di 135 km e mediofondo di 80 km

Nella giornata precedente la Marcialonga Craft del 2 giugno a Predazzo vi sarà la partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia in e-bike – 18 tappe da affrontare sul medesimo percorso del Giro dei campioni – con numerose attività d’animazione nel cuore della località trentina ad accompagnare anche il passaggio ufficiale nel primo pomeriggio dei campionissimi del Giro 2019. Un anticipo gustoso per Marcialonga Craft, ricchissima di atleti anche grazie all’ingresso nel circuito “Prestigio” e per l’interesse gravitante attorno al Giro d’Italia, che ‘invita’ gli appassionati a godersi qualche giorno di vacanza nelle Valli di Fiemme e Fassa – per la soddisfazione delle strutture alberghiere della zona – assistendo alle battaglie ciclistiche dei campioni e salendo in sella a propria volta.
Piacciono i percorsi e le nuove salite proposte, insomma, Marcialonga Craft 2019 ha tutti gli ingredienti necessari per poter essere spettacolare e riserva quote di partecipazione vantaggiose di 43 euro entro il 31 maggio. Le lunghezze degli itinerari di gara tuttavia non cambiano, con il principale granfondo a prevedere 135 km e 3900 metri di dislivello, e il mediofondo una distanza di 80 km facendo ritorno a Predazzo dopo essersi messi alla prova sul Passo Costalunga e sul mitico Passo di Pampeago, mentre ai granfondisti toccherà cimentarsi anche sui Passi San Pellegrino e Valles.
Ma le sfide non finiscono qui e il comitato ogni anno si sbizzarrisce con nuove iniziative: “Ritrovarsi insieme è un inizio, allenarsi insieme è un progresso, riuscire a gareggiare insieme in una squadra è un successo”, questa la proposta per le squadre da svolgersi tutta in salita, e il contest dedicato ai team vedrà un confronto per aggiudicarsi il titolo di Squadra Vincente Scalatrice della 13.a edizione. A termini di regolamento, ogni team dovrà essere composto da quattro concorrenti e tra di essi ci dovrà essere almeno una donna. L’unica condizione necessaria per la partecipazione è utilizzare l’app sportiva Strava che permetterà di rilevare il tempo di percorrenza di ogni salita, ovvero MLCraft Costalunga, MLCraft Pampeago, MLCraft S.Pellegrino, MLCraft Valles. Ogni concorrente deve scegliere una salita e specificarla in fase di iscrizione. Sfiziosi i premi in serbo, la prima squadra classificata riceverà infatti un’iscrizione gratuita e partenza in prima griglia, la seconda uno sconto del 50% sull’iscrizione e avanzamento di griglia, mentre la terza squadra classificata un avanzamento di griglia, il tutto per quanto riguarda la 14.a edizione della Craft e sempre per ogni componente, ricordando che è possibile modificare i componenti della squadra entro giovedì 30 maggio.
Squadre ma anche singoli. E quest’anno i titoli saranno due: King of the Mountain e Queen of the Mountain. Sempre tramite l’applicazione Strava, gli atleti entreranno automaticamente nella classifica dei segmenti ML CRAFT Pampeago e ML CRAFT Passo Valles. La settimana successiva alla gara saranno designati i vincitori in diretta Facebook: tra tutti i partecipanti verranno estratti tre uomini e tre donne nei due segmenti, tra questi, il concorrente e la concorrente con i tempi di percorrenza più bassi saranno dichiarati King e Queen of the Mountain delle rispettive salite e riceveranno l’iscrizione gratuita all’edizione 2020 di Marcialonga Craft.

Info: www.marcialonga.it

PERCORSO UNICO DI 65 KM A “LA MOSERISSIMA”. CICLOSTORICA A TARIFFE AGEVOLATE ENTRO FINE MESE

PERCORSO UNICO DI 65 KM A “LA MOSERISSIMA”. CICLOSTORICA A TARIFFE AGEVOLATE ENTRO FINE MESE

5.a edizione de “La Moserissima” sabato 13 luglio
Iscrizioni a 35 euro entro il 30 aprile per gli affiliati al Giro d’Italia d’Epoca tariffa speciale di 25 euro
Itinerario di 65 km e 690 metri di dislivello
Venerdì Cronometro e domenica “La Leggendaria Charly Gaul”

