Categoria: Stazioni Sci

Scivolandia – La nuova area bimbi a Campo Smith

Scivolandia – La nuova area bimbi a Campo Smith

SCIVOLANDIA: KID’S LAND

Apre la nuova area dedicata ai bambini a Campo Smith

Meta ambita sia d’estate che d’inverno, è proprio nella stagione fredda che Bardonecchia si rivela una località a misura di bambino dove anche un gioco è un’ottima opportunità per iniziare a prendere confidenza con gli sci. Si chiama Scivolandia infatti la nuova area sci dedicata ai bimbi fino ai 7 anni, a Campo Smith, e sarà attiva per tutta la stagione invernale 2018. L’accesso avviene con il biglietto per gli impianti di risalita, accompagnati dai maestri di sci, ed è accessibile tutti i giorni, dalle 10 alle 16. Da non perdere!

EXPLORE YOUR WAY! in Alta Badia

EXPLORE YOUR WAY! in Alta Badia

Via Ferrata Tridentina ©molography.it
Via Ferrata Tridentina ©molography.it

Trekking, hiking, free climbing, downhill, bike touring, paragliding, geocaching…EXPLORE YOUR WAY! Un nuovo modo di vivere lo spettacolo delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO, tra sport, benessere, natura e new media. Un concentrato unico di emozioni e adrenalina outdoor. Nascono nell’estate 2015 gli esercizi ricettivi “EXPLORE YOUR WAY!”.

Alta Badia (Bolzano) – Il nuovo progetto EXPLORE YOUR WAY! racchiude tutte le attività sportive, ricche di adrenalina, praticabili in Alta Badia, tra i 1500 e i 3000m, durante l’estate. È l’ideale per vivere la località nel cuore delle Dolomiti, a stretto contatto con la natura più pura ed incontaminata, in una relazione diretta con la montagna nella sua dimensione più autentica. In altre parole, EXPLORE YOUR WAY! è un nuovo stile di vita, innovativo e dinamico.

IL RICCO PROGRAMMA EXPLORE YOUR WAY

Nasce quest’estate la possibilità di scegliere tra le numerose attività guidate, proposte settimanalmente all’interno del programma “Explore your way!”. Queste attività possono essere prenotate presso gli uffici turistici dell’Alta Badia oppure direttamente presso gli esercizi ricettivi “Explore your way!”

Le attività tra le quali gli appassionati di montagna possono scegliere a seconda delle proprie passioni, sono suddivise in quattro tipologie. La categoria “natural gym” si basa su attività quali trail running, geocatching, orienteering, speed-hiking e body/functional training, il nuovo modo di intendere la ginnastica, molto in voga anche tra i personaggi dello spettacolo, mentre la categoria “rock your body”, comprende l’arrampicata, il free climbing, exploring, trekking e le vie ferrate. La tipologia “bike” è dedicata agli appassionati della bici mountain bike, includendo il bike touring, il freeride, il downhill e l’enduro. Per finire, la categoria “flying” è dedicata agli amanti dell’adrenalina allo stato puro, offrendo svariate possibilità di paragliding, hang gliding, base jumping e slackline.

L’AREA MOVIMËNT: VIVERE LA VACANZA OUTDOOR A 2000M CON GLI AMICI E IN FAMIGLIA

All’interno del mondo “Explore your way!”, dedicato agli amanti della vacanza attiva, a diretto contatto con la natura e la magia delle Dolomiti, ci sono i Parchi Movimënt, situati al Piz La Ila, Piz Sorega, Pralongiá e Boé, e raggiungibili comodamente con gli impianti di risalita, grazie al Mountain Pass (www.mountainpass.it).

Novità 2015: “Dolomites Faces” al Vallon. I personaggi delle leggende ladine, Re Laurin, Edl de Net, Salvan, ecc. si nascondono tra le rocce e sono visibili solo a chi usa l’immaginazione. Grazie ad un disegno delle montagne, realizzato in modo realistico, i partecipanti possono esercitare la propria creatività e cercare tra le rocce, i personaggi che si nascondono. I bambini sono incoraggiati a trovarli, seguendo un percorso con sdraio e tavolini in legno dove poter osservare, disegnare e colorare i personaggi. Questa attività accresce il livello di fantasia visiva, sfruttando il principio della pareidolia, ovvero la capacità di riconoscere un viso, una figura umana o un’animale in forme casuali ed astratte.

