Tag: fiemme ski world cup

14.o TOUR DE SKI SHOW PLANETARIO. AL CIRCUS FIEMMESE DIVERTIMENTO ASSICURATO

14.o TOUR DE SKI SHOW PLANETARIO. AL CIRCUS FIEMMESE DIVERTIMENTO ASSICURATO

Dal 3 al 5 gennaio in Val di Fiemme sciate tra campioni, amatori e piccoli del fondo
COOP Mini World Cup venerdì 3 gennaio alle ore 11
Domenica 5 gennaio Junior Final Climb per tesserati FISI
I 10 anni della Rampa con i Campioni

L’epilogo fiemmese – dal 3 al 5 gennaio – offrirà un Tour de Ski assolutamente da non perdere ed un programma più interessante che mai, pronto a coinvolgere ogni tipologia di fondista, dal più esperto all’atleta alle prime armi, o l’appassionato che vorrà semplicemente godersi le imprese sportive a bordo pista assaporando i menù del Tour del Gusto. Le giornate scorrono veloci e lo start del 14° Tour de Ski si avvicina (28 dicembre a Lenzerheide), giungendo per la 14.a volta in Val di Fiemme a festeggiare il gran finale, infilando in serie la 100.a tappa di sempre venerdì 3 gennaio, la vivace sprint di sabato 4 gennaio a coinvolgere anche i velocisti tra i quali il nostro Federico Pellegrino, e l’epica conclusione sull’erta del Cermis, questa volta però (e per la prima volta) in formato mass start, domenica 5 gennaio. Questo il “menù dei campioni”, ma tutti potranno mettersi in gioco sulle piste del Centro del Fondo di Lago di Tesero e sull’Olimpia III dell’Alpe Cermis di Cavalese, a partire dalla COOP Mini World Cup, circuito collaterale al Tour de Ski per tutti i piccoli dello sci di fondo. A corredo ci sarà anche la Junior Final Climb dove i ragazzi potranno testare la rampa finale del Tour de Ski, sognando un giorno di poter far parte della contesa d’élite. La Rampa con i Campioni festeggia invece la decima edizione, un evento che ormai per gli amatori ha assunto la medesima importanza della leggendaria sfida tra campioni. La COOP Mini World Cup si terrà alle ore 11 di venerdì 3 gennaio allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero, si tratta di una gimkana con partenza individuale per tutti i bambini nati tra il 2008 e il 2014. Anche la quota iscrizione di soli 5 euro è simbolica e l’invito ai genitori dei piccoli partecipanti è quello di farli sentire ‘grandi’ per un giorno. Medesimo orario ma nella giornata di domenica – sempre allo Stadio del Fondo – per le Mass Start della terza edizione della Junior Final Climb riservata alle categorie: Ragazzi 2006-2007, Allievi 2004-2005, Aspiranti 2002-2003, Junior 2000-2001. In questo caso la quota di partecipazione sarà di 10 euro e la gara sarà aperta solamente ai tesserati FISI. Un’ora prima toccherà invece ai faticatori amatoriali della Rampa con i Campioni (25 euro la quota d’iscrizione), per far anch’essi parte della storia: “Al Tour de Ski… più sci di fondo per tutti, con tre gare promozionali per tutte le età. Iscriviti subito, il divertimento è assicurato!”, è l’invito del comitato Fiemme Ski World Cup.

Info: www.fiemmeworldcup.com

COPPA DEL MONDO… INIZIO SPRINT. TOUR DE SKI “TAPPA 100” IN VAL DI FIEMME

COPPA DEL MONDO… INIZIO SPRINT. TOUR DE SKI “TAPPA 100” IN VAL DI FIEMME

La sfida ‘impossibile’ del Tour de Ski in Val di Fiemme
Start della Coppa del Mondo di sci di fondo il 29 novembre a Ruka (FIN)
Da Lago di Tesero a Predazzo: dodici gare di Coppa in dieci giorni

