Tag: BERGAMO

COPPA ITALIA “IN FIAMME” A SCHILPARIO. BERGAMASCHE PERFETTE PADRONE DI CASA

COPPA ITALIA “IN FIAMME” A SCHILPARIO. BERGAMASCHE PERFETTE PADRONE DI CASA

Newspower.it Trento www.newspower.it

Fiamme Gialle e Fiamme Oro si dividono un bottino d’oro
Vittorie dei finanzieri Barp e Ghio e dei poliziotti Gismondi e Nöckler
Martina Bellini (Esercito) e Denise Dedei (Gromo) superlative al femminile
Bilancio positivo per lo Sci Club Schilpario che rilancia in Coppa Europa

Questa mattina alle 9 in punto i rintocchi delle campane della chiesa di Schilpario hanno accompagnato lo start delle gare di Coppa Italia, prima però, come tradizione, lo speaker Maurizio Capitanio ha svegliato la Val di Scalve con uno stentoreo “Buongiornooo Schilpario!”, con l’eco ad ampliare nella località bergamasca quella che vuole essere da sempre l’imitazione di Robin Williams, alias l’aviere Adrian Cronauer.
Anche oggi, in una soleggiata giornata di sport, sfide in sequenza con le categorie U18, U20 e senior in classico e mass start.
D’obbligo sottolineare i vincitori di una giornata da incorniciare per lo Sci Club Schilpario: Elia Barp (FFGG) e Denise Dedei (SC Gromo) hanno firmato la U20 (Junior), Davide Ghio (FFGG) e Maria Gismondi (FFOO) sono stati i protagonisti della U18, mentre tra i senior grande prestazione di un ritrovato Dietmar Nöckler (FFOO) e della clusonese Martina Bellini (Esercito).
Prima categoria in gara la U20 donne: un gruppetto si è messo subito al comando con Lucia Isonni, Veronica Silvestri, Elisa Gallo, Nadine Laurent, Denise Dedei e Giulia Negroni. Al secondo giro si insinua al comando Denise Dedei seguita da Veronica Silvestri e Nadine Laurent, poco dietro sono rimaste staccate le altre, quindi la gara finisce senza scossoni con le tre nell’ordine.
A ruota della U20 è scattata la U18 (10 km) con Maria Gismondi a prendere subito il comando del trenino con Vanessa Comensoli, Manuela Salvadori, Irene Negrin, Marie Schwitzer, Beatrice Laurent e Marit Folie. Al secondo giro Maria Gismondi va in fuga con Marie Schwitzer (U16!) e Manuela Salvadori, ad inseguire invece le due ragazze Beatrice Laurent e Irene Negrin. Gismondi nell’ultimo giro stacca nettamente le avversarie, arrivando così in solitaria sul traguardo davanti a Schwitzer e Negrin.
Gli junior (U20) hanno dato spettacolo poco dopo con la 15 km, e subito si forma un gruppone con il neo campione italiano di sabato Elia Barb a comandare. Al secondo giro Mastrobattista tenta la sortita, sorpassa il bellunese ma Barp non ci sta. Dietro Andrea Zorzi e Hannes Oberhofer resistono ai continui attacchi del battistrada mentre il gruppo si sfalda. Negli ultimi giri Barp pigia sull’acceleratore, lasciando a 40’’ Balmetti, Zorzi, Mastrobattista e Oberhofer. Al traguardo Barp va a vincere in solitaria; nello stadio Oberhofer supera Mastrobattista e finiscono nell’ordine.