Al Piz Sorega è ubicato il Bear park, che prevede un circuito di minigolf, dedicato al tema dell’orso. L’ultima buca porta direttamente alla caverna. All’esterno è stato costruito un parco natura con giochi d’acqua, zip-line e una postazione nella sabbia per scovare i segreti nascosti, come un vero e proprio archeologo.

Al Piz La Villa è situato l’Active Camp, dedicato agli sport all’aria aperta. I percorsi kneipp e di riflessologia plantare permettono di rilassare il corpo e la mente. Sul gigantesco trampolino si possono imparare i trick di un vero freestyler, mentre ci si può divertire a fare gli equilibristi sulle slackline di varie altezze. Inoltre, vengono allestite un’area dedicata al tiro con l’arco e una palestra outdoor, che comprende vari attrezzi per allenare i muscoli. Non può mancare la zona dedicata allo sci alpino con uno slalom e vari attrezzi per gli allenamenti di presciistica.

Il Parco Movimënt al Pralongiá è dedicato agli escursionisti più piccoli. Il bruco Spaghettino farà da guida alla scoperta della natura più nascosta.

Tra il Piz La Ila e il Piz Sorega ci si può cimentare nel Geocatching. Con l’aiuto di un GPS si percorre un percorso che porta al premio nascosto. Per gli amanti della cultura ladina è possibile noleggiare un mp3 con i racconti sulle leggende ladine.

I Parchi Movimënt sono collegati da piacevoli sentieri, da percorrere a piedi o in sella alle E-bike, che rendono gli spostamenti in quota ancora più divertenti e veloci. Le bici elettriche possono essere noleggiate alla stazione a monte degli impianti di risalita Piz La Ila, Piz Sorega e Col Alto, oppure nei centri di La Villa e Corvara. Queste possono essere consegnate alla stazione più comoda, come un vero e proprio Bike Sharing. Per i bambini si possono noleggiare i passeggini, studiati per i sentieri di montagna. L’entrata e l’utilizzo dell’Area Movimënt sono gratuiti.

NEW 2015: NASCONO LE STRUTTURE RICETTIVE EXPLORE YOUR WAY

Prenotare il soggiorno presso una delle strutture “Explore your way!” è l’ideale per chi è alla ricerca di una vacanza creata su misura, in base alle proprie esigenze. Queste strutture permettono di godere dell’intero prodotto active a 360°. Ogni struttura ricettiva aderente avrà il suo esperto “Explore your way”, che saprà consigliare il cliente nella vasta gamma di attività in programma. Le strutture stesse propongono settimanalmente due attività guidate. Vengono forniti gratuitamente zaini e bastoncini per le singole attività, oltre a garantire un supporto costante per l’amante di un soggiorno “active”.

PRENOTA LA TUA VACANZA EXPLORE YOUR WAY

Sul sito ufficiale dell’Alta Badia www.altabadia.org sussiste la possibilità di creare la propria vacanza “Explore your way!” personalizzata. Basta creare il proprio account, esplorare i quattro mondi “Explore your way!” e richiedere un’offerta agli uffici turistici, con un programma creato ad hoc, in base alle proprie esigenze. Richiedendo tale offerta si può partecipare al concorso che permette di vincere allettanti vacanze in Alta Badia.

 

Per informazioni: Consorzio Turistico Alta Badia – www.altabadia.org – Tel.: 0471/836176-847037 – Email: info@altabadia.org

CLUBBING D’ALTITUDINE

CLUBBING D’ALTITUDINE

Programmi per il week-end 4-6 aprile?

A3_apreski

Un grande evento di musica live vi aspetta domenica 5 aprile a 1800m in quota!

Dalle ore 12.00 musica no-stop: Dj Ramona Yacef & Paolo Parpaglione dei Bluebeaters al sax!

Seggiovia Melezet-Chesal aperta fino alle 19.00 per tutti i pedoni che non vogliono perdersi questa giornata!

seggio fino alle 19

Ecco i menù speciali:

La Grigliata 1805 con diversi tagli di carne accompagnati da verdure!

Oppure per i palati più esigenti, proponiamo il menu Pasqua per gustare ed assaporare i prodotti tipici del territorio, come gli agnolotti al plin e l’agnello spaccato alla mentuccia!

www.chesal1805.com

Facebook

Una magnifica location, circondata dalle Alpi, dove potersi gustare il tradizionale pranzo di Pasqua.

Info e prenotazioni Tavoli 0122 744 173

Vivi l’esperienza di una romantica cena in alta quota!

Vivi l’esperienza di una romantica cena in alta quota!