Un unico scoppiettante percorso vedrà protagonisti gli amanti del vintage alla quinta edizione de “La Moserissima”, appuntamento di sabato 13 luglio con il cicloturismo d’epoca sulle strade di Trento. Per assicurarsi la partecipazione all’evento non si dovrà perdere tuttavia troppo tempo, le tariffe agevolate di 35 euro sono in scadenza il 30 aprile mentre per gli affiliati al Giro d’Italia d’Epoca sarà a disposizione la tariffa speciale di 25 euro. La tappa del Giro d’Italia d’Epoca – unica del Trentino-Alto Adige – fungerà da intermezzo tra le due prove UCI Gran Fondo World Series, quali la Cronometro di Cavedine in Valle dei Laghi e la quattordicesima edizione de “La Leggendaria Charly Gaul”.
L’itinerario di 65 km e 690 metri di dislivello lambirà le scintillanti strade bianche e ciclabili della città del Concilio e dintorni, con il comitato organizzatore di ASD Charly Gaul Internazionale e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, in collaborazione con la famiglia Moser che dagli anni ’50 scrive la storia del ciclismo, a scegliere ancora una volta Piazza Duomo come cuore della manifestazione. Un magnifico start e ritrovo in abbigliamento d’epoca e biciclette da corsa costruite prima del 1987, in un luogo ove si affacciano splendidi palazzi nobiliari e dove i corridori partiranno sostenuti dalla storia secolare della Cattedrale di San Vigilio e della Fontana del Nettuno, due autentici simboli della città. Trento rappresenta una meta di viaggio unica, alla volta dei passaggi sulla via Claudia Augusta, l’antica strada imperiale romana costruita nel 1° sec. d.C. allo scopo di mettere in comunicazione i porti adriatici con le pianure danubiane, un’area che conserva ancor oggi straordinari reperti e resti di antiche chiese, torri, castelli e fortificazioni militari.
Gli appassionati delle due ruote di un tempo andranno alla scoperta di verdeggianti radure, costeggiando il fiume Adige – secondo più lungo d’Italia – sosteranno ai lauti ristori previsti alle cantine CAVIT e Moser, rivivendo le sensazioni del passato in compagnia di chi ha fatto la storia della disciplina, dal ciclista più vincente di sempre in Italia come Francesco Moser, ai “suoi amici”, con qualche ospite illustre, due anni fa venne infatti a far visita allo “Sceriffo” il suo principale avversario Giuseppe Saronni, mentre nella passata edizione ci pensò Mario Cipollini ad intrattenere i fortunati ospiti de “La Moserissima”.

Info: www.lamoserissima.it e www.laleggendariacharlygaul.it

ALASSIO (SV) CITTÀ DEGLI INNAMORATI

ALASSIO (SV) CITTÀ DEGLI INNAMORATI

A SAN VALENTINO REGALATEVI LA GF ALASSIO SIXS

12 marzo in sella con la 4.a Gran Fondo Alassio Sixs
Regalarsi una granfondo nella “Città degli innamorati” è facile e conveniente
Itinerario di gara di 105 km e 1991 metri di dislivello
Partecipazioni a 40 euro entro l’8 marzo

Oggi la cassetta della posta del concorso “la più bella lettera d’amore” di Alassio (SV) si riempirà di lettere e poesie d’amore provenienti da ogni parte d’Europa, celebrando ancora una volta la città italiana che ha l’onore di fregiarsi del riconoscimento più importante, ovvero l’indelebile marchio di “Città degli innamorati”, “titolo” che ottenne il 4 ottobre 2007. Ogni giorno il “muretto” più famoso al mondo ricorda questo suggestivo premio, arricchito dalla celebre opera d’arte Les Amoureux dell’illustratore francese Raymond Peynet e dalla statua in bronzo degli “Innamorati” di Eros Pellini.
E se si è ancora incerti su cosa regalare al proprio amato o alla propria amata per San Valentino, la quarta edizione della Gran Fondo Alassio Sixs del 12 marzo potrebbe fare al caso di tutte le coppie, purché siano appassionate di ciclismo ma non solo, il percorso di 105 km e dislivello di 1991 metri è l’ideale per sciogliere i muscoli in vista dell’avvio di stagione, ma anche per dare una “spinta” ai meno allenati, in una sfida che ogni anno porta sulle strade di Alassio e dintorni migliaia di cicloamatori.
Basterà saldare la quota d’iscrizione, con la tariffa fissa a 40 euro entro l’8 marzo, giornata internazionale della donna. Partecipazioni convenienti sia per le coppie che per gli altri fenomeni del pedale, in una gara che proporrà un itinerario invitante con start proprio davanti allo storico “Muretto”.
I competitors pedaleranno sulla Via Aurelia, antica via che collega oggi Roma alla Francia, costeggiando il mar Tirreno ed il mar Ligure, iniziata alla metà del III secolo a.C. dal console Gaio Aurelio Cotta per unire Roma a Cerveteri, e prolungata fino a collegare le nuove colonie militari fondate proprio sul litorale tirrenico in seguito alla definitiva sottomissione dell’Etruria. Un antipasto succulento prima di affrontare le impegnative erte di Capo Mele, Capo Cervo e Capo Berta, protese sul mare sottostante. Da Savona alla provincia di Imperia, arrampicandosi fin sul Colle San Bartolomeo, situato a 620 m s.l.m. sul confine tra i comuni di Pieve di Teco e Cesio, Cima Coppi di giornata e abitata da un piccolo nucleo di persone che conta circa 50 abitanti.
I saliscendi si sprecheranno, con il Santuario di Nostra Signora della Guardia a lasciar spazio a qualche “pedalata mistica” e a sorvegliare dall’alto l’arrivo dei cicloamatori, “fluiti” dal mare sino in città, poiché la Gran Fondo Alassio Sixs sale sino in cima, ma alla fine torna sempre verso le sponde delle amate acque.
Rimanendo in tema di innamorati, Alassio riserva inoltre loro l’Itinerario del Bacio, un percorso romantico che raccoglie tutti i prodotti a base di cioccolato che contengano nel proprio nome la parola “bacio”.
Farsi un bel regalo è dunque alla portata di tutti, basterà consultare il sito web sottostante seguendo le procedure d’iscrizione, l’amore è ovunque, anche sui pedali della Gran Fondo Alassio Sixs.
Info: www.granfondoalassio.it

