Tag: campionato italiano

IL CIOCCO: GIOVANI BIKERS IN AZIONE. DA DOMANI SFIDE ACCESE IN TOSCANA

IL CIOCCO: GIOVANI BIKERS IN AZIONE. DA DOMANI SFIDE ACCESE IN TOSCANA

Domani si alza il sipario tricolore alla Tenuta ‘Il Ciocco’, in Toscana
Ben 295 bikers delle categorie Esordienti e Allievi animeranno il Bike Park
Sabato alle 14.30 le interessanti sfide per il Campionato Italiano Team Relay
Domenica a partire dalle 9 l’ultima prova per assegnare il titolo nazionale di Società

Giovani… all’attacco! Domani alla Tenuta ‘Il Ciocco’, in Toscana, sarà il momento di alzare il sipario tricolore. Sono 295 in totale gli Esordienti e gli Allievi (1° e 2° anno) che si confronteranno a colpi di pedale al Campionato Italiano Team Relay Giovanile (108 atleti) e al Campionato Italiano Giovanile di Società (187 atleti) nello spettacolare Bike Park della Garfagnana.
La due giorni tricolore sarà un’esperienza molto emozionante per tutti i bikers, che da domani si sfideranno sui sentieri dove nel ’91 si disputarono i Campionati del Mondo. Confermato il programma di gara con le prove libere di oggi dalle 10 alle 18, mentre domani a partire dalle 14.30 si inizierà a fare sul serio con la prova Team Relay. Il ciclismo nasce come sport individuale, ma in questa particolare sfida il gioco di squadra e la strategia saranno fondamentali. La strategia vincente l’anno scorso, sempre al Campionato Italiano Team Relay, fu quella del Team Lombardia capitanato da Davide Donati che, dopo aver controllato il Team Bolzano, impostò una volata magistrale sul rettilineo finale battendo la squadra altoatesina ed il Team Valle d’Aosta.
Il weekend si concluderà con l’assegnazione della maglia tricolore ad una delle 43 squadre al via per il Campionato Italiano di Società. Partirà da grande favorita la squadra Jam’s Bike Team Buja con ben 216 punti di vantaggio sulla Ciclistica Rostese, seconda in classifica provvisoria, e sulla Polisportiva Oltrefersina, staccata di 289 punti. Domenica le gare si concentreranno al mattino con la categoria Esordienti 2° anno a scattare per primi sul tracciato di 3000m e 140m di dislivello da ripetere tre volte, stessa distanza per le donne Allieve. Due giri da completare invece per la categoria donne Esordienti 1° e 2° anno, mentre gli Allievi 1° e 2° anno dovranno portarne a termine quattro.
Tutto pronto alla Tenuta ‘Il Ciocco’ per la festa della mtb nazionale avvolta negli splendidi scenari e territori della Garfagnana e della Valle del Serchio. Le gare saranno accesissime e l’evento su due ruote al Ciocco sulla “Living Mountain” sarà di alto livello. Per le famiglie che vogliono approfittare di un momento di svago e di relax, la tenuta toscana offre davvero opportunità per tutti i gusti da prendere al volo, anzi in bicicletta!
Info: www.cioccobike.it

Classifica Provvisoria Camp. Italiano Società
1 Jam’s Bike Team Buja pt.851; 2 Ciclistica Rostese 635; 3 Polisportiva Oltrefersina 562; 4 Le Marmotte Loreto 522; 5 Melavì Tirano Bike ASD 500

Programma
Sabato 17
09:00 – 12.00 Prove libere non controllate del percorso riservate gara Team Relay
12:00 – 14:00 Verifica Tessere gara Team Relay
13:00 – 14:00 Prove libere controllate del percorso riservate gara Team Relay
14:30 Partenza Campionato Team Relay
A seguire Cerimonia di Premiazione
Domenica 18
07.30 – 08.30 Prove libere controllate del percorso
Dalle ore 08:00 Verifica Tessere (fino ad un’ora prima di ogni singola gara)
09:00 Partenza gara ES2 (3 giri + giro del campo)
09:45 Partenza gara ES1 (3 giri + giro del campo)
10:30 Partenza gara DA2 (3 giri)
10:30 Partenza gara DA1 (3 giri)
11:15 Partenza gara DE2 (2 giri)
11:15 Partenza gara DE1 (2 giri)
12:00 Partenza gara AL2 (4 giri + giro del campo)
13:00 Partenza gara AL1 (4 giri + giro del campo)
A seguire Cerimonia di Premiazione

AL CIOCCO UN WEEKEND TRICOLORE. CAMPIONATI ITALIANI TEAM RELAY E DI SOCIETÀ

AL CIOCCO UN WEEKEND TRICOLORE. CAMPIONATI ITALIANI TEAM RELAY E DI SOCIETÀ

Team Lombardia1

Il 17-18 settembre Campionati Italiani Team Relay Giovanile e di Società
Il Ciocco Bike Circle si conferma struttura al top per gli eventi sportivi
Alla Tenuta del Ciocco si attendono i futuri campioni della mtb
Durante il weekend toscano anche una gara pump track