A Bardonecchia, nota località sciistica delle Alpi, è possibile prenotare un gatto delle nevi per cenare in uno dei rifugi più suggestivi sulle piste del comprensorio.

A pochi km dalla Francia, la cucina di questa valle vi propone tutti piatti sfiziosi per degustare le specialità della zona.

snowcat (2)

Ecco una foto degli Snowcat di Bardonecchia: Black Bear, Pink Panther e Wild Cat, qual è il vostro preferito?

Che sia per una cena tra amici, per un compleanno o per una serata romantica, la cena al Chesal merita il primo posto nella lista delle cose da fare durante l’inverno.

Questi gatti delle nevi sono cabinati e riscaldati, partono tutti i giorni da Campo Smith a chiusura piste (dalle 17.30) e per raggiungere il ristorante avrete la possibilità di godervi un bel giro panoramico.

A cena, una deliziosa sala ristorante con vetrata che si affaccia su Valle Stretta saranno solo il contorno di una magnifica serata. Cinque menù tra cui scegliere: Raclette, Pierrade, Polenta, Fondue o menù Quota 1805.

chesal notte

La chiusura della stagione invernale è alle porte, prenotate al numero +39 0122 744 173

tutte le info su chesal1805.com

Nuove linee programmatiche per Monterosa SpA

Nuove linee programmatiche per Monterosa SpA

 

Monterosa SpA statracciando in questi giorni le linee programmatiche della propria attività.

“Individuando obiettivi a breve, medio e lungo termine, l’auspicio è quello di poter presto cogliere i frutti degli interventi più urgenti e di poter allo stesso tempo lavorare con assiduità e concentrazione alle problematiche più articolate, in tempi ragionevoli e accettabili” commenta Luca Bieler Presidente della società, che prosegue: “Intendiamo fare un lavoro di riassetto del personale, a valorizzazione della capacità di produzione e della disponibilità umana, aspetti che per mio credo personale sicuramente faranno la differenza nel nuovo orientamento di Monterosa.”

Il cronoprogramma è stato dunque delineato, verrà condiviso in occasione del Consiglio di Amministrazione della prossima settimana, e comprende:

–        L’analisi disincantata delle gravi ricadute della crisi economica nazionale e internazionale sull’andamento economico di Monterosa SpA: l’attuale dissesto finanziario dell’azienda impone importanti riflessioni che potrebbero potenzialmente tradursi in dolorose scelte strutturali, doverose, seppur impopolari all’interno della stessa;

–        L’individuazione di linee e obiettivi a medio e lungo termine per le future strategie di comunicazione e marketing, così da aumentare i flussi di clientela nel comprensorio, nelle differenti stagioni e secondo un attento esame dei target e delle potenzialità dell’area.

–        La riduzione dei costi del personale.

–        La sensibilizzazione e l’individuazione di leve motivazionali per il personale assunto. Oltre alla messa in atto di stimoli produttivi, finalizzati a un aumento del senso del dovere, tradotto concretamente in una maggior cura del proprio posto di lavoro, dei materiali e dei mezzi che l’azienda affida al personale.

–        Un intervento importante sulla percezione della qualità del servizio erogato, connesso necessariamente a una policy aziendale ispirata all’ospitalità, alla gentilezza, alla preparazione (intesa come conoscenza informata del proprio territorio e dell’ambito in cui si opera) e alla disponibilità di tutti i dipendenti a cooperare per il bene dell’azienda. “Se ognuno fa il “suo” e lo fa bene…”.

Punti di partenza per i nuovi obiettivi e per le nuove strategie devono necessariamente essere:

–        La consapevolezza che la concorrenza si nutre e si avvantaggia delle nostre debolezze;

–        La Monterosa SpA non è unicamente un’azienda ma un’idea geografica ben definita della quale fanno parte un insieme di realtà le quali devono unirsi con obiettivi comuni, strutturarsi per fare sistema, così da raggiungere risultati importanti, congiuntamente.

–        I concetti di “destinazione turistica” e “prodotto turistico” devono ispirare vertici aziendali e maestranze a dare il meglio e il massimo per crescere come stazione e come località alpina.

–        Il cambio ai vertici della società deve necessariamente rappresentare un taglio con il passato e un nuovo punto di partenza.

–        Alla politica locale e regionale chiediamo di essere messi in condizione di poter lavorare serenamente con una programmazione efficace, condivisa e duratura.