Nella U18 Davide Ghio si mette subito al comando del trenino, dietro di lui Gioele Gaglia, Gabriele Rigaudo e Aksel Artusi. Poi Ghio allunga su Matli, Artusi e Rigaudo, che si giocheranno poi in volata il secondo posto. Sul traguardo Ghio arriva in solitaria e vince la gara, dietro di lui Matli e Artusi.
Grande attesa per i senior: bel duello tra Martina Bellini e Federica Cassol per tutti i giri. Le due ragazze infatti per tutta la gara sono state testa a testa, controllate da Monsorno, Defrancesco e Jeantet che rompe un bastone. Al terzo giro Stefania Corradini ed Elisa Sordello si portano vicine al gruppo di testa, ma è durante il passaggio dal quarto al quinto giro che Martina Bellini e Federica Cassol allungano, con la clusonese dell’Esercito che nel finale mette il turbo e vince in solitaria, col podio completato da Cassol e Monsorno.
Gara “tattica” la 20 km maschile. Tutti in un gruppone i migliori, alternandosi a dettare il ritmo: Dellagiacoma, Abram, Gabrielli, Coradazzi e Gardener che al quarto giro passa in testa, ma la gara si decide tutta in volata: Dietmar Noeckler, costretto ad una furiosa rimonta dopo aver rotto un bastoncino, e Abram arrivano al fotofinish. Noeckler primeggia per un non nulla e Abram finisce a terra, con un probabile strappo inguinale. Altro fotofinish anche per il terzo e quarto posto. Alla fine sale sul podio Simone Daprà.
Le due giornate di Schilpario erano valevoli anche per il Bergamo Ski Tour, che si è chiuso con le premiazioni e riconoscimenti anche ai migliori delle due giornate con una targa in memoria di Beppe Barzasi e Giovanni Morzenti.
Insomma oggi si chiude un altro bel weekend e Schilpario rimane uno dei punti fermi per lo sci di fondo azzurro. Per la prossima stagione c’è anche la candidatura prestigiosa per ospitare la Coppa Europa, un altro importante traguardo per lo staff del presidente Andrea Giudici: “Direi che queste due giornate sono andate molto bene. Sono contento perché dopo tutto il lavoro che c’è stato in questi ultimi dieci giorni, che non potete nemmeno immaginare, il tempo ci ha riservato il sole e le gare sono andate bene. Spero che tutti si siano goduti lo spettacolo. Anche come pubblico, finalmente ho visto di nuovo tanta gente a bordo pista. A gennaio pensavamo di non avere la neve, a febbraio invece speravamo potesse esserci per mettere la nostra pista a disposizione. Invece il tempo non ci ha aiutato: abbiamo dovuto cambiare un po’ il tracciato, abbiamo dovuto portare neve su una pista che non era esattamente quella destinata alla gara. Ma alla fine ci siamo riusciti, tutti ci hanno elogiato quindi grazie ai volontari, all’amministrazione comunale che ci ha messo a disposizione gli operai e i mezzi, alla Protezione Civile che ci ha dato una mano, perché sono stati dieci giorni davvero molto impegnativi”.
E allora, “see you in Schilpario next season!”

