Tag: pacco gara

IL PACCO GARA DI MARCIALONGA COOP. GILET TECNICO DI PRESTIGIO PER I RUNNERS

IL PACCO GARA DI MARCIALONGA COOP. GILET TECNICO DI PRESTIGIO PER I RUNNERS

Sabato 3 settembre la corsa che unisce le Valli di Fiemme e Fassa
26 km in singolo o in staffetta e la nuova mezza maratona di 21,097 km
Gilet tecnico antivento per i runners all’interno del pacco gara
Iscrizioni a quota agevolata fino al 30 giugno

Marcialonga è al lavoro per il terzo appuntamento che andrà a chiudere il ciclo di eventi sportivi dell’anno nelle valli senza tempo di Fiemme e Fassa, in Trentino.
L’offerta per la Marcialonga “Running” Coop del 3 settembre raddoppia, e raddoppiano anche le emozioni sul tradizionale tracciato di 26 km da Moena a Cavalese, aperto anche alle staffette, e per la nuova mezza maratona di 21,097 km che si fermerà a Masi di Cavalese. L’evento di fine estate scatterà nel tardo pomeriggio, alle 16.30, un orario perfetto per godersi l’atmosfera romantica del tramonto lungo il torrente Avisio. Gran parte della corsa si svolgerà sulla pista ciclabile che collega le due deliziose valli e per un chilometro si percorrerà un tratto sterrato. Il tempo massimo è fissato in 3 ore per la distanza di 21,0975 km e 3 ore e 30’ per la distanza di 26 km. I motivi per correre la 20.a Marcialonga Coop possono essere molteplici e, a circa due mesi dallo start ufficiale, ecco svelato il fantastico pacco gara: un gilet tecnico antivento leggero, traspirante, di un bel color giallo fluo con bande riflettenti per una maggiore visibilità, comodo da ripiegare nella tasca o addirittura da mettere al polso.
Correre a fine estate o in autunno nello splendido territorio trentino è l’ideale: Marcialonga Coop e Trento Half Marathon propongono un vantaggioso pacchetto per chi è interessato a partecipare ad entrambe le gare, il 3 settembre e il 2 ottobre 2022, al prezzo super conveniente di 55 euro. Sarà l’occasione giusta per scoprire le bellezze del territorio trentino, prima avvolti nei suggestivi panorami e negli accoglienti paesi delle Valli di Fiemme e Fassa, e dopo si correrà nella zona urbana della città di Trento, per ammirare il fondovalle col fiume Adige e le mura del Castello del Buonconsiglio, monumento più conosciuto del capoluogo trentino. La speciale promozione rimane valida solamente nel mese di luglio, mentre per quanto riguarda le iscrizioni di Marcialonga Coop la quota base di 30 euro sarà valida fino al 30 giugno.
Marcialonga si prepara a festeggiare le 20 edizioni dell’evento “in corsa” di fine estate: la grande giornata di sport si concluderà con il Marcialonga Coop Party a Cavalese assieme a tutti i volontari, concorrenti, istituzioni e organizzatori.
Inoltre, ad anticipare la gara dei “grandi”, ci sarà la Minirunning, una corsa promozionale non competitiva per i bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, con un giro di circa 900m lungo le strade del centro di Moena.

Info: www.marcialonga.it

LA 6.a ORTLER BIKE MARATHON SI AVVICINA. PRESENTI I MIGLIORI TEAM ITALIANI ED ESTERI

LA 6.a ORTLER BIKE MARATHON SI AVVICINA. PRESENTI I MIGLIORI TEAM ITALIANI ED ESTERI

Il 4 giugno la gara in mtb nei luoghi storici della Val Venosta
Al via i migliori team italiani del panorama delle ruote grasse
Confermate la Kids Race e l’Expo Area sulle rive del Lago di Resia
L’Ortler Bike Marathon sarà uno degli eventi di “selezione” per i Campionati Europei