–        I progetti di espansione (ad es. Alplinks) possono e devono consentirci di entrare a far parte del gotha dello sci mondiale per il bene futuro della società e delle prossime generazioni: generare indotto e sviluppare le potenzialità professionali del comprensorio darà modo al territorio di tenere e mantenere attiva la popolazione locale, impedendo un progressivo depauperamento della fascia produttiva, il rischioso scemare delle nuove leve e la perdita graduale della memoria collettiva di tradizioni: valori e capacità fortemente integrate, caratterizzanti e peculiari del territorio valdostano.

–        Il consolidamento dell’attività freeride e la valorizzazione dell’impianto Salati-Indren, ovvero la porta di accesso al Monte Rosa: a partire dal proseguimento delle attività di qualificazione urbanistico-ambientale dell’edificio di arrivo del funifor di Indren, si intende procedere a una generale riconsiderazione del potenziale turistico-economico delle attività connesse al fuori pista (invernale) e al raggiungimento del ghiacciaio e delle principali destinazioni montane dell’area (rifugi, massiccio del rosa, percorsi trekking ed escursioni transnazionali), sia in inverno che in estate.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Madonna di Campiglio, primo Contest per il ‘burn Vertical Tour’

Madonna di Campiglio, primo Contest per il ‘burn Vertical Tour’

Il ‘burn Vertical Tour 2015‘ entra nel vivo e sceglie il Trentino Alto Adige per il suo primo contest stagionale di Slopestyle : succederà il 17 e 18 gennaio a Madonna di Campiglio con il ‘Vertical Village’ sempre attivo in Località Fortini per due giorni dalle 9.30 alle 16.30. Domenica poi il clou con la sfida tra i migliori interpreti dello snowboard slopestyle sugli impegnativi kicker dell’Ursus Snowpark di Campiglio, universalmente riconosciuta come una delle prime tre strutture in Italia. In gara il meglio che la specialità possa offrire, a cominciare dai due giovani azzurri Marco Donzelli (più volte a segno nella storia del ‘Vertical Tour’) e Nicola Dioli che sono atleti già visti in Coppa del Mondo e Coppa Europa. Con loro anche il veneto Mauro Bisol, il bulgaro d’Italia Emil Goranov che ha trionfato nelle finali del ‘Vertical Tour 2014, il bolzanino Alex Reiner.
Questa è infatti la più grande novità della prossima stagione: l’arrivo come title sponsor di burn, l’energy drink di The Coca-Cola Company che ama lo sport, ma soprattutto ama stare in mezzo al pubblico, divertendo ed emozionando. Il format del ‘burn Vertical Tour 2015’ raggiungerà il suo momento clou con le cinque tappe del ‘Contest Slopestyle’ che vedrà scendere in pista molti tra i migliori specialisti mondo della disciplina, fresca di debutto alle Olimpiadi.
Successivamente appuntamenti a Passo San Pellegrino Val di Fassa (31 gennaio e 1° febbraio 2015), Canazei Val di Fassa (28 febbraio e 1° marzo), S. Martino di Castrozza (7-8 marzo 2015), Passo del Tonale (14-15 marzo) prima della finalissima prevista il 21 e 22 marzo in Alta Badia.
Le prove tecniche di materiale verranno offerte da Elan (lo sci di Massimiliano Blardone, Sarah Pardeller e Nicole Agnelli in Coppa del Mondo) che in ogni tappa presenterà i suoi sci realizzati con materiali innovativi, da testare gratuitamente in pista. Al centro del programma come al solito ci sarà la voglia di fare di ogni weekend un appuntamento indimenticabile per il pubblico, anche grazie al contributo insostituibile dei partner. In primis burn che oltre ad essere gustabile all’interno del ‘Vertical Village’, sarà anche protagonista delle ‘burn Vertical Nights’, serate evento nelle quali, grazie alle hostess dello staff, i locali prescelti nelle mete toccate dal Tour vivranno un’esperienza unica. E nel pomeriggio, spazio all’Aprés-ski, al ritmo di Birra Nastro Azzurro. Tornerà Entremont  con assaggi di Emmental e Raclette, accanto ai prodotti del Salumificio Raspini, alle tisane e caramelle prodotte da Rìcola. E ancora Unicredit che presenterà Genius Card nella speciale edizione UEFA Champions League, oltre alle auto della nuova gamma Volvo grazie alle quali sarà possibile per il pubblico effettuare test drive gratuiti. E l’intero staff del ‘burn Vertical Tour 2015’ sarà vestito Eider. Tutto quello che succederà al ‘burn Vertical Tour 2015’ verrà raccontato sul sito internet ufficiale, via social sulla nostra pagina Facebook e sul nuovo profilo Instagram, #vertical_tour ma anche dai media partner ufficiali, il quotidiano ‘Tuttosport’ (nella sua edizione nazionale) e il mensile di settore ‘Pointbreak’.

