Welcome to Magazine Premium

You can change this text in the options panel in the admin

There are tons of ways to configure Magazine Premium... The possibilities are endless!

Member Login

Lost your password?

UNA CAMPIONESSA OLIMPICA ALLA “DOLOMITICA”. BIKERS DI TRENTINO MTB IMPEGNATI NEL “RACE”

29 giugno 2018
By

Domenica 1° luglio 5.a Dolomitica Brenta Bike
Cecilia Maffei darà il via alla contesa e premierà gli atleti
Trentino MTB lungo il percorso “Race” di 55 km con start da Pinzolo
Domani alle ore 17 “Dolomini” – Domenica partenza agonisti alle 9.30

Una campionessa olimpica alla “Dolomitica Brenta Bike” di domenica a Pinzolo (TN).
La pinzolese pattinatrice di short track Cecilia Maffei si è portata a casa la medaglia d’argento nella staffetta 3000 metri degli scorsi Giochi Olimpici di Pyeongchang 2018, composta da Martina Valcepina, Lucia Peretti e dalla fuoriclasse Arianna Fontana, ed ora sarà impegnata a dare il via alla spettacolare prova di Trentino MTB e a premiare gli atleti, una quinta edizione che profuma già di storia e che regalerà tante novità ai bikers. Saranno ai nastri di partenza – tra gli altri – anche Tiago Ferreira, campione del mondo (2016) e d’Europa (2017), Hans Becking, Josè Dias e Naima Diesner, assieme ai protagonisti del circuito Lorena Zocca, Simona Mazzucotelli, campionessa in carica, Francesco Vaia, Andrea Zamboni, Michele Bazzanella, Fabio Strazzer, Michael Wohlgemuth, Patrizia D’Amato e tanti altri. Domani alle ore 17 i piccoli della “Dolomini” affronteranno un percorso in staffetta loro dedicato, mentre domenica 1 luglio i bikers si metteranno alla prova lungo un “Ride” non competitivo e lungo il tracciato “Race” di 55 km di Trentino MTB. Dopo la partenza da Pinzolo (agonisti ore 9.30) la gara si dirigerà verso Carisolo proseguendo sulla strada asfaltata principale che sale per 8 tornanti fino alla località Maniva. Le pendenze vanno via via ad aumentare, proseguendo in single track fino alla cabinovia Pinzolo-Campiglio Express. Asfalto, sterrato e sentiero le mete successive, attraversando un guado ed un ponticello in direzione Malga Fratte. Ripide scalinate, laghetti e casette in legno lungo il percorso “dolomitico”, l’itinerario si fa sempre più suggestivo, attraversando il parco e poi un altro ponte in località Fortini. Dalla pista da sci al fitto bosco, sfilando verso i pascoli per dirigersi – pedalata dopo pedalata – verso il fatidico rifugio Graffer. Al bivio del rifugio Boch si girerà a destra, proseguendo fino al rifugio Graffer, imboccando il single track in direzione Dosso della Vagliana per scendere (tratto tecnico) verso Malga Vagliana. Lo sterrato si fa sempre più presente e al tornante di Malga Vaglianella ci si cimenterà con un altro single track. Passata una vecchia ‘calchera’ si gira a destra su sentiero attraverso i pascoli. Seguono 700 metri fino alla località Rio Falzè, attraversando la strada statale e imboccando la strada sterrata per Malga Vigo. Passate le due rampe cementate, la strada spiana. Sentieri tecnici su sterrato la faranno da padroni, giungendo dopo qualche chilometro a un nuovo crocevia (località Fogajard). I bikers costeggeranno poi il fiume che conduce nuovamente all’impianto Pinzolo-Campiglio Express. Dal centro di Sant’Antonio di Mavignola ad una ripida stradina sottostante, alla volta di un sentiero tecnico che taglia la strada asfaltata sino a località Ponte Canale, proiettandosi decisi in direzione Pinzolo. Ultimo scollinamento prima di scendere per 1.2 km, prima su via sterrata e poi su asfalto, per raggiungere il piazzale della chiesa di Pinzolo, da dove i bikers erano partiti per una lunga avventura…
Per info ed iscrizioni: www.dolomiticabike.com

Tags:



Articoli con foto