Info: www.sciclubschilpario.it

Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Classifiche Mass Start TC 10/15/20 km

Senior Women
1 Bellini Martina C.S. Esercito 48’15.6; 2 Cassol Federica C.S. Esercito 48’24.0; 3 Monsorno Nicole G.S. Fiamme Gialle 48’36.9 21.3; 4 Jeantet Emilie C.S. Esercito 48’51.1; 5 Corradini Stefania Sottozero Nordic Team 48’55.6

Senior Men
1 Noeckler Dietmar G.S. Fiamme Oro 54’35.2; 2 Abram Mikael C.S. Esercito 54’35.3; 3 Dapra’ Simone G.S. Fiamme Oro 54’36.1 0; 4 Gardener Stefano C.S. Carabinieri 54’36.2; 5 Bertolina Mirco C.S. Carabinieri 54’37.4 02.2

U16+U18 Women
1 Gismondi Maria G.S. Fiamme Oro 32’43.7; 2 Schwitzer Marie Amateursportclub 32’51.4; 3 Negrin Irene S.C. Prali Val Germa 32’53.3; 4 Laurent Beatrice Sci Nordico Pragelato 32’55.6; 5 Salvadori Manuela S.C. Alta Valtellina 33’05.9

U16+U18 Men
1 Ghio Davide G.S. Fiamme Gialle 43’53.3; 2 Matli Gabriele A.S.D. S.C. Valle An 44’29.9; 3 Artusi Aksel A.S.D. Sporting Club 44’33.8; 4 Rigaudo Gabriele S.C. Alpi Marittime 44’39.2; 5 Cuc Tommaso S.C. Gran Paradiso 44’56.3

U20 Women
1 Dedei Denise S.C. Gromo 31’10.2; 2 Silvestri Veronica G.S. Fiamme Gialle 31’14.2; 3 Laurent Nadine G.S. Fiamme Oro 31’15.1; 4 Gallo Elisa G.S. Fiamme Gialle 31’16.3 06.1; 5 Isonni Lucia C.S. Esercito 32’20.5

U20 Men
1 Barp Elia G.S. Fiamme Gialle 41’37.8; 2 Oberhofer Hannes Amateursciclub Sesvenna 42’07.0; 3 Mastrobattista Simone G.S. Fiamme Gialle 42’10.4; 4 Balmetti Mauro G.S. Fiamme Oro 42’11.5; 5 Zorzi Andrea G.S. Fiamme Gialle 42’11.8

FFGG E FFOO SFRECCIANO A SCHILPARIO. SABATO E DOMENICA SUGLI SCI STRETTI

FFGG E FFOO SFRECCIANO A SCHILPARIO. SABATO E DOMENICA SUGLI SCI STRETTI

Elia Barp, fondista delle Fiamme Gialle

Grande spettacolo a Schilpario per tutti gli appassionati dello sci di fondo
L’allenatrice delle FFGG Baudin schiera Chiocchetti, Mocellini, Monsorno e Del Fabbro
Silvestri, Gallo, Barp, Gartner, Ghio, Mastrobattista e Zorzi, tra i giovani delle FFGG
Per le FFOO Nöckler, Daprà, Varesco, Hellweger, Ticcò, Armellini, Ferrari, Serafini e Hutter

Per la Val di Scalve lo sci di fondo rappresenta una vetrina promozionale molto importante, capace di creare sinergie essenziali tra i club presenti sul territorio. Ne è un esempio Bergamo Ski Tour, la manifestazione nata dalla collaborazione dei quattro sci club (Schilpario, Gromo, Roncobello e 13 Clusone) per promuovere lo sport tra i giovani.
Fausto Denti, presidente del Comitato Bergamo Fisi, è certo che l’appuntamento di sabato e domenica a Schilpario sarà un evento sportivo di alto livello e di grande attrattiva per tutti gli appassionati degli sci stretti. Le “fiamme” scalderanno questo weekend la neve ghiacciata della ‘Pista degli Abeti” di Schilpario, i fondisti delle Fiamme Oro e delle Fiamme Gialle sono pronti a sfidarsi nelle gare Sprint del sabato e nella Mass Start di domenica (start ore 9.30), valevoli come Coppa Italia Gamma Senior, Coppa Italia Rode Giovani e come Campionato Italiano Sprint per le categorie U18-U20.
Francesca Baudin, ex fondista vincitrice di un oro mondiale U23 ed ora allenatrice delle FFGG, schiera tra i Senior i trentini Alessandro Chiocchetti, Simone Mocellini, Nicole Monsorno e il friulano Luca Del Fabbro, mentre tra i giovani scenderanno in pista la livignasca Veronica Silvestri, la buschese Elisa Gallo, il veneto Elia Barp, il friulano Andrea Gartner, il piemontese Davide Ghio e i trentini Simone Mastrobattista e Andrea Zorzi.
Per le FFOO tra gli uomini ci saranno Dietmar Nöckler, Simone Daprà, Giacomo Varesco, Michael Hellweger, Giovanni Ticcò, Mattia Armellini, Matteo Ferrari e Alex Serafini, mentre al femminile ci sarà l’altoatesina Sara Hutter.
Il comitato organizzatore dello Sci Club Schilpario, capitanato dal presidente e direttore di gara Andrea Giudici, è pronto ad accogliere ancora una volta una marea di fondisti provenienti da tutta Italia e, oltre ai vari gruppi sportivi, ci saranno anche i numerosissimi sci club tra cui l’Under Up Ski Bergamo, lo Sci Club Alpi Marittime, 5V Loipe, SC Sesvenna Volksbank, S.C. Valle Stura, S.C. Val Biois e molti altri.
Nelle due giornate a bordo pista troveremo lo storico speaker Maurzio Capitanio a commentare le sfide che scatteranno alle 9.30, mentre per chi vuole gustarsi le gare da casa comodamente sul divano ci sarà la diretta streaming di Fondo Italia News. Il pubblico sarà ammesso tranne che nel parterre di partenza ed arrivo, e con tutta probabilità sarà tutto per le due beniamine di casa Valentina Maj (CS Carabinieri) e Lucia Isonni (CS Esercito), le quali conoscono ogni singolo metro della pista bergamasca e sanno bene come affrontare il tratto più difficoltoso sulla salita della Ezendola. Lungo la ‘Pista degli Abeti’ il pubblico è dunque ammesso e sarà tenuto a rispettare le normative vigenti.
Info: www.sciclubschilpario.it