Banff Mountain Film Festival torna sul Monte Rosa

Banff Mountain Film Festival torna sul Monte Rosa

Un concentrato di emozionanti e adrenalinici video mozzafiato, tra grandi spazi selvaggi, natura incontaminata, montagne, fiumi, mari e deserti.

Conto alla rovescia per l’ultimissima tappa nazionale del Banff Mountain Film Festival, uno dei più prestigiosi appuntamenti dedicati al cinema di avventura, alpinismo e sport outdoor. Dopo un viaggio attraverso l’Italia, iniziato lo scorso 19 febbraio a Milano, dopo 12 serate e la presenza di oltre 5000 spettatori, il BMFF torna così ai piedi del Monte Rosa, rinnovando il suo legame con tutti gli appassionati che vivono la loro estate a contatto con la natura!

Monterosa Ski è lieta di ospitare una delle più importanti rassegne mondiali dedicate al film di avventura, alpinismo e sport outdoor. L’appuntamento è per giovedì 21 agosto alle ore 21 presso il Palatenda di Champoluc.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In circa due ore di proiezione sarà proposta un’accurata selezione dei migliori filmati presentati alla 38ma edizione del festival canadese: da quelli dedicati all’alpinismo, fino ai cortometraggi più intensi e veloci del BMFF, un concentrato di emozionanti e coinvolgenti video mozzafiato (arrampicata, base-jumping canoa&kayak, freeride&freestyle, mountain bike, parapendio, speed-riding, sci&snowboard). Le vette dell’Himalaya, le cascate del Messico, le terre dell’Antartide e le pareti della Scozia a picco sul mare: il richiamo dell’avventura non conosce confini e gli appassionati outdoor troveranno pane per i loro denti. Simone Moro, Ueli Steck, Leo Houlding, Hazel Findlay: sono questi soltanto alcuni dei protagonisti dei film che verranno proiettati, per una serata tutta dedicata a festeggiare insieme lo spirito dell’avventura.

Questo il trailer www.banff.it/trailer-2014/

Per informazioni sugli eventi, le promozioni e le novità di Monterosa Ski seguiteci sulla nostra pagina Facebook e sul sito www.monterosa-ski.com.

Press Office Monterosa Ski: 3d’esign communication – Simone Contini – 0276281152

Monterosa Ski, non solo paesaggi di rara bellezza…

Monterosa Ski, non solo paesaggi di rara bellezza…

L’estate entra nel vivo sulle pendici del Monte Rosa e con sé porta la voglia di divertimento e di montagna.

Dal 12 luglio il comprensorio delle tre valli (Val d’Ayas, Valle di Gressoney e Valsesia) sarà percorribile a piedi o con le mountain bike, in una sola giornata, con l’ausilio degli impianti seguendo i tracciati MonterosaBike.

monterosaski_bike

Sabato 12 e domenica 13 luglio sulla spettacolare pista riservata di Frachey, poco oltre Champoluc, si disputerà la gara valida per i campionati italiani di Downhill, per una due-giorni all’insegna dell’adrenalina pura.

Non solo sport, ma anche musica e cultura. Nella caratteristica cornice di Gressoney-Saint-Jean, è tutto pronto per l’edizione 2014 del “Walser Festival”. Primo appuntamento estivo del Gressoney Walser Festival, sabato 12 alle ore 21.00Walser Nacht” alla Villa Deslex di Gressoney-Saint-Jean, per dare il benvenuto a tutti gli ospiti con una tradizionale serata di musica, folklore e artigianato della cultura Walser, la popolazione di origine germanica che si insediò nella Valle di Gressoney.

Per chi invece preferisce rimanere sul “classico” l’appuntamento è sempre questo sabato, alle ore 21.15, con il concerto di inaugurazione della Filarmonica “Regina Margherita” di Gaby e Società Filarmonica di Verrès al Palazzo Palatz, per dare il via alla ormai tradizionale “Estate musicale di Gaby”, giunta alla sua 19esima edizione, che organizza fino al 19 luglio corsi strumentali e laboratori di musica d‘assieme, musica da camera, jazz e improvvisazione, coro e MusiCantando per bambini.