La finalissima del Tour de Ski – dal 3 al 5 gennaio nella trentina Val di Fiemme – sarà la più entusiasmante di sempre e più che mai ricca di ricorrenze per il comitato Fiemme Ski World Cup, che dall’alto della propria ultratrentennale esperienza festeggerà – venerdì a Lago di Tesero – la 100.a tappa di sempre del Tour de Ski con la mass start di 10 e 15 km, quindi sabato proporrà una nuovissima sprint e domenica l’inedita Final Climb mass start e il decennale della “Rampa con i Campioni”, aperta ad amatori ed ex campioni (iscrizioni a 25 euro entro venerdì 3 gennaio), prima di spostarsi – la settimana seguente – allo Stadio del Salto di Predazzo per dedicarsi alla Coppa del Mondo di Salto Speciale e di Combinata Nordica, completando ben dodici sfide di Coppa in dieci giorni.
I fuoriclasse stanno per iniziare la stagione di Coppa del Mondo, partendo subito veloci dalla finnica Ruka con una prova dedicata agli sprinter (29 novembre). Dalla Finlandia alla norvegese Lillehammer, all’elvetica Davos e alla slovena Planica, dando ufficialmente il via al Tour de Ski 2019/2020 sabato 28 dicembre a Lenzerheide, in Svizzera, passando per Dobbiaco e approdando quindi in Val di Fiemme, fulcro – come sempre – dell’evento ispirato alla corsa a tappe ciclistica.
Tra i favoriti vi è il russo Sergej Ustiugov, uno che sa bene come si arriva “fino alla fine”: “Voglio dare il meglio di me, ma non riesco a fare previsioni. Io sono pronto a tutto”, ma le figure di spicco non si contano, a cominciare dal fenomeno Johannes Høsflot Klæbo, dall’altro russo Aleksandr Bol’šunov fino ai nostri Francesco De Fabiani e finalmente Federico Pellegrino che in terra fiemmese – grazie alla sprint – potrà essere grande protagonista. Modifiche e novità a parte, la battaglia sensazionale resta sempre quella ‘contro’ l’Alpe Cermis, di 9 km in tecnica libera con punte che sfiorano il 30% di pendenza, media del 12% e dislivello di 420 metri. Che vinca il migliore!

Info: www.fiemmeworldcup.com

ATTESA STELLARE NELLA CULLA DELLO SCI NORDICO. LA STAGIONE DI SALTO E COMBINATA STA PER PARTIRE

ATTESA STELLARE NELLA CULLA DELLO SCI NORDICO. LA STAGIONE DI SALTO E COMBINATA STA PER PARTIRE

Combinata Nordica e Salto Speciale in Val di Fiemme dal 10 al 12 gennaio
Coppa del Mondo in partenza – attesa per Costa e Pittin alla team sprint fiemmese
Favoriti i campioni in carica Jarl Magnus Riiber (combinata) e Ryōyū Kobayashi (salto)
Show allo Stadio del Salto di Predazzo con l’alternarsi delle due discipline