CS CARABINIERI IN MASSA A SCHILPARIO. IN COPPA ITALIA E CAMPIONATO TRICOLORE

CS CARABINIERI IN MASSA A SCHILPARIO. IN COPPA ITALIA E CAMPIONATO TRICOLORE

Iris De Martin Pinter in azione

Lo Sci Club Schilpario scalda i motori per il grande appuntamento di questo weekend
Al femminile troviamo le carabiniere Maj, De Zolt Ponte, Rossi e De Martin Pinter
Tra gli uomini Bertolina, Romano, Fanton, Bernardi, Dellagiacoma, Gardener, Longo e Mariani
Schwingshackl, Buzzi e De Martin Pinter lotteranno per il Campionato Italiano Sprint U18-U20

Arrivano altri nomi per il grande evento di sci di fondo in programma questo weekend sulla ‘Pista degli Abeti’ di Schilpario (BG).
Il CS Carabinieri schiera tutti i suoi atleti, ad eccezione di Martina Di Centa che si trova al suo esordio olimpico ai Giochi di Pechino. Nella gara Sprint Senior di 1.4 km in TL di sabato e nella Mass Start in TC di 15 km per le femmine e 20 km per i maschi di domenica gareggeranno la ‘padrona di casa’ Valentina Maj, il valtellinese Mirco Bertolina, la lecchese Anna Rossi, la bellunese Chiara De Zolt Ponte, il cuneese Lorenzo Romano, i trentini Paolo Fanton, Riccardo Bernardi, Stefano Dellagiacoma, Stefano Gardener, Fabio Longo e Ivan Mariani. Tra gli Juniores che si giocheranno il titolo italiano U18-U20 Sprint e la Mass Start di domenica di 10 km (femmine) e 15 km (maschi) per le categorie U16, U18 e U20 troviamo il friulano Edoardo Buzzi, l’altoatesino Benjamin Schwingshackl e la veneta Iris De Martin Pinter.
La classifica generale di Coppa Italia Gamma Senior mette momentaneamente al primo posto Ilenia Defrancesco e Mikael Abram del CS Esercito, mentre tra gli U23 troviamo la valdostana Federica Cassol (CS Esercito) e il bresciano Fabrizio Poli, primo anche tra i civili. La classifica di Coppa Italia Rode dei giovani registra al primo posto tra gli U20 il carabiniere Schwingshackl e la bergamasca Denise Dedei (S.C. Gromo), mentre tra gli U18 i leader sono la romana Maria Gismondi (FFOO), che si allena sulle piste della Val di Fiemme e il lecchese Aksel Artusi dello Sporting Club Livigno.
Tanti dunque gli atleti al via sulla pista bergamasca, in un appuntamento diventato ormai imperdibile grazie al continuo lavoro, anno dopo anno, dell’ottima organizzazione dello Sci Club Schilpario. Andrea Giudici, presidente del Club e direttore di gara, e tutto il suo staff stanno ora ultimando i preparativi della pista per garantire una perfetta condizione della neve e del tracciato. Immancabile il commento a bordo pista dello storico speaker Maurizio Capitanio, pronto anche quest’anno ad incitare tutti i fondisti e a raccontare le gesta delle ‘diavolette’. Le gare scatteranno alle ore 9.30 ed il pubblico potrà fare il tifo lungo la ‘Pista degli Abeti, sempre nel rispetto delle normative vigenti.