Per bambini e ragazzi fino ai 14 anni iniziano i giochi in alta quota: il 12 luglio parte il Crest Summer Park, uno spazio festoso e divertente con giochi e strutture in coloratissimi materiali gonfiabili, giostre, tappeti elastici e tante altre sorprese. A Champoluc in zona Crest, vicino alla Scuola Sci di Champoluc, il Park sarà aperto fino al 31 agosto, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.

A Champorcher questo sabato si parte alle ore 8 dal Piazzale Castello per un’escursione guidata alla Tour Ponton, a cura delle Guide escursionistiche naturalistiche La Genziana. L’itinerario per la Tour Ponton percorre la parte alta della valle di Champorcher e permette di dare un’occhiata sia al vallone dell’Urtier che porta a Cogne, con le montagne del Gran Paradiso cha fanno da sfondo. Alle 21 al Salone polivalente Espace di Champorcher “Scegliere per sè”, conferenza dell’Associazione ONLUS “Il bruco e la farfalla” sulle dichiarazioni anticipate di trattamento biologico.

Infine i nostri amanti del trekking e della mountain bike, Monterosa Ski non li lascia senza un sentiero da seguire: sono infatti disponibili le comode cartine per il trekking che permettono di conoscere il territorio del comprensorio in ogni suo angolo più nascosto e le nuove piantine bike per pianificare al meglio le giornate su due ruote e orientarsi in qualsiasi momento.

Per informazioni sugli eventi, le promozioni e le novità di Monterosa Ski seguiteci sulla nostra pagina Facebook e sul sito www.monterosa-ski.com.

 

TRENTINO MTB PRESENTED BY CRANKBROTHERS, GLI ESITI DELLA BATTAGLIA DEI FORTI

TRENTINO MTB PRESENTED BY CRANKBROTHERS, GLI ESITI DELLA BATTAGLIA DEI FORTI

A metà giugno la 100 Km dei Forti sugli Altipiani di Lavarone, Luserna e Folgaria

Juri Ragnoli e Lorena Zocca padroni del percorso “marathon” di 92 km

Tutti i leader dopo la seconda tappa del circuito

Domenica 29 giugno il debutto della Dolomitica Brenta Bike

La seconda tappa del circuito “Trentino MTB presented by crankbrothers” è stata la 100 Km dei Forti, la bike marathon degli Altipiani di Lavarone, Luserna e Folgaria che come sempre ha regalato un grande spettacolo con oltre 1200 bikers a darsi battaglia fra le fortezze dell’Alpe Cimbra. La gara sul percorso “marathon” di 92 km ha visto trionfare in solitaria il bresciano Juri Ragnoli e la veronese Lorena Zocca, che grazie alla vittoria di Lavarone rafforza la sua leadership in seno alla categoria Open della serie e prende saldamente il comando anche della classifica assoluta. Se Ragnoli è stato padrone della gara maschile rifilando 6’31 a Luca Ronchi e 8’ a Damiano Ferraro, la prova femminile ha riproposto il duello andato in scena alla ValdiNon Bike fra la Zocca e la trentina Lorenza Menapace. Anche sugli Altipiani Cimbri le due si sono scambiate posizioni, ma una foratura ha messo ko la Menapace permettendo alla Zocca di prendere il largo e vincere la prova, che ha visto lo stesso identico podio della gara di maggio a Cavareno, dato che Roberta Seneci ha concluso al terzo posto. La 100 Km dei Forti prevedeva anche la variante “classic” di 57 km dove si è imposto Daniele Mensi davanti a Ivan Degasperi e a Walter Costa, mentre la gara in rosa è stata vinta da Nicoletta Bresciani davanti ad Anna Ferrari e Chiara Gastaldi.

Dopo la seconda tappa di Trentino MTB presented by crankbrothers, le classifiche del circuito vedono al comando nella assoluta Lorena Zocca e Johann Pallhuber con i due atleti che si confermano anche fra gli Open M e fra le Donne.

Dalla 100 Km dei Forti di domenica 15 giugno sono emersi due nuovi leaders per quanto riguarda la Elite Master e la M3. Nel primo caso, Gianluca Boaretto ha sopravanzato Ivan Zulian, mentre Claudio Segata (M3) è risalito dalla quinta alla prima posizione, lasciandosi alle spalle i vari Ludwig, Campi e Michelotti.