Tra un battito di ciglia la stagione di Coppa del Mondo di Combinata Nordica e di Salto Speciale prenderà vita, due specialità “volanti” alle quali gli appassionati potranno assistere “live” in Val di Fiemme dal 10 al 12 gennaio, subito dopo il rinnovato Tour de Ski con tappa finale nella ‘culla dello sci nordico’, completando un ‘mondialino’ nella vallata trentina di 12 gare di Coppa del Mondo in dieci giorni. La stagione dei saltatori partirà ufficialmente dal 22 al 24 novembre nelle tappe polacche di Wisla, quella dei combinatisti invece dalle tradizionali tappe finniche di Ruka, subito con tre gundersen per non farsi mancare nulla. Da Ruka alla norvegese Lillehammer e all’austriaca Ramsau per gli appuntamenti di dicembre. Dopodiché luci dei riflettori sulla Val di Fiemme, sia per le sfide di Combinata Nordica sia per il Salto Speciale, che lo scorso anno tornò a dettar legge in terra trentina dopo un’assenza prolungata. Più intenso il calendario dei saltatori i quali, dopo la Polonia, dovranno passare da Finlandia, Russia, Norvegia, Germania, Svizzera e ancora Germania nel torneo dei 4 trampolini che si completerà in Austria, prima di giungere anch’essi in Val di Fiemme accolti dallo storico comitato Nordic Ski Fiemme che da oltre trent’anni ospita grandi eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e nel 2026 anche le Olimpiadi. A gennaio – allo Stadio del Salto di Predazzo – i salti dal trampolino HS135 dei combinatisti verranno abbinati a due gundersen di 10 km a Lago di Tesero (10 e 11 gennaio), mentre domenica 12 gennaio si svolgerà la team sprint 2×7.5 km, prova che nel 2017 vide Alessandro Pittin e Samuel Costa centrare il podio. Sabato 11 e domenica 12 gennaio anche competizioni per la Coppa del Mondo di Salto Speciale sull’HS135, sempre allo stadio ‘olimpico’ della Val di Fiemme. Se dai saltatori ci si aspetta quantomeno una crescita – anche a detta di coach Federico Rigoni, – i combinatisti azzurri sono attesi al salto di qualità, con un Samuel Costa ritrovato dopo aver smaltito la ‘ruggine’ della passata stagione causata da un lungo stop e da una lenta riabilitazione: “Mi sono allenato bene ed ora sono pronto a partire”, afferma Costa. Dal miglior fondista di Coppa del Mondo nelle ultime due stagioni ci si aspettano invece miglioramenti al salto, ma Alessandro Pittin è fiducioso: “Sto tornando a divertirmi al salto e questa è una buona notizia”. A detta degli stessi protagonisti, il favorito numero uno per quanto riguarda la Combinata Nordica è il norvegese Jarl Magnus Riiber, mentre nel Salto Speciale vedremo se Ryōyū Kobayashi sarà capace di riconfermare l’annata “immacolata” che proprio in Val di Fiemme lo vide sfiorare il record assoluto di sette vittorie consecutive in Coppa del Mondo, impresa mai riuscita nella storia a nessun atleta, prima di portarsi il titolo assoluto nella terra del Sol Levante.
Info: www.fiemmeworldcup.com

STADIO DEL SALTO DI PREDAZZO IN FERMENTO. FENOMENI IN RADUNO E SOGNO OLIMPICO PER I GIOVANI

STADIO DEL SALTO DI PREDAZZO IN FERMENTO. FENOMENI IN RADUNO E SOGNO OLIMPICO PER I GIOVANI

Coppa del Mondo di Combinata Nordica e Salto Speciale dal 10 al 12 gennaio
Ai Campionati Italiani Assoluti di Predazzo brilla Samuel Costa davanti a Pittin
Applausi anche per Veronica Gianmoena (combinata), Elena Runggaldier e Giovanni Bresadola (Salto)
Da Kamil Stoch ad Eric Frenzel… tutti presenti ai trampolini in Val di Fiemme