Alla Tenuta del Ciocco torna a sventolare il tricolore. Il 17-18 settembre sono in programma il Campionato Italiano Team Relay Giovanile e il Campionato Italiano Giovanile di Società al Ciocco Bike Circle, struttura che ogni anno ospita le competizioni di mtb nell’’isola verde’ della Toscana, la Garfagnana. Il suo nome significa letteralmente “grande foresta”, per i suoi folti e rigogliosi boschi di castagno e di faggio che sfiorano il cielo. La Tenuta del Ciocco deve invece il suo nome a Giovanni Pascoli, il quale s’innamorò perdutamente di Castelvecchio, della Valle del Serchio e proprio nella raccolta di poesie “I Canti di Castelvecchio” ha voluto inserire “il Ciocco”, poesia in cui racconta di un gruppo di contadini seduti attorno al focolare per scambiare racconti di vita, osservando il fuoco consumare lentamente il ciocco, il ceppo da ardere.
La Living Mountain del Ciocco, nata nel 1961, poco a poco si è trasformata nel resort green da sogno immerso in 600 ettari di parco naturale. Lo sport qui è di casa, è il paradiso che tutti i bikers sognano e dove in passato si svolsero competizioni sportive di alto livello tra cui gli UCI Mountain Bike World Championships nel 1991, il Campionato Europeo e la Coppa del Mondo di bike trial, così come altre gare nazionali di XC, di Coppa Italia Giovanile XC, nonché il primo Campionato Italiano di pump track.
Il 17 e il 18 settembre saranno due giornate intense di sport per i futuri campioni delle ruote grasse. Ad aprire le danze quest’anno ci sarà la prova Team Relay, mentre il giorno successivo prenderà il via la settima e ultima tappa del Campionato Italiano Giovanile di Società. Nel Campionato Italiano Team Relay 2021 festeggiavano sul gradino più alto del podio gli atleti della squadra Lombardia1, composta da Diego Carminati, Federico Rosario Brafa, argento nella prova di cross country dei Campionati europei di mountain bike, Arianna Bianchi, Valentina Corvi, tre volte campionessa italiana mtb, e Davide Donati. Il Team Ucla1991 ha invece dominato la classifica vincendo il Campionato Italiano Giovanile di Società 2021, seguito dal Melavì Tirano Bike e dall’MTB Parre.
I due eventi tricolori sono destinati a lasciare il segno, e regaleranno grandi emozioni in uno degli ultimi weekend d’estate. Nello stesso fine settimana verrà inoltre organizzata una gara di pump track giovanile sulla stessa spettacolare pista dove si svolse lo scorso anno il primo Campionato Italiano Youth.
www.cioccobike.it

A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE: DUE WEEKEND DI GARE E INNO DI MAMELI PER U18-U20

A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE: DUE WEEKEND DI GARE E INNO DI MAMELI PER U18-U20

L’ 8-9 gennaio sesta tappa di Coppa Italia Gamma Senior
Nona tappa il 12 e 13 febbraio e Campionato Italiano U18-U20
Buona partenza di stagione per le bergamasche Dedei, Isonni e Bellini
Lo Sci Club Schilpario inizia l’anno col botto

Il nuovo anno porta doppio lavoro per lo Sci Club Schilpario, ma anche soddisfazione per la scelta della FISI, il club dei “diavoli rossi” a fronte della lunga esperienza maturata negli anni sa bene come gestire al meglio gli eventi sportivi e in particolare quelli giovanili dello sci di fondo.
Sulla “Pista degli Abeti” di Schilpario, sotto il controllo del direttore di gara Andrea Giudici, nonché presidente dello Sci Club, e del direttore di pista Fabio Maj, ex campione “autoctono”, si disputeranno ben due tappe di Coppa Italia Gamma Senior il weekend dell’8-9 gennaio e il 12-13 febbraio.
La prima tappa aprirà le danze con la gara sprint di sabato 8 gennaio per le categorie Senior alle ore 9.30 e le gare sprint U14, U16, U18/20 valide come Campionato Regionale. Domenica 9 partirà la gara individuale Senior di 10 e 15 km in tecnica libera, la Mass Start per le categorie U14, U16, U18/20 valida come Campionato Regionale e la Mass Start U8, U10, U12 valida per il Trofeo “Fra.Mar.”.
Il weekend del 12-13 febbraio, oltre alla gara sprint Senior in tecnica libera di sabato e la Mass Start Senior in tecnica classica di 15 km per le femmine e 20 km per i maschi, si aggiunge la Coppa Italia Rode per i giovani e il Campionato italiano Sprint per la categoria U18-U20.
A Schilpario, dunque, lo storico speaker Maurizio Capitanio potrà annunciare nuovamente l’Inno di Mameli con la tradizionale enfasi del suo “Buongiornoooo Schilparioooo” che anticipa ormai da molti anni le gare del mattino.
Con un pizzico di buon campanilismo, lo Sci Club Schilpario si approccia agli eventi sperando in gare di successo per i portacolori bergamaschi. Buona la partenza in Coppa Italia per la bergamasca Denise Dedei, classe 2002 dello Sci Club Gromo che ha centrato due vittorie nella 10 km in TC a S. Caterina Valfurva (SO) e nell’inseguimento a Pragelato (TO), in classifica provvisoria di Coppa Italia Rode si ritrova ora seconda alle spalle di Veronica Silvestri, mentre è terza il giovane talento di Schilpario Lucia Isonni (CS Esercito).
A guidare la classifica di Coppa Italia Senior è la trentina Ilenia Defrancesco, seguita dalla valdostana Federica Cassol e dalla clusonese Martina Bellini, seconda nella 10 km della quinta tappa di Dobbiaco. Ad oggi l’altra ragazza di Schilpario e figlia d’arte Valentina Maj è in ritardo, assente alle due gare di Santa Caterina. È 15.a ma sulla pista di casa potrebbe trovare l’ispirazione e il guizzo buono.
Al maschile guida la classifica Senior provvisoria Maicol Rastelli (CS Esercito) assieme a Giuseppe Montello (CS Esercito) e Giandomenico Salvadori (FFGG). Il bresciano Fabrizio Poli e il valtellinese Luca Compagnoni, con i colori però dell’orobico Under Up, si prendono le prime due posizioni della classifica riservata ai “civili”. Le classifiche parlano chiaro e non a caso molti bergamaschi ne sono i protagonisti, il Club Schilpario sforna anno dopo anno piccoli campioni che di certo vogliono tenere alta la bandiera del Club, dopo i successi dei campioni del passato come Giulio Capitanio e Fabio Maj. La sfida è ancora aperta per i giovani fondisti e Schilpario non vede l’ora di accoglierli!
Info: www.sciclubschilpario.it

Classifiche Coppa Italia Gamma dopo la 5a tappa di Dobbiaco (BZ)
Senior Women: 1 Ilenia Defrancesco (CS Esercito) 505; 2 Federica Cassol (CS Esercito) 373; 3 Martina Bellini (CS Esercito) 368
Senior Men: 1 Maicol Rastelli (CS Esercito) 486; 2 Giuseppe Montello (CS Esercito) 357; Giandomenico Salvadori (GS Fiamme Gialle) 283
U23 Women: 1 Federica Cassol (CS Esercito) 626; 2 Laura Colombo (CS Esercito) 501; Sara Hutter (GS Fiamme Oro) 492
U23 Men:1 Luca Del Fabbro (GS Fiamme Gialle) 517; 2 Nicolò Cusini (CS Esercito) 428; Luca Sclisizzo (CS Esercito) 386
Civili Women: 1 Elisa Sordello (Entraque Alpi Marittime) 655; 2 Maria Eugenia Boccardi (Under Up) 625; 3 Stefania Corradini (Sottozero Nordic Team) 550
Civili Men: 1 Fabrizio Poli (Under Up) 825; 2 Luca Compagnoni (Under Up) 615; 3 Pietro Pomari (SC Bosco Lessinia) 460

Classifiche Coppa Italia Rode dopo la 2a tappa di Pragelato (TO)
U20 Women: 1 Veronica Silvestri (AC) 280; 2 Denise Dedei (AC) 260; 3 Lucia Isonni (AC) 186
U20 Men: 1 Benjamin Schwingshackl (AA) 280; 2 Federico Bonino (VA) 190; 3 Mauro Balmetti (AC) 176
U18 Women: 1 Maria Gismondi (FVG) 280; 2 Virginia Cena (VA) 210; 3 Manuela Salvadori (AC) 190
U18 Men: 1 Aksel Artusi (AC) 220; 2 Niccolò Giovanni Bianchi (AC) 186; 3 Gabriele Matli (AC) 172

GOOD MORNING SCHILPARIO! RIECCO I ‘DIAVOLI ROSSI’. COPPA ITALIA E CAMPIONATO ITALIANO U18-U20

GOOD MORNING SCHILPARIO! RIECCO I ‘DIAVOLI ROSSI’. COPPA ITALIA E CAMPIONATO ITALIANO U18-U20

Sesta tappa di Coppa Italia Gamma Senior – U23 l’8 e 9 gennaio
Il 12 e 13 febbraio si replica con la nona tappa
Schilpario assegna anche i titoli giovanili del Campionato Italiano U18-U20
Lo Sci Club Schilpario chiama a raccolta i fondisti

In terra bergamasca la passione dello sci di fondo è forte e ben radicata grazie anche a società come lo Sci Club Schilpario che, oltre a curare il vivaio dei giovani fondisti, propone anno dopo anno una serie di eventi importanti. Il club presieduto da Andrea Giudici per questa stagione ha in programma attività intense, su tutte spicca l’organizzazione delle due tappe di Coppa Italia Gamma, la sesta l’8 e 9 gennaio con le gare sprint e la 10 e 15 km in tecnica libera, e la nona il 12 e 13 febbraio a cui si aggiunge la Coppa Italia Rode per i giovani ma anche il Campionato italiano Sprint per la categoria U18-U20.
Il weekend del 12 e 13 febbraio sulla “Pista degli Abeti” di Schilpario andranno in scena due giornate di puro divertimento, a partire da sabato 12 con la gara sprint in tecnica libera e il giorno successivo con la Mass Start in tecnica classica di 15 km per le femmine e 20 km per i maschi.
Anche lo scorso marzo il club dei “diavoli rossi” ha proposto un intenso weekend a fine stagione, gare di successo che hanno messo in luce la grande capacità organizzativa ed una pista di primo piano a Schilpario con Fabio Maj, campione “autoctono” del passato, a dirigere l’evento dal punto di vista tecnico.
Intanto a Schilpario si preparano le piste, con neve naturale e neve artificiale per garantire a tutti gli appassionati sciate d’elite. La Coppa Italia Gamma è già iniziata, e nell’ultima tappa di S.Caterina Valfurva i colori bergamaschi hanno fatto faville con Denise Dedei, classe 2002 dello Sci Club Gromo, a vincere la 10 km skating e la schilpariese Lucia Isonni, ora con i colori del CS Esercito, terza. Con i risultati di Santa Caterina le due bergamasche si sono guadagnate la convocazione in Coppa Europa.
Schilpario è terra anche di Giulio Capitanio, ex fondista che ha portato lo Sci Club Schilpario ad un posto di rilievo nel mondo dello sci di fondo e, appunto, di Fabio Maj, vincitore di due argenti olimpici nelle staffette di Nagano 1998 e Salt Lake City 2002, con quattro vittorie in Coppa del Mondo di cui una in coppia con ‘Bubo’ Valbusa a Clusone nel 2000.
Dopo il successo della scorsa stagione nell’organizzazione della Coppa Italia e dei Campionati italiani U14, Schilpario è pronta per far risuonare l’Inno di Mameli che decreterà i nuovi campioni italiani di sci di fondo giovanile nella perfetta location della “Pista degli Abeti”, totalmente immersa nella natura nel cuore della pineta.
Tutti pronti insomma ad ascoltare quel “Buongiornoooo Schilparioooo!” a cui ci ha abituato lo storico speaker Maurizio Capitanio, con la stessa enfasi del ben più famoso ‘Good morning Vietnam!’
Info: www.sciclubschilpario.it

A Trento e sul Monte Bondone skiroll spettacolo con i campioni

A Trento e sul Monte Bondone skiroll spettacolo con i campioni

Sabato nell’area del MUSE il Campionato Italiano sprint
Domenica Coppa Italia sul Monte Bondone con gli stranieri
Sfilata di campioni del mondo con Becchis, Borettaz e Tanel
L’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi partner privilegiato

Le previsioni meteo sono favorevoli per il prossimo weekend, le attese per i grandi nomi dello skiroll al via dell’evento trentino di sabato e domenica, pure.
La gara di Campionato Italiano sprint, sabato a Trento, e quella in salita di Coppa Italia, domenica sul Monte Bondone, cominciano ad entrare nel vivo. È il tradizionale evento d’autunno che assegnerà appunto i titoli tricolori sprint e proposto da Trento Eventi Sport in collaborazione col Team Futura, con la partnership dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.
Teatro dell’adrenalinica sfida del sabato sarà Corso del Lavoro e della Scienza nell’area del MUSE – Museo delle Scienze di Trento, a partire dalle ore 14. Uno spettacolo, nel pomeriggio, aperto a tutti e con i più grandi interpreti anche a livello mondiale. Con la maglia iridata si presenterà Emanuele Becchis, che a Trento ha messo il sigillo vittorioso per ben otto volte tra gare nazionali e di Coppa del Mondo di skiroll. É un autentico specialista: “Quest’anno sarà un tracciato nuovo, quindi non è lo stesso su cui abbiamo sempre corso e sinceramente non so se i pronostici mi vedono come vincitore – afferma Emanuele Becchis. – Sicuramente dopo la vittoria al Mondiale con le sprint di quest’anno sarò il favorito, però siamo a fine stagione e col finire delle gare iridate ci si rilassa un pochino. Non faccio una sessione sprint dal Mondiale e credo farò un richiamo questa settimana, giusto per rinfrescare la memoria. Il mio obiettivo principale era il Mondiale, quindi arriverò un po’ più rilassato per la gara di sabato. Sicuramente ci tengo a fare bene e a dare il massimo, però vedremo, non mi sbilancio su come potrà finire, ci saranno sicuramente delle belle sfide tra me, Alessio Berlanda e Michele Valerio”. Becchis è davvero uno specialista e si allena specificatamente: “È una disciplina molto particolare, in cui la tecnica credo sia basilare. Ognuno corre nella propria corsia e deve dare il meglio di sé, se fai tutto alla perfezione e vieni battuto dall’altro vuol dire che l’altro è stato più bravo, quindi obiettivamente è una gara che io tante volte considero contro sé stessi più che contro l’altro. Una buona partenza può essere influenzata anche dall’avversario, ma per il resto è una sfida più contro sé stessi che contro l’avversario. Durante l’anno mi alleno molto su questa disciplina, sia per l’estate che per l’inverno. In inverno faccio i 100 metri e diciamo la performance in partenza che ho sviluppato quest’anno è “figlia” di quella che ho sviluppato negli scorsi inverni”.
Becchis non sarà l’unico campione del mondo al via. È confermata anche la campionessa junior Sabrina Borettaz. Gareggerà nella “assoluta” femminile con rivali molto temibili: “Mi piacerebbe vincere anche i Campionati Italiani per concludere in bellezza la stagione – dice la valdostana. – Dopo i Mondiali mi sono tranquillizzata un po’ e non ho continuato ad allenarmi seriamente come prima alle sprint. Mi alleno abbastanza per trovare difetti o comunque per cercare sempre di essere sicura di me stessa nel momento in cui devo fare le gare. Ho sempre temuto Anna Bolzan, ora che si è infortunata non temo proprio una atleta nello specifico. Vedo che però Anna Maria Ghiddi non se la cava per niente male. Domenica, anche se non è il mio campo, sarò sul Bondone, alla fine mi diverto anche nelle distance”.
In Coppa Italia la gara diventa “open” e per questo arriveranno anche alcuni stranieri di tutto rispetto. Da battere domenica sul Monte Bondone (gare dalle ore 10) il campione del mondo Matteo Tanel, che in salita e sulle distanze lunghe ha la classica marcia in più e che si potrebbe comunque schierare anche nella sprint di sabato, se in giornata “si” potrebbe infatti dire la sua anche sui 165 metri del MUSE. Tra gli stranieri annunciati alcuni atleti andorrani, come Esteve Altimiras, vincitore delle ultime tre edizioni del GP Sportful, ma potrebbero esserci anche alcuni russi di Coppa del Mondo di fondo: nomi e conferme sono attesi entro stasera. Per certo ci saranno gli atleti dei team fondistici trentini Futura, Robinson Trentino e Sottozero. Saranno sicuramente due gare molto spettacolari.
In primo piano anche l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi che da anni crede in questo genere di eventi. Lo conferma il direttore Matteo Agnolin: “L’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ha sempre voluto, cercato e sostenuto il connubio tra sport e turismo. Gli sport e gli eventi di massa hanno sempre dato grande riscontro al turismo del nostro ambito, ma anche gli sport di nicchia sono importanti per il comparto turistico della città e del Monte Bondone anche in ottica destagionalizzazione. Lo skiroll si è ricavato, nel tempo, uno spazio significativo con eventi internazionali e nazionali, e alcuni gruppi di atleti e federazioni hanno trovato sul Monte Bondone una palestra importante. In questa occasione del Campionato Italiano e della Coppa Italia, con partecipazione internazionale, la nostra APT ha voluto confermare la propria partnership a Trento Eventi Sport e al Team Futura”.
Info: www.skirolltrentomontebondone.it

Medaglie mondiali per il podio tricolore. A Trento e sul Bondone gli specialisti skiroll

Medaglie mondiali per il podio tricolore. A Trento e sul Bondone gli specialisti skiroll

Sabato 16 ottobre al MUSE Campionato Italiano sprint per tutte le categorie
Domenica 17 gara sul Monte Bondone per la Coppa Italia
Al via i campioni del mondo della Val di Fiemme: Tanel, Becchis, Barp e Borettaz
Organizzano Trento Eventi Sport e Team Futura con l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

Lo skiroll piano piano sta avviandosi a chiudere la stagione 2021 e a Trento, sabato 16 e domenica 17 ottobre, andrà in scena il penultimo appuntamento di un’annata ricca di successi per lo sport rotellistico nazionale, culminata con i Campionati del Mondo in Val di Fiemme. L’evento fiemmese ha assegnato quattro titoli iridati anche agli azzurri, ovvero alla valdostana Sabrina Borettaz e al cuneese Emanuele Becchis nella disciplina sprint, al bellunese Elia Barp nella distance e al bolzanino Matteo Tanel nella interval start.
Nel weekend del 16 e 17 ottobre Trento Eventi Sport – col supporto tecnico del Team Futura e la partnership dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi – mette in campo l’ultima prova di Campionato Italiano, in questo caso sprint, e la penultima tappa di Coppa Italia con la mass start in salita sul Monte Bondone. È un appuntamento entrato ormai nella tradizione e che gli organizzatori quest’anno propongono nella zona del MUSE per quanto riguarda la disciplina veloce, e quindi sul Monte Bondone per la prova domenicale.
Per la sprint di sabato 16 ci si attende davvero uno spettacolo elettrizzante nell’area del Museo delle Scienze di Trento, nuova location che offrirà gare a tutti i livelli, ma soprattutto che vedrà al via i due nuovi campioni del mondo, Sabrina Borettaz (Junior) ed Emanuele Becchis (Senior), dunque anche per il pubblico un pomeriggio (a partire dalle 14.30) adrenalinico. Un rettifilo di 165 metri da affrontare a tutta, con le competizioni dei giovanissimi e delle categorie ‘children’ a scaldare l’atmosfera prima delle attese sfide maschili e femminili con qualifiche, semifinali e finali. Basterebbero i due campioni del mondo per dar lustro all’evento di Trento Eventi Sport e Team Futura, ma i pretendenti al podio sono tanti. Per la gara maschile “assoluta” si prenotano Michele Valerio e soprattutto Alessio Berlanda, che da tempo dice di voler appendere gli skiroll al chiodo ma il richiamo del Campionato del Mondo, dopo tre titoli vinti, è stato forte per il trentino, che ha chiuso al sesto posto alle spalle di Valerio, ma anche il richiamo della sua città è importante e sicuramente il 41.enne del Team Futura potrebbe dire ancora la sua.
L’area del MUSE sta abbracciando anche lo sport. Dopo le gare del Campionato Europeo di ciclismo ecco dunque anche lo skiroll a sfilare al cospetto dell’avveniristica struttura trentina.
Domenica 17 tutto si sposta sul Monte Bondone, la montagna di Trento, con la medesima organizzazione e partnership. Gare su diverse distanze in base alle categorie, con la prova più lunga dei maschi (assoluta) a scattare alle 10.40 da Candriai e proporre 8,5 km. Leggermente più breve la gara femminile (assoluta) e dei master con 4,5 km (ore 10.35 e 10.40) con start a Vaneze, e infine le gare giovanili con diverse partenze e lunghezze, da 1 a 3,5 km.
Saranno due giornate intense, per una disciplina in grande spolvero. Lo conferma il CT della nazionale italiana, Michel Rainer: “Lo skiroll italiano sta attraversando un buon momento dopo i Mondiali in Val di Fiemme. Stanno uscendo i frutti di quattro anni di lavoro fatto dietro le quinte… siamo contenti, ma non bisogna mollare, si deve continuare ad investire e fare crescere la disciplina sportiva. Trento e il Monte Bondone sono da anni un caposaldo del movimento skiroll. Grande organizzazione e spettacolo assicurato, tradizione e cultura dello skiroll. Le società che organizzano hanno competenze tecniche e grande passione. Quest’anno, poi, al MUSE abbiamo una stupenda location con un ottimo connubio tra sport e cultura. Abbiamo gli sprinter più forti al mondo, col campione del mondo Emanuele Becchis che vorrà riconfermare la sua performance e la sua forma, come Michele Valerio e Alessio Berlanda che ambiscono al podio. La prova di Coppa Italia sul Monte Bondone è sempre spettacolare ed impegnativa. Saranno in molti i favoriti, in particolare ci saranno Matteo Tanel, Emanuele Becchis, Michele Valerio, Sabrina Borettaz, Michael Galassi e i trentini Tommaso Dellagiacoma e Giovanni Lorenzetti”.
Renato Villotti, presidente di Trento Eventi Sport, aggiunge: “Dopo lo stop dovuto al Covid, anche Trento Eventi Sport torna in attività. Siamo ripartiti alla grande per tornare ad essere molto presenti sugli eventi e per contribuire al ritorno del turismo in genere nell’area di competenza dell’APT cittadina, puntando a raggiungere i numeri pre Covid e migliorarli. I risultati dei Campionati Europei ci hanno dato un segnale positivo. Stiamo anche lavorando ad eventi importanti per la prossima stagione.”
Entusiasta anche Andrea Buttaboni, presidente del Team Futura: “Ci è stata offerta la possibilità di dare il nostro supporto tecnico all’evento e di affiancarci a Trento Eventi Sport e alla APT cittadina, per noi un’occasione importante per ritornare all’attività organizzativa. Il nostro Team per l’imminente stagione ha grandi progetti, agonistici con la nostra squadra dello sci di fondo impegnata in Visma Ski Classics, ed anche organizzativi”.
Info: www.skirolltrentomontebondone.it

PROGRAMMA GARE SKIROLL

Sabato 16 ottobre – TRENTO Sprint TL (165 mt)
Giovanissimi m/f 14:30 – Children m/f 14:30 – Assoluta m 14:30 – Assoluta f 14:30 – MCM 14:30

Domenica 17 ottobre – MONTE BONDONE Mass Start TC in salita
Under 10 m/ 1 km 10:00 – Under 12 m/f 2 km 10:10 – Under 14 m/f TC 3,5 km 10:20 – Under 16 m/f TC 4,5 km 10:30 – Assoluta F 4,5 km 10:35 – Master MCM 4,5 km 10:40 – Assoluta M 8,5 km 10:40

GLI ORI MONDIALI DELLO SKIROLL A TRENTO NEL CAMPIONATO ITALIANO E COPPA ITALIA

GLI ORI MONDIALI DELLO SKIROLL A TRENTO NEL CAMPIONATO ITALIANO E COPPA ITALIA

Torna il tradizionale appuntamento d’autunno con lo skiroll
Campionato Italiano sprint al Muse di Trento sabato 16 ottobre
Coppa Italia sul Monte Bondone domenica 17
Organizzano Trento Eventi Sport e Team Futura

La scorpacciata di skiroll in Trentino non è conclusa: dopo i Campionati del Mondo tocca ai Campionati Italiani sprint di Trento sabato 16 ottobre, e alla Coppa Italia sul Monte Bondone domenica con la prova in salita, evento proposto da Trento Eventi Sport in collaborazione con il Team Futura per la parte tecnica, APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e FISI – Federazione Italiana Sport Invernali.
Due gare diventate ormai consuetudine nella storia dello skiroll tricolore, con la variante della sprint (sabato a partire dalle ore 14.30) lungo Corso del Lavoro e della Scienza in zona MUSE – Museo delle Scienze di Trento, già collaudata con le gare veloci del recente Campionato Europeo di ciclismo, anzichè in Corso 3 Novembre come in passato. A fine gara è annunciata la festa in Piazza delle Donne Lavoratrici (verso le 17.30) dove si potranno incontrare i campioni italiani, alcuni dei quali da poco medagliati “mondiali” in Val di Fiemme.
Il cuneese Emanuele Becchis, neo campione del mondo, sarà sicuramente l’atleta di spicco e favorito numero uno nella gara sprint, ma sono in molti a puntare al podio, a partire dal trentino dal passato dorato Alessio Berlanda e Michele Valerio.
Domenica, invece, gara in tecnica classica sul Monte Bondone, valida per la Coppa Italia e anche come anticipazione della Coppa Italia Master invernale di sci di fondo, come è successo a Forni Avoltri per la Coppa Italia senior. Il tracciato designato è di 9 km tra le località Candriai e Vason, sia per senior e junior, sia per i master.
Uno degli atleti più attesi è sicuramente Matteo Tanel, fresco oro mondiale e vincitore della Coppa del Mondo, la sua seconda in carriera. Nel suo prestigioso curriculum manca, incredibile ma vero, un titolo di campione italiano. Non che disdegni le gare nazionali, tra il resto ha mostrato in passato di gradire la prova del Bondone, le salite dure sono un po’ il suo pane, ma per il momento il bolzanino non ha ancora sciolto le riserve.
Con questa gara il Team Futura – da qualche anno concentrato sulla squadra che partecipa soprattutto al circuito Ski Classics – ritorna all’attività organizzativa e non sarà l’unica novità per la stagione entrante, nemmeno per il Monte Bondone.

Info: www.discovertrento.it

AL ‘CIOCCO’ UN TRITTICO ITALIANO. FESTIVAL MTB CON XCO E PUMP TRACK

AL ‘CIOCCO’ UN TRITTICO ITALIANO. FESTIVAL MTB CON XCO E PUMP TRACK

Il 18 e 19 settembre tris di gare mtb nella tenuta toscana del ‘Ciocco’
Sabato Campionato Italiano Team Relay e Campionato Italiano Pump Track
Domenica ci sarà la quinta e ultima tappa di Coppa Italia Giovanile XCO
Antipasto perfetto dei Campionati del Mondo Master Mtb Marathon dal 22 al 26 settembre

Tutti attendono con ansia i giorni dal 22 al 26 settembre quando, nella tenuta toscana de ‘Il Ciocco’, si terranno i tanto attesi Campionati del Mondo Master Mtb Marathon, nella loro ‘prima assoluta’ in campo ‘Master’. Ma non bisogna perdere di vista ciò che avverrà al Ciocco una settimana prima, precisamente il 18 e 19 settembre quando, a fare da antipasto di lusso all’evento iridato, ci penseranno i giovani funamboli della mtb nel weekend che definirà in maniera ufficiale e definitiva i vincitori del Campionato Italiano XCO Team Relay, del primo assoluto Campionato Italiano Pump Track e della Coppa Italia Giovanile XCO per comitati regionali.
Sarà un programma di gare bello intenso, che non darà un attimo di respiro ad atleti e accompagnatori, ma che li farà certamente divertire con i tanti impegni che li vedrà affrontare sfide inedite e spettacolari. Si partirà sabato con il Campionato Italiano XCO Team Relay, che assegnerà le maglie tricolori ai componenti del Comitato Regionale che transiteranno per primi sotto l’arco di arrivo. Sarà una prova a staffetta, dunque, ad ogni giro si dovrà dare il cambio al compagno di squadra per permettergli di scatenare a terra tutti i propri cavalli. Come ogni anno si tratterà di un evento dall’alto tasso di spettacolarità, in quanto fino all’ultimo la vittoria sarà incerta, e che premierà anche la strategia migliore da parte degli allenatori nello scegliere e schierare i propri alfieri nell’ordine corretto.
Ci sarà poi spazio, sempre nel corso della giornata di sabato, per la prima edizione del Campionato Italiano Pump Track nella spettacolare area indoor del Ciocco, la più grande su suolo italiano dedicata a questa particolare disciplina che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede anche in Italia. Non serviranno pedali, ma buone gambe e ottima coordinazione per spingere a fondo sulle gobbe e paraboliche della pista creata ad hoc per questo innovativo sport, e non mancheranno nemmeno le sportellate, statene certi.
Infine, la giornata di domenica sarà riservata all’atto conclusivo della Coppa Italia Giovanile XCO 2021, che giungerà nella tenuta toscana di 600 ettari naturalistici per disputare la quinta ed ultima prova del circuito nazionale dedicato ai Comitati Regionali. Non sarà una novità veder sfrecciare i giovani delle categorie Esordienti 1° e 2° anno e Allievi 1° e 2° anno, perché già nel corso della scorsa stagione, proprio su questi sentieri e sul percorso ricavato nel bosco del ‘Ciocco’, si sono disputati i Campionati Italiani Giovanili XCO, seguiti a loro volta dai Campionati Italiani Assoluti XCO. Alcuni dei protagonisti, per forza di cose, cambieranno, viste le categorie che viaggiano di anno in anno, ma ciò che rimarrà intatto sarà lo spettacolo che portano sempre questi campioncini in erba.
‘Il Ciocco’ è pronto ad accogliere tutti i bikers, facendo così partire il treno delle grandi emozioni che animerà la seconda metà di settembre. Sarà un mese da incorniciare o, più semplicemente, sarà un settembre toscano dal cuore… mtb.

Info: www.cioccobike.it

TRENTINO MTB FA TAPPA IN VAL DI SOLE

TRENTINO MTB FA TAPPA IN VAL DI SOLE

NOVITÀ LUNGO L’ITINERARIO DEL CAMPIONATO ITALIANO

Domenica 16 luglio 5ᵃ Val di Sole Marathon
Trentino MTB presented by Rotalnord di passaggio a Malè (TN)
Percorso di 70 km Campionato Italiano Marathon
Mini Marathon double-face fra tesserati FCI e non

La Val di Sole Marathon andrà in scena il 16 luglio da Malè (TN), e rappresenterà una delle sfide più prestigiose, imponenti e spettacolari dell’intero circuito Trentino MTB presented by Rotalnord.
Due i percorsi valevoli per il challenge che meglio rappresenta la passione degli atleti per le ruote grasse sugli sterrati e gli scenari paesaggistici del Trentino, un marathon di 70 km e 3100 metri di dislivello, ed un classic di 40 km e 1600 metri di dislivello, con il primo valevole come Campionato Italiano Marathon.
Per quanto riguarda le novità lungo il percorso, il comitato organizzatore segnala che: “dal rifugio Orso Bruno si ritorna velocemente a Folgarida per ricongiungersi con il percorso “corto” che punta dritto verso Costa Rotian ancora in un single track “rock and roll” denominato Trail Folgarida”, ed è proprio su questo trail che ci sarà la prova cronometrata in discesa. Inoltre, per motivi concernenti il regolare transito di tutti i concorrenti, sia per quanto riguarda il Campionato Italiano che il percorso classic, nell’ultimo tratto i tracciati si divideranno, mantenendo la direttissima di Malè per quanto riguarda il percorso lungo, mentre per quanto riguarda il classic ci sarà una piccola ed impercettibile variazione. I cancelli “chiuderanno” alle ore 12.30 a Malga Dimaro, alle ore 14.30 a Commezzadura e alle ore 16 a Montes, mentre le premiazioni si terranno alla zona arrivi (Piazza della Chiesa) verso le ore 14 ed il montepremi in denaro verrà consegnato agli aventi diritto presso la segreteria di gara, subito dopo la cerimonia di premiazione.
Sabato 15 luglio andrà invece in scena la Mini Marathon, anche in questo caso suddivisa in due formati: gara promozionale aperta a tutti i bambini dai 4 ai 14 anni, e gara tesserati giovanissimi FCI, una prova agonistica riservata a tutti i bambini tesserati FCI. Obbligatori alla partenza caschetto omologato, bici senza pedane e in buono stato di manutenzione, mentre i non tesserati potranno effettuare una pre-iscrizione online oppure presentarsi direttamente al via ritirando il pettorale sabato dalle ore 12.30 alle ore 13.30. Per i tesserati sarà invece obbligatoria l’iscrizione tramite Fattore K entro venerdì sera. L’iscrizione è gratuita per tutti, basterà inviare all’indirizzo bike@valdisole.net il modulo di iscrizione compilato con i dati del bambino e firmato dal genitore.
Alle ore 14.30 partenza della Mini Val di Sole Marathon FCI tesserati giovanissimi ed esordienti, e a seguire la mini-sfida aperta a tutti i bambini. I non tesserati si destreggeranno nella categorie “baby promo” (4-6 anni), “cuccioli promo” (7-9 anni) e “big promo” dai 10 ai 14 anni, mentre i tesserati da G1 a G6, con anche le categorie esordienti al 1° e al 2° anno, divertendosi ed effettuando le prime pedalate prima di ritrovarsi tutti assieme a festeggiare al Nutella party conclusivo.
Per info ed iscrizioni: www.valdisolebikeland.com

30 GIORNI ALLA VAL DI SOLE MARATHON

30 GIORNI ALLA VAL DI SOLE MARATHON

PRESTIGIOSA 5ᵃ EDIZIONE A MALĖ (TN)

5ᵃ Val di Sole Marathon il 16 luglio a Malè (TN)
Prova spettacolare di Trentino MTB presented by Rotalnord
Percorsi classic di 40 km e marathon di 70 km (Campionato Italiano)
Iscrizioni a 40 euro comprensive di biglietto A/R per telecabina Daolasa

“Are you mad fer it?” urlava Liam Gallagher in dialetto mancuniano ai fan adoranti degli Oasis venuti ad ascoltare i fratelli Gallagher. Ma anche la prossima sfida di uno dei challenge d’Italia più amati farà diventare pazzi d’amore e di gioia i bikers dello stivale sempre pronto a salire in sella alle ruote grasse.
La Val di Sole Marathon del 16 luglio farà vivere una giornata indimenticabile ai protagonisti di Trentino MTB presented by Rotalnord, i quali da poco hanno concluso il terzo appuntamento fra le costruzioni belliche della Grande Guerra.
Emozioni uniche al cospetto delle Dolomiti di Brenta, in una prova che sarà anche sede dei Campionati Italiani Marathon (nella 70 km). Due i percorsi che i bikers potranno affrontare, un marathon di 70 km e 2900 metri di dislivello, ed un classic di 40 km e 1600 metri di dislivello, fra erte più o meno impegnative, discese avvincenti ed originali single track fra gli scenari spettacolari delle Dolomiti patrimonio UNESCO.
Sabato 15 luglio i mini riders avranno invece la possibilità di destreggiarsi con la Mini Marathon, una sfida sia promozionale che per tesserati FCI.
I percorsi della Val di Sole Marathon saranno per tutti un inno alla voglia di competere e di cimentare il proprio ardore fra le imponenti bellezze trentine: dopo esser partiti da Malè e al termine di un primo saliscendi di una decina di chilometri nelle vicinanze di Monclassico e Dimaro, il percorso “lungo” attacca i 14 km della salita dell’Orso Bruno, un tuffo nei territori del Parco Adamello Brenta che trasporta i concorrenti a 2200 metri in quota. Single track e strade forestali parole d’ordine per una scalata che propone 1200 metri di dislivello complessivi ed un magnifico panorama sulle Dolomiti di Brenta, prima di “precipitare” in una discesa avviluppante che farà mettere in mostra tutte le proprie abilità sulla MTB.
Dal rifugio Orso Bruno si ritorna velocemente a Folgarida per ricongiungersi con il percorso “corto” che punta dritto verso Costa Rotian, in un single track denominato Trail Folgarida, prima di passare nelle vicinanze di Commezzadura e Daolasa e nei pressi del bike park, noto ai più per gli eventi di calibro internazionale ospitati negli ultimi anni. Ai corridori, dopo un lauto ristoro presso il paese di Piano, spetta un’altra salita tosta fino a Bolentina, fatica ripagata dal divertimento dell’ultimo single track ‘Direttissima Malè’ che condurrà all’arrivo.
La quota d’iscrizione per partecipare alla Val di Sole Marathon è ora stabilita alla cifra di 40 euro, comprensiva di un fornito pacco gara, un buono per pranzo tipico, tre ristori lungo il percorso ed un ristoro all’arrivo, assistenza sanitaria e biglietto A/R per telecabina Daolasa (punto più alto del percorso a 2040mt).
Info: www.valdisolebikeland.com