Gli altri leader sono Daniel Tassetti (Junior), Ivan Degasperi (M1), Georgy Dmitriev (M2), Michele Bazzanella (M4), Tarcisio Linardi (M5), Silvano Janes (M6). Lorena Zocca e Ivan Degasperi guidano anche le classifiche dello Scalatore femminile e maschile e del premio fi’zi:k. Nella classifica a squadre è saltato in testa il Team Todesco, tallonato dalla TVB Unterthurner e dal Team Zanolini Bike.

“Trentino MTB presented by crankbrothers” tornerà a calcare sentieri e sterrati delle montagne trentine domenica 29 giugno con la Dolomitica Brenta Bike, terza tappa del challenge. La prima edizione della maratona in fuori strada della Val Rendena propone un percorso di 83 km e oltre 2900 metri di dislivello (Rock) ed un itinerario da 65 km (Pop) in cui verranno affrontati alcuni dei più spettacolari off road ai piedi delle Dolomiti di Brenta. Sono chiaramente attesi tutti i protagonisti di questa stagione e lo spettacolo è fin da ora garantito.

Info: www.trentinomtb.com

 

Classifiche Trentino MTB dopo la 2.a tappa:

Open maschile

1 Pallhuber Johann Silmax X-Bionic Racing Team  punti 4.625,00; 2 Costa Walter Team Selle San Marco Trek 3.620,00; 3 Forer Thomas Sunshine Racers Asv Nals 3.340,00

 

Junior

1 Tassetti Daniel Team Todesco Green Asd  1.740,00; 2 Felder Patrick Amateursportclub Olang  1.500,00; 3 Cerisara Stefano Vc Team Torrebelvicino Vallortigara 1.335,00

 

Elite Sport

1 Boaretto Gianluca Team Todesco 3.652,50; 2 De Giuli Federico Racing Rosola Bike 3.262,50; 3 Zulian Ivan Asd Bike Pro Action 3.080,00

 

M1

1 Degasperi Ivan Team Todesco 3.470,00; 2 Claudino Julio Cesar Focus Xc Italy Team 3.050,00; 3 Maganzini Paolo Isolpi Racing Team 2.575,00

 

M2

1 Dmitriev Georgy Team Todesco 3.650,00; 2 Santoni Duilio Asd Vertical Sport Bike 2.745,00; 3 Carlin Riccardo T.V.B. Unterthurner 2.200,00

 

M3

1 Segata Claudio Bren Team Trento  3.305,00; 2 Ludwig Stefan Bren Team Trento 2.795,00; 3 Campi Stefano T.V.B. Unterthurner 2.710,00

 

M4

1 Bazzanella Michele Team Bsr 2.955,00; 2 Gilberti Marco Racing Rosola Bike 2.410,00; 3 Di Geronimo Michele T.V.B. Unterthurner 2.217,50

 

M5

1 Linardi Tarcisio T.V.B. Unterthurner 1.985,00; 2 Bruschetti Sandro Asd Bici E Sport 1.943,50; 3 Berlusconi Massimo Asd Emmebike Orbea Italia 1890,00

 

M6

1 Janes Silvano T.V.B. Unterthurner 2.695,00; 2 Dellagiacoma Piergiorgio T.V.B. Unterthurner 2.035,00; 3 Oss Agostino Gsa Penne Sprint 1.645,00

 

Femminile

1 Zocca Lorena Sc Barbieri 5.000,00; 2 Menapace Lorenza Titici Lgl Pro Team 4.725,00; 3 Seneci Roberta Racing Rosola Bike 4.525,00

 

Squadre

1 Team Todesco 149; 2 T.V.B. Unterthurner 124; 3 Team Zanolini Bike Professional 116

 

Scalatore – Uomini

1 Degasperi Ivan Team Todesco 00:17:43.600; 2 Pallhuber Johann Silmax X-Bionic Racing Team 00:18:23.900; 3 Bazzanella Michele Team Bsr 00:18:35.200

 

Scalatore – Donne

1 Zocca Lorena Sc Barbieri 00:23:11.000; 2 Menapace Lorenza Titici Lgl Pro Team 00:23:47.700; 3 Seneci Roberta Racing Rosola Bike 00:24:58.600

 

Classifica Fi’zi:k – Uomini

1 Degasperi Ivan Team Todesco 00:17:43:600; 2 Bazzanella Michele Team Bsr 00:18:35:200; Zulian Ivan Asd Bike Pro Action 00:19:02:700

 