La Ortler Bike Marathon è la gara di mtb che offre la possibilità di entrare nel cuore delle fortezze storiche altoatesine. Soltanto in occasione dell’evento di sabato 4 giugno si potranno varcare in bicicletta le porte del sontuoso Monastero di Monte Maria sopra Burgusio, il più alto in Europa, e di Castel Coira a Sluderno, due gioielli di grande bellezza che svettano nell’accogliente Val Venosta, in Alto Adige. Scoprire le bellezze del territorio altoatesino e visitare i monumenti storici che lo caratterizzano sarà davvero un piacere per tutti i bikers impegnati nei quattro interessanti percorsi che prenderanno il via dal paese di Curon, vicinissimo al famoso campanile semi sommerso del Lago di Resia.
Dopo aver superato la frazione di San Valentino alla Muta e il villaggio di Mazia gli atleti del Marathon, di 111 km e 3905m di dislivello, giungeranno nella perla medievale di Castel Coira che conserva la più grande raccolta di armeria in Europa, e proseguiranno alla volta della deliziosa città storica di Glorenza e del Monastero benedettino di Monte Maria. I 111 km voleranno in un battibaleno e i bikers, circondati dalla natura incontaminata, faranno ritorno a Curon lasciandosi alle spalle la Malga Brugger, la Baita Belpiano e Resia.
Percorso simile per quelli del Long, di 69 km e 2400m dislivello, senza il passaggio però a Mazia, Sluderno e Glorenza. Infine le ultime due proposte Classic, di 46 km e 1650 m/dsl, e Short, di 29 km e 850 m/dsl, si concentreranno lungo le rive del celebre Lago di Resia.
La 6.a edizione della Ortler Bike Marathon sarà uno dei tre eventi che faranno da selezione per comporre la formazione italiana in vista dei prossimi Campionati Europei XCM, che si terranno il 19 giugno in Repubblica Ceca. Gli azzurri in gara saranno dunque ‘osservati’ dal CT della Nazionale Mirko Celestino il quale valuterà il livello e la prestazione degli atleti.
Tra i favoriti gli atleti del Soudal Lee Cougan International Team con il colombiano Hector Leonardo Paez Leon, due volte campione del mondo (Grächen 2019 e Sakarya 2020), Alexey Medvedev, due volte campione europeo marathon (2011 e 2018) e due volte campione nazionale Marathon (2016, 2019), Daniele Mensi, terzo al Campionato Italiano Marathon 2021, Stefano Valdrighi e Massimo Rosa. Presente lo Scott Racing Team capitanato da Juri Ragnoli, vincitore della Dolomiti Superbike, 100 Km dei Forti e Sellaronda Hero, e dai compagni di squadra Jacopo Billi, Cristian Cominelli e Andrea Siffredi, vincitore della prima tappa MBC Specialized Bicycles 2022. Prenotano un posto in griglia anche gli atleti della Cicli Taddei con Francesco Casagrande, ex ciclista su strada che ha indossato la maglia azzurra in 9 mondiali e in 2 Olimpiadi (Atlanta 1996, Sydney 2000), Riccardo Chiarini, bronzo alla “Volcat Barcelona” 2022, Francesco Failli, Silvia Scipioni, vincitrice di 4 titoli italiani e 4 europei master, Vincenzo Saitta e Ramon Vantaggiato. Per l’RDR Italia Leynicese Racing Team ci saranno Roberto Crisi, Costanza Fasolis e Sandra Mairhofer, vincitrice dell’XTerra European Championship 2021. Scorrendo la lista iscritti spuntano i nomi dei trentini Andrea Zampedri, secondo nella categoria master alla Scott Bike Marathon, e il campione multi-sport Alessandro Forni. Presente tra le donne la tedesca Janine Schneider, ciclista affezionata della Ortler Bike Marathon che ha già conquistato un secondo posto nel 2019 e un terzo posto l’anno prima sul percorso marathon.
L’instancabile organizzatore dell’evento, Gerald Burger, ricorda a tutti il raffinato pacco gara, con all’interno uno zaino tecnico nero sponsorizzato dal consorzio delle mele e la splendida maglietta da gara acquistabile online in fase di iscrizione ad un prezzo di 45 euro, oppure direttamente il giorno della gara a 55 euro.
Confermata la manifestazione per i bambini, lungo un tracciato di 2 km sulle rive del lago, così come l’Expo Area in zona di partenza con prodotti tipici regionali, articoli sportivi e molto altro. Fino al 27 maggio le quote d’iscrizione sono fissate a 80 euro per i percorsi Marathon, Long e Classic, mentre ammonta a 50 euro quella per lo Short. L’immenso gruppo dell’Ortles è pronto ad accogliere fra quasi 20 giorni i “giganti” delle ruote grasse.
Info: www.ortler-bikemarathon.it

MENO DI TRE MESI AL GIRO LAGO DI RESIA. IL ‘GIRO PERFETTO’ DI WEDEL E COLLINGE

MENO DI TRE MESI AL GIRO LAGO DI RESIA. IL ‘GIRO PERFETTO’ DI WEDEL E COLLINGE

Wedel e Collinge sono i primatisti del Giro Lago di Resia
Il 16 luglio alle ore 17 lo start della 22.a edizione da Curon
Fantastica borsa sportiva all’interno del pacco gara
Pettorale gratuito con l’iscrizione al training camp di Franca Fiacconi