Aspettando le Olimpiadi 2026, la Val di Fiemme consolida le proprie straordinarie capacità nell’allestire eventi di Coppa del Mondo. Il primo a palesarsi a gennaio sarà il Tour de Ski, ma la settimana successiva il comitato Fiemme Ski World Cup offrirà ad appassionati e spettatori lo spettacolare trittico di Coppa del Mondo di Salto Speciale e Combinata Nordica, entrambe specialità che si potranno gustare da vicino dal 10 al 12 gennaio. Lo Stadio del Salto di Predazzo, nella trentina Val di Fiemme, è già in movimento e negli scorsi giorni gli atleti delle più svariate categorie e discipline si sono succeduti tra prove di allenamento e gare. Lo start della stagione agonistica è in avvicinamento e a Predazzo il clima è internazionale.
Gli azzurri di Combinata e Salto erano in allenamento per affrontare i Campionati Italiani Assoluti dello scorso weekend. Nella Combinata Nordica ad imporsi è stato Samuel Costa, una bella notizia per la FISI e per lo sport italiano, visto che ora il gardenese sembra completamente recuperato dopo l’infortunio e pronto ad affrontare nel migliore dei modi la stagione che verrà. Secondo Alessandro Pittin, con i due a promettere battaglia alle team sprint di stagione. Veronica Gianmoena si riconferma tra le ragazze con una performance brillante sulla compagna Annika Sieff. Nel Salto Speciale applausi invece per Elena Runggaldier davanti alle sorelle Manuela e Lara Malsiner, e per Giovanni Bresadola su Federico Cecon ed Alex Insam.
Al FIS Development Camp di Salto & Combinata di Predazzo erano invece presenti nove nazioni (Bielorussia, Bulgaria, Estonia, Georgia, Lettonia, Romania, Serbia, Slovacchia ed Ungheria) e 45 atleti e ragazzi di età compresa tra i 13 ed i 20 anni, in rampa di lancio “olimpica”, mentre il germanico Eric Frenzel, combinatista che ha già vinto tutto in carriera (tre ori olimpici e sette mondiali di cui uno in Val di Fiemme nel 2013), si è cimentato ai trampolini predazzani nel corso del raduno della propria squadra nazionale, giunta nella “culla dello sci nordico” assieme alla compagine tedesca di Salto Speciale. E, a proposito di saltatori, mentre si esibiva il fenomeno polacco Kamil Stoch, un’altra ‘leggenda’ passata da Predazzo a salutare gli amici è Adam Małysz, il quale forse sente un po’ di nostalgia della vallata trentina… (vinse due ori ai Mondiali 2003 in Val di Fiemme). A settembre erano infine in preparazione a Predazzo le saltatrici americane e ai Campionati Italiani hanno partecipato anche i combinatisti americani.
A gennaio lo Stadio del Salto impegnerà i combinatisti con salti dal trampolino HS 135 abbinati a due prove da 10 km a Lago di Tesero (10 e 11 gennaio), mentre domenica 12 gennaio si svolgerà la team sprint 2 x 7.5 km. Sabato 11 e domenica 12 gennaio gare per la Coppa del Mondo di Salto Speciale sull’HS 135, sempre nello stadio ‘olimpico’ della Val di Fiemme.

Info: www.fiemmeworldcup.com

10 GARE DI COPPA DEL MONDO IN 10 GIORNI. VOLONTARI FIEMMESI AL LAVORO PER I GRANDI EVENTI

10 GARE DI COPPA DEL MONDO IN 10 GIORNI. VOLONTARI FIEMMESI AL LAVORO PER I GRANDI EVENTI

Inaugurato il gennaio fiemmese con la tradizionale festa dei volontari
Tour de Ski in Val di Fiemme il 5 e 6 gennaio
Coppa del Mondo di Combinata Nordica e Salto Speciale dall’11 al 13 gennaio
Il comitato Fiemme Ski World Cup sogna in grande

Alla festa dei volontari si inaugura una nuova stagione di Coppa del Mondo in Val di Fiemme. Il comitato organizzatore Fiemme Ski World Cup ha organizzato la tradizionale cena per ringraziare i numerosi volontari che ogni anno collaborano alla buona riuscita dei grandi appuntamenti internazionali ospitati sulle piste della località trentina. Anche quest’anno i contest del circo bianco fiemmese sono tanti: sono previste infatti dieci gare in dieci giorni, con il grande ritorno del Salto Speciale nel week end dell’11-13 gennaio.
A moderare la serata il presidente del comitato organizzatore Bruno Felicetti, sempre al vertice di Fiemme Ski World Cup. Assieme a lui anche l’assessore provinciale alla promozione sport e turismo di recente nomina, Roberto Failoni, intervenuto per sottolineare la grande importanza del volontariato per la Provincia di Trento e la sua stima per quello che «la gente di Fiemme» fa per il proprio territorio.
I volontari impegnati nell’organizzazione dei grandi eventi sportivi invernali sono seicento, un vero e proprio esercito di appassionati aumentati fino a superare la quota mille in occasione dei Mondiali. Alla festa loro dedicata hanno partecipato in 200, un bel momento di riunione in attesa di momenti più concitati. Una serata rilassata all’insegna della buona compagnia e del buon cibo, rallegrata dal simpatico show di Luciano Maci, imitatore e trasformista che nelle vesti di 20 personaggi della musica mondiale ha fatto ridere ed emozionare tutti. Dopo la proiezione di un breve video montato dai tecnici di Dolomiti Tv con i momenti salienti della stagione scorsa, il presidente di Fiemme Ski World Cup ha commentato dal palco: «con queste immagini viene sicuramente voglia di rimboccarsi le maniche e ripartire. Il 5-6 gennaio ci aspetta il Tour de Ski. L’11-13 gennaio sarà la volta della Combinata Nordica e del Salto Speciale, quest’ultimo a lasciare temporaneamente i trampolini delle più tradizionali regioni d’oltralpe come Austria e Germania, per portare le telecamere internazionali in Val di Fiemme». In arrivo per i volontari la nuova felpa di color blu Dryheat con il logo Fiemme Ski World Cup, un «piccolo riconoscimento nei confronti del grande lavoro che fate».
Il comitato Fiemme Ski World Cup intanto sta già pensando al futuro. I dirigenti della FIS hanno riconfermato le gare fiemmesi nel calendario del Tour de Ski per altri quattro anni, ma Felicetti con il suo staff sogna anche il 2026, quando le piste di Fiemme potrebbero ospitare addirittura le Olimpiadi, evento sportivo per eccellenza. In alternativa (perché no?) un quarto Campionato del Mondo…