Info: www.sciclubschilpario.it

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE

A Schilpario Coppa Italia Gamma, Rode e Campionati Italiani Sprint U18-U20
A febbraio due giornate intense di gare sulla Pista degli Abeti
Sabato 12 Sprint Senior, Giovani e Campionati Italiani, domenica 13 la Mass Start
Gismondi, Ghio, Laurent e Barp campioni italiani a Padola di Comelico Superiore (BL)

Lo S.C. Schilpario, concluso il primo round di gare, pensa già al prossimo appuntamento con lo sci di fondo in programma il 12-13 febbraio sempre sulla ‘Pista degli Abeti’ di Schilpario (BG). Oltre alle gare di Coppa Italia Gamma Senior e di Coppa Italia Rode per i giovani, sulla pista bergamasca sentiremo suonare l’Inno di Mameli che decreterà il campione italiano Sprint U18-U20.
Il direttore di gara, Andrea Giudici, darà il via sabato 12 alle gare Sprint Senior e U18, U16 e U20 sulla distanza di 1.4 km in TL, mentre domenica 13 ci saranno le gare Mass Start Senior in TC di 15 km per le femmine e 20 km per i maschi e di 10 km (femmine) e 15 km (maschi) per le categorie U16, U18 e U20.
Domenica 16 gennaio a Padola di Comelico Superiore (BL) si sono svolti i Campionati Italiani Giovanili, validi anche per la Coppa Italia Rode, quattro i nuovi campioni italiani nella Mass Start: la friulana Maria Gismondi (FFOO) ed il cuneese Davide Ghio (FFGG) tra gli U16-U18, la valdostana Nadine Laurent (FFOO) e il bellunese Elia Barp (FFGG) negli U20. Nella Mass Start Senior successi di Elisa Brocard (CS Esercito) e di Davide Graz (FFGG).
Dopo l’ultima tappa di Padola, guidano la classifica generale del circuito Coppa Italia Gamma Senior la trentina Ilenia Defrancesco e il valdostano Mikael Abram del CS Esercito, mentre tra gli U23 primi Federica Cassol (CS Esercito) e Fabrizio Poli dell’Under Up Ski Team Bergamo. Tra i civili si trovano al comando Stefania Corradini (Sottozero Nordic Team) e Fabrizio Poli.
Per quanto riguarda il circuito di Coppa Italia Giovani Rode tra gli U20 troviamo Denise Dedei (S.C. Club Gromo) e Benjamin Schwingshackl (C.S. Carabinieri), mentre tra gli U18 i leader sono Maria Gismondi (FFOO) e Aksel Artusi dello Sporting Club Livigno.
Chi sarà dunque il nuovo campione italiano Sprint U18-U20? Non ci resta che attendere ancora qualche settimana per scoprirlo e intanto lo S.C. Schilpario scalda i motori per un altro evento scoppiettante tutto dedicato ai giovani fondisti.
Tante sono state le manifestazioni organizzate in questa località, a partire dai Campionati Italiani Assoluti del 1984, sia maschili che femminili, con atleti di calibro internazionale a calcare le nevi orobiche. Da Maurilio De Zolt a Giorgio Vanzetta, da Manuela Di Centa a Maria Canins Bonaldi, fino ad arrivare al campione ‘di casa’ Giulio Capitanio, nato proprio a Schilpario, e Fabio Maj, ora allenatore del club. Che in Valle di Scalve si punti tanto sui giovani è dimostrato dagli ottimi risultati degli altri protagonisti ‘svezzati’ ed ‘allevati’ dallo Sci Club Schilpario, non ultime Lucia Isonni e Valentina Maj.
Le gare di Schilpario saranno trasmesse in diretta streaming tramite il sito Fondo Italia.
Info: www.sciclubschilpario.it