“Non puoi metterti dei limiti, non c’è niente di impossibile” (Usain Bolt). Il fulmine giamaicano di record ne ha messi in tasca ben due nella sua strabiliante carriera. Se il recordman Bolt ha la velocità e lo scatto vincente nel sangue, i runners del Giro Lago di Resia del 16 luglio nell’incantevole Val Venosta dovranno fare i conti con la resistenza ed equilibrare bene le energie durante lo sforzo, negli spettacolari 15,3 km attorno al ‘misterioso’ lago altoatesino.
Il ‘giro perfetto’ lo detiene il tedesco Konstantin Wedel, quando nell’edizione ‘by night’ del 2019 ha fermato il cronometro a 47’23”, battendo il record del ceco Milan Kocourek di 48’17” firmato nel 2013. Come un fulmine l’inglese Emmie Collinge ha divorato il tracciato nel 2017 e, dopo una gara in solitaria, ha concluso con un tempo eccezionale di 52’54” siglando il nuovo primato femminile.
La 22.a edizione del Giro Lago di Resia è alle porte e fra meno di tre mesi a Curon, accanto al curioso campanile semi-sommerso, i podisti alle ore 17 saranno in griglia di partenza a godersi l’atmosfera romantica del lago e la splendida vista sull’Ortles. Sarà una giornata in cui si esalteranno le qualità di tutti, dai podisti più agguerriti ai meno seriosi della categoria ‘Just for Fun’, quindi i nordic walkers e gli hand-bikers.
Il comitato organizzatore guidato da Gerald Burger vuole dare la giusta importanza ad ogni concorrente e il pacco gara che riceveranno sarà davvero unico: oltre ai vari prodotti locali, ci sarà una borsa sportiva offerta dal negozio ‘Jolsport’ di un bel verde acceso, che richiama i colori dei prati tutt’attorno al lago con la scritta Giro Lago di Resia bene in vista.
Inoltre la manifestazione sarà allietata con la divertente ‘Corsa delle Mele’ per i bambini tra gli 8 e i 16 anni e, nell’ampia zona verde in partenza, verrà allestita l‘area Expo dove ogni anno sono presenti circa 60 stand con i migliori prodotti e attrezzature sportive per il tempo libero.
Nel 2020 il Giro Lago di Resia ha accolto una grande stella del running: Franca Fiacconi, la maratoneta romana che nel 1998 ha vinto la Maratona di New York stabilendo il primato personale in 2h25’17”. La Fiacconi ha coltivato la passione per la corsa fin da bambina, una passione che le ha fatto vincere una serie di maratone tra le più importanti a livello internazionale come quelle di Roma, Trieste, Torino, Praga e di Enschede, in Olanda. Con un tempo di 1h17’27” ha concluso così il ‘suo’ Giro Lago di Resia e ai microfoni ha ammesso: “Io giro parecchio il mondo ma posti così suggestivi non ce ne sono molti. Ė una corsa davvero molto bella, non ho fatto altro che guardarmi intorno, c’è un ambiente meraviglioso con montagne, rocce, il ghiacciaio difronte, il lago bellissimo, il campanile che spunta dalle acque, davvero un contesto unico al mondo”. Ora, in veste di allenatrice, organizza dall’11 al 18 luglio un training camp di atletica in quota, aperto a tutti, nell’incantevole Val Venosta. L’obiettivo principale del camp è quello di far scoprire le moderne tecniche di allenamento e i luoghi d’incanto che circondano il Lago di Resia. Il programma è davvero interessante: le giornate saranno scandite al mattino da sessioni di riscaldamento, esercizi di stretching e, nel pomeriggio, da allenamenti specifici sulla pista di Malles (BZ), e per chi parteciperà al camp l’iscrizione al Giro Lago di Resia sarà gratuita.
Per gli organizzatori del Giro Lago di Resia ‘l’importante è partecipare’ e non importa il risultato perché la corsa deve essere liberazione, sia mentale che fisica. La quota d’iscrizione rimane invariata a 35 euro fino al 13 luglio. Scarpette alla mano, il countdown è già partito!
Info: www.girolagodiresia.it

LA ‘ORTLER’ SVELA IL PACCO GARA. GRANDI CAMPIONI IN PASSERELLA

LA ‘ORTLER’ SVELA IL PACCO GARA. GRANDI CAMPIONI IN PASSERELLA

6.a Ortler Bike Marathon sabato 4 giugno da Curon
Dal 2015 sfilano i migliori interpreti delle ruote grasse
Nel pacco gara splendido zaino tecnico e prodotti locali
4 nuovi percorsi ‘da sballo’: Marathon, Long, Classic e Short