MIRIADE D’INIZIATIVE ALLA GF CITTÀ DI RICCIONE

MIRIADE D’INIZIATIVE ALLA GF CITTÀ DI RICCIONE

PERLA VERDE QUARTIER GENERALE DELL’EVENTO

Il 9 aprile 19ᵃ edizione della Gran Fondo Città di Riccione
Iscrizioni a disposizione degli atleti alla cifra di 35 euro fino al 19 marzo
G.P. Gran Fondo Città di Riccione dedicata agli allievi
Prova del Campionato Nazionale ACSI, 2.a Romagna Challenge e 2.a Zero Wind Show

Oltre 1000 concorrenti, più di 300 volontari, 4 ristori ed 1 pasta party, 98 km di percorso corto e 137.5 di percorso lungo, sono i numeri sbalorditivi della Gran Fondo Città di Riccione, pronta il 9 aprile a festeggiare la 19.a edizione di uno storico evento. Una manifestazione dedicata non solo all’agonismo su due ruote, ma a tutta la famiglia con proposte inedite ed un programma più che mai speciale.
Una lunga tradizione a cavallo tra Romagna, Marche e la Repubblica di San Marino, in sinergia con il parco divertimenti Oltremare di Riccione per fornire anche agli accompagnatori dei ciclisti l’attenzione che meritano: “in modo che lo sport non divida il nucleo familiare durante il weekend della manifestazione, ma sia invece un motivo di condivisione ed aggregazione”, sottolinea il comitato organizzatore dell’ASD Euro Bike Riccione guidata da Valeriano Pesaresi in collaborazione con l’Assessorato al Turismo di Riccione.
La partenza dell’edizione 2017 vedrà gli arditi del pedale scattare da piazzale San Martino, cimentarsi con la la cronosfida sulla salita di Sassofeltrio di 2.7 km e completare scenograficamente i percorsi ad Oltremare in Viale Toscana, prima di essere “trasferiti” al centro commerciale Perla Verde dove lo IAL, Scuola di ristorazione di Riccione, organizzerà il pasta party con prodotti COOP. Al Perla Verde a partire dalla giornata odierna, ci sarà inoltre un punto d’informazione ove ci si potrà anche iscrivere in loco.
Il comitato, rispettando i propri precetti di professionalità e competenza, ha inoltre già reso noti i dettagli organizzativi dell’evento, a cominciare dalle mappe dei percorsi visionabili al sito web della manifestazione, con le segreterie di gara allestite sabato 8 aprile al Palazzo del Turismo dalle ore 9 alle ore 19 e domenica 9 aprile dalle ore 6.30 alle ore 8, con il parcheggio auto e bici riservato e sorvegliato (non custodito) presso il centro commerciale Perla Verde, e gli spogliatoi e docce situati all’arrivo della gara al Campo Sportivo 3 V e al Campo Sportivo di Via Arezzo, a 200 metri dal centro commerciale Perla Verde.
E non è finita qui, poiché domenica 9 aprile al termine della 19.a Gran Fondo Città di Riccione verrà organizzata, in collaborazione con Pedale Riminese e Perla Verde Riccione, una gara in circuito per allievi denominata “2° G.P. Gran Fondo Città di Riccione”, con start previsto per le 15.00 nei pressi del Parco Oltremare, prima di festeggiare nuovamente tutti assieme al termine delle competizioni al centro commerciale Perla Verde.
La 19.a Gran Fondo Città di Riccione, 4.a prova del Campionato Nazionale granfondo di ACSI Ciclismo, 2.a prova Romagna Challenge e 2.a prova del challenge Zero Wind Show, è a disposizione degli appassionati alla cifra agevolata di 35 euro fino al 19 marzo.
Info: www.granfondocittadiriccione.com