Info: www.fiemmeworldcup.com

SPETTACOLO NORDICO IN VAL DI FIEMME (TN)

SPETTACOLO NORDICO IN VAL DI FIEMME (TN)

TOUR DE SKI E COMBINATA SOMMERSI DI NEVE ED INIZIATIVE

Tour de Ski con epilogo sull’Alpe Cermis il 6 e 7 gennaio
Coppa del Mondo di Combinata Nordica dal 12 al 14 gennaio
Après-Ski Race DJ Set, Tour del Gusto, Fiemme Rock & Roll e molto altro al Tour de Ski
Winterfest e la colazione gratuita Jump in the Breakfast per la Combinata Nordica

Comitato Fiemme Ski World Cup all’opera per realizzare i propri “grandi eventi” invernali, l’oramai prossimo Tour de Ski fra il Centro del Fondo di Lago di Tesero e l’Alpe Cermis, e la Coppa del Mondo di Combinata Nordica fra lo Stadio del Salto di Predazzo ed il Centro del Fondo.
Manifestazioni sportive d’inenarrabile bellezza e fatica, con la prima a disputarsi il 6 e 7 gennaio e la seconda dal 12 al 14 gennaio, grazie all’incommensurabile lavoro dei volontari fiemmesi, pronti a “spostarsi” immediatamente da una struttura all’altra garantendo massima qualità ai fondisti e combinatisti di Coppa del Mondo.
Ma la Val di Fiemme (TN) è capace di offrire anche tutta una serie di iniziative collaterali, coinvolgendo appassionati, spettatori o semplici curiosi, i quali potranno divertirsi e sostenere le performance degli atleti dalla prima all’ultima falcata. Venerdì sera alle ore 21 apertura scenografica con il concerto della Santoni Family Band al Fiemme Party Tent, mentre la gimkana per le categorie baby e cuccioli Fiemme Snow Kidz, novità assoluta accompagnata da musica dal vivo, aprirà le danze di sabato 6 gennaio alle ore 10, rifocillandosi poi con un delizioso pranzo trentino al tendone delle feste di Lago di Tesero. Le Mass Start femminile e maschile del Tour de Ski precederanno l’Après-Ski Race DJ Set delle ore 17, in compagnia dei Senselexx al tendone delle feste, ma il divertimento “bianco” proseguirà anche nelle ore successive con un invitante Felicetti Pasta Party alle ore 19.30 e nuovamente tanta musica con Fiemme Rock & Roll a partire dalle ore 21, questa volta sulle note dei gruppi musicali Killibilly’s ed Atrio.
“La febbre del sabato sera” anticiperà le contese più spettacolari dello sci di fondo, con gli amatori a dedicarsi alla Final Climb nell’evento di domenica mattina aperto a tutti, la “Rampa con i Campioni”, i fuoriclasse alla consueta e sontuosa Final Climb circondati dall’entusiasmo del foltissimo pubblico, e non è finita qui perché anche i giovani potranno cimentarsi in un’altra “prima”, la Junior Final Climb, mass start per la categoria ragazzi. A coronare il tutto ci penseranno le postazioni del Tour del Gusto lungo il percorso innevato, tutte da assaporare gustandosi una giornata di sport all’aria aperta.
Le iniziative di contorno del comitato Fiemme Ski World Cup non terminano qui, venendo esaltate e promosse anche nel fine settimana successivo, alla Coppa del Mondo di Combinata Nordica ci sarà infatti la Winterfest allo Sporting Center di Predazzo nella giornata di sabato a partire dalle ore 19.30, mentre sia sabato che domenica 14 gennaio tutti potranno gustare ‘Jump in the Breakfast’, croissant e cappuccini ammirando i balzi degli uomini volanti dello sci nordico.

L’ECOSOSTENIBILITÀ DI MARCIALONGA E FIEMME SKI WORLD CUP

L’ECOSOSTENIBILITÀ DI MARCIALONGA E FIEMME SKI WORLD CUP

UNITI PER L’AMBIENTE ASSIEME A REDO UPCYCLING

“Fare meglio è anche fare con meno, fare con tutti, fare con rispetto. Fare per stare bene e sentirsi parte di una comunità, fare come elemento distintivo dell’ingegno umano e dell’attitudine ad intraprendere”.

Marcialonga e l’ambiente, il rapporto d’amore prosegue nel riutilizzo di oggetti quali banner, striscioni, pettorali di gara, materiali divenuti obsoleti ma che “riprendono vita” grazie all’arte del riciclo.
Arriva così il progetto che Marcialonga e Fiemme Ski World Cup, in collaborazione con REDO upcycling – il marchio di design sostenibile promosso dalla A.L.P.I., la cooperativa sociale trentina specializzata nel riciclo creativo, hanno promosso congiuntamente a partire dalla stagione invernale 2018: “L’idea nasce dalla voglia di cercare insieme altre vie, più sostenibili ed etiche, per gestire alcune tipologie di “rifiuti”, in coerenza con l’anima profondamente verde della Val di Fiemme e con la passione per il design funzionale che si coniughi con lo spirito sportivo di entrambe le società”.
Ė stata così realizzata una collezione di borse casual utilizzando i banner pubblicitari impiegati in Valle, per non parlare dei sacchetti portascarpe creati mediante l’utilizzo dei pettorali di gara.
Chi deciderà dunque di acquistare una delle borse o un sacchetto portascarpe della collezione recycling si troverà in mano un pezzo unico, fatto a mano con cura e attenzione nei particolari, mentre gli oggetti da smaltire hanno dato la possibilità di attivare un meccanismo, attraverso la creatività di giovani designer e del lavoro di persone svantaggiate, che permette di dar vita a prodotti con un impatto sociale alto e un impatto ambientale basso, a dimostrazione del fatto che con creatività e lavoro si può dar vita a progetti innovativi e soprattutto senza il pericolo di mettere a repentaglio la salute del pianeta.
L’ambizioso pacchetto sull’Economia Circolare della Commissione Europea consente di realizzare significativi risparmi di energia e benefici per l’ambiente, crea posti di lavoro a livello locale, offre opportunità di integrazione sociale ed è strettamente correlato alle priorità dell’UE in materia di posti di lavoro, crescita, investimenti, agenda sociale e innovazione industriale.
L’economia europea va necessariamente orientata verso una direzione più sostenibile, con il passaggio ad un’economia più razionale, che consideri l’intero ciclo di vita dei prodotti; seguendo appieno questa nuova prospettiva europea Marcialonga e Fiemme Ski World Cup hanno deciso di fare un primo passo insieme, a cui ne seguiranno sicuramente altri negli anni a venire.
La prossima edizione della Marcialonga si svolgerà il 28 gennaio, mentre il comitato Fiemme Ski World Cup proporrà le sfide del Tour de Ski il 6 e 7 gennaio e la Coppa del Mondo di combinata nordica dal 12 al 14 gennaio.

12° TOUR DE SKI E COMBINATA NORDICA

12° TOUR DE SKI E COMBINATA NORDICA

FIEMME SKI WORLD CUP ALL’OPERA PER I GRANDI EVENTI

12° Tour de Ski in Val di Fiemme (TN) il 6 e 7 gennaio
Coppa del Mondo di Combinata Nordica dal 12 al 14 gennaio
Ieri sera riunione dei capiservizio del Comitato Fiemme Ski World Cup
Illustrati i programmi e le novità delle prossime edizioni

Il Comitato Fiemme Ski World Cup, capitanato dal presidente Bruno Felicetti, si è radunato ieri nella consueta riunione dei capiservizio, una serata per programmare e definire gli ultimi dettagli in vista delle prestigiose sfide di Coppa del Mondo, il prossimo anno ai nastri di partenza con la finale del 12° Tour de Ski del 6 e 7 gennaio in Val di Fiemme (TN), e la Combinata Nordica, prevista dal 12 al 14 gennaio tra lo Stadio del Salto di Predazzo ed il Centro del Fondo di Lago di Tesero. Quest’ultimo, sottolineano gli organizzatori, è già innevato per 1,5 km, e lo sarà nella propria interezza all’avvio delle strepitose gesta dei campioni del fondo. Illustrati anche i programmi dei due attesissimi appuntamenti, con alcune novità quali Fiemme Snow Kidz di sabato 6 gennaio alle ore 10, la Gimkana per baby e cuccioli, accompagnata da musica dal vivo, il tutto aspettando la partenza della Mass Start femminile alle ore 14.15 a Lago di Tesero, non prima di essersi deliziati al tendone delle feste con un buon pranzo tipico. Premiate le donne, toccherà alla Mass Start maschile delle ore 15.45, a seguire grande festa con Après-Ski Race DJ Set con i Senselexx presso il Tendone delle Feste (Fiemme Party Tent) alle ore 17, Felicetti Pasta Party alle ore 19.30 e Fiemme Rock & Roll dalle ore 21, con i Killibilly’s e gli Atrio. Spettatori ed appassionati potranno rimanere alzati fino a notte fonda, ma i fuoriclasse del fondo e gli amatori dovranno invece andare a letto presto, perché domenica 7 gennaio alle ore 9.30 scatta l’evento aperto a tutti “Rampa con i Campioni”, per chi avesse il desiderio e il coraggio di sfidare la leggendaria Final Climb. Campioni sul manto della pista Olimpia III di 9 km alle ore 11.30 (donne) e alle ore 14.30 (uomini). Nel mezzo, altra novità per i ragazzi con la prima edizione della Junior Final Climb, mass start della categoria ragazzi anche per incentivare i più giovani a divertirsi nel magico mondo della neve.
Meno di una settimana più tardi ecco approdare in Val di Fiemme la Coppa del Mondo di Combinata Nordica, con salto di prova sin da giovedì 11 gennaio alle ore 9 e qualifica della prima gara individuale dall’HS 135 un’ora più tardi. Venerdì si fa già sul serio, Individual Gundersen alle ore 9.30 dal trampolino e 10 km di fondo (4 x 2.5 km) alle ore 13.30. Sabato toccherà alle squadre con la Team Sprint HS 135 alle ore 10 e 2 x 7.5 km alle ore 15.45, a seguire premiazioni e tradizionale Winterfest allo Sporting Center di Predazzo a partire dalle ore 19.30. Domenica 14 gennaio una seconda prova individuale alle ore 10, anticipata da croissant e cappuccini gratis per tutti con il Jump in the Breakfast, con la prova finale allo stadio del fondo che scatterà alle ore 13.45 (4 x 2.5 km).
Sfide eccezionali, con il comitato fiemmese “padrone di casa” quando si tratta di sci nordico, sempre presente nelle figure del presidente Bruno Felicetti, del vicepresidente e responsabile dei volontari Mauro Dezulian, del segretario generale e responsabile dell’area sport Cristina Bellante, e di tutte le persone fondamentali ringraziate una ad una nel corso della serata d’incontro, tra le quali 50 capiservizio cui fanno riferimento centinaia di volontari, senza i quali sarebbe impossibile realizzare nella “culla dello sci nordico” eventi di tale calibro.
Info: www.fiemmeworldcup.com