GOOD MORNING SCHILPARIO! RIECCO I ‘DIAVOLI ROSSI’. COPPA ITALIA E CAMPIONATO ITALIANO U18-U20

GOOD MORNING SCHILPARIO! RIECCO I ‘DIAVOLI ROSSI’. COPPA ITALIA E CAMPIONATO ITALIANO U18-U20

Sesta tappa di Coppa Italia Gamma Senior – U23 l’8 e 9 gennaio
Il 12 e 13 febbraio si replica con la nona tappa
Schilpario assegna anche i titoli giovanili del Campionato Italiano U18-U20
Lo Sci Club Schilpario chiama a raccolta i fondisti

In terra bergamasca la passione dello sci di fondo è forte e ben radicata grazie anche a società come lo Sci Club Schilpario che, oltre a curare il vivaio dei giovani fondisti, propone anno dopo anno una serie di eventi importanti. Il club presieduto da Andrea Giudici per questa stagione ha in programma attività intense, su tutte spicca l’organizzazione delle due tappe di Coppa Italia Gamma, la sesta l’8 e 9 gennaio con le gare sprint e la 10 e 15 km in tecnica libera, e la nona il 12 e 13 febbraio a cui si aggiunge la Coppa Italia Rode per i giovani ma anche il Campionato italiano Sprint per la categoria U18-U20.
Il weekend del 12 e 13 febbraio sulla “Pista degli Abeti” di Schilpario andranno in scena due giornate di puro divertimento, a partire da sabato 12 con la gara sprint in tecnica libera e il giorno successivo con la Mass Start in tecnica classica di 15 km per le femmine e 20 km per i maschi.
Anche lo scorso marzo il club dei “diavoli rossi” ha proposto un intenso weekend a fine stagione, gare di successo che hanno messo in luce la grande capacità organizzativa ed una pista di primo piano a Schilpario con Fabio Maj, campione “autoctono” del passato, a dirigere l’evento dal punto di vista tecnico.
Intanto a Schilpario si preparano le piste, con neve naturale e neve artificiale per garantire a tutti gli appassionati sciate d’elite. La Coppa Italia Gamma è già iniziata, e nell’ultima tappa di S.Caterina Valfurva i colori bergamaschi hanno fatto faville con Denise Dedei, classe 2002 dello Sci Club Gromo, a vincere la 10 km skating e la schilpariese Lucia Isonni, ora con i colori del CS Esercito, terza. Con i risultati di Santa Caterina le due bergamasche si sono guadagnate la convocazione in Coppa Europa.
Schilpario è terra anche di Giulio Capitanio, ex fondista che ha portato lo Sci Club Schilpario ad un posto di rilievo nel mondo dello sci di fondo e, appunto, di Fabio Maj, vincitore di due argenti olimpici nelle staffette di Nagano 1998 e Salt Lake City 2002, con quattro vittorie in Coppa del Mondo di cui una in coppia con ‘Bubo’ Valbusa a Clusone nel 2000.
Dopo il successo della scorsa stagione nell’organizzazione della Coppa Italia e dei Campionati italiani U14, Schilpario è pronta per far risuonare l’Inno di Mameli che decreterà i nuovi campioni italiani di sci di fondo giovanile nella perfetta location della “Pista degli Abeti”, totalmente immersa nella natura nel cuore della pineta.
Tutti pronti insomma ad ascoltare quel “Buongiornoooo Schilparioooo!” a cui ci ha abituato lo storico speaker Maurizio Capitanio, con la stessa enfasi del ben più famoso ‘Good morning Vietnam!’
Info: www.sciclubschilpario.it

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO

Ultima giornata di gare a Schilpario con pursuit di Coppa Italia e staffetta mista ai Campionati Italiani U14
Nöckler e Defrancesco conquistano la vittoria tra i grandi, alle Alpi Centrali il tricolore dei giovani
Fanton e Coradazzi dietro a Didì, Bellini e Corradini a seguire Ilenia, a Veneto e Trentino il podio tricolore
Grande soddisfazione per Michel Rainer, Omar Galli e Andrea Giudici: “Bilancio più che positivo”

“Buongiornoooo Schilparioooo!” L’enfasi era quella di Good morning Vietnam. Lo storico speaker di Schilpario Maurizio Capitanio ha “acceso” così stamattina lo stadio del fondo.
E se è vero che ‘l’unione fa la forza’, a Schilpario se n’è avuta l’ennesima dimostrazione. In occasione della pursuit di Coppa Italia senior e U23, ad imporsi sono stati Dietmar Nöckler e Ilenia Defrancesco, mentre per quel che riguarda la staffetta mista dei Campionati Italiani U14, ha vinto il Comitato Alpi Centrali.
Lo Sci Club Schilpario crede molto in questo detto popolare e proprio grazie alla collaborazione con lo Sci Club Oltre CPA di Omar Galli, braccio sportivo di Cancro Primo Aiuto Onlus, ha saputo dirigere alla perfezione la tre giorni di sci nordico in Val di Scalve, con grandi e piccini impegnati rispettivamente in Coppa Italia senior e Campionati Italiani U14, e con una pista preparata a puntino sotto l’esperto occhio di Fabio Maj, che dovrebbe ancora essere l’unico italiano ad aver vinto i vari generi del fondo in Coppa del Mondo.
Non c’era pubblico a bordo pista, così come impongono le disposizioni anti-Covid, ma l’entusiasmo dei pochi presenti, tra allenatori e skimen, si è comunque fatto sentire. Primi a partire, in base alla classifica e ai distacchi di ieri, sono stati i maschi senior con Paolo Fanton (Carabinieri) a precedere tutti. Il vantaggio era ampio, ma non lasciava comunque tranquillo il carabiniere trentino: e ne aveva ben donde visto che, dopo soli tre giri, si è trovato alle spalle l’ombra scomoda di ‘Didì’ Nöckler (FFOO). L’altoatesino oggi avrebbe dovuto correre la 50 km ai Mondiali di Oberstdorf ed era quindi assistito da una forma smagliante, particolare dimostrato ancor più nel corso dell’ultimo giro quando ha lasciato la compagnia di Fanton e si è presentato da solo sulla linea d’arrivo con 20 secondi di vantaggio sul trentino e 1’21’’ sul giovane Martin Coradazzi (CS Esercito), terzo. Tra le donne, invece, dominio incontrastato di Ilenia Defrancesco (CS Esercito) che dopo l’ottima prestazione di ieri si è presentata alla partenza odierna con 16’’ su Stefania Corradini (Sottozero Nordic Team) e 22’ su Martina Bellini (CS Esercito). La lotta c’è stata solo per l’argento, con la clusonese Bellini che fin da subito ha raggiunto la fiemmese, salvo poi rifiatare compiendo un giro in compagnia. Il terzo passaggio è stato fatidico per la trentina, costretta a mollare le code dell’avversaria lasciandole strada libera per il secondo posto, arrivata con 55’’ dalla Defrancesco, accontentandosi della terza piazza a 1’12’’.
In tarda mattinata, poi, ha preso il via la gara conclusiva del weekend in Val di Scalve, ovvero la staffetta mista dei Campionati Italiani U14 a simboleggiare, una volta per tutte, quanto la compattezza di squadra e l’unione facciano la differenza. A vincere è stato il Comitato Alpi Centrali davanti al Veneto e al Trentino con una prestazione superlativa. Una vittoria quasi mai in discussione, con il secondo frazionista lombardo capace di fare il vuoto rispetto al resto del gruppo. Nel finale, grande rimonta del Trentino che prima dell’ultima frazione si trovava in quinta posizione apparentemente tagliato fuori nella lotta alle medaglie, e che ha saputo recuperare fino al podio.
Un weekend di grande sport testimoniato anche da Michel Rainer, coordinatore FISI eventi prima fascia: “Sono stati tre giorni bellissimi di gare. Ci sentiamo fortunati e privilegiati per riuscire a fare la nostra attività in un momento come questo. C’è stato un grande impegno da parte di tutti nel rispettare tutti i protocolli federali FISI e questo non può che renderci orgogliosi”. La soddisfazione arriva anche da Omar Galli, team manager di Oltre CPA: “Bellissimo evento firmato Cancro Primo Aiuto in collaborazione con lo Sci Club Schilpario. La speranza è che possa essere solo l’inizio per una gara stabile di questo livello nella bergamasca”. A fine evento, anche il direttore di gara Andrea Giudici, nonché presidente dello Sci Club Schilpario, ha voluto esprimere la sua piena contentezza: “Il bilancio è più che positivo. Gli atleti sono rimasti soddisfatti della pista e questo è importante. L’obiettivo è quello di migliorarsi sempre, cercando magari di riportare anche la Coppa Europa a Schilpario”.
Info: www.cpaonlus.org/eventi/ e www.sciclubschilpario.it/
Download immagini TV:
www.broadcaster.it

Coppa Italia – Pursuit maschile
1 Noeckler Dietmar G.S. Fiamme Oro Moena 1:18’43.3; 2 Fanton C.S. Carabinieri 1:19’03.4; 3 Coradazzi Martin C.S. Esercito 1:20’04.3; 4 Facchini Davide G.S. Fiamme Oro Moena 1:21’20.5; 5 Armellini Mattia G.S. Fiamme Oro Moena 1:21’20.6; 6 Gabrielli Giacomo C.S. Esercito 1:21’23.0; 7 Compagnoni Luca Under Up Ski Team 1:21’38.2; 8 Mazzocchi Davide Under Up Ski Team 1:22’13.9; 9 Piasco Alberto A.S.D. S.C. Valle Stura 1:22’26.9; 10 Dellagiacoma Stefano C.S. Carabinieri 1:22’37.8

Coppa Italia – Pursuit femminile
1 Defrancesco Ilenia C.S. Esercito 1:00’22.8; 2 Bellini Martina C.S. Esercito 1:01’17.1; 3 Corradini Stefania Sottozero Nordic Team 1:01’34.4; 4 De Zolt Ponte Chiara C.S. Carabinieri 1:02’30.0; 5 Maj Valentina C.S. Carabinieri 1:02’50.4; 6 Cassol Federica C.S. Esercito 1:03’21.0; 7 Sordello Elisa S.C. Alpi Marittime 1:03’26.9; 8 Colombo Laura C.S. Esercito 1:03’31.8; 9 Patscheider Michaela Under Up Ski Team 1:04’20.2; 10 Boccardi Maria Eugenia Under Up Ski Team 1:04’57.3
Staffetta Camp.Italiano U14
1 Alpi Centrali “A” (Santus Silvia, Bettini Carlo, Giacomelli Stella, Epis Stefano) 41’17.2; 2 Veneto “A” (Dandrea Gemma, Castagna Raul, Cagnati Vanessa, Rossi Alex) 42’23.4; 3 Trentino “A” (Morandini Anastasia, Piccinini Davide, Paoli Elena, Mozzi Fabio) 43’17.0; 4 Asiva “A” (Frutaz Claire, Maluquin Segor Daniel, Gontier Emilie, Maniezzo Matteo) 43’36.1; 5 Alpi Occidentali “A” (Forneris Luna, Occelli Stefano, Giordano Matilde, Massimino Filippo) 43’57.9