Classifica Fi’zi:k – Donne

1 Zocca Lorena Sc Babieri 00:11:04.10; 2 Paolazzi Claudia T.V.B. Unterthurner 00:11:36.60; 3 Seneci Roberta Racing Rosola Bike 00:11:59.00

MARCIALONGA CYCLING CRAFT, FIEMME E FASSA A TUTTO…VOLONTARIATO

MARCIALONGA CYCLING CRAFT, FIEMME E FASSA A TUTTO…VOLONTARIATO

Tra dieci giorni scatta la granfondo dolomitica in Trentino

Associazioni, enti e gruppi di volontari per rendere la “Cycling Craft” unica

Abbondantemente sopra i 2000 partecipanti

 Kairelis, Bertuola, Gentili e Schartmueller tra gli attesi

 

Tra le valli di Fiemme e Fassa in Trentino c’è gran fermento in vista della Marcialonga Cycling Craft di domenica 29 giugno, alla quale prenderanno parte oltre 2000 granfondisti provenienti da 16 nazioni di tutto il mondo. D’altra parte, nel clima mondiale che la Coppa del Mondo di calcio sta trasmettendo in questi giorni, anche un evento come la granfondo dolomitica intende creare quell’atmosfera di condivisione internazionale che, c’è da dire, in casa Marcialonga non manca mai. Come non mancano mai l’entusiasmo e la passione che i tanti volontari impegnati dispensano volontariamente e con assoluto spirito di comunità, alla “Cycling Craft”, ma anche alla ski-marathon invernale o alla “Running” di fine estate.

Non è ovviamente possibile classificare tantomeno ordinare per importanza, ma partendo dalla sicurezza sui percorsi per il prossimo 29 giugno c’è da menzionare la nutrita pattuglia di Croce Bianca di Tesero e di Nova Ponente, Croce Rossa della Val di Fassa e Croce Verde Val Biois. Le Polizie Municipali di Fiemme, Predazzo, Ziano, Moena, Soraga e Falcade, le scuole alpine della Guardia di Finanza di Predazzo e della Polizia di Moena, insieme ai Vigili del Fuoco in pensione e ai Carabinieri in congedo, daranno supporto ai tanti semplici ma appassionati volontari per presidiare gli itinerari di gara. In “coda” alla manifestazione, invece, i furgoni del carro scopa saranno messi a disposizione dall’Unione Sportiva Dolomitica.

Tra i sostenitori e amici del team Marcialonga ci sono anche la società sportiva US Lavazé, gli Alpini di Moena e il CAI Sat che si occuperanno dei ristori sui passi, mentre le associazioni Taverna Aragosta e La Filostra di Predazzo seguiranno rispettivamente il ristoro finale ed il pasta party.

Per quanto riguarda la domenica, mentre i big e gli appassionati saranno impegnati a scalare i passi sulle loro biciclette, il Centro di Animazione Archimede di Cavalese intratterrà il pubblico presente all’arrivo con il Nutella party e divertenti attività per i più giovani.

Un ruolo centrale ed indispensabile viene giocato dal Comune di Predazzo, il cui Comitato Manifestazioni Locali servirà pure un delizioso aperitivo in piazza nella serata della vigilia, ma anche da tutti gli altri paesi toccati dalla gara, dalla Magnifica Comunità di Fiemme, dalle Aziende di promozione turistica della Val di Fiemme e della Val di Fassa, dal corpo dei Vigili del Fuoco di San Lugano, dallo Sportverein Monte San Pietro e dagli altri comuni delle provincie di Bolzano e Belluno interessati dal percorso.

Dal punto di vista agonistico, la Marcialonga Cycling Craft è tra le granfondo estive di maggior caratura e le ragioni si possono rintracciare nei percorsi di gara (135 km e 80 km), tanto scenografici quanto impegnativi ma nel contempo pedalabili ad ogni livello, o nell’essere inclusa in circuiti di prestigio a livello nazionale come l’Alé Challenge e i big che tra un passo e l’altro (Passo Lavazé, Passo San Pellegrino e Passo Valles) daranno il meglio anche quest’anno. Solo per menzionare alcuni papabili uomini e donne da podio, ecco già in griglia Dainius Kairelis, Alessandro Bertuola, Roberto Cunico, Simone Orsucci, Igor Zanetti, Astrid Schartmueller, Marina Ilmer, Claudia Avanzi e Claudia Gentili. Le iscrizioni sono ancora in corsa e sul sito www.marcialonga.it, così come sulle pagine Facebook e Twitter, si possono avere tutte le notizie in proposito.