“IL MARE D’INVERNO”… DELLA LIGURIA STRIZZA L’OCCHIO

“IL MARE D’INVERNO”… DELLA LIGURIA STRIZZA L’OCCHIO

PER I PEDALATORI C’É LA GRANFONDO LAIGUEGLIA ALÉ

Il 26 febbraio ritorna, fedele all’appuntamento di inizio stagione, una delle gare più amate
Si gareggia sul lungomare e nell’entroterra della Riviera delle Palme: 114 km e 1962 m. dsl
La sicurezza è un imperativo del C.O. GS Alpi di Vittorio Mevio: strade chiuse per un’ora e mezzo
La gara fa parte del Gran Trofeo GS Alpi, Prestigio, InBici Top Challenge e Gran Premio Costa Ligure

“Il mare d’inverno è un concetto che il pensiero non considera, è poco moderno, è qualcosa che nessuno mai desidera”. Loredana Bertè in una delle sue più belle canzoni racconta, appunto, il mare d’inverno. Evidentemente la gente considera il mare solo nella bella stagione, invece d’inverno rilassa, si apre agli sportivi, e si propone ormai da 18 anni anche agli appassionati della bicicletta con la Granfondo Laigueglia Alè, quest’anno al via il 26 febbraio a Laigueglia (SV).
È la prima proposta di stagione, quella che consente le prime sgambate e i primi confronti col cronometro in una località che davvero merita, per chi ancora non lo avesse fatto, di essere scoperta. Le temperature a fine febbraio sulla costa ligure sono già miti, del resto la Granfondo Laigueglia Alè scorre per un po’ sul lungomare prima di addentrarsi nell’entroterra, che comunque in Liguria solitamente regala in quel periodo davvero sprazzi di primavera.
Laigueglia, rinomata stazione turistica, anche a febbraio è invitante, siamo nell’affascinante Riviera delle Palme, terra appunto di turismo, di pescatori e… di ciclismo. La zona è anche chiamata “Baia del Sole” e quando l’inverno comincia la fase discendente, se altrove suggerisce di lasciare la bicicletta ancora a riposo, a Laigueglia invita alle prime pedalate di stagione.
È il GS Alpi che propone la Granfondo Laigueglia Alè, una gara che si snoda attorno alla cittadina rivierasca con un percorso di 114 chilometri e 1962 metri di dislivello. La partenza è prevista in centro, come in passato, con lo start effettivo all’uscita di Laigueglia e con la corsa che poi si dirige sul lungomare verso Alassio, Albenga e Ceriale, da dove si saluterà il mare per pedalare verso l’entroterra ed affrontare la prima salita di giornata da Cisano ad Arnasco, la prima di cinque ascese, vivaci ma pedalabili. L’ultima sarà quella che porta a Colla Micheri, dove è posto il traguardo, a circa 1,5 km da Laigueglia, arrivo raggiungibile dagli accompagnatori con un bus navetta gratuito messo a disposizione dagli organizzatori.
Uno dei punti di forza della GF Laigueglia Alè è la sicurezza dei partecipanti, con l’intero percorso di gara chiuso al traffico per 90’ dal transito del primo concorrente, con un’organizzazione meticolosa in tutti i dettagli come ad esempio il parcheggio delle bici custodito durante il pasta party finale, il controllo della competizione con sistemi satellitari e con il concorrente sempre al centro dell’attenzione.
Le iscrizioni sono già in corsa e la cifra di adesione, fino al 22 febbraio, ammonta a 40 euro. Per gli indecisi o per chi attende l’ultimo momento ci sarà una “finestra” aperta sabato 25 e domenica 26 in loco prima del via, con un sovrapprezzo di 10 euro.
Le iscrizioni sono gestite da SDAM (www.mysdam.net), tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale www.granfondolaigueglia.it dove si può verificare il percorso e scoprire tutte le opportunità offerte dall’evento.
La GF Laigueglia Alè fa parte dei cliccati circuiti Gran Trofeo GS Alpi, Prestigio, InBici Top Challenge e Gran Premio Costa Ligure.
Condizioni particolari per partecipanti, accompagnatori e per quanti volessero approfittare dell’ospitalità a Laigueglia in occasione della gara sono rintracciabili sul sito www.quilaigueglia.it con tante opportunità a prezzi vantaggiosi.
Da non perdere quindi il weekend del 25-26 febbraio a Laigueglia, che regalerà sicuramente emozioni indimenticabili e durante il quale l’ospitalità e la cucina ligure faranno la parte del leone.
Info: www.granfondolaigueglia.it