In Val Venosta la mountain bike la fa da padrona. Giovane, intrigante e affasciante: Ortler Bike Marathon vuole stupire ancora, sabato 4 giugno, gli irriducibili bikers nella nuova sede di partenza e di arrivo a Curon, il paese che si affaccia sulle limpide acque del Lago di Resia. Chi ben comincia è già a metà dell’opera: colpaccio già nella prima edizione del 2015, con una lunga schiera di bikers al via provenienti da una ventina di nazioni e i grandi numeri si sono ripetuti poi anche negli anni successivi.
Ad inaugurare l’albo d’oro sono stati Roel Tony Paulissen, ex campione del mondo marathon, e Katazina Sosna, la regina lituana delle ruote grasse, mentre Moritz Plaikner e la nonesa Lorenza Menapace hanno primeggiato nel tracciato più breve. Hanno sfilato successivamente altri ‘big’ come Juri Ragnoli, Klaus Fontana, Urs Huber e la più vincente di tutti Esther Süss, con tre vittorie consecutive centrate nel 2017, 2018 e 2019.
Gerald Burger, abile organizzatore di grandi eventi sportivi in Val Venosta, svela il pacco gara da urlo: uno zaino tecnico nero sponsorizzato dal consorzio delle mele con in mostra il logo della ‘Ortler’ e i gustosi prodotti locali da leccarsi i baffi, con le mele della Val Venosta, yogurt Mila, biscotti Loacker e prodotti Dr. Schaer. Lo splendido zaino può essere acquistato anche da amici e parenti il giorno della gara ad un prezzo di 40 euro.
Per la 6.a edizione i percorsi si sdoppiano e il tradizionale tracciato marathon di 90 km si allunga a 111 km con ben 3905m di dislivello. Un percorso che non lascia respirare un secondo gli atleti, un su e giù continuo tra le deliziose località di San Valentino, Mazia, il castello medievale di Coira sopra Sluderno, le mura medievali di Glorenza, Malles, la bianca abbazia benedettina di Monte Maria che spunta sopra Burgusio, la salita verso Malga Brugger, Baita Belpiano, Malga di Resia e il ritorno a Curon. Si presenta molto simile il percorso Long di 69 km e 2400m di dislivello, senza però il passaggio a Mazia, Sluderno e Glorenza. Infine le versioni Classic (46 km) e Short (29 km) si concentreranno attorno alle rive del Lago di Resia.
In fase di iscrizione è possibile aggiungere al carrello la sgargiante maglietta tecnica che richiama i colori del logo ‘Ortler Bike Marathon’, disponibile ad un costo di 45 euro, oppure si potrà acquistarla il giorno della gara per 55 euro. Le iscrizioni sono disponibili, hanno già prenotato un posto in griglia i ‘vicini’ svizzeri, austriaci e tedeschi; Ortler Bike Marathon è l’unico evento italiano a far parte del Mountainbike Challenge 2022, che include 9 top eventi, tra maggio e settembre, in Germania, Austria e Italia.
La pedalata estiva in Alto Adige è sempre più vicina, e perché non approfittare della domenica dopo la gara per rilassarsi nella tranquilla Val Venosta assieme a famiglia e amici, oppure per far visita ai castelli e alle abbazie a pochi chilometri dal lago? La lista di attività, escursioni e passeggiate da fare in Val Venosta è infinita!
Info: www.ortler-bikemarathon.it

‘TRIPLETE’ DELLA SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE. NOVITÁ: UN PERCORSO DI 85 KM E PACCO GARA

‘TRIPLETE’ DELLA SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE. NOVITÁ: UN PERCORSO DI 85 KM E PACCO GARA

Pacco Gara 2022

Il 9 luglio da Villabassa scatterà la sfida su tre percorsi affascinanti
123 km, 60 km e la novità di 85 km con 2360m di dislivello
All’interno del pacco gara una stupenda maglietta da bici firmata Gobik
In griglia di partenza un parterre internazionale con bikers da 22 nazioni

