Tag: cermis

FIEMME ROLLERSKI CUP: ANDRESEN VS GUSTAFSSON. TANEL ALLA RICERCA DELLA VALLE INCANTATA

FIEMME ROLLERSKI CUP: ANDRESEN VS GUSTAFSSON. TANEL ALLA RICERCA DELLA VALLE INCANTATA

Fiemme Rollerski Cup sabato 14 e domenica 15 settembre in Trentino
Intervista a Ragnar Bragvin Andresen, leader di Coppa assieme a Gustafsson
Sabato a Ziano, domenica sull’Alpe Cermis per la Cermis Final Climb, skiroll che passione
Matteo Tanel terzo assoluto cerca di conquistare il titolo proprio in Val di Fiemme

Un norvegese e uno svedese a confronto. Tra Ragnar Bragvin Andresen e Victor Gustafsson non ci sarà l’accesa rivalità che nello sci di fondo coinvolse Petter Northug e Calle Halfvarsson (“Se Halfvarsson vince la Coppa mi ritiro” disse il norge), ma le scintille saranno assicurate sabato 14 e domenica 15 settembre in Val di Fiemme – in occasione della Fiemme Rollerski Cup – tutti insieme appassionatamente a tifare per il “terzo incomodo”, l’azzurro Matteo Tanel, strepitoso quest’anno nella Coppa del Mondo di skiroll.
I due scandinavi sono anche appaiati in vetta alla classifica, ma fra i due il norvegese sembra avere qualcosa in più per aggiudicarsi il titolo di Coppa del Mondo di skiroll – passione per la disciplina che per Andresen è nata casualmente: “Sono cresciuto a Sarpsborg, ad un’ora da Oslo. Al tempo non avevamo la neve artificiale, e a causa dei caldi inverni ancora oggi fatichiamo. Lo skiroll nacque così come naturale conseguenza della mia carriera sportiva, fin dall’infanzia”. Un impegno poi ridotto a causa del lavoro: “Ho iniziato a lavorare per lo sviluppo di sci e skiroll in Cina dal dicembre 2017, ma ho sempre fatto del mio meglio per rimanere in forma anche se non sono più professionista full time”.
I risultati di quest’estate sono stati sorprendenti e ora Ragnar si proietta sulla Fiemme Rollerski Cup, con le due tappe tra Ziano di Fiemme e l’Alpe Cermis: “Tra le due preferisco certamente la prima, ho davvero dei bei ricordi, soprattutto quando vinsi la team sprint mondiale nel 2015 (davanti a Noeckler e Pellegrino – ndr) assieme al mio grande amico Marius Caspersen Falla. Sul Cermis faccio invece più fatica, e le uphill in classico non sono il mio forte a causa dei miei problemi di schiena”.
Il norvegese cinque volte campione mondiale (2011 sprint, 2013, 2015 e 2017 team sprint, 2019 sprint) sfida Victor Gustafsson, una battaglia intensa durata per tutta la stagione: “Un sogno per me aver vinto così tante volte – prosegue Andresen – farò del mio meglio anche perché probabilmente sarà la mia ultima possibilità a causa degli impegni di lavoro. Non mi ritirerò, ma sarà difficile partecipare a tutte le tappe della stagione in futuro”.
Matteo Tanel, alle spalle dei due leader staccato di pochissimi punti, sarà un avversario in più dal quale guardarsi: “Tanel mi ha impressionato – conclude Andresen – è stato nel gruppo di testa in tante gare differenti tra loro. Mi ha sorpreso anche quando vinse a Ziano lo scorso anno, ma ora non mi sorprende più, è forte e completo e ha buone chances per il titolo”.

Per info: www.fiemmerollerskicup.it

VAL DI FIEMME REGINA DI COPPA DEL MONDO. SETTEMBRE SUGLI SKIROLL TRA ZIANO E CERMIS

VAL DI FIEMME REGINA DI COPPA DEL MONDO. SETTEMBRE SUGLI SKIROLL TRA ZIANO E CERMIS

Fiemme Rollerski Cup il 14 e 15 settembre in Trentino
Tra Ziano di Fiemme e l’Alpe Cermis per il finale di Coppa
Super Scardoni al Mondiale, prima della tappa russa e del Mini Tour Rollerski Trentino
La Val di Fiemme macina grandi eventi e aspetta le Olimpiadi

La Val di Fiemme non è solamente la “culla dello sci nordico” e degli sport invernali, lo è anche dello Skiroll, la disciplina praticata anche dai fondisti per l’allenamento quando la neve è lontana.
La bella vallata trentina ha ospitato i Premondiali 2014 e i Campionati del Mondo 2015, imponendosi dal 2017 come tappa immancabile nel calendario di Coppa del Mondo FIS di Skiroll, organizzando come da tradizione le ultime due tappe, inserite nel Mini Tour Rollerski Trentino.
Sabato 14 settembre ci saranno così la 10 km femminile e la 15 km maschile in tecnica libera a Ziano di Fiemme, mentre domenica 15 settembre prenderà vita una pursuit in tecnica classica di 13 km femminile e di 15 km maschile sull’Alpe Cermis, la stessa location che accoglierà i fondisti nel rinnovato finale del Tour de Ski 2020. Ma se anche l’epica conclusione del Tour de Ski della scorsa stagione era ‘pursuit’, ovvero ad inseguimento, nel prossimo le cose cambieranno e gli atleti si cimenteranno per la prima volta con una spettacolare Final Climb versione mass start, ovvero il format che caratterizzerà la contesa degli skirollisti nella prima giornata a Ziano di Fiemme. Gli atleti sono attualmente impegnati nel Mondiale di Madona, in Lettonia, dove l’Italia ha già conquistato la prima medaglia grazie alla strepitosa veronese Lucia Scardoni, argento nella 10 km femminile vinta da Nepryaeva, finendo davanti alla brava Soemskar. Applausi anche per Matteo Tanel, giunto quinto nella 20 km in TC vinta nientemeno che da Bolshunov.
La stagione di Coppa del Mondo entrerà così nel vivo dopo il Mondiale, dal 22 al 25 agosto in Russia prima di ‘scendere’ in Trentino alla volta del gran finale che regalerà certamente alcuni colpi di scena, sempre con gli occhi puntati sui nostri Matteo Tanel, Emanuele Becchis, Alessio Berlanda e ovviamente Lucia Scardoni, ricordando che le gare di Coppa del Mondo metteranno alla prova sia gli skirollisti junior che i più esperti senior.
Dopo tre Campionati del Mondo di sci nordico, centinaia di Coppe del Mondo e la leggendaria Marcialonga, la Val di Fiemme continua a macinare grandi eventi, coronando il sogno olimpico nel 2026 quando ospiterà le discipline dello sci nordico delle Olimpiadi Milano-Cortina.

Per info: www.fiemmerollerskicup.it