Südtirol Dolomiti Superbike è l’evento di mtb da correre con testa, personalità e soprattutto cuore. L’amore e la passione contraddistinguono da ben 27 anni la macchina organizzativa di Kurt Ploner, il presidente del comitato altoatesino che ama mettersi in gioco ogni anno con nuove scoppiettanti sfide.
Il 9 luglio da Villabassa la Südtirol Dolomiti Superbike si farà in tre, e gli affezionati delle due ruote potranno cimentarsi sul percorso nuovo di zecca di 85 km e 2360m di dislivello che si aggiungerà ai tradizionali itinerari di 123 e 60 km. L’inedito tracciato di 85 km condividerà i primi 40 km, da Villabassa a San Candido, con il percorso lungo di 123 km per poi proseguire verso la salita al Rifugio Baranci e il GPM a 2000m di Prato Piazza. Il percorso per eccellenza della Dolomiti Superbike è per vere leggende che non si lasciano intimorire dai repentini cambi di quota: 123 km con ben 3400m di dislivello passando per i luoghi che hanno scritto la storia della gara, come i deliziosi paesi di San Candido, Sesto, le impegnative salite di Monte Croda Rossa e Passo Monte Croce e i paesaggi che rimangono impressi per sempre nella mente come il lago di Dobbiaco, il lago di Landro, l’incomparabile vista sulle Tre Cime di Lavaredo e l’ultima ascesa a Prato Piazza prima del ritorno a Villabassa. Non sono pochi nemmeno i 1570m di dislivello del percorso più breve di 60 km, con il passaggio a Prato Piazza a scremare il gruppo prima del traguardo.
Ognuno sarà libero di scegliere la distanza da percorrere in base al proprio livello di preparazione e alle proprie caratteristiche, eccetto la categoria donne Elite che dovrà affrontare il percorso di 85 km.
Nulla è lasciato al caso alla Südtirol Dolomiti Superbike e, a circa 80 giorni dallo start, ecco svelato il pacco gara dell’attesa 27.a edizione: una maglietta da bici color rosso fuoco a maniche corte firmata Gobik, un’azienda spagnola che utilizza materiali e tessuti ricercati, scelti dalle migliori squadre professionistiche e amatoriali di ciclismo.
Villabassa si colorerà già di primo mattino con la partenza alle 7.30 delle prime categorie, pronte a far correre la mountain bike lungo le discese panoramiche e a spingere sui sentieri ghiaiosi e insidiosi in salita.
I numeri parlano chiaro, ad oggi sono già 2000 i concorrenti iscritti che rappresentano ben 22 nazioni, tra cui anche Messico e Stati Uniti. Südtirol Dolomiti Superbike è un evento che si è fatto conoscere in tutto il mondo grazie ai successi dei migliori bikers in campo internazionale e all’efficiente organizzazione del comitato, che ora non vede l’ora di incoronare la nuova leggenda. A fine maggio è previsto il cambio della quota d’iscrizione, da 100 euro si passerà a 120. La gara estiva di mtb per eccellenza sta per arrivare, è ora di portare la mountain bike a fare un ‘check’ da cima a fondo!
Info: www.dolomitisuperbike.com

IL CORAGGIO E LA PASSIONE DI MARCIALONGA. UNA ‘POLO’ NEL PACCO GARA CRAFT

IL CORAGGIO E LA PASSIONE DI MARCIALONGA. UNA ‘POLO’ NEL PACCO GARA CRAFT

14.a edizione Marcialonga ‘Cycling’ Craft il 29 maggio a Predazzo
Oltre 1800 iscritti e 22 nazioni, ciclisti anche da oltre oceano
Elegante polo a maniche corte nera e rossa nel pacco gara
Fervono i preparativi nel quartier generale Marcialonga

Quando arriva la primavera in Trentino sbocciano gli eventi dedicati al ciclismo. Grintosa, colorata e scoppiettante: Marcialonga ‘Cycling’ Craft del 29 maggio tra le Valli di Fiemme e Fassa è tutto questo e molto di più, e il comitato organizzatore di Marcialonga, a 40 giorni dall’evento, svela l’atteso pacco gara. Gli aficionados delle due ruote potranno sfoggiare l’elegante polo a maniche corte nera e rossa, colori che rappresentano il coraggio e la passione di Marcialonga Craft.
Lungo i tradizionali percorsi Mediofondo di 80 km con 2488m di dislivello e Granfondo di 135 km e 3900m di dislivello si affronteranno uno dopo l’altro i passi dolomitici con picchi di pendenze da capogiro: Passo Costalunga (1751m) e Passo Pampeago (1990m e 14,5% di pendenza massima) per entrambi i tracciati, e in più Passo San Pellegrino (1918m) e Passo Valles (2030m e 16.1% di pendenza massima) per i granfondisti.
Le iscrizioni procedono a gonfie vele e all’ufficio Marcialonga di Predazzo sono arrivate oltre 1800 adesioni con concorrenti provenienti da ben 22 nazioni, addirittura da oltre oceano come Stati Uniti e Canada. Tanti i ‘vecchi’ amici di Marcialonga al via: Enrico Zen, due volte vincitore della Granfondo nel 2016 e 2015 e due secondi posti centrati nel 2017 e 2013, Andrea Zamboni, secondo del Mediofondo nel 2017, Francesco Avanzo, primo del Mediofondo nel 2013, Fabio Cini, terzo della Granfondo nel 2019 e 2016, Daniele Bergamo, secondo del Mediofondo nel 2016 e terzo nel 2015 e Davide Spiazzi, terzo del Mediofondo nel 2013. Solitamente hanno gli sci stretti ai piedi, ma salteranno in sella alla bicicletta anche i fondisti Paolo Ventura, Stefano Mich e Florian Cappello. Tra le donne prenotano un posto in griglia Jessica Leonardi, prima nel 2019 e nel 2018, e Liviana Faoro terza nel Mediofondo nel 2019.
Fervono i preparativi per il direttore generale Davide Stoffie e tutto l’eccezionale staff di Marcialonga per rendere la 14.a edizione leggendaria. Non a caso Marcialonga è una delle tappe dei prestigiosi circuiti Alé Challenge, Prestigio e Acsi-Nalini Road Series e, a proposito di tappe, Passo San Pellegrino si tingerà di rosa con il passaggio del Giro d’Italia il 28 maggio, penultima tappa del Giro 2022.
Fino al 22 maggio la quota di iscrizione è fissata a 43 euro, dopodiché la cifra aumenterà a 48 euro fino al 27 maggio, mentre il giorno prima della gara la quota sarà di 53 euro.
Info: www.marcialonga.it

CON LA ‘MYTHOS’ ALL’OMBRA DELLE PALE. NEL PACCO GARA LA MAGLIETTA MONTURA

CON LA ‘MYTHOS’ ALL’OMBRA DELLE PALE. NEL PACCO GARA LA MAGLIETTA MONTURA

Pacco Gara 2022 by Montura

Le Pale di San Martino fanno già sognare tantissimi bikers
L’11 settembre si pedala ai piedi del gruppo dolomitico in Trentino
Nel pacco gara per i partecipanti una maglietta tecnica by Montura
Marathon, Classic ed Easy, tre percorsi adatti ad ogni profilo di biker

Cinque mesi esatti al via della Mythos Primiero Dolomiti. L’estate, si sa, vola in un battibaleno e l’11 settembre per i ‘Mythos’ delle ruote grasse si avvicina a grandi passi. In Valle di Primiero la bicicletta non passa mai di moda e per la società Pedali di Marca niente ferie quest’estate. C’è un gran lavoro con l’organizzazione di due eventi da fuoco e fiamme: la Mythos Alpine Gravel del 26 giugno e la Mythos Primiero Dolomiti in programma l’11 settembre.
“Sono pietre o sono nuvole? Sono vere oppure è un sogno?” Innamorato delle montagne, il giornalista e scrittore Dino Buzzati paragonava le Pale di San Martino a nuvole, sogni e persino visioni. Il magnifico gruppo dolomitico delle Pale di San Martino lascerà tutti a bocca aperta, con alcune cime che si slanciano oltre le nuvole superando i 3000 metri. Le ‘Pale’ sono di fatto il simbolo della manifestazione primierotta e ogni concorrente le porterà sul petto. Gli organizzatori hanno annunciato infatti nel pacco gara una maglietta tecnica elasticizzata firmata Montura, con il logo personalizzato ‘Mythos Primiero Dolomiti’.
Montura, naturale partner quando si parla di montagna, aveva già confermato per il race-kit della Mythos Alpine Gravel la Montura Mini Bag, una sacca/zainetto leggera, utile compagna di viaggio per allenamenti ed escursioni, e l’interessante libro dal titolo “It’s My Home For Three Months”, scritto da Alessandro De Bertolini e pubblicato da Montura Editing.
La deliziosa località di Fiera di Primiero, che fino al 2015 risultava essere il secondo comune più piccolo di tutt’Italia, ospiterà l’arrivo dei tre percorsi: il Marathon, un’affascinante pedalata off road dolomitica lunga 83,5 con 3400m di dislivello e ben 5 GPM da affrontare, con passaggi d’altri tempi e il punto più alto posto a Pian dei Cannoni a quasi 1850m, il Classic di 54,7 km e 1720m di dislivello con altrettante salite e discese adrenaliniche passando per Malga Crel, il Lago Calaita e Malga Civertaghe, ed infine l’Easy, il più breve con 37,2 km e 1000m di dislivello con le pedalabili salite di Gobbera fino al rifugio Dismoni a 1250m.
Non solo mtb, i percorsi Classic e Easy sono aperti anche per gli E-bikers che vogliono godersi, secondo le nuove filosofie, i paesaggi incantati della Valle di Primiero all’interno del Parco Naturale di Paneveggio, inserito tra i beni naturali patrimonio Unesco. Non ci sono parole per descrivere bellezze di panorami e tracciati scovati da Massimo De Bertolis, unico italiano campione del mondo mtb marathon, uno che conosce bene le esigenze degli agonisti, dei tanti “master” attesi in Valle di Primiero e dei semplici amatori.
I concorrenti possono per ora sognare le maestose Pale di San Martino, le iscrizioni sono aperte, e chi vuole presentarsi in griglia di partenza con il favoloso e colorato completo ‘Mythos Primiero Dolomiti’ by Giessegi può trovare tutte le informazioni per l’acquisto sul sito dell’evento.
Info: www.mythosprimiero.com

IL ‘CUORE’ DELLA DOLOMITES SASLONG. LA CORSA ALTOATESINA AD ALTA QUOTA

IL ‘CUORE’ DELLA DOLOMITES SASLONG. LA CORSA ALTOATESINA AD ALTA QUOTA

Pacco gara 2022

L’11 giugno la corsa sul Sassolungo fino a 2363m
Georg Piazza ha tracciato in passato il magnifico percorso
Saucony veste i runners al via con il gilet tecnico
Nel pacco gara prodotti Rudy Project, Dolomia, Kofler, Hygan e Profanter

“Dolomites Saslong Half Marathon è uno splendido spot per la “mia” Val Gardena. Il percorso lo abbiamo creato assieme al comitato organizzatore e devo dire che sono d’accordo con tutti quelli che dicono che questo è un bel tracciato”. Sono le parole di Georg Piazza, atleta di corsa in montagna e tracciatore del magnifico percorso della gara altoatesina.
Natura, paesaggi ed elevata competenza del CO gardenese sono gli elementi chiave di successo del trail running in programma l’11 giugno attorno al maestoso massiccio del Sassolungo, in Alto Adige. I panorami da togliere il fiato sembrano infiniti: si correrà sui sentieri sterrati e rocciosi fino a toccare i 2363m di altitudine, lungo 21 km con 900m di dislivello all’interno della riserva naturale protetta di elevato valore naturalistico. Nei pressi dell’Hotel Cendevaves a Monte Pana (1636m), come sempre, verrà allestita la zona di partenza/arrivo. Il percorso che fa il giro al Sassolungo transiterà inizialmente nelle vicinanze del rifugio Emilio Comici (2153m), poi nei pressi dell’Hotel Passo Sella Dolomiti Mountain Resort e del rifugio Salei (2225m). Si farà un salto nel versante fassano verso il rifugio Sasso Piatto (2300m) ed infine la corsa si dirigerà verso la finish line a Monte Pana, dopo aver attraversato la Val Scura.
Al comando dell’ASV Gherdeina Runners c’è Manuela Perathoner, una donna sportiva capace di coordinare magnificamente tutto il proprio staff. Il gusto femminile lo si nota nel prezioso pacco gara: per ogni concorrente un gilet tecnico marchiato Saucony, un noto brand che utilizza materiali sostenibili, gadget Rudy Project, prodotti naturali Hygan, acqua Dolomia, speck Kofler e pane Profanter. Compreso nell’iscrizione il servizio massaggi curato dalla Dolomiti Sportclinic e l‘After Race Party’, un momento di festa per gustare in compagnia le specialità culinarie tipiche della zona al termine dell’evento.
La corsa per iscriversi termina giovedì 9 giugno alle ore 18. La splendida Val Gardena offre una serie di attività adatte soprattutto alle famiglie, un’occasione quindi per allungare la vacanza e concludere in bellezza il weekend. Per chi alloggerà in una delle strutture ricettive presenti a Santa Cristina-Val Gardena, Selva di Val Gardena e Ortisei, consultabili nella sezione ‘Info’ sul sito dell’evento, il giorno della gara ci sarà la possibilità di effettuare la colazione sin dal primo mattino (dalle ore 6).
Tra i partners che sostengono la manifestazione troviamo Saucony, azienda di tradizione e innovazione nella corsa, Rudy Project, brand famoso per tutte le discipline sportive, Martini Sportswear, azienda austriaca di abbigliamento tecnico, Acqua Dolomia, azienda tecnologica e all’avanguardia, e Suunto che produce orologi per lo sport.
Info: www.saslong.run

FIOCCHI INNEVATI SU EPIC SKI TOUR! PACCO GARA “UYN” TECNICO E PERFORMANTE

FIOCCHI INNEVATI SU EPIC SKI TOUR! PACCO GARA “UYN” TECNICO E PERFORMANTE

EPIC Ski Tour il 6 e 7 marzo sul Monte Bondone
UYN partner dell’evento di scialpinismo in terra trentina
Il brand manager UYN Giuseppe Bovo racconta i capi tecnici del pacco gara
Iscritta Martina Valmassoi, in lizza per il titolo con Giulia Compagnoni

La neve è finalmente arrivata sulle cime del Monte Bondone, in Trentino, giusto in tempo per la partenza di EPIC Ski Tour che – venerdì e sabato – offrirà contese per tutti gli appassionati di scialpinismo. Lo start è previsto venerdì 6 marzo in notturna (ore 18.45) in località Vason, completando la pursuit nella giornata successiva (ore 9) in località Viote, con concorrenti in lizza per la vittoria e “4All” a scattare al medesimo orario, questi ultimi accompagnati da una guida alpina a seconda dalla propria dimestichezza con sci e pelli. I partecipanti potranno iscriversi alla quota di 20 euro per la notturna. 40 euro invece per atleti in gara e ‘4All’ in occasione della tappa di sabato, potendo sfruttare anche il pacchetto completo di tutte e due le tappe a 55 euro. Invitanti anche i prodotti che gli atleti riceveranno in dotazione, ovvero calze tecniche UYN per chi parteciperà ad una singola tappa, mentre chi s’iscriverà ad entrambe avrà sia le calze UYN che la maglia tecnica di EPIC Ski Tour. Due capi “fondamentali”, tecnici e performanti – a detta di Giuseppe Bovo, brand manager della casa di abbigliamento sportivo: “Nello skialp c’è una necessità di gestire il sudore nella fase di salita e di isolare dal freddo nella fase di discesa, dove il nostro capo tecnico ha una funzione ottimale. In salita si produce tantissimo calore ma a rilento, mentre in discesa si va velocissimi”. Una partnership – quella tra EPIC Ski Tour e il brand UYN – che garantisce prodotti di qualità per praticare una disciplina che richiede notevole dispendio fisico: “Siamo partner di EPIC dall’anno scorso – afferma Bovo – e quest’anno consegneremo a tutti gli atleti i nostri prodotti. Ci siamo legati all’evento perché il nostro materiale è ideale per lo scialpinismo”. Iscritta dell’ultim’ora anche Martina Valmassoi, pronta a vedersela per il podio con Giulia Compagnoni, atleta che ha conquistato le prime due tappe di EPIC Ski Tour, trionfando sia a Davos (SUI) che in Valle d’Aosta.
Info: www.epicskitour.com

MARCIALONGA COOP SVELA IL PACCO GARA. “GET INVOLVED BY DOLOMITES” ANCHE DOMENICA

MARCIALONGA COOP SVELA IL PACCO GARA. “GET INVOLVED BY DOLOMITES” ANCHE DOMENICA

Il 1° settembre Marcialonga Coop nelle Valli di Fiemme e Fassa
Domenica 4 agosto si corre sul percorso Marcialonga
Maglia tecnica speciale all’interno del pacco gara
Iscrizioni alla staffetta solo tramite associazioni di beneficenza

La 17.a edizione di Marcialonga Coop del 1° settembre scorre veloce da Moena a Cavalese, unendo la bellezza di Val di Fassa e Val di Fiemme e proponendo un pacco gara da non perdere, all’interno del quale i concorrenti troveranno una sgargiante maglietta tecnica.
Un design nuovo e accattivante, ispirato al motto dei marcialonghisti di lasciarsi coinvolgere dalle Dolomiti “Get involved by Dolomites!”, un invito ad immergersi nel meraviglioso mondo di sport e natura delle competizioni Marcialonga. Sulla maglia è rappresentato il contorno dolomitico del Latemar, il quale nel mese settembrino osserverà dall’alto le gesta dei runners, pronti a godersi la contesa di 26 km che segue il fluire del torrente Avisio e si dipana lungo la ciclabile di Fiemme e Fassa.
Il gadget tecnico completerà il pacco gara, ma non mancheranno gli altri tradizionali prodotti offerti dagli sponsor, sia per chi parteciperà alla classicissima di 26 km sia per ciascun concorrente della staffetta, la quale avrà un’impostazione ancor più solidale. Iscriversi è infatti possibile esclusivamente tramite una delle Organizzazioni Non Profit aderenti al Charity Program: Gruppo Trentino Volontariato, SportAbili Predazzo, La Voce delle Donne, Sport Senza Frontiere Onlus, Africa & Sport, Croce Rossa Italiana – sezione Val di Fassa, Apeiron – una mano per il Nepal e LILT sezione Trento.
Il 1° settembre esordirà anche la nuova Soreghina, Michela Croce, ma prima della diciassettesima edizione ci si potrà godere un’altra corsa in compagnia, domenica prossima 4 agosto. Si tratta di una veloce passeggiata senza assilli e senza cronometro, un anticipo di ciò che succederà sul percorso tradizionale della Marcialonga Coop, passando dal Centro del Salto di Predazzo, Ziano di Fiemme, dal ponte di legno di Panchià, toccando quindi il Centro del Fondo, la località Masi e Cavalese. Ritrovo alle ore 7:45 in Piaz de Sotegrava a Moena, raggiungibile con i bus di linea oppure con i propri mezzi parcheggiando al Teatro Navalge. Come alla ‘vera’ Marcialonga vi è anche un ‘vero’ ristoro, previsto a Lago di Tesero dove a settembre ci sarà uno dei cambi della staffetta, prima di raggiungere il traguardo di Cavalese e fare quindi ritorno a Moena con bus navetta, dopo essersi goduti una magnifica giornata di sport e le Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Per ulteriori informazioni sull’iniziativa del comitato contattare l’indirizzo e-mail di Marcialonga info@marcialonga.it.

Info: www.